Microsoft canta il corpo elettrico

Il gigante del software ha brevettato una tecnologia che trasforma il corpo umano in un medium capace di trasportare dati e far comunicare fra loro una grande varietà di dispositivi


Roma – Sfruttare la conducibilità elettrica del corpo umano per fare delle nostre membra un mezzo attraverso cui trasmettere dati. È questo il suggestivo concetto che sta alla base di un nuovo brevetto di Microsoft , concetto che potrebbe aprire la strada all’uso del corpo umano come alternativa a cavi e connessioni wireless nelle comunicazioni digitali a corto raggio.

Il brevetto, intitolato “Metodi ed apparati per trasmettere energia elettrica e dati utilizzando il corpo umano” , descrive un sistema per connettere al corpo di una persona una sorgente elettrica che, se opportunamente modulata, può essere usata per codificare la trasmissione di dati. Lo scopo è quello di trasformare il corpo umano in una sorta di bus di comunicazione a cui collegare, attraverso degli elettrodi, uno o più dispositivi: questi possono eventualmente attingere ad un’unica fonte di alimentazione (una batteria).

Fra gli usi di tale tecnologia ipotizzati da Microsoft c’è la condivisione fra più dispositivi di periferiche come tastiera, display o speaker: ad esempio, telefono cellulare, PDA e orologio da polso potrebbero utilizzare uno stesso schermo LCD o uno stesso altoparlante. Eliminare la ridondanza di funzioni significherebbe anche semplificare i dispositivi elettronici di consumo e ridurne i costi, ma obbligherebbe gli utenti a utilizzarli solo quando li “indossano”: questa tecnologia potrebbe infatti essere particolarmente interessante come evoluzione del concetto che sta dietro ai “wearable computer”.

L’idea, che Microsoft ha sottoposto al vaglio dell’Ufficio Brevetti americano nell’aprile del 2000, è cullata anche da NTT DoCoMo: quasi due anni or sono il gigante giapponese descrisse una tecnologia che, sfruttando gli stessi principi alla base del brevetto di Microsoft, trasformava il corpo umano in un mezzo di comunicazione broadband capace di trasmettere, attraverso un contatto, informazioni ad alta velocità verso altri dispositivi o verso altre persone. DoCoMo descrisse uno scenario in cui le persone possono autenticarsi e accedere, ad esempio, all’area protetta di un edificio semplicemente toccando una speciale porta o pannello.

Per il momento non è dato sapere se Microsoft stia conducendo delle sperimentazioni né se la tecnologia descritta nel suo nuovo brevetto sia oggetto di sperimentazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)

    esempio con utente@TOGLIMIprovider.it
    e soprattutto sempre controllare che
    l'indirizzo risultante, per quanto
    improbabile, non sia realmente esistente.Come ho scritto (http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=669371) la cosa migliore è mascherare il TLD:utente@provider.it.tld_che_non_puo_esistereIn questo modo siamo sicuri.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (sicuro?)
    Scusami se ti faccio qualche appunto:- Scritto da: Anonimo
    1. Non usare Outlook: questo è il
    programma che ha provocato più danni
    [...]
    In alternativa, c'è Thunderbird*,MyDoom arriva dentro uno zip, significa che l'utente deve aprirlo e successivamente aprire il file all'interno, ergo non importa che client usa perché si infetta comunque.
    2. Non usare Internet Explorer (se non
    [...]
    Firefox* è un browser veloce,Tutto vero (anche io uso firefox), ma vale la stessa considerazione di prima, se l'utente clicca sul dialer.exe perché gli promette donnine nude non c'è firefox che tenga.
    3. Dotarsi di antivirus: molti ancora non
    4. Dotarsi di firewall: è un softwareGiustissimo, senza per questo sentirsi completamente al sicuro dopo averlo fatto: MyDoom è passato all'interno della mia lan aziendale per il motivo precedente (non filtravamo i file zip) e perché era nuovo, l'aggiornamento antivirus non era ancora uscito (uscì un'ora dopo).
    5. Dotarsi di strumenti "anti-spionaggio":
    6. Windows XP vìola la privacy:
    7. Veloce sì, ma senza spie: molti
    8. Attenzione al P2P ! Con la recente
    9. Attenzione ai player: diversi programmi
    10. Stesso discorso per i codec: il noto
    11. Archiviazione sicura: molti software perConcordo, ma tutto questo ha a che fare con la diffusione di virus?
    12. Tenersi aggiornati: nessun programmaEsatto, tenersi aggiornati e SEMPRE all'allerta, la falsa sicurezza può far più danni dell'incompetenza.
    13. Connettersi ad internet in modo sicuro:
    [...]
    ottimo servizio anti-dialers:
    secur.cheapnet.it /Non commento, non conosco e... ...non capisco, ma mi adeguo. :)
    14. Non pubblicare l'email: per essere al
    [...]
    bene "truccare" l'indirizzo, ad esempio
    modificandolo così:
    utente@provider.it --

    utenteTOGLIMI@provider.itQuesta invece non va assolutamente bene, non tanto per il consiglio (giusto) ma per la modilità con la quale è proposta... NON USATE IL METODO utenteTOGLIMI@provider.it ma piuttosto:utente@provider.it.TOGLIMIPuò sembrare la stessa cosa, ma vi assicuro che non lo è per i gestori (postmaster) del "provider.it"
    15. Quando si inviano delle circolariGiusto, putroppo questa è una delle peggiori piaghe dei sistemi di posta... :(
    16. Avere buon senso: se qualcuno proponeE' quello che manca purtroppo.
    17. Non usare i formati Microsoft Office (se
    [...]
    Salvare in formato RTF che, oltre ad essere
    compatibile con TUTTI i programmi di
    videoscrittura esistenti, è immune da
    questo problema.Ma non è paragonabile ai formati di office (e openoffice), quindi va bene ma relativamente.
    18. Tenere sempre a mente la Netiquette:
    www.bio.unipd.it/local/internet_docs/netiq.htMagari!!!!!!!!! :)
    DIFFONDETE QUESTE INFORMAZIONI !!!Concordo, e ti ringrazio per averle scritte. L'unica cosa veramente importante è di non usare il formato email che hai descritto tu, per favore... :)Ciao!
  • Anonimo scrive:
    fuori gli utonti dalla rete...
    Si,ma rimarrebbero al massino 4 o 6 persone :DSara' mica una nuova forma di "razzismo" informatico, sarebbe meglio buttare fuori i "furbi" dalla rete :|
  • Anonimo scrive:
    è come in automobile
    Non faranno mai un auto indistruttibile, e sarà sempre comunque possibile e pericoloso fare incidenti. Perciò sono obbligatorie le cinture di sicurezza, vi sono limiti di velocità, e altre cosette; per proteggere te stesso e gli altri. Lo stesso dovrebbe essere in rete. Se non ci stai vai a piedi, mi pare un ottima idea.Ciao!- Andy
    • Anonimo scrive:
      Re: è come in automobile
      Si, ma ti vendono un auto a loro dire perfetta, quando alla prima curva ti parte il retrotreno perchè c'è il carico mal distribuito.... e poi la colpa è tua che non sai guidare......Ma ragionate cavolo, non fate i pecoroni..... :)
  • Anonimo scrive:
    Gli utenti ringraziano
    E così abbiamo risolto il problema no?Mutiliamo l'accesso ad Internet chiudendo porte a più non posso.Escludiamo da Internet chi non è abbastanza esperto da capire che mentre sta interagendo con il suo computer qualcun altro gli ha già infestato la macchina di virus sotto il suo naso.Io uso Linux. Non dico di avere una macchina invulnerabile, ma se non altro parole come Blaster o Sasser non mi ricordano tragici episodi come accade agli utenti di un altro noto OS.Perché improvvisamente il mio provider Internet dovrebbe chiudermi delle porte TCP?Dunque, se non riusciamo a sconfiggere il mostro, evitiamo di uscire di casa... e intanto lucidiamo le canne dei fucili.No, non è così che si risolvono i problemi.Si fanno le campagne informative.Si fa capire alla gente che spendere soldi per qualcosa che non può garantire sicurezza è stupido.Ringraziamo i virus writer e le leggi di mercato.
  • Attila Xihar scrive:
    Utente secur... :-)
    - Scritto da: Anonimo

    13. Connettersi ad internet in modo sicuro:
    se si utilizza il modem o l'ISDN (sia da
    casa che dall'ufficio) è necessario
    accedere con un provider che garantisca la
    sicurezza.
    CheapNet, oltre ad offrire la connessione
    gratuita, è veloce ed implementa un
    ottimo servizio anti-dialers:
    secur.cheapnet.it /Tutto ottimo, tranne questa spammata clamorosa. Va bene che pecunia non olet, caro utente "secur", però.... potresti almeno avvisare che chi si iscriverà con questo link devolverà parte delle proprie spese di navigazione al tuo conto in banca (senza che le stesse gli vengano maggiorate, beninteso; questo occorre precisarlo x amor di verità).
  • Anonimo scrive:
    Io voglio 65536 porte
    Come da subject.Se volete chiudere almeno lasciate la possibilità affinchè coloro a cui serve la porta 25 possano sbloccarsela.Io ho un ADSL che è attiva 24h su 24 e ci gira il mio mail server... non accetterò mai (se non per mancanza di alternative) una chiusura della porta 25.Siamo alle solite... abbiamo dato PC a cani e porci e adesso la paghiamo tutti... bah...
  • Anonimo scrive:
    L'idea non sarebbe male.. però...
    Sarebbe bene provvedere nel legiferare, a riguardo, in modo consono, lasciando larghi margini di possibilità.Lockare un PC per 2 mail di spam spedite, IMHO, è da pazzi. Così si evita la diffusione di internet e si aumenta il digital divide.Altro metodo, per risolve, sarebbe anche quello di dotare gli OS più comuni non di nuove imbecillerie quali nuova grafica accattivante, ma, piuttosto, di programmi testati, funzionanti, e di dispositivi in grado di poter permettere il filtraggio di ogni tipo di comunicazione con l'esterno (Antivirus, Firewall, AntiSpam ecc...) senza lucrarci sopra ad ufo, come fà linux.
  • gian_d scrive:
    Regolamentare sì, ma...
    Ho letto un po' d'interventi, con molti dei quali concordo (inutile perciò inserire tanti posto per scrivere "sottoscrivo"). In linea di massima concordo con chi parla di "licenze", di informazione, di obbligo di autoinformazione, di regolamentazione, ecc.La mia vita in Internet è molto breve, il mio primo accesso è stato nel 2000, posso considerarmi un niubbo a tutti gli effetti. Questo non mi ha autorizzato a usare la rete a mio piacimento. Se è vero che anch'io sono caduto nei piccoli tranellini che la rete di riserva è anche vero che ho impiegato parte del mio tempo di navigazione per documentarmi, per conoscere. Quando ho letto per la prima volta la parola netiquette sono andato su google per sapere di cosa si trattava. Con questo non intendo certo affermare di essere un esperto del Web, resto semplicemente un niubbo meglio informato.E resto cmq un niubbo danneggiato dallo schifo che gira per Internet. Fino a poco tempo fa controllavo quotidianamente 5 caselle di posta (due personali e tre per motivi di lavoro), quattro di queste di pubblico dominio perché sono indirizzi di posta ufficiali riportati sui siti Web che gestisco. Da un paio di mesi ho la nausea da e-mail, controllo solo la mia casella personale per evitare che si intasi e perché in mezzo a tanta spazzatura ricevo quotidianamente messaggi che hanno la loro importanza. Una ormai deve essere intasata perché non la apro più da mesi, le altre le controllo solo una volta al mese per fare piazza pulita e per rispondere in forte ritardo a quei poveri pirla che pensano che la posta elettronica sia fatta per contattare e non per spargere letame.E' evidente che qualcosa si dovrà pur fare, all'inizio del 900 circolavano pochissime macchine, parlare di codice della strada era quanto meno ridicolo, ma nel 2004 non si può fare a meno di regolamentare la circolazione stradale. Per analogia, quando la rete era frequentata solo da informatici non c'era bisogno di regolamentazione, ora sì.Però mi terrorizza il termine "regolamentazione". Mi terrorizza perché i rimedi che sistematicamente si propongono in realtà si rivelano utili per ridurre a brandelli gli ultimi scampoli di libertà. Attenzione, non parlo di libertà di fare quello che si crede, parlo di libertà di usare uno strumento nel rispetto totale di tutti gli altri. Parliamo spesso di paesi totalitari che imbrigliano l'accesso al Web e negano questa "libertà", però non ci stiamo accorgendo di quello che sta succedendo a casa nostra. Con la scusa di regolamentare il legislatore ci sta erodendo lentamente questa libertà senza peraltro eliminare i mali atavici che giustificherebbero certi provvedimenti. Con la scusa di offrire un servizio migliore molti fornitori ci prendono per la gola con l'obiettivo di spillare altri soldi al povero utente/cliente. E allora vai con il taglio alla banda per evitare un uso "improprio" della banda che regolarmente hai pagato quando hai sottoscritto un contratto, vai con il filtro alla posta (sono curioso di sapere come pensano di bannare gli utenti con pc infetti), vai con la criminalizzazione del libero scambio, anche quando è del tutto lecito. Tra un po' per pubblicare sul Web occorrerà essere iscritti a chissà quale ordine (spero di non scatenare un flame, è solo un banale esempio). Proprio ieri ho letto in un altro forum di uno che si chiedeva se condividere una distro Linux nel P2P fosse illegale. Ormai stiamo arrivando al delirio, anche se in realtà al delirio si arriva grazie ai tanti dubbi che ci stanno ultimamente martellando nella testa. E l'ignoranza di chi dovrebbe delucidarci, il politico, non parla certo a favore.Personalmente ritengo che la causa principale di tutto questo sia l'ipocrisia di chi spinge in modo ossessivo verso l'informatizzazione selvaggia. Vola con Internet un paio di palle, iniziamo a fare informazione e formazione in modo serio. Iniziamo a costringere le software house a promuovere un modo diverso e più consapevole di usare il computer, iniziamo a mettere a disposizione strumenti più sicuri (a cominciare da programmi e sistemi pieni di falle), iniziamo a concepire il concetto di sicurezza in rete che non deve essere un optional a pagamento. L'utente informatico non deve necessariamente diventare informatico, ma pretendere di far usare a cani e porci una macchina senza alcuna precauzione è da delirio puro. Nei corsi di formazione si da più importanza alla forma che deve avere l'icona per allegare i file invece che ad una seria informazione di quello che comportano gli allegati.Un'ultima cosa, stiamo arrivando a omologare di tutto, dalle zucchine a tasso di metano contenuto nelle scoregge, ma di omologare un modo di produrre/usare un software o di gestire/usare la rete no. Intanto Internet scoppia e i palliativi che si propinano non sono altro che piccoli interventi che non fanno altro che dare il colpo di grazia a quel poco di buono che ancora ha la rete.Chiedo scusa per il minestrone, ma il mio è un semplice e banalissimo sfogo.
  • Anonimo scrive:
    e richiedere l'autentificazione
    nn potrebbero iniziare con la richiesta di autentificazione per inviare i messaggi?xche ora come ora basta andare su un sito di lamer qualsiasi per trovare migliaia di mailsender anonimi
  • Anonimo scrive:
    Re: ci faranno pagare le email
    praticamente sei riuscito a smentirti da solo...attenzione ragazzi... alcuni commenti stanno sfiorando il delirio!
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    Bellissimo post. Complimenti. Molto completo, pragmatico e pieno di ottimi consigli.
  • Anonimo scrive:
    Re: 11. Non usare winsozz!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Non vedo come non essere d'accordo
    Non posso utilizzare una strada pubblica indipendentemente da quale sia il mio comportamento e il danno che posso provocare ad altri. Mi sembra naturale che non si possano utilizzare motori troppo rumorosi che rechino disturbo ad altri. Che la mia guida debba essere volta a non danneggiare o a recare disturbo alla guida e alle macchine altrui. Mi sembra giusto che la salute stessa del motore della mia macchina sia una mia responsabilità.Non vedo, parallelamente, perchè non debba essere richiesta una personale responsabilità nell'uso della rete pubblica. Non mi sembra così shockante di proporre che la salute del mio computer debba essere una mia precisa responsabilità e che abbia il dovere di garantire che il mio computer non danneggi o arrechi disturbo ad altri. E che possa essere allontanato nel caso la mia scarsa attenzione al problema abbia reso il mio computer uno spara spam e virus. Contribuendo ad un danno che ha un costo veramente notevole per la rete.Personalmente non vedo nemmeno perchè non dovrebbero essere ritenuti responsabili i produttori di sistemi operativi, che, a mio avviso, dovrebbero essere sanzionabili qualora i danni provocati sulla rete si rivelassero fortemente connessi a scarsa attenzione alla sicurezza nell'architettura di programmi, protocolli e sistema.Olmo
  • Skin Bracer scrive:
    YAHOO
    Ma com'è che la chat di yahoo oggi risulta irraggiungibile con i client non ufficiali? Scelta di limitare gli accessi?
    • Slurpolo scrive:
      Re: YAHOO
      Hanno cambiato leggermente il protocollo proprio per bloccare i vari Trillian e così via.Altre info: http://slashdot.org/articles/04/06/24/128248.shtml?tid=126&tid=187&tid=95
      • Anonimo scrive:
        Re: YAHOO
        - Scritto da: Slurpolo
        Hanno cambiato leggermente il protocollo
        proprio per bloccare i vari Trillian e
        così via.

