Metodisti: internet può allontanare

E indebolire la società. Ecco come vede le nuove tecnologie della comunicazione il presidente metodista britannico Ian White

Roma – Una società piena di problemi, per i giovani e per gli anziani, incapace di seguire la via “della verità e della giustizia” è oggi indebolita nei rapporti umani dall’esplosione delle tecnologie della comunicazione, anche quando realizzate allo scopo di consentire alle persone di rimanere in contatto a distanza.

Questa la sintesi di una parte del discorso del presidente metodista Ian White in occasione della convention di Wolverthon in Gran Bretagna.

“Si può affermare – ha spiegato White – che ci troviamo in una società più impersonale, dove gli incontri sociali sono rimpiazzati da link Internet. Il messaging testuale – che possiede un linguaggio tutto suo – rimpiazza la voce umana”.

il reverendo Ian White Secondo White quelli offerti da queste tecnologie sono anche vantaggi “ma, quando vengono offerti a spese del contatto personale, possono sollevare preoccupazioni su come ci sviluppiamo quali persone, sull’interfaccia sociale che tiene insieme una comunità”.

Il discorso di White, che abbraccia anche altre questioni di rilievo, come il crimine, la sicurezza personale, la salute, sembra puntare a scoraggiare un uso “indiscriminato” della rete.

“Possiamo essere collegati l’uno con l’altro attraverso internet, come una catena di preghiera, o entrare in un progetto di studio pur senza incontrarci mai faccia a faccia. Possiamo essere capaci di utilizzare la televisione interattiva ma non così capaci di gestire relazioni umane interattive”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    dipende dalle condizioni... climatiche
    se si gioca in una bella sala climatizzata alla fine dell'esperimento le due macchine si dimostreranno equivalenti e tutti giu' a dire che intel ruba i soldi...se si gioca in una stanza temperatura milano di questi giorni (30/34 gradi-umidita' allucinante) le possibilita' che l'athlon vada arrosto non sono pochissime. per esperienza diretta infatti scaldano da bestia... e quindi nonostante il prezzo...e le prestazioni...noi non lo compriamo +
    • Anonimo scrive:
      Re: dipende dalle condizioni... climatiche
      :o) Mi sembri un po troppo drastico... Scaldano ok?... ma con ciò. Assemblo Pc da una vita e mi ricordo i primi Pentium a 60 e 66 Mhz... ad una mostra io ci feci un uovo al tegamino.. non scherzo.. la stessa cosa che sta girando in internet su i processori amd.. non ricordo dove l'ho visto ma mi sono fatto una ricca risata..Scaldano? eccheccefrega? costano meno vanno di più... male che vada e se sei pauroso ti compri un 2Ghz amd eppoi lo downcloccki ed lo undervolti.ciao per il momento amd...Pr i serve il discorso "forse" cambia...ciauz
    • Anonimo scrive:
      Re: dipende dalle condizioni... climatiche
      ma che cacchio vuol dire che scalda? perche' gli intel non scaldano? e le unita' cooler a che servono allora? io uso per lavoro PC con sotto amd da 5 anni a questa parte, d'inverno e d'estate (abito a milano mica in montagna) e non me n'e' mai saltato uno... in questo momento ti sto scrivendo da un'athlon 1,2 e come vedi la scrittura e' chiara e comprensibile :C)- Scritto da: happyyymax
      se si gioca in una bella sala climatizzata
      alla fine dell'esperimento le due macchine
      si dimostreranno equivalenti e tutti giu' a
      dire che intel ruba i soldi...

      se si gioca in una stanza temperatura milano
      di questi giorni (30/34 gradi-umidita'
      allucinante) le possibilita' che l'athlon
      vada arrosto non sono pochissime. per
      esperienza diretta infatti scaldano da
      bestia...

