Mi è sparito l'ADSL Telecom

L'avventura di un lettore che dopo due mesi di odissea ha rinunciato ad Itaca ed è approdato a Fastweb. Non bastano le sirene a trattenerlo
L'avventura di un lettore che dopo due mesi di odissea ha rinunciato ad Itaca ed è approdato a Fastweb. Non bastano le sirene a trattenerlo


Roma – Antefatto: ero un felice utilizzatore di Teleconomy ADSL fino al 30 Aprile, quando non sono riuscito più a connettermi, perché il modem non si allineava più. Faccio qualche telefonata, invio una segnalazione di mancato allineamento via Internet e vengo a sapere che la mia linea è “cessata per errore”.

Bene – mi dico – ora che si sono accorti che hanno sbagliato, chiedo la riattivazione e tutto si risolverà in poco tempo. Ma l’offerta “Teleconomy ADSL” non esiste più, ora c’è “Alice”. Chiedo allora di essere abbonato a questa ADSL delle meraviglie, che tra l’altro costa meno dell’offerta precedente, e aspetto…

Mi arriva dopo pochi giorni la lettera di benvenuto, che mi invita cordialmente a collegarmi col modem ADSL utilizzando username e password provvisori per completare la registrazione ed ottenere finalmente quelli definitivi. Sì, peccato che il modem non si allinei!

Seguono altre telefonate al 187, dove parlo con operatori più o meno disponibili ma, gentilezza a parte, nessuno mi è veramente d’aiuto, anche perché mi danno sempre risposte diverse: “Siete già collegati e state già pagando il canone”; “C’è un problema di allineamento. Invio una segnalazione ed entro 48 ore il modem si riallineerà”; “La linea non è attiva: occorre sentire i tecnici, vi richiamo io fra qualche giorno”.

Quasi come una beffa, mi arriva una seconda lettera di benvenuto, che mi Ri-invita cordialmente a Ri-collegarmi col modem ADSL per Ri-completare la registrazione e Ri-ottenere username e password definitivi. Ma il modem impietoso continua a non allinearsi e non c’è verso di potersi connettere.

Conclusione: due mesi di telefonate, mail e segnalazioni varie non sono serviti a nulla. Decido allora di darci un taglio e passo a Fastweb, abbonandomi all’offerta “Tutto senza limiti”.

A questo punto due domande sorgono spontanee.

(1) Perché chiamare personaggi famosi (Vieri, in questo caso) per pubblicizzare un servizio, quando poi in realtà nessuno è in grado di dirti se e quando ne puoi usufruire? Benedetto marketing…!!!

(2) Come mai Telecom si può permettere di trattare così dei fedeli clienti – e lo fa proprio in questo periodo! – quando di possibilità per mollarla del tutto ce ne sono e ce ne saranno sempre di più in futuro?

Io ho aspettato due mesi per NON sapere che fine ha fatto la mia linea ADSL; due mesi in cui il fantasioso servizio clienti si è sbizzarrito in spiegazioni di ogni genere; due mesi in cui solo una delle mie segnalazioni è stata chiusa con un motivo (“linea cessata per errore”), mentre le altre si sono perse nel nulla; due mesi in cui nessuno sapeva se o quando potessi avere ADSL.

Insomma, un po’ di rispetto per il cliente!

Marco Sciamanna

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 07 2002
Link copiato negli appunti