Messaggistica prioritaria

Un dispositivo per organizzare i messaggi da Internet e la posta elettronica con priorità differenti

Invasi dalle comunicazioni. Ognuno è ormai un centro di smistamento notizie, sottoposto a un continuo e martellante tam-tam di informazioni di ogni genere, dalle più importanti legate al mondo lavorativo, alle più frivole della vita privata. Posta elettronica, messaggi e tag Facebook, Twitter, SMS, MMS, chat e quant’altro: questi sono solo alcuni esempi di comunicazioni continue a cui si è sottoposti. Sommersi da un mare di informazioni, si rischia di perdere le fila delle questioni più importanti e prioritarie, non rispondendo a messaggi che invece richiedono un intervento.
Per risolvere questo problema, l’azienda statunitense Sonic Alert ha reso disponibile Sonic-Connect 2.

Sonic-Connect 2

Questo dispositivo USB promette di analizzare il traffico dei messaggi ricevuti, selezionando quelli prioritari rispetto al resto del flusso per offrire degli alert all’utilizzatore sulla necessità di rispondere o comunque di analizzare quanto riportato nel messaggio stesso.

Il sistema di analisi si basa sulla capacità del dispositivo e del software a corredo di definire un rank per ogni contatto da cui giungono i messaggi. In questo modo, il sistema rende prioritari solamente i messaggi provenienti da una lista di contatti, attirando l’attenzione dell’utilizzatore e offrendo la libertà di ignorare il flusso di informazioni inutili, con la sicurezza di non perdere mai una comunicazione importante.

Sonic-Connect 2 offre la possibilità di impostare anche manualmente le opzioni di classificazione dei messaggi e dei contatti, oltre alle personalizzazioni sugli alert sonori, vibranti e luminosi da eseguire all’arrivo di una comunicazione importante.

Il dispositivo, infatti, è dotato di LED, speaker per una suoneria ad alto volume e di un sistema a vibrazione. Inoltre, qualora l’utente perda i primi alert, il LED inizia a lampeggiare di colore rosso per avvertire della presenza di comunicazioni ritenute importanti.

Il software di messaggistica integrato permette di visionare e raccogliere in un’unica schermata tutti i messaggi destinati agli account Outlook, ai software di messaggistica istantanea e a Skype.

Nulla, quindi, che non si possa già ottenere con alcuni programmi progettati per questo scopo, ma che comunque mancano di un sistema audiovisivo di allerta tramite periferica USB, che se si reputa necessaria, può essere acquistata ad esempio su Amazon Italia al prezzo di 64 euro.