        Altre info:
        slashdot.org/articles/04/06/24/128248.shtml?tBasta scaricare Trillian 074i con relativa patch da www.ceruleanstudios.com, per risolvere il problema
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    Hai dimenticato il punto più importante prima di accendere il modem ricordarsi di avviare il cervello :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    - Scritto da: Anonimo
    1. Non usare Outlook: questo è il
    programma che ha provocato più danni
    negli ultimi anni; uno dei principali
    problemi è che permette l'esecuzione
    indesiderata di script e comandi. Tutti i
    provider offrono l'accesso tramite web
    alla propria casella di posta, che è
    in assoluto il metodo migliore per evitare
    qualsiasi problema.
    In alternativa, c'è Thunderbird*,
    scaricabile gratuitamente da:
    www.mozillaitalia.org/archive/#p3
    [...]FAVOLOSO! :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    - Scritto da: Anonimo
    8. Attenzione al P2P ! Con la recente
    approvazione del decreto Urbani, è
    illegale (e perseguibile penalmente) sharare
    files coperti da diritto d'autore. Per di
    più alcuni programmi di scambio
    files, come Kazaa Media Desktop, contengono
    funzioni per segnalare cosa si scarica ad
    enti di controllo e simili.
    Usare solo applicazioni sicure, come Kazaa
    Lite K++* (o Kazaa Resurrection):
    www.klite.prv.pl /Sei un grande ! Sei riuscito a infilare una frase del genere, che condivido, e hai comunque ricevuto solo complimenti e critiche positive. Mi sa che in questo forum non c'e' riuscito nessuno. Mitico ! ;)A parte gli scherzi, ottimi consigli. Aggiungerei anche che:1. Windows XP integra un firewall, come ho gia' scritto in un altro post. Non e' niente di che, ma almeno e' facile da usare (on/off) e blocca le porte usate da Blaster, Sasser e simili.2. non mi ricordo piu' il secondo punto, pazienza :pGiggi
  • Anonimo scrive:
    Il firewall di Windows Xp
    Vorrei ricordare che in Windows Xp è incluso, di serie, un firewall che con le impostazioni di base blocca alcune porte di comunicazione tra le piu' usate da worm, sparaspam, ecc.. Sicuramente non ha le stesse funzioni avanzate di un firewall "professionale" ma puo' bastare per gli utenti non smaliziati ed e' sufficiente per bloccare robe tipo Blasters, Sasser, e simili senza bisogno di patch. Di contro, c'e' un decremento delle prestazioni di connessione, pero' non saprei di quanto, probabilmente trascurabile per un utente "normale". In Win XP SP2 ne e' prevista una versione notevolmente migliorata, tra l'altro attivata per default (quella attuale non lo e').Cordiali salumiBill Bates III
    • Anonimo scrive:
      Re: Il firewall di Windows Xp
      Si tratta di un firewall a tabella.Considera sicuri tutti i nodi ai quali hai spedito anche un solo pacchetto, e oltretutto non consente di bloccare nessun programma, onde evitare di chiederti "roba strana" come giustamente fanno i firewall, quelli veri.Si tratta di un giocattolo, insomma.Non scommetterei un eurocent sulla... pff... "sicurezza" data da quel tipo di firewall. Mettete ZoneAlarm, consiglio anche a MS stessa qualcosa del genere per default. Gli utenti che si vedono chiedere delle autorizzazioni, o si arrangeranno a fare la conoscenza del rumore di fondo di internet, o si metteranno a dire sempre di si.
    • Anonimo scrive:
      il smilewall di winsozzXP
      il firewall di winsozzXP fa solo ridere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • TADsince1995 scrive:
    Secondo me è giusto, ma...
    Ritengo questa scelta dei provider una cosa sensata, anche se con le dovute contromisure. Innanzitutto bisogna vedere come sarà tecnicamente possibile identificare un computer-zombie per un provider, senza ledere la privacy dell'utente ecc ecc... Sicuramente non controllando l'ip perchè quello è al 90% dinamico, si opterà di sicuro per il numero di telefono dell'intestatario.Bloccare la porta 25 è assurdo, però sicuramente limitarne il traffico è una buona idea, in quanto non penso che nessun utente casalingo mandi più di qualche decine di email al giorno... A meno che non sono i soliti idioti che mandano le catene di S.Antonio o i tantra della fortuna a tutti gli indirizzi di posta nella rubrica, magari con Outlook che memorizza in automatico gli indirizzi delle persone nei newsgroup...Inoltre è giusto che la massa capisca che cliccare su ogni cosa cliccabile senza cognizione di causa è deleterio sia per il PC che per la rete in se, i provider spendono un sacco di soldi per reggere il mostruoso traffico generato dallo spam, questi costi poi si riflettono sui prezzi degli abbonamenti...Inoltre concordo contro l'ipocrisia di Microsoft, che prima col Windows95 spinge a tutto spiano il concetto di "PC per tutti, facile e subito" (e non solo Microsoft), poi quando naturalmente in 10 anni si sono generati eserciti dei cosiddetti "utonti" (con tutto il mercato indotto delle "assistenze") che hanno, loro malgrado, generato i danni che oggi conosciamo, ecco che all'improvviso fanno marcia indietro.Secondo me si è sbagliato tutto sin dall'inizio. Potrò sembrare arcaico, nostalgico, conservatore, ma io non finirò mai di ricordare che, quando 18 anni fa mi fu regalato il Commodore64, in DOTAZIONE al computer ci trovai un manuale di programmazione di base, che mi ha dato le basi di quello che oggi è il mio lavoro. Oggi quando compri una licenza di Windows che ci trovi? Un fascicoletto di 10 pagine tutto pieno di scritto "eXPerience", iconcine colorate e ringraziamenti, dove a malapena ci trovi le istruzioni per collegare i cavi e creare un utente...E' giusto che la gente capisca che il PC va studiato almeno un minimo come bisogna conoscere i segnali stradali per guidare un automobile o le lettere dell'alfabeto per leggere.Solamente non vorrei che questa sia un'altra scusa per il "controllo" dei PC degli utenti...TAD Che ricorda ancora con nostalgia una mongolfiera verde... ==================================Modificato dall'autore il 24/06/2004 13.15.15
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me è giusto, ma...
      .....Oddio adesso scoppio in lacrimeeeeeeeeeee!!!!!!cosa mi hai ricordato!!!!!!! Dio, ma quanti di noi avranno avuto l'imprinting della programmazione con una mongolfiera verde con una C= stampata sopra????Splendido!!!!!!!
      • TADsince1995 scrive:
        Re: IN MEMORIAM!!!
        - Scritto da: Anonimo
        .....Oddio adesso scoppio in
        lacrimeeeeeeeeeee!!!!!!
        cosa mi hai ricordato!!!!!!! Dio, ma quanti
        di noi avranno avuto l'imprinting della
        programmazione con una mongolfiera verde con
        una C= stampata sopra????
        Splendido!!!!!!!Adesso puoi scoppiare davvero in lacrime, PREPARATI:1 REM UP, UP, AND AWAY5 PRINT "(CLR/HOME)"10 V = 53248 : REM START OF DISPLAY CHIP11 POKE V + 21,4 : REM ENABLE SPRITE 212 POKE 2042,13 : REM SPRITE 2 DATA FROM BLOCK 1320 FOR N = 0 TO 62 : READ Q : POKE 832+N,Q : NEXT30 FOR X = 0 TO 200 GETS ITS INFO. FROM DATA40 POKE V + 4,X : REM UPDATE X COORDINATES50 POKE V + 5,X : REM UPDATE Y COORDINATES60 NEXT X70 GOTO 30200 DATA 0,127,0,1,255,192,3,255,224,3,231,224210 DATA 7,217,240,7,223,240,7,217,240,3,231,224220 DATA 3,255,224,3,255,224,2,255,160,1,127,64230 DATA 1,62,64,0,156,128,0,156,128,0,73,0,0,73,0240 DATA 0,62,0,0,62,0,0,62,0,0,28,0SNIFF SNIFF :'(:'(:'(:'(:'(:'(TAD Preso dalla nostalgia canaglia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me è giusto, ma...
      - Scritto da: TADsince1995
      E' giusto che la gente capisca che il PC va
      studiato almeno un minimo come bisogna
      conoscere i segnali stradali per guidare un
      automobile o le lettere dell'alfabeto per
      leggere.Cosaaaaa !!!??? Hai usato l'automobile come esempio ???!!! Ma lo sai che non si puo' fare ? E' sbagliatissimo, rischi il linciaggio informatico ! :pSe poi l'automobile e' una Ferrari... (o dio cosa ho scritto!) :'(GiggiMa perche', anche a me, viene sempre spontaneo usare l'automobile come paragone in un contesto informatico ? boh
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Secondo me è giusto, ma...

        Ma perche', anche a me, viene sempre
        spontaneo usare l'automobile come paragone
        in un contesto informatico ? bohIo la uso anche quando tengo i corsi di Java, per spiegare l'ereditarietà e il polimorfismo è l'ideale! ;)TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me è giusto, ma...

      come sarà tecnicamente possibile
      identificare un computer-zombie per un
      provider, senza ledere la privacy
      dell'utente ecc ecc... Sicuramente non
      controllando l'ip perchè quello
      è al 90% dinamico, si opterà
      di sicuro per il numero di telefono
      dell'intestatario.Basta installare un microserver che riconosca il certificato digitale che l'ISP ha dato alla coppia utente+pc in fase di autenticazione sulla rete (parlo di connessione diretta, con Nat o router non so... ma credo che il problema sia minore in quanto dietro un nat si presume ci sia un sysadm mentre il grosso dei danni worm+virus lo fanno i pc da casa col dialup o al massimo adsl, ultimamente.). Ovvero ogni computer che utilizza login+password presso l'ISP deve avere anche un certificato. Il certificato (la firma digitale del pc) deve essere visibile a tutti gli ISP. Certamente servono garanzie di privacy per l'utente; ma tecnicamente mi pare mostruosamente facile. Vaneggio?Saluti(Marco che è favorevole al blocco dei pc infestati, se non si traduce in controllo a 360 gradi sulla vita virtuale degli utenti)
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me è giusto, ma...
      Eh, ehio sono riuscito a ritrovare i dischi da 5 e 1/4 con i programmi basic del c64 e a rimediare gratis un c64 con drive 1541 e mi ridisegno la mongolfiera.Se è per quello ho anche un amiga3000 e un mac classic.Più nostalgico di così!!!Guido
  • Anonimo scrive:
    è semplice
    Non è il fatto di utilizzare outlook express o altri prog,chi ha un antivirus decente,un firewall decente e un programma anti-spyware state tranquilli che il computer non diventerà mai uno spara spammer. (win)(linux)(apple)www.hack-secure.org
  • Anonimo scrive:
    la cosa è semplice
    Non è il fatto di utilizzare outlook express o altri prog,chi ha un antivirus decente,un firewall decente e un programma anti-spyware state tranquilli che il computer non diventerà mai uno spara spammer. (win)(linux)8)www.hack-secure.org
  • Benjamin scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    Complimenti anche da parte mia e un grazie sentito x gli ottimi consigli. Anzi farò sicuramente girare la cosa il + possibile. Faccio solo una precisazione: 2 indirizzi di posta non bastano, può infatti capitare, come a me, di avere amici storditi che spargono il tuo indirizzo ovunque in interminabili catene. Il risultato è che il mio indirizzo + "infetto" è proprio quello "privato". Un'altra cosa, si parla tanto di Mozilla ma poco o niente di Avant Browser, un browser gratuito, consigliato anche da riviste informatiche, che permette una personalizzazione estrema (anche a livello estetico: hanno infatti studiato un programmino x comporre nuove skin, anch'esso gratuito) in pochi click, con una compatibilità pressochè assoluta, una funzionalità degna di nota (blocco dei pop-up facilmente aggiornabile dall'utente, blocco della pubblicità, dei suoni, delle immagini, ecc.Tutto in un click, massimo 2) e costantemente aggiornato. Io ho provato entrambi e mi sono trovato meglio con Avant Browser, se vi interessa lo potete scaricare da qui: http://www.avantbrowser.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione (x tutti)
      - Scritto da: Benjamin
      Complimenti anche da parte mia e un grazie
      sentito x gli ottimi consigli. Anzi
      farò sicuramente girare la cosa il +
      possibile.
      Faccio solo una precisazione: 2 indirizzi di
      posta non bastano, può infatti
      capitare, come a me, di avere amici storditi
      che spargono il tuo indirizzo ovunque in
      interminabili catene. Il risultato è
      che il mio indirizzo + "infetto" è
      proprio quello "privato".
      Un'altra cosa, si parla tanto di Mozilla ma
      poco o niente di Avant Browser, un browser
      gratuito, consigliato anche da riviste
      informatiche, che permette una
      personalizzazione estrema (anche a livello
      estetico: hanno infatti studiato un
      programmino x comporre nuove skin, anch'esso
      gratuito) in pochi click, con una
      compatibilità pressochè
      assoluta, una funzionalità degna di
      nota (blocco dei pop-up facilmente
      aggiornabile dall'utente, blocco della
      pubblicità, dei suoni, delle
      immagini, ecc.Tutto in un click, massimo 2)
      e costantemente aggiornato. Io ho provato
      entrambi e mi sono trovato meglio con Avant
      Browser, se vi interessa lo potete scaricare
      da qui: www.avantbrowser.com /Forse perche' e' solo un contenitore per IE e quindi ne ha tutti i difetti?
  • Anonimo scrive:
    soluzione 2
    Non è il fatto di utilizzare outlook expreoo o altri prog,chi ha un antivirus decente,un firewall decente e un programma anti-spyware state tranquilli che il computer non diventerà mai una spara spammer. (linux)www.hack-secure.org
  • SiN scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    SI, direi che così riduci i rischi del 96% Bel vedemecum!
  • Terra2 scrive:
    C'è niubbo e niubbo...
    Conosco elementi che pur avendo in mano un computer da oltre 10 anni, continuano ad inzaccherarmi la posta di "tantra della felicità" e troi@te varie...Altro che niubbi! Sono veterani dell'inutilità informatica!Ovviamente non aggiornano mai il proprio OS ne tantomeno l'antivirus e si rifiutano di metabolizzare il semplice concetto riassumibile nella frase:"Fesso! quando spedisci una vaccata a me e ad altre 120 persone almeno usa il BCC".So che non è bello... ma dal momento che non si tratta di escluderli totalmente ma solo di metterli in quarantena fino a quando non dimostrino di essere civilmente accettabili, io sono più che daccordo!
    • warrior666 scrive:
      Re: C'è niubbo e niubbo...
      però dall'alto della tua esperienza, potresti anche fornirgli un indirizzo alternativo, se vuoi evitare che quello che usi per le cose serie si diffonda troppo no?Non credo sia giusto pretendere che gl'altri si preoccupino della tua salvaguardia..Chi è più in gamba si può anche aiutare da sè.. ; ) - Scritto da: Terra2
      Conosco elementi che pur avendo in mano un
      computer da oltre 10 anni, continuano ad
      inzaccherarmi la posta di "tantra della
      felicità" e troi@te varie...

      Altro che niubbi! Sono veterani
      dell'inutilità informatica!

      Ovviamente non aggiornano mai il proprio OS
      ne tantomeno l'antivirus e si rifiutano di
      metabolizzare il semplice concetto
      riassumibile nella frase:
      "Fesso! quando spedisci una vaccata a me e
      ad altre 120 persone almeno usa il BCC".

      So che non è bello... ma dal momento
      che non si tratta di escluderli totalmente
      ma solo di metterli in quarantena fino a
      quando non dimostrino di essere civilmente
      accettabili, io sono più che
      daccordo!
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è niubbo e niubbo...
        - Scritto da: warrior666
        però dall'alto della tua esperienza,
        potresti anche fornirgli un indirizzo
        alternativo, se vuoi evitare che quello che
        usi per le cose serie si diffonda troppo no?
        Non credo sia giusto pretendere che gl'altri
        si preoccupino della tua salvaguardia..
        Chi è più in gamba si
        può anche aiutare da sè.. ; )

        e se il tizio in questione intrattiene anche rapporti di lavoro con te? io sono circa 4 anni che cerco di spiegare ai miei amici/clienti/collaboratori che ho una email "seria" ed un'altra per le vaccate... ...e puntualmente le ritrovo gonfie tutte e due... ...quando uno che ti scrive ha il cervello limitato a due neuroni non c'è scampo...(apple)
      • Terra2 scrive:
        Re: C'è niubbo e niubbo...
        - Scritto da: warrior666
        però dall'alto della tua esperienza,
        potresti anche fornirgli un indirizzo
        alternativo, se vuoi evitare che quello che
        usi per le cose serie si diffonda troppo no?Ovviamente...Ho 2 indirizzi... l'indirizzo A ed il B che di default forwarda tutto quello che riceve su A.Ai babbioni do l'indirizzo B e se la cosa si mette male giro tutta la loro posta nel cestino di B... se si mette malissimo sgancio l'account...Ma non è vita questa :)
  • warrior666 scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    Ottimi consigli, semplici e giusti! ; ) Per pigrizia e ormai abitudine continuo ad usare outlook ed explorer nonostante tutte le critiche (più che giuste), fortunatamente non mi è mai successo nulla, ma devo anche dire che come utenza domestica mi posso anche permettere qualche rischio in più, rispetto ad un professionista o ad un'azienda.Ad ogni modo la regola 16(?) quella del buonsenso credo sarebbe da mettere al primo posto, e non solo per questioni di pc! ; )
  • Anonimo scrive:
    LA VERA COLPA...
    e' di tutti i grandi ISP.lasciano passare di tutto facendo finta di non vedere.la tecnologia per bloccare virus e spam che passano via posta elettronica c'e', tanto e' vero che i vari tiscali e co. te la fanno pagare a parte (vedi Supermail, ecc.).perche' spamassassin non viene installato su tutti i mailservers?la verita' e' che internet e i suoi utenti sono solo limoni da spremere e non un segno della cultura che avanza.qualsiasi grande provider potrebbe installare di default un servizio antivirus e antispam sulle sue macchine, con quello che guadagnano in connettivita'.ma tanto nella vita conta solo il profitto, giusto?
    • Anonimo scrive:
      Re: LA VERA COLPA...
      - Scritto da: Anonimo
      e' di tutti i grandi ISP.
      lasciano passare di tutto facendo finta di
      non vedere.
      la tecnologia per bloccare virus e spam che
      passano via posta elettronica c'e', tanto e'
      vero che i vari tiscali e co. te la fanno
      pagare a parte (vedi Supermail, ecc.).
      perche' spamassassin non viene installato su
      tutti i mailservers?
      la verita' e' che internet e i suoi utenti
      sono solo limoni da spremere e non un segno
      della cultura che avanza.
      qualsiasi grande provider potrebbe
      installare di default un servizio antivirus
      e antispam sulle sue macchine, con quello
      che guadagnano in connettivita'.
      ma tanto nella vita conta solo il profitto,
      giusto?E' di LinPUZ (win)
  • Anonimo scrive:
    VIA I LINARI
  • Anonimo scrive:
    Una paginetta di consigli no eh?
    Quando ci si registra con qualche ISP ti mostrano i parametri di configurazione ecc.Ci vuole tanto a mostrare PER PRIMA una pagina con quei 3 o 4 consigli e spiegazioni x evitare il 99% dei pericoli con qualche link ad antivirus e firewall gratis e no?Se mi noleggi la macchina ti accerti che io abbia la patente, se mi dai accesso in rete devi spiegarmi le regole base di utilizzo corretto.Poi se non le seguo puoi disconnettermi.Invece mi proponi servizi a pagamento x antivirus e antispam.O l'uno o l'altro!Roberto
    • Alessandrox scrive:
      Re: Una paginetta di consigli no eh?
      questo posto fa il paio con quest' altro:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=668512- Scritto da: Anonimo
      Quando ci si registra con qualche ISP ti
      mostrano i parametri di configurazione ecc.
      Ci vuole tanto a mostrare PER PRIMA una
      pagina con quei 3 o 4 consigli e spiegazioni
      x evitare il 99% dei pericoli con qualche
      link ad antivirus e firewall gratis e no?
      Se mi noleggi la macchina ti accerti che io
      abbia la patente, se mi dai accesso in rete
      devi spiegarmi le regole base di utilizzo
      corretto.
      Poi se non le seguo puoi disconnettermi.
      Invece mi proponi servizi a pagamento x
      antivirus e antispam.
      O l'uno o l'altro!
      RobertoProbabilmente ce ne sono altri sullo stesso tono , non li ho letti tutti ma tutti hanno una cosa in comune: RAGIONE.Chi pensa che che gli ISP abbiano ragione pecca semplicemente di superbia e arroganza.Evidentemente vivono chiusi nella loro torre d' avorio avulsi dalla realta' e senza contatti con la gente.La gente non ha sempre tempo per seguire corsi di informatica e per aggiornarsi cosi' spesso, l' Informatica e' materia complessa, tutti potrebbero applicandosi farsi una cultura anche minima ma con tutto quello che normalmente c'e' da fare quotidianamente per molti sarebbe la goccia in un vaso ormai pieno...Almeno per quelli che (buon per loro) hanno anche da lavorare...Non e' giusto che gli ISP calino la mannaia ORA improvvisamente, DOPO che per anni si sono adoperati per CONVINCERE anche il cane ad avere un collegamento in rete!Visto che hanno fatto tanta (dis)informazione fino ad ora sarebbe il momento che cominciassero finalmente a fare un po' di giusta INFORMAZIONE, indirizzata soprattutto a quegli utenti meno acculturati ma che fino ad ora gli hanno dato la possibilita' di CRESCERE E FARE SOLDI (se continuano a fare questo lavoro qualche vantaggio l' avranno pure...).IPOCRITI
      • Anonimo scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        - Scritto da: Alessandrox
        Probabilmente ce ne sono altri sullo stesso
        tono , non li ho letti tutti ma tutti hanno
        una cosa in comune: RAGIONE.Ehila', e' arrivato anche il messia ora.
        Chi pensa che che gli ISP abbiano ragione
        pecca semplicemente di superbia e arroganza.E chi afferma il contrario pecca di ignoranza... ignora i danni che derivano da un utilizzo a mo' di tostapane a tutta la comunita'.
        Evidentemente vivono chiusi nella loro torre
        d' avorio avulsi dalla realta' e senza
        contatti con la gente.Certo, come no... infatti chi ne ha le OO piene e' il primo a correre a casa dei niubbi per mettere a posto tutto. Ma evidentemente queste cose per te sono estranee.
        La gente non ha sempre tempo per seguire
        corsi di informatica e per aggiornarsi cosi'
        spesso, l' Informatica e' materia complessa,
        tutti potrebbero applicandosi farsi una
        cultura anche minima ma con tutto quello che
        normalmente c'e' da fare quotidianamente per
        molti sarebbe la goccia in un vaso ormai
        pieno...Allora rinunciassero e si dedicassero ad altri hobby.Non credere che quelli in gamba non abbiano vita sociale o lavoro perche' rido.Non mi sembra che internet sia ancora obbligatoria o sbaglio !?
        Almeno per quelli che (buon per loro) hanno
        anche da lavorare...
        Non e' giusto che gli ISP calino la mannaia
        ORA improvvisamente, DOPO che per anni si
        sono adoperati per CONVINCERE anche il cane
        ad avere un collegamento in rete!Che significa !?Stai mischiando fischi con fiaschi, lascia stare l'etica che ce ne sarebbe da dire...
        Visto che hanno fatto tanta
        (dis)informazione fino ad ora sarebbe il
        momento che cominciassero finalmente a fare
        un po' di giusta INFORMAZIONE, indirizzata
        soprattutto a quegli utenti meno acculturati
        ma che fino ad ora gli hanno dato la
        possibilita' di CRESCERE E FARE SOLDI (se
        continuano a fare questo lavoro qualche
        vantaggio l' avranno pure...).Che debbano informare sono d'accordo. Ma anche l'utente *deve* informarsi. A me e a milioni di altre persone non e' venuto mago merlino.Gli utenti meno acculturati stanno praticamente tutti dietro ad alice o altri isp "commerciali", quindi non aspettarti provvedimenti.
        IPOCRITINIUBBO (dentro).
        • warrior666 scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?

