Major, un cartello per la musica digitale?

Varie cause legali riunite a New York: nel corso degli anni le grandi sorelle avrebbero comunicato in segreto per fissare accordi illeciti. Stabilite soglie condivise di prezzo per ogni canzone distribuita online

Roma – Avrebbero stretto accordi in gran segreto per gettare sul mercato della musica digitale l’ombra di un vero e proprio cartello. Le grandi sorelle del disco si sarebbero così riunite per stabilire una soglia condivisa di guadagni a partire da milioni di canzoni online. Sono queste, in estrema sintesi, le accuse da cui si dovranno difendere le etichette, dato il recente segnale di via libera al processo da parte di una corte d’appello di New York.

Un gruppo di tre giudici del tribunale di Manhattan ha infatti fornito l’autorizzazione a procedere, stabilendo che un numero sufficiente di prove è stato presentato a sostegno delle accuse. Riprenderà in questo modo il tragitto legale di un processo nato nell’aprile del 2007 e bruscamente interrottosi nell’ottobre 2008. Un giudice newyorchese aveva infatti sottolineato l’inesistenza di fatti concreti a sostegno dell’accusa.

O, meglio, accuse. Si tratta in realtà di un’azione legale che ha messo insieme 28 cause, intentate sul territorio degli Stati Uniti tra la fine del 2005 e il luglio del 2006. Tutte contro le grandi sorelle del disco – tra cui Universal, Sony BMG e Warner Music Group – per lo stesso motivo: avrebbero comunicato tra di loro nel corso degli anni, siglato accordi segreti legati a distribuzione, restrizioni d’uso e soprattutto dinamiche condivise di prezzo .

Nello specifico , pare che le grandi etichette in questione abbiano previsto delle clausole comuni chiamate dall’accusa most favored nation . Queste avrebbero avuto come obiettivo quello di tutelare gli interessi economici reciproci, ad esempio attraverso la stipulazione di un patto sulle dinamiche di prezzo della musica digitale. Precisamente, una soglia condivisa di 0,70 centesimi di dollaro (circa 0,50 centesimi di euro) per ogni brano online.

In altre parole, un cartello. Un insieme di attori del mercato digitale che si mettono insieme per fare muro, per limitare la concorrenza, per raccogliere la maggior parte dei profitti. Non a caso, le accuse hanno portato all’attenzione della corte una strana coincidenza : che le major negli scorsi anni si siano rifiutate di fare affari con eMusic, rivenditore numero due negli Stati Uniti. Ovvero con un servizio che offre i propri brani a 0,25 centesimi di dollaro, senza restrizioni alcune sull’utilizzo da parte degli utenti delle canzoni acquistate.

Condizioni di vendita che non sarebbero affatto gradite alle major del suono, che hanno invece optato – stando sempre alle accuse – per canali online più profittevoli. Come ad esempio iTunes. Come ad esempio i servizi (ormai collassati) MusicNet e pressplay . Le etichette avrebbero così preferito un invitante cocktail a base di costosi abbonamenti annuali e meccanismi di DRM. A loro, adesso, la palla.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giovanna scrive:
    Re: Sono dei releaser?
    per chi vuole inviti lockerz o vuole saperne di più ...http://www.privateshopbazar.com/lockerz/lockerz.html
  • stratos scrive:
    4 osservazioni
    Voglio essere conciso e schematicoA) a furia di tirare fuori dei cavilli a Como non è rimasto neppure un cinemaB) la costituzione è stata scritta in un periodo in cui non era diffusa neppure la radio eC) la giustizia civile in Italia ha dei tempi talmente lunghi da spingere facilmente qualcuno a darsi giustizia da seD) ci si appella ossessivamente alla privacy nella sola miaura in cui si ha qual'osa da nascondereGrazie
    • nemo230775 scrive:
      Re: 4 osservazioni
      - Scritto da: stratos
      Voglio essere conciso e schematico
      A) a furia di tirare fuori dei cavilli a Como non
      è rimasto neppure un
      cinemai cinema stanno sparendo per la diffusione dei multisala, che sono sempre strapieni, la pirateria non centra un corno.
      B) la costituzione è stata scritta in un periodo
      in cui non era diffusa neppure la radioi diritti che difende sono alla base del vivere civile, il fatto che a te possa sembrare(forse a ragione) che rinunciando a qualche diritto si possa ottenere qualche risultato in piu' sul piano della legalita', non toglie che una volta scardinate le difese che proteggono la nostra vita di cittadini inermi di fronte ai poteri forti, non si potrebbe tornare indietro tanto facilmente e per far guadagnare qualche soldo in piu' a gente gia ricca, ci ritroveremmo presto con la censura sulla posta come sotto il fascismo. (no non son comunista evitate le solite sparate.)
      e
      C) la giustizia civile in Italia ha dei tempi
      talmente lunghi da spingere facilmente qualcuno a
      darsi giustizia da
      segli stipendi in italia son talmente bassi da spingere qualcuno a svaligiare una banca.....e che hai dimostrato?
      D) ci si appella ossessivamente alla privacy
      nella sola miaura in cui si ha qual'osa da
      nasconderesisi mi piacerebbe avere la macchina di Marty McFly per portarti negli anni trenta in italia ed abbandonartici...
      Grazieprego
  • Nicola Amatucci scrive:
    FORSE HO UN'IDEA!!!
    Cioè... pensavo: la siae prende i diritti dalla vendita della musica online, dei film online, dei videogame online comprati all'estero? forse forse è per recuperare anche su questo?
  • Alex scrive:
    Colpire
    I dirigenti ed il personale di FAPAV hanno commesso vili azioni di spionaggio ai danni della popolazione, e vanno quindi puniti con forza.Questa gente deve ora aspettarsi di diventare il bersaglio di atti di ritorsione dura ed esemplare, così come le loro famiglie che beneficiano delle loro pratiche immorali.Poiché non possiamo aspettarci alcun sostegno dallo Stato, che sostiene beceramente le "ragioni" del business e si sta adoperando per la soppressione della libertà di parola in Internet, l'iniziativa passa ora nelle nostre mani.Faremo giustizia.Chi stesse seguendo questo forum e dovesse essere impiegato da organizzazioni criminali come FAPAV o altri ha due possibilità: cambiare lavoro o avere a che fare con noi.
  • Pasquale Pippone scrive:
    Denuciarli ?
    FAPAV Andrebbe denunciata ?
  • cr69 scrive:
    medusa distribuzione
    dalla classifica dei film piu' scaricati forniti dalla favap tutti sono riconducibili alla medusa di berlusconi...cosa significa tutto cio per voi?
  • Stefano scrive:
    Favap sara in buona fede?
    E come se io andassi dal magistrato e chiedessi di arrestare tizio perche l'ho visto spacciare una droga.. insomma se passasse una cosa del genere chiunque si puo' sostituire allo stato. Io leggendo l'articolo non ho proprio pensato che si continuano a difendere i pirati, qui non si parla di pirati. Si parla di ip, di una societa privata che si sostituisce alle forze dell'ordine, senza alcuna autorizzazione. I pirati fino a prova contraria sono loro. E siccome in italia la legge antipirateria e' un reato penale, non basta certo un gioco di parole, di ip per arrestare o tantomeno scollegare un "utente". Il reato penale e' personale, bisogna trovare esattamente la persona che la commesso, e non certo basta un ip.
    • Riketto scrive:
      Re: Favap sara in buona fede?
      - Scritto da: Stefano
      E come se io andassi dal magistrato e chiedessi
      di arrestare tizio perche l'ho visto spacciare
      una droga.. Cosi' funzionava la Securitate di Ceausescu. Ti stava sulle palle il vicino? Facevi una delazione anonima e arrivavano gli ometti...
  • Non mi volgio registrare scrive:
    Equo compenso
    E intanto è passata la tassa sull'equo compenso anche per gli HD: 30 euro per tagli superiori a 250 GB.
    • Non mi volgio registrare scrive:
      Re: Equo compenso
      Link: http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1263481888506_d1.pdf
    • IlDeMo scrive:
      Re: Equo compenso
      - Scritto da: Non mi volgio registrare
      E intanto è passata la tassa sull'equo compenso
      anche per gli HD: 30 euro per tagli superiori a
      250
      GB.quindi ?non esistono piu pirati ?
      • zi_o_zio scrive:
        Re: Equo compenso
        - Scritto da: IlDeMo
        - Scritto da: Non mi volgio registrare

        E intanto è passata la tassa sull'equo compenso

        anche per gli HD: 30 euro per tagli superiori a

        250

        GB.

        quindi ?
        non esistono piu pirati ?Eh eh eh, ma costoro non son mica dilettanti; ciò che paghiamo e pagheremo sempre più caro è il tanto strombazzato diritto alla copia di bkUp personale. Praticamente è una tassa patrimoniale a beneficio di privati cittadini.E' l'AGGIO del signore.Vedi pagina 3 (allegato tecnico) del documento postato soprahttp://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1263481888506_d1.pdfcit."Determinazione del compenso per la riproduzione (leggi copia) privata ... legge 22 Aprile 1941 n. 633.Lo scambio resta reato. Se tanto mi da tanto, per il reato di "pirateria" verranno reintrodotte le punizioni corporali.Ciao
        • Zirp scrive:
          Re: Equo compenso
          dai dai esageri complettamente. sino ad ora potresti scaricare quanto vuoi. In italia nessun magistrato ha mai fatto qualcosa contro il p2p.
    • Lemon scrive:
      Re: Equo compenso
      - Scritto da: Non mi volgio registrare
      E intanto è passata la tassa sull'equo compenso
      anche per gli HD: 30 euro per tagli superiori a
      250
      GB.ladri, non avranno i miei soldi
    • Civil Servant scrive:
      Re: Equo compenso
      - Scritto da: Non mi volgio registrare
      E intanto è passata la tassa sull'equo compenso
      anche per gli HD: 30 euro per tagli superiori a
      250
      GB.E uno li compra dall'estero.Me ne frego se pago parecchio di spese di spedizione, almeno quei soldi non me li ladra la SIAE.
    • Pasquale Pippone scrive:
      Re: Equo compenso
      Compreremo all'estero, dove la tassa non c'è ancora... Anche perchè un pacco che arriva dall'UE non è soggetto a dogana.....
  • Roberto scrive:
    Esiste la privacy
    Non è possibile che strutture private esercitino uno spionaggio non autorizzato ai danni di ignari navigatori internet. Tramite il tracciamento possono sapere tutto quello che fanno compresi gli accessi ai propri conti online, assicurazione, email ecc.... Insomma conoscendo sorgente e destinazione possono risalire a tutti i dati privati di un cittadino. Questo Spionaggio va troncato subito e gli spioni devono essere puniti subito. Queste attività devono essere autorizzate da un giudice e realizzate dalla polizia postale e non da Aziende private che potrebbero falsare dati per estorcere denaro ai cittadini. Adesso basta!!!!
    • Zirp scrive:
      Re: Esiste la privacy
      in un supermercato vi sono pure dei detectives o una camera con la quale si registra un furto. Lì non è mica una violazione della tua privacy.
  • Giannino scrive:
    Qualche cosa non mi quadra..
    E' facilissimo raccogliere ip di chi condivide sulle varie piattaforme p2p. Ma come hanno fatto ad associare l'ip ad una persona fisica? Queste informazioni possono essere fornite dal provider alle autorita' competenti, solo dietro richiesta di un magistrato.COME CAVOLO HANNO FATTO LORO AD AVERLI??
    • NicoUniCrem a scrive:
      Re: Qualche cosa non mi quadra..
      ma..infatti per me loro hanno solo una lista di IP...e se con "un certo programma" hanno matchato IP e Persone Fische sono da galera diretta, punto.
      • Ste scrive:
        Re: Qualche cosa non mi quadra..
        - Scritto da: NicoUniCrem a
        ma..infatti per me loro hanno solo una lista di
        IP...
        e se con "un certo programma" hanno matchato IP e
        Persone Fische sono da galera diretta,
        punto.Con un certo programma possono aver capito chi è l'ISP, di che marca è il pc, vagamente la zona geografica in cui risiedono (se l'ISP non li fa uscire proxati altrove) e forse poco di altro.Però associare l'IP a nomi e cognomi lo possono fare SOLO gli ISP e formalmente SOLO dietro mandato di autorità giudiziaria (come nel caso Peppermint).
    • pabloski scrive:
      Re: Qualche cosa non mi quadra..
      infatti non li hanno e per questo hanno tirato in ballo Telecom, con la speranza che il tribunale costringa l'azienda a tirare fuori i nomi
  • abbia contenuto scrive:
    Pirati di Natale!
    Vorrei proprio sapere chi ancora scarica film italiani e come fanno a piacere.Forse, chi lo fa è perchè:1) gli piace veder lampeggiare il led del modem mentre scarica2) ?Altro non saprei.
    • Valeren scrive:
      Re: Pirati di Natale!
      Guarda che sono usciti dei bellissimi film italiani di recente!Io ho adorato "Notturno bus" (2006 o 2007), ma sono un fan di Pannofino (e della mezzogiorno ^_^ ).E poi tanti altri titoli!Tipo...Uhm...Un secondo...
      • zi_o_zio scrive:
        Re: Pirati di Natale!
        - Scritto da: Valeren
        Io ho adorato "Notturno bus" (2006 o 2007), ma
        sono un fan di Pannofino (e della mezzogiorno ^_^
        ).Grazie della segnalazione, provo a prenderlo stasera da mio cugggino videtecaro tapino. :)ciao
  • Bart scrive:
    Fapav
    Troppi della Fapav che scrivono. Tacete.
  • Bart scrive:
    Fascisti
    Fascisti.
    • picard12 scrive:
      Re: Fascisti
      ma va la!!! sono i comunisti, che esistono ancora a fare questo e ben altro... vedi cina, cuba, e se vogliamo dirla tutta, con la benevolenza di T100, anche in iran... di una certa ideologia, che non si può dire..altrimenti si scatena la censura delle cose che non si possono dire..
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Fascisti
        "Fascista" è un atteggiamento, l'atteggiamento del forte contro il debole, della prevaricazione, dell'abuso di potere, della sproporzione delle forze.Non capisco perchè, ogni volta che uno usa questo termine, i soliti che votano a destra si devono sentire in dovere di dire "eh ma i comunisti..." ma che cacchio c'entra?
  • Ste scrive:
    Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
    Hanno individuato una decina di siti contenenti link (penso siano siti ed2k e/o torrent e/o altro). Bene. Nulla di più facile.Hanno individuato "centinaia di migliaia" IP di utenti telecom a scaricare opere protette tramite piattaforme p2p (tecnicamente possibile) e non solo...e qui devono iniziare a spiegarmi come hanno fatto.Ma soprattutto come hanno fatto (legalmente) ad associare un dato download del file Z, come originato dall'utente X, tramite un link prelevato dal sito Y!Ovvero se come si dice nell'articolo hanno ricostruito i percorsi di traffico dei pacchetti da/per un dato IP (=utente). Perchè le modalità tecniche potrebbero evidenziare gravi violazioni alla normativa. Come correttamente evidenziato nell'articolo nemmeno gli ISP potrebbero far ciò, senza le dovute autorizzazioni legali.Si dirà: ma lo si è fatto per combattere un reato.Bene...però se io ammazzo un ladro per combattere un reato...commetto un reato parimenti punibile e anzi più grave.
    • Valeren scrive:
      Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
      Esattamente per questo il magistrato gli aveva detto che era meglio se ritiravano tutto.Anche se secondo me avrebbe dovuto procedere d'ufficio.
    • Canguro di scorta scrive:
      Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
      Divertente esercizio intellettuale, proviamo a cercare di capire.Allora io voglio sapere chi ha scaricato l'opera ? Allora semplicemente mi connetto con il BitTorrent e leggo la lista dei SEED, ossia le connessioni che la mia macchina fa verso i SEED. D'altra parte posso anche fare il trappolone, cioè fare io da SEED e aspettare che i PEER abXXXXXXXX. Se un indirizzo IP è un PEER e dopo un po` diventa SEED allora significa che si tratta di qualcuno che ha terminato lo scaricamento dell'opera.Una volta ottenuto l'indirizzo IP nasce il problema di capire chi è che ha quell'indirizzo IP. Apparentemete questo lo possono sapere solo gli ISP, ma non è assolutamente così.La navigazione lascia tracce, poi ci sono gli SPYWARE. Giusto per farti un esempio doubleclick, recentemente acquistata da Google, sfruttando le fantastiche regole della privacy canadese e i coockies, ha costruito centinaia di migliaia di profili di navigazione, nel momento in cui ti logghi su un sito con nome e cognome sei già XXXXXXX.C'è della gente che è stranamente convinta che la rete sia monodirezionale, che ciò che fa via Internet non sia rintracciabile e che youporn in realtà non possa fare una esatta statistica dei suoi gusti sessuali e delle sue polluzioni con tanto di dati anagrafici ... bah ...
      • NicoUniCrem a scrive:
        Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
        - Scritto da: Canguro di scorta