(via CoolestGadgets )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bancai scrive:
    vbscript
    ancora me lo ricordo, l'ho ignorato perchè non me ne fregava niente, è ancora vivo? (attualmente me ne frego anche di explorer stesso) :D
  • LaNberto scrive:
    SMENTITA
    http://www.netmagazine.com/news/ie11-changes-ua-string-won-t-be-firefox-132651
    • . . . scrive:
      Re: SMENTITA
      Infatti gli sviluppatori di IE hanno solo cambiato la string UA da "MSIE" a "IE" e sembra temporaneamente e sinceramente non ne capisco il motivo se non quello di bypassare i controlli su tipo di browser che normalmente interrogano la stringa UA.Metodo ormai tra le altre cose deprecato da anni.Non hanno aggiunto "like Gecko" che invece contraddistingue i browser della famiglia Moziila.Quindi artico di PI per lo meno inesatto.Solito titolo a sensazione... Bravi, bravi !
      • Segnala abusi scrive:
        Re: SMENTITA
        - Scritto da: . . .
        Quindi artico di PI per lo meno inesatto.
        Solito titolo a sensazione... Bravi, bravi !Beh, è un articolo di M...[img]http://images.wikia.com/nonciclopedia/images/7/73/Canebd.jpg[/img]
  • Quelo scrive:
    Build Provvisoria
    "Trattandosi di una build ancora provvisoria e nemmeno destinata al pubblico, in futuro il nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo tornare a funzionare in maniera tradizionale senza usare User Agent estranei." Magari hanno cambiato User Agent, per testarlo e vedere se funziona sulle pagine per Firefox, visto che quelle per Explorer sono di solito pesantemente taroccate.Se funziona magari poi lo rilasciano con lo UA corretto , quanto meno per motivi legali ... magari eh ?!
  • qualcuno scrive:
    Piano quasi completo
    Rispettare gli standard non vuol dire che IE deve presentarsi come un altro browser. Questa suona piú come una scusa. Il motivo secondo me é un altro, uccidere definitivamente <i
    do not track </i
    .Giá impostandolo di default ha dato a molti siti una scusa per ignorare l'impostazione. Se poi ora si presenta come se fosse firefox tutti gli sviluppatori dichiarerebbero che non c'é modo di sapere se l'opzione do not track é stata scelta volontariamente dagli utenti quindi loro non la rispetteranno.
  • benkj scrive:
    sviluppo inutile
    Mi domando perché Microsoft intende continuare ad investire nel motore di rendering di IE dato che:1) fa ca'a da sempre2) gli sviluppatori lo odiano (si veda punto 1)3) ci sono alternative molto buone e multipiattaforma (uno tra tutti webkit)Persino Opera ha deciso di abbandonare il suo motore di rendering che è sempre stato ottimo. Mi domando perché MS si ostina invece a tenere il suo che ha sempre fatto schifo.
    • urrrrr scrive:
      Re: sviluppo inutile
      mah... webkit sarà buono, però comincia ad implementare molte cose secondo le sue modalità attivabili con webkit-blabla.Questa cosa non mi piace tantissimo, IE faceva la stessa cosa e guarda che fine ha fatto il web per tanti anni...ancora non si è ripreso :)Preferisco che ci siano in giro 2 o 3 motori ugualmente popolari che rispettino al 100% lo standard (mia utopia, lo so) che uno sbilanciamento verso 1 solo motore che poi fa quello che vuole.Competizione sempre!!!P.S.L'engine di opera era ottimo si...ma 5 o più anni fa. Con il passare del tempo è diventato il peggiore in termini di prestazioni (soprattutto a causa delle accelerazioni hardware). Ci sono in giro ottimi benchmark aggiornati.In pratica allo stato attuale il motore di opera è una cagata e fanno solo bene a cambiarlo, non hanno le risorse per stare al passo con gli altri.- Scritto da: benkj
      Mi domando perché Microsoft intende continuare ad
      investire nel motore di rendering di IE dato
      che:
      1) fa ca'a da sempre
      2) gli sviluppatori lo odiano (si veda punto 1)
      3) ci sono alternative molto buone e
      multipiattaforma (uno tra tutti
      webkit)

      Persino Opera ha deciso di abbandonare il suo
      motore di rendering che è sempre stato ottimo. Mi
      domando perché MS si ostina invece a tenere il
      suo che ha sempre fatto
      schifo.
  • et cetera scrive:
    sviluppo web...
    mai capito e mai condiviso chi si sbatte con i trick per ie (come per altri browser) e/o usa implementazioni "extra" degli standard che funzionano solo su specifici browser...i troppi siti con le diciture tipo "ottimizzato per..." mi fanno solo penaesistono gli standard w3c, gli standard WAI, gli RFC ecc. ecc.?bene, allora chi sviluppa un browser DEVE rispettarli. problema loro. punto. e di chi accetta di usare un browser che non li rispetta. punto.per cui io sviluppo in base agli standard e non mi interessa nulla se poi il rendering con ie (o altri browser) lascia il tempo che trovaps - per chi obbietterà che i committenti vogliono che "si veda bene" con ie, o che ma poi la gente che visita il sito con ie non lo visualizza bene: sappia che: 1) a "quei" committenti rifiuto il lavoro b) chi naviga con ie peggio per loro
    • Bill Gates scrive:
      Re: sviluppo web...
      - Scritto da: et cetera1) a "quei" committenti rifiuto il lavoro b) chi naviga con
      ie peggio per loroBeato te che hai così tanto lavoro e puoi permettertelo. Ma non siamo tutti nella tua situazione...
    • jjletho scrive:
      Re: sviluppo web...
      non ce l'hai la partita iva eh???
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: sviluppo web...
      contenuto non disponibile
      • Caro amico ti scrivo scrive:
        Re: sviluppo web...
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: et cetera


        esistono gli standard w3c, gli standard WAI,
        gli

        RFC ecc.

        ecc.?


