Megaupload, estradizione d'agosto

Depositati i documenti per ottenere l'estradizione dei quattro gestori della piattaforma di file hosting. Kim Dotcom e soci sono accusati di violazione del copyright, racket, riciclaggio di denaro. Processo in estate

Roma – Sono stati presentati dai legali del governo statunitense i documenti per avviare definitivamente la macchina processuale contro l’impero del file hosting. Le autorità di Washington hanno dunque richiesto l’estradizione del boss Kim Dotcom, insieme ai soci Bram Van der Kolk, Finn Batato e Mathias Ortmann .

I gestori del cyberlocker Megaupload sono già stati accusati di violazione massiva del copyright, di attività legate al racket e al riciclaggio di denaro . Arrestati lo scorso 20 gennaio, i quattro erano successivamente usciti di prigione dietro il pagamento di una cauzione fissata dal giudice neozelandese.

Ultimo a respirare libertà, il founder Kim Dotcom. Nel corso di un’intervista con l’emittente locale 3news , il boss del file hosting aveva paragonato la sua piattaforma a YouTube. Se estradato negli Stati Uniti, Dotcom rischierebbe fino a 20 anni di prigione solo per uno dei numerosi capi d’accusa (racket) .

Al momento, nessun dettaglio sulle carte presentate dagli avvocati a stelle e strisce. L’avvio del processo in Nuova Zelanda è previsto per il prossimo 20 agosto . Dotcom aveva già ostentato un bellicoso ottimismo, parlando di un attacco politico ad un sito sempre solerte nella rimozione di tutti i contenuti illeciti.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iome scrive:
    C'e' da farci in sacco di soldi!
    MA avete idea del giro di danaro che si sta, che si e' gia'! messo in moto?Special televisivi, Memorial Day, La Fondazione Lucio Dalla, "The greatest Hits", film, Puntata a Porta a Porta, cofanetti con tutta la discografica, libri, biografie, interviste con gli amanti del passato, Edizioni speciali in Vinile per i cultori dell'Analogico, manifestazioni, concerti, dibattiti... c'e' da farci un sacco di soldi con gente come Lucio Dalla. Putroppo per gli avvoltoi, la gente muore una volta sola.
  • il solito bene informato scrive:
    l'ignoranza non è un pregio
    Da Wikipedia su Lucio Dalla: <i
    Il 6 luglio 2011 è tra i principali firmatari dell'appello promosso dalla SIAE atto a sostenere l'azione di lobby affinché venga difesa e approvata, nella sua prima e più stringente stesura, la delibera AgCom (presieduta da Corrado Calabrò) 668/2010[33]; delibera che dichiara lo scopo di combattere possibili violazioni del diritto d'autore e di proteggere gli interessi economici legati all'industria discografica e del multimediale in rete; grazie a questa delibera, all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, semplice autorità amministrativa indipendente di nomina politica, si dovrebbe dare il potere di bloccare, oscurare, censurare e cancellare qualsiasi sito sospettato di violare un copyright, tramite una semplice azione amministrativa (anche indotta dalla segnalazione della lobby che si ritenesse danneggiata), senza una previa azione dell'autorità giudiziaria che dovrebbe appurare l'effettiva presenza del reato[34]. </i
    l'ignoranza nei confronti dello strumento internet l'ha spinto, magari senza pensare alle conseguenze, a sottoscrivere questo appello.L'ignoranza va bene finché vivi la tua vita e non metti i bastoni tra le ruote ad altri; va bene finché non cerchi di giudicare e colpire, rifiutandoti di tentare di conoscere.Mi dispiace: lo ritenevo un uomo intelligente e sensibile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2012 11.10-----------------------------------------------------------
    • krane scrive:
      Re: l'ignoranza non è un pregio
      - Scritto da: il solito bene informato
      Da Wikipedia su Lucio Dalla:
      Mi dispiace: lo ritenevo un uomo intelligente e
      sensibile.Io tutta quest'intelligenza e sensibilita' non cel'ho mai vista...
    • Guybrush scrive:
      Re: l'ignoranza non è un pregio
      - Scritto da: il solito bene informato
      Da Wikipedia su Lucio Dalla:

      <i
      Il 6 luglio 2011 è tra i principali
      firmatari dell'appello promosso dalla SIAE atto a
      sostenere l'azione di lobby affinché venga difesa
      e approvata, nella sua prima e più stringente
      stesura, la delibera AgCom (presieduta da Corrado
      Calabrò) 668/2010[33]; delibera che dichiara lo
      scopo di combattere possibili violazioni del
      diritto d'autore e di proteggere gli interessi
      economici legati all'industria discografica e del
      multimediale in rete; grazie a questa delibera,
      all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni,
      semplice autorità amministrativa indipendente di
      nomina politica, si dovrebbe dare il potere di
      bloccare, oscurare, censurare e cancellare
      qualsiasi sito sospettato di violare un
      copyright, tramite una semplice azione
      amministrativa (anche indotta dalla segnalazione
      della lobby che si ritenesse danneggiata), senza
      una previa azione dell'autorità giudiziaria che
      dovrebbe appurare l'effettiva presenza del
      reato[34]. </i