      e quindi nonostante il prezzo...
      e le prestazioni...
      noi non lo compriamo +
      • Anonimo scrive:
        Re: dipende dalle condizioni... climatiche
        :)... eppo dìinverno io risparmi di riscadamento..Personalemte lascio il picchio accesso dalla mattina alle 08:00 fino a che non vado a letto e certe volte esco a a bere qualcosa.. quindo anche l'una di notte... l'unica cosa che mi è saltata sono gli hard disck porca pupazza!... maledetti 7200!... ma io 5400 non li fanno più?
        ma che cacchio vuol dire che scalda? perche'
        gli intel non scaldano? e le unita' cooler a
        che servono allora? io uso per lavoro PC con
        sotto amd da 5 anni a questa parte,
        d'inverno e d'estate (abito a milano mica in
        montagna) e non me n'e' mai saltato uno...
        in questo momento ti sto scrivendo da
        un'athlon 1,2 e come vedi la scrittura e'
        chiara e comprensibile :C)
        • Anonimo scrive:
          Re: dipende dalle condizioni... climatiche
          no e' che forse era un vecchio modello - io ho comprato proprio ieri un 7200giri ibm e adesso te li vendono con in bundle un freezer per metterci dentro il picci'...a parte gli scherzi un consiglio che ti do (se gia' non lo sai ov corz) e' di impostare il risparmio energia a staccare gli hd dopo max 5 minuti...- Scritto da: oiddi
          :)... eppo dìinverno io risparmi di
          riscadamento..