          Allora rinunciassero e si dedicassero ad
          altri hobby.
          Non credere che quelli in gamba non abbiano
          vita sociale o lavoro perche' rido.
          Non mi sembra che internet sia ancora
          obbligatoria o sbaglio !?Nn credo sia giusto, se fai una cazzata mentre guidi con l'auto paghi i danni che hai combinato, ma non si toglie la possibilità di guidare a tutti quelli che non sono piloti di F1.

          Almeno per quelli che (buon per loro)
          hanno

          anche da lavorare...

          Non e' giusto che gli ISP calino la
          mannaia

          ORA improvvisamente, DOPO che per anni
          si

          sono adoperati per CONVINCERE anche il
          cane

          ad avere un collegamento in rete!Non penso che se decidono di segarti la connettività, lo facciano perchè gli stai sulle balle, credo sia un mezzo estremo per limitare i danni che dovrebbero subire.Alla fine lo ritengo molto equo e corretto, non ti danno multe del cavolo, però t'impediscono di commettere danni, il che aiuta gl'altri utenti della rete e consente a te di renderti conto di avere dei problemi e correggerti. Direi che è un sistema buono, unica paranoia che il metodo sia invasivo, ovvero che sviluppino software atto a controllare i pc degl'utenti della propria rete. dapprima alla ricerca di worm e trojan e poi per altri scopi meno nobili...
          • Alessandrox scrive:
            Re: Una paginetta di consigli no eh?
            - Scritto da: warrior666
            Non penso che se decidono di segarti la
            connettività, lo facciano
            perchè gli stai sulle balle, credo
            sia un mezzo estremo per limitare i danni
            che dovrebbero subire.
            Alla fine lo ritengo molto equo e corretto,
            non ti danno multe del cavolo, però
            t'impediscono di commettere danni, il che
            aiuta gl'altri utenti della rete e consente
            a te di renderti conto di avere dei problemi
            e correggerti.
            Direi che è un sistema buono, unica
            paranoia che il metodo sia invasivo, ovvero
            che sviluppino software atto a controllare i
            pc degl'utenti della propria rete. dapprima
            alla ricerca di worm e trojan e poi per
            altri scopi meno nobili... E' un buon sistema SOLO se insieme si sforzano di Informare oltre che Convincere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?
          - Scritto da: Anonimo
          Che debbano informare sono d'accordo. Ma
          anche l'utente *deve* informarsi. A me e a
          milioni di altre persone non e' venuto mago
          merlino.
          Gli utenti meno acculturati stanno
          praticamente tutti dietro ad alice o altri
          isp "commerciali", quindi non aspettarti
          provvedimenti.Vero che gli utenti *devono* informarsi. Non solo in ambito informatico, ma in qualunque ambito.Però la generalità degli utenti fa quello che è educato a fare, e la sua educazione di utente è quella che viene dalle mode, dal consumismo e dalla pubblicità, cioé da quello che ha attorno per tutta la giornata.Come fai a parlare di patch, aggiornamenti, virus ed antivirus, di netiquette, di firewall, a gente che è stata educata a credere che tutto quello che non è scaricare pornazzi e suonerie e giocare ad UT sia roba per nerd e sfigati generici?La cultura del "basta un click, non devi preoccuparti di niente" l'ha messa in giro chi aveva da guadagnarci e aveva i mezzi per propagandarla.Non si può sperare che la maggior parte della gente, che non ha la minima curiosità per quello "che c'è dentro" e per il "come funziona", che vuole soltando spendere, mostrare che l'ha fatto, e ammazzare il tempo con il giocattolo nuovo, cominci a scaricare documentazione per istruirsi. Nessuno gli ha detto di farlo, non è figo farlo, e non lo fanno.
        • Bombardiere scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?
          - Scritto da: Anonimo
          Gli utenti meno acculturati stanno
          praticamente tutti dietro ad alice o altri
          isp "commerciali", quindi non aspettarti
          provvedimenti.Beh, tu giudichi l'utente dalla connessione che usa.... bah! Perchè, i cosiddetti MAGHI dell'informatica non usano alice? E poi chi ti dice che in futuro, anche alice non possa approvare questa legge? Non esistono gli isp commerciali, e quelli non commerciali, visto che tutti, e dico tutti devono guadagnare, e credo che acquisterebbero anche piu credito da parte dei cosiddetti utenti acculturati, e da un altra parte sarebbero odiati dai cosiddetti NEWBIE
        • Alessandrox scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Alessandrox

          Probabilmente ce ne sono altri sullo
          stesso

          tono , non li ho letti tutti ma tutti
          hanno

          una cosa in comune: RAGIONE.

          Ehila', e' arrivato anche il messia ora.


          Chi pensa che che gli ISP abbiano
          ragione

          pecca semplicemente di superbia e
          arroganza.
          E chi afferma il contrario pecca di
          ignoranza... ignora i danni che derivano da
          un utilizzo a mo' di tostapane a tutta la
          comunita'.Stai esattamente descrivendo il comportamento che ISP e venditori di SW e HW hanno tenuto fino a l' altro ieri. Chi ha insegnato ad usare i PC come un tostapane? Chi?La pubblicita' , la propaganda le telefonate delle signorine telecom che si rammaricavano che anche il gatto non avsse l' adsl non te le ricordi?L' immagine dell' omino che vola attraverso le bellezze di WinXP nella pubblicita' M$ e' caduta nell' oblio?O lavori in uno dei suddetti settori?

          La gente non ha sempre tempo per seguire

          corsi di informatica e per aggiornarsi
          cosi'

          spesso, l' Informatica e' materia
          complessa,

          tutti potrebbero applicandosi farsi una

          cultura anche minima ma con tutto
          quello che

          normalmente c'e' da fare
          quotidianamente per

          molti sarebbe la goccia in un vaso ormai

          pieno...
          Allora rinunciassero e si dedicassero ad
          altri hobby.
          Non credere che quelli in gamba non abbiano
          vita sociale o lavoro perche' rido.
          Non mi sembra che internet sia ancora
          obbligatoria o sbaglio !?Nemmeno e' obbligatorio saper usare un PC per averlo e per collegarsi ad internet.Il fatto che sia bene saperlo fare e' un'altro paio di maniche, pero' tu vorresti che tutta la gente si metta in testa di fare un corso di informatica di base... (non tutti sono capaci di imparare da autodidatti) lo vorrei anche io ma io so che la realta' e' diversa, che la gente da se non lo fa se non e' spinta a farlo o se qualcuno non gli viene incontro, tu forse fai finta di non saperlo perche' pensi che tutti debbano essere abbastanza in gamba da documentarsi da soli, come te. Ma cosi' non e'....

          Almeno per quelli che (buon per loro)
          hanno

          anche da lavorare...

          Non e' giusto che gli ISP calino la
          mannaia

          ORA improvvisamente, DOPO che per anni
          si

          sono adoperati per CONVINCERE anche il
          cane

          ad avere un collegamento in rete!
          Che significa !?
          Stai mischiando fischi con fiaschi, lascia
          stare l'etica che ce ne sarebbe da dire...No ti sto dicendo una cosa reale e coerente con l' argomento:nessuno ha, fino ad ora, insegnato alla gente che dovrebbe fare a meno di collegarsi ad internet se non ha sufficenti nozioni di informatica e , come tu sai, la gente fa quello che gli insegnano a fare.Siccome nessuno nasce informatico , ne la passione dell' informatica puo' invadere tuttiquanti, se fino ad ora i cervelloni degli ISP, dei produttori di SW e di HW gli hanno semplicemente detto Click e Vaie siccome la gente si fida dei cervelloni (e di chi altro dovrebbe fidarsi?), questo hanno fatto:Click e Vai.Chi si ricorda di TELECOM quando vendeva i PC con la promozione "E VAI" Con in omaggio un collegamento con Virgilio ????????NESSUNO EH????Ora tutti incazzati...Non e' che stanno raccogliendo quello che hanno seminato?Memoria cortina ina ina ina....

          Visto che hanno fatto tanta

          (dis)informazione fino ad ora sarebbe il

          momento che cominciassero finalmente a
          fare

          un po' di giusta INFORMAZIONE,
          indirizzata

          soprattutto a quegli utenti meno
          acculturati

          ma che fino ad ora gli hanno dato la

          possibilita' di CRESCERE E FARE SOLDI
          (se

          continuano a fare questo lavoro qualche

          vantaggio l' avranno pure...).
          Che debbano informare sono d'accordo. Ma
          anche l'utente *deve* informarsi. A me e a
          milioni di altre persone non e' venuto mago
          merlino.
          Gli utenti meno acculturati stanno
          praticamente tutti dietro ad alice o altri
          isp "commerciali", quindi non aspettarti
          provvedimenti.
          NIUBBO (dentro).Questa e' bella...Alice=utenti meno acculturatiE poi che vuol dire essere niubbi dentro?Hai paura a dirmi che sono un Niubbio e basta?
      • Bombardiere scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        - Scritto da: Alessandrox
        questo posto fa il paio con quest' altro:
        punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=668512
        - Scritto da: Anonimo

        Quando ci si registra con qualche ISP ti

        mostrano i parametri di configurazione
        ecc.

        Ci vuole tanto a mostrare PER PRIMA una

        pagina con quei 3 o 4 consigli e
        spiegazioni

        x evitare il 99% dei pericoli con
        qualche

        link ad antivirus e firewall gratis e
        no?

        Se mi noleggi la macchina ti accerti
        che io

        abbia la patente, se mi dai accesso in
        rete

        devi spiegarmi le regole base di
        utilizzo

        corretto.

        Poi se non le seguo puoi disconnettermi.

        Invece mi proponi servizi a pagamento x

        antivirus e antispam.

        O l'uno o l'altro!

        Roberto

        Probabilmente ce ne sono altri sullo stesso
        tono , non li ho letti tutti ma tutti hanno
        una cosa in comune: RAGIONE.
        Chi pensa che che gli ISP abbiano ragione
        pecca semplicemente di superbia e arroganza.
        Evidentemente vivono chiusi nella loro torre
        d' avorio avulsi dalla realta' e senza
        contatti con la gente.
        La gente non ha sempre tempo per seguire
        corsi di informatica e per aggiornarsi cosi'
        spesso, l' Informatica e' materia complessa,
        tutti potrebbero applicandosi farsi una
        cultura anche minima ma con tutto quello che
        normalmente c'e' da fare quotidianamente per
        molti sarebbe la goccia in un vaso ormai
        pieno...
        Almeno per quelli che (buon per loro) hanno
        anche da lavorare...
        Non e' giusto che gli ISP calino la mannaia
        ORA improvvisamente, DOPO che per anni si
        sono adoperati per CONVINCERE anche il cane
        ad avere un collegamento in rete!
        Visto che hanno fatto tanta
        (dis)informazione fino ad ora sarebbe il
        momento che cominciassero finalmente a fare
        un po' di giusta INFORMAZIONE, indirizzata
        soprattutto a quegli utenti meno acculturati
        ma che fino ad ora gli hanno dato la
        possibilita' di CRESCERE E FARE SOLDI (se
        continuano a fare questo lavoro qualche
        vantaggio l' avranno pure...).

        IPOCRITIInanzitutto, a me sembri un bel (troll) In secondo luogo, a me non interessa che la gente non ha tempo per seguire un corso di informatica, visto che qui si parla delle BASI....... e gente che ha bisogno di seguire un corso di informatica, per installare un firewall e un antivirus, è meglio che il computer NON LO USA, e sensa offesa, tu mi sembri uno di quelli li.Pace e bene.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?
          - Scritto da: Bombardiere
          - Scritto da: Alessandrox

          questo posto fa il paio con quest'
          altro:
          Inanzitutto, a me sembri un bel (troll) Perche'? perche' dico qualcosa con cui non ti trovi daccordo?Interessante definizione di TrollA quando il reato d' opinione?
          In secondo luogo, a me non interessa che la
          gente non ha tempo per seguire un corso di
          informatica, visto che qui si parla delle
          BASI....... e gente che ha bisogno di
          seguire un corso di informatica, per
          installare un firewall e un antivirus,
          è meglio che il computer NON LO USA,
          e sensa offesa, tu mi sembri uno di quelli
          li.
          Pace e bene.Leggi almeno oltre a quotare integralmente...Pace e bene
      • Anonimo scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        Si, i provider farebbero bene.
        • Alessandrox scrive:
          Re: Una paginetta di consigli no eh?
          - Scritto da: Anonimo
          Si, i provider farebbero bene.i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene. i provider farebbero bene.Ah ora sa anche scrivere il COCORITOParlare non era abbastanza?
      • Alessandrox scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        - Scritto da: Anonimo

        La gente non ha sempre tempo per seguire

        corsi di informatica e per aggiornarsi
        cosi'

        spesso, l' Informatica e' materia
        complessa,

        tutti potrebbero applicandosi farsi una

        cultura anche minima ma con tutto
        quello che

        normalmente c'e' da fare
        quotidianamente per

        molti sarebbe la goccia in un vaso ormai

        pieno...

        Almeno per quelli che (buon per loro)
        hanno

        anche da lavorare...
        Scusa ma io per guidare la macchina mi sono
        preso la patente, per pilotare mi sono preso
        il brevetto di volo.
        Mi sarebbe piaciuto usare
        radio-ricetrasmittenti, ma non avevo tempo
        anche di quello...e quindi non ho avuto
        l'autorizzazione di radioamatore...e
        indovina un po'...NON HO LA RADIO!Heeem...Tu, come me e come tutti (tranne i raccomandati) sei stato obbligato a seguire un corso per prendere la patente per poter guidare, quindi in un modo o nell' altro qualcuno o qualcosa ti ha costretto a farti una cultura minimamente sufficente per stare sulla strada con un auto o motorino.
        Se non hai tempo per imparare come si usa
        una cosa, ne fai a meno.
        Non ho mai sentito dire "poverino non ha
        avuto tempo di prendersi la patente,
        dovrebbero lasciarli lo stesso la macchina
        perche' gli serve". Perche' la gente sa che
        l'auto non e' un giocattolo, puoi anche
        ammazzare qualcuno se non la sai usare. Se
        non hai tempo per imparare, allora NE FAI A
        MENO!
        Dopottutto un po' di selezione naturale non
        guasta affatto...Gia', per rimanere nella metafora dell' automobile sarebbe come se per anni la gente avesse potuto guidare l' auto senza patente e dopo un buon numero di morti si provvedesse a comminare multe salatissime, galere ecc...Il paese dei FURBI....Contenti voi.==================================Modificato dall'autore il 25/06/2004 11.04.02
    • Terra2 scrive:
      Re: Una paginetta di consigli no eh?
      - Scritto da: Anonimo
      Quando ci si registra con qualche ISP ti
      mostrano i parametri di configurazione ecc.
      Ci vuole tanto a mostrare PER PRIMA una
      pagina con quei 3 o 4 consigli e spiegazioni
      x evitare il 99% dei pericoli con qualche
      link ad antivirus e firewall gratis e no?Non ho mai controllato... ma non posso credere che che AOL non abbia la "paginetta dei consigli". Inserirla durante la registrazione sarebbe quantomeno inutile... la skipperebbero tutti al volo,Il fatto è che quasi nessuno la legge, ne tantomeno la mette in pratica... Quarantenizzarli per un po', credo serva a motivarli in tal senso :)
      • Bombardiere scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        - Scritto da: Terra2
        Non ho mai controllato... ma non posso
        credere che che AOL non abbia la "paginetta
        dei consigli". Inserirla durante la
        registrazione sarebbe quantomeno inutile...
        la skipperebbero tutti al volo,

        Il fatto è che quasi nessuno la
        legge, ne tantomeno la mette in pratica...
        Quarantenizzarli per un po', credo serva a
        motivarli in tal senso :)
        Ha, non hai mai controllato, ed hai il coraggio di scrivere che quasi nessuno la legge?? Bravo bravo!!! :p
      • Alessandrox scrive:
        Re: Una paginetta di consigli no eh?
        - Scritto da: Terra2
        - Scritto da: Anonimo

        Quando ci si registra con qualche ISP ti

        mostrano i parametri di configurazione
        ecc.