      l'ignoranza nei confronti dello strumento
      internet l'ha spinto, magari senza pensare alle
      conseguenze, a sottoscrivere questo
      appello.
      L'ignoranza va bene finché vivi la tua vita e non
      metti i bastoni tra le ruote ad altri; va bene
      finché non cerchi di giudicare e colpire,
      rifiutandoti di tentare di
      conoscere.
      Mi dispiace: lo ritenevo un uomo intelligente e
      sensibile.Nella sua musica questo c'è, ovviamente una persona non èsolamente la musica che suona.Rime a parte: Lucio Dalla è stato un musicista, un compositore ed un poeta.Il massimo splendore della sua carriera è stato quando io ero bambino (prima metà degli anni 70), poi ha avuto una serie di alti e bassi con un altro bel picco a tra il 90 e il 92.Quando ancora "internet" era di là da venire.E' normale che abbia agito così. Sono poche le persone anziane capaci di rinnovarsi e capire che il mondo gli è cambiato attorno.Il gesto di Dalla deve però farti capire a cosa è disposta la VECCHIA generazione (gli stessi che ci hanno scaricato sulle spalle un debito pubblico spaventoso e che ci stanno ordinando di onorare e di non far ricadere sulle spalle dei nostri figli) pur di non perdere i propri privilegi.In questo ambito abbiamo tutti una opinione e siamo capaci di accorgerci di un gesto evidentemente sfavorevole, in altri ambiti siamo completamente ignoranti e ci lasciamo passare bellamente sotto il naso tutto quanto.GT
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: l'ignoranza non è un pregio
        - Scritto da: Guybrush
        - Scritto da: il solito bene informato

        Da Wikipedia su Lucio Dalla:



        <i
        Il 6 luglio 2011 è tra i principali

        firmatari dell'appello promosso dalla SIAE atto
        a

        sostenere l'azione di lobby affinché venga
        difesa

        e approvata, nella sua prima e più stringente

        stesura, la delibera AgCom (presieduta da
        Corrado

        Calabrò) 668/2010[33]; delibera che dichiara lo

        scopo di combattere possibili violazioni del

        diritto d'autore e di proteggere gli interessi

        economici legati all'industria discografica e
        del

        multimediale in rete; grazie a questa delibera,

        all'Autorità per le Garanzie nelle
        Comunicazioni,

        semplice autorità amministrativa indipendente di

        nomina politica, si dovrebbe dare il potere di

        bloccare, oscurare, censurare e cancellare

        qualsiasi sito sospettato di violare un

        copyright, tramite una semplice azione

        amministrativa (anche indotta dalla segnalazione

        della lobby che si ritenesse danneggiata), senza

        una previa azione dell'autorità giudiziaria che

        dovrebbe appurare l'effettiva presenza del

        reato[34]. </i






        l'ignoranza nei confronti dello strumento

        internet l'ha spinto, magari senza pensare alle

        conseguenze, a sottoscrivere questo

        appello.

        L'ignoranza va bene finché vivi la tua vita e
        non

        metti i bastoni tra le ruote ad altri; va bene

        finché non cerchi di giudicare e colpire,

        rifiutandoti di tentare di

        conoscere.

        Mi dispiace: lo ritenevo un uomo intelligente e

        sensibile.

        Nella sua musica questo c'è,
        ovviamente una persona non è
        solamente la musica che suona.

        Rime a parte: Lucio Dalla è stato un musicista,
        un compositore ed un
        poeta.
        Il massimo splendore della sua carriera è stato
        quando io ero bambino (prima metà degli anni 70),
        poi ha avuto una serie di alti e bassi con un
        altro bel picco a tra il 90 e il
        92.
        Quando ancora "internet" era di là da venire.
        E' normale che abbia agito così. Sono poche le
        persone anziane capaci di rinnovarsi e capire che
        il mondo gli è cambiato
        attorno.

        Il gesto di Dalla deve però farti capire a cosa è
        disposta la VECCHIA generazione (gli stessi che
        ci hanno scaricato sulle spalle un debito
        pubblico spaventoso e che ci stanno ordinando di
        onorare e di non far ricadere sulle spalle dei
        nostri figli) pur di non perdere i propri
        privilegi.
        In questo ambito abbiamo tutti una opinione e
        siamo capaci di accorgerci di un gesto
        evidentemente sfavorevole, in altri ambiti siamo
        completamente ignoranti e ci lasciamo passare
        bellamente sotto il naso tutto
        quanto.