        Una volta ottenuto l'indirizzo IP nasce il
        problema di capire chi è che ha quell'indirizzo
        IP. Apparentemete questo lo possono sapere solo
        gli ISP, ma non è assolutamente
        così.ma...se gli IP sono dynamic mi spieghi come fai a risalire all'utente di un certo IP ?
        • Canguro di scorta scrive:
          Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
          - Scritto da: NicoUniCrem a
          - Scritto da: Canguro di scorta




          Una volta ottenuto l'indirizzo IP nasce il

          problema di capire chi è che ha quell'indirizzo

          IP. Apparentemete questo lo possono sapere solo

          gli ISP, ma non è assolutamente

          così.


          ma...se gli IP sono dynamic mi spieghi come fai a
          risalire all'utente di un certo IP
          ?Si ... semplice. L'IP dinamico non è un IP che cambia per ogni sito che visiti, ma solo un IP che cambia ad ogni connessione o eventualmente a rotazione ogni tot ore.Tralasciando le subnet come quella di Fastweb, il download di un torrent può richiedere diverse ore. Durante quelle ore il tuo IP è sempre quello ed è in bella mostra nell'elenco di tutti (o buona parte) di quelli che stanno scaricando la stessa opera, con un semplice client torrent li puoi vedere. Ebbene, se nello stesso tempo tu ti logghi per vedere una email su un sito che non mette al sicuro i tuoi dati o che li vende ecco che qualcuno li potrà comprare. Ti assicuro che è legale in molti paesi.Intere società che forniscono servizi apparentemente gratuiti in realtà collezionano dati personali e si fanno pagare per fonirli o anche per conservarli.Poi se parliamo di windows, ci sono migliaia di shareware pieni di spyware di ogni genere che tengono costantemente sotto controllo il tuo IP, e le tracciature mediante coockies di cui doubleclick era la regina prima che si santificasse con Google.In questo senso pensa per esempio a Facebook che ti obbliga di fatto a mettere un nome vero e a dichiarare i tuoi legami, ammette l'utilizzo di applicazioni esterne e poi ti avvisa ... attento che possono accedere ai tuoi dati personali ... ma si certo ... chi e come una società in equador magari ? Però tutti a giocare con ste cagate e magari sotto stanno scaricando con torrent.Basta pensare al potere che avrebbe Google se solo volesse. Ti piazza un coockie che ti tiene costantemente sotto controllo e logga tutte le ricerche che fai, se poi usi igoogle è ancora meglio perché gli dici direttamente come ti chiami prima ancora di accedere a gmail..... giusto per farti capire.
          • Canguro di scorta scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            si cookies si scrive senza la c ma è una cosa che non imparerò mai !
          • nicounicrem a scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            si ma resta il fatto che legalmente senza un mandato del PM non si può matchare indirizzo IP e persona fisica..poi senza utilizzare BitTorrent mi chiedo come sia possibile stabilire se uno stia scaricando un file legale o no...magari uso bittorrent per sharare un freeware software, non mi possono mica dire niente. Poi vabbè...chi è che non si cambia IP più volte per scaricare da bittorrent?
          • Canguro di scorta scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico

            poi senza utilizzare BitTorrent mi chiedo come
            sia possibile stabilire se uno stia scaricando un
            file legale o no...magari uso bittorrent per
            sharare un freeware software, non mi possono mica
            dire niente.
            Un minimo di conoscenza delle cose che si stanno dicendo è essenziale per qualsiasi discussione.Se non hai mai usato un bittorrent in vita tua è inutile che stiamo qui a discure. Se lo hai usato e non hai visto che c'è l'elenco di tutti gli IP che si connettono a te e quanto di QUEL TORRENT posseggono è ancora più inutile che ne discutiamo.
          • NicoUniCrem a scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            - Scritto da: Canguro di scorta
            Se non hai mai usato un bittorrent in vita tua è
            inutile che stiamo qui a discure. Se lo hai usato
            e non hai visto che c'è l'elenco di tutti gli IP
            che si connettono a te e quanto di QUEL TORRENT
            posseggono è ancora più inutile che ne
            discutiamo.Forse non hai capito cosa intendo...nel caso io stia seedando un file è ovvio che sappia se il file è legalmente scaricabile o no...Ma una azienda esterna come la FAPAV come fa a sapere se due indirizzi IP si stanno scambiando qualcosa di legale o no senza sniffare il pacchetto?
          • guast scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            Sei un po' di coccio eh ?Quello che stava cercando di spiegarti e che la persona della FAPAV non deve intercettare i dati che due persone si stanno scambiando, gli basta essere lui stesso che scarica.Si installa un client torrent e scarica un file lo controlla e poi si scrive un nota: scaricato file tale che era condiviso dagli IP ... ...
          • NicoUniCrem a scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            Non sono di coccio...semplicemente questa modalità di agire è talmente fuori da qualsiasi Best Practice e perseguibile penalmente che l'avevo scartata a priori...Condividere un file protetto da Copyright per loggare gli IP che seedano e downloadano per poi chiedere all'ISP il matching non sta nè in cielo nè in terra.Pensavo avessero richiesto qualche LOG di qualche router e avessero controllato porte o servizi che richiamassero Torrent..è per quello che non capivo come potessero avere il contenuto di quello che si stava sharando.Tutto qui. :D
      • krane scrive:
        Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
        - Scritto da: Canguro di scorta
        Divertente esercizio intellettuale, proviamo a
        cercare di capire.
        Allora io voglio sapere chi ha scaricato l'opera
        ? Allora semplicemente mi connetto con il
        BitTorrent e leggo la lista dei SEED, ossia le
        connessioni che la mia macchina fa verso i SEED.
        D'altra parte posso anche fare il trappolone,
        cioè fare io da SEED e aspettare che i PEER
        abXXXXXXXX. Se un indirizzo IP è un PEER e dopo
        un po` diventa SEED allora significa che si
        tratta di qualcuno che ha terminato lo
        scaricamento
        dell'opera.

        Una volta ottenuto l'indirizzo IP nasce il
        problema di capire chi è che ha quell'indirizzo
        IP. Apparentemete questo lo possono sapere solo
        gli ISP, ma non è assolutamente
        così.

        La navigazione lascia tracce, poi ci sono gli
        SPYWARE. Giusto per farti un esempio doubleclick,
        recentemente acquistata da Google, sfruttando le
        fantastiche regole della privacy canadese e i
        coockies, ha costruito centinaia di migliaia di
        profili di navigazione, nel momento in cui ti
        logghi su un sito con nome e cognome sei già
        XXXXXXX.Ma non solo, poi ci sono le minacce fisiche, la corruzione, gli attentati, insomma l'uomo e' debole e se si vuole utilizzare metodi illegali non e' difficile...
        C'è della gente che è stranamente convinta che la
        rete sia monodirezionale, che ciò che fa via
        Internet non sia rintracciabile e che youporn in
        realtà non possa fare una esatta statistica dei
        suoi gusti sessuali e delle sue polluzioni con
        tanto di dati anagrafici ... bah...
        • Canguro di scorta scrive:
          Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico

          Ma non solo, poi ci sono le minacce fisiche, la
          corruzione, gli attentati, insomma l'uomo e'
          debole e se si vuole utilizzare metodi illegali
          non e'
          difficile...
          Vero ... poi il fatto è che qualsiasi metodo illegale dopo che un po` di passaggi ne hanno fatto perdere le tracce, diventa legale.È come per i pomodori pugliesi (o le arance calabresi) , magari li raccoglie un povero cristo in nero a 15 euro il giorno, costretto a vivere in una baracca e pestato o sparato giornalmente, poi però quando sono inscatolati e piazzati sullo scaffale del supermercato a 30 centesimi, ti fanno pure lo scontrino fiscale.
          • krane scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            - Scritto da: Canguro di scorta

            Ma non solo, poi ci sono le minacce fisiche, la

            corruzione, gli attentati, insomma l'uomo e'

            debole e se si vuole utilizzare metodi illegali

            non e' difficile...
            Vero ... poi il fatto è che qualsiasi metodo
            illegale dopo che un po` di passaggi ne hanno
            fatto perdere le tracce, diventa legale.
            È come per i pomodori pugliesi (o le arance
            calabresi) , magari li raccoglie un povero cristo
            in nero a 15 euro il giorno, costretto a vivere
            in una baracca e pestato o sparato giornalmente,
            poi però quando sono inscatolati e piazzati sullo
            scaffale del supermercato a 30 centesimi, ti
            fanno pure lo scontrino fiscale.Guarda che stavamo parlando di privati che portano prove alla polizia, scommettiamo che questi pomodori non finiranno sulle mense della polizia portati da allegri negretti pestati ?
      • Lemon scrive:
        Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico

        D'altra parte posso anche fare il trappolone,
        cioè fare io da SEED e aspettare che i PEER
        abXXXXXXXX. Quoto tutto quel che hai scritto, anche nei post successivi, sul pezzo in questione però avrei da dire che forse si tratterebbe di istigazione, cosa ne pensi?
        • Ste scrive:
          Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
          Le procedure da te descritte sono più che verosimili, sono pienamente daccordo.E sia pure con modalità e sfumature diverse sono certamente utilizzate queste ed altre tecniche per spiare nelle reti p2p.Già se ne era parlato in passato: è molto facile ottenre indirizzi IP, chiunque può farlo.Tuttavia: i dati così raccolti (ed in particolare la loro eventuale associazione a persone fisiche con i metodi da te esposti) non hanno alcun valore legale di prova,nemmeno indiziaria,almeno in questo paese.Inoltre: il ragionamento non chiarisce il dubbio principale. Ovvero come abbiano stabilito il nesso causale tra utente, file ed eventuale sito.
          • Canguro di scorta scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico

            Tuttavia: i dati così raccolti (ed in particolare
            la loro eventuale associazione a persone fisiche
            con i metodi da te esposti) non hanno alcun
            valore legale di prova,nemmeno indiziaria,almeno
            in questo
            paese.E infatti il giudice li ha mandati a "quel" paese.Non sono entrato nel giuridico ma nel tecnico, mi hanno chiesto come hanno fatto a fare gli incroci e io gliel'ho spiegato.C'è un solo pericolo ... se passasse qualche strana tesi come quelle francesi, quando la FAPAV di turno mi porta una lista di IP con nomi e cognomi, che ha sua volta ha comperato da un database lussemburghese, attraverso società columbiane, potrei semplicemente applicare la legge del più forte, senza preoccuparmi di come quei dati siano arrivati in loro possesso, magari dietro la dicitura "Segreto Industriale".
          • Canguro di scorta scrive:
            Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
            E comunque, visto che sono spariti alcuni miei commenti solo perché contenevano metafore che la redazione non ha capito, si capisce che le leggi come l'articolo 21 della costituzione, sono a pura discrezione di chi le fa applicare.Addio.
        • Canguro di scorta scrive:
          Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
          - Scritto da: Lemon

          D'altra parte posso anche fare il trappolone,

          cioè fare io da SEED e aspettare che i PEER

          abXXXXXXXX.

          Quoto tutto quel che hai scritto, anche nei post
          successivi, sul pezzo in questione però avrei da
          dire che forse si tratterebbe di istigazione,
          cosa ne
          pensi?Eh ... questa è una bella domanda, comunque a scopo didattico informati su cosa sono le blocklist e su quanti IP di controllo siano costantemente in azione sulle reti P2P ;)
    • pabloski scrive:
      Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico
      - Scritto da: Ste
      Si dirà: ma lo si è fatto per combattere un reato.
      Bene...però se io ammazzo un ladro per combattere
      un reato...commetto un reato parimenti punibile e
      anzi più
      grave.nell'ordinamento italiano non è minimamente tollerata una cosa simile, anzi le prove raccolte in questo modo in tribunale vengono invalidateacquisire prove illegalmente è il metodo più veloce per permettere ad un criminale di farla franca
      • Ste scrive:
        Re: Non ho ben compreso un dettaglio tecnico


        acquisire prove illegalmente è il metodo più
        veloce per permettere ad un criminale di farla
        francaNon solo da noi. Persino negli USA.Ma infatti è proprio questo il succo della discussione politica e non solo che gira dietro a tutta la questione internet. Per il diritto di autore, ma non solo.Mancano norme specifiche e l'applicazione di quelle "tradizionali" produce dei vuoti o come in questo caso dei "mostri".Inoltre la totale impreparazione dei politici alla materia non permette di promulgare leggi adeguate.Leggi che in ogni caso avrebbero valore "locale" nei singoli stati, mentre internet ha scala globale.
  • M.R. scrive:
    Quindi combattere un reato...
    ...(anche se non è ancora chiaro se lo sia) con un reato ancora più grave (violazione di massa dei diritti dei cittadini) sarebbe lecito se a farlo sono i "grandi"?Facciamo a chi la spara più grossa, allora? Io rilancerei con la carcerazione preventiva per tutti e multe a chiunque: tanto prima o poi chiunque commette un errore, quindi perchè non risparmiare tempo e passare subito a incassare (CHE POI RESTA SEMPRE IL PRIMO, VERO E UNICO SCOPO DI OGNI AZIONE DEL GENERE)?
    • Wolf01 scrive:
      Re: Quindi combattere un reato...
      Quoto in toto
    • DarkOne scrive:
      Re: Quindi combattere un reato...
      - Scritto da: M.R.
      ...(anche se non è ancora chiaro se lo sia) con
      un reato ancora più grave (violazione di massa
      dei diritti dei cittadini) sarebbe lecito se a
      farlo sono i
      "grandi"?

