Mandriva Linux anche in formato Flash

La celebre distribuzione deskop di Linux viene ora venduta pre-installata su chiavetta USB. L'utente può avviare il sistema operativo direttamente dalla chiavetta su qualsiasi PC e notebook

Parigi – Sfornando un altro tentativo di riaccendere l’interesse dei consumatori verso la propria distribuzione Linux, Mandriva ha commercializzato una chiavetta USB che contiene una versione Live di Mandriva Linux 2007.

“Tutto quello che dovete fare è collegare la chiavetta e accendere il PC: in pochi secondi potrete utilizzare una versione completa di Mandriva Linux 2007”, recita un comunicato della società francese.

Proprio come un classico CD live, la versione di Mandriva su chiavetta USB – chiamata Mandriva Flash – non necessita di installazione ed è in grado di avviarsi direttamente dalla memoria flash. Il vantaggio, rispetto ad un CD, è che l’utente non occupa alcun drive ottico e può lavorare molto più velocemente.

La chiavetta ha una capacità complessiva di 2 GB : metà spazio è occupato dal sistema operativo, mentre la restante metà può essere utilizzato dall’utente per archiviare i propri dati e programmi.

Mandriva Flash è disponibile qui al prezzo di 59 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Giusto così!!
    Salve a tutti...penso che sia proprio giusto così...in fondo MS fa, giustamente, i suoi interessi..nn quelli degli utenti Apple.D'altra parte che volete??MS Office per Mac c'è da diversi anni..e Apple si è mai preoccupata di svilupparne una sua??o quantomeno poteva prenderne una open e "farla sua" esattamente come ha fatto con Safari.Invece no..x cui secondo me è pienamente giusto così!!
    • FDG scrive:
      Re: Giusto così!!
      - Scritto da:
      D'altra parte che volete??MS Office per Mac c'è
      da diversi anni..e Apple si è mai preoccupata di
      svilupparne una sua??o quantomeno poteva
      prenderne una open e "farla sua" esattamente come
      ha fatto con Safari.Apple sviluppa software nel momento in cui ritiene che è strategico sopperire ad una mancanza o ritiene di poter dare un valore aggiunto alla propria piattaforma grazie al software. Safari è stati sviluppato perché onestamente Explorer Mac era il figlio povero e sfigato di Explorer Win. Altri software, pensa alla suite iLife o al software professionale tipo Final Cut, Shake o Aperture, sono stati sviluppati appunto perché nessuno offriva software analogo su mac o che quantomeno sfruttasse le particolarità della piattaforma e di conseguenza desse valore aggiunto alla scelta Apple. Office Mac al contrario è considerato un buon prodotto e non c'è al momento una reale necessità di sopperire a qualche mancanza di questo software. Comunque, per chi vuole un'alternativa open anche per mac, c'è NeoOffice, che è in pratica un porting di OpenOffice per mac.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 dicembre 2006 12.12-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto così!!
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da:


        D'altra parte che volete??MS Office per Mac c'è

        da diversi anni..e Apple si è mai preoccupata di

        svilupparne una sua??o quantomeno poteva

        prenderne una open e "farla sua" esattamente
        come

        ha fatto con Safari.

        Apple sviluppa software nel momento in cui
        ritiene che è strategico sopperire ad una
        mancanza o ritiene di poter dare un valore
        aggiunto alla propria piattaforma grazie al
        software. Safari è stati sviluppato perché
        onestamente Explorer Mac era il figlio povero e
        sfigato di Explorer Win. Altri software, pensa
        alla suite iLife o al software professionale tipo
        Final Cut, Shake o Aperture, sono stati
        sviluppati appunto perché nessuno offriva
        software analogo su mac o che quantomeno
        sfruttasse le particolarità della piattaforma e
        di conseguenza desse valore aggiunto alla scelta
        Apple. Office Mac al contrario è considerato un
        buon prodotto e non c'è al momento una reale
        necessità di sopperire a qualche mancanza di
        questo software. Comunque, per chi vuole
        un'alternativa open anche per mac, c'è NeoOffice,
        che è in pratica un porting di OpenOffice per
        mac.
        ti sei scordato iWork che è una microsuite validissima e stà li a dire a quelli di Redmond..."guarda che ci mettiamo meno di zero a fare un concorrente di Office Mac se volessimo, quindi occhio..."
        • Anonimo scrive:
          Re: Giusto così!!
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da:


          ti sei scordato iWork che è una microsuite

          validissima e stà li a dire a quelli di

          Redmond...



          "guarda che ci mettiamo meno di zero a fare un

          concorrente di Office Mac se volessimo, quindi

          occhio..."

          Non è proprio così. Pages è il sostituto naturale
          del vecchio AppleWorks. E' per caratteristiche
          decisamente meno orientato all'office automationti quoto, ma sei sicuro di conoscere bene Pages? questa (ad esempio) la sapevi?http://www.apple.com/iwork/pages/features/mailmerge.html
          • FDG scrive:
            Re: Giusto così!!
            - Scritto da:
            ti quoto, ma sei sicuro di conoscere bene Pages?
            questa (ad esempio) la sapevi?

            http://www.apple.com/iwork/pages/features/mailmergPuò avere il mail merge, ma pages non è un concorrente di Word. La sua collocazione è il mercato SOHO. Ma tu pensi che le aziende possano pensare di utilizzare Pages per i propri documenti? Non scherziamo. Non si tratta solo del word processing, dell'impaginazione. Pensa ad esempio alla gestione delle revisioni, delle autorizzazioni e delle firme, all'automazione e all'integrazione con altri applicativi di office automation. Pages non fa questo e al contrario è più forte sulla possibilità di creare documenti graficamente gradevoli, caratteristica principale anche di Keynote. Pensa, perché fino ad ora non s'è visto un software di calcolo tipo Excel fatto da Apple? E anche quando decidessero di farlo, ma lo sai quante soluzioni basate su Excel esistono, anche sviluppate da terze parti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto così!!
      - Scritto da:
      Salve a tutti...penso che sia proprio giusto
      così...in fondo MS fa, giustamente, i suoi
      interessi..nn quelli degli utenti
      Apple.
      D'altra parte che volete??MS Office per Mac c'è
      da diversi anni..Ehm..... MS Office è NATO su Mac.All'epoca MS decise di sviluppare un foglio di calcolo, Excel, e l'unica piattaforma con una GUI grafica vera e propria era solo il Macintosh.In pratica Bilgheiz ha iniziato come fornitore di Apple...(rotfl)e Apple si è mai preoccupata di
      svilupparne una sua??o quantomeno poteva
      prenderne una open e "farla sua" esattamente come
      ha fatto con
      Safari.C'è più Safari in Konqueror che Konqueror in Safari.Credimi...Apple ha già da molti anni una sua suite ma non la sviluppa più e da qualche anno ne ha una seconda che comprende solo un software di scrittura/impaginazione (dovresti vedere quanto è semplice usarlo e quanto siano incredibili i risultati) e un software per presentazioni che fa letteralmente impallidire quella ciofega di PowerPoint.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto così!!
      - Scritto da:
      D'altra parte che volete??MS Office per Mac c'è
      da diversi anni..e Apple si è mai preoccupata di
      svilupparne una sua??e' opinione abbastanza diffusa che ci sia una sorta di patto di non belligeranza fra apple e microsoft in questo settore...
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto così!!