        GTper chi ne subisce gli effetti sono privilegi. Per chi ne giova sono diritti acquisiti. Mi pare normale che si difendano i propri diritti acquisiti. Toccherebbe a politici capaci, o tecnici, che vanno di moda, imporre una legislazione al passo dei tempi.
        • Guybrush scrive:
          Re: l'ignoranza non è un pregio
          - Scritto da: mcmcmcmcmc[...]
          GTSinceramente: impara a quotare eh?
          per chi ne subisce gli effetti sono privilegi.Sono privilegi anche per chi ne gode: in definitiva subiscono anche loro, ma sono effetti positivi.
          Per chi ne giova sono diritti acquisiti.Come sopra. Anche io ho il diritto di ascoltare la musica, mi pare e pure di suonarla.
          Mi pare
          normale che si difendano i propri diritti
          acquisiti.Certo, ma se questi sconfinano nelle libertà altrui capisci bene che ci devono essere delle regole e devono essere condivise.
          Toccherebbe a politici capaci, o
          tecnici, che vanno di moda, imporre una
          legislazione al passo dei
          tempi.Mwahahah, dai, evita 'sti discorsi. I primi ad agire dobbiamo essere noi.Ogni politico dovrebbe trovarsi contro gli elettori XXXXXXXti, quando fa cappellate come l'estensione del diritto d'autore a 70 e più anni dopo la morte. Qualcuno ha detto "per sempre", rirotfl.GT
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: l'ignoranza non è un pregio

            da questo commento quoterò solo le parole interessanti.Semplificando, godere dei diritti è visto da chi non gode dei diritti come un privilegio, da chi ne gode come un diritto.Chi non gode dei diritti, quindi praticamente tutti, dovrebbe far leva sui politici per adeguare le regole del gioco. Come far leva? Ciascuno faccia quel che crede (lamentarsi, indignarsi, votare meglio, ...).Io resto del parere che la miglior azione sia qualla di dare credito a chi rispecchia al meglio le nostre idee (Es.: non ti va bene il drm degli ebooks? Appoggiati a LiberLiber, comprando da loro).
  • panda rossa scrive:
    E i proventi dei diritti d'autore?
    Lucio Dalla se n'e' andato senza eredi.Mi piacerebbe sapere chi sono quelle piattole parassite che nei prossimi 70 anni si intascheranno i proventi di tutte le canzoni di Lucio Dalla, che verranno cantate, riproposte, remixate, ricantate in cover, usate come colonna sonora di film e spettacoli, programmi televisivi e chi piu' ne ha, piu' ne metta.Chi e' che banchettera' sul cadavere di Lucio Dalla?Avra' questo qualcuno il coraggio di palesarsi, oppure si ingrassera' di nascosto, al buio, in silenzio, come il piu' meschino ed ipocrita dei ladri?
    • Paolo T. scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      Sarà interessante seguire la vicenda, visto che Dalla era un socio di fascia A della Siae (quelli che si pappano anche gli incassi dei soci "piccoli", quelli di fascia B). Non solo: era uno dei primi dieci soci (se non ricordo male, il terzo o il quarto).Quindi, il "bottino" non riguarda solo le canzoni di Dalla, ma anche il patrimonio dei piccoli soci Siae che finiva nel patrimonio di Dalla. Un affare enorme.
    • brain scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      - Scritto da: panda rossa
      Lucio Dalla se n'e' andato senza eredi.Sicuro?
      Chi e' che banchettera' sul cadavere di Lucio
      Dalla?I vermi? :D
    • . . . scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      - Scritto da: panda rossa
      Lucio Dalla se n'e' andato senza eredi.Ma tu lo sai per certo ?
      Mi piacerebbe sapere chi sono quelle piattole
      parassite che nei prossimi 70 anni si
      intascheranno i proventi di tutte le canzoni di
      Lucio Dalla, che verranno cantate, riproposte,
      remixate, ricantate in cover, usate come colonna
      sonora di film e spettacoli, programmi televisivi
      e chi piu' ne ha, piu' ne
      metta.La SIAE.
      Chi e' che banchettera' sul cadavere di Lucio
      Dalla?Sempre la SIAE. Non arretra davanti a nulla e poi la legge attuale è dalla sua parte. Quindi... c'è poco da fare, ed in ogni caso Dalla faceva parte del carrozzone. Giusto ?Perciò il suoi diritti saranno fagocitati dal resto della sua tribù.Tutto grasso che cola.
      Avra' questo qualcuno il coraggio di palesarsi,
      oppure si ingrassera' di nascosto, al buio, in
      silenzio, come il piu' meschino ed ipocrita dei
      ladri?Ma va... tutto alla luce del sole. Sai che gli frega a questi.
    • Guybrush scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      - Scritto da: panda rossa
      Lucio Dalla se n'e' andato senza eredi.Embe'?
      Mi piacerebbe sapere chi sono quelle piattole
      parassite che nei prossimi 70 anni si
      intascheranno i proventi di tutte le canzoni di
      Lucio Dalla, che verranno cantate, riproposte,
      remixate, ricantate in cover, usate come colonna
      sonora di film e spettacoli, programmi televisivi
      e chi piu' ne ha, piu' ne
      metta.Chi ha i diritti di sfruttamento economico dei suoi brani, di solito si tratta di una casa editrice.
      Chi e' che banchettera' sul cadavere di Lucio
      Dalla?