          Personalemte lascio il picchio accesso dalla
          mattina alle 08:00 fino a che non vado a
          letto e certe volte esco a a bere qualcosa..
          quindo anche l'una di notte... l'unica cosa
          che mi è saltata sono gli hard disck porca
          pupazza!... maledetti 7200!... ma io 5400
          non li fanno più?
          • Anonimo scrive:
            Re: dipende dalle condizioni... climatiche
            ASSOLUTAMENTE NO!I dischi non vanno spenti. Il disco si danneggia più facilmente se si spegne e si riaccende che se rimane sempre acceso. L'importante è sistemarlo in un case ben ventilato e se necessario comprare un kit di raffreddamenteo per il disco stesso.(provate a fare 100Km di strada con la vostra macchina spegnendola ogni 5 metri e riaccendendola. Non credo che arrivi intatta alla fine.) Meglio fare tutto a tavoletta, ma con un buon impianto di raffreddamento (previsto dalle case serie non dalla FIAT)bye byesusy
      • Anonimo scrive:
        Re: dipende dalle condizioni... climatiche
        - Scritto da: astelix
        ma che cacchio vuol dire che scalda? perche'
        gli intel non scaldano? e le unita' cooler a
        che servono allora? io uso per lavoro PC con
        sotto amd da 5 anni a questa parte,
        d'inverno e d'estate (abito a milano mica in
        montagna) e non me n'e' mai saltato uno...
        in questo momento ti sto scrivendo da
        un'athlon 1,2 e come vedi la scrittura e'
        chiara e comprensibile :C)e se ti si rompe la ventola? E' abbastanza fastidioso bruciare una cpu, o un hd o la scheda video perché si è rotta una ventolina da 5 euro...Anche a me piace di più l'amd, ma non basta mettere un diodo termico nei processori per fornire un buon prodotto....
    • Anonimo scrive:
      Re: dipende dalle condizioni... climatiche
      Be io non credo che i due pc li abbiano montati gli stessi idioti che hanno montato il computer a te.Io ho un sistema dual Processor Athlon MP 2200+ e non scalda per niente. Tutta questione di come vengono fatte le cose.L'importante non è acquistare il pc più potente da chi lo vende a meno (e poi d'estate non funziona), ma il pc più potente da chi lo sa montare veramente (che può stare acceso vita natural durante)Mi raccomando continua a comprare i tuoi pc dal tuo furbacchione di fiducia!!
  • Anonimo scrive:
    ridicolo
    Da quando in qua la vittoria a scacchi di un computer dipende dalla cpu? Non sarà piuttosto la logica del programma ad essere determinante?Bah! Tutto questo serve solo a fare pubblicità e scatenare guerre di religione
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      Si', ma quando la logica del programma è la solita su entrambe le macchine? :-)Sono d'accordo con te che questo non può essere preso con un bench granche' serio, però effettivamente è interessante vedere come una CPU che costa una frazione dello Xeon possa fare, nel campo del calcolo intensivo, ciò che fa il chippone di Intel.- Scritto da: peppe
      Da quando in qua la vittoria a scacchi di un
      computer dipende dalla cpu? Non sarà
      piuttosto la logica del programma ad essere
      determinante?
      Bah! Tutto questo serve solo a fare
      pubblicità e scatenare guerre di religione
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      - Scritto da: peppe
      Da quando in qua la vittoria a scacchi di un
      computer dipende dalla cpu? Non sarà
      piuttosto la logica del programma ad essere
      determinante?
      Bah! Tutto questo serve solo a fare
      pubblicità e scatenare guerre di religioneDai immagino che avranno messo lo stesso programma su entrambi i sistemi e avranno dato un tempo limite per completare le mosse o le partite. E quindi diventa preponderante quante mosse riescono a prevedere prima di fare la loro. E per questo conta la forza bruta della cpu nel saper elaborare il maggior numero di istruzioni nel minor tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      secondo me peppe ha ragione: infatti a leggere il titolo io mi pensavo che la sfida fosse tra i due ma NELLA STESSA PARTITA uno contro l'altro! tanto vale usare i soliti programmi di benchmark che danno sicuramente un'idea piu' chiara e precisa...
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicolo
        Perchè non è nella stessa partita o meglio nelle stesse partite? Non stanno giocando uno contro l'altro?
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicolo
          si... e è davvero ganzo.. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ridicolo
            Short Summarydeutsche SeitenTwo computers (a Dual P4 Xeon 2400 and a Dual AthlonMP 2000+) prove their abilities running two of the best chess AIs (Previews of Deep Fritz 7 and Shredder 6). Is it a serious benchmark or just entertainment? We think it's both. The following days will provide the answer. The tournament will last eight days and nights. To speed up the matches, we limited each game to a duration of 10 minutes per AI (plus 2 seconds for each move). So we will see about 65 games per day. The first round was started with the combination of AMD Fritz vs. Intel Shredder. Every day at 5 p.m. (CET), the match is stopped and restarted with a new combination. There are four different combinations, including matches of Fritz AMD vs. Fritz Intel and Shredder AMD vs. Shredder Intel.