      Facciamo a chi la spara più grossa, allora?
      Io rilancerei con la carcerazione preventiva per
      tutti e multe a chiunque: tanto prima o poi
      chiunque commette un errore, quindi perchè non
      risparmiare tempo e passare subito a incassare
      (CHE POI RESTA SEMPRE IL PRIMO, VERO E UNICO
      SCOPO DI OGNI AZIONE DEL
      GENERE)?*
    • Beastie scrive:
      Re: Quindi combattere un reato...
      cat ParentPost | echo
  • flymax scrive:
    Vincerà l'interesse economico più forte
    Vincerà l'interesse economico più forte.Considerando che molta parte di banda larga è usata per scaricare dal p2p (certo ci sono aziende, banche, software house che la usano per lavoro, ma credo che l'avvento della banda larga sia dovuta allo sviluppo contemporaneo del p2p, non certo per navigare più velocemente da casa), sarà più forte Telecom che vende questo servizio (altrimenti potremmo rimanere tutti a 1 mega) o gli interessi d'incasso delle varie società televisive, audiovisive, discografiche, cinematografiche e bla bla bla (forse eliminando un po' di corporazioni risparmiereste soldini) ce vedono diminuire sempre di più gli incassi?Forse le stesse autorità dovrebbero chiedersi se non è ora di tornare a cinema meno ricco di effetti speciali (costosi) e più carico di contenuti e abbassare un tantino il prezzo del biglietto (idem per la discografia).E soprattutto pagare meno avvocati...
    • Zirp scrive:
      Re: Vincerà l'interesse economico più forte
      sino a d ora hanno vinto i pirati.i politici sono fiffoni, altrmenti avrebbero chiarito la normativa lacunosa permettendo all'industria di incassare. ma non non l'hanno fatto.
      • Alessio scrive:
        Re: Vincerà l'interesse economico più forte
        - Scritto da: Zirp
        sino a d ora hanno vinto i pirati.
        i politici sono fiffoni, altrmenti avrebbero
        chiarito la normativa lacunosa permettendo
        all'industria di incassare. ma non non l'hanno
        fatto.I politici non sono fifoni, almeno non solo, sono semplicemente una manica di ignoranti pagati a peso d'oro per spingere il pulsantino del voto da chi li ha messi lì ben sapendo della loro mediocrità. Più mediocri sono e meno creano grane ai loro capi.
      • IlDeMo scrive:
        Re: Vincerà l'interesse economico più forte
        - Scritto da: Zirp
        sino a d ora hanno vinto i pirati.
        i politici sono fiffoni, altrmenti avrebbero
        chiarito la normativa lacunosa permettendo
        all'industria di incassare. ma non non l'hanno
        fatto.Sino ad ora hanno vinto i più forti,i più forti per ora sono le compagnie telefoniche.è solo questione di chi ha più soldi.
  • Funz scrive:
    E chi si dovrebbe fidare?
    Questi signori vanno dal magistrato con un file contenente numeri IP, orari e nomi di file.Chi garantisce la loro veridicità? Che garanzie offrono? Perchè un giudice dovrebbe decretare la chiusura di un sito o l'incriminazione di una persona in base a dati raccolti chissà come da chissà chi?Se passasse questa porcheria non saremmo più in uno Stato di diritto (se ancora lo siamo).
  • VaffapaV scrive:
    Analogia Autostradale
    A titolo di associazione privata mi metto a pedinare giorno e notte gli spostamenti in auto dei dirigenti Fapav fotografando ogni infrazione al codice della strada, dopodiché -foto alla mano- chiedo alla società autostrade che non li facciano più entrare al casello in quanto violano la legge. Sensato?
    • nOra scrive:
      Re: Analogia Autostradale
      - Scritto da: VaffapaV
      A titolo di associazione privata mi metto a
      pedinare giorno e notte gli spostamenti in auto
      dei dirigenti Fapav fotografando ogni infrazione
      al codice della strada, dopodiché -foto alla
      mano- chiedo alla società autostrade che non li
      facciano più entrare al casello in quanto violano
      la legge.
      Sensato?Intanto, le leggi non sono sempre "giuste". La giustizia stessa è relativa. Premesso questo procediamo.In questo caso non sarebbero le autostrade a dover negare l'acXXXXX, ma le autorità ritirerebbero la patente ai dirigenti FAPAV, impedendo loro di fatto di guidare. Punto.Questo è sensato.Per internet invece esiste una legge specifica (Decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70) che responsabilizza i provider. Per loro c'è per le autostrade no. Non discutiamo sulla bontà della legge. Non è questa la sede ne il topic.
      • krane scrive:
        Re: Analogia Autostradale
        - Scritto da: nOra
        - Scritto da: VaffapaV

        A titolo di associazione privata mi metto a

        pedinare giorno e notte gli spostamenti in auto

        dei dirigenti Fapav fotografando ogni infrazione

        al codice della strada, dopodiché -foto alla

        mano- chiedo alla società autostrade che non li

        facciano più entrare al casello in quanto

        violano la legge.

        Sensato?
        Intanto, le leggi non sono sempre "giuste".
        La giustizia stessa è relativa. Premesso questo
        procediamo.
        In questo caso non sarebbero le autostrade a
        dover negare l'acXXXXX, ma le autorità
        ritirerebbero la patente ai dirigenti FAPAV,
        impedendo loro di fatto di guidare.
        Punto.
        Questo è sensato.Non credo proprio succederebbe cosi' ne' sarebbe sensato. Solo l'autorita' giudiziaria puo' cercare prove seguendo modalita' certificate, il fotografo si beccherebbe anzi una denuncia.In parallelo ad un'eventuale indagine per trovare prove utilizzando metodi certificati.
        Per internet invece esiste una legge specifica
        (Decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70) che
        responsabilizza i provider. Per loro c'è per le
        autostrade no. Non discutiamo sulla bontà della
        legge. Non è questa la sede ne il topic.
      • Guybrush scrive:
        Re: Analogia Autostradale
        - Scritto da: nOra[...]
        Per internet invece esiste una legge specifica
        (Decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70) che
        responsabilizza i provider. Per loro c'è per le
        autostrade no. Non discutiamo sulla bontà della
        legge. Non è questa la sede ne il
        topic.Sai che centinaia di cracker in tutto il mondo ringraziano le major? Possono delinquere a piacimento e chi paga sono quei fessi che hanno un virus nel pc.
      • ToFu scrive:
        Re: Analogia Autostradale
        peccato che se fotografo infrazioni e vado al commissariato, mi mettono in galera per reato di giustizia privata e persecuzione.
  • Guardiano del Laogai scrive:
    Ruttolo
    Muto!
  • IlDeMo scrive:
    percentuali
    non si fanno mai veri numerimi piacerebbe sapere la percentuale dei prodotti pirati rispetto ad esempio ai film in sala+dvd+noleggioparliamo di una vera percentuale o di uno zero-virgola,non so voi ma io fatico a trovare posto al cinema10 anni fa quando eravamo in tanti non si superava le 50 persone e non ti assegnavano neanche il postoadesso invece c'è cosi tanta gente che trovi sempre qualcuno che ti rovina la visione del film.ma non erano tutti pirati? mah... forse qualcuno dira che non capisco un ca..ppero e forse ha ragione
    • AlessioC scrive:
      Re: percentuali
      - Scritto da: IlDeMo
      10 anni fa quando eravamo in tanti non si
      superava le 50 persone e non ti assegnavano
      neanche il
      posto

      adesso invece c'è cosi tanta gente che trovi
      sempre qualcuno che ti rovina la visione del
      film.

      ma non erano tutti pirati? Parole sante.Ci sono però fatti incontestabili:- scaricare materiale protetto da copyright illegalmente è male- per contro, la diffusione di tale materiale ha fatto aumentare anche il consumo lecito- le associazioni di tutela e gli avvocati ed i professionisti del settore (absit iniuria verbis -
      sono uno di loro) devono giustificare la loro esistenza- (visto che ci siamo con i brocardi) "pecunia non olet" e quindi ai titolari dei diritti non fa schifo la prospettiva di essere ancora più ricchi.Personalmente penso che la pirateria debba essere considerata un illecito ma che la sua presenza non sia completamente nociva per i titolari dei diritti. Ovviamente il problema, come quasi sempre, è trovare il "giusto compromesso"...
      • nOra scrive:
        Re: percentuali


        Personalmente penso che la pirateria debba essere
        considerata un illecito ma che la sua presenza
        non sia completamente nociva per i titolari dei
        diritti. Ovviamente il problema, come quasi
        sempre, è trovare il "giusto
        compromesso"...Ecco finalmente un post intelligente.Il problema non è la pirateria in se, ma piuttosto l'impatto che ha!L'Italia, secondo studi dell'IIPA, è messa molto male da questo punto di vista e tutti i settori dell'intrattenimento hanno dei tassi di pirateria troppo elevati.Come ogni fenomeno, è fisiologico che anche in Italia esista la pirateria. Il punto è però porre dei limiti accettabili al fenomeno stesso ma soprattutto che il fenomeno sia effettivament perseguito.Duqnue ci sta il discorso del giusto compromesso, perchè alla fine di questo si tratta!
        • Nome e cognome scrive:
          Re: percentuali
          - Scritto da: nOra
          Ecco finalmente un post intelligente.
          Il problema non è la pirateria in se, ma
          piuttosto l'impatto che
          ha!Il problema non è la pirateria, sono i film scadenti che fa e promuove l'industria italiana. Diciamo la verità, a parte qualche regista veramente bravo, e credo che siano solo due (non faccio nomi), il resto è spazzatura.Non credo che FAVACOSO intenda difendere i diritti d'autore dei film stranieri, quindi presumo che il discorso sia incentrato su quelli italiani, che non si meritano nulla.Scaricare questi film è uno spreco di banda.Prima di lagnarsi di qualcosa, sarebbe il caso di verificare se il calo degli introiti è da imputarsi alla scarsa qualità dei film che tra l'altro vengono riprodotti con clichè anni 80 (vacanze di pasquale a vattelapesca) o altre porcherie tratte da fiction televisive.Questa è la ragione del calo, non di 1000 persone su milioni che scaricano questa robaccia.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: percentuali
            Robaccia tra l'altro spesso realizzata con i fondi destinati ai "film culturali", pertanto soldi nostri !
          • Anonimo Svitato scrive:
            Re: percentuali
            Infatti, ho sentito anche io la "notizia" dei fondi per finanziare quella spazzatura.
      • bubba scrive:
        Re: percentuali

        Ci sono però fatti incontestabili:
        - scaricare materiale protetto da copyright
        illegalmente è
        malequesta e' un PO FORTE come affermazione.. comprendo scritta per brevita'...a parte che il copyright e' parzialmente diverso dal nostrano diritto d'autore (come sara' parzialmente diverso da quello russo ecc), la sostanza e' che ogni prodotto creativo mette in capo ALL'AUTORE dei diritti. Il che NON implica affatto, di per se, che "scaricare" tali prodotti sia illegale. Infatti sappiamo bene che la GIGANTESCA distorsione deriva dalle collecting society, e dalla infinita parcelizzazione/compravendita/rimpallo di tali diritti, che hanno corrotto completamente il sistema a favore loro e degli Editori... spingendo per orride normative.. e viceversa..
        - le associazioni di tutela e gli avvocati ed i
        professionisti del settore (absit iniuria verbis
        -
        sono uno di loro) devono giustificare la loro
        esistenzaahah.. onore alla sincerita' :) ma non potreste lavorare su cose serie? (es: violazioni sulle normative di sicurezza sul lavoro.. ecc)
        Personalmente penso che la pirateria debba essere
        considerata un illecito ma che la sua presenza
        non sia completamente nociva per i titolari dei
        diritti. Ovviamente il problema, come quasi
        sempre, è trovare il "giusto
        compromesso"...sarebbe molto semplice eliminare il 70% della cosidetta pirateria in un sol botto...basterebbe stabilire che:- prodotti video dopo 5 anni dalla prima pubblicazione- prodotti audio e libri dopo 10 anni dalla prima pubblicazionesiano lecitamente copiabili da privati senza scopo di mero lucro
        • AlessioC scrive:
          Re: percentuali
          - Scritto da: bubba

          Ci sono però fatti incontestabili:

          - scaricare materiale protetto da copyright

          illegalmente è

          male
          questa e' un PO FORTE come affermazione..
          comprendo scritta per
          brevita'...Senza polemica, temo che tu non abbia letto con attenzione.Ho scritto, magari per brevità come dici tu:"scaricare materiale protetto da copyright illegalmente è male"La parola chiave è "illegalmente" e non "male".Il fatto che il diritto d'autore (o il copyright, in questo caso è totalmente identico) sorga a titolo originario in capo all'autore è del tutto irrilevante. Se l'autore ti dà il permesso (es. perché ha applicato una certa licenza CC) e tu scarichi non lo stai facendo "illegalmente" e viceversa. Ergo, quanto ho scritto è forse opinabile nella forma ma non nella sostanza.
          sarebbe molto semplice eliminare il 70% della
          cosidetta pirateria in un sol
          botto...
          basterebbe stabilire che:
          - prodotti video dopo 5 anni dalla prima
          pubblicazione
          - prodotti audio e libri dopo 10 anni dalla prima
          pubblicazione
          siano lecitamente copiabili da privati senza
          scopo di mero
          lucroE' uno scenario inapplicabile per ragioni economiche. L'industria dell'intrattenimento vive sempre più di "diritti connessi": prova tu a spiegare a Walt Disney che dopo 5 anni il prossimo Biancaneve può circolare senza problemi nei meandri del P2P...Ciao
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: percentuali
            contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: percentuali
            Caso mai bisognerebbe chiedere alla disney che alza il periodo del copyright fino all'apocalisse per sfruttare economicamente opere antichissime che manco stanno nei loro cataloghi è una forzatura.
  • wirp2 scrive:
    Scorza, quello che dice mi quadra poco.
    Perche' parla di "pedinare in rete milioni di ignari cittadini"? Da quanto riporta sembra che la FARAP abbia verificato l'esistenza di server che offrono contenuti in violazione del diritto di autore. Ed ha chiesto a Telecom di oscurarli. Messa cosi', sembra un caso diverso da quello Peppermint. Qui non sembra si siano acquisiti indirizzi IP che si richiede all'operatore di incrociare con gli utenti, per poi perseguire questi ultimi. Si e' piuttosto verificato che esistono siti che offrono contenuti in violazione del copyright. Cio' non richiede tracciamento degli accessi. Dov'e' la violazione della privacy degli utenti?
    • anonimo scrive:
      Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
      copio-incollo:"Un mese fa con un software trovammo un certo numero di persone che scaricavano film e musica. Andammo dal magistrato molto contenti, con nome e cognome, ... "O ha raccontato una balla oppure... del resto Logistep mandò delle lettere a casa dei titolari degli abbonamenti. Devono aver incrociato i record degli IP con un qualche database forse illegale o ottenuto illegalmente. E comunque non sarei così sicuro che si possano rastrellare IP in allegria.Ma c'è qualcuno che legge gli articoli prima di commentare?
      • wirp2 scrive:
        Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
        - Scritto da: anonimo
        copio-incollo:

        "Un mese fa con un software trovammo un certo
        numero di persone che scaricavano film e musica.
        Andammo dal magistrato molto contenti, con nome e
        cognome, ...
        "...
        Ma c'è qualcuno che legge gli articoli prima di
        commentare?Me lo chiedo anch'io, visto che l'estratto fa riferimento ad una iniziativa dell'aprile del 2009 e non a quella in oggetto all'articolo. Iniziativa che consiste nella richiesta a telecom di oscurare i siti e non di fornire i nomi utenti associati ad indirizzi IP.
        • anonimo scrive:
          Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
          Hey hai ragione. Rileggiendo dice che FAPAV ha ricostruito il percorso degli utenti ma non che chiede chi sono le persone titolari degli IP (magari lo sanno già ma questo è un altro discorso).
        • zi_o_zio scrive:
          Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
          - Scritto da: wirp2
          Iniziativa che consiste nella richiesta a telecom
          di oscurare i siti e non di fornire i nomi utenti
          associati ad indirizzi
          IP.Sui seguenti presupposti:cit.presupposto dell'azione cautelare promossa dalla Federazione antipirateria nei confronti di Telecom sarebbe la circostanza che centinaia di migliaia di utenti italiani negli ultimi mesi avrebbero utilizzato le risorse di connettività messe loro a disposizione da Telecom per scaricare film ed altre opere audiovisive dai "siti famosi del peer to peer" e non solo.ciao
    • Valeren scrive:
      Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
      La richiesta di messa al bando è dovuta al fatto che quei siti avevano molti visitatori, e l'unico modo per avere questo dato preciso è il tracciamento.Di sicuro l'acXXXXX volontario al log delle connessioni non gliel'hanno dato :D
      • wirp2 scrive:
        Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
        - Scritto da: Valeren
        La richiesta di messa al bando è dovuta al fatto
        che quei siti avevano molti visitatori, ma e' condizione necessaria?
      • ToFu scrive:
        Re: Scorza, quello che dice mi quadra poco.
        Le strade che usate per andare in svizzera vengono usate anche da migliaia di evasori eppure gli onesti cittadini che pagano le tasse non chiedono che la svizzera venga murata.Internet è una grande autostrada, non sta ai detendtori dei diritti d'autore decidere cosa la gente può e non può visitare, indipendentemente da quello che si potrebbe fare.
  • anonimo scrive:
    legge europea
    Andate solo a cercarvi cosa dice il testo approvato dall'unione europea poi potrete parlare una legge e stata fatta quindi e solo questione di tempo
    • ruppolo scrive:
      Re: legge europea
      - Scritto da: anonimo
      Andate solo a cercarvi cosa dice il testo
      approvato dall'unione europea poi potrete parlare
      una legge e stata fatta quindi e solo questione
      di
      tempoRiproviamo così:Andate solo a cercarvi cosa dice il testo approvato dall'Unione Europea. Poi potrete parlare. Una legge è stata fatta, quindi è solo questione di tempo.Tutta un'altra cosa, eh?
  • wirp2 scrive:
    si sta parlando di Megavideo e simili?
    Beh, in questo caso una bella legnata ci sta tutta. Chi fa profitto con la violazione del copyright di filmati offerti in streaming di qualita' orrenda deve solo chiudere.
    • ruppolo scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      Concordo.
    • soulista scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      - Scritto da: wirp2
      Beh, in questo caso una bella legnata ci sta
      tutta. Chi fa profitto con la violazione del
      copyright di filmati offerti in streaming di
      qualita' orrenda deve solo
      chiudere.non sanno nemmeno Loro di cosa stanno parlando. Per Loro il vuvuvu è pieno zeppo di siti pedofili e siti che clicchi e scarichi lemmepitré.E quando dico "Loro" non so nemmeno io di cosa sto parlando.
      • dadada scrive:
        Re: si sta parlando di Megavideo e simili?

        non sanno nemmeno Loro di cosa stanno parlando.
        Per Loro il vuvuvu è pieno zeppo di siti pedofili
        e siti che clicchi e scarichi
        lemmepitré.
        E quando dico "Loro" non so nemmeno io di cosa
        sto
        parlando.:D
    • Sgabbio scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      Quando capirete che un sito di videostreming come youtube e affini, non guadagnano sui contenuti ma su chi usa il servizio ?
      • ruppolo scrive:
        Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
        - Scritto da: Sgabbio
        Quando capirete che un sito di videostreming come
        youtube e affini, non guadagnano sui contenuti ma
        su chi usa il servizio
        ?Questa proprio non l'ho capita... sembra una frase in contraddizione.
        • ullala scrive:
          Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Sgabbio

          Quando capirete che un sito di videostreming
          come

          youtube e affini, non guadagnano sui contenuti
          ma

          su chi usa il servizio

          ?

          Questa proprio non l'ho capita... sembra una
          frase in
          contraddizione.Mbeh tutti i tuoi post dimostrano che questa non è la sola cosa che non capisci!
        • Sgabbio scrive:
          Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
          mi spiego meglio.Un sito come youtube non guadagna sul contenuto del video, ma su chi guarda il video o lo carica eventualmente.
      • pippo raudo scrive:
        Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
        magari il servizio lo usano perche' ci trovano roba protetta da copyright non credi? se su megavideo e youtube ci fossero realmente solo video amatoriali non ci andrebbe nessuno
        • wirp2 scrive:
          Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
          - Scritto da: pippo raudo
          magari il servizio lo usano perche' ci trovano
          roba protetta da copyright non credi? se su
          megavideo e youtube ci fossero realmente solo
          video amatoriali non ci andrebbe
          nessunoIMHO YouTube e' ben diverso da Megavideo e non andrebbero messi sullo stesso piano. Per il secondo la volonta' di fare profitto attraverso un illecito e' evidente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
            Non mi sembra visto che anche su megavideo fanno dei rastrellamenti in nome del copyright. Solo che ha differenza di youtube, la cosa fa meno notizia.
    • Faxx scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      - Scritto da: wirp2
      Beh, in questo caso una bella legnata ci sta
      tutta. Chi fa profitto con la violazione del
      copyright di filmati offerti in streaming di
      qualita' orrenda deve solo chiudere.Giusto. E' ora di streaming di buona qualità, perdinci! :P
    • Franky scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      - Scritto da: wirp2
      Beh, in questo caso una bella legnata ci sta
      tutta. Chi fa profitto con la violazione del
      copyright di filmati offerti in streaming di
      qualita' orrenda deve solo
      chiudere.In primis quindi dovrebbero chiudere i tg televisivi che utilizzano senza il consenso degli autori dei filmati...i filmati presenti su youtube...e che ci costruiscono un intero telegiornale...senza dare un centesimo agli autori dei video...ne' a youtube... !!!Le televisioni traggono profitti economici dal lavoro altrui e dovrebbero pagare le fonti del loro profitto!!! Dovrebbero pagare tutte le persone che fanno apparire in video sfruttando la loro immagine e le loro storie....!!!!dopotutto per lo meno l'utente internettiano che guarda un film su internet non ci guadagna niente...e viene crocifisso....quando e' autore invece si fa bastonare dalla tv che sfrutta i suoi filmati..!!!!
    • Io Me stesso scrive:
      Re: si sta parlando di Megavideo e simili?
      Beh da che ci sono i vari megaqui mega li e mega la riesco a scaricare i film senza condividere una beata ceppa...cosi salvo il mio deretano. non condividendo non c'è illecito.
  • Lemon scrive:
    Privacy ed IP
    Finchè non c'è l'associazione con un nome e cognome mi risulta non ci sia nessuna violazione della privacy, questo solo per chiarezza, non sono comunque d'accordo con i metodi della FAPAV sempre che sia vero quello che è scritto.
    • anonimo scrive:
      Re: Privacy ed IP
      "Un mese fa con un software trovammo un certo numero di persone che scaricavano film e musica. Andammo dal magistrato molto contenti, con nome e cognome, ... "O ha raccontato una balla oppure... del resto Logistep mandò delle lettere a casa dei titolari degli abbonamenti. Devono aver incrociato i record degli IP con un qualche database forse illegale o ottenuto illegalmente. E comunque non sarei così sicuro che si possano rastrellare IP in allegria.Ma c'è qualcuno che legge gli articoli prima di commentare?
      • Lemon scrive:
        Re: Privacy ed IP
        - Scritto da: anonimo
        "Un mese fa con un software trovammo un certo
        numero di persone che scaricavano film e musica.
        Andammo dal magistrato molto contenti, con nome e
        cognome, ...
        "
        O ha raccontato una balla oppure... del resto
        Logistep mandò delle lettere a casa dei titolari
        degli abbonamenti. Devono aver incrociato i
        record degli IP con un qualche database forse
        illegale o ottenuto illegalmente. E comunque non
        sarei così sicuro che si possano rastrellare IP
        in
        allegria.
        Ma c'è qualcuno che legge gli articoli prima di
        commentare?Si, lo avevo letto anche io ma parlavo in generale. E poi più sopra nell'articolo si fa riferimento ad IP quindi ho postato comunque, non volevo entrare nel caso specifico.
      • ruppolo scrive:
        Re: Privacy ed IP
        - Scritto da: anonimo
        E comunque non
        sarei così sicuro che si possano rastrellare IP
        in
        allegria.Certo che si può. Anche tutti, se vuoi.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Privacy ed IP
          Hmmm non si se in italia sia possibile che un ente privato possa fare un rastrellamento cosi per sport.
          • ruppolo scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: Sgabbio
            Hmmm non si se in italia sia possibile che un
            ente privato possa fare un rastrellamento cosi
            per
            sport.Chiunque può, per sport, rastrellare indirizzi.
          • ullala scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            Hmmm non si se in italia sia possibile che un

            ente privato possa fare un rastrellamento cosi

            per

            sport.
            Chiunque può, per sport, rastrellare indirizzi.No non puòe sopratutto non può sniffare traffico!Articolo 15Costituzione ItalianaLo può fare SOLO la magistratura è scritto NERO su Bianco!
          • Lemon scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Sgabbio


            Hmmm non si se in italia sia possibile che un


            ente privato possa fare un rastrellamento cosi


            per


            sport.

            Chiunque può, per sport, rastrellare indirizzi.

            No non può
            e sopratutto non può sniffare traffico!
            Articolo 15
            Costituzione Italiana
            Lo può fare SOLO la magistratura è scritto NERO
            su
            Bianco!Ma qua nessuno parla di sniffare, infatti chi ha un sito web può avere tutte le statistiche che vuole sulla navigazione in base all'indirizzo ip, la pagina che visita ecc. Adesso non so bene come funzioni, però ad occhi mi viene da dire che se inizio a scaricare un torrent e nel frattempo controllo chi prende pezzi del mio non sto intercettando nulla.. o sbaglio?
          • ullala scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Sgabbio



            Hmmm non si se in italia sia possibile che
            un



            ente privato possa fare un rastrellamento
            cosi



            per



            sport.


            Chiunque può, per sport, rastrellare
            indirizzi.



            No non può

            e sopratutto non può sniffare traffico!

            Articolo 15

            Costituzione Italiana

            Lo può fare SOLO la magistratura è scritto NERO

            su

            Bianco!

            Ma qua nessuno parla di sniffare, infatti chi ha
            un sito web può avere tutte le statistiche che
            vuole sulla navigazione in base all'indirizzo ip,
            la pagina che visita ecc.

            Adesso non so bene come funzioni, però ad occhi
            mi viene da dire che se inizio a scaricare un
            torrent e nel frattempo controllo chi prende
            pezzi del mio non sto intercettando nulla.. o
            sbaglio?Sbagli perchè non lo scarica da te!ma da qualcun altro, e anche lì, sempre che lo scarichi e sempre che al nome corrisponda un contenuto che è quello che il nome fa pensare... il protocollo funziona così!Il "sito" coi link non ha nessun contenuto e quindi non sa nulla di utilizzabile in termini legali!
          • Lemon scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: Lemon

            - Scritto da: ullala


            - Scritto da: ruppolo



            - Scritto da: Sgabbio




            Hmmm non si se in italia sia possibile che

            un




            ente privato possa fare un rastrellamento

            cosi




            per




            sport.



            Chiunque può, per sport, rastrellare

            indirizzi.





            No non può


            e sopratutto non può sniffare traffico!


            Articolo 15


            Costituzione Italiana


            Lo può fare SOLO la magistratura è scritto
            NERO


            su


            Bianco!



            Ma qua nessuno parla di sniffare, infatti chi ha

            un sito web può avere tutte le statistiche che

            vuole sulla navigazione in base all'indirizzo
            ip,

            la pagina che visita ecc.



            Adesso non so bene come funzioni, però ad occhi

            mi viene da dire che se inizio a scaricare un

            torrent e nel frattempo controllo chi prende

            pezzi del mio non sto intercettando nulla.. o

            sbaglio?

