Megamulta per un dato sbagliato

di V. Frediani (consulentelegaleinformatico.it) - La trasmissione di dati inesatti da parte di una banca penalizza duramente una società di informatica che fa ricorso e vince. Ecco com'è andata


Roma – Dati relativi alla solvibilità segnalati erroneamente ad una centrale rischi? Da oggi il danno si paga. Questo quanto stabilito dal Tribunale di Roma con sentenza n. 31848 depositata a fine 2004, a seguito di domanda di risarcimento danni avanzata da una società operativa nel settore informatico in occasione di una vicenda relativa all’erroneo trattamento di dati.

Nei fatti la società di informatica subiva uno stop nel proprio disegno di sviluppo dell’attività a causa di due episodi contemporanei aventi, come controparti, banche. In un caso alla società di informatica veniva revocato un fido a suo tempo concesso, in un altro le veniva rigettata la domanda di allargamento del fido.

Indagando sulle motivazioni di tali rifiuti, la società veniva a conoscenza che un istituto di credito di cui era cliente aveva segnalato alla centrale rischi della Banca d’Italia – che monitora i dati relativi alla solvibilità di privati ed imprese – dati erronei relativamente ad un credito classificato “in sofferenza” (ovvero “etichettando” la società di informatica non adempiente su quel pagamento).

Errore sulla rilevazione del dato costato assai caro all’istituto di credito: il Tribunale di Roma lo ha infatti condannato ad un maxi-risarcimento di ben 1.200.000 euro! Cifra più che plausibile leggendo la sentenza: con la comunicazione del dato erroneo l’istituto di credito ha provocato alla società di informatica l’abbandono di quelli che erano stati i progetti di sviluppo basati sui finanziamenti che certamente avrebbe ottenuto in condizioni normali senza l’alterazione del dato sbagliato.

Anche se l’istituto di credito si è difeso lamentando un generico calo di profitti nella new economy, il Tribunale ha stabilito che con la sua condotta l’istituto di credito ha causato sia un danno emergente (cioè da una diminuzione del patrimonio) che un lucro cessante (ovvero un mancato guadagno che la società di informatica avrebbe potuto al contrario conseguire, in condizioni normali).

La sentenza rispecchia sostanzialmente una conseguenza della violazione di quanto sancito all’art. 11 del Testo Unico sulla privacy, il quale stabilisce che i dati personali oggetto di trattamento devono essere “esatti”. Ciò perché evidentemente l’erroneità può cagionare dei danni, ed è proprio il caso di dire che in questa vicenda “qualcuno ne ha fatto le spese”…

Avvocato Valentina Frediani
www.consulentelegaleprivacy.it
www.consulentelegaleinformatico.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    www.eXeem.com
    WWW.EXEEM.COMProvatelo è una meraviglia, se prende piede come il maggior programma di p2p devasta qualsiasi cosa sulla faccia della terra, è un client p2p semplice e comodo ma con il protocollo BitTorrent, avete capito bene, nessun limite di velocita in download, probabilmente si limita alla disponibilità del numero di utenti/file e della vostra banda larga
    • Anonimo scrive:
      Re: www.eXeem.com
      - Scritto da: Anonimo
      WWW.EXEEM.COM

      Provatelo è una meraviglia, se prende piede come
      il maggior programma di p2p devasta qualsiasi
      cosa sulla faccia della terra, è un client p2p
      semplice e comodo ma con il protocollo
      BitTorrent, avete capito bene, nessun limite di
      velocita in download, probabilmente si limita
      alla disponibilità del numero di utenti/file e
      della vostra banda largafunziona anche con un antispyware installato?
  • Anonimo scrive:
    STATE ATTENTI
    Piano piano, con calma, ma prima o poi vi troveranno.Dopo sono certo, userete l'arma della buona fede ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: STATE ATTENTI
      - Scritto da: Anonimo
      Piano piano, con calma, ma prima o poi vi
      troveranno.

      Dopo sono certo, userete l'arma della buona fede
      ;)Sicuro, così dopo gli unici autorizzati a rubare saranno coloro che producono e vendono pezzi di plastica a 25 euro, ovviamente gravati da tasse e balzelli di società private che derubano gli acquirenti con la scusa dei diritti d'autore, il diritto di intascare soldi su di una canzone di merda per i prossimi 100 anni. Dopo sono certo che la gente userà non l'arma della buonafede, ma quella del furgone carico di tritolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: STATE ATTENTI
      - Scritto da: Anonimo
      Piano piano, con calma, ma prima o poi vi
      troveranno.