        e' opinione abbastanza diffusa che ci sia una
        sorta di patto di non belligeranza fra apple e
        microsoft in questo settore...Beh che dire???di questo nn so...io sapevo che steve e bill nn andavano molto d'accordo..xò sai..il mondo è piccolo e la gente mormora.Però penso una cosa..se veramente Apple ne ha una pronta e non la commercializza secondo me non è un'azienda molto "forte" politicamente.In fondo oggi giorno una suite per l'ufficio è un MUST di un qualunque OS che si possa definire tale, tant'è che è stato sviluppato OpenOffice proprio per dimostrare alle persone che anche Linux è una valida alternativa per il desktop.E' anche vero che gli accordi sono accordi e come tali devono sre rispettati x cui sotto un certo punto di vista capisco anche le loro scelte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto così!!
      1) Microsoft ha dichiarato piu' e piu' volte di stare sviluppando Office 2007 anche per Mac.2) TextEdit (di serie con il sistema operativo) legge i file .DOC senza bisogno di altro3) Il nuovo TextEdit che sara' incluso in Leopard (Mac OS X 10.5) legge/scrive i file di Office 2007....4) Apple ha due sue suite: AppleWorks (ottimo ma ormai abbandonato) e iWorks. Entrambi le suite leggono e scrivono file di Word senza problemi5) Esistono soluzioni Opensource e applicazioni commerciali in grado di leggere e scrivere file Office.6) Office per Mac e' nato nel 2004 e si chiama "Office 2004".7) Se non erro, l'ultimo Office per PC si chiama "Office 2003".
      • Sgabbio scrive:
        Re: Giusto così!!
        - Scritto da:
        6) Office per Mac e' nato nel 2004 e si chiama
        "Office
        2004".
        Microsoft Office E' NATO propio per i Mac e l'ultima versione è stata rilasciata nel 2004.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto così!!
      Hai ragione un Open office rivisto da Apple nn lo vieta nessuno e prego tutti i gg perchè lo facciano!
  • PinguinoMannaro scrive:
    MS non cambia mai
    Ormai la strategia e' vecchia.Apri la teconologia 'openXML' in questo caso.Qunado sara molto diffusa e apprezzata togliera' di colpo e senza preavviso ogni tipo di supporto a terzi (a tutti tranne MSOffice).Risultato tutti saranno obbligati a comprare una suite office .... indovinate quale?
  • Anonimo scrive:
    MAC PEGGIO DI LINUX
    almeno su linux si puo' far girare tramite crossover la suite di microsoft oppure usare openoffice per aprire i file di word.Su mac ci si deve accontentare di un parco software molto limitato. (anonimo)(anonimo)(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: MAC PEGGIO DI LINUX
      Ignorante.
    • Anonimo scrive:
      MAC MEGLIO DI LINUX E WIN
      - Scritto da:
      almeno su linux si puo' far girare tramite
      crossover la suite di microsoft oppure usare
      openoffice per aprire i file di
      word.

      Su mac ci si deve accontentare di un parco
      software molto limitato.
      (anonimo)(anonimo)(anonimo)Su Mac puoi:1) aprire direttamente Office 2007 con OS X (virtualizzazione di parallelis)2) fare il boot da XP/Vista3) usare openoffice su OS X4) usare Pages 3 di Apple (scelta preferita) che sarà in grado di leggere XML (a gennaio)5) fare il boot da Linux e fare le stesse cose, ma in maniera più scomoda...come vedi su Mac hai più scelte di quante non ne ha il tuo Linux o Win.... 8)(apple)
      • Anonimo scrive:
        MAC E OFFICE: CHE PASTICCIO

        Su Mac puoi:

        1) aprire direttamente Office 2007 con OS X
        (virtualizzazione di
        parallelis)pagando per la licenza di parallels, la licenza di windows e la licenza di office
        2) fare il boot da XP/Vistapagando la licenza per il sistema operativo
        3) usare openoffice su OS Xed essere costretto ad usare un programma in emulazione rosetta
        4) usare Pages 3 di Apple (scelta preferita) che
        sarà in grado di leggere XML (a
        gennaio)pagando un software che si e no va bene per le ricerche di prima media