        Ci vuole tanto a mostrare PER PRIMA una

        pagina con quei 3 o 4 consigli e
        spiegazioni

        x evitare il 99% dei pericoli con
        qualche

        link ad antivirus e firewall gratis e
        no?
        Non ho mai controllato... ma non posso
        credere che che AOL non abbia la "paginetta
        dei consigli". Inserirla durante la
        registrazione sarebbe quantomeno inutile...
        la skipperebbero tutti al volo,Nel sito dovrebbero esserci comunque delle informazioni di base (e' inutile parlare di headers e-mail, dns, reverse dns, ip, MTA ecc. ecc. se la gente non sa un' accidente che vuol dire), basterebbe anche una serie di links a glossari, manuali e corsi base on line (ce ne sono a iosa).La prima volta la salterebbero ma quando si renderanno conto che serve o quando gli indicheranno di dargli una lettura vedrai come se la studieranno ma il punto e' un'altro.http://free.aol.com/tryaolfree/index2.adp?promo=555870&service=aol http://corp.aol.com/sitemap.html Comunque vedi te, non mi pare ci sia granche' a parte una sommaria spiegazione della loro policy e consigli in caso didi malfunzionamento della connessione.
        Il fatto è che quasi nessuno la
        legge, ne tantomeno la mette in pratica...
        Quarantenizzarli per un po', credo serva a
        motivarli in tal senso :)Non sono contrario a priori verso la quarantena, quello che mi da fastidio e' che fino a ieri hanno fatto finta di non vedere e non sentire e hanno DISINFORMATO.OGGI calano improvvisamente la mannaia ma di informare correttamente ancora non se ne parla.E poi cosa dovrebbero dire? Che per collegarsi ad internet ci vuole una sorta di patentino? Che bisognerebbe avere delle conoscenze informatiche di base? Per me andrebbe bene ma poi vedrai quanti utenti e quindi guadagni in meno... ERGO non lo faranno.Per questo ho detto che LORO sono GLI ULTIMI titolati per giudicare e condannare gli UTONTI.La questione e' complessa e certamente va (andava ... tempo fa') affrontata ma non in questo modo superficiale.intanto bisognava, appunto, creare queste pagine di consigli e magari trucchi per rendere il proprio PCpiu' sicuro tempo fa e non a ridosso delle minacce... in ogni caso non vedo nulla del genere quindi...Inoltre non aspettatevi che dicano di sostituire IE e OE con (o WIN) con prodotti alternativi... sai che putiferio con Microsoft... con la quale e' bene ricordare che AOL ha accordi commerciali; sarebbe gia tanto che indicassero di dotarsi di antivirus costantemente aggiornati, di aggiornare con le patch i prodotti microsoft, di cambiare determinate impostazioni di default ecc...ma io non vedo nulla di tutti questo.Comunque gia' sia TIN chE Tiscali hanno molte piu' info anche di base che non AOL.http://help.virgilio.it/guide/index.jsp Ma la parte sulla sicurezza e' secondo me un po' lacunosaTiscalihttp://assistenza.tiscali.it/sicurezza /Mi piace di piu' Pero' e' da poco che hanno messo queste pagine... finche' la situazione non e' diventata insostenibile e si son trovati con l' acqua alla gola; dovrebbero nelle loro pubblicita' consigliare vivamente alla gente di leggersele e di documentarsi. A queste condizioni si... e' anche giusto cominciare a mettere qualcuno in quarantena. Onore , tardivo, ai nostri providers.==================================Modificato dall'autore il 27/06/2004 20.21.12
  • Anonimo scrive:
    Porta 25
    Nell'articolo si parla di bloccare la porta 25 SMTP per bloccare la posta in uscita... Perchè, invece di bloccarla, non si userebbe qualche sistema di autenticazione? Ovviamente non rilevabile dai worm?W linux!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Molto utile
    Lo dico soprattutto per quelli che flammano contro i n00b:senza offendere nessuno diciamo che loro sono l'anello debole della catena e che non sa come difendersi dall'immensa marea di m... che circola per la rete, diciamo anche che, hanno il DEMOCRATICO diritto di navigare anche loro e che quindi vanno in qualche modo aiutati e questo mi sembra il modo + diretto ed efficace per farlo cioè avvertendoli che hanno dei problemi nel loro PC e come fare per risolverli. Tutte cose che chi è del settore le sa perchè si fa il cu*o TUTTI I SANTI GIORNI su queste tematiche buttando via parte della giornata di lavoro ma gli altri no.
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    perchèquesto masochismo?perchè accettare che il sistema faccia cose che non gli ho permesso (io o chi me lo ha venduto e configurato o chi ha progettato il sistema) di fare?punire sul mercato chi vende sw scadenti e os scadenti, questo è il modo, una macchina sicura su cui usare il cervello per lavorare e non per pararsi il c*lo su cose che per lavorare/divertirsi DEVONO essere per scontate.Qunid sistemi aperti che chiunque (utente, associazione di consumatori, critici...) possano esaminare per garantirne la sicurezza, l'aggiornamento e la rispondenza alle funzioni dichiarate.Se vi spaventa linux c'è osx che una forte comunità open source alla base del sistema vero e proprio (non è tutto "copiato" da bsd, anche se la licenza di bsd lo concede! provate a cercare qualcosa su nexstep e mach se volete saperne di più), quindi un prodotto sviluppati con una strizzata d'occhio al pubblico, molto più facile ed amichevole di win sia per un principiante che per un professionista.i virus ci sono anche li, qualche unità contro qualche migliaio ;), e sono assai primitivi perchè tali sistemi sono molto sicuri di default e non permettono tante varie e segrete strategie d'infezione come su win, senza per questo nel caso del mac dover fare rinunciare all'utente a tutta la praticità e semplicità possibile nel sistema.una volta avuto il requisito irrinunciabile (e a cui sarebbe masochista rinunciare) di una base ragionevolmente sicura basta adottare comportamenti che sarebbero sicuri anche nel mondo reale: non dare a sconosciuti informazioni (password, dati personali, indirizzi ed e-mail) tantopiù che nessuno regala nulla se non per un ruitorno, quindi diffidate delle "offerte imperdibili" stile dammi la tua email e ti faccio ricco, dammi la tua mail e avrai sto servizio incredibbbile, colegati qui e mio guggino ti farà vedere cicciolina...tutto qui, buonsenso e coscenza dei propri diritti di consumatore, altro che 10000 paranoie per tappare i problemi che altri ci propinano. Il pc è una machina con sui usare il cervello, certo, ma possiamo scegliere se usarlo per farci qualcosa o per rattoppare situzioni contro cui non facciamo concretamente nulla per porre rimedio!!!
  • Anonimo scrive:
    e gli utenti ...pagano!!
    Come al solito sono gli utenti che pagano errori commessi da pochi.Purtroppo è da circa una 20ina di gg o poco prima del giorno delle votazioni che mi arrivano le mail tedesche, (proprio su punto informatico vi era un articolo a riguardo) e mio malgrado ho constatato che i mandanti delle mail (che le mandano appunto a loro insaputa) erano in un caso un indirizzo di un notissimo e vendutissimo giornale italiano e in altri 2 o 3 casi ditte importanti...ed è questo fatto che mi da da pensare, credo che prima o poi capiti a quasi tutti di trovare sul proprio pc un virus,un worm....quindi nn credo che una misura cosi drastica sia veramente proponibile.Comprendo in prima persona il fastidio dello spam,ma sono cmq sicura che ci possano essere altri metodi.Tanto cosa credete,che chi fa spam nn sia conosciuto?che i loro nomi nn siano noti a chi di competenza?Sicuramente la proposta del codice e dell'ip nn è una brutta proposta,ma alla fine sarebbero sempre gli utenti ad essere controllati enn chi la rete la usa per solo spam!
  • Anonimo scrive:
    Voglia di controllo
    Già, voglia mata di controllare uno strumento potente come InternetUno strumento, che eranato anarchico e per un certo periodo si era autoregolato....ma purtroppo non ce la fa più :(La soluzione? Mi spiace, non la so....
    • SiN scrive:
      Re: Voglia di controllo
      - Scritto da: Ansia
      Già, voglia mata di controllare uno
      strumento potente come Internet

      Uno strumento, che eranato anarchico e per
      un certo periodo si era autoregolato....

      ma purtroppo non ce la fa più :(

      La soluzione? Mi spiace, non la so....
      è una questione di massa critica, o di crescita troppo veloce: una volta per ogni 10 niubbi c'erano 100 utenti espertiOggi il rapporto è quasi rovesciato
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione (x tutti)
    Complimenti davvero :) un bel vademecum di come non farsi fare il c*** in rete, me lo salvo, me lo studio e lo diffondo. Peccato che non tutti gli utenti siano in grado di comprenderne a fondo il significato. Credo che la formazione sia indispensabile (produce anche lavoro :) ) per tutti coloro che usano il pc come lo e' l'autoscuola per la guida delle automobili.
  • markoer scrive:
    Finalmente
    Che altro dire? comunque, il vero problema è che gli ISP non vogliono o sono in grado di filtrare le schifezze provenienti dagli utenti... anziché scaricare la colpa sui "newbie" potrebbero attrezzarsi meglio - certo gli costerebbe troppo... meglio scaricare la colpa sugli utenti - come sempre!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente
      - Scritto da: markoer
      Che altro dire? comunque, il vero problema
      è che gli ISP non vogliono o sono in
      grado di filtrare le schifezze provenienti
      dagli utenti... anziché scaricare la
      colpa sui "newbie" potrebbero attrezzarsi
      meglio - certo gli costerebbe troppo...
      meglio scaricare la colpa sugli utenti -
      come sempre!beh ovvio che la colpa ricade sugli utenti visto che è da loro che partono i problemi. un filtraggio generale aumenterebbe i costi per tutti.. è più semplice avvisare l'utente che crea problemi, indirizzarlo verso la soluzione e se questo dopo un po' nn collabora passare alle maniere più drastiche. si farebbe un bene per tutti e magari si darebbe un po' di lavoro ai tecnici informatici.
  • Anonimo scrive:
    I soliti....
    Ma se io non posso andare in internet, come faccio ad aggiornare la mia macchina per far si che non spari piu'?????a volte mi chiedo se tra tutte queste persone che hanno il potere, qualcuno e' passato a ritirare il cervello quando lo distribuivano....o si sono arricchiti vendendolo?????
  • Anonimo scrive:
    Dovrebbe farlo Fastweb
    In Fastweb, che e' una immensa LAN con oltre 100.000 terminali, tutti i worms basati sul netbios di winsozz e sugli allegati di Outfuck proliferano che e' una meraviglia.Una bella quarantena che isolasse questi lamerazzi che fanno da untori loro malgrado non sarebbe proprio una cattiva idea.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dovrebbe farlo Fastweb
      - Scritto da: Anonimo
      In Fastweb, che e' una immensa LAN con oltre
      100.000 terminali, tutti i worms basati sul
      netbios di winsozz e sugli allegati di
      Outfuck proliferano che e' una meraviglia.

      Una bella quarantena che isolasse questi
      lamerazzi che fanno da untori loro malgrado
      non sarebbe proprio una cattiva idea.Io da vero bastardo, mi sono divertito a vedere chi e' che rompe le balle sulle mie porte ben filtrate, gli mando un net send, ma il piu' delle volte non risponde, allora mi incazzo e li tirogiu'
  • lonehawk scrive:
    Mal di elettrodomestico
    Non posso certo dire che condivido appieno la soluzione proposta, che mi sembra la classica prepotentata di chi tiene le redini del gioco e detta le regole... ma non posso nemmeno condannarla completamente.Spam e Worms stanno effettivamente diventando insopportabili, per quantità e per diffusione.E una parte del problema è senz'altro che molti utenti vedono il PC come uno qualunque degli elettrodomestici.Leggendo l'articolo la prima persona che mi è venuta in mente è il mio vicino di casa, che, sebbene non lavori e non abbia questi grandi introiti, si è comprato il PC più potente che ha trovato sul mercato, dotato di tutto... modem ADSL compreso, ovviamente.E ho ricordato la prima volta che ha suonato alla mia porta... "Il PC è lento"... per forza... aveva un worm che sparava a tutto andare il suo codice per tutta la rete... 3 ore per spianarlo... e bacchettare le mani del vicino, che, anche se era stato avvertito di non aprire allegati da sconosciuti, ha subito aperto il fintissimo giochino che gli è arrivato... stupido.Io ho lasciato scuola da un bel po', ma non so se adesso, con tutti i corsi di informatica che fanno, fin dalle elementari, sia compreso nel programma la parte "Virus & Spam"...Perchè la rete è come il resto del mondo... piena di cose belle, ma anche qualche parte meno bella... e il PC non è una lavastoviglie... e la sicurezza dei tuoi vicini di doppino, è anche una tua responsabilità.Lone
    • Anonimo scrive:
      Re: Mal di elettrodomestico
      Ma diamo sempre tutta la colpa agli ute(o)nti? Neanche una piccola responsabilità ad una $(nota_casa_software) che produce bei programmini tipo ie, oe e ti nasconde di default le estensioni dei file? Perché non bannare i loro software invece?Guido
      • Anonimo scrive:
        Re: Mal di elettrodomestico
      • Anonimo scrive:
        Re: Mal di elettrodomestico
        puoi avere il sw + bello e sicuro del mondo ma se sei un utonto e persisti a voler lanciare un eseguibile giunto via email in modo alquanto sospetto beh......allora ban!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mal di elettrodomestico
          - Scritto da: Anonimo
          puoi avere il sw + bello e sicuro del mondo
          ma se sei un utonto e persisti a voler
          lanciare un eseguibile giunto via email in
          modo alquanto sospetto beh...

          ...allora ban!si? perche' non vieni da me a provare a lanciare un allegato sospetto con la mia mandrake e vediamo se si esegue?
  • Anonimo scrive:
    secondo me e' giusto
    se hai una macchina non sicura, non passa la revisione e non la puoi usare (almeno questa e' la teoria).
    • Akiro scrive:
      Re: secondo me e' giusto

      se hai una macchina non sicura, non passa la
      revisione e non la puoi usare (almeno questa
      e' la teoria).guarda che se la macchian passa la revisione l'incidente lo puoi far lo stesso.(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me e' giusto
        Incidente per colpa tua? perdi i punti della patente. Moltissima :) colpa tua? Ti ritiro la patente!
        • Akiro scrive:
          Re: secondo me e' giusto

          Incidente per colpa tua? perdi i punti della
          patente. Moltissima :) colpa tua? Ti ritiro
          la patente!se ti vendono una macchina con un difetto... a 120 km/h si blocca.. vai, ti si blocca e crei un incidente...la colpa è ankora tua?la colpa è della ditta che te l'ha prodotta, sai quante volte han ritirato un prodotto perkè troppo pericoloso? con i s.o. però non succede perkè ci son le patch...(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: secondo me e' giusto
            - Scritto da: Akiro
            la colpa è della ditta che te l'ha
            prodotta, sai quante volte han ritirato un
            prodotto perkè troppo pericoloso? con
            i s.o. però non succede perkè
            ci son le patch...ti tagli un dito col coltello e la colpa è del produttore dei coltelli?ferisci una persona col coltello, e la colpa è sempre del produttore del coltello?di grazia, mi spieghi cosa può fare il produttore di un S.O. per prevenire il niubbo che apre tutti gli allegati (o anche soltanto uno) che gli arrivano tramite email?Massacriamo la microsoft per i danni derivanti dai VERI buchi (nessuno ricorda/conosce l'infinità di exploits che potevano essere fatti tramite le porte dedicate alla condivisione delle stampanti su quasi tutti i sistemi win?), ma non mettiamola in mezzo anche quando non c'entra!E bada bene: ti scrive uno che è un "alternativo informatico" dall'1982, anti-monopolista per antonomasia.Pace.
          • Akiro scrive:
            Re: secondo me e' giusto

            ti tagli un dito col coltello e la colpa
            è del produttore dei coltelli?

            ferisci una persona col coltello, e la colpa
            è sempre del produttore del coltello?lì si parla di negligenza, non è colpa del produttore se ne fai un uso diverso da quello stabililto all'atto dell'acquisto, se ti dicono di maneggiare con cura il coltello e poi procuri un danno sono "cavoli tuoi" a meno che il danno è provocato da una malformazione del prodotto, x es. la lama è "incollata" e scollandosi ti cade su un piede, mi pare che qui ci siano tutte le caratteristiche per una denuncia, credo
            di grazia, mi spieghi cosa può fare
            il produttore di un S.O. per prevenire il
            niubbo che apre tutti gli allegati (o anche
            soltanto uno) che gli arrivano tramite
            email?il problema è che non si diffondon solo così (Sasser) e comunque che ne sai che un domani non troveranno un worm che interpreta anche i llinguaggio umano e riesce a spacciarsi per un tuo amico che ti manda il classico giochino da provare... attualmente sono molto grezzi i contenuti delle mail ma potrebbero migliorare 8 )
            Massacriamo la microsoft per i danni
            derivanti dai VERI buchi (nessuno
            ricorda/conosce l'infinità di
            exploits che potevano essere fatti tramite
            le porte dedicate alla condivisione delle
            stampanti su quasi tutti i sistemi win?), ma
            non mettiamola in mezzo anche quando non
            c'entra!bhe, anche per quelli pensi che non sia colpa del produttore?
            E bada bene: ti scrive uno che è un
            "alternativo informatico" dall'1982,
            anti-monopolista per antonomasia.non so cosa c'era all'epoca io ho iniziato 5 anni dopo con il commodore 16
  • Anonimo scrive:
    EVVIVA!!!
    E' giunta l'ora di dare un taglio e costringere chi usa un computer ad imparare a farlo con maggiore conoscenza del mezzo. Corsi per tutti a costi decenti, molto lavoro indotto e un conseguente miglioramento della qualita' e della consapevolezza dei navigatori. Lo spam e i virus stanno uccidendo internet e bisogna prendere dei provvedimenti. Chi guida un automobile puo' farlo se ha conseguito una patente, chi usa un computer no. I danni provocati dai cracker tramite questi utenti poco accorti sono enormi (violazione di basi dati che contengono informazioni di tipo riservato come numeri carte di credito).Chi grida allo scandalo e' consapevole del danno portato da un worm che si introduce in una rete di una struttura sanitaria? (tralasciamo per favore i discorsi riguardanti windowslinux piche' dobbiamo fare i conti con la realta' dei fatti) Lo possiamo paragonare al conducente di una macchina che va contromano in autostrada...saluti a tutti
  • Anonimo scrive:
    Era ora! Finalmente
    Sono contentissimosti cazzoni di niubboni infestano la rete e la rendono una pattumiera infetta sono come carcasse per coltivare nuovi agenti viraliVanno fermati prima sti niubboni molti dei quali non sanno neppure quando sono connessi alla rete e neppure con chi si connettono!!!Ma come si fa a non sapere se hai un'adsl, una pstn o un telegrafo a vapore?!C'è gente che non sa neppure a cosa serve la tastiera!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    OTTIMA IDEA !
    Ognuno è responsabile del proprio PC, se sei un rincoglionito che non sa installare ed usare un buon antivirus allora è giusto che paghi per i danni che hai causato !Mi spiace per i niubbi ma è ora di finirla con lo spam... quando Internet la usavano in 4 gatti e perlopiù appassionati di telematica lo spam manco esisteva... ora in media ricevo dalle 20 alle 50 mail di spam/virus al giorno che ovviamente gli antivirus ed antispam che ho installato sul server di posta provvedono ad eliminare... ma portano comunque via banda e risorse del server.Poi non lamenticamoci se gli ISP faranno pagare le caselle di posta a caro prezzo. Se solo sul mio server che gestisce in tutto 2 caselle mie e 3 di amici lo spam è quantificabile in un centinaio di mail al giorno immaginatevi voi un server di un Internet Provider che deve gestire 2000 o più caselle di posta cosa implica questo ! E chi credete che deve pagare per le risorse necessarie ?
    • Anonimo scrive:
      Re: OTTIMA IDEA !
      Beato te, io ne ricevo dalle 200 alle 300 al giorno! Anni fa con una 64K volavo, ora devi avere un tubo da 640K se vuoi navigare decentemente. Tra filesharing, spam, worm e pagine strapesanti tra qualche anno ci dovremo mettere ATM su desktop per leggete punto informatico :(
  • Anonimo scrive:
    Proposta Shock
    Ma che scrivete? Ma quale proposta shock? Anzi questo rimedio e' preso troppo in ritardo.Io l'ho sempre detto, molti pc in mano agli utonti fanno piu' male che bene.Ben vengano queste iniziative e chissa che l'utonto diventi piu' consapevole degli accorgimenti da adottare in rete. :D
  • Anonimo scrive:
    ai miei tempi non c'era spam
    da quando sulla rete ci sono cani e porci e' cominciato il declino della posta elettronica e anche del qi medio degli utenti, ormai basta entrare in chat con un nick tipo michela97 per fare incetta di pseudopedofili , basta che un nick termini per "a" tipo andrea o enea che stuole di ragazzini grassi, brufolosi e reclusi in casa vogliono fare saibersecs , il 99% dei pc di ragazze e' pieno di backdoor che spesso si accavallano... e' un'era digitale rozza e volgare, simile a quella descritta dalla bibbia che porto' al diluvio universale. Se esiste un messia del bit io aspetto l'epurazione da questo schifo, non se ne puo' davvero piu'
    • Akiro scrive:
      Re: ai miei tempi non c'era spam
      le backdoor o i bug nei pc ci son sempre stati, solo che una volta eran pochi a saperli e non venivano usati molto.. adesso sono di dominio pubblico e li può usare qualsiasi "aspirante-hacker", però questo non vuol dire che togliere internet alle persone meno esperte diminuisca lo spam...al mondo ci sarà sempre qulkuno più esperto di te e me che cercherà di mettercela nel (_o_) con qualke trojan... per cui puniamo i _veri_ "delinquenti", non il popolo(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: ai miei tempi non c'era spam
        - Scritto da: Akiro
        le backdoor o i bug nei pc ci son sempre
        stati, solo che una volta eran pochi a
        saperli e non venivano usati molto.. adesso
        sono di dominio pubblico e li può
        usare qualsiasi "aspirante-hacker",Ti correggo:"aspirante CRACKER", e non "aspirante hacker"...Anche "approssimazione" e "luoghi comuni" sono mali da combattere. Al pari del niubbismo dilagante.Pace.
        • Alessandrox scrive:
          Re: ai miei tempi non c'era spam

          Anche "approssimazione" e "luoghi comuni"
          sono mali da combattere. Al pari del
          niubbismo dilagante.SI ma gli ISP sono l' ultima categoria di persone a poter giudicare e condannare gli Utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam
            - Scritto da: Alessandrox
            SI ma gli ISP sono l' ultima categoria di
            persone a poter giudicare e condannare gli
            Utenti.Assolutamente vero.Infatti concordo con chi scriveva degli ISP che hanno fatto la loro fortuna grazie agli stessi inesperti che ora invece condannano ed intendono bandire.Un atteggiamento schifoso e dittatoriale, non c'è che dire.Evidentemente a loro conviene più bandire il niubbo, piuttosto che investire in sicurezza e prevenzione.Ciò non toglie che chi "niubbo non è" ha il diritto di protestare contro la causa dei propri disagi. Ed il niubbo è una delle cause.Pace.
          • Akiro scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam

            Ciò non toglie che chi "niubbo non
            è" ha il diritto di protestare contro
            la causa dei propri disagi. Ed il niubbo
            è una delle cause.non è vero, siamo tutti niubbi se è per questo, ci sarà sempre un campo in cui qualkuno ne sa più di noi.e cmq un conto è se io prendo il pc e per negligenza l'infetto, un altro paio di manike è se infettan il pc sfruttando una falla nel s.o....ripeto, se un elettrodomestico nuoce alla salute o è pericoloso lo ritiran dal commerciociau
          • Anonimo scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam
            - Scritto da: Akiro
            non è vero, siamo tutti niubbi se
            è per questo, ci sarà sempre
            un campo in cui qualkuno ne sa più di
            noi.Ti sbagli: il "niubbo" non è colui che ne sa meno di altri. "Niubbo" è colui che proprio "non sa".
            e cmq un conto è se io prendo il pc e
            per negligenza l'infetto, un altro paio di
            manike è se infettan il pc sfruttando
            una falla nel s.o....Eseguire un allegato proveniente da una email sospetta non è una falla del sistema operativo.E guarda caso i worms che sfruttano il mass-mailing sono quelli più diffusi.
            ripeto, se un elettrodomestico nuoce alla
            salute o è pericoloso lo ritiran dal
            commerciose vogliamo fare parallelismi allora ti dico che se usi in modo improprio il tuo mezzo di trasporto privato (non facendolo revisionare, non sostituendo i freni consumati, non riparando lo scarico rumoroso, non sostituendo i pneumatici, non riparando i fari rotti) allora "sarebbe anche ammissibile" da parte degli organi competenti la "confisca del tuo mezzo", o quanto meno l'impossibilità ad usarlo fino a che non sia "a norma" come gli altri mezzi circolanti.Questo è alla base di una normale convivenza forzata. Nel quotidiano come nel "virtuale".Pace.
          • Akiro scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam


            non è vero, siamo tutti niubbi se

            è per questo, ci sarà
            sempre

            un campo in cui qualkuno ne sa
            più di

            noi.