            Sbagli perchè non lo scarica da te!
            ma da qualcun altro, e anche lì, sempre che lo
            scarichi e sempre che al nome corrisponda un
            contenuto che è quello che il nome fa pensare...
            il protocollo funziona
            così!
            Il "sito" coi link non ha nessun contenuto e
            quindi non sa nulla di utilizzabile in termini
            legali!eh no calma, non intentedevo dire il file torrent che fa partire il download, intendo dire il file da scaricare, in quel caso hai connessioni anche alla tua macchina da gente che prende pezzi da te. O sbaglio?
          • NicoUniCrem a scrive:
            Re: Privacy ed IP
            Quando scarichi un torrent (il file vero e proprio) formalmente sono tutte connessioni da un IP ad un altro IP...e qui se anche rastrellano gli IP cosa me ne frega..potrebbero essere tranquillamente connessioni a servizi legittimi...dal momento in cui però sanno COSA sto scaricando vuol dire che hanno sniffato il payload dei tuoi pacchetti...e questo non si può fare...
          • Canguro di scorta scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: NicoUniCrem a
            Quando scarichi un torrent (il file vero e
            proprio) formalmente sono tutte connessioni da un
            IP ad un altro IP...e qui se anche rastrellano
            gli IP cosa me ne frega..potrebbero essere
            tranquillamente connessioni a servizi
            legittimi...

            dal momento in cui però sanno COSA sto scaricando
            vuol dire che hanno sniffato il payload dei tuoi
            pacchetti...e questo non si può
            fare..No !!!Semplicemnte che si sono messi pure loro a scaricare quella cosa e il torrent gli ha gentilmente fornito il tuo IP come peer o seed ok ?Ops ...
          • Lemon scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: NicoUniCrem a
            Quando scarichi un torrent (il file vero e
            proprio) formalmente sono tutte connessioni da un
            IP ad un altro IP...e qui se anche rastrellano
            gli IP cosa me ne frega..potrebbero essere
            tranquillamente connessioni a servizi
            legittimi...

            dal momento in cui però sanno COSA sto scaricando
            vuol dire che hanno sniffato il payload dei tuoi
            pacchetti...e questo non si può
            fare...Se io nella mia macchina sto condivendeno un solo torrent protetto da diritto d'autore allora vedrò connessioni solo che fanno riferimento a quel download, quali altri servizi legittimi ho aperto? tra l'altro non serve nessun payload, a livello di sistema si vede già a quale applicazione ti colleghi (tramite il numero di porta) e magari l'applicazione stessa ti memorizza a quale file ha acXXXXX quella connessione, esattamente come un web server.Piuttosto c'è da dire se mettendo in condivisione un file non faccia una instigazione al reato, ecco, questo si che è da valutare.
          • ullala scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: NicoUniCrem a

            Quando scarichi un torrent (il file vero e

            proprio) formalmente sono tutte connessioni da
            un

            IP ad un altro IP...e qui se anche rastrellano

            gli IP cosa me ne frega..potrebbero essere

            tranquillamente connessioni a servizi

            legittimi...




            dal momento in cui però sanno COSA sto
            scaricando

            vuol dire che hanno sniffato il payload dei tuoi

            pacchetti...e questo non si può

            fare...

            Se io nella mia macchina sto condivendeno un solo
            torrent protetto da diritto d'autore allora vedrò
            connessioni solo che fanno riferimento a quel
            download, quali altri servizi legittimi ho
            aperto? tra l'altro non serve nessun payload, a
            livello di sistema si vede già a quale
            applicazione ti colleghi (tramite il numero di
            porta) e magari l'applicazione stessa ti
            memorizza a quale file ha acXXXXX quella
            connessione, esattamente come un web
            server.

            Piuttosto c'è da dire se mettendo in condivisione
            un file non faccia una instigazione al reato,
            ecco, questo si che è da
            valutare.Non hai capito una ceppa, non e' possibile in nessun caso sapere cosa c'e' veramente in un file senza scaricarlo e leggerlo!
          • NicoUniCrem a scrive:
            Re: Privacy ed IP
            forse mi sono espresso male...Il mio dubbio è come riescano a capire COSA tu stia scaricando SENZA a loro volta utilizzare un client Bittorrent e volutamente seedare un file protetto da copyright (in questo caso sarebbero nel torto anche loro no ?)tutto qui...
          • ullala scrive:
            Re: Privacy ed IP
            - Scritto da: NicoUniCrem a
            forse mi sono espresso male...
            Il mio dubbio è come riescano a capire COSA tu
            stia scaricando SENZA a loro volta utilizzare un
            client Bittorrent e volutamente seedare un file
            protetto da copyright (in questo caso sarebbero
            nel torto anche loro no
            ?)

            tutto qui...Non sei tu che ti sei espresso male e' lui che finge di non capire per non pagare dazio!
          • Zirp scrive:
            Re: Privacy ed IP
            ed il detective nel supermercato? Le camere?presumo che non sei giurista.
      • Canguro di scorta scrive:
        Re: Privacy ed IP

        degli abbonamenti. Devono aver incrociato i
        record degli IP con un qualche database forse
        illegale o ottenuto illegalmente. E comunque non
        sarei così sicuro che si possano rastrellare IP
        inCome ho già spiegato è sufficiente che ti agganci ad un sito che ti spara un doubleclick (legale secondo la legislazione Canadese dove ha sede doubleclick) e ti logghi con nome e cognome. In quel momento sei registrato ed è tutto perfettamente legale.
    • Alessio scrive:
      Re: Privacy ed IP
      - Scritto da: Lemon
      Finchè non c'è l'associazione con un nome e
      cognome mi risulta non ci sia nessuna violazione
      della privacy, questo solo per chiarezza, non
      sono comunque d'accordo con i metodi della FAPAV
      sempre che sia vero quello che è
      scritto.E si tratta appunto di ipotesi di reato a carico di ignoti, semprechè quello che viene portato in procura per aprire un fascicolo di indagine sia materiale legittimo
  • Marco Ravich scrive:
    Avanti così !
    Succederà che la gente - man mano - comincerà ad attingere a materiale libero (Creative Commons) sempre più frequentemente e, come sta avvenendo per i software open source, ci libereremo di loro.Forza, continuate così !
    • nOra scrive:
      Re: Avanti così !
      - Scritto da: Marco Ravich
      Succederà che la gente - man mano - comincerà ad
      attingere a materiale libero (Creative Commons)
      sempre più frequentemente e, come sta avvenendo
      per i software open source, ci libereremo di
      loro.

      Forza, continuate così !Speriamo che ciò avvenga... ma la realtà (purtroppo) è che rispetto ai prodotti commerciali i prodotti free non sono all'altezza!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Avanti così !
        Hmmm se parliamo di photoshop hai ragione, ma altri fanno bene il loro sXXXXX lavoro :D
      • lol scrive:
        Re: Avanti così !

        Speriamo che ciò avvenga... ma la realtà
        (purtroppo) è che rispetto ai prodotti
        commerciali i prodotti free non sono
        all'altezza!Tradotto:affermazione generalistica di chi non sa di cosa parla.PS: free è diverso da open
        • nOra scrive:
          Re: Avanti così !

          Tradotto:
          affermazione generalistica di chi non sa di cosa
          parla.
          PS: free è diverso da openHai ragione. Free non è open, e viceversa.Ma il messaggio che passa, e che si vuol far passare, parlando dell'open è la sua "nautura" free, in primis, poi viene il resto... o no?
          • zi_o_zio scrive:
            Re: Avanti così !
            - Scritto da: nOra

            Tradotto:

            affermazione generalistica di chi non sa di cosa

            parla.

            PS: free è diverso da open

            Hai ragione. Free non è open, e viceversa.
            Ma il messaggio che passa, e che si vuol far
            passare, parlando dell'open è la sua "nautura"
            free, in primis, poi viene il resto... o
            no?Ni. Nel senso che si pone l'accento sul "free" per "attirare le masse.Gratis fa marketing.Ma l'aspetto più importante, dell'OpenSource in generale e del Freesoftware in particolare, è la grande libertà di utilizzo che ne deriva.Ciao
      • ruppolo scrive:
        Re: Avanti così !
        - Scritto da: nOra
        Speriamo che ciò avvenga... ma la realtà
        (purtroppo) è che rispetto ai prodotti
        commerciali i prodotti free non sono
        all'altezza!Mi fa ridere, questo "purtroppo". Ma purtroppo per chi? Per te o per le famiglie di tutti gli sviluppatori?Tu che lavoro fai?
        • nOra scrive:
          Re: Avanti così !

          Mi fa ridere, questo "purtroppo". Ma purtroppo
          per chi? Per te o per le famiglie di tutti gli
          sviluppatori?Purtroppo per tutti, sia me che te che le famiglie degli sviluppatori.
          Tu che lavoro fai?Sono un impiegato d'azienda... perchè me lo chiedi?Che differenza farebbe?
          • Alessio scrive:
            Re: Avanti così !
            - Scritto da: nOra

            Mi fa ridere, questo "purtroppo". Ma purtroppo

            per chi? Per te o per le famiglie di tutti gli

            sviluppatori?

            Purtroppo per tutti, sia me che te che le
            famiglie degli
            sviluppatori.


            Tu che lavoro fai?

            Sono un impiegato d'azienda... perchè me lo
            chiedi?
            Che differenza farebbe?Immagino un impiegato d'azienda in ferie...
  • nOra scrive:
    Pedinare?
    Si legge: ancora una volta, infatti, l'industria ha ritenuto di poter arbitrariamente esercitare poteri investigativi sostituendosi all'autorità giudiziaria ed alle forze di polizia e di poter così - in un intervallo più o meno lungo di tempo - pedinare in Rete milioni di ignari cittadini...Mi chiedo come si faccia a pedinare gli utenti... per pedinare qualcuno prima lo devi conoscere... o no?Ecco qui l'evidenza dell'inaccuratezza dell'articolo di Scorza.Si controlla il traffico del sito e si verifica da quale ISP proviene il maggior traffico.Poi è più che lecito che si richieda all'autorità giudiziaria di prendere provvedimenti, o no????Mah!
    • Nome e cognome Data di nascita scrive:
      Re: Pedinare?
      ....non ti rendi conto dei pericoli insiti nellestensione semplicistica alla rete di massicce attività di controllo.Ps. non insistere con il lancio dei sassi, se vuoi parlare con scorza fallo privatamente
      • nOra scrive:
        Re: Pedinare?
        - Scritto da: Nome e cognome Data di nascita
        ....non ti rendi conto dei pericoli insiti
        nellestensione semplicistica alla rete di
        massicce attività di
        controllo.Ma quale attività di controllo massiccia? Mi chiedo chi la faccia e come si faccia. Non confondiamo le cose e non facciamo confondere le idee alle persone con cose che non esistono... mica siamo sull'Enterprise!
        Ps. non insistere con il lancio dei sassi, se
        vuoi parlare con scorza fallo
        privatamentePerchè farlo in privato quando Scorza si rivolge a tutti i navigatori?
        • krane scrive:
          Re: Pedinare?
          - Scritto da: nOra
          - Scritto da: Nome e cognome Data di nascita

          ....non ti rendi conto dei pericoli insiti

          nellestensione semplicistica alla rete di

          massicce attività di

          controllo.
          Ma quale attività di controllo massiccia? Mi
          chiedo chi la faccia e come si faccia. Non
          confondiamo le cose e non facciamo confondere le
          idee alle persone con cose che non esistono...
          mica siamo sull'Enterprise !Anni di spionaggio industriale da parte degli stati uniti con echelon non ci hanno insegnato niente.http://www.tuning-store.net/echelon/index.phpSe vuoi cercarlo e' disponibile sul sito del Parlamento europeo il rapporto preliminare (draft) relativo all'indagine svolta su Echelon, il sistema di spionaggio nato durante la guerra fredda e ora, a quanto pare, utilizzato per lo spionaggio industriale a favore delle imprese americane e degli altri Paesi che fanno parte dell'iniziativa.

          Ps. non insistere con il lancio dei sassi, se

          vuoi parlare con scorza fallo privatamente
          Perchè farlo in privato quando Scorza si rivolge
          a tutti i navigatori?
          • nOra scrive:
            Re: Pedinare?

            Anni di spionaggio industriale da parte degli
            stati uniti con echelon non ci hanno insegnato
            niente.Eh già, perchè la FAPAV si avvale di ECHELON.Ribadisco, non siamo sull'Enterprise.
          • krane scrive:
            Re: Pedinare?
            - Scritto da: nOra

            Anni di spionaggio industriale da parte degli

            stati uniti con echelon non ci hanno insegnato

            niente.
            Eh già, perchè la FAPAV si avvale di ECHELON.
            Ribadisco, non siamo sull'Enterprise.Tu parlavi di : "pericoli insiti nellestensione semplicistica alla rete di massicce attività di controllo."Ed io ho confermato che e' gia' da anni cosi', si siamo sull'Enterprise e non te ne sei reso conto.
          • nOra scrive:
            Re: Pedinare?

            Tu parlavi di : "pericoli insiti nellestensione
            semplicistica alla rete di massicce attività di
            controllo."In realtà lo diceva la persona che mi ha risposto.Semmai mi chiedevo chi lo facesse...
            Ed io ho confermato che e' gia' da anni cosi', si
            siamo sull'Enterprise e non te ne sei reso
            conto.Scusa, ma cerchiamo di evitare di parlare di fuffa.Sta certo che la FAPAV non usa ECHELON per monitare chi scarica i film.Questo era il senso della mie affermazione.
          • krane scrive:
            Re: Pedinare?
            - Scritto da: nOra

            Tu parlavi di : "pericoli insiti nellestensione

            semplicistica alla rete di massicce attività di

            controllo."
            In realtà lo diceva la persona che mi ha risposto.
            Semmai mi chiedevo chi lo facesse...

            Ed io ho confermato che e' gia' da anni cosi',

            si siamo sull'Enterprise e non te ne sei reso

            conto.
            Scusa, ma cerchiamo di evitare di parlare di
            fuffa.
            Sta certo che la FAPAV non usa ECHELON per
            monitare chi scarica i film.
            Questo era il senso della mie affermazione.Il senso della mia e' che la tecnologia per farlo c'e', e viene utilizzata per fare anche di peggio, se aggiungessimo leggi che consentono ai provider di spiare tutti siamo rovinati e dovremo imparare a usare la criptazione per tutto (cosa che comunque non farebbe male fare).
          • nOra scrive:
            Re: Pedinare?