      Avra' questo qualcuno il coraggio di palesarsi,
      oppure si ingrassera' di nascosto, al buio, in
      silenzio, come il piu' meschino ed ipocrita dei
      ladri?Prendi un CD originale del nostro, leggi il mome dell'editore, ecco la risposta.SalutiGT
      • panda rossa scrive:
        Re: E i proventi dei diritti d'autore?
        - Scritto da: Guybrush

        Avra' questo qualcuno il coraggio di palesarsi,

        oppure si ingrassera' di nascosto, al buio, in

        silenzio, come il piu' meschino ed ipocrita dei

        ladri?
        Prendi un CD originale del nostro, leggi il mome
        dell'editore, ecco la
        risposta.No. L'editore ha il copyright di quel CD.La mia domanda e': se io vado a cantare una canzone di Lucio Dalla in un locale e scrivo il titolo della canzone sul bordero' e lo consegno alla SIAE, i soldi che devono essere pagati alla SIAE per i diritti d'autore di quel brano, in tasca di chi finiscono oggi?Fino all'altro giorno dovevano finire in tasca di Lucio Dalla.Ma oggi?
        • brain scrive:
          Re: E i proventi dei diritti d'autore?
          - Scritto da: panda rossa
          La mia domanda e': se io vado a cantare una
          canzone di Lucio Dalla in un locale e scrivo il
          titolo della canzone sul bordero' e lo consegno
          alla SIAE, i soldi che devono essere pagati alla
          SIAE per i diritti d'autore di quel brano, in
          tasca di chi finiscono
          oggi?
          Fino all'altro giorno dovevano finire in tasca di
          Lucio
          Dalla.
          Ma oggi?Siamo in itaGlia, qui i morti: votano, pigliano la pensione e comprano medicine, vuoi negargli i diritti d'autore? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: E i proventi dei diritti d'autore?
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: panda rossa

            La mia domanda e': se io vado a cantare una

            canzone di Lucio Dalla in un locale e scrivo
            il

            titolo della canzone sul bordero' e lo
            consegno

            alla SIAE, i soldi che devono essere pagati
            alla

            SIAE per i diritti d'autore di quel brano, in

            tasca di chi finiscono

            oggi?

            Fino all'altro giorno dovevano finire in
            tasca
            di

            Lucio

            Dalla.

            Ma oggi?
            Siamo in itaGlia, qui i morti: votano, pigliano
            la pensione e comprano medicine, vuoi negargli i
            diritti d'autore?
            :DAlzo le mani.Hai ragione tu.Lunga vita ai morti!
          • . . . scrive:
            Re: E i proventi dei diritti d'autore?
            Questo è un paese di morti viventi e di ciechi vedenti.E' il paese dei miracoli !!! :-D
          • bubba scrive:
            Re: E i proventi dei diritti d'autore?
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: panda rossa

            La mia domanda e': se io vado a cantare una

            canzone di Lucio Dalla in un locale e scrivo
            il

            titolo della canzone sul bordero' e lo
            consegno

            alla SIAE, i soldi che devono essere pagati
            alla

            SIAE per i diritti d'autore di quel brano, in

            tasca di chi finiscono

            oggi?

            Fino all'altro giorno dovevano finire in
            tasca
            di

            Lucio

            Dalla.