            Ti sbagli: il "niubbo" non è colui
            che ne sa meno di altri. "Niubbo" è
            colui che proprio "non sa".bhe ma basta non saper 1 argomento... e si può dire che sei "niubbo" in quella cosa, magari uno è più esperto nella programmazione e nel'interazione tra i programmi ma non sa nulla o quasi del s.o., quello che voglio dire è che basta una falla nella nostra memoria, un errore (e tutti lo posson fare) e siamo belli che fregati
            Eseguire un allegato proveniente da una
            email sospetta non è una falla del
            sistema operativo.

            E guarda caso i worms che sfruttano il
            mass-mailing sono quelli più diffusi.ma anke senza eseguirlo... vedi l'anteprima di outlook per esempio, oppure il famoso Sasser che non usa nemmeno la mail per infettar il ps.. e ne usciranno molti altri del genere, ormai vanno quasi a mode i worm/trojan adesso va molto questo tipo 8D
            se vogliamo fare parallelismi allora ti dico
            che se usi in modo improprio il tuo mezzo di
            trasporto privato (non facendolo
            revisionare, non sostituendo i freni
            consumati, non riparando lo scarico
            rumoroso, non sostituendo i pneumatici, non
            riparando i fari rotti) allora "sarebbe
            anche ammissibile" da parte degli organi
            competenti la "confisca del tuo mezzo", o
            quanto meno l'impossibilità ad usarlo
            fino a che non sia "a norma" come gli altri
            mezzi circolanti.bhe, il deterioramento di un mezzo di trasporto è molto diverso da quello di un pc, il mezzo di trasporto volente o nolente si consuma e può arrecar danno, un pc (in teoria) se si consuma l'hd non va più e basta... l'accendi ed un bel giorno non si avvia.. per cui il danno è limitato a chi lo usaciau(linux)
        • Akiro scrive:
          Re: ai miei tempi non c'era spam

          Ti correggo:
          "aspirante CRACKER", e non "aspirante
          hacker"...bhe, ma non è detto... cracker è colui che danneggia, e non è detto che gli "aspiranti-cosi" vogliano danneggiare... magari solo scoprire
          • Anonimo scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam
            - Scritto da: Akiro

            Ti correggo:

            "aspirante CRACKER", e non "aspirante

            hacker"...

            bhe, ma non è detto... cracker
            è colui che danneggia, e non è
            detto che gli "aspiranti-cosi" vogliano
            danneggiare... magari solo scoprireun hacker (nel senso corretto del termine) non danneggia la macchina in cui è riuscito ad entrare, in quanto eludendone i sistemi di protezione ha di fatto raggiunto il suo unico scopo.La sottile differenza che passa tra l'hacking ed il cracking sta proprio nel punto in cui ci si ferma e nelle motivazioni per cui si agisce.Pace.
          • Akiro scrive:
            Re: ai miei tempi non c'era spam

            un hacker (nel senso corretto del termine)
            non danneggia la macchina in cui è
            riuscito ad entrare, in quanto eludendone i
            sistemi di protezione ha di fatto raggiunto
            il suo unico scopo.

            La sottile differenza che passa tra
            l'hacking ed il cracking sta proprio nel
            punto in cui ci si ferma e nelle motivazioni
            per cui si agisce.infatti, avevo usato la parola hacker perkè cmq a priori non spendo lo scopo dell'intrusione tendo a generalizzarevabè 8 )
    • Anonimo scrive:
      Re: ai miei tempi non c'era spam
      - Scritto da: Anonimo
      da quando sulla rete ci sono cani e porci e'Ti sei scordato di dire che non ci sono piu' le mezze stagioni...
  • Anonimo scrive:
    Francobollo elettronico
    oramai lo hanno capito tutti che gli isp stanno brigando per il francobolloo elettronico..ovvero paghi per spedire posta...niente e gratis
  • Anonimo scrive:
    LA RETE NON AMMETTE IGNORANZA !!!
    Se tu non sai che significa avere un antivirus (e tanti ancora ignorano sto termine) e le conseguenze che derivano dall'avere virus nel computer, allora TU utonto verrai staccato dalla Rete Internet. In questo modo quando di diranno che la colpa e' dei virus che hai nel computer FINALMENTE provvederai a rimettere il pc a posto o sdegnato a buttarlo nell'immondizia ! Finalmente una proposta seria. Non puo' essere che se hai bisogno di internet per fare teleassistenza ad un'azienda che e' a 1000 km da te tutto vada lento perche' (il provider dice che) la rete e' intasata da mail spam e mail virate !
    • Anonimo scrive:
      Re: LA RETE NON AMMETTE IGNORANZA !!!

      Finalmente una proposta seria. Non puo'
      essere che se hai bisogno di internet per
      fare teleassistenza ad un'azienda che e' a
      1000 km da te tutto vada lento perche' (il
      provider dice che) la rete e' intasata da
      mail spam e mail virate !Ma la finite di sparare?Ma chi l'ha detto che la rete è lenta mer colpa dello spam ed altro.L'unica lentezza è quella che vi imponete con il contratto che acquistate, le dorsali hanno banda in eccedenza da vendere.
    • Mechano scrive:
      Re: LA RETE NON AMMETTE IGNORANZA !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Se tu non sai che significa avere un
      antivirus (e tanti ancora ignorano stoMa perche' e' obbligatorio avere un antivirus?Non dovrebbe essere il sistema operativo migliore almeno da non permettere di prendere virus se non per errore o ignoranza?Se io sono un utente esperto e non apro allegati o uso solo software originali e di provenienza certa, perche' sono obbligato a comprare pure un antivirus a causa di backdoor e bug assurdi di quella porcata di Winzozz che ha backdoor e bug che permettono di essere infettati anche solo stando collegati in una rete con altre macchine!--Saluti. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: LA RETE NON AMMETTE IGNORANZA !!!
  • Anonimo scrive:
    Arroganti.
    Dopo anni di "Internet per tutti", "basta un click...", "entra nel meraviglioso mondo ...", dopo i CD regalati che ti installavano la loro versione di internet explorer e menate non richieste, dopo aver fatto di tutto per tenere l'utente ignorante e lobotomizzato, ora i provider fanno la voce grossa contro quelli che una volta erano i loro clienti ideali.Complimenti veramente.E la prossima mossa quale sarà? Tener fuori gli utenti "che non offrono garanzie di sicurezza", magari quelli che usano ancora Win 98 perché preferiscono così, o quei brutti crackerazzi cattivi che usano Linux? O quelli che non usano un antivirus approvato da loro (col cui produttore hanno un accordo commerciale)?Se le conoscenze informatiche degli utenti sono desolanti la responsabilità è anche di tutti quei produttori di hardware e software, di fornitori di servizi e di connettività varia che, nell'ansia di vendere e stravendere, hanno promosso la cultura del "PC per tutti" e del "basta un click", quando invece avrebbe dovuto essere chiaro che l'uso di una risorsa implica una responsabilità. Hanno spiattellato a video centinaia di chat per utenti con nick tipo "mutandine bagnate", loghi e suonerie, acquisti on-line e l'"estate dei VIP", e hanno sempre tralasciato di parlare di netiquette. Cosa si aspettavano che accadesse?E adesso fanno i seri: "scollegare i computer mal presidiati", cioé quelli che fino a ieri erano i loro preferiti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Arroganti.
      Hai proprio ragione!Guido
      • Anonimo scrive:
        Re: Arroganti.
        - Scritto da: Anonimo
        Hai proprio ragione!
        Guidobasta molto poco per proteggersi dai virus oggi, almeno il 99% ma non lo fa quasi nessuno. Aziende e privati che se hanno l'antivirus lo hanno scopaizzato o scaricato da winmx oppure lo hanno mai aggiornanto da quando 3 anni prima lo hanno messo. Mai gli è interessato. Firewall? manco abilitano quello di windows che è melgio di niente. Aggiornamenti dell'Os ma figurati perdita di tempo tolto allo scaricare a raffica ogni porcata da winmx, anche s epoi tanto non verrà mai guardata o ascoltata o usata. Beh tranne i virus che quelli il tmepo per usarlo lo trovano sempre. Utenti ignoranti? si ma anche e sopratutto per colpa loro, molti che si sono fatti convincere da "basta un click" hanno iniziato a informarsi comprando giornali e riviste coem pc facile e piano piano si sono portati ad un livello di consapevolezza d'uso superiore. Si legge spesso di gente che ha capito anche di una certa età, addiruttura leggevo di ragazze che erano arrivate ad assemblarsi il pc con le loro mani.Certo la pubblicità per la vendita di pc e connessioni a volte è stata improntata alla semplicità d'uro ma in effetti il pc è semplice da usare ma poi....? Quando ti danno la patente sei abilitato alla guida ma se un vero conducente? Perchè devono portare la P di principiante per 3 anni?mplicemente perchè devi fare esperienza ma se pensi di sapere tutto e di essere ingrado di fare tutto da solo allo la colpa è tua e della tua immodestia.In tutti i campi ci scontriamo con l'inesperienza di persone che non ammettano di esserlo, gli autisti della domenica sulle strade, quelli che fanno 4000 km l'anno durante i giorni di festa, quelli che usnao il pc senza volersi informare ecc.La responsabilità prima di chi usa un pc senza averne le consocenze è sempre personale, le regioni organizzano decine di corsi di informatica gratis, e ribatto gratis. Riviste e siti sono li pronti a darti uan mano, ma se non ci interessa allora melgio una cura d'urto come quella di essere disconnessi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Arroganti.
          - Scritto da: Anonimo
          addiruttura leggevo di ragazze che erano
          arrivate ad assemblarsi il pc con le loro
          mani.Nooooooo, dimmi dove posso reperire questo articolo che ci faccio un poster !!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Arroganti.
      Anche le automobili sono sempre più semplici da usare, ma non per questo se hai le luci rotte o butti fumo nero sei libero di circolare!...se nn sei capace a ripararla vai da un meccanico e te la fai rimettere in sesto!...idem per i pc..devono essere a portata di tutti per quanto riguarda l'utilizzo però visto che è impossibile fare un pc blindato e allo stesso a tempo connesso a internet se ha qualche problema vedo giustissimo da parte del provider avvisare l'utente e dargli un ultimatum entro cui rimettere il tutto a posto!- Scritto da: YureW
      Dopo anni di "Internet per tutti", "basta un
      click...", "entra nel meraviglioso mondo
      ...", dopo i CD regalati che ti installavano
      la loro versione di internet explorer e
      menate non richieste, dopo aver fatto di
      tutto per tenere l'utente ignorante e
      lobotomizzato, ora i provider fanno la voce
      grossa contro quelli che una volta erano i
      loro clienti ideali.
      Complimenti veramente.
      E la prossima mossa quale sarà? Tener
      fuori gli utenti "che non offrono garanzie
      di sicurezza", magari quelli che usano
      ancora Win 98 perché preferiscono
      così, o quei brutti crackerazzi
      cattivi che usano Linux? O quelli che non
      usano un antivirus approvato da loro (col
      cui produttore hanno un accordo
      commerciale)?
      Se le conoscenze informatiche degli utenti
      sono desolanti la responsabilità
      è anche di tutti quei produttori di
      hardware e software, di fornitori di servizi
      e di connettività varia che,
      nell'ansia di vendere e stravendere, hanno
      promosso la cultura del "PC per tutti" e del
      "basta un click", quando invece avrebbe
      dovuto essere chiaro che l'uso di una
      risorsa implica una responsabilità.
      Hanno spiattellato a video centinaia di chat
      per utenti con nick tipo "mutandine
      bagnate", loghi e suonerie, acquisti on-line
      e l'"estate dei VIP", e hanno sempre
      tralasciato di parlare di netiquette. Cosa
      si aspettavano che accadesse?
      E adesso fanno i seri: "scollegare i
      computer mal presidiati", cioé quelli
      che fino a ieri erano i loro preferiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Arroganti.
        Concordo con te e aggiungo: mi chiedo di cosa hanno paura coloro che ritengono l'iniziativa intollerabile ? A sentirli sono molto bravi, usano linux e hanno un livello di conoscenza elevato e quindi al sicuro dai provvedimenti previsti per gli utonti. Se sono utonti che si adeguino e migliorino le loro conoscenze. Personal computer relativamente sicuri esisteranno solo se i sistemi verrano chiusi e blindati come lo e' la telefonia mobile. Sai che bello?saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Arroganti.
          Sono semplicemente newbies mascherati da smanettoni linuxari.Un vero esperto ha due OO cosi' e non vede l'ora di liberarsi di orde di newbies che infettano tutto cio' che toccano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Arroganti.
        - Scritto da: Anonimo
        Anche le automobili sono sempre più
        semplici da usare, ma non per questo se hai
        le luci rotte o butti fumo nero sei libero
        di circolare!...se nn sei capace a ripararla
        vai da un meccanico e te la fai rimettere in
        sesto!...idem per i pc..devono essere a
        portata di tutti per quanto riguarda
        l'utilizzo però visto che è
        impossibile fare un pc blindato e allo
        stesso a tempo connesso a internet se ha
        qualche problema vedo giustissimo da parte
        del provider avvisare l'utente e dargli un
        ultimatum entro cui rimettere il tutto a
        posto!Infatti per guidare automobili devi conoscere il codice della strada PRIMA di acquistarne una. I PC devono essere alla portata di tutti per l'utilità di tutti, ma soprattutto per i profitti dei produttori, che pur di non perdere potenziali clienti continuano a rompere l'anima con "basta un click" e non avvertono mai il newbbino che esistono rischi e difficoltà. Visto che la pubblicità loro la chiamano "informazione", che ci mettano veramente un poca di informazione invece di cagare meraviglie.Per quanto riguarda chi crede di essere tanto bravo, non come i niubbini rompiscatole, e che quindi non sarà mai escluso dalla rete, rispondo che non sono loro a decidere i parametri, ma le aziende. Oggi ti buttano fuori in base ad un criterio, domani potrebbe essere un altro, e chiunque potrebbe essere a tiro per motivi politici o commerciali.Quindi al posto loro non sarei tanto presentuosamente sicuro.
  • Collimate scrive:
    patentino per internet
    piu' che giusto, possibile che mi arrivino ancora email infettate da mydoom, o addirittura da blaster?grazie poi ad utenti che non sanno come controllare il pc da virus ed altro, gli indirizzi di posta vanno poi a finire nelle liste degli spammer!-ap--------------------------------------http://www.vrbe.org
    • Anonimo scrive:
      Re: patentino per internet
      - Scritto da: Collimate
      piu' che giusto, possibile che mi arrivino
      ancora email infettate da mydoom, o
      addirittura da blaster?
      grazie poi ad utenti che non sanno come
      controllare il pc da virus ed altro, gli
      indirizzi di posta vanno poi a finire nelle
      liste degli spammer!anvedihttp://punto-informatico.it/p.asp?i=40042
  • pandavr scrive:
    Inaccettabile
    Inaccettabile perchè ad ogni nuova norma sulla "sicurezza" corrisponde un nuovo subdolo controllo. E' inaccettabile!Come mero esempio: dovrebbero prima definire in modo inequivoco cosa è spam e cosa non lo è, magari a livello mondiale. Ma sappiamo che non sarà così! In america il limite potrebbe essere fissato su un "ragionevole" 1000, mentre in Italia potrebbe essere fissato su un assurdo 20.Perchè in Italia devono fare leggi che ti mettano sempre e comunque dalla parte del torto, che poi per falso buonismo non vengono mai applicate, a meno che...E poi sarebbe una manovra complessa come dicevano altri se becco qualcuno dietro ad un router che faccio stacco tutta la rete? E se è un'azienda? E se chi ha commesso l'illecito era dipendente?Qui in Italia poi è meglio che stiamo zitti, come potremmo definire illegale lo spam dopo aver stabilito la legalità dei dialer?
  • Anonimo scrive:
    Con che faccia microsoft
    appoggia questa iniziativa.La colpa sarà dei newbies se la rete è intasata da traffico generato da spam virus e worm, ma la colpa è anche di microsoft.Allora ogni volta che scoppia un'epidemia cosa si dovrebbe fare a microsoft, che certamente ha le sue colpe?
    • Anonimo scrive:
      Re: Con che faccia microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      appoggia questa iniziativa.

      La colpa sarà dei newbies se la rete
      è intasata da traffico generato da
      spam virus e worm, ma la colpa è
      anche di microsoft.
      Allora ogni volta che scoppia un'epidemia
      cosa si dovrebbe fare a microsoft, che
      certamente ha le sue colpe?vero! akkio! questa volta ms è davvero indifendibile...
    • Anonimo scrive:
      Re: Con che faccia microsoft
      guarda che se ti arriva un eseguibile via email da una persona che non conosci con un testo scritto in una lingua che non conosci e sei tanto bravo che lo apri subito in barba a 100.000 messaggi di allarme e di conferma e per lo più hai l'antivirus con le firme vecchie.......puoi essere anche sotto linux ma noncambia proprio nulla.Siccome il problema è la stupidità di certa gente che entra in internet in modo così sprovveduto, io lo ritengo un ottimo metodo segare coloro che sono veicolo di uso illegale.E' anche coerente con le leggi ed i diritti personali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Con che faccia microsoft
        GLI UTONTI RESTANO UTONTI INDIPENDENTE DAL FATTO CHE SEI (win), (linux) o (apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Con che faccia microsoft
        - Scritto da: Anonimo

        guarda che se ti arriva un eseguibile via
        email da una persona che non conosci con un
        testo scritto in una lingua che non conosci
        e sei tanto bravo che lo apri subito in
        barba a 100.000 messaggi di allarme e di
        conferma e per lo più hai l'antivirus
        con le firme vecchie....

