Megafornitura di XP nel Regno Unito

Grosso colpo per Microsoft che vince il bando per equipaggiare 230mila computer delle istituzioni britanniche


Londra – Nella sempre più serrata battaglia con cui Microsoft contrasta la diffusione di Linux nei computer pubblici di mezzo mondo, il big di Redmond ha segnato una grossa vittoria nelle scorse ore, quando è stata annunciata l’intesa per una fornitura record alle istituzioni britanniche.

L’accordo riguarda due dipartimenti del governo britannico, quello delle Dogane e quello delle Pensioni: nell’insieme Microsoft fornirà le licenze di Windows XP per 230mila computer . Nel caso dell’HMRC, il Dipartimento delle dogane e delle entrate, l’accordo copre non solo il sistema operativo ma anche una serie di altri software Microsoft, da Office Professional a Sharepoint, dal Systems Management Server ad Exchange.

“Questo – ha dichiarato un alto funzionario dell’HMRC – è uno sviluppo importante per la nostra organizzazione e permette risparmi sostanziali, consentendoci di adottare un approccio flessibile alla fornitura dei nostri servizi IT”. L’intesa, come l’ha descritta Microsoft, porterà ad una maggiore efficienza e risparmio “attraverso l’acquisto aggregato (da parte di più enti, ndr.), procedure di lavoro più standardizzate e riduzione dei costi di supporto”.

Secondo HMRC, peraltro, a portare ad un risparmio significativo sulle licenze è stata proprio la decisione di più dipartimenti di agire insieme nell’acquisto , una metodologia che va diffondendosi e che Microsoft sposa appieno, proprio per mantenere salda la propria presenza nelle infrastrutture informatiche pubbliche.

Dal Dipartimento delle pensioni giunge un giudizio del tutto simile: “L’adozione recente di un accordo enterprise valorizza le nostre strategie sul desktop. Microsoft ha lavorato con noi nella verifica di tutti gli aspetti tecnici per migrare la nostra infrastruttura ad XP”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma date un'occhiata a openoffice2 !!!
    Ma l'avete visto ?E' bellissimo. Ha tutto quello che trovatein office e molto di più. Ha un modulo didisegno e impaginazione che in office nonc'è. Si possono fare db con form facilissimamente, nonché collegarsi a varidbms esterni (persino oracle) si possono editare semplici pagine web (poi inserire il codice). SALVA IN XML OASISSOLO DEGLI EMERITI IGNORANTI POSSONO ANCORA USARE MS OFFICE,PERCHE' ANCHE A SCROCCO E' MOLTOPEGGIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma date un'occhiata a openoffice2 !!!
      Ciao.Sono un ignorante che su i PC linux usa OpenOffice, effettivamente la 1.1 era inutile al 100% (aveva tutte le funzioni, ma il loro uso rendeva preferibile battere in xml su vim...) mentre la 2.0 inizia a diventare user friendly.Ok, ma questo NON vuol dire che Office sia peggio. In windows non ne faccio a meno... la produttività su Word è secondo me ancora non emulata del tutto. E se il tool di presentazioni è decente è perché lo hanno CLONATO da PowerPoint. Questo non è tanto carino, ammettiamolo: se siamo una comunità che vuole fare un'alternativa a Office dovremmo studiare a tavolino come avere un prodotto migliore, non clontare il TaskPane pari pari. no?Comunque meglio clonato che come la 1.1... d'accordo con te ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: ma date un'occhiata a openoffice2 !!!