        5) fare il boot da Linux e fare le stesse cose,
        ma in maniera più
        scomoda...in questo modo compro una macchina da 2500 euro e non posso neppure usare il microfono perche'0 mancano i driver.

        come vedi su Mac hai più scelte di quante non ne ha il tuo Linux o Win....nessuna mi ha convinto pinamente (anonimo)(anonimo)(anonimo) (anonimo)(anonimo)(anonimo)(anonimo) (anonimo)(anonimo)(anonimo)(anonimo)
        • Anonimo scrive:
          MAC: IL MEGLIO


          3) usare openoffice su OS X

          ed essere costretto ad usare un programma in
          emulazione
          rosettaQuando? dove? OO è nativo su Intel e PPChttp://www.apple.com/downloads/macosx/unix_open_source/openofficeorg.html(vedi? c'è scritto "Universal")


          4) usare Pages 3 di Apple (scelta preferita) che

          sarà in grado di leggere XML (a

          gennaio)

          pagando un software che si e no va bene per le
          ricerche di prima
          mediaPages è mooolto più avanti di Word in tutto ciò che è Layout, impaginazione e formati supportati.Anche ad office automation non se la cava per nulla male, stampare 3000 lettere persnalizzate è un attimo...Su altri campi è indietro... ma è un programma giovane...




          5) fare il boot da Linux e fare le stesse cose,

          ma in maniera più

          scomoda...

          in questo modo compro una macchina da 2500 euro e
          non posso neppure usare il microfono perche'0
          mancano i
          driver.i driver mancano sotto Vista (per XP ci sono)toglimi una curiosità... per leggere una lettera XML usi il microfono?

          come vedi su Mac hai più scelte di quante non
          ne ha il tuo Linux o
          Win....

          nessuna mi ha convinto pinamenteperchè sei un trollonzo (ed anche bugiardo)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: MAC: IL MEGLIO
            - Scritto da:


            3) usare openoffice su OS X



            ed essere costretto ad usare un programma in

            emulazione

            rosetta

            Quando? dove? OO è nativo su Intel e PPC

            http://www.apple.com/downloads/macosx/unix_open_so

            (vedi? c'è scritto "Universal")
            forse hai ragione , ma cmq l'unico modo per avere un openofice integrato nel sistema oparativo e' usare neooffice. Usare sul mac programmi x11 e' come mettere un alettone su una panda, una tamarata senza stile. Anche se neooffice e' comunque un accrocchio disumano (un programma in c che si appoggia a un wrapper java) : : : :
            i driver mancano sotto Vista (per XP ci sono)
            toglimi una curiosità... per leggere una lettera
            XML usi il
            microfono?pecato che i driver per sistemi windows sono fotniti e grantiti dalla stessa apple.. quelli per linux (non eistenti) da chissa' quale ragazzo strampalato.se compro un macchinario volgio poterno usare al massimo delle potenzialita'. non vedo perche' devo escludermi dall'utilizzo di alcune funzionalita'.
            perchè sei un trollonzo (ed anche bugiardo)non e' vero conosco il mondo apple alla perfezione
          • Anonimo scrive:
            Re: MAC: IL MEGLIO
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            3) usare openoffice su OS X





            ed essere costretto ad usare un programma in


            emulazione


            rosetta



            Quando? dove? OO è nativo su Intel e PPC




            http://www.apple.com/downloads/macosx/unix_open_so



            (vedi? c'è scritto "Universal")



            forse hai ragione , ma cmq l'unico modo per avere
            un openofice integrato nel sistema oparativo e'
            usare neooffice. Usare sul mac programmi x11 e'
            come mettere un alettone su una panda, una
            tamarata senza stile. Anche se neooffice e'
            comunque un accrocchio disumano (un programma in
            c che si appoggia a un wrapper java) : : :
            :
            infatti io i .doc li apro con TextEdit o Pages...e continuerò a farlo anche con XML...