            Ma oggi?
            Siamo in itaGlia, qui i morti: votano, pigliano
            la pensione e comprano medicine, vuoi negargli i
            diritti d'autore?
            :DOttimo rilievo! Come panda "alzo le mani".. hai ragione :P)
        • Guybrush scrive:
          Re: E i proventi dei diritti d'autore?
          - Scritto da: panda rossa[...] No.
          L'editore ha il copyright di quel CD.Ok, allora si tratta di chi ha composto il brano e scritto le parole, as usual. Dunque Dalla, Malvasi e Mariani.
          La mia domanda e': se io vado a cantare una
          canzone di Lucio Dalla in un locale e scrivo il
          titolo della canzone sul bordero' e lo consegno
          alla SIAE, i soldi che devono essere pagati alla
          SIAE per i diritti d'autore di quel brano, in
          tasca di chi finiscono
          oggi?I tre di cui sopra e/o i loro eredi.Tranquillo che non li smolleranno al Pubblico Dominio neanche a 70 anni dalla morte.Sto caricando sul mio HDD tutta l'opera del nostro, poi sigillerò il disco e lo affiderò ad un notaio con l'ordine di diffondere in rete a mezzo P2P tutto quanto il 4/3/2082.GT
    • iome scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      - Scritto da: panda rossa
      Lucio Dalla se n'e' andato senza eredi.Vediamo se saltera' fuori un testamento con qualche lascito all'amichetto di turno.
    • pjt scrive:
      Re: E i proventi dei diritti d'autore?
      La seconda che hai detto, temo... :(
  • Uto Uti scrive:
    Te piace dalla?
    Tipica domanda che si faceva a Roma alle ragazze, giocando sull'equivoco della parola "dalla" cioè "darla" in romanesco, alludendo alla possibilità di consumare un frugale rapporto sessuale con l'interrogata...A parte questo so un XXXXX io del web e dei social netuorc e di Dalla, meglio lui che beppe grillo che prendeva a martellate i pc perchè non capiva a cosa XXXXX servivano e tuttora non lo capisce, sa solo che gli fanno fare i soldi
  • ufff scrive:
    che ipocrisia
    Chissà se Lucio Dalla, dal luogo, speriamo confortevole, nel quale è volato ora, ha cambiato idea sulla rete Internet.Lucio dalla e' MORTO, il suo cadavere si sta decomponendo in una cassa di zinco. Finiamola con ste menate "per sempre nei nostri cuori" "era tanto buono" etc. quando uno muore, muore e fine.
    • brain scrive:
      Re: che ipocrisia
      - Scritto da: ufff
      Lucio dalla e' MORTO, il suo cadavere si sta
      decomponendo in una cassa di zinco. Finiamola con
      ste menate "per sempre nei nostri cuori" "era
      tanto buono" etc. quando uno muore, muore e
      fine.QUOTO
      • Young&Nerd scrive:
        Re: che ipocrisia
        - Scritto da: brain
        - Scritto da: ufff

        Lucio dalla e' MORTO, il suo cadavere si sta

        decomponendo in una cassa di zinco.
        Finiamola
        con

        ste menate "per sempre nei nostri cuori" "era

        tanto buono" etc. quando uno muore, muore e

        fine.
        QUOTODue cretini in fila.
        • Criptainer scrive:
          Re: che ipocrisia

          Due cretini in fila.Qua di cretino invece ne vedo uno solo...
          • brain scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: Criptainer

            Due cretini in fila.

            Qua di cretino invece ne vedo uno solo...anch'io...
    • MegaLOL scrive:
      Re: che ipocrisia
      Se tu e il tizio che ti ha quotato aveste le palle, sareste andati a gridarlo al suo funerale.Però siete ancora in tempo: ci sono tanti funerali. Andate ad uno di questi e fatevi sentire.Se avete le palle, siete pronti a ripetere nel mondo reale quello che picchiettate sulle tastiere.Scommetto che non le avete.Vero, pecorelle? ;)Baah baah baah.
      • brain scrive:
        Re: che ipocrisia
        - Scritto da: MegaLOL
        Se tu e il tizio che ti ha quotato aveste le
        palle, sareste andati a gridarlo al suo
        funerale.E rischiare di finire a pecoralla davanti hai suoi amici?No, grazie :D

        Però siete ancora in tempo: ci sono tanti
        funerali. Andate ad uno di questi e fatevi
        sentire.Dimmi dove fanno il tuo...P.S. Ateo ti dice niente? :D
        • MegaLOL scrive:
          Re: che ipocrisia
          - Scritto da: brain
          Dimmi dove fanno il tuo...
          P.S. Ateo ti dice niente? :DNeanche al funerale di un ateo è permesso comportarsi da idioti.Però sei libero di provarci, vediamo cosa succede.Ma per tua stessa ammissione, sei un codardo. ;)Davanti alla tastiera, un leone.Nella vita reale, uno schettino. ;)Allora, è buio, pecorella? Baah baah baah, ca##o!
          • krane scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: brain

            Dimmi dove fanno il tuo...

            P.S. Ateo ti dice niente? :D
            Neanche al funerale di un ateo è permesso
            comportarsi da idioti.
            Però sei libero di provarci, vediamo cosa succede.
            Ma per tua stessa ammissione, sei un codardo. ;)Perche' non glie lo vai a dire in faccia ? Sai giusto per evitare di fare doppiamente la stessa figura di quello che critichi.
            Davanti alla tastiera, un leone.
            Nella vita reale, uno schettino. ;)
            Allora, è buio, pecorella? Baah baah baah, ca##o!
          • MegaLOL scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: krane
            Perche' non glie lo vai a dire in faccia ? Sai
            giusto per evitare di fare doppiamente la stessa
            figura di quello che
            critichi.
            Quando vuole. Non solo glielo dico in faccia, lo prendo a ceffoni e poi lo costringo a correre per la piazza del paese in mutande. ;)Questo come inizio. ;)

            Davanti alla tastiera, un leone.

            Nella vita reale, uno schettino. ;)

            Allora, è buio, pecorella? Baah baah baah,
            ca##o!
          • brain scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: krane


            Perche' non glie lo vai a dire in faccia ? Sai

            giusto per evitare di fare doppiamente la stessa

            figura di quello che

            critichi.