        la produttività su Word è secondo me ancora
        non emulata del tuttoDe gustibus: secondo me oo.org ha cose originali che in ms office non esistono, comedraw, e una buona interfaccia verso di db comebase. Inoltre GESTISCE I DOCUMENTI INXML OASIS, IL FORMATO SUPPORTATO DALLAUNIONE EUROPEA PER GLI SCAMBI TRA ENTIE CITTADINI.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma date un'occhiata a openoffice2 !!!
      Sarebbe stato lo stesso limitante far partecipare solo inviando documenti in openoffice.La cosa migliore sarebbe stata:inviate i documenti in formato RTF o Testo (TXT).L'RTF è un formato comune tra tutti i programmi di redazione testo con formattazione ed è standard qualunque sia la versione e il sistema operativo utilizzato.E' creabile da WordPad, da OpenOffice, da StarOffice, da MS Office, da TextPad MAC, etc... etc...E' semplicemnete STANDARD e comune e non richiede di comprare assolutamente niente perche' in qualunque sistema operativo è FREE.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma date un'occhiata a openoffice2 !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma l'avete visto ?
      E' bellissimo. Ha tutto quello che trovate
      in office e molto di più. Ha un modulo di
      disegno e impaginazione che in office non
      c'è. Si possono fare db con form
      facilissimamente, nonché collegarsi a vari
      dbms esterni (persino oracle) si possono editare
      semplici pagine web (poi inserire il codice).
      SALVA IN XML OASIS
      SOLO DEGLI EMERITI IGNORANTI POSSONO ANCORA USARE
      MS OFFICE,
      PERCHE' ANCHE A SCROCCO E' MOLTO
      PEGGIO.ok, per me puo' fare pure il caffe' e i pom#%ni, pero' la domanda e' una sola: e' 100% compatibile con i formati ms office? perche' OO puo' avere anche photoshop integrato pero' se quando il cliente mi manda i suoi ca%%o di file word o excel con 12 macro, 27 tabelle, 75 immagini, testate, pie' pagina, commenti, indici automatici, e tutto quanto, e OO non me lo apre o me lo apre da schifo, a me non serve a un piffero, e non trovera' mai una larga diffusione in quanto lo standard mondiale e ms office, chi non ce l'ha e' tagliato fuori o lavora il triplo.a chi dice di usare i formati standart tipo rtf: avete mai provato a prendere un bel doc ms office, di quelli pompati che OO apre da schifo, provate a salvare il suddetto file in rtf, e provate ad aprirlo in OO, si vede bene, NO! e allora a che serve??
  • freude scrive:
    PROBLEMA IMPORTANTISSIMO
    Lo stato italiano è ormai l'ultimo in europaa usare il famigerato doc per comunicarecon i cittadini.1-Doc è una codifica di cui solo un'aziendaal mondo è proprietaria: questa azienda èanche l'unica che può decodificare in modocompleto questi documenti, entro i quali,tra l'altro, vi sono altre informazioni oltre aquelle che decrivono il testo. E' pertanto ilpeggio del peggio nella trasmissione di datitra cittadino e stato, e all'interno degli enti. 2-Questa aziendaè poi liberissima di cambiare come vuolequesto formato nelle prossime versioni deisuoi programmi e gestirlo come gli pare epiace. 3-E' anche evidente che nessun programma di terze parti può rendere in maniera completa un documento salvato in doc, perché non si possono fare filtriche permettono di risolverlo completamente4-Pertanto, per avere la relativa sicurezzache un documento doc sia reso al 98-100%specie se complesso, occorre word di microsoft, applicazione che fa parte delpacchetto office, il quale rappresenta uncosto ingente per il cittadino e la PA (ovvero,di nuovo per il cittadino), nonché una decisaspinta a piratarlo in quanto costoso (persinonegli enti pubblici come le università succede, e questo è scandaloso)5-Quindi, il doc è un formato chebisogna evitare nelle PA, sostituendolo almeno con rtf, come centinaia di circolarihanno consigliato per anni anche nell'amministrazione italiana, fin quando nonsi arriverà all'uso generalizzato di formatiaperti6-Per una semplice questione di buon sensosi è pertanto deciso, nell'ambito dell'UNIONEEUROPEA, DI SOSTITUIRE I FORMATIPROPRIETARI, SOGGETTI ALLE DECISIONI DI UN'AZIENDA E FUORI DALCONTROLLO DELLE ISTITUZIONI, CONFORMATI APERTI, in modo da poter contare su una codifica dei dati finalmente trasparente e interpretabile da qualunqueprogramma segua lo standard aperto XML OASIS, che permette di avere una gestionedei dati del cittadino esente da ogni ambiguità connessa alla mancanza dellespecifiche complete necessarie alla decodifica7-Fino a quel momento è buona pratica usare formati di interscambio come rtf (o pdf),decodificabili completamente da piu programmi, e solo come palliativo momentaneo.8-Penso che un minimo di consapevolezza rispetto a questi temi sia necessario in quanto coinvolgono le modalità con cui datirilevanti dei cittadini sono scambiati e archiviati, cosa non certo banale e fattibilecon superficialità e inefficenza.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Non è questo lo scandalo
    Credo che questi "incidenti" accadano sopratutto per ignoranza e ristretezza mentale, qualità che in questo Paese abbondano. Ma non sono gravi: il formato .doc, come tanti altri (per esepio il jpeg), pur essendo proprietario, è talmente diffuso da essere uno standard. E infatti tutti i programmi office del mondo, per primo Open Office, sono in grado di produrre perfetti documenti .doc. La cosa grave è quando andate a fare un corso per la patente europea del computer e vi accorgete che il corso è studiato per l'uso esclusivo su programmi Microsoft (alcune domade includono anche i tasti scorciatoia o altre particolarità tipiche di un solo applicativo). Siccome ho un po' di anni e ho raggiunto lo stadio di zio ho avuto il privilegio di vedere questa colosasale operazione commerciale scambiata per acculturazione informatica.
    • freude scrive:
      Re: Non è questo lo scandalo

      pur essendo proprietario, è talmente diffuso
      da essere uno standardSbagliatissimo. DOC NON E' UNO STANDARD ed è quanto di peggio si possausare per le comunicazioni tra stato e cittadino. Hai detto una cosa che dimostra una completa ignoranza dell'argomento. Ci sono paesi in cui è proibito comunicare con enti tramite doc e xls. Standard sono formati come XML, tra i quali l'UNIONE EUROPEA HA SCELTO DI SUPPORTARE OASIS.SIAMO GLI UNICI IN EUROPA A USAREDOC PER COMUNICARE CON LO STATO.Ne abbiamo abbastanza di questa disinformazione: non sarà scusando sempre e comunque enti che non fanno nulla perdiventare piu efficenti e seguire quanto vienefatto nei paesi piu civili che si migliorerà lasituazione di questa PA da terzo mondo.Mi meraviglio che si possa ragionare in modo cosi superficiale e qualunquista:informati meglio di questi argomenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non è questo lo scandalo
        Ma ti pare il modo di rispondere?Ha detto una cosa chiarissima: come JPEG anche DOC è molto diffuso. Ed è ormai standard de facto. Non è aperto, MS può cambiarlo del tutto domani ecc ecc.. Ma se vuoi mandare a qualcuno un documento, anche TU con OO.org, lo manderai in DOC e compresso ZIP, non XML compresso RAR, no? O tu hai solo amici superiori ;) Non ha detto è uno standard ISO.Ma ormai fai copia e incolla del tuo abbaiare in tutto il forum. Solo una cosa: lo sai che scrivere in maiuscolo è maleducazione?Ciao, Andrea
  • Anonimo scrive:
    soluzione
    usare il formato rtf.è standard e utilizzabile con openoffice, staroffice, koffice e anche con microzozz uord.il bando dice uord 2003 o precedenti. il formato rtf rispetta i termini del concorso.ma purtroppo sono nato nel 1967 e non posso parteciparvi............
    • Anonimo scrive:
      Re: soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      usare il formato rtf.
      è standard e utilizzabile con openoffice,
      staroffice, koffice e anche con microzozz uord.
      il bando dice uord 2003 o precedenti.
      il formato rtf rispetta i termini del concorso.
      ma purtroppo sono nato nel 1967 e non posso
      parteciparvi............Io proporrei il formato txt, é standard!
  • Anonimo scrive:
    E ALLORA ?!?
    Tutto qui ? Pensavo Peggio !Un bando sconosciuto da qualche parte ?Avete mai fatto una raccomandata ONLINE con Poste Italiane ? ;)
    • Anonimo scrive:
      E ALLORA ?!? -
      Aspetto articolo da PI
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto qui ? Pensavo Peggio !