        La colpa di tutto è proprio di questi standard,
        perché si sono ostinati (ed ancora si ostinano) a
        definire il 99% delle regole con SHOULD, e solo
        l'1% con
        MUST.
        Con sole regole MUST, avrebbero rifiutato un
        singolo tag non chiuso o una maiuscola di troppo,
        avrebbero tenuto lontani sviluppatori grossolani
        che non hanno mai programmato un vero linguaggio
        in cui la assenza di perfezione sintattica
        implica la non
        compilazioneMa che razzia di discorso idiota... gli standard sono quelli che sono e chi non li rispetta, non li rispetta, punto. Il fatto che gli standard dicano "should" e non "must" non c'entra nulla, in quanto se un implementatore non obbedisce a quel "should" non è uscito dagli standard, esce dagli standard se non obbedisce a "must".
      • bancai scrive:
        Re: sviluppo web...
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: et cetera


        esistono gli standard w3c, gli standard WAI,
        gli

        RFC ecc.

        ecc.?


        La colpa di tutto è proprio di questi standard,
        perché si sono ostinati (ed ancora si ostinano) a
        definire il 99% delle regole con SHOULD, e solo
        l'1% con
        MUST.
        Con sole regole MUST, avrebbero rifiutato un
        singolo tag non chiuso o una maiuscola di troppo,
        avrebbero tenuto lontani sviluppatori grossolani
        che non hanno mai programmato un vero linguaggio
        in cui la assenza di perfezione sintattica
        implica la non
        compilazione.i problemi di explorer sono più gravi, ricordo ancora la css box di explorer6
    • Enterprise Profession al scrive:
      Re: sviluppo web...
      Io sto sperimentando una logica "inversa" per convincere le persone: "Internet Explorer funziona male con la nostra applicazione, si consiglia di aggiornare il PC a Firefox o Chrome".Sta funzionando.
    • urrrrr scrive:
      Re: sviluppo web...
      - Scritto da: et cetera
      1) a "quei"
      committenti rifiuto il lavoro b) chi naviga con
      ie peggio per
      loroSpero che esista sempre gente come te, siete la mia fortuna!!!!Niente di personale ma... business is business.Il cliente ha sempre ragione e se vuole una rappresentazione di una XXXXX fumante animata in HTML5 e paga per averla... be io la realizzo e utilizzo tutti i trucchi esistenti per fargliela vedere su tutti i browser che vuole e per cui mi paga.Ma probabilmente non hai un'attività tua oppure ti accontenti del regime dei minimi e vivere con i genitori...
  • il solito articolo del linaro Maruccia scrive:
    Motivo
    Lo scopo è quello aderire il più possibile agli standard.Presentandosi come altri browser in fase di beta verificano che il rendering della pagina web avvenga nel miglior modo possibile indipendentemente da come è scritto e ottimizzato il sitoGli sviluppatori dovrebbero solo ringraziareps: il solito pessimo articolo che sembra fatto apposta per alimentare flame, trasforma agli occhi del lettore un desiderio di migliorare come chissà quale completto
    • Antonio scrive:
      Re: Motivo
      Oltre tutto parla di una build interna divenuta di pubblico dominio grazie a canali torrent come se fosse la versione candidate.
    • Asilo Maruccia scrive:
      Re: Motivo
      - Scritto da: il solito articolo del linaro Maruccia
      ps: il solito pessimo articolo che sembra fatto
      apposta per alimentare flame, trasforma agli
      occhi del lettore un desiderio di migliorare come
      chissà quale
      <b
      completto </b
      :|
  • il signor rossi scrive:
    Chi di standard ferisce...
    ...di standard perisce.Prima, quando avevano il 95% di percentuale dei browser, hanno fatto di tutto per far scrivere agli sviluppatori codice fuori standard e non far funzionare gli altri.Adesso che invece non hanno più quelle percentuali bulgare, si trovano i siti fatti per versioni di IE che erano fuori standard che non gli funzionano più, mentre funzionano sugli altri browser.Un bel contrapasso, direi: gli sta bene, se lo sono meritati.
    • Antonio scrive:
      Re: Chi di standard ferisce...
      Ma che trollata !Il server web ha modo di conoscere anche il numero di versione del browser, oltre tutto IE6 è stato pure deprecato da Ms stessa !Eventuali workaround pro IE6 verrebbero inviati al browser SOLO se questi si presenta come la vecchissima versione di explorer
      • panda rossa scrive:
        Re: Chi di standard ferisce...
        - Scritto da: Antonio
        Ma che trollata !
        Il server web ha modo di conoscere anche il
        numero di versione del browser, oltre tutto IE6 è
        stato pure deprecato da Ms stessa
        !
        Eventuali workaround pro IE6 verrebbero inviati
        al browser SOLO se questi si presenta come la
        vecchissima versione di
        explorerDimentichi che i siti per IE6 sono stati scritti da sparagestionali winari.Il controllo sul numero di versione te lo sogni.if (IE) mandaXXXXX();else mandaStandard();
        • Bill Gates scrive:
          Re: Chi di standard ferisce...
          - Scritto da: panda rossaro di versione te lo sogni.