            Il senso della mia e' che la tecnologia per farlo
            c'e', e viene utilizzata per fare anche di
            peggio, se aggiungessimo leggi che consentono ai
            provider di spiare tutti siamo rovinati e dovremo
            imparare a usare la criptazione per tutto (cosa
            che comunque non farebbe male
            fare).Permettimi di affermare che non serve una legge affinchè i provider spiino gli utenti... il buon senso mi dice che questo già accade...Invece esiste una legge a tutela dei diritti d'autore che va a responsabilizzare i provider, e dovrebbe essere art 16 o 17 LDA.Il punto è che è inapplicata! In breve, il testo dice che se il provider viene messo a conoscenza di atti illeciti che vengono svolti attreverso i suoi servizi (e qui il nocciolo della questione), su ordine dell'autorità giudiziaria è tenuto a prestarsi affinchè la condotta in violazione cessi.FAPAV sta facendo la sua parte segnalando la questione all'autorità.Niente di più niente di meno.Mi chiedo a che scandalo si riferisca Scorza... mah!
          • Alessio scrive:
            Re: Pedinare?
            - Scritto da: nOra

            Il senso della mia e' che la tecnologia per
            farlo

            c'e', e viene utilizzata per fare anche di

            peggio, se aggiungessimo leggi che consentono ai

            provider di spiare tutti siamo rovinati e
            dovremo

            imparare a usare la criptazione per tutto (cosa

            che comunque non farebbe male

            fare).

            Permettimi di affermare che non serve una legge
            affinchè i provider spiino gli utenti... il buon
            senso mi dice che questo già
            accade...

            Invece esiste una legge a tutela dei diritti
            d'autore che va a responsabilizzare i provider, e
            dovrebbe essere art 16 o 17
            LDA.
            Il punto è che è inapplicata! In breve, il testo
            dice che se il provider viene messo a conoscenza
            di atti illeciti che vengono svolti attreverso i
            suoi servizi (e qui il nocciolo della questione),
            su ordine dell'autorità giudiziaria è tenuto a
            prestarsi affinchè la condotta in violazione
            cessi.

            FAPAV sta facendo la sua parte segnalando la
            questione
            all'autorità.
            Niente di più niente di meno.
            Mi chiedo a che scandalo si riferisca Scorza...
            mah!Se è vero che la FAPAV stia facendo solo il suo dovere usando quesi dati non si capisce perchè in procura l'abbiano presa a pesci in faccia, che c'è, si tratta di toghe rosse?
          • Vault Dweller scrive:
            Re: Pedinare?
            - Scritto da: nOra

            Il senso della mia e' che la tecnologia per
            farlo

            c'e', e viene utilizzata per fare anche di

            peggio, se aggiungessimo leggi che consentono ai

            provider di spiare tutti siamo rovinati e
            dovremo

            imparare a usare la criptazione per tutto (cosa

            che comunque non farebbe male

            fare).

            Permettimi di affermare che non serve una legge
            affinchè i provider spiino gli utenti... il buon
            senso mi dice che questo già
            accade...

            Invece esiste una legge a tutela dei diritti
            d'autore che va a responsabilizzare i provider, e
            dovrebbe essere art 16 o 17
            LDA.
            Il punto è che è inapplicata! In breve, il testo
            dice che se il provider viene messo a conoscenza
            di atti illeciti che vengono svolti attreverso i
            suoi servizi (e qui il nocciolo della questione),
            su ordine dell'autorità giudiziaria è tenuto a
            prestarsi affinchè la condotta in violazione
            cessi.Hai ragione a dire che su ordine dell'autorità giudiziaria il provider è tenuto a collaborare.
            FAPAV sta facendo la sua parte segnalando la
            questione
            all'autorità.
            Niente di più niente di meno.
            Mi chiedo a che scandalo si riferisca Scorza...
            mah!Si riferisce al fatto che: FAPAV non è l'autorità giudiziaria quindi non deve permettersi di chiedere a qualsivoglia provider collaborazione nel reperire dati degli utenti e/o di oscurare determinati portali; FAPAV è tenuta come ogni altra associazione e cittadino a rispettare la legge, dunque non le è consentito raccogliere dati sensibili su utenti di qualsivoglia sito e/o client p2p (e il tracciamento dell'ip porta ad acquisire dati sensibili); FAPAV ha il diritto di chiedere all'autorità giudiziaria di avviare indagini riguardanti un determinato portale (con relativi utenti) che risulti lesivo nei suoi confronti, ma non ha il diritto di avviare le indagini e consultare la magistratura a cose fatte in quanto oltre a sussistere un conflitto di interessi (a prendere i soldi sono loro) non hanno il diritto di farlo (non a caso la magistratura gli ha risposto che non solo i dati non sono ammissibili quali prove ma anche che rischiava indagini per violazione della legge sulla privacy).Tra l'altro ritengo snervante che la FAPAV sia stata avvisata di possibili indagini, invece di esservene sottoposta (e spero che con questo nuovo tentativo succeda); se un cittadino decide di farsi giustizia da solo deve accettare le conseguenze dei suoi atti.
  • nOra scrive:
    Scorza... perchè?
    Bello parlare di privacy in questi termini, facendo credere che chi svolge attività di tutela del diritto d'autore debba innevitabilmente farlo in modo illegale!La realtà non è questa e soprattutto esistono moltissime modalità di "verifica" lecite e non invasive, che non vanno a catturare nessun tipo di dato sensibile dell'utente.Per esempio se uso Alexa e DomainTools posso conoscere il "rating" di un dato sito web, oltre che a capire da quale ISP si connettono maggiormente... tutto alla luce del sole e disponibile a chiunque!!!Ovviamente sono d'accordo quando si dice che è l'autorità giudiziaria a dover compiere le indagini, ma questo non vuol dire che chi detiene i diritti non posso svolgere attività "investigativa" per tutelare i propri interessi nei limiti e nel rispetto, ovviamente, delle leggi!Se non ricordo male credo che esista un art. di legge che impone ai ISP di adoperarsi nell'eventualità che riceva una segnalazione di abusi effettuata attraverso i servizi che offre... non è l'art. 16 o 17?Ritengo che questa sia solo il primo step, doveroso, da parte di Fapav. Poi sarà l'autorità giudiziaria a verdersela, no?Scorza, sii più obiettivo!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Scorza... perchè?
      Non possono perchè non hanno nessuna autorità giudiziaria per darlo.
    • Valeren scrive:
      Re: Scorza... perchè?
      - Scritto da: nOra
      La realtà non è questa e soprattutto esistono
      moltissime modalità di "verifica" lecite e non
      invasive, che non vanno a catturare nessun tipo
      di dato sensibile dell'utente.Nomi, link e quant'altro.Perché devi spiegarmi come tracciare origine e termine di una connessione senza violarne la privacy.
      • nOra scrive:
        Re: Scorza... perchè?

        Nomi, link e quant'altro.
        Perché devi spiegarmi come tracciare origine e
        termine di una connessione senza violarne la
        privacy.Hai mai sentito parlare di DomainTools.com?Poi per la questione privacy, tutti i tecnici IT sanno che il mero indirizzo IP non dice quasi niente.E' il garante italiano che ha stabilito che l'IP invece è un dato sensibile.Detto questo, credo di aver risposto.
        • p4bl0 scrive:
          Re: Scorza... perchè?
          - Scritto da: nOra

          Nomi, link e quant'altro.

          Perché devi spiegarmi come tracciare origine e

          termine di una connessione senza violarne la

          privacy.

          Hai mai sentito parlare di DomainTools.com?e secondo te basta per stabilire che IP ho, facendo una scansione su punto-informatico.it?e sempre con gli strumenti di cui parli riesci a vedere che dati sto scambiano con punto-informatico.it?perchè se sì, vuol dire che domaintools.com fa qualcosa di illegale ad ogni scansione che non sia sul TUO sito

          Poi per la questione privacy, tutti i tecnici IT
          sanno che il mero indirizzo IP non dice quasi
          niente.
          E' il garante italiano che ha stabilito che l'IP
          invece è un dato
          sensibile.
          non mi risulta che l'IP sia un dato sensibile. dato sensibile è l'associazione IP -
          abbonato
          Detto questo, credo di aver risposto.mah..
          • nOra scrive:
            Re: Scorza... perchè?

            e secondo te basta per stabilire che IP ho,
            facendo una scansione su
            punto-informatico.it?Scusa... o son scemo oppure non capisco di cosa stai parlando... FAPAV ha chiesto a TELECOM, attraverso un giudice, di conoscere gli IP degli utenti che scaricano attraverso siti pirata...DomainTools per esempio lo usi per capire la provenienza degli IP. Se il 99% degli IP che accedono a quel sito è di proprietà TELECOM, allora FAPAV chiederà queste informazioni a TELECOM e non TELE2, no?Fin qui ci siamo?
            e sempre con gli strumenti di cui parli riesci a
            vedere che dati sto scambiano con
            punto-informatico.it?
            perchè se sì, vuol dire che domaintools.com fa
            qualcosa di illegale ad ogni scansione che non
            sia sul TUO
            sitoIl punto sta proprio qui. Questa verifica non la fa la FAPAV ma l'autorità giudiziaria chiedendo i log di acXXXXX e tutto ciò che serve per rintracciare l'abbonato.Fin qui ci siamo?

            Poi per la questione privacy, tutti i tecnici IT

            sanno che il mero indirizzo IP non dice quasi

            niente.

            E' il garante italiano che ha stabilito che l'IP

            invece è un dato

            sensibile.



            non mi risulta che l'IP sia un dato sensibile.
            dato sensibile è l'associazione IP -

            abbonatoNeanche a me e questo è il secondo punto: il garante, sulla scia dello "scandalo Peppermint" si è pronunciato in questo senso, affermando che anche il solo indirizzo IP rappresenta un dato sensibile!La cosa che più mi da fastidio è che Scorza, professore e professionista brillante (e simpatico dal vivo), conosce benissimo il tema e le lacune/sviste del garante stesso... sa come funziona il sistema e sa come le associazioni (ndr FAPAV) svolgono le loro attività nel pieno rispetto delle leggi!Non mi piace quando una persona presenta i fatti "distorcendo" alcuni dettagli solo per il puro sensazionalismo mediatico!
          • bubba scrive:
            Re: Scorza... perchè?
            - Scritto da: nOra

            e secondo te basta per stabilire che IP ho,

            facendo una scansione su

            punto-informatico.it?

            Scusa... o son scemo oppure non capisco di cosa
            stai parlando... FAPAV ha chiesto a TELECOM,
            attraverso un giudice, di conoscere gli IP degli
            utenti che scaricano attraverso siti
            pirata...
            DomainTools per esempio lo usi per capire la
            provenienza degli IP. Se il 99% degli IP che
            accedono a quel sito è di proprietà TELECOM,
            allora FAPAV chiederà queste informazioni a
            TELECOM e non TELE2,
            no?
            Fin qui ci siamo?NO, non ci siamo in realta'... essendo la premessa sbagliata.Ossia "conoscere gli IP degli utenti che scaricano attraverso siti pirata..." ... FAPV che ne sa' che l'IP xx e' collegato al sito yy (che FAPV definisce pirata) e sta prelevando qualcosa che lei definisce pirata?In concreto puo' anche saperlo (o anche esserselo inventato di sana pianta) ma giuridicamente puo'?
          • nOra scrive:
            Re: Scorza... perchè?

            NO, non ci siamo in realta'... essendo la
            premessa
            sbagliata.
            Ossia "conoscere gli IP degli utenti che
            scaricano attraverso siti pirata..." ... FAPV
            che ne sa' che l'IP xx e' collegato al sito yy
            (che FAPV definisce pirata) e sta prelevando
            qualcosa che lei definisce
            pirata?
            In concreto puo' anche saperlo (o anche esserselo
            inventato di sana pianta) ma giuridicamente
            puo'?Ti avevo risposto nel mio post.Non è compito di FAPAV fare questa verifica incrociata.E l'autorità competente che valuterà la fondatezza delle accuse di FAPAV, no?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Scorza... perchè?
            contenuto non disponibile
          • nOra scrive:
            Re: Scorza... perchè?

            Si parla di centomila casi.
            A meno di non fare (in)giustizia sommaria, direi
            che c'è da bloccare la giustizia per un secolo o
            due.
            La richiesta di fapfap è semplicemente ridicola.Ovvio che sanzionare gli utenti sarebbe alquanto difficile per le quantità... in ogni caso sarebbe già un sucXXXXX per FAPAV mettere offline il sito, no?
          • Guybrush scrive:
            Re: Scorza... perchè?

            o che sanzionare gli utenti sarebbe alquanto
            difficile per le quantità... in ogni caso sarebbe
            già un sucXXXXX per FAPAV mettere offline il
            sito,
            no?No.Ti ricordi di Pirro?Ridusse alla fame il suo regno, ma sconfisse Roma.L'anno dopo i romani tornarono piu XXXXXXXti di prima e si prese l'Epiro.Fapav oggi rompe i... l'animo a 100.000 persone (ognuna dei quali ha una capacita' di spesa di, mettiamo, 150 - 200 euro l'anno) con una causa che gli fruttera', alla fine, forse 1000 euro a persona. Bellali', sono 100.000.000 euro a fine proXXXXX.Le cause in italia durano tantucco e sicuramente per tutta la durata della causa i colpiti dal provvedimento saranno abbastanza XXXXXXXti da non comprare una beata fava.-15.000.000 l'anno (o 20)....quanti anni durano le cause in italia? E una causa con 100.000 convenuti?Dai FAPAV, insisti.Facce ride.GT
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Scorza... perchè?
            - Scritto da: nOra

            e secondo te basta per stabilire che IP ho,

            facendo una scansione su

            punto-informatico.it?

            Scusa... o son scemo oppure non capisco di cosa
            stai parlando... La prime e la seconda che hai detto(troll2)
          • xWolverinex scrive:
            Re: Scorza... perchè?

            Scusa... o son scemo oppure non capisco di cosa
            stai parlando... FAPAV ha chiesto a TELECOM,
            attraverso un giudice, di conoscere gli IP degli
            utenti che scaricano attraverso siti
            pirata...Scusa, ma hai capito poco e male dell'articolo.FAPAV HA gli indirizzi IP e chiede a telecom di sapere DI CHI SONO.
          • wirp2 scrive:
            Re: Scorza... perchè?
            - Scritto da: p4bl0
            dato sensibile è l'associazione IP -

            abbonato
            neanche questo e' un dato sensibile. E' un dato personale.
        • Valeren scrive:
          Re: Scorza... perchè?
          Polvere di verto ovunque.Domain tools un paio di amenicoli.Se vengo sul tuo sito e poi passo su un altro sai solo dove sono andato, non cosa ho fatto.Non basta andare su Megaupload per essere accusati.E se dichiari che ho fatto qualcosa vuol dire che hai tracciato *al di fuori* del tuo sito.Ergo, sniffing.
        • xWolverinex scrive:
          Re: Scorza... perchè?