      Un bando sconosciuto da qualche parte ?

      Avete mai fatto una raccomandata ONLINE con Poste
      Italiane ?

      ;)AHAHA GRANDE! volevo dire la stessa cosa anche io
  • Anonimo scrive:
    .doc per delle immaini????
    forse (probabilmente) ho letto male io, ma.... devo presentare dei jpg contenuti dentro un .doc?? ma il jpg (al limite il tiff) puro e semplice, no?? o tutt' al più un semplice txt che identifichi l' autore.... visto che va inviato un cd rom
    • AnyFile scrive:
      Re: .doc per delle immaini????
      Devo dire che la cosa ha lasciato perplesso pure me.Ma dovrai pure metterci una motivazione, una spiegazione, ecc.Vi è altrimenti il rischio che qualcuno della giuria valuti la tua opera guardandola al contrario :-)
  • abbasso scrive:
    Idea costruttiva
    Ho letto un po' il forum e come al solito insulti e banalità tnte, ma idee costruttive nessuna. C'è chi propone un netstrike, chi velatamente insinua che Microsoft ha pagato, chi insulta e basta.Io propongo un'altra cosa: inviare al sito in cui c'è il bando il riferimento alla normativa che impone di avere almeno un formato aperto, dicendogli gentilmente di corregere il bando e scrivere: format word o pdf.Per finire una piccola provocazione: se al posto del formato word fosse stato obbligatorio usare SOLO il formato pdf la maggioranza dei partecipanti si sarebbe lamentata dicendo che non era in grado di fornire un documento in pdf e che era meglio usare word.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea costruttiva
      - Scritto da: abbasso
      Ho letto un po' il forum e come al solito insulti
      e banalità tnte, ma idee costruttive nessuna. C'è
      chi propone un netstrike, chi velatamente insinua
      che Microsoft ha pagato, chi insulta e basta.
      Io propongo un'altra cosa: inviare al sito in cui
      c'è il bando il riferimento alla normativa che
      impone di avere almeno un formato aperto,
      dicendogli gentilmente di corregere il bando e
      scrivere: format word o pdf.
      Per finire una piccola provocazione: se al posto
      del formato word fosse stato obbligatorio usare
      SOLO il formato pdf la maggioranza dei
      partecipanti si sarebbe lamentata dicendo che non
      era in grado di fornire un documento in pdf e che
      era meglio usare word.Mhmh, no.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea costruttiva
      Concordo in pieno,Chi lavora con openoffice o si è interessato in passato di generare un documento pdf non ha problemi a generare questo formato, ma conosco moltissima gente che anche se veramente in gamba nei loro rispettivi settori, anche artistici, sa appena premere salva su word, per molti sarebbe un problema dover generare anche solo un .rtf eppure basta scorrere i formati disponibili tra quelli di dafault
    • freude scrive:
      Re: Idea costruttiva

      o propongo un'altra cosa: Per me hai detto cose assurde.1-non è chiedendo gentilmente che questienti, gentilmente, ti prendono in considerazione2-esiste una circolare che dice alle PA diusare programmi e formati aperti ovunquesi possa, ma questi non hanno ancora fattonulla, e non lo faranno certo se glielo chiedigentilmente3-esiste rtf, meglio di pdf, che si puo generare sia da office che da openoffice, mentre doc è il peggio del peggio, come sanno ormai anche i bambini.Facciamo qualcosa che abbia un senso,altro che chiedere "gentilmente" a gente acui non gliene puo fregare di meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea costruttiva
      L'idea costruttiva c'e' ed io l'ho scritta su un altro post.Usare PDF che e' un formato standard e supportato da tutti gli editor di testo con formattazione.Alcuni esempi per salvare in formato RTF: WordPad, OpenOffice, MS Office, TextPad (MAC), etc etc..Qualunque programma gratuito permette di farlo. Non è la stessa per il formato PDF che di programmi gratuiti se ne trovano ben pochi e comunque spesso non hanno un editor integrato.Molte aziende infatti richiedono curricolum in PDF perche' tutti possono crearli anche con i programmi base inclusi su tutti i sistemi operativi, si', compreso OS2 di dieci anni fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Idea costruttiva
        - Scritto da: Anonimo
        L'idea costruttiva c'e' ed io l'ho scritta su un
        altro post.

        Usare PDF che e' un formato standard e supportato
        da tutti gli editor di testo con formattazione.

        Alcuni esempi per salvare in formato RTF:
        WordPad, OpenOffice, MS Office, TextPad (MAC),
        etc etc..

