Media umidi e tecnoetica

Media umidi e tecnoetica

Analizzare il legame tra cultura, biologia e tecnologia. Tre giornate di studio per l'arte del futuro
Analizzare il legame tra cultura, biologia e tecnologia. Tre giornate di studio per l'arte del futuro

Prato – Si terrà dal 7 al 9 dicembre, presso il Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci del capoluogo toscano, il congresso intitolato Ricerca e Futuro: arte, tecnologia e coscienza – Scenari dell'arte tecnoetica 2007 . Tra i promotori dell'iniziativa figurano il ministero Università e Ricerca, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, ISIA di Firenze, Accademia di Belle Arti di Carrara, Centro di Cultura Contemporanea Strozzina e Fondazione Palazzo Strozzi.

Per tre giorni saranno chiamati a raccolta gli appassionati di “Arte Telematica, Audio Art, Computer Art, Digital Art, Arte Elettronica, Arte Generativa, Artivismo, Hacker Art, Arte Interattiva, Internet Art, Media Technology Art, Performance Art, Robotic Art, Software Art, Sound Art, Video Arte, Video Game Art, Bioart”, per discutere dei “rapporti tra Arte, Tecnologia e Scienza”.

Tra gli ospiti figureranno artisti e ricercatori di oltre 10 nazionalità, che presenteranno le proprie ricerche e le proprie opere, per esplorare “la nuova posizione dell'uomo nel mondo delle reti e dei processi: sia di quelli dry, tecnologici, che quelli wet, umidi e biologici”.

Tutte le informazioni sul calendario del congresso e su come raggiungerlo, sono disponibili sul sito dell'iniziativa .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 12 2007
Link copiato negli appunti