            Quando vuole. Non solo glielo dico in faccia, lo
            prendo a ceffoni e poi lo costringo a correre per
            la piazza del paese in mutande.
            ;)

            Questo come inizio. ;)Metti nome e cognome allora, passo subito a trovarti, o fai pecorella di cognome? :D
          • brain scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: MegaLOL
            - Scritto da: brain


            Dimmi dove fanno il tuo...

            P.S. Ateo ti dice niente? :D

            Neanche al funerale di un ateo è permesso
            comportarsi da
            idioti.Non abbiamo funerali.
            Però sei libero di provarci, vediamo cosa succede.
            Ma per tua stessa ammissione, sei un codardo. ;)Se vuoi possiamo anticipare il tuo :D
          • ret scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: MegaLOL

            - Scritto da: brain




            Dimmi dove fanno il tuo...


            P.S. Ateo ti dice niente? :D



            Neanche al funerale di un ateo è permesso

            comportarsi da

            idioti.

            Non abbiamo funerali.
            Non è vero i funerali li fanno anche gli atei. Al funerale di Stalin morirono centinaia di persone schiacciate dalla folla.
        • sentinel scrive:
          Re: che ipocrisia
          - Scritto da: brain
          - Scritto da: MegaLOL

          Se tu e il tizio che ti ha quotato aveste le

          palle, sareste andati a gridarlo al suo

          funerale.

          E rischiare di finire a pecoralla davanti hai
          suoi
          amici?
          No, grazie :D




          Però siete ancora in tempo: ci sono tanti

          funerali. Andate ad uno di questi e fatevi

          sentire.

          Dimmi dove fanno il tuo...
          P.S. Ateo ti dice niente? :DL'ateo non esiste. L'ateo dicendo "io non credo in Dio" ne ammetteimplicitamente l'esistenza, perché non dice invece "Dio non esiste" inquanto non può produrre alcuna prova a sostegno di questa affermazione.
          • dimmi chi sei scrive:
            Re: che ipocrisia
            allo stesso modo non possono essere portate prove per l'esistenza di dio.Quindi bisogna ovviamente propendere per la NON esistenza, in quanto se, senza alcuna prova, si propende per la sua esistenza allora allo stesso modo bisogna credere che esistano TUTTE le cose di cui NON si hanno prove di esistenza (es: teiere nello spazio, puffi, unicorni invisibili rosa ecc ecc).
          • la policy dei commenti scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: sentinel
            L'ateo non esiste. L'ateo dicendo "io non credo
            in Dio" ne
            ammette
            implicitamente l'esistenza, perché non dice
            invece "Dio non esiste"
            in
            quanto non può produrre alcuna prova a sostegno
            di questa
            affermazioneMai sentito ca**ate più grandi.Primo, l'ateo dice "non credo in Dio" affermando che non crede nella sua esistenza, e non ho MAI SENTITO IN VITA MIA un ateo rifiutarsi di dire "Dio non esiste".Secondo, una cosa non esiste automaticamente se non vengono portate prove della sua non esistenza, tutt'altro. Altrimenti uno ti potrebbe dire "e tu portami una prova della non-esistenza di Chtulu, Babbo Natale, i Puffi e Gargamella, se ci riesci" e tu non porteresti NULLA.
          • brain scrive:
            Re: che ipocrisia
            - Scritto da: sentinel
            L'ateo non esiste. L'ateo dicendo "io non credo
            in Dio" ne
            ammette
            implicitamente l'esistenza, perché non dice
            invece "Dio non esiste"
            in
            quanto non può produrre alcuna prova a sostegno
            di questa
            affermazione.Purtroppo esiste l'XXXXXXXXXtà :@
      • uff scrive:
        Re: che ipocrisia
        - Scritto da: MegaLOL
        Se tu e il tizio che ti ha quotato aveste le
        palle, sareste andati a gridarlo al suo
        funerale.e sprecare i soldi del biglietto del treno? scordatelo.
        Però siete ancora in tempo: ci sono tanti
        funerali. Andate ad uno di questi e fatevi
        sentire.

        Se avete le palle, siete pronti a ripetere nel
        mondo reale quello che picchiettate sulle
        tastiere.

        Scommetto che non le avete.

        Vero, pecorelle? ;)

        Baah baah baah.non ho letto il tuo nome e cognome ma solo un nick anonimo. l'uomo coi XXXXXXXX che non una il suo nome nei post. che strano. XXXXXXXX artificiali, evidentemente.
  • Pasta Birateria scrive:
    Lucio dalla voleva censurare internet
    Lasciano perdere l'ennesima censura di punto informatico dove si ironizzava sul cognome del povero cantautore ormai deceduto, bisogna precisare con dettaglio che Lucio dalla era a favore di trasformare AGCOM in una poliza privata al soldo delle grandi corporazioni dell'intrattenimento.Mi sembra ingiusto non dar risalto a questo dettaglio, sopratutto da un sito che si è sempre battuto contro la censura (degli altri).
  • Andrea scrive:
    Lucio... e basta
    Cari tutti,Lucio era un uomo libero. Libero di stare dentro o fuori la Rete. Ha fatto quello che pensava fosse giusto e meglio per lui. E ha fatto solo bene.Ascoltiamo la sua musica e basta, per favore...ciao
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: Lucio... e basta
      - Scritto da: Andrea
      Cari tutti,
      Lucio era un uomo libero. Libero di stare dentro
      o fuori la Rete. Ha fatto quello che pensava
      fosse giusto e meglio per lui. E ha fatto solo
      bene.