        Qualunque programma gratuito permette di farlo.
        Non è la stessa per il formato PDF che di
        programmi gratuiti se ne trovano ben pochi e
        comunque spesso non hanno un editor integrato.

        Molte aziende infatti richiedono curricolum in
        PDF perche' tutti possono crearli anche con i
        programmi base inclusi su tutti i sistemi
        operativi, si', compreso OS2 di dieci anni fa.
        Credo tu abbia fatto una confusione notevole con i formati che proproni di utilizzare... se l'hai fatta tu figuriamoci al ministero... :D
  • Anonimo scrive:
    Falso problema
    Certo che ci si attacca a qualunque cosa pur di gridare allo scandalo. Il formato documentale .doc di Microsoft è generabile da una moltitudine di applicativi anche Open Source, quindi non è necessario usare Microsoft Word e di conseguenza non è una presa di posizione o un velato invito a comprare da Microsoft. Lo stato dominante sul mercato del formato .doc è oltretutto palese e quindi facilmente accessibile a tutti i partecipanti, immaginate poi cosa possa voler dire per gli addetti all'analisi dei documenti esaminare docuemnti scritti in tutti i formati proprietari più disparati....
    • lele2 scrive:
      Re: Falso problema
      - Scritto da: Anonimo
      Lo stato dominante sul mercato del formato .doc è
      oltretutto palese e quindi facilmente accessibile
      a tutti i partecipanti, immaginate poi cosa possa
      voler dire per gli addetti all'analisi dei
      documenti esaminare docuemnti scritti in tutti i
      formati proprietari più disparati....non serve bastava il solo PDF e PSdue formati accessibili a tutti, a costo 0
      • Anonimo scrive:
        Re: Falso problema
        è vero, ooo esporta in doc senza problemai nel caso di documenti semplici.ma qui si stava parlando d'altro: della possibilità non sfruttata della pubb. amm. di richiedere solo formati aperti, cosa che non fà soprattutto perchè c'è gente che continua a ripetere che .doc è uno standard di fatto.E' vero ma... quindi? solo perchè le cose sono così le si lasciano così anche se non costa niente cambiarle??E' l'assenza di questa sensibilità che dà fastidio.La speranza è che il formato OOo diventi standard ISO, così saremo finalmente obbligati ad usarlo in ogni comunicazione con la pubb.amm. e sarà la volta che Word dovrà esportare in SXW!! (idem per Pages, il nuovo wp di apple che non compro proprio perchè non comunica con OOo). E quel giorno, dovesse arrivare, mi rideranno tutti gli orifizi.
        • DKDIB scrive:
          Re: Falso problema
          Anonimo wrote:
          [...] sarà la volta che Word dovrà esportare in SXW!!
          [...]SXW e' morto.Il word processor di OpenOffice.org adotta ODT, un formato indipendente ed open source.
    • DKDIB scrive:
      Re: Falso problema
      Anonimo wrote:
      [...] immaginate poi cosa possa voler dire per gli
      addetti all'analisi dei documenti esaminare
      docuemnti scritti in tutti i formati proprietari più
      disparati....Qua se c'e' un formato proprietario e' proprio quello di Word. :(Al contrario potrebbero richiedere i file in ODT, il formato open source appoggiato da OASIS.
  • Anonimo scrive:
    9 --
    Moderami sto cazzo a spostare i mess ... faccioni di merda ... -.- ... vi starebbe bene un DDos alla macchina su cui sta il vostro sito .. puzzoni figli di androcchia
  • Anonimo scrive:
    Propongo ..
    .. un Web Strike contro i siti del ministero.Chi ci sta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Propongo ..
      hai ragione: web-strike e altre forme diprotesta contro i siti di enti e servizi pubblici che usano e pubblicizzanoi formati proprietari.
      • Anonimo scrive:
        Re: Propongo ..
        - Scritto da: Anonimo
        hai ragione: web-strike e altre forme di
        protesta contro i siti di enti e servizi
        pubblici che usano e pubblicizzano
        i formati proprietari.

        Ho una bella serie di macchine winzombie pronte , altro che webstrike ..
  • Anonimo scrive:
    9 --
    ... poi vediamo che succede ... al ministero sono ignoranti nel senso di ignorare e imbecilli nel senso di imbellere
  • Anonimo scrive:
    solite polemiche di chi ha poco da fare
    prendo openofficescrivo il documentolo salvo in formato wordlo mandoadesso non è che tutto il mondo può sapere cosa siano i formati liberi e quelli no e bla bla... questi di lavoro fanno altro, l'importante è che il politicamente scorretto non sia intenzionale, poi pazienza, capita... ripeto, non si può pretendere che tutto il mondo debba avere conoscenze in ogni materia.
    • Anonimo scrive:
      Re: solite polemiche di chi ha poco da fare
      - Scritto da: Anonimo
      prendo openoffice