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicolo
          ho dimenticato di aprire il tag [IRONIA ON] Ma certo che stanno giocando la stessa partita! senno' che c@22o di sfida e'?
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      probabilmente ne capisci poco....Dipende sia dal programma (qualita' di gioco)che dalla potenza di calcolo della cpu (Forza bruta).. che a parita' di tempo impiegato per mossa puo'fare la differenza in una partita a scacchi fra cpuPer i computer la profondita di calcolo in una partita a scacchi puo' essere la differenza tra la vittoria o la sconfitta!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      Viene dato un tempo di elaborazione X, nel quale le due cpu calcolano Y possibilità. La cpu migliore calcolerà Y+10 possibilità e vincerà.
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicolo
        - Scritto da: aS
        Viene dato un tempo di elaborazione X, nel
        quale le due cpu calcolano Y possibilità. La
        cpu migliore calcolerà Y+10 possibilità e
        vincerà.Il problema è che negli scacchi il numero di mosse cresce esponenzialmente, mentre la "bravura" cresce linearmente (o meno) col numero di mosse previste.Mi spiego. Supponiamo che ad ogni turno ci siano solo 4 mosse "plausibili". Se un hardware legge 12 mosse in avanti (ossia 4^12 posizioni) affinchè ci sia una differenza sostanziale nei risultati l'altro dovrebbe leggere almeno 13 mosse (ossia 4^13 posizioni).Quindi a meno che non ci sia un fattore 4 (o 2 al minimo)di differenza nelle prestazioni, il confronto non mostrerà alcuna differenza statisticamente importante tra i due hardware.
  • Anonimo scrive:
    Forza AMD!
    Figata!! :)"arbitroooo non valeeee loro 2 hanno 733 Mhz a testa in piuuuu'!"a parte le battute.. ok che gli AthlonMP + potenti di quelli li ancora non ci sono.. ma non mi sembra cmq giusto metterli di fronte a 2 cpu che hanno insieme ben 1466 Mhz in +! insomma.. quasi il clokkaggio di una 3a CPU!! Ok che oggi il clock di una cpu non ne definisce per forza le prestazioni.. ma insomma le prestazioni effettive dei 2000+ sono paragonabili a 2 ghz in "versione Intel" non 2.4!! non valeeeeeee!! Se poi tiriamo in ballo anche il prezzo.. salta fuori che Intel proprio i soldi li sta "rubando"! :PInsomma.. parliamoci chiaro.. in questa sfida AMD ne esce vincitrice comunque nonostante sia penalizzata! :) si vede che sono di parte???? ;PP
    • Anonimo scrive:
      Re: Forza AMD!
      - Scritto da: SkavenOk che oggi il clock di una cpu non ne
      definisce per forza le prestazioni.. ma
      insomma le prestazioni effettive dei 2000+
      sono paragonabili a 2 ghz in "versione
      Intel" non 2.4!! non valeeeeeee!!Hai letto bene (??) :"Fino ad ora pare che le due macchine abbiano ottenuto risultati abbastanza equivalenti, con una leggera superiorità del sistema equipaggiato con Athlon"Stai facendo paragoni inesistenti basandoti solo sulla carta. Amd insegna invece con le sue nuove sigle che i dati in carta sono molto gonfiati (quelli di intel ;) )
      • Anonimo scrive:
        Re: Forza AMD!
        Ma che c'entra la potenza elaborativa? Qui entra in gioco il codice! Se il programma di scacchi non è all'altezza puoi avere anche un 40Ghz.O no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Forza AMD!
        - Scritto da: Wirelezz
        Hai letto bene (??) :
        "Fino ad ora pare che le due macchine
        abbiano ottenuto risultati abbastanza
        equivalenti, con una leggera superiorità del
        sistema equipaggiato con Athlon"?? scusami ma la mattina sono un po rinco... non ti seguo.. cosa ho detto di errato? il mio discorso era proprio in direzione di questa tesi..
        Stai facendo paragoni inesistenti basandoti
        solo sulla carta. Amd insegna invece con le
        sue nuove sigle che i dati in carta sono
        molto gonfiati (quelli di intel ;) )Bhe giusto sarebbe stato mettere di fronte cpu intern a 2 Ghz contro AMD con Tpi 2000+ ... la vittoria sarebbe stata schiacciante per AMD ed è giusto cosi, sul piano delle pure prestazioni è sopra intel.
        • Anonimo scrive:
          Re: Forza AMD!
          - Scritto da: Skaven
          Bhe giusto sarebbe stato mettere di fronte
          cpu intern a 2 Ghz contro AMD con Tpi 2000+
          ... la vittoria sarebbe stata schiacciante
          per AMD ed è giusto cosi, sul piano delle
          pure prestazioni è sopra intel.Che a parita di clock AMD sia superiore non c'è bisogno di una sfida del genere per dimostrarlo e non avrebbe senso nemmeno farla. Sul piano dei costi idem.Il P4 a parita di clock è inferiore anche ai precedenti processori Intel, il vantaggio della sua architettura è quello di poter spingere maggiormente in frequenza perchè dovrebbero negargli questa sua prerogativa ?Il senso del test era per vedere proprio sul pianodelle prestazioni brute qual'è la soluzione ottimale [Anche se in un campo limitato].Che poi Amd a una frazione del prezzo riesca a battersela e forse anche a spuntarla è tutto a suo vantaggio.
Chiudi i commenti