      Ascoltiamo la sua musica e basta, per favore...

      ciaocondivido, in parte, quel che dici. Il mio commento precedente riguardava, infatti, un aspetto non legato alla vicenda di attualità.Ma se secondo te è positivo essere uomini liberi, perchè vedi in modo negativo la libertà di chi si esprime su Dalla, nella maniera che crede più opportuna?Ma non
    • Paolo T. scrive:
      Re: Lucio... e basta

      Ascoltiamo la sua musica e basta, per favore...Purché legalmente acquistata. Altrimenti, manette (come voleva il Nostro compianto).
      • krane scrive:
        Re: Lucio... e basta
        - Scritto da: Paolo T.

        Ascoltiamo la sua musica e basta, per favore...
        Purché legalmente acquistata. Altrimenti, manette
        (come voleva il Nostro compianto).Ma tanto non becca piu' i soldi lui quindi tanto vale...
      • panda rossa scrive:
        Re: Lucio... e basta
        - Scritto da: Paolo T.

        Ascoltiamo la sua musica e basta, per favore...
        Purché legalmente acquistata. Altrimenti, manette
        (come voleva il Nostro
        compianto).A me risulta che il nostro compianto dicesse: "Canzone ... va' per le strade e tra la gente..."E non dicesse "Gente, comprate la canzone!"
        • . . . scrive:
          Re: Lucio... e basta
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Paolo T.


          Ascoltiamo la sua musica e basta, per
          favore...

          Purché legalmente acquistata. Altrimenti,
          manette

          (come voleva il Nostro

          compianto).


          A me risulta che il nostro compianto dicesse:
          "Canzone ... va' per le strade e tra la
          gente..."

          E non dicesse "Gente, comprate la canzone!"Anche perché "Canzone ... va' per le strade e tra la gente... acquistata regolarmente..." non è che ci stesse un granché bene e poi, anche se sottinteso, non era poetico.
          • Izio01 scrive:
            Re: Lucio... e basta
            - Scritto da: . . .
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Paolo T.



            Ascoltiamo la sua musica e basta, per

            favore...


            Purché legalmente acquistata. Altrimenti,

            manette


            (come voleva il Nostro


            compianto).





            A me risulta che il nostro compianto dicesse:

            "Canzone ... va' per le strade e tra la

            gente..."



            E non dicesse "Gente, comprate la canzone!"

            Anche perché "Canzone ... va' per le strade e tra
            la gente... acquistata regolarmente..." non è che
            ci stesse un granché bene e poi, anche se
            sottinteso, non era
            poetico.Però "Va, per le strade tra la gente... comprata legalmente!" rispetterebbe la metrica :-D
    • la policy dei commenti scrive:
      Re: Lucio... e basta
      - Scritto da: Andrea
      Cari tutti,
      Lucio era un uomo libero. Libero di stare dentro
      o fuori la ReteAh beh interessante questa... praticamente come tutto il resto del mondo...
      Ha fatto quello che pensava
      fosse giusto e meglio per lui. E ha fatto solo
      beneE questa cos'è, una specie di elogio dell'egoismo? Bella roba, complimenti...
  • Nome e cognome scrive:
    il valore dei commenti
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/04/cordoglio/195505/P.s.come si fa a dire che FB e i social in generale sono fuori dagli schemi e dal circo mediatico: è vero il contraio! orami non c'è nulla che sia più "dentro gli schemi" di Facebook, che è il nuovo circo mediatico..
    • Izio01 scrive:
      Re: il valore dei commenti
      - Scritto da: Nome e cognome
      http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/04/cordogl
      BELLISSIMA!Mette in forma di striscia quello che pensavo al leggere il cordoglio di massa per la morte di Simoncelli, con tanto di auguri di morte a chi osava ironizzarci sopra.
      • Sgabbio scrive:
        Re: il valore dei commenti
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: Nome e cognome


        http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/04/cordogl



        BELLISSIMA!
        Mette in forma di striscia quello che pensavo al
        leggere il cordoglio di massa per la morte di
        Simoncelli, con tanto di auguri di morte a chi
        osava ironizzarci
        sopra.Chi ha detto "rosario fiorello" ? [IMG]http://i.imgur.com/bZuJd.png[/IMG]
        • la policy dei commenti scrive:
          Re: il valore dei commenti
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: Izio01

          - Scritto da: Nome e cognome





          http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/04/cordogl






          BELLISSIMA!