            i driver mancano sotto Vista (per XP ci sono)

            toglimi una curiosità... per leggere una lettera

            XML usi il

            microfono?

            pecato che i driver per sistemi windows sono
            fotniti e grantiti dalla stessa apple.. quelliquando rilascieranno Vista al pubblico Apple rilascerà i driver per Vista... dov'è il problema?
            per linux (non eistenti) da chissa' quale ragazzo
            strampalato.come tutto Linux? mi stai a fare la distinzionetra programmatori Linux e programmatori Linux strampalati...mah.. che trollonzo...
            se compro un macchinario volgio poterno usare al
            massimo delle potenzialita'. allora di sicuro uso Mac OS X, lavorare con Linux o Windows è castrante...


            perchè sei un trollonzo (ed anche bugiardo)

            non e' vero conosco il mondo apple alla perfezionesempre trollonzo rimani da quello che scrivi...
        • Anonimo scrive:
          Re: MAC E OFFICE: CHE PASTICCIO
          - Scritto da:

          Su Mac puoi:



          1) aprire direttamente Office 2007 con OS X

          (virtualizzazione di

          parallelis)

          pagando per la licenza di parallels, la licenza
          di windows e la licenza di
          office


          2) fare il boot da XP/Vista

          pagando la licenza per il sistema operativo


          3) usare openoffice su OS X

          ed essere costretto ad usare un programma in
          emulazione
          rosettaPalle.Open Office è in X11, completamente implementato in OSX.Se non ti bastasse, esiste anche la versione nativa OSX, http://software.newsforge.com/article.pl?sid=06/09/01/1512232&from=rss


          4) usare Pages 3 di Apple (scelta preferita) che

          sarà in grado di leggere XML (a

          gennaio)

          pagando un software che si e no va bene per le
          ricerche di prima
          media




          5) fare il boot da Linux e fare le stesse cose,

          ma in maniera più

          scomoda...

          in questo modo compro una macchina da 2500 euro e
          non posso neppure usare il microfono perche'0
          mancano i
          driver.




          come vedi su Mac hai più scelte di quante non
          ne ha il tuo Linux o
          Win....

          nessuna mi ha convinto pinamente
          (anonimo)(anonimo)(anonimo)
          (anonimo)(anonimo)(anonimo)(anonimo)
          (anonimo)(anonimo)(anonimo)(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: MAC PEGGIO DI LINUX
      - Scritto da:
      almeno su linux si puo' far girare tramite
      crossover la suite di microsoft oppure usare
      openoffice per aprire i file di
      word.OpenOffice esiste anche per mac, ignorante.

      Su mac ci si deve accontentare di un parco
      software molto limitato.
      (anonimo)(anonimo)(anonimo)Ah, e per tua informazione, i files .doc vengono aperti e gestiti anche senza nessun Office od OpenOffice.Saluti, trollone.
    • Anonimo scrive:
      Re: MAC PEGGIO DI LINUX
      Non sei molto informato:Crossover c'e' anche per Mac.Office c'e' anche per Mac.Openoffice & Co ci sono anche per Mac.
  • Anonimo scrive:
    tipico!
    Prima: Office 2007 sara' aperto proprio come openoffice, infatti abbiamo il nostro standard xml bla bla bla....Poi: cari utenti office 2007, non utilizzate il nuovo standard perche' non e' ancora disponibile ovunque.In pratica si assicurano una mole iniziale di documenti in formato proprietario per office 2007 che costringeranno qualche malcapitato a comprarselo per interoperabilita'.Tanto, quelli che non riesco ad aprire in openoffice io li rimbalzo tutti (rotfl)
    • FDG scrive:
      Re: tipico!
      - Scritto da:
      Prima: Office 2007 sara' aperto proprio come
      openoffice, infatti abbiamo il nostro standard
      xml bla bla bla....Aggiungerei che è pure un formato aperto per finta.
Chiudi i commenti