      Dopo sono certo, userete l'arma della buona fede
      ;)Non so perchè; ma le minacce non mi sono mai piaciute , così come non mi è mai piaciuto chi fa minacce.Non so, ma io per certi individui nutro la stessa considerazione e stima che nutro per i topi di fogna.
      • Garson Poole scrive:
        Re: STATE ATTENTI
        Non so perchè ma io nutro la stessa considerazione nei confronti di associazioni (a delinquere?) del tipo RIAA, MPAA, e qua da noi SIAE- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Piano piano, con calma, ma prima o poi vi

        troveranno.



        Dopo sono certo, userete l'arma della buona fede

        ;)

        Non so perchè; ma le minacce non mi sono mai
        piaciute , così come non mi è mai piaciuto chi fa
        minacce.
        Non so, ma io per certi individui nutro la stessa
        considerazione e stima che nutro per i topi di
        fogna.
    • gattosiamese scrive:
      Re: STATE ATTENTI
      dottore tutto a posto?cordialmente buon fine settimana..........:@
    • Anonimo scrive:
      Re: STATE ATTENTI
      - Scritto da: Anonimo
      Piano piano, con calma, ma prima o poi vi
      troveranno.

      Dopo sono certo, userete l'arma della buona fede
      ;)WWW.EXEEM.COMProvatelo è una meraviglia, se prende piede come il maggior programma di p2p devasta qualsiasi cosa sulla faccia della terra, è un client p2p semplice e comodo ma con il protocollo BitTorrent, avete capito bene, nessun limite di velocita in download, probabilmente si limita alla disponibilità del numero di utenti/file e della vostra banda larga ;-)
  • Anonimo scrive:
    Si stanno italianizzando...
    chissa se ci supereranno mai nell'arte del... paraculismo :D :DComunque una cosa e' certa... i bimbetti hanno genitori con tanti dindini che hanno assoldato avvocati con almeno 13 palle :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Si stanno italianizzando...
      - Scritto da: Anonimo
      Comunque una cosa e' certa... i bimbetti hanno
      genitori con tanti dindini che hanno assoldato
      avvocati con almeno 13 palle :DNo, non e' certo.
  • Anonimo scrive:
    ma la RIAA ha già perso....
    visto e considerato che di precedenti come questo ce ne saranno sempre più, soprattutto nei nostri ordinamenti europei, dove c'è un filino di garanzia in più per noi poveri mortali. E poi ormai il mulo viaggi fra i 4 i 5 mln di contatti, non ci ferma più nessuno 8-)
  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!
    "Difficile comunque pensare che RIAA si fermerà qui: l'associazione delle major non può certo permettersi un precedente di questo genere."HAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!Suggerimento anche per le major: invece di spendere soldi inutilmente per ste c*zzate e tenere alti i prezzi, abbassate i prezzi e cercate di farvi amici i vostri clienti, non mettetevi contro, perchè loro sono molti più di voi messi insieme!!!8)
  • Anonimo scrive:
    RIAA........................
    pppRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrrRRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrRRRRrrrrrrrrrrr...PIDOCCHI!
    • Anonimo scrive:
      Re: RIAA........................
      - Scritto da: Anonimo
      pppRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrrRRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrRRR
      PIDOCCHI!Oh no ,di nuovo questi rompi OO della Riaa ! (anonimo)
      • Arkymede scrive:
        Re: RIAA........................
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo


        pppRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrrRRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrRRR

        PIDOCCHI!
        Oh no ,di nuovo questi rompi OO della Riaa !
        (anonimo)Il fatto è che loro ci sono sempre e, poveretti, fanno il loro lavoro e, poveretti, c'hanno riprovato anche questa volta......PFFFF......AHAHAHAHAH....MAIl fatto è (veramente) che ci aspettano tempi duri: pian piano lo troveranno il modo di gabbare la gente, purtroppo.E' diventata una sfida.
        • Anonimo scrive:
          Re: RIAA........................
          - Scritto da: Arkymede

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo





          pppRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrrRRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrRRR


          PIDOCCHI!

          Oh no ,di nuovo questi rompi OO della Riaa !

          (anonimo)

          Il fatto è che loro ci sono sempre e, poveretti,
          fanno il loro lavoro e, poveretti, c'hanno
          riprovato anche questa volta...
          ...PFFFF......AHAHAHAHAH....
          MA
          Il fatto è (veramente) che ci aspettano tempi
          duri: pian piano lo troveranno il modo di gabbare
          la gente, purtroppo.
          E' diventata una sfida.Sì. Don Chisciotte contro i mulini a vento!!!!:D :D:D :D:D :D:D :D:D :D:D :D:D :D:D :D:D :D
Chiudi i commenti