          Mette in forma di striscia quello che pensavo al

          leggere il cordoglio di massa per la morte di

          Simoncelli, con tanto di auguri di morte a chi

          osava ironizzarci

          sopra.

          Chi ha detto "rosario fiorello" ?
          [IMG]http://i.imgur.com/bZuJd.png[/IMG]Fai una ricerca con "nonciclopedia simoncelli" su Youtube e "goditi" i video di gente che afferma che l'autore di quella battuta (peraltro brutta, ma neanche particolarmente offensiva) sarebbe stato da mettere in carcere a vita. E no, non sto scherzando, c'è gente che afferma che PER UNA BATTUTA DI CATTIVO GUSTO UNA PERSONA VA MESSA IN CARCERE A VITA. Questa è l'Italia.
  • mcmcmcmcmc scrive:
    internet e vita reale
    il perchè ci si ostini ancora a pensare a internet come a una realtà parallela e non come ad un aspetto, nemmeno più nuovo, della realtà continua a sfuggirmi.
    • mr_caos scrive:
      Re: internet e vita reale
      Novanta minuti di applausi.Da sempre la morte di un personaggio noto suscita emozione e commozione. Oggi Internet offre un mezzo semplice, e a costo zero per esprimerle. Nulla di piu', nulla di nuovo.Non vedo come il fatto che Dalla non usasse Internet dovrebbe influenzare le reazioni alla sua morte.
    • Gennarino B scrive:
      Re: internet e vita reale
      Perché ghettizzare una parte della popolazione (vedi il nomignolo: "popolo del web") torna utile ai sepolcri imbiancati quando le opinioni in rete non coincidono con le loro
    • sentinel scrive:
      Re: internet e vita reale
      - Scritto da: mcmcmcmcmc
      il perchè ci si ostini ancora a pensare a
      internet come a una realtà parallela e non come
      ad un aspetto, nemmeno più nuovo, della realtà
      continua a
      sfuggirmi.Non sono d'accordo. Internet (con la i maiuscola per favore...),è si un aspetto della realtà ma dispone di propriaautonomia, quindi pensarlo anche come mondo virtuale alternativonon è sbagliato. Un esempio... Second Life. Addirittura quest'ultimosarebbe un mondo parallelo (virtuale) dentro un altro mondo virtuale...
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: internet e vita reale
        - Scritto da: sentinel
        - Scritto da: mcmcmcmcmc

        il perchè ci si ostini ancora a pensare a

        internet come a una realtà parallela e non
        come

        ad un aspetto, nemmeno più nuovo, della
        realtà

        continua a

        sfuggirmi.

        Non sono d'accordo. Internet (con la i maiuscola
        per
        favore...),
        è si un aspetto della realtà ma dispone di propria
        autonomia, quindi pensarlo anche come mondo
        virtuale
        alternativo
        non è sbagliato. Un esempio... Second Life.
        Addirittura
        quest'ultimo
        sarebbe un mondo parallelo (virtuale) dentro un
        altro mondo
        virtuale...La i era voluta. E perché non considerare un mondo parallelo l'abitacolo dall mia auto? E second life cosa è? Pensavo fosse un giochino a cui persone reali giocano, per l'appunto. Resto della mia opinione, e gli esempi che riporti me la rafforzano.
  • benkj scrive:
    Ma per favore...
    In internet si dovrebbe parlare solo dei paladini della liberta'? Non accadrebbe neanche nel paese della fantasia [yt]QhcoSbrO4dA[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 marzo 2012 11.54-----------------------------------------------------------
  • brain scrive:
    basta!
    Basta con sti riferimeti religiosi del razzo! @^"Chissà se Lucio Dalla, dal luogo, speriamo confortevole, nel quale è volato ora" due metri sotto terra sarebbero un luogo confortevole?!?Non dovrebbe essere un sito dedicato all'informatica pi?
    • krane scrive:
      Re: basta!
      - Scritto da: brain
      Basta con sti riferimeti religiosi del razzo! @^Esatto: l'unico riferimento possibile relativo a "Dalla" e' per signorine.
      • ces scrive:
        Re: basta!
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: brain


        Basta con sti riferimeti religiosi del
        razzo!
        @^

        Esatto: l'unico riferimento possibile relativo a
        "Dalla" e' per
        signorine.Non capisco, sono confuso O)
        • krane scrive:
          Re: basta!
          - Scritto da: ces
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: brain




          Basta con sti riferimeti religiosi del

          razzo!

          @^



          Esatto: l'unico riferimento possibile
          relativo
          a

          "Dalla" e' per

          signorine.

          Non capisco, sono confuso O)Sei una signorina ? Se non lo sei non c'e' alcun bisogno che tu la capisca.
    • Funz scrive:
      Re: basta!
      Io direi basta Lucio Dalla, non se ne può più :bell'articolo comunque. L'omaggio migliore che ho letto in rete è quello di Leonardo.
Chiudi i commenti