        ...puoi essere anche sotto linux ma
        noncambia proprio nulla.

        Siccome il problema è la
        stupidità di certa gente che entra in
        internet in modo così sprovveduto, io
        lo ritengo un ottimo metodo segare coloro
        che sono veicolo di uso illegale.
        E' anche coerente con le leggi ed i diritti
        personali.vero...questa volta ho detto proprio una tavanata!!!
  • Anonimo scrive:
    Suggerimenti antiutonto
    Un altro suggerimento è quello di limitare l'uso dell'email da parte degli abbonati, per esempio riducendo il numero di email che in un dato periodo di tempo possano essere spedite: a 150 diversi indirizzi all'ora, ad esempio, o ad un massimo di 500 diversi indirizzi in un giorno. ------------------------------------------------------------Scherziamo ? 5 indirizzi all'ora e 50 al giorno sono anche troppi per un utonto qualsiasi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Suggerimenti antiutonto
      Sei sicuro che lo spam venga spedito l'account utente del pc zombie? Mi risulta che usino dei motori smtp indipendenti appoggiandosi a remailer anonimi o sbaglio? Se qualcuno ne sa qualcosa sono graditi chiarimenti ;)
  • Anonimo scrive:
    FANNO BENISSIMO !!!!
    Come da subject!
  • Anonimo scrive:
    I TONTI UTONTI NON VEDONO NEMMENO QUESTO
    http://www.suse.de/it/private/products/suse_linux/i386/winprice.htmlè mai possibile? sììììììììììììììììììì è possibile..._________________L' Open Source è per tutti e di tutti.Open your mind and close your ass!
    • Anonimo scrive:
      Re: I TONTI UTONTI NON VEDONO NEMMENO QUESTO
      - Scritto da: Anonimo
      www.suse.de/it/private/products/suse_linux/i3
      è mai possibile?
      sììììì&igr
      _________________
      L' Open Source è per tutti e di tutti.
      Open your mind and close your ass!1) applicativi free li puoi installare anche su windows.2) non è detto che un utente medio abbia bisogno di tutti gli applicativi elencati nella lista.3) un utente ha bisogno di una sola licenza.quindi il paragone si riduce tra il costo di suse 30,98 e xp 143,96 con un differrenza di circa 109 euro!differenza che cala drasticamente se invece gli o.s sono oem (quando sono inclusi in pc che acquisti) situazione che vede il prezzo invariato per suse ma ridursi quasi ad un terzo per xp!alla faccia, come sempre siete obbietivi! :):):):):)P.s. suse ha sede legale in germania? sarà per questo che u.e. spinge tanto l'accelleratore su linux e rende la vita difficile a ms?vivi pure nel tuo mondo di sogni dove l'u.e. non nasce per motivi economici per giustapporsi all'america!
      • Anonimo scrive:
        Re: I TONTI UTONTI NON VEDONO NEMMENO QUESTO
        Visto che siamo in Europa non e' il caso di favorire casa nostra invece degli americani? O no?Non mi sembra che loro usino molti riguardi nei nostri confronti (vedi Galileo http://punto-informatico.it/p.asp?i=48718 ) quando si tratta di soldi e potere....saluti
  • Anonimo scrive:
    i virus le email le spediscono da soli
    Limitare il numero dei messaggi che un utente puo' spedire serve soltanto ad impedire lo spamming non generato dai virus. I virus hanno generalmente il proprio motore smtp per cui non necessitano di appoggiarsi all'account dell'utente
    • Anonimo scrive:
      impostate le regole di posta sul server
      Con 2 semplici regole di posta elettronica gli Italiani possono ridurre lo spam del 99%1) scartare tutti i messaggi di dimensioni maggiori a 20k.Se il messaggio contiene allegati virali e non viene scartato o inviato ad apposita cartella2) scartare tutti i messaggi non provenienti da .it3) abilitare gli indirizzi dei propri amici affinche' le prime 2 vengano ignorate nel loro casoSe non sapete cosa sono le regole di posta... buono spam o buona lettura
      • Anonimo scrive:
        Re: impostate le regole di posta sul server
        vabbè con le tue rivelazioni geniali mi segherei praticamente tutta la posta anche se di spam non ne ho...le ricette del dr fabulous.. ma va va..
      • Anonimo scrive:
        Re: impostate le regole di posta sul ser
        - Scritto da: Anonimo
        Con 2 semplici regole di posta elettronica
        gli Italiani possono ridurre lo spam del 99%

        2) scartare tutti i messaggi non provenienti
        da .ittralasciando le altre perle, questa è proprio il massimo.....hai capito tutto di internet
      • Anonimo scrive:
        Re: impostate le regole di posta sul server
        Ma che dici? non hai le idee molto chiare :D
      • godzilla scrive:
        Re: impostate le regole di posta sul ser
        e dal tuo discorso si traggono altre 2 semplici regole:1) l'Internet italiana è popolata da gente che la usa come se fosse il televideo2) di conseguenza sarebbe meglio che la usasse in modalita "sola lettura"
      • Anonimo scrive:
        Re: impostate le regole di posta sul server
        - Scritto da: Anonimo
        Con 2 semplici regole di posta elettronica
        gli Italiani possono ridurre lo spam del 99%Ambè... allora sì... se lo dici tu...
        1) scartare tutti i messaggi di dimensioni
        maggiori a 20k.Se il messaggio contiene
        allegati virali e non viene scartato o
        inviato ad apposita cartellaTutti i messaggi maggiori di 20k? Figata... smetto di ricevere e-mail di lavoro allora :o
        2) scartare tutti i messaggi non provenienti da .itBellissimo... così non ricevo più manco le mail di alcuni clienti e amici che hanno un proprio dominio .org e .com... :(
        3) abilitare gli indirizzi dei propri amici affinche' le prime 2
        vengano ignorate nel loro casoFico... così perdo solo i clienti! Sei un genio :D
  • Anonimo scrive:
    e un antivirus gratuito di stato no?
    .. così.. è una idea...
    • Anonimo scrive:
      Re: e un antivirus gratuito di stato no?
      e perchè? basta un pò di buonsenso e il 98% dei virus non spaccherebbe i maroni... il restante 2%, beh, manco ci accorgeremmo di averlo in giro...
      • Anonimo scrive:
        Re: e un antivirus gratuito di stato no?
        - Scritto da: Anonimo
        e perchè? basta un pò di
        buonsenso e il 98% dei virus non
        spaccherebbe i maroni... il restante 2%,
        beh, manco ci accorgeremmo di averlo in
        giro...Sasser, Midoom e i loro simpatici amichetti non hanno bisogno del consenso del tuo doppio click......(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: e un antivirus gratuito di stato no?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          e perchè? basta un pò di

          buonsenso e il 98% dei virus non

          spaccherebbe i maroni... il restante 2%,

          beh, manco ci accorgeremmo di averlo in

          giro...


          Sasser, Midoom e i loro simpatici amichetti
          non hanno bisogno del consenso del tuo
          doppio click......




          (apple)e secondo te perchè ho detto 98 e non 100?
          • Anonimo scrive:
            Re: e un antivirus gratuito di stato no?

            e secondo te perchè ho detto 98 e non
            100?E allora sto problema non lo risolveremo mai, finchè ci saranno falle grosse come un valanga e diritti amministrativi dati a casaccio.... (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: e un antivirus gratuito di stato no?
          - Scritto da: Anonimo
          Sasser, Midoom e i loro simpatici amichetti
          non hanno bisogno del consenso del tuo
          doppio click......No, ma basta un firewall decente (non quello di Windows, cioè)
    • Anonimo scrive:
      Re: e un antivirus gratuito di stato no?
      - Scritto da: Anonimo
      .. così.. è una idea...Paghi le tasse? Bene, l'antivirus di Stato da te vaticinato sarebbe pagato dalle tasse che tu, io, noi paghiamo.Allora se permetti potrei farmi rodere il c*lo visto che usando OSX pagherei a TE l'antivirus che serve a TE che ti incaponisci a usare quell'obbrobrio di Windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: e un antivirus gratuito di stato no?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        .. così.. è una idea...


        Paghi le tasse? Bene, l'antivirus di Stato
        da te vaticinato sarebbe pagato dalle tasse
        che tu, io, noi paghiamo.
        Allora se permetti potrei farmi rodere il
        c*lo visto che usando OSX pagherei a TE
        l'antivirus che serve a TE che ti
        incaponisci a usare quell'obbrobrio di
        Windows.genio, fammi girare inventor su linux se ci riesci.. prima di dare aria al #### ragionare: ci sono ambiti in cui wintel è insostituibile. peraltro, lutente medio home col pc ci gioca anche e vorrebbe andare oltre quake 3 e tetris... cosa che col pinguino.. ma lo sai meglio di me no?o magari no, perchè hai il pc con la mela sgranocchiata...
        • Anonimo scrive:
          Re: e un antivirus gratuito di stato no?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          .. così.. è una
          idea...





          Paghi le tasse? Bene, l'antivirus di
          Stato

          da te vaticinato sarebbe pagato dalle
          tasse

          che tu, io, noi paghiamo.

          Allora se permetti potrei farmi rodere
          il

          c*lo visto che usando OSX pagherei a TE

          l'antivirus che serve a TE che ti

          incaponisci a usare quell'obbrobrio di

          Windows.


          genio, fammi girare inventor su linux se ci
          riesci.. prima di dare aria al ####
          ragionare: ci sono ambiti in cui wintel
          è insostituibile. peraltro, lutente
          medio home col pc ci gioca anche e vorrebbe
          andare oltre quake 3 e tetris... cosa che
          col pinguino.. ma lo sai meglio di me no?
          o magari no, perchè hai il pc con la
          mela sgranocchiata...Il post diceva: "E un antivirus gratuito di stato no?", che c'entra il tuo discorso su Linux e Inventor?Hai sbagliato forum? Hai dormito poco? Tua moglie ti cornifica con il figlio del portinaio e vuoi piangere sulla mia spalla?
          • Anonimo scrive:
            Re: e un antivirus gratuito di stato no?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            .. così.. è una

            idea...








            Paghi le tasse? Bene, l'antivirus
            di

            Stato


            da te vaticinato sarebbe pagato
            dalle

            tasse


            che tu, io, noi paghiamo.


            Allora se permetti potrei farmi
            rodere

            il


            c*lo visto che usando OSX pagherei
            a TE


            l'antivirus che serve a TE che ti


            incaponisci a usare
            quell'obbrobrio di


            Windows.





            genio, fammi girare inventor su linux
            se ci

            riesci.. prima di dare aria al ####

            ragionare: ci sono ambiti in cui wintel

            è insostituibile. peraltro,
            lutente

            medio home col pc ci gioca anche e
            vorrebbe

            andare oltre quake 3 e tetris... cosa
            che

            col pinguino.. ma lo sai meglio di me
            no?

            o magari no, perchè hai il pc
            con la

            mela sgranocchiata...



            Il post diceva: "E un antivirus gratuito di
            stato no?", che c'entra il tuo discorso su
            Linux e Inventor?
            Hai sbagliato forum? Hai dormito poco? Tua
            moglie ti cornifica con il figlio del
            portinaio e vuoi piangere sulla mia spalla? sei te che hai scritto "incaponisci a usare quell'obbrobrio diWindows" o no? o sei in trip e non connetti?
        • Anonimo scrive:
          Re: e un antivirus gratuito di stato no?
          - Scritto da: Anonimo
          è insostituibile. peraltro, lutente
          medio home col pc ci gioca anche e vorrebbe
          andare oltre quake 3 e tetris... cosa che
          col pinguino.. ma lo sai meglio di me no?chi di infantilità ferisce, di infantilità perisce... leggiti questo articolo fresco fresco:http://punto-informatico.it/p.asp?i=48735
          o magari no, perchè hai il pc con la
          mela sgranocchiata...no comment su questo inutile spreco di bit...:s
    • Anonimo scrive:
      Re: e un antivirus gratuito di stato no?
      - Scritto da: Anonimo
      .. così.. è una idea...Magari anche un blocchetto di multe già pagate ? :)
  • Anonimo scrive:
    la cosa più ridicola...
    ... è che la maggior parte dei virus oggi vengono diffusi ancora con la solita esca della fakemail con allegato sospetto.... e puntualmente c'è chi lo apre.ora, che si usi winzozzo o meno è indifferente se l'utente che sta dietro a un pc è un perfetto idiota...quindi ben vensga sta cosa: almeno la gente scende dal pero e si sveglia un poco... non vedo perchè la rete deve essere intasata a causa di pirloni che aprono coscialunga.exe ... :@ps: sì, sono stato niubbo pure io e le mie cazzate le ho fatte, ma virus via posta.. bah... più che da niubbo è da minchione...
  • Anonimo scrive:
    e se li mettessero in quarantena?
    al posto di segarli brutalmente intendo... un pc spara spam? bene, al login ci si vede una bella videata che avvisa di questo e chiede di mettere a posto il tutto prima di riavere l'accesso...
    • godzilla scrive:
      Re: e se li mettessero in quarantena?
      e se non hai l'accesso _come_ rimetti tutto a posto?;)
      • Anonimo scrive:
        Re: e se li mettessero in quarantena?
        Un accesso limitato che ne dici? (solo aggiornamenti di sistema e antivirus con solo specifiche porte aperte)
        • godzilla scrive:
          Re: e se li mettessero in quarantena?
          ho qualche dubbio. il sistema non può sapere _a priori_ se gli intervernti che dici basteranno o no...alla fine gli amministratori e i sistemisti servono proprio a questo!
  • Anonimo scrive:
    togliete windows
    semplice non date windows ai niubbiwindows e' un giocattolo per espertilinux e' da principianti non ha nessun virus, ha solo lo spam che i professionisti windows usano per farsi pubblicitae anche dei filti(trollaggio astenersi)strano che dicano fuori i nuibbi e non fuori dai DNS i provider che permettono lo spamo altre regole tipo se spammi 6 fuori dalla reteIMHO non e' giusto impedire l'accesso ai niubbi, solo ai minorenni (cosi non scassano con le leggi per tutelare i minori, e fregarti la privacy)altra cosa FAR cessare i servizi che sono spammati@libero.it (ricevo solo spam) e sono sicuro che il fattoha a che fare con il servizio a pagamentoaltra cosa mandare a casa i dipendenti dei COMUNI che fanno le catene di sant'antonio per ammazzare il tempone conosco :-(((((((((((((((((((poi che togliere il niubbo togliere chi permette certe cose(microsoft permette che i virus viaggiono sui suoi OS)e una modifica BANALE ne impedirebbe la diffuzionee senza ricorrere a palladio (AKA DRM)spammi, perdi e-mailpermetti di spammare, tutte le e-mail non vendgono recapitatevedi che gli utenti si lamentano e dopo prndono provvedimenti
  • ParisDabar scrive:
    Unico?
    Sono l'unico a vedere in tutto cio' una misura inequivocabile per identificare univocamente chiunque si connetta ad internet?Se un ISP puo' disconnettere una connessione significa che non ci possono essere dubbi su di chi sia quest'ultima.Finora era il caso delle connessione always-up con ip statico; con un po' di lavoro si potrebbe adattare anche alle dinamic-ip (mediante un database login-ip) sempre per rimanere nel campo della connettivita' a contratto.Ma per quanto riguarda le mille soluzioni dial-up gratuite (nelle quali e' fin troppo facile fornire dati fasulli)? Si dovrebbe, come detto nell'articolo, incrociare ip-login e numero di telefono e la cosa si spinge verso il limite delle competenze di un ISP.Un'altra enorme problematica e' posta dai computer dietro un proxy/NAT..chi si banna , l'ip ? Potrebbe essere un arma a doppio taglio, che darebbe ai malintenzionati uno strumento per disconnettere una vittima (o un intero network).Il prossimo passo potrebbe essere quello di bloccare tutte le porte di un utente ed aprirle secondo richiesta, ed immaginate dove finirebbe la liberta'..
    • Anonimo scrive:
      Re: Unico?
      - Scritto da: ParisDabar
      Sono l'unico a vedere in tutto cio' una
      misura inequivocabile per identificare
      univocamente chiunque si connetta ad
      internet?
      Se un ISP puo' disconnettere una connessione
      significa che non ci possono essere dubbi su
      di chi sia quest'ultima.Ehm... il tuo provider sa già chi sei comunque, il servizio te lo fornisce lui: Privacy è bello però non diventiamo paranoici :D==================================Modificato dall'autore il 24/06/2004 1.03.22
      • ParisDabar scrive:
        Re: Unico?
        - Scritto da: Akaal
        Ehm... il tuo provider sa già
        chi sei comunque, il servizio te lo fornisce
        lui: Privacy è bello però non
        diventiamo paranoici :DSa a chi e' intestato l'abbonamento, nel caso della mia rete Nattata..Non e' detto che io utilizzi il mio abbonamento solo dal mio PC, giusto? In quel caso come distingui il computer "cattivo" da quello "buono"?No, nessuna paranoia, solo un ragionevole dubbio :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Unico?
          - Scritto da: ParisDabar
          - Scritto da: Akaal

          Ehm... il tuo provider sa
          già

          chi sei comunque, il servizio te lo
          fornisce

          lui: Privacy è bello però
          non

          diventiamo paranoici :D

          Sa a chi e' intestato l'abbonamento, nel
          caso della mia rete Nattata..
          Non e' detto che io utilizzi il mio
          abbonamento solo dal mio PC, giusto? In quel
          caso come distingui il computer "cattivo" da
          quello "buono"?
          No, nessuna paranoia, solo un ragionevole
          dubbio :)Non penso distinguerebbero nulla... staccano tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Unico?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: ParisDabar

            - Scritto da: Akaal


            Ehm... il tuo provider sa

            già


            chi sei comunque, il servizio te lo

            fornisce


            lui: Privacy è bello
            però

            non


            diventiamo paranoici :D



            Sa a chi e' intestato l'abbonamento, nel

            caso della mia rete Nattata..

            Non e' detto che io utilizzi il mio

            abbonamento solo dal mio PC, giusto? In
            quel

            caso come distingui il computer
            "cattivo" da

            quello "buono"?