          if (IE)
          mandaXXXXX();
          else
          mandaStandard();+1
        • Basta Basta pirateria scrive:
          Re: Chi di standard ferisce...
          OK, visto che tu non sei uno sparagestionale winaro, indenta almeno il codice, programmatore dei miei stivali in php.
          • panda rossa scrive:
            Re: Chi di standard ferisce...
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            OK, visto che tu non sei uno sparagestionale
            winaro, indenta almeno il codice, programmatore
            dei miei stivali in
            php.L'avevo indentato!Ma questo bellissimo forum in aspx ha ben pensato di togliere gli spazi in testa.E comunque funziona lo stesso.
          • Leguleio scrive:
            Re: Chi di standard ferisce...
            - Scritto da: panda rossa
            L'avevo indentato!
            Ma questo bellissimo forum in aspx ha ben pensato
            di togliere gli spazi in
            testa.

            E comunque funziona lo stesso.Ci provo io:if (IE) mandaXXXXX();else mandaStandard();
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Chi di standard ferisce...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Basta Basta pirateria

            OK, visto che tu non sei uno sparagestionale

            winaro, indenta almeno il codice,
            programmatore

            dei miei stivali in

            php.

            L'avevo indentato!
            Ma questo bellissimo forum in aspx ha ben pensato
            di togliere gli spazi in
            testa.

            E comunque funziona lo stesso.[code]if (usi_codice) { indenti_bene();} else { indentiAcaxxo();}[/code]
    • krane scrive:
      Re: Chi di standard ferisce...
      - Scritto da: il signor rossi
      ...di standard perisce.
      Prima, quando avevano il 95% di percentuale dei
      browser, hanno fatto di tutto per far scrivere
      agli sviluppatori codice fuori standard e non far
      funzionare gli altri.
      Adesso che invece non hanno più quelle
      percentuali bulgare, si trovano i siti fatti per
      versioni di IE che erano fuori standard che non
      gli funzionano più, mentre funzionano sugli altri
      browser.
      Un bel contrapasso, direi: gli sta bene, se lo
      sono meritati. "Gli sta bene, se lo sono meritati"... Non esageriamo, si meriterebbero molto molto di peggio !! :@
  • Leguleio scrive:
    I condizionali
    "La prossima versione di IE potrebbe aggirarsi "mascherata" per il Web", e poi: "in futuro il nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo tornare a funzionare in maniera tradizionale senza usare User Agent estranei".Mi pare puro pettegolezzo tecnologico. E nemmeno molto interessante.
    • bubba scrive:
      Re: I condizionali
      - Scritto da: Leguleio
      "La prossima versione di IE potrebbe aggirarsi
      "mascherata" per il Web", e poi: "in futuro il
      nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo
      tornare a funzionare in maniera tradizionale
      senza usare User Agent
      estranei".

      Mi pare puro pettegolezzo tecnologico. E nemmeno
      molto
      interessante.ammazza che piattola. :) la notizia c'e'... e viene dal IE11 leaked. Non e' un ipotesi.Ed e' davvero buffo constatare che la M$ sia vittima di se stessa e delle caXate che ha sparso per anni su/per internet.I condizionali sono dovuti al fatto che, ovviamente, non si puo sapere se sta roba verra' tolta quando Windows Blue verra' venduto ufficialmente...
      • Leguleio scrive:
        Re: I condizionali
        - Scritto da: bubba

        "La prossima versione di IE potrebbe aggirarsi

        "mascherata" per il Web", e poi: "in futuro il

        nuovo Internet Explorer potrebbe benissimo

        tornare a funzionare in maniera tradizionale

        senza usare User Agent

        estranei".



        Mi pare puro pettegolezzo tecnologico. E nemmeno

        molto

        interessante.
        ammazza che piattola. :) la notizia c'e'... e
        viene dal IE11 leaked. Non e' un
        ipotesi.Impostato così, è troppo sbilanciato sul lato pettegolezzo e su aspetti maliziosi. Ci sarà anche qualcos'altro da dire, oltre al fatto che si traveste da Mozilla, no?!?
Chiudi i commenti