      scrivo il documento

      lo salvo in formato word

      lo mando


      adesso non è che tutto il mondo può sapere cosa
      siano i formati liberi e quelli no e bla bla...
      questi di lavoro fanno altro, l'importante è che
      il politicamente scorretto non sia intenzionale,
      poi pazienza, capita... ripeto, non si può
      pretendere che tutto il mondo debba avere
      conoscenze in ogni materia.peccato che OO esporta e importa nei formati word e excel da schifo, esperienza personale, se scrivi 3 testi e due cavolate ok, ma se inizi a mettere tabelle, immagini e quant'altro ti giochi tutto e non c'e' storia
      • Anonimo scrive:
        Re: solite polemiche di chi ha poco da f
        Non esagerare, su! La compatibilità è buona. Quando il 2.0 sarà stable (tra poco), sembra che la compatibilità di Writer sarà molto maggiore.
        • Anonimo scrive:
          Re: solite polemiche di chi ha poco da f
          - Scritto da: Anonimo
          Non esagerare, su! La compatibilità è buona.
          Quando il 2.0 sarà stable (tra poco), sembra che
          la compatibilità di Writer sarà molto maggiore.guarda, io non ho ms office per scelta, praticamente non mi serve se non altro per aprire i documenti che mi mandano i clienti, che sono SEMPRE ms office, la compatibilita' rimane finche' non ci sono ne immagini, ne tabelle, ne macro, ne campi, il 90% della roba che mi mandano non si legge bene con OO, e alcune cose vengono letteralmente massacrate, tant'e' che uso regolarmente il word viewer ormai per fare copia/incolla
          • Anonimo scrive:
            Re: solite polemiche di chi ha poco da f
            Ai miei clienti mando sempre la roba in pdf! Spesso mi hanno chiesto come facessi... insomma, qualcuno ha poi deciso di passare a OOo. (il pdf non lo modifichi, in azienda può essere molto utile)Word lo tengo sul PC di "emergenza" con win. Orami lo uso sempre meno. Sono molto curioso si vedere se la 2.0 manterrà le promesse.Comunque molti sono già passati a OOo senza cancellare l'Office piratato. Moltissimi miei clienti preferiscono OOo, ed anzi, lo raccomandano pure loro a chi conoscono. Se consideri che nella maggor parte dei casi Office è eccessivo per l'utilizzo che se ne fa... penso che in 3 anni possa seriamente dire addio...Credo che sia stata solo l'ignoranza a spingere lorsignori a voler usare "il formato Microsoft Office Word"... ho letto che c'era l'intenzione di far passare una mozione al parlamento europeo per obbligare tutti gli stati membri ad utilizzare solo formati aperti all'interno delle istituzioni dei vari paesi. Se così fosse, Microsoft piangerebbe parecchio!
          • wazoo scrive:
            Re: solite polemiche di chi ha poco da f
            - Scritto da: Anonimo
            Ai miei clienti mando sempre la roba in pdf!
            Spesso mi hanno chiesto come facessi... insomma,
            qualcuno ha poi deciso di passare a OOo. (il pdf
            non lo modifichi, in azienda può essere molto
            utile)Ohibò, chi ti ha dato questa certezza granitica? In realtà il .pdf si può modificare, OOo non lo può fare, ma ci sono fior di programmi che lo consentono (non occorre necessariamente il programmone di adobe).Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: solite polemiche di chi ha poco da f

            Ohibò, chi ti ha dato questa certezza granitica?
            In realtà il .pdf si può modificare, OOo non lo
            può fare, ma ci sono fior di programmi che lo
            consentono (non occorre necessariamente il
            programmone di adobe).

            CiaoE chi ha parlato di certezza granitica? Ci sono si "fior di programmi" che lo consentono, ma in una normalissima azienda pochi o nessuno lo sa. Visto che nè Office nè OOo lo permettono e visto che i fior di programmi non sono molto diffusi, chi redige un documento ha più certezze che chi legge, legge quello che lui ha scritto lui e non quello che lui ha scritto e qualcun'altro modificato. Per chi ha competenze medie o basse è semplicemente non modificabile (ok, non ci vuole la Nasa!). Nessuno dice che non si può mai modificare. Ho solo detto che per un'azienda non è modificabile. All'atto pratico, non teorico. E' molto più sicuro salvare in pdf se si vuole avere più sicurezza di mantenere il documento così com'è. Vorresti paragonare un pdf con un .doc?Quello che noi diamo per scontato, per le aziende (e le persone comuni) non sempre è così scontato. Secondo te, se chiedi a qualcuno se sa come modificare il pdf, che percentuali ottieni di si? Certo, se lo chiedi agli utenti di PI non vale, non è un campione attendibile!Non si stà parlando di sicurezza in senso assoluto! Un pdf è sicuramente più difficile da modificare perchè la gente non sa che si può fare (e come). Secondo te, chi non sa che si può modificare un .doc?La mia esperienza (circa 200 tra piccole e medie imprese) mi ha dimostrato che il pdf non è conosciuto. E' sicuro (e ripeto non in senso assoluto) perchè "non si modifica"; per quasi tutti è così. Dire che ci sono molti programmi che lo possono modificare, non vuol dire che ci siano tante persone che conoscono quei programmi! Guarda che in azienda meno del 5% (ad essere molto ottimisti) sa che si può fare. Se il loro lavoro non è nel settore informatico, al computer pensano il meno possibile (giustamente il loro lavoro è un altro!).Lo stesso discorso con Linux: è effettivamente più stabile e sicuro di Win (ma non voglio fare polemica con chi la pensa diversamente), ma come workstation non lo usa quasi nessuno. Perchè? Perchè non è conosciuto. Perchè nessuno ha spiegeto alla gente come usarlo, perchè non l'hanno mai visto (o addirittura sentito). Se vogliono imparare Win, basta chiedere a chiunque usi un computer.Per molti il pdf sembra quasi la tecnologia della Nasa, è il limite delle loro conoscenze informatiche. Più in la non vogliono spingersi perchè non gli interessa. Il .doc per forza sanno modificarlo: come fanno sennò ad usare Office?
          • Anonimo scrive:
            Re: solite polemiche di chi ha poco da f
            (snip)
            (il pdf
            non lo modifichi, in azienda può essere molto
            utile)
            guarda che ti sbagli e di grosso...
    • Anonimo scrive:
      Re: solite polemiche di chi ha poco da f
      - Scritto da: Anonimo
      prendo openofficeOk
      scrivo il documentoOk
      lo salvo in formato worde ti si sputtana la tabella o la formattazione o l'allineamento dell'immagine perchè il supporto per i .doc non è che sia così preciso... non che sia colpa degli sviluppatori di OOo, è stato fatto con il reverse engineering, quindi non ci si può aspettare che funzioni 100%
      lo mandoe i commissario vede il documento con la tabella sputtanata e ti cestina.
      adesso non è che tutto il mondo può sapere cosa
      siano i formati liberi e quelli no e bla bla...Se fai un bando di concorso e devi ricevere documenti elettronici si suppone che tu lo sappia.
      questi di lavoro fanno altro, l'importante è che
      il politicamente scorretto non sia intenzionale,
      poi pazienza, capita... ripeto, non si può
      pretendere che tutto il mondo debba avere
      conoscenze in ogni materia.Se devi giudicare dei lavori fatti in quell'ambito, sarebbe meglio informarsi.Passi OpenOffice (mica tanto poi, sta prendendo piede) ma StarOffice è una vita che è in giro
    • carbonio scrive:
      Re: solite polemiche di chi ha poco da f
      - Scritto da: Anonimo
      prendo openoffice