          Hai mai sentito parlare di DomainTools.com?Ma perchè a parlare di informatica sono persone che non ne capiscono un acca ? Secondo te un tool che fa' il lookup di un dns basta a dire "quel sito fornisce materiale pirata" o "quell'ip sta' scaricando l'ultimo album di brittney scassaminkia" ?!?!? Qui stiamo parlando di BEN ALTRE tecnologie di indagine.Sono sicuro che tu ti senta un H4X0r per aver citato un paio di tool che fanno semplici operaizoni (che si possono fare anche da shell)... ma la realta' dei fatti e' ben diversa.Ritenta, sarai piu' fortunato.
      • p4bl0 scrive:
        Re: Scorza... perchè?
        - Scritto da: Valeren
        - Scritto da: nOra

        La realtà non è questa e soprattutto esistono

        moltissime modalità di "verifica" lecite e non

        invasive, che non vanno a catturare nessun tipo

        di dato sensibile dell'utente.

        Nomi, link e quant'altro.
        Perché devi spiegarmi come tracciare origine e
        termine di una connessione senza violarne la
        privacy.quoto
    • Alessio scrive:
      Re: Scorza... perchè?
      - Scritto da: nOra
      Bello parlare di privacy in questi termini,
      facendo credere che chi svolge attività di tutela
      del diritto d'autore debba innevitabilmente farlo
      in modo
      illegale!
      La realtà non è questa e soprattutto esistono
      moltissime modalità di "verifica" lecite e non
      invasive, che non vanno a catturare nessun tipo
      di dato sensibile
      dell'utente.
      Per esempio se uso Alexa e DomainTools posso
      conoscere il "rating" di un dato sito web, oltre
      che a capire da quale ISP si connettono
      maggiormente... tutto alla luce del sole e
      disponibile a
      chiunque!!!
      Ovviamente sono d'accordo quando si dice che è
      l'autorità giudiziaria a dover compiere le
      indagini, ma questo non vuol dire che chi detiene
      i diritti non posso svolgere attività
      "investigativa" per tutelare i propri interessi
      nei limiti e nel rispetto, ovviamente, delle
      leggi!
      Se non ricordo male credo che esista un art. di
      legge che impone ai ISP di adoperarsi
      nell'eventualità che riceva una segnalazione di
      abusi effettuata attraverso i servizi che
      offre... non è l'art. 16 o
      17?
      Ritengo che questa sia solo il primo step,
      doveroso, da parte di Fapav. Poi sarà l'autorità
      giudiziaria a verdersela,
      no?

      Scorza, sii più obiettivo!Veramente alla FAPAV glielo ha fatto capire la procura di Roma che se utilizzavano quei dati si mettevano nella m. fino al collo.
  • Karmic Shark scrive:
    Legge.... qualcosa non va
    Omicidio(togliere la vita in maniera piu o meno efferata)Uccido una persona, è un reato, omicidio...Uccido tante persone, è un reato, serial killer....Uccido un intera popolazione, è un reato, genocidio...Stalking(persecuzione e pedinamento)Faccio Stalking ad una persona è reato...Faccio Stalking a piu persone, è reato...Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p... sono un associazione che protegge il diritto d'autore...Qualcosa non funziona.
    • nOra scrive:
      Re: Legge.... qualcosa non va

      Stalking(persecuzione e pedinamento)
      Faccio Stalking ad una persona è reato...
      Faccio Stalking a piu persone, è reato...
      Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p...
      sono un associazione che protegge il diritto
      d'autore...

      Qualcosa non funziona.Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è punito.Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma NON è punito.Qualcosa non funziona, hai ragione!
      • BFidus scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra
        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.

        Qualcosa non funziona, hai ragione!Quando rubi un cd/dvd da un negozio procuri un danno economico al negozio e privi il negozio di quel bene.Scaricando un cd/dvd non privi nessuno di un bene, visto che l'originale e' sempre disponibile, quindi la similitudine non e' perfetta.Possiamo parlare di vioazione dei diritti d'autore, ma non di furto...
        • nOra scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va

          Scaricando un cd/dvd non privi nessuno di un
          bene, visto che l'originale e' sempre
          disponibile, quindi la similitudine non e'
          perfetta.
          Possiamo parlare di vioazione dei diritti
          d'autore, ma non di
          furto...Sto parlando di applicazione delle leggi, visto che non si è capito...
          • Alessio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: nOra

            Scaricando un cd/dvd non privi nessuno di un

            bene, visto che l'originale e' sempre

            disponibile, quindi la similitudine non e'

            perfetta.

            Possiamo parlare di vioazione dei diritti

            d'autore, ma non di

            furto...

            Sto parlando di applicazione delle leggi, visto
            che non si è
            capito...Direi che qui qualcuno non ha capito chi è che deve far applicare la legge...
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Sodomizzi un intera nazione e diventi Premier......si qualcosa non va..... LOL!
        • ruppolo scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: BFidus
          - Scritto da: nOra


          Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è

          punito.

          Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma

          NON è

          punito.



          Qualcosa non funziona, hai ragione!

          Quando rubi un cd/dvd da un negozio procuri un
          danno economico al negozio e privi il negozio di
          quel
          bene.
          Scaricando un cd/dvd non privi nessuno di un
          bene, visto che l'originale e' sempre
          disponibile, quindi la similitudine non e'
          perfetta.
          Possiamo parlare di vioazione dei diritti
          d'autore, ma non di
          furto...Se vieni a casa mia a sistemare il giardino e poi non ti pago, di cosa parliamo?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            oddio, perchè mischi la carne con il pesce ?iTunes vedo che fa male alla mente...
          • ruppolo scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: Sgabbio
            oddio, perchè mischi la carne con il pesce ?


            iTunes vedo che fa male alla mente...Guarda che alla fine si tratta di remunerare il lavoro, in ogni caso.
          • bubba scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            oddio, perchè mischi la carne con il pesce ?





            iTunes vedo che fa male alla mente...

            Guarda che alla fine si tratta di remunerare il
            lavoro, in ogni
            caso.io ,personalmente, farei anche a meno di remunerare il lavoro di persecutori, avvocaticchi azzeccagarbugli, societa' fondate sulla carta bollata (come la siae)... tu no?
          • stefano 73 scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Ma remunerare il lavoro su OGNI COPIA di una registrazione in studio o su OGNI COPIA della lavorazione di un film non significa pagare milioni di volte un'attività lavorativa che si è ESAURITA con la registrazione dell'album o la lavorazione del film?
          • picard12 scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            bada bene, che molti dimenticano, per 70 anni dopo la tua morte.. insomma le tue ceneri come fanno a vivere senza i diritti sul copyright?
          • lucapas scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: stefano 73
            Ma remunerare il lavoro su OGNI COPIA di una
            registrazione in studio o su OGNI COPIA della
            lavorazione di un film non significa pagare
            milioni di volte un'attività lavorativa che si è
            ESAURITA con la registrazione dell'album o la
            lavorazione del
            film?QUOTONE GIGANTE!!Senza considerare che sta storia prosegue per 50 anni.Io dico: evviva il P2P, ste ingiustizie devono finire!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            Guarda che alla fine si tratta di remunerare il
            lavoro, in ogni caso.Se mi assembli un computer, io ti pago i materiali (schede, case, alimentatore, hard disk ecc.) e il lavoro di assemblaggio. Poi posso fare quello che voglio con il computer che mi hai venduto, compreso guardare come l'hai assemblato, comprarmi altri pezzi e assemblarne 100 uguali al tuo, e non potrai pretendere alcunché. Inoltre, se vorrai vedere altri soldi per il lavoro, dovrai assemblare altri computer.Se scrivi una canzone, perché devi prendere soldi da me, da Tizio, da Caio, da Sempronio e da altri milioni di persone che ascoltano la canzone e per di più per tutta la vita + 70 anni dalla tua morte, tutti per la stessa identica canzone? Se fossi onesto prenderesti i soldi una volta (ED UNA SOLA VOLTA) per quella canzone, e poi per vedere altri soldi dovresti scrivere una nuova canzone.E perché i tuoi eredi dovrebbero guadagnare per la canzone che hai scritto tu? I figli di un contadino guadagnano senza lavorare? I figli di un muratore guadagnano senza lavorare? Le pensioni si protraggono in eterno? Allora visto che sei così d'accordo con il diritto d'autore, pagami tu le pensioni dei miei nonni da quando sono morti fino ad oggi (dai 20 anni ai 40 anni di arretrati, per 4 persone) con tutti gli interessi legali... poi parleremo se sarà giusto o meno, ma tu intanto mi paghi, e se non lo fai sei un ladro che ruba i miei soldi, visto che ti prendi i soldi delle pensioni dei miei nonni che come per il diritto d'autore mi devono spettare per 70 anni dopo la loro morte.
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Sai che lavoro, pressare dei DVD/CD tramite una macchina,FARE I CONCERTI E LAVORO ! XXXXX !Ad un contadino paghiamo 11c una cassa di AGRUMI e tu la paghi5 la stessa cassa, ormai il lavoro fisico non vale più un XXXXXvale solo il concetto, giochiamo tutti in borsa che si va avanti.UN DVD a 19 è un FURTO !Un biglietto del cinema può sembrare caro, ma ti da un servizio chea casa non puoi replicare, schermo immenso e tutti i servizi attorno.Quà si parla di pagare una STAMPANTE !!
          • giovanna scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            per chi vuole inviti lockerz o vuole saperne di più ...http://www.privateshopbazar.com/lockerz/lockerz.html
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: BFidus

            - Scritto da: nOra




            Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è


            punito.


            Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato
            ma


            NON è


            punito.





            Qualcosa non funziona, hai ragione!



            Quando rubi un cd/dvd da un negozio procuri un

            danno economico al negozio e privi il negozio di

            quel

            bene.

            Scaricando un cd/dvd non privi nessuno di un

            bene, visto che l'originale e' sempre

            disponibile, quindi la similitudine non e'

            perfetta.

            Possiamo parlare di vioazione dei diritti

            d'autore, ma non di

            furto...

            Se vieni a casa mia a sistemare il giardino e poi
            non ti pago, di cosa
            parliamo?Di un debito insoluto?è scritto sul codice!L'analogia non sta in piedi!Trollone!
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Non è un trollone è solo un DISCEPOLO di STEEVE JOBS ........ai presente quei zombi con un cosino che se lo tocchi......ti chiede soldi per ogni cosa.... ?E sono pure contenti !
          • BFidus scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            Se vieni a casa mia a sistemare il giardino e poi
            non ti pago, di cosa
            parliamo?Di ferite lacero contuse??Si, di tante ferite lacero contuse.... :@
          • zi_o_zio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: BFidus
            - Scritto da: ruppolo


            Se vieni a casa mia a sistemare il giardino e
            poi

            non ti pago, di cosa

            parliamo?

            Di ferite lacero contuse??
            Si, di tante ferite lacero contuse.... :@Pericolosissimo mettersi contro falce e rastrello :Dciao
      • ... scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        Nessuno dice che scaricare illegalmente non sia reatoMa pedinare migliaia di utenti è un reato ancora più grave
        • ruppolo scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: ...
          Nessuno dice che scaricare illegalmente non sia
          reato
          Ma pedinare migliaia di utenti è un reato ancora
          più
          graveNon è nessun reato.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Se lo fa un ente privato che viola la privacy altrui senza nessuna autorità giudiziaria ?
          • ruppolo scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: Sgabbio
            Se lo fa un ente privato che viola la privacy
            altrui senza nessuna autorità giudiziaria
            ?Il rastrellamento di indirizzi IP non viola la privacy di nessuno.
          • Achmed scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            Se lo fa un ente privato che viola la privacy

            altrui senza nessuna autorità giudiziaria

            ?
            Il rastrellamento di indirizzi IP non viola la
            privacy di
            nessuno.Mi permetto di dissentire; tracciare l'IP di una persona consente di rilevare gli indirizzi da lui visitati, andando a far scoprire al tracciante dati sensibili riguardanti la persona; e come sia il garante che la magistratura hanno sottolineato ciò è un aperta violazione della legge sulla privacy, che prevede per il trattamento di tali dati il consenso informato ed esplicito della persona interessata oppure la supervisione del garante nel caso i dati vengano acquisiti dall'autorità giudiziaria nell'espletazione delle sue mansioni; e fino a prova contraria la FAPAV non è l'autorità giudiziaria.
          • nOra scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va


            Mi permetto di dissentire; tracciare l'IP di una
            persona consente di rilevare gli indirizzi da lui
            visitatiSta qui l'errore del garante: l'IP da solo è pressoché irrilevante.Per risalire all'individuo l'IP deve essere circostanziato anche dall'ora dell'acXXXXX ad un dato sito, per poi essere associato alla utenza.Il garante ha stabilito che SOLO IP costituisce dato sensibile!
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: nOra



            Mi permetto di dissentire; tracciare l'IP di una

            persona consente di rilevare gli indirizzi da
            lui

            visitati

            Sta qui l'errore del garante: l'IP da solo è
            pressoché
            irrilevante.
            Per risalire all'individuo l'IP deve essere
            circostanziato anche dall'ora dell'acXXXXX ad un
            dato sito, per poi essere associato alla
            utenza.
            Il garante ha stabilito che SOLO IP costituisce
            dato
            sensibile!Peccato che per sapere gli altri dati devi violare l'articolo 15 della costituzione!Non una leggina qualsiasi!
          • nOra scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va

            Peccato che per sapere gli altri dati devi
            violare l'articolo 15 della
            costituzione!
            Non una leggina qualsiasi!Se lo fa la FAPAV si, se lo fa l'autorità giudiziaria no!Ma perchè non leggi prima di scrivere?????
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: nOra

            Peccato che per sapere gli altri dati devi

            violare l'articolo 15 della

            costituzione!

            Non una leggina qualsiasi!

