Megaoffice, nuova offerta corporate da Infostrada

In tre differenti profili, un'offerta ADSL (e ADSL2+ ove possibile) dedicata all'utenza business

Milano – Dal 6 febbraio, nella gamma di offerte Infostrada entra Megaoffice, un servizio di accesso a Internet con connettività ADSL, pensato per le aziende con esigenze di navigazione e pubblicazione di servizi al pubblico.

La velocità di punta promessa dalla connettività Megaoffice è di 12 Mbps, in virtù dello sviluppo della rete di accesso ADSL2+. Infostrada presenta la nuova offerta come una soluzione integrata di telecomunicazioni per l’ufficio, che consiste in un’offerta completa di dati e voce, attraverso il VoIP, per gestire fino a 8 linee.

Sono previsti tre profili di connettività, differenziati in base alla modalità d’accesso e alla velocità:
– Megaoffice TOP offre l’accesso a Internet con tecnologia ADSL2/2+ in accesso diretto, con velocità nominale di 12 Mbps in download (1 Mbps in upload) e una banda minima configurata pari a 300 kbps, a fronte di un canone bimestrale di 85 euro + IVA;
– Megaoffice PLUS propone l’accesso ADSL in modalità Wholesale, una velocità nominale di 2 Mbps in download (512 kbps in upload) e una banda minima configurata pari a 64 kbps, a fronte di un canone bimestrale di 85 euro + IVA, che diventano 125 nel caso di attivazione del servizio su una nuova linea;
– Megaoffice BASE offre un accesso ADSL, sempre in modalità Wholesale, con una velocità massima di 4 Mbps in download (256 Kbps in upload) e una banda minima configurata pari a 20 kbps. Il canone bimestrale è pari a 65 euro + IVA, che diventano 105 euro nel caso di attivazione del servizio su una nuova linea.

I tre profili includono un router d’accesso (LAN), un indirizzo IP statico pubblico, 10 mailbox con Antivirus e Antispamming, con un totale di 500MB di spazio sul disco, e un dominio di 2° livello (@nomezienda.it).

Non sarà dovuto alcun contributo di attivazione sottoscrivendo una delle tre offerte entro il 30 giugno 2006, ad eccezione delle richieste che prevedono una nuova linea, per le quali la spesa ammonta a a 156 euro + IVA.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    - Scritto da: Anonimo
    E per quanti ancora continuano a pensare che gli
    sconti sono solo per gli studenti...INVITO
    CALDAMENTE TUTTI ad INFORMARSI presso il sito del
    MIT, dove sono indicate numerose iniziative. Informati prima tu! L'iniziativa "vai con internet", è finita il 15 giugno 2005!
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    - Scritto da: Anonimo
    Link a questo "MIT" (sarebbe possibile evitare
    l'associazione al vero MIT ?)Credo si riferisse al Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie:http://www.innovazione.gov.it/Ciao :) .
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    Link a questo "MIT" (sarebbe possibile evitare l'associazione al vero MIT ?)
  • Anonimo scrive:
    la segreteria dell'uni di crema..
    ha inviato circa 2 mesi fa un comunicato"un cappuccino per un caffe' "questo a dimostrare quanto lavorano :|almeno poi se ne sono accorti e hanno mandato una mail di correzione :D
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili

    finanziati dallo....................NOI?
    strano eh?Cos'è strano?Anche se la Amstrad vendesse pc acquistati in Cina, tu che problemi avresti?Metti caso che la Amstrad vendesse pc. A quel punto gli incentivi dovrebbero essere tolti? Hai un'idea distorta del mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?



    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili


    finanziati dallo....................NOI?

    1) amstrad non produce portatili
    Visto la gentaglia che ci governa niente di più
    facile che dalla notte al giorno produca picci e
    invece del Pierpaolo ci metta un' altro parente.
    Ma chi volete pijà ancora per il cuXo?!Sicuramente stu sei il primo che si fa prendere per i fondelli, dato che non hai capito un piccolo particolare:la Amstrad NON produce NULLA. E' un distributore, compra e rivende dopo aver messo il proprio marchio.Non vende pc e non li produce.E, anche vendesse pc, che problema ci sarebbe? Nessuno. Tu sei libero di non comprarli.Informati, possibilmente da media più imparziali di quelli che hai usato fino ad ora.
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo

    2)piersivlio berlusconi non ha più la società

    amstrad.

    documentarsi prima di scrivere no eh?
    Ma non era di Paolo?Informarsi^ Costa tanto? E magari fatelo attraverso media meno tendenziosi e faziosi.La amstrad del fratello di Berlusconi non produce proprio nulla. Acquista prodotti in Cina, ci appiccica il marchio e li rivende in Italia. Più o meno quel che fa la Coop quando vende la pasta col suo marchio: mica penserete che sia la Coop a fare la pasta... si chiama distribuzione ed è cosa comune in tutti i paesi civilizzati.Poi, anche se la Amstrad vendesse pc comprati in Cina? Che problema ci sarebbe? Non diamo più incentivi all'acquisto dei pc perché il fratello di Berlusconi appiccica su alcuni prodotti un marchio che possiede al 51%? Ma siamo fuori di testa?Le leggi vanno analizzate sulla base dei fatti e dei vantaggi che offrono alla collettività, non sulla base di quel che un singolo può trarre.E, per la cronaca, la Amstrad non produce nulla, né produce e/o vende computer.Quindi piantiamola con le falsità da campagna elettorale.
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    Tu sei fuori!Valuti la bontà del'iniziativa dopo SOLI due giorni?Sai che larghssime fasce di studenti nemmeno sanno ancora dell'iniziativa? E che per farglielo sapere sarà spedito un libretto che informa proprio sulle iniziative prese dal Mit per l'ammodernamento della PA?E per quanti ancora continuano a pensare che gli sconti sono solo per gli studenti...INVITO CALDAMENTE TUTTI ad INFORMARSI presso il sito del MIT, dove sono indicate numerose iniziative. E tra le tante, troverete anche quella per incentivare l'acquisto dei pc anche da parte di chi NON è studente (nell'articolo se ne sono dimenticati...poca informazione preventiva?). Ovviamente gli incentivi non sono rivolti a tutti gli italiani, ma solo ai meno abbienti. E francamente non capisco come ci possa essere qualcuno che si lamenta del fatto che gli incentivi vengano dati solo a chi ha un basso reddito.Se si danno a tutti, ci si lamenta che ci guadagnano soloi ricchi, se li si dà ai meno fortunati, ci si lamenta perché si deve avere un "bassissimo reddito" per accedere agli incentivi...insomma, siamo sempre in Italia: non si è mai contenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili


    finanziati dallo....................NOI?



    strano eh?

    patetici....

    ma andate a lavorare invece delle solite pippe
    metali???
    quoto al 100%
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili

    finanziati dallo....................NOI?


    1) amstrad non produce portatiliVisto la gentaglia che ci governa niente di più facile che dalla notte al giorno produca picci e invece del Pierpaolo ci metta un' altro parente.Ma chi volete pijà ancora per il cuXo?!
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    in pratica è un prestito a un tasso agevolato, i soldi del pc li devono restituire lo stesso, solo che il tasso di interesse invece di essere del 10, è del 4,5, e SOLO per chi ha redditi bassissimi ci sta il bonus di 200 euroanni fa ci stava l'iniziativa vola con internet che considerava i 14 enni mi pareo i sedicenni, ora vogliono considerare questa fascia di studentimagari è sbagliato, magari non arriveranno a coprirle tutte, comunque è un processo macchinoso, io sono studente e ho visto la procedura, non mi piace granchè, poi va, dopo due giorni 200 persone, non mi sembra un granchè come risultato
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili


    finanziati dallo....................NOI?



    strano eh?

    patetici....

    ma andate a lavorare invece delle solite pippe
    metali???
    sempre allegri bisogna stareche il nostro piangere fa male al refa male al ricco e al cardinalediventan tristi se noi piangiam!
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili

    finanziati dallo....................NOI?


    1) amstrad non produce portatili
    2)piersivlio berlusconi non ha più la società
    amstrad.

    documentarsi prima di scrivere no eh?

    sempre a far politica con informazioni false e
    tendenziose? non avete proprio altre
    argomentazioni proprie eh?... che penascusa Bondi, non sapevamo fossi tra noi!E chi fa politica, se uno fa una battuta voi pensate che si faccia politica.... Ahhhhh, ecco da dove viene la censura! Dall'ignoranza.Del resto con un cabarettista al governo e' facile cadere in equivoci di questo tipo. Ti scuso.
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    - Scritto da: Anonimo
    chi è che ha più bisogno di agevolazioni? chi
    lavora o chi studia?E perchè chi lavora deve sborsare fior di dobloni in tasse per pagare il PC agli studenti mantenuti dal paparino?
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    Ed il 4° caso ovvero studente non universitario ? Quello non conta ? Chi ha più bisogno di un portatile ? Uno scaldasedie in facoltà di qualche improbabile materia di dubbia utilità (e se viene insegnata male tanto peggio) o uno che frequenta corsi regionali con tanto di stage lavorativi seri come tecnico di rete o programmatore ?
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili

    finanziati dallo....................NOI?

    strano eh?patetici....ma andate a lavorare invece delle solite pippe metali???
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo
    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili
    finanziati dallo....................NOI?strano eh?
  • Bruco scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo
    2)piersivlio berlusconi non ha più la società
    amstrad.

    documentarsi prima di scrivere no eh?Ma non era di Paolo?
  • hal9k scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo
    1) amstrad non produce portatili
    2)piersivlio berlusconi non ha più la società
    amstrad.

    documentarsi prima di scrivere no eh?

    sempre a far politica con informazioni false e
    tendenziose? non avete proprio altre
    argomentazioni proprie eh?... che penaI decoder bastano e avanzano, grazie ........ :s
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Si attacca?

    si, infatti fanno schifo queste iniziative "a
    metà"....chi è che ha più bisogno di agevolazioni? chi lavora o chi studia? (non considero nemmeno il terzo caso ovvero dei nullafacenti perchè per quelli non c'e' spiegazione)
  • Anonimo scrive:
    Re: AMSTRAD?
    - Scritto da: Anonimo
    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili
    finanziati dallo....................NOI?1) amstrad non produce portatili2)piersivlio berlusconi non ha più la società amstrad.documentarsi prima di scrivere no eh?sempre a far politica con informazioni false e tendenziose? non avete proprio altre argomentazioni proprie eh?... che pena
  • Anonimo scrive:
    Re: E chi non è studente?
    - Scritto da: Anonimo
    Si attacca?si, infatti fanno schifo queste iniziative "a metà"....
  • Anonimo scrive:
    E chi non è studente?
    Si attacca?
  • Anonimo scrive:
    AMSTRAD?
    Saranno ..........(anche) AMSTRAD i portatili finanziati dallo....................NOI?
Chiudi i commenti