Maxtor Diamond Max 10 300 GB

Dedicato al multi-tasking e veloce, il Diamond Max convince anche nei benchmark
Dedicato al multi-tasking e veloce, il Diamond Max convince anche nei benchmark

La linea Maxtor Diamond Max 10 , e nello specifico la versione da 300 GB, è caratterizzata da un equipaggiamento cache di 16 MB. Una soluzione di buffering che esprime il massimo delle sue potenzialità in ambienti multi-tasking. Questo modello dispone di tre dischi da 100 GB in grado di raggiungere una velocità massima di rotazione di 7.200 RPM, con tempi di ricerca, dichiarati dalla casa, inferiori ai 9 ms.

Le interfacce disponibili sono l’ATA/133 e la Serial ATA/150, con controller NCQ (Native Command Queuing). Questa tecnologia permette di mettere in ordine i comandi in attesa, in modo che la loro esecuzione possa essere più efficiente.

Il Maxtor Diamond Max 10 integra, inoltre, le tecnologie proprietarie Maxtor Shock Protection e Data Protection Systems, che dovrebbero migliorare le caratteristiche complessive di affidabilità.

Test e conclusioni

Le analisi in laboratorio di Bytesector.com hanno evidenziato nei benchmark comparativi risultati apprezzabili. Rispetto alla linea precedente Diamond Max 9 i miglioramenti sono sensibili. L’utilizzo del Native Command Queuing è caratterizzante sotto il profilo delle performance solo ed esclusivamente nel
random seeking e nella data duplication.

Maxtor Diamond Max 10 Tom’s Hardware Italia concorda sui risultati e rilancia con gli ottimi dati riguardanti la velocità di banda, attestatasi sui 124 MB/s. Rispetto ai Seagate Barracuda 7200.8 e il Western Digital WD3200JB perde decisamente il confronto nel transfer rate, forse per una filosofia progettuale leggermente più vecchia.

GamePc invece di considerare solo ed esclusivamente i risultati assoluti del test ha premiato il Maxtor come il miglior modello a 7200 RPM in commercio. Gli altri modelli utilizzati nella comparativa, come il Western Digital Raptor, hanno una velocità di rotazione del 33% superiore, ma anche un costo per GB decisamente più alto.

Insomma, il Maxtor Diamond Max 10 si difende bene: non è una scheggia ma si caratterizza per una buona silenziosità operativa. Per quanto riguarda il calore dissipato alcuni dati sono contrastanti. Tom’s Hardware Italia ha registrato una media di 46° C durante i test, giudicandoli molto positivamente. GamePc, invece, ben 54° C, sottolineandone il pessimo risultato. Le due configurazioni hardware erano completamente diverse, quindi in base alle proprie esigenze si potrà decidere di affidarsi ad una recensione invece che a un’altra.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 05 2005
Link copiato negli appunti