            No, nessuna paranoia, solo un
            ragionevole

            dubbio :)

            Non penso distinguerebbero nulla... staccano
            tutto.semplicemente ti inibiscono la porta per inviare la posta con outlook percui entri tramite web ti logghi ti controlli la posta e rispondi sempre tramite web......e accussi a finisci di fare il paranoico
          • DuDe scrive:
            Re: Unico?
            - Scritto da: Anonimo
            Non penso distinguerebbero nulla... staccano
            tutto.Almeno in fastweb e' succeso cosi' quando imperversavano mozzarella e pomodoro, bannavano un IP che pero' era il nat di centinaia di utenti
    • Anonimo scrive:
      Re: Unico?
      - Scritto da: ParisDabar
      Sono l'unico a vedere in tutto cio' una
      misura inequivocabile per identificare
      univocamente chiunque si connetta ad
      internet?
      Se un ISP puo' disconnettere una connessione
      significa che non ci possono essere dubbi su
      di chi sia quest'ultima.
      Finora era il caso delle connessione
      always-up con ip statico; con un po' di
      lavoro si potrebbe adattare anche alle
      dinamic-ip (mediante un database login-ip)
      sempre per rimanere nel campo della
      connettivita' a contratto.Ma per quanto
      riguarda le mille soluzioni dial-up gratuite...dai user/password per loggarti, vero?Non e' cosi' difficile, pensaci.Saluti....................Enrico (linux)
  • Anonimo scrive:
    Una volta non era il pc per tutti ?!?!?!
    Saluto il forum, sarà il secondo messaggio che scrivo e volevo invitarvi con me a riflettere su un paio di cosette...1) La M$ ha sempre proposto i suoi sistemi come quelli per tutti, che chiunque può usare perchè è facilissimo, ed ora ella stessa si schiera contro chi più li finanzia, e questo è tutto dire..2) Si vuole appioppare la colpa dell'insicurezza del sistema ad un utente generico medio, quando i metodi si sadomasochismo glieli ha forniti proprio mamma M$... Invito ogni sistemista vero, che abbia testa ed esperienza a dirmi se la base di un sistema sicuro non è una buona regolamentazione dei diritti amministrativi... non esiste che un utente generico possa far girare un processo servente che abbia diritti amministrativi come se stesse facendo partire una chat... Quindi se a mio padre arriva una mail con un worm e mio padre apre l'eseguibile che invece aveva l'immagine di un .doc non me la prendo con lui, ma impreco contro i burloni che hanno creato quell'OS (nb: non contro chi fa il worm, perchè non è colpa loro se il mio sistema è "vulnerabile"). Se da una parte sono bravi a fare le catapulta, dall'altra le mura le hanno fatte col fango, vista la facilità con cui cadono.3) Allora quando mi riavviano Windows con blaster e la patch esce svariati giorni/settimane dopo della sua uscita con chi me la devo prendere? Invoco Fred Flinston e mi faccio dare la clava e la do in testa agli sviluppatore di quella cozzaglia di righe di codice mal messe?Meditate sul fatto che piano piano, la libertà intellettuale, la libertà di esprimere le proprie idee, la libertà di imparare ce la stanno togliendo... e la cosa triste è che l'unica cosa che alcune menti sono in grado di pensare è: "E' giusto che sia così."Triste vi saluto.Enry
    • Anonimo scrive:
      Re: Una volta non era il pc per tutti ?!?!?!
      hai ragione su tutto.Ma dal momento che per fermare lo spam non basta dire "smetti di usare win", facciamo almeno in modo che il win che l'utente usa sia pulito.Questo mi sembra un buon metodo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una volta non era il pc per tutti ?!
        - Scritto da: Anonimo
        hai ragione su tutto.Sono felice che convieni con me :D
        facciamo almeno in modo che il win che l'utente usa
        sia pulito.
        Questo mi sembra un buon metodo.Certo, era insito anche in quello che scrivevo.... il problema worm et similia non lo risolvi chiudendo le connessioni, ma facendo un OS che non permetta di queste cose...Altrimenti tra poco si trovano accessi solo da macchine x86 che non utilizzano Windows e architetture non x86....
    • Anonimo scrive:
      Re: Una volta non era il pc per tutti ?!?!?!
      - Scritto da: Anonimo
      Saluto il forum, sarà il secondo
      messaggio che scrivo e volevo invitarvi con
      me a riflettere su un paio di cosette...

      1) La M$ ha sempre proposto i suoi sistemi
      come quelli per tutti, che chiunque
      può usare perchè è
      facilissimo, ed ora ella stessa si schiera
      contro chi più li finanzia, e questo
      è tutto dire..

      2) Si vuole appioppare la colpa
      dell'insicurezza del sistema ad un utente
      generico medio, quando i metodi si
      sadomasochismo glieli ha forniti proprio
      mamma M$... Invito ogni sistemista vero, che
      abbia testa ed esperienza a dirmi se la base
      di un sistema sicuro non è una buona
      regolamentazione dei diritti
      amministrativi... non esiste che un utente
      generico possa far girare un processo
      servente che abbia diritti amministrativi
      come se stesse facendo partire una chat...
      Quindi se a mio padre arriva una mail con un
      worm e mio padre apre l'eseguibile che
      invece aveva l'immagine di un .doc non me la
      prendo con lui, ma impreco contro i burloni
      che hanno creato quell'OS (nb: non contro
      chi fa il worm, perchè non è
      colpa loro se il mio sistema è
      "vulnerabile"). Se da una parte sono bravi a
      fare le catapulta, dall'altra le mura le
      hanno fatte col fango, vista la
      facilità con cui cadono.

      3) Allora quando mi riavviano Windows con
      blaster e la patch esce svariati
      giorni/settimane dopo della sua uscita con
      chi me la devo prendere? Invoco Fred
      Flinston e mi faccio dare la clava e la do
      in testa agli sviluppatore di quella
      cozzaglia di righe di codice mal messe?

      Meditate sul fatto che piano piano, la
      libertà intellettuale, la
      libertà di esprimere le proprie idee,
      la libertà di imparare ce la stanno
      togliendo... e la cosa triste è che
      l'unica cosa che alcune menti sono in grado
      di pensare è: "E' giusto che sia
      così."

      Triste vi saluto.
      EnryHai ragione da vendere, tranne per un particolare: Microsoft non ha mai prodotto o venduto il sistema "per tutti" ma una copia sfocata e bruciacchiata del vero sistema per tutti. Ti stupiresti di quanta REALE differenza c'è tra Windows e il "sistema per tutti"........
      • Anonimo scrive:
        Re: Una volta non era il pc per tutti ?!

        Microsoft non ha mai prodotto
        o venduto il sistema "per tutti" ma una
        copia sfocata e bruciacchiata del vero
        sistema per tutti. Ti stupiresti di quanta
        REALE differenza c'è tra Windows e il
        "sistema per tutti"........Infatti ho detto che loro così propongono il loro prodotto di punta... Enry (ero anche io nell'altra risposta, mi sono scordato :D)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una volta non era il pc per tutti ?!?!?!

      2) Si vuole appioppare la colpa
      dell'insicurezza del sistema ad un utente
      generico medio, quando i metodi si
      sadomasochismo glieli ha forniti proprio
      mamma M$... Invito ogni sistemista vero, che
      abbia testa ed esperienza a dirmi se la base
      di un sistema sicuro non è una buona
      regolamentazione dei diritti
      amministrativi... non esiste che un utente
      generico possa far girare un processo
      servente che abbia diritti amministrativi
      come se stesse facendo partire una chat...
      Quindi se a mio padre arriva una mail con un
      worm e mio padre apre l'eseguibile che
      invece aveva l'immagine di un .doc non me la
      prendo con lui, ma impreco contro i burloni
      che hanno creato quell'OS (nb: non contro
      chi fa il worm, perchè non è
      colpa loro se il mio sistema è
      "vulnerabile").
      Quindi se a tuo padre arriva un bel root kit e lo clicca non è colpa sua vero?E se per caso gli hai lasciato i diritti di admin perchè non avevi voglia di passare da casa sua per ogni installazione è sempre colpa del sistema operativo vero?Più pleistecion per tutti :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Una volta non era il pc per tutti ?!
        Ma ti rendi conto di quello che dici??Secondo te la M$ deve assumere che oltre a comprarselo o a trovarselo già installato quando compra un x86, deve anche avere un figlio che glielo configura o pagare un Caio Sempronio per farlo? Torniamo sul punto che allora non dovrebbero fare le pubblicità dove mettono di fronte ad una $versione_qualunque di Windows...E non parlare di root kit o cagate del genere, che ci basta un semplice file che si autoavvia all'accensione che mette una listen e fa le varie syscall che gli passi... root kit... come se chi fa un trojan è un genio della programmazione..Ma vai a leggere un po' di documentazione seria, lascia stare agher giurnal dell'edicola...:)
        • Anonimo scrive:
          Re: Una volta non era il pc per tutti ?!
          - Scritto da: Anonimo
          Ma ti rendi conto di quello che dici??Ma ti rendi conto di quello che scrivi ? :)
          Secondo te la M$ deve assumere che oltre a
          comprarselo o a trovarselo già
          installato quando compra un x86, deve anche
          avere un figlio che glielo configura o
          pagare un Caio Sempronio per farlo? Mi sembrava implicito nel post originale, quando parla di sistemisti e diritti di admin (leggere prima di scrivere)
          E non parlare di root kit o cagate del
          genere, che ci basta un semplice file che si
          autoavvia all'accensione che mette una
          listen e fa le varie syscall che gli
          passi... root kit... come se chi fa un
          trojan è un genio della
          programmazione..La maggior parte sono fatti da pirla ma non tutti..
          Ma vai a leggere un po' di documentazione
          seria, lascia stare agher giurnal
          dell'edicola...:)azz mi è scaduto l'abbonamento grazie per avermelo ricordato :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una volta non era il pc per tutti ?!
            Infatti scrissi che è da cretini far un OS in cui le basi della sicurezza non vengono attivate di default perchè così il niubbo installa senza usare Administrator (così il pc è "per tutti"), ma se poi gli parte un Allegato maligno che fa quel cazzo che vuole lo banniamo perchè non è un buon sistemista o non ha avuto voglia di farselo sistemare....Che oltretutto le presentazioni di Xp mica ti dicono "guarda che i diritti sono tutti sputtanati, sistemateli o la M$ o altri ISP in futuro ti bannano se hai dei trojan...."Per i giornaletti, forse è il caso che ti fai un abbonamento a quelli osè, magari ti saranno più utili... :D
  • Anonimo scrive:
    Finirebbe la pacchia
    Specie per dialeristi, virus writer, spammer e tutte le porcate che approfittano dell'incompetenza degli utenti Internet principianti e sprovveduti.
  • Anonimo scrive:
    libero lo fa già
    libero già stacca l'adsl a chi ha sul pc porcherie che vengono usate come server smtp, finchè il cliente non ripulisce
    • Anonimo scrive:
      Re: libero lo fa già
      - Scritto da: Anonimo
      libero già stacca l'adsl a chi ha sul
      pc porcherie che vengono usate come server
      smtp, finchè il cliente non ripulisceE se uno volesse usare il suo pc anche come server smtp cosa fa?
      • Sandro kensan scrive:
        Re: libero lo fa già
        - Scritto da: Anonimo
        E se uno volesse usare il suo pc anche come
        server smtp cosa fa?Da quel poco che so io non si può. Immagina se Libero permettesse di usare server email che magari sono mal configurati (open relay) o gestiti da spammer. Nel giro di qualche ora finirebbe Black listato e addio posta per tutti gli utenti...
  • Anonimo scrive:
    un idea...
    ... sarebbe quella che, individuato lo sfortunato spammer o diffusore di virus da parte dell'ISP, mandare un email con due o tre informazioni utili tipo:- che cosa c'è che non va sul pc,- come rimettere tutto a post,- se non lo fai entro 12 ore ti taglio i fili.Non credo sia difficile, con un antivirus e un software anti-lozza adeguato (provato Lavasoft Ad-Aware?) si può navigare tranquillamente e non temere niente e nessuno.Non ci vogliono grandi conoscenze informatiche, soltanto un po' di responsabilizzazione da parte dell'end-user...E poi smettere di usare IE (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: un idea...
      - Scritto da: Anonimo
      ... sarebbe quella che, individuato lo
      sfortunato spammer o diffusore di virus da
      parte dell'ISP, mandare un email con due o
      tre informazioni utili tipo:
      - che cosa c'è che non va sul pc,Facile: è assemblato da Giigi er Truzzo e c'è installato Winblows.
      - come rimettere tutto a postoFacile: lo spegni, lo riporti a Giggi er Truzzo e entri in un negozio Apple.
      - se non lo fai entro 12 ore ti taglio i
      fili.Che ti frega, ormai hai preso il Mac e vai di Wi-Fi....;)

      Non credo sia difficile, con un antivirus e
      un software anti-lozza adeguato (provato
      Lavasoft Ad-Aware?) si può navigare
      tranquillamente e non temere niente e
      nessuno.
      Fidati, si vive meglio senza.....
      Non ci vogliono grandi conoscenze
      informatiche, soltanto un po' di
      responsabilizzazione da parte
      dell'end-user...Se poi vuoi evitare anche di responsabilizzarti....butta il piccì.....o almeno Winblows......

      E poi smettere di usare IE (troll)Con la scelta che c'è tra Mozilla, Camino, Firefox, Safari, Omniweb, Opera, iCab, Shiira, Pepper, Nagara, Lynx, PT, Amaya, Netscape, Dillo, Beonex, Kantara, Ice e altri 42 browser...... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: un idea...


        - che cosa c'è che non va sul pc,

        Facile: è assemblato da Giigi er
        Truzzo e c'è installato Winblows.


        - come rimettere tutto a posto

        Facile: lo spegni, lo riporti a Giggi er
        Truzzo e entri in un negozio Apple.
        Certo...Il newbie di turno col suo bell'XP colorato e invirussato tu gli dici: che scemo, comprane un altro...Quello ti ride dietro.
    • godzilla scrive:
      Re: un idea...
      lasciando perdere il discorso insensato di quel troll Apple che imperversa su questi forum.hai idea di quanto costerebbe in termini di tempo e personale agli ISP una storia del genere? considerando anche che praticamente _tutti_ gli ISP offrono il servizio dialup gratuitamente?già è difficile ottenere assistenza "normale" (e solo sulle linee a pagamento) con il personale poco qualificato dei call center, figuriamoci trovare dei tecnici che sappiano diagnosticare tutti i problemi e si prendano la briga di mandarti un'email su come risolverli... col rischio che l'utente non la legga neanche o la cestini direttamente (ricordiamoci che è un newbie)!saluti a tuttigodzilla
  • Anonimo scrive:
    A me sembra una sciocchezza...
    Ho letto i commenti e mi sembrate tutti favorevoli...Scusate, ma se uno che si infetta con MyDoom tu lo stacchi da internet, come se lo scarica il tool di rimozione? Con che lo aggiorna l'antivirus? Con la telepatia?A me pare uno scaricabarile, che venga da Microsoft poi è il colmo...
    • TPK scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...
      - Scritto da: Akaal
      Ho letto i commenti e mi sembrate tutti
      favorevoli...

      Scusate, ma se uno che si infetta con MyDoom
      tu lo stacchi da internet, come se lo
      scarica il tool di rimozione? Con che lo
      aggiorna l'antivirus? E cosa se ne fa dell'antivirus?Appena sconnesso, gli arrivano immediatamente a casa le squadre speciali microsoft, tagliano luce, acqua e gas e murano porte e finestre.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me sembra una sciocchezza...
        Una soluzione potrebbe essere quella di lasciare per qualche ora di connessione una pagina di aiuto per i problemi vari. Tipo una pagina in cui scaricare le varie patch ecc. E' una cavolata fare una cosa così.
    • Mechano scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...
      - Scritto da: Akaal
      Scusate, ma se uno che si infetta con MyDoom
      tu lo stacchi da internet, come se lo
      scarica il tool di rimozione? Con che lo
      aggiorna l'antivirus?

      Con la telepatia?Un Linux live cd? ;-)--Ciao. Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: A me sembra una sciocchezza...
        - Scritto da: Mechano
        Un Linux live cd? ;)Eh, parlando di utenti poco esperti prendiamola come battuta ;)Ma tu immagina uno che si becca il worm di turno sparaspam e che si vede disconnesso: che fa? Non può cercare su Google dove trovare risposte, non trova il tool di rimozione, non può scaricare l'aggiornamento dell'antivirus.L'antivirus non è detto ti serva solo prima: potresti esserti dimenticato di farlo (colpa sua, certo, ma lo lasci così?) oppure potrebbe essere un worm appena uscito beccato in anteprima mondiale.L'utonto sarà anche utonto ma la paga la connessione, lasciarlo a piedi così non mi sembra corretto da parte dei provider.
    • cico scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...

      Ho letto i commenti e mi sembrate tutti
      favorevoli...Manco per idea, ma ho finito il fiato :-/
    • tartagli scrive:
      sembra una sciocchezza; ma non lo è
      - Scritto da: Akaal
      Scusate, ma se uno che si infetta con MyDoom
      tu lo stacchi da internet, come se lo
      scarica il tool di rimozione? Con che lo
      aggiorna l'antivirus? Alcuni mesi fa un mio amico che lavora nel campo mi aveva detto che in alcuni paesi nordici (Svezia e Danimarca, se ricordo bene) i provider avevano deciso di adottare questa soluzione: quando identificavano qualcuno con un virus gli spedivano un avviso dicendo di provvedere entro due settimane. Allo scadere delle due settimane veniva chiuso il servizio di connesione a internet.La misura si è rivelata inefficace e alla fine i provider avevano deciso di disconnettere immediatamente i computer connessi a internet.Morale della storia: la maggior parte delle persone che riceve un virus ha bisogno di più di due settimane per risolvere il problema. In tutto ciò non c'è nulla di male, chi non sa risolvere il problema non è un delinquente, ma solo una persona che, in buona fede, non sa come gestire il problema. Però il provider DEVE provvedere.Poi se chi ha preso un virus ha assolutamente bisogno della connessione a internet per problemi di vita o di morte, a un certo punto può sempre chiedere ad un amico. Se non ha amici, prima di morire può sempre decidere di *pagare* i servizi di "bonifica" del PC. Se invece la sicurezza del proprio PC non val la pena di spendere soldi nè di provvedere tempestivamente, non vedo perché il danno debba ricadere solo su provider o sugli altri utenti.
    • LordBison scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...
      - Scritto da: Akaal
      Ho letto i commenti e mi sembrate tutti
      favorevoli...

      Scusate, ma se uno che si infetta con MyDoom
      tu lo stacchi da internet, come se lo
      scarica il tool di rimozione? Con che lo
      aggiorna l'antivirus?

      Con la telepatia?

      A me pare uno scaricabarile, che venga da
      Microsoft poi è il colmo...si parla di quarantena quindi molto probabilmente si permetterà laccesso soltanto ad alcune aree di internet...cmq sono sempre + convinto ke il modo migliore per non prendersi virus è usare linux (con la testa naturalmente :D) oppure farsi un minimo di cultura informatica.==================================Modificato dall'autore il 24/06/2004 2.08.55
      • Anonimo scrive:
        Re: A me sembra una sciocchezza...
        Una sciocchezza?! Magari: qui siamo a proposte da manicomio criminale. Mi ricordano la polizia di certi paesi del Terzo Mondo: invece di affrontare delinquenti o terroristi armati fino ai denti, accusano inermi cittadini di indolenza o sospetto collaborazionismo e si accaniscono contro di loro, scaricando du pesci piccoli e/o innocenti veri e propri le colpe di chi lucra su quel malaffare che si afferma di combattere. Qui la situazione è simile: si tratta dell'ennesimo attacco liberticida a Internet, con l'aggiunta delle conseguenze pratiche giustamente evidenziate da Akaal. Dopo di che, vogliamo evitare che la passività e la sbadataggine di troppi utenti danneggino tutti? Bene, avviamo una campagna di sensibilizzazione per indurre il grande pubblico ad abbandonare il software massimamente responsabile della scarsa sicurezza: IE in primo luogo, con OE a rimorchio. Difficile? Fino a un certo punto: se il passaggio a Linux risulta effettivamente problematico per un utente di base, cambiare browser è semplice e introduce a funzioni apprezzate anche da quanti non rientrano nella categoria degli "smanettoni". Ma chi, con l'arroganza e col silenzio in malafede, inchioda milioni di utenti a un reperto fossile come IE? Microsoft, naturalmente: la stessa che ha trovato la spudoratezza per lanciare la sconcia proposta. Fate voi...
        • Anonimo scrive:
          Re: A me sembra una sciocchezza...
          - Scritto da: Anonimo
          Una sciocchezza?! Magari: qui siamo a
          proposte da manicomio criminale. Mi
          ricordano la polizia di certi paesi del
          Terzo Mondo: invece di affrontare
          delinquenti o terroristi armati fino ai
          denti, accusano inermi cittadini di
          indolenza o sospetto collaborazionismo e si
          accaniscono contro di loro, scaricando du
          pesci piccoli e/o innocenti veri e propri le
          colpe di chi lucra su quel malaffare che si
          afferma di combattere.
          Qui la situazione è simile: si
          tratta dell'ennesimo attacco liberticida a
          Internet, con l'aggiunta delle conseguenze
          pratiche giustamente evidenziate da Akaal.
          Dopo di che, vogliamo evitare che la
          passività e la sbadataggine di troppi
          utenti danneggino tutti? Bene, avviamo una
          campagna di sensibilizzazione per indurre il
          grande pubblico ad abbandonare il software
          massimamente responsabile della scarsa
          sicurezza: IE in primo luogo, con OE a
          rimorchio.
          Difficile? Fino a un certo punto: se il
          passaggio a Linux risulta effettivamente
          problematico per un utente di base, cambiare
          browser è semplice e introduce a
          funzioni apprezzate anche da quanti non
          rientrano nella categoria degli
          "smanettoni".
          Ma chi, con l'arroganza e col silenzio in
          malafede, inchioda milioni di utenti a un
          reperto fossile come IE? Microsoft,
          naturalmente: la stessa che ha trovato la
          spudoratezza per lanciare la sconcia
          proposta. Fate voi...Giustissimo. Inoltre, per quanto uno si corazzi, se il SO è un colabrodo, l'eventuale spammer/cracker trova sempre il modo di entrare e piazzare le sue belle cose. Io mi sono beccato un virus con IE mentre navigavo e basta fate un po' voi. Ed era un sito normalissimo, niente siti strani.La M$ pensasse a fare dei veri SO e non a mettere i moduli di "Assistenza/controllo remoto" che sono attivi di default. Di cose da sistemare in Win Xp ce ne sono dopo che è stato installato e dubito che un utonto abbia le capacità, il tempo e la voglia di fare. Se M$ pubblicizza i suoi prodotti come semplici, allora che lo siano o passano per bugiardi. Io mica leggo un manuale per usare un cacciavite. Quella è semplicità.Prima che qualcuno mi corregga, lo so che un pc è un tantinello più complesso di un cacciavite.
    • Akiro scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...
      io non sono per nulla d'accordo...basta pensarci un attimo, qui si limita la nostra libertà, perkè è stra-sicuro che certi provvedimenti non li prenderanno nei confronti delle aziende che s'infettano, mentre il "popolino" deve solo star zitto e vedersi togliere internet.uò capitare anche ai maestri di sbagliare, bisogna ricordarlo ai sapientoni che vogliono questa assurda "guerra" ai newbie.ciau(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: A me sembra una sciocchezza...
        - Scritto da: Akiro
        io non sono per nulla d'accordo...
        basta pensarci un attimo, qui si limita la
        nostra libertà, perkè è
        stra-sicuro che certi provvedimenti non li
        prenderanno nei confronti delle aziende che
        s'infettano, mentre il "popolino" deve solo
        star zitto e vedersi togliere internet.