      scrivo il documento

      lo salvo in formato word

      lo mando


      adesso non è che tutto il mondo può sapere cosa
      siano i formati liberi e quelli no e bla bla...
      questi di lavoro fanno altro, l'importante è che
      il politicamente scorretto non sia intenzionale,
      poi pazienza, capita... ripeto, non si può
      pretendere che tutto il mondo debba avere
      conoscenze in ogni materia.Sbagliato!La formattazione di open office con il formato .doc non e' precisa , forse per il 90% dei casi e' ottima, ma in questo caso trattandosi di "opere" non mi sembra il caso di mandare un documento senza sapere in che modo venga visualizzato.
      • MaurizioB scrive:
        Re: solite polemiche di chi ha poco da f
        - Scritto da: carbonio
        Sbagliato!
        La formattazione di open office con il formato
        .doc non e' precisa , forse per il 90% dei casi
        e' ottima, ma in questo caso trattandosi di
        "opere" non mi sembra il caso di mandare un
        documento senza sapere in che modo venga
        visualizzato.Ecco perché esistono i PDF.Saluti
        • carbonio scrive:
          Re: solite polemiche di chi ha poco da f
          - Scritto da: MaurizioB
          Ecco perché esistono i PDF.

          SalutiHai perfettamente ragione, peccato che non sia ammesso dal concorso.
    • gian_d scrive:
      Re: solite polemiche di chi ha poco da f
      - Scritto da: Anonimo
      prendo openoffice

      scrivo il documento

      lo salvo in formato word

      lo mandoStiamo attenti, non stiamo parlando di una letterina. Un documento complesso salvato da Open Office in formato doc non è detto che sia del tutto compatibile. A me è capitato un paio di volte di avere problemi di apertura di documenti da Word salvati da OpenOffice


      adesso non è che tutto il mondo può sapere cosa
      siano i formati liberi e quelli no e bla bla...
      questi di lavoro fanno altro, l'importante è che
      il politicamente scorretto non sia intenzionale,
      poi pazienza, capita... ripeto, non si può
      pretendere che tutto il mondo debba avere
      conoscenze in ogni materia.Il concetto è opinabile: se per l'uomo della strada è ammesso il diritto d'ignoranza lo stesso non si può dire di un ente pubblico (a proposito ma la fondazione è poi un ente della PA o privato?): da alcuni anni siamo martellati di notizie e proclami dei vari Stanca, Moratti e via dicendo sul fatto che in Italia si deve e si sta accrescendo la cultura informatica. E visto che si dovrebbe (il condizionale è una triste realtà) partire dal buon esempio ecc. ecc.Allora, un funzionario può anche essere del tutto ignorante, ma non metto lui ad organizzare e amministrare tutta la minestra. Si presume che qualcuno abbia realizzato quella pagina, magari hanno anche usato un CMS. Chiunque abbia scritto quel testo come documento Web o come risultato postato da un CMS o chi ha fatto l'upload del documento da scaricare dovrebbe avere quel minimo di conoscenza per sapere che il formato .doc è un formato pienamente fruibile con un programma proprietario. E in ogni caso, possibile che non ci sia stato lì dentro un solo cretino che abbia fatto notare la cosa?No, l'unica spiegazione è la totale indifferenza e la totale inadempienza su quelle che sono le direttive - non vincolanti, ma sempre direttive - in merito all'uso di formati aperti e accessibili.Per il resto posso anche essere d'accordo con te ma si parte sempre da queste piccole questioni di principio.PS: sono in vacanza perciò posso anche permettermi di polemizzare. O in uno spazio commenti siamo solo tenuti a scrivere "che bravi che belli"?
      • Anonimo scrive:
        Re: solite polemiche di chi ha poco da f

        No, l'unica spiegazione è la totale indifferenza
        e la totale inadempienza su quelle che sono le
        direttive - non vincolanti, ma sempre direttive -
        in merito all'uso di formati aperti e
        accessibili.Non ci metterei la mano sul fuoco. Credo che OOo e formati aperti non le abbiano mai sentite... lo ritengo molto più probabile. Non credo che siano stati pagati da Microsoft! Non penso che odino OOo! Forse non volevano i formati del Mac. Chi lo sa? L'impressione che ho è che volessero farsi vedere belli nel dire "... su files "Microsoft Office Word" versione 2003 o precedenti". Penso che a giorni dicano che vanno bene anche altri formati. L'importante è che le varie associazioni alzino la voce, che pongano il problema.
        • Anonimo scrive:
          Re: solite polemiche di chi ha poco da f
          anche perchè bisognerebbe garantire una pari opportunità a tutti!- Scritto da: Anonimo


          No, l'unica spiegazione è la totale indifferenza

          e la totale inadempienza su quelle che sono le

          direttive - non vincolanti, ma sempre direttive
          -

          in merito all'uso di formati aperti e

          accessibili.