            Se lo fa la FAPAV si, se lo fa l'autorità
            giudiziaria
            no!
            Ma perchè non leggi prima di scrivere?????Ma io ho letto perfettamente sei tu che non hai letto infatti è la fapav che ha rastrellato ILLEGALMENTE i dati (e quindi ha commesso un reato) mica il giudice!
          • Wolf01 scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Guarda che tracciare un indirizzo IP è come tracciare la targa di un auto.Non ti dice chi è alla guida ma ti dice dov'è stata e quando, sapendo inoltre che in un determinato periodo quella targa era stata concessa a x persone (metti che l'auto sia noleggiata) puoi prendere e portare in tribunale tutte quelle x persone se con quell'auto in quel periodo è stato commesso un reato.Con gli IP è perfettamente uguale.Il problema è che per sapere a chi appartiene la targa devi andare a chiederlo ai "provider" quali agenzie che noleggiano auto e motorizzazione, non senza motivazione.Per sapere a chi appartiene un IP, vedo che ci si arrangia abbastanza e si evita tutta la parte burocratica, però è da considerare stalking, perchè se dobbiamo iniziare a fare la giustizia sommaria da privati questi si ritroveranno DOSsati nel giro di qualche giorno e per l'eternità.
          • nemo230775 scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            hahahahahahahahaha XD (scusa ma una opinione simile non merita' una risposta piu' intelligente!)
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ...

            Nessuno dice che scaricare illegalmente non sia

            reato

            Ma pedinare migliaia di utenti è un reato ancora

            più

            grave
            Non è nessun reato.Mai letta la costituzione in merito alla riservatezza delle comunicazioni e della corrispondenza?Articolo 15:La libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione sono inviolabili.La loro limitazione può avvenire soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria con le garanzie stabilite dalla legge.In italia è reato e per giunta è violazione della costituzione!Contento?
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Vallo dire a ADOLF !
        • Funz scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: ...
          Nessuno dice che scaricare illegalmente non sia
          reatoQuesto grazie alla legge Urbani (inapplicabile, inapplicata, totalmente idiota) al massimo dovrebbe essere considerato un illecito amministrativo...
          Ma pedinare migliaia di utenti è un reato ancora
          più
          graveDirei proprio di sie Ruppolo come al solito dice stupidaggini...
      • Guardiano del Laogai scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra

        Stalking(persecuzione e pedinamento)

        Faccio Stalking ad una persona è reato...

        Faccio Stalking a piu persone, è reato...

        Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p...

        sono un associazione che protegge il diritto

        d'autore...



        Qualcosa non funziona.

        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.

        Qualcosa non funziona, hai ragione!Il tuo cervello, videotecaro in fallimento!
        • ruppolo scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: Guardiano del Laogai
          - Scritto da: nOra


          Stalking(persecuzione e pedinamento)


          Faccio Stalking ad una persona è reato...


          Faccio Stalking a piu persone, è reato...


          Faccio Stalking verso tutti gli utenti di
          p2p...


          sono un associazione che protegge il diritto


          d'autore...





          Qualcosa non funziona.



          Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è

          punito.

          Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma

          NON è

          punito.



          Qualcosa non funziona, hai ragione!

          Il tuo cervello, videotecaro in fallimento!Anche il tuo, pirata di galline.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Grandi argomenti (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: Sgabbio
            Grandi argomenti (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)galline=cose di poco valore=film e musica.Quindi come c'è il ladro di galline, c'è il pirata di galline.
          • anonimo scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            pirata = persona che assalta le navi in alto mareladro = persona che si appropria dell'altrui proprietàriprova sarai più fortunato
          • AlessioC scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: anonimo
            pirata = persona che assalta le navi in alto mareNon che il pirata assaltasse le navi per turismo...Dai, non difendiamo l'indifendibile!
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: AlessioC
            - Scritto da: anonimo

            pirata = persona che assalta le navi in alto
            mare

            Non che il pirata assaltasse le navi per
            turismo...

            Dai, non difendiamo l'indifendibile!Già il pirata infatti non è chi scarica lo hai appeno detto è chi assalta le navi e al fine comunque di rubare non di scaricare musica o altro!Fino a prova contraria!
          • ullala scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            Grandi argomenti (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            galline=cose di poco valore=film e musica.

            Quindi come c'è il ladro di galline, c'è il
            pirata di
            galline.Il pirata di galline no !Ma in compenso ci sono i pirati anche nel golfo di aden e anche ora!Ma non scaricano... anzi sparano!Ma sono convinto che non assaltino navi cariche di CDCome mai?Forse dare alle parole il loro gusto senso può aitare a non trollare a vanvera?
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Tossico= persona che è dipendente di un prodotto costoso che non può più farne a meno.....iPOD iMAC iPAD.... (rotfl)
          • Guardiano del Laogai scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Guardiano del Laogai

            - Scritto da: nOra



            Stalking(persecuzione e pedinamento)



            Faccio Stalking ad una persona è reato...



            Faccio Stalking a piu persone, è reato...



            Faccio Stalking verso tutti gli utenti di

            p2p...



            sono un associazione che protegge il diritto



            d'autore...







            Qualcosa non funziona.





            Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è


            punito.


            Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato
            ma


            NON è


            punito.





            Qualcosa non funziona, hai ragione!



            Il tuo cervello, videotecaro in fallimento!
            Anche il tuo, pirata di galline.Muto macaco!
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Non offendere quelle povere scimmie !Dagli piuttosto del CiupaJobs !"
      • soulista scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra

        Stalking(persecuzione e pedinamento)

        Faccio Stalking ad una persona è reato...

        Faccio Stalking a piu persone, è reato...

        Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p...

        sono un associazione che protegge il diritto

        d'autore...



        Qualcosa non funziona.

        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.come "NON è punito"? ricordi la legge Urbani?
        • ruppolo scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: soulista
          - Scritto da: nOra


          Stalking(persecuzione e pedinamento)


          Faccio Stalking ad una persona è reato...


          Faccio Stalking a piu persone, è reato...


          Faccio Stalking verso tutti gli utenti di
          p2p...


          sono un associazione che protegge il diritto


          d'autore...





          Qualcosa non funziona.



          Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è

          punito.

          Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma

          NON è

          punito.

          come "NON è punito"? ricordi la legge Urbani?Di fatto non viene punito. Non ancora...
          • AlessioC scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            Di fatto non viene punito. Non ancora...Cosa vuol dire? Allora, qualunquismo per qualunquismo, possiamo anche dire che il furto tout court "di fatto non viene punito", poiché la stragrande maggioranza dei reati ex art. 624 c.p. non viene perseguito (perché non denunciato, perché le procure hanno poche risorse, perché il reo è un poveraccio nullatenente e altre perle di qualunquismo).
          • Lord Kap scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            Di fatto non viene punito. Non ancora...Che pericolo sociale reca scaricare un film pirata?Che pericolo sociale reca l'omicidio?Vedi un po' su cosa sia meglio perdere tempo e risorse.Quante volte hai violato il limite di velocità in strada e non ti hanno dato la multa? Socialmente è più pericoloso superare i limiti di velocità o scaricare un film pirata?-- Saluti, Kap
        • ToFu scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          Intende che non c'è la pena di morte !(rotfl)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        Scaricare = Rubare ? Da quando ?
        • ruppolo scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          - Scritto da: Sgabbio
          Scaricare = Rubare ? Da quando ?Da quando si possono scaricare contenuti che non sono gratuiti.
          • Achmed scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Sgabbio

            Scaricare = Rubare ? Da quando ?

            Da quando si possono scaricare contenuti che non
            sono
            gratuiti.Violazione diritto d'autore != furto
          • Errebi scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Con questo principio, allora sono un ladro anche quando mi faccio prestare un DVD da un amico per vedermelo a casa.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Ti sbagli, non c'è la sottrazione del bene, elemento fondamentale della fattispecie furto. Il codice penale è abbastanza preciso, nelle definizioni e nella sua applicazione.
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            L'aria è un bene in esaurimento.......smetti di respirare e farai un favore al mondo...
      • Internet Libero scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va

        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è punito.Piracy is not theft:theft removes the original, piracy makes a copy.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]
        • Karmic Shark scrive:
          Re: Legge.... qualcosa non va
          In soldoni...Ipotiziamo che la "Mulino Rosso" venda dei biscotti alla banana, i "Cuor di Banana" al supermercato, li faccia pagare 15 euro...io vado li li vedo dico belli... ma costano troppo...li copio di sana pianta e me li mangio da solo senza venderli a nessuno, e spiego ad altri 1000 miei amici come farli anche loro... magarli gli do anche la ricetta...nessuno ci perde niente, la "Mulino Rosso" dovrebbe capire che 15 euro per un pacchetto di biscotti sono troppi, li abbasserebbe a 3.50 e i miei amici piuttosto che usare la mia ricetta e stare li ore a prepararli comprerebbero quelli a 3.50 gia pronti...perchè con la musica/video non funziona cosi ?a parte che... io vado al cinema spesso... non venitemi a raccontare che è in crisi... qualcuno si faccia un giretto il venerdi o sabato sera al Bicocca Village a milano... poi ditemi se il cinema è in crisi.
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            Secondo il tuo paragone invece che scaricare l'ultimo film uscito dovresti prendere la tua bella telecamerica, chiamare una ventina di amici, passargli i copioni e poi girare il vostro bel film tale e quale l'originale.Complimentoni!
          • Io Me stesso scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            - Scritto da: ciccio pasticcio
            Secondo il tuo paragone invece che scaricare
            l'ultimo film uscito dovresti prendere la tua
            bella telecamerica, chiamare una ventina di
            amici, passargli i copioni e poi girare il vostro
            bel film tale e quale
            l'originale.
            Complimentoni!Oppure dovrei prendere un telesync andare da un amico che lavora come proiezionista piazzarmi in sala proiezione con lui e COPIARE il film esattamente come COPIO la ricetta della mulino rosso.
          • ToFu scrive:
            Re: Legge.... qualcosa non va
            ....Avatar non l'ha visto nessuno !(Ha perfino battuto Titanic)Forse solo perchè c'era il DRM........MA FATEMI IL PIACERE !
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va

        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.
        Illecito amministrativo, se non c'è condivisione.
        Qualcosa non funziona, hai ragione!- videoteca + diritto
      • markit scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra

        Stalking(persecuzione e pedinamento)

        Faccio Stalking ad una persona è reato...

        Faccio Stalking a piu persone, è reato...

        Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p...

        sono un associazione che protegge il diritto

        d'autore...



        Qualcosa non funziona.

        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.

        Qualcosa non funziona, hai ragione!Pedinare tutti quelli che accedono ad un sito p2p, raccogliere dati su cosa scaricano (non sarà tutto protetto da diritto d'autore, ci sono molte opere in creative commons) e memorizzarli non è reatoPedinare tutti quelli che entrano in un negozio, prendere nota di cosa fanno, di cosa comprano o cosa rubano, memorizzarli e denunciarli è reato. vogliamo sì o no capire che quando uno esce di casa potenzialmente potrebbe commettere un reato? Che quando telefona potrebbe ordire qualche trama? Che le amicizie che fa potrebbero essere a scopo sovversivo? Vogliamo o no prendere nota di tutto, e nel caso murare le porte e finestre di coloro che si dovessero macchiare dell'orribile delitto di copia di qualcosa protetto dal diritto d'autore (=diritto delle major, agli autori danno solo le briciole nel 99% dei casi)?E vogliamo smetterla di affidare alla polizia le indagini, e iniziare a istituire gruppi privati che possano fare perquisizioni senza mandato?Un problema così grave come qualche mancato introito per Birtnei Spear non può essere sottovalutato e trascurato così a lungo!C'è davvero qualcosa che non funziona
      • Guybrush scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra

        Stalking(persecuzione e pedinamento)

        Faccio Stalking ad una persona è reato...

        Faccio Stalking a piu persone, è reato...

        Faccio Stalking verso tutti gli utenti di p2p...

        sono un associazione che protegge il diritto

        d'autore...



        Qualcosa non funziona.

        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.Perche' non e' un reato.Elementare.GT
      • boxgabry scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        Comperare un CD/DVD ALLO STORE A 15-20 euro cad.spesso con film o canzoni gia' viste o sentite che cosa e'.Furfanteria???
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Legge.... qualcosa non va
        - Scritto da: nOra
        Rubare un CD/DVD in un negozio è reato ed è
        punito.
        Scaricare un CD/DVD da un sito pirata è reato ma
        NON è
        punito.

        Qualcosa non funziona, hai ragione![img]http://bayimg.com/image/caaikaacc.jpg[/img][img]http://bayimg.com/image/gaddhaacb.jpg[/img]
    • Funz scrive:
      Re: Legge.... qualcosa non va
      - Scritto da: Karmic Shark
      Omicidio(togliere la vita in maniera piu o meno
      efferata)
      Uccido una persona, è un reato, omicidio...
      Uccido tante persone, è un reato, serial
      killer....
      Uccido un intera popolazione, è un reato,
      genocidio...No, è statistica (Iosif Vissarionovič Dugavili, in "arte" Stalin)
    • Canguro di scorta scrive:
      Re: Legge.... qualcosa non va

      Omicidio(togliere la vita in maniera piu o meno
      efferata)
      Uccido una persona, è un reato, omicidio...
      Uccido tante persone, è un reato, serial
      killer....
      Uccido un intera popolazione, è un reato,
      genocidio...
      Ragazzi, possibile che questo mondo moderno non abbia più la vera cultura "Woodstock" dei begli anni 60 ?L'adagio è :- Se uccidi un uomo sei un assassino- Se ne uccidi mille sei un eroe- Se li uccidi tutti sei un Dio Pace fratello !
  • MeX scrive:
    FAPAV?
    EPIC FAIL :DFAP FAP FAP[img]http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:j8oMYwLiFo-WxM%3Ahttp://sp2.fotolog.com/photo/2/14/101/srbanana/1230136347612_f.jpg[/img]
  • Sgabbio scrive:
    Questo è un delirio.
    Perchè non puniscono severamente chi queste corporazioni che si fanno giustizia da sole ?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Questo è un delirio.
      Perchè lavorano per il padrone. E il padrone fa le leggi. E il padrone fa rispettare le leggi da lui fatte.
      • Canguro di scorta scrive:
        Re: Questo è un delirio.
        - Scritto da: Nome e cognome
        Perchè lavorano per il padrone. E il padrone fa
        le leggi. E il padrone fa rispettare le leggi da
        lui
        fatte.Esatto ! Anche e soprattutto se lui non le rispetta !
        • tarcizio scrive:
          Re: Questo è un delirio.
          per chi vuole inviti lockerz o vuole saperne di più ...http://www.privateshopbazar.com/lockerz/lockerz.html
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Questo è un delirio.
      contenuto non disponibile
      • Guybrush scrive:
        Re: Questo è un delirio.
        - Scritto da: unaDuraLezione[...]
        Piuttosto, fossi in telecom disconnetterei dalla
        rete tutti i membri e gli affiliati di fapav per
        uso non previsto dalle clausole
        contrattutali.Se si sono serviti di societa' terze (come penso abbiano fatto) magari con sede altrove che in Italia, dubito che siano anche solo perseguibili.
Chiudi i commenti