        uò capitare anche ai maestri di
        sbagliare, bisogna ricordarlo ai sapientoni
        che vogliono questa assurda "guerra" ai
        newbie.
        Certo, ma se lo fanno con giudizio e' fattibile.Tu spammi, io invio un avviso al tuo responsabile (si sta parlando di aziende), se tu continui, be' ti arrangi, io ti blocco tutto quello che non e' http/https e ftp in ingresso (cosi' puoi andare alla ricerca dell'anti-virus e scaricartelo).

        ciau
        (linux)Ciao....................Enrico (linux)
    • il_guru scrive:
      Re: A me sembra una sciocchezza...
      scusa ma hai letto la news? a me sembra che tu abbia letto solo il titolo....non si parla di chiudere la connessione a chi viene infettato da virus che generano spam ma semplicemente di limitare il numero di utenti diversi a cui mandare e-mail al giorno (a numeri attorno ai 150, ed un utenza casalinga non penso mandi cosi tante e-mail) oppure, quando si parla di limitazioni alla connessione, di chiudere semplicemente la porta 25 (SMTP)non è che non puoi più connetterti o navigare (HTTP viaggia sulla porta 80), semplicemente non puoi mandare e-mail via SMTP(quindi puoi comunque sfruttare le webmail) finchè non hai risolto il problemaleggiamole le news prima di commentarle ....
  • Anonimo scrive:
    GIUSTO!
    Forse forte come proposta....ma credo giusta per certi versi.Ci sono persone che continuano a dire che il pc è un elettrodomestico, che l'utente non deve necessariamente avere competenze informatiche di un certo livello....giusto anche questo ma con i dovuti ma...Se acquisto un automobile e la guido e questa si ferma per qualche motivo, non si pretende certo che io sappia il funzionamento del motore a scoppio, o compiere operazioni anche semplici come cambiare l'olio o l'acqua....MA si pretende che io sappia il significayo dei cartelli stradali e che abbia una certa educazione stradale, e quindi che io abbia una patente che certifichi (o dovrebbe certificare....) quell'insieme di norme che mi permettono di corcolare tra moltissimi altri automobilisti SENZA arrecare alcun danno......Lo stesso dovrebbe essere nel caso del pc. Non si richiede all'utente che sappia come installare un OS di qualunque natura sia, che sappia cosa sia un dll, che sappia fare reverse eng. su un exe, che sappia come installare un hard disk, sostituire una cpu e via dicendo....ma che sappia che navigare in internet senza le giuste precauzioni per diferndersi da virus, spam, dialer e via dicendo è come andare a prostitute senza preservativo.....per poi fare sesso non sicuro con altre 1000 persone.....dopo essersi ammalati la % di contaggio aumenta....pocihè quindi un pc infetto crea danno, non solo ai titolari ma a tutti gli altri (in questi giorni tanto per fare un esempio il pc di un utente infetto utilizzava come mittente l'indirizzo primario di un mio sito con il risultato che ho avuto 20.000 e-mail sul server in 3 giorni....oltre 150 Mb di e-mail......alla fine ho dovuto modificare il server di posta in modo che rifiutasse e-mail da quel dominio, in questo modo non le ho dovute neanche scaricare dai client....) questo comporta un enorme perdita di tempo.....cosa avrei dovuto fare se non avessi avuto la possibilità di metter mano su quel server di posta? abbandonare quell'indirizzo? impossibile visto che il primario di un portale settoriale che raccoglie 20.000 accessi al giorno ed una community di oltre 5000 persone.......quindi gli utenti come in 2 secondi imparano ad inviare posta, a chattare con gli amici, a navigare, ad utilizzar programmi p2p....dovrebbero imparare ad installare o farsi installare un antivirus come minimo e tenerlo aggiornato così come l'OS visto che almeno le patch di Windows sono installate in automatico senza nessun intervento e quindi a competenze 0.
    • Anonimo scrive:
      Re: GIUSTO!
      Basta con sti paragoni con l'automobile sono assolutamente fuori luogo.Con l'auto si rischia di ammazzare la gente con i PC no quindi piantiamole un pò :@
      • Anonimo scrive:
        Re: GIUSTO!
        Bè si vede che magari non lavori con il pc..... Ho lavorato come SysAdmin poer un'importatnte Spa italiana ed avere migliai e migliai di messaggi all'ora rallenta di molto la produttività delle persone......hai presente cosa significa avere a che fare con milioni di messaggi inutili al mese, virus che possono compromettere anche pesantemente il lavoro altrui, le perdite economiche anche per valori di milioni di euro.....????
        • Akiro scrive:
          Re: GIUSTO!

          Bè si vede che magari non lavori con
          il pc..... Ho lavorato come SysAdmin poer
          un'importatnte Spa italiana ed avere migliai
          e migliai di messaggi all'ora rallenta di
          molto la produttività delle
          persone......hai presente cosa significa
          avere a che fare con milioni di messaggi
          inutili al mese, virus che possono
          compromettere anche pesantemente il lavoro
          altrui, le perdite economiche anche per
          valori di milioni di euro.....????lui ti ha parlato di perdite in vite umane e tu tiri fuori la solfa dei milioni di euro?!?che società malata... (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: GIUSTO!
            - Scritto da: Akiro

            Bè si vede che magari non lavori
            con

            il pc..... Ho lavorato come SysAdmin
            poer

            un'importatnte Spa italiana ed avere
            migliai

            e migliai di messaggi all'ora rallenta
            di

            molto la produttività delle

            persone......hai presente cosa significa

            avere a che fare con milioni di messaggi

            inutili al mese, virus che possono

            compromettere anche pesantemente il
            lavoro

            altrui, le perdite economiche anche per

            valori di milioni di euro.....????

            lui ti ha parlato di perdite in vite umane e
            tu tiri fuori la solfa dei milioni di
            euro?!?
            che società malata...

            (linux)Guarda che (giustamente) non vengono puniti solo gli omicidi. Anche chi ruba, danneggia, limita ingiustamente gli altri e' da punire, non con la stessa severita' ma va comunque punito. In questo caso, poi, si parla solo di impedirgli di nuocere ancora!Saluti....................Enrico (linux)
          • Akiro scrive:
            Re: GIUSTO!

            Guarda che (giustamente) non vengono puniti
            solo gli omicidi. Anche chi ruba, danneggia,
            limita ingiustamente gli altri e' da punire,
            non con la stessa severita' ma va comunque
            punito. In questo caso, poi, si parla solo
            di impedirgli di nuocere ancora!il mio post era polemico soprattutto perkè ha messo sullo stesso piano la vita umana con gli introiti delle aziende...cmq io non sono per bloccare il pc dell'ignaro utente, anke perkè vuol dire togliere responsabilità al sistema operativo, e non esiste.
      • Anonimo scrive:
        Re: GIUSTO!
        Magari....se io parcheggio la mia auto dietro la tua e la mattina ti impedisco di prenderla per andare a lavorare di certo non uccido nessuno....però sarai costretto a chiamare l'ACI od a trovare un mezzo alternativo di spostastamento con il risultato che farai tardi molto tradi al lavoro e se sei un pendolare rischi di saltare 1 giorno di lavoro....ma non ho ucciso nessuno.....se io devo ricevere per colpa tua ad esempio migliaia e migliai di spam e virus al giorno (20.469 e-mail spazzatura su 15 account.....nel mese di giugno ed ancora non è finito....... ,) fare una scrematura tra i vari messaggi leciti, rischiare di perderne qualcuno importante, perdere ore ed ore di mancata produttività, spendere per licenze per tali strumenti e via dicendo......permetti che sei responsabile???
        • Akiro scrive:
          Re: GIUSTO!
          la colpa di tutto questo è: del s.o. non sicuro (rikorda che te lo vendono come SICURO, non ti vengono a dire "ma si, forse qualke virus te lo becchi") e dello sviluppatore del virus/trojan.Non cerchiamo di scaricar la responsabilità sulla gente comune alla prima occasione.(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: GIUSTO!
            Ma piantala di dire cazzate... anche a me piace linux e ne apprezzo la filosofia ma se sei niubbo riesci a fare parecchi danni anche con quest'ultimo.La colpa e' del sistema operativo !?Ti ha costretto la mamma ad usare quello ?!
          • Akiro scrive:
            Re: GIUSTO!

            Ma piantala di dire cazzate... anche a me
            piace linux e ne apprezzo la filosofia ma se
            sei niubbo riesci a fare parecchi danni
            anche con quest'ultimo.chi ha detto che se hai linux non puoi far danni?rileggiti il mio intervento
            La colpa e' del sistema operativo !?si
            Ti ha costretto la mamma ad usare quello ?!per usare il pc cosa ci metti? il firmware del frigorifero forse?
          • Anonimo scrive:
            Re: GIUSTO!
            - Scritto da: Akiro

            Ma piantala di dire cazzate... anche a
            me

            piace linux e ne apprezzo la filosofia
            ma se

            sei niubbo riesci a fare parecchi danni

            anche con quest'ultimo.

            chi ha detto che se hai linux non puoi far
            danni?
            rileggiti il mio intervento



            La colpa e' del sistema operativo !?

            si



            Ti ha costretto la mamma ad usare
            quello ?!

            per usare il pc cosa ci metti? il firmware
            del frigorifero forse?deee akiro, non fare troppo il sbruffoncello
          • Akiro scrive:
            Re: GIUSTO!



            Ma piantala di dire cazzate...
            deee akiro, non fare troppo il sbruffoncelloha ha
          • warrior666 scrive:
            Re: GIUSTO!
            Ok, però la proposta è quella di come limitare i danni ed evitarli, non si vuole mettere alla gogna l'utente, ma semplicemente impedirgli la possibilità di nuocere.Lo si avvertirà anche del problema ed eventualmente sarà lui a fare causa a M$..che cmq. mi sembra che si è parata abbastanza con le sue licenze ; ) Insomma la colpa può essere da una parte, ma questo è solo un rimedio peraltro non dei più pesanti..- Scritto da: Akiro
            la colpa di tutto questo è: del s.o.
            non sicuro (rikorda che te lo vendono come
            SICURO, non ti vengono a dire "ma si, forse
            qualke virus te lo becchi") e dello
            sviluppatore del virus/trojan.
            Non cerchiamo di scaricar la
            responsabilità sulla gente comune
            alla prima occasione.

            (linux)
        • DuDe scrive:
          Re: GIUSTO!
          - Scritto da: Anonimo
          Magari....se io parcheggio la mia auto
          dietro la tua e la mattina ti impedisco di
          prenderla per andare a lavorare di certo non
          uccido nessuno....però saraiCutOddio, io ho assistito ad un caso limite, lavoro nei pressi di un ospedale di roma, e' prassi accettata ma poco educata, parcheggiare in doppia fila e un po' di buon senso ci fa' lasciare un cartello in macchina che dice dove siamo ( 2 metri dal posto c'e' la tipa al centralino) e come contattarci, una mia ex collega, lscia lòa macchina in doppia fila, esce per andare a pranzo senza spostarla, ubn medico doveve uscire, ed ha aspettato che la suddetta collega tornasse, quando arrivo' non si inquieto' ma disse semplicemente: signora per il suo bene si auguri che il mio paziente stia bene altrimenti si cerchi un'avvocato.Questo e' un caso limite.Tornando al topic, perche' chi fa' cazzate non se ne deve assumere le responsablita'? ti compri il pc con il pippo os? ok, informati su come renderlo un po' piu' sicuro se sei pigro e non ti va' di leggere, e vi assicuro che ce ne sono una catasta di utonti cosi', se fai razzate, paghi
    • eminemli scrive:
      Re: GIUSTO!
      Si infatti finalmente hanno detto qualcosa di sensato!!
  • Anonimo scrive:
    Pagate, prima di aprire bocca.
    Mi piacerebbe, e non sapete quanto, che tutti i pc della Terra sui quali in questo momento gira una qualunque versione di windows per la quale non e' stata pagata la licenza si inchiodassero irrecuperabilmente.Mi piacerebbe perche' vorrei proprio vedere quanti sceglierebbero di pagare per continuare ad usarlo.....sarebbe la fine dell'impero Microsoft......
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate, prima di aprire bocca.
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe, e non sapete quanto, che
      tutti i pc della Terra sui quali in questo
      momento gira una qualunque versione di
      windows per la quale non e' stata pagata la
      licenza si inchiodassero irrecuperabilmente.

      Mi piacerebbe perche' vorrei proprio vedere
      quanti sceglierebbero di pagare per
      continuare ad usarlo.....sarebbe la fine
      dell'impero Microsoft......Può essere... ma che centra con la notizia?I newbie probabilmente sono quelli che comprano il PC dal proprio negoziante, non sanno nulla, vogliono XP perchè è colorato e ce l'ha anche l'amico, e lo pagano pure...
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagate, prima di aprire bocca.
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe, e non sapete quanto, che
      tutti i pc della Terra sui quali in questo
      momento gira una qualunque versione di
      windows per la quale non e' stata pagata la
      licenza si inchiodassero irrecuperabilmente.

      Mi piacerebbe perche' vorrei proprio vedere
      quanti sceglierebbero di pagare per
      continuare ad usarlo.....sarebbe la fine
      dell'impero Microsoft......Sul mio PC da tavolo c'è una versione di WinXP originale, pagata. Sul portatile di mia madre anche, sul PC da tavolo di mio padre anche. Sugli altri 2 portatili che hanno due membri della famiglia anche.Windows è uno dei pochi prodotti originali che tantissimi hanno, perché quando compri il computer te lo danno già con Windows, e dire che lo vuoi senza ti fa risparmiare veramente poco di solito.Io sono un webmaster dialerista, e ad essere sincero, anche se mi volete tutti al rogo, tutti i software che uso li pago. Forse sono l'unico in Italia, comunque è così.
      • Tecnomaya scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        - Scritto da: Anonimo
        Io sono un webmaster dialerista, e ad essere
        sincero, anche se mi volete tutti al rogo,
        tutti i software che uso li pago. Forse sono
        l'unico in Italia, comunque è
        così.Quale presunzione!;)
      • Mechano scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        - Scritto da: Anonimo
        lo danno già con Windows, e dire che
        lo vuoi senza ti fa risparmiare veramente
        poco di solito.Tu, tuo padre, tua madre e le tue sorelle fanno 5 WinXP, a 70-90 euro ciascuno sono tra 350 e 450 euro.Se sono pochi soldi...
        Io sono un webmaster dialerista, e ad essereEcco perche' non ti lamenti di 5 licenze XP...
        sincero, anche se mi volete tutti al rogo,No al rogo no.Legato mani e piedi, messo in posizione a 90 gradi su una panca chiuso a chiave in una stanza con un mandrillo eccitato...--Ciao. Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.

        Io sono un webmaster dialeristaScusa la domanda ma i tuoi cosa dicono di questa tua attività?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        - Scritto da: Anonimo
        Io sono un webmaster dialerista, e ad essere
        sincero, anche se mi volete tutti al rogo,Sorridi che siamo in Italia, in altri paesi finisce diversamente:http://punto-informatico.it/p.asp?i=48743
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        - Scritto da: Anonimo
        Io sono un webmaster dialerista,
        tutti i software che uso li pago. per forzacon tutti i soldi che ciucci alla gente sai quanti programmi ti puoi permettere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo
        Io sono un webmaster dialerista, e ad essere
        sincero, anche se mi volete tutti al rogo,
        tutti i software che uso li pago. Forse sono
        l'unico in Italia, comunque è
        così.Ma senti questo che parla di pirateria e di pagamenti, e da che pulpito ... quello di un truffatore assai più pericoloso. Come se uno dicesse:
        Io sono un webmaster di siti pedopornografici, e ad essere
        sincero, anche se mi volete tutti al rogo,
        non guardo le donne nude su Internet. Forse sono
        l'unico in Italia, comunque è
        così.Come ha già scritto qualcuno, ti va bene che siamo in Italia ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagate, prima di aprire bocca.
        Magari tu fossi l'unico, per gli uffici, università, etc. è pieno di inutilissime copie di Windows originali.Beh, comunque vendere merda ( = dialer ) rende ! Tu non hai bisogno di risparmiare, si vede ...Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    fanno bene
    se io guido un'auto contromano o coi fari guasti metto a repentaglio la sicurezza altrui, oltre la multa mi tolgono la patente... mi pare giusto fare altrettanto, è giusto che chi si collega a internet si responsabilizzi sul fatto che non è più "solo" e che può influenzare gli altri coi suoi comportamenti (o le sue omissioni).Ovviamente spero che tutto sia lasciato all'autodisciplina e M$ non colga la palla al balzo per rendere obbligatoria ECDL per navigare :|
    • Anonimo scrive:
      Re: fanno bene
      In quel caso è così ma se l'auto soffre di problemi di sicurezza non è colpa dell'acquirente è colpa di chi l'ha prodotta... In questo caso la maggior parte di virus utilizza buchi nel sistema operativo Microsoft e quindi non vedo perchè per colpa di Microsoft ne debbano pagare le conseguenze ignari utenti che comprano un sistema operativo vedendo la bellissima pubblicità che si fa Microsoft dicendo che il suo sistema operativo è il più sicuro della galassia... E vorrei anche far notare che non tutti hanno l'ADSL (o per motivi di copertura o per motivi economici) per permettersi di scaricare tutti i MB di patch che Microsoft butta fuori...William.- Scritto da: Anonimo
      se io guido un'auto contromano o coi fari
      guasti metto a repentaglio la sicurezza
      altrui, oltre la multa mi tolgono la
      patente... mi pare giusto fare altrettanto,
      è giusto che chi si collega a
      internet si responsabilizzi sul fatto che
      non è più "solo" e che
      può influenzare gli altri coi suoi
      comportamenti (o le sue omissioni).
      Ovviamente spero che tutto sia lasciato
      all'autodisciplina e M$ non colga la palla
      al balzo per rendere obbligatoria ECDL per
      navigare :|
      • Anonimo scrive:
        Re: fanno bene

        In quel caso è così ma se
        l'auto soffre di problemi di sicurezza non
        è colpa dell'acquirente è
        colpa di chi l'ha prodotta... In questo caso
        la maggior parte di virus utilizza buchi nel
        sistema operativo Microsoft e quindi non
        vedo perchè per colpa di Microsoft ne
        debbano pagare le conseguenze ignari utenti
        che comprano un sistema operativo vedendo la
        bellissima pubblicità che si