          Non ci metterei la mano sul fuoco. Credo che OOo
          e formati aperti non le abbiano mai sentite... lo
          ritengo molto più probabile. Non credo che siano
          stati pagati da Microsoft! Non penso che odino
          OOo! Forse non volevano i formati del Mac. Chi lo
          sa? L'impressione che ho è che volessero farsi
          vedere belli nel dire "... su files "Microsoft
          Office Word" versione 2003 o precedenti". Penso
          che a giorni dicano che vanno bene anche altri
          formati. L'importante è che le varie associazioni
          alzino la voce, che pongano il problema.
    • Anonimo scrive:
      Re: solite polemiche di chi ha poco da f
      - Scritto da: Anonimo
      prendo openoffice

      scrivo il documento

      lo salvo in formato word

      lo mando


      adesso non è che tutto il mondo può sapere cosa
      siano i formati liberi e quelli no e bla bla...
      questi di lavoro fanno altro, l'importante è che
      il politicamente scorretto non sia intenzionale,
      poi pazienza, capita... ripeto, non si può
      pretendere che tutto il mondo debba avere
      conoscenze in ogni materia.Esatto. Come pretendere che uno che scrive un bando di concorso che prevede l'invio del proprio elaborato per via informatica non sappia niente di informatica ne' dei formati piu' in uso dei documenti che gli interessano? E suppongo che se il tuo idraulico ti sfascia mezza casa per un rubinetto che perde tu sia altrettanto bonario. Dopo tutto come si puo' pretendere che tutti quanti conoscano l'esistenza del giratubi?
  • Anonimo scrive:
    I formati liberi
    Il problema non è tanto nei programmi proprietari quanto nei formati.Questo è un problema, in effetti.In molti paesi è obbligatorio fornire documenti pubblici almeno in un formato libero. Non da noi, purtroppo.Ci voleva tanto a permettere l'invio in formato Word e sxw? Così lo potevano mandare anche gli utenti Star/Open Office e tagliavamo la testa al toro.
    • Anonimo scrive:
      Re: I formati liberi
      RTF ed eravamo tutti daccordo...ma riempirsi la bocca con documento Microsoft Word per quei patetici ignoranti era irrinunciabile
      • wazoo scrive:
        Re: I formati liberi
        - Scritto da: Anonimo
        RTF ed eravamo tutti daccordo...
        ma riempirsi la bocca con documento Microsoft
        Word per quei patetici ignoranti era
        irrinunciabilePeccato che .rtf non vada d'accordo con le formattazioni un pochino elaborate. Inoltre, stendiamo un velo pietoso sugli .rtf prodotti da programmi M$ (ogni riferimento a word è superfluo).Ciao
    • abbasso scrive:
      Re: I formati liberi
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema non è tanto nei programmi proprietari
      quanto nei formati.Anche da noi è obbligatorio.
  • Anonimo scrive:
    Mi spieghino...
    Questi signori io che non mi posso permettere Word e uso openoffice senza problemi come posso partecipare se non "piratando"?no vorrei capire mi sembra come un concorso per ricchi o forse e' perche' l'ignoranza di chi ha indetto il concorso non permette di sapere che esistono altri modi gratuiti per fare la stessa cosa oppure ancora il signor microsoft appoggia per bene questi concorsi?Siete degli schiaviSCHIFATO
    • Guybrush scrive:
      Re: Mi spieghino...
      Usi openoffice e non riesci ad aprire un file doc?Non ricevo, riprova e controlla.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi spieghino...
        - Scritto da: Guybrush
        Usi openoffice e non riesci ad aprire un file doc?

        Non ricevo, riprova e controlla.


        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi spieghino...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Guybrush

          Usi openoffice e non riesci ad aprire un file
          doc?



          Non ricevo, riprova e controlla.




          GT Usi openoffice e non sai che openoffice a causa
          del formato chiuso di word lo interpreta come
          puo' i file doc e da un sacco di problemi?
          non diciamo vaccate pleaseWordview gratuito della Ms lo conoscete?Scaricatelo, va!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi spieghino...
      - Scritto da: Anonimo
      Questi signori io che non mi posso permettere
      Word e uso openoffice senza problemi come posso
      partecipare se non "piratando"?
      no vorrei capire mi sembra come un concorso per
      ricchi o forse e' perche' l'ignoranza di chi ha
      indetto il concorso non permette di sapere che
      esistono altri modi gratuiti per fare la stessa
      cosa oppure ancora il signor microsoft appoggia
      per bene questi concorsi?
      Siete degli schiavi
      SCHIFATOE allora qual'è il problema? Non puoi usare openoffice???? Allora usa word PIRATA, che k*zzo te ne frega????? Alla faccia di zio Bill e del ministero!!!! 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi spieghino...
        E' anche (anzi soprattutto) una questione di principio,non di bieco interesse del momento
      • chemicalbit scrive:
        Re: Mi spieghino...
        - Scritto da: Anonimo


        E allora qual'è il problema? Non puoi usare
        openoffice???? Allora usa word PIRATA, che k*zzo
        te ne frega????? Alla faccia di zio Bill e del
        ministero!!!!
        8)complimenti, anonimo!La filosofia che hai appena esposto,è quella che ha reso famoso Word, potente la Microsoft, ricco BillGates, .... e normale che "tutti" usino un programma che ha un sacco di problemi 8di sicurezza, ecc. ecc. )
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi spieghino...
      - Scritto da: Anonimo
      Questi signori io che non mi posso permettere
      Word e uso openoffice senza problemi come posso
      partecipare se non "piratando"?
      no vorrei capire mi sembra come un concorso per
      ricchi o forse e' perche' l'ignoranza di chi ha
      indetto il concorso non permette di sapere che
      esistono altri modi gratuiti per fare la stessa
      cosa oppure ancora il signor microsoft appoggia
      per bene questi concorsi?
      Siete degli schiavi
      SCHIFATO
      Se il tuo OO non riesce ad aprire documenti doc qualche problemo lo hai. Più facile che tu abbia raccontato una balla.
  • gian_d scrive:
    9 --
    Boh... anche questo compariva con il messaggio vuoto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 01.02-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    io me lo vedo...
    ... il tipico panzone del minissshhhtero che stende in burocratese il bando del concorsho... che sottosviluppo, ma un pdf non andava bene?
    • Anonimo scrive:
      Re: io me lo vedo...
      - Scritto da: Anonimo
      ... il tipico panzone del minissshhhtero che
      stende in burocratese il bando del concorsho...
      che sottosviluppo, ma un pdf non andava bene?Per quelli il pdf son bistecche.
  • Anonimo scrive:
    Attilurbani
    Dove passa Lui resta solo desolazione
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Squallidi
    Ci si conferma sempre + paese di ITALIOTI UTONTI che meritano la cacca in cui navigano.E il bello è che al ministero non si vergognano nemmeno delle castronerie che fanno richiedento "documenti in microsoft word".Che SKIFO!!Che SQUALLORE!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Squallidi
      - Scritto da: Anonimo
      Ci si conferma sempre + paese di ITALIOTI UTONTI
      che meritano la cacca in cui navigano.
      E il bello è che al ministero non si vergognano
      nemmeno delle castronerie che fanno richiedento
      "documenti in microsoft word".
      Che SKIFO!!
      Che SQUALLORE!!Ma basta "italioti" è proprio una parola volgare da dove esce? da beppe grillo (come anche "tronchetto", altra parola gettonata)?Non siamo forse un po' tutti italiani? Ok io non è che ne vada tanto fiero, soprattutto di questi tempi, ma non me ne vergogno alla fine. Non vi piace essere italiani? andatevene, provate la Francia, l'Albania, l'Australia boh, ma non venite a dirmi "ITALIOTA", è un'offesa generalizzata gratuita, non vi pare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Squallidi

        Non siamo forse un po' tutti italiani? Ok io non
        è che ne vada tanto fiero, soprattutto di questi
        tempi, ma non me ne vergogno alla fine. Non vi
        piace essere italiani? andatevene, provate la
        Francia, l'Albania, l'Australia boh, ma non
        venite a dirmi "ITALIOTA", è un'offesa
        generalizzata gratuita, non vi pare?anche italiano è una parola offensiva per alcunitanto vale usarlo per indicare uno che è nato sulla penisola italiana come luogo geografico piuttosto che come paese - un paese nato artificialmente e con mille contraddizioni e disomogeneità interne, attraverso annessione militari e la costruzione di una presunta unità nazionale supportata da una storiografia parziale...
        • Anonimo scrive:
          Re: Squallidi
          - Scritto da: Anonimo


          Non siamo forse un po' tutti italiani? Ok io non

          è che ne vada tanto fiero, soprattutto di questi

          tempi, ma non me ne vergogno alla fine. Non vi

          piace essere italiani? andatevene, provate la

          Francia, l'Albania, l'Australia boh, ma non

          venite a dirmi "ITALIOTA", è un'offesa

          generalizzata gratuita, non vi pare?

          anche italiano è una parola offensiva per alcuniSi alcuni si possono offendere, ma "italiano" non è nata come offesa, "italiota" si.
          • freude scrive:
            Re: Squallidi

            "italiota" si.Non è per nulla vero: italioti è un termineche risale a epoca greca e solo da pocoviene usato in un modo che connota gliabitanti di un paese che per colpa loroè in grande declino
        • Anonimo scrive:
          Re: Squallidi

          tanto vale usarlo per indicare uno che è nato
          sulla penisola italiana come luogo geografico
          piuttosto che come paese - un paese nato
          artificialmente e con mille contraddizioni e
          disomogeneità interne, attraverso annessione
          militari e la costruzione di una presunta unità
          nazionale supportata da una storiografia
          parziale...Finalmente qualcuno che lo dice:D
  • Anonimo scrive:
    scommessa
    penso che questo 3d finirà negli OT, cmq vorrei fare una scommessa: secondo me questo forum si attesterà sui 500-600 post
  • Anonimo scrive:
    Non servono commenti
    la notizia si commenta da sola
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: Non servono commenti
      Potrebbe essere illegale in quanto le direttive sulla pubblica amministrazione digitale richiedono per determinate cose l'utilizzo di formati aperti.Bisogna solo vedere se si rientra in tali casistiche. Sarebbe bello invalidare il tutto per vizio di forma.
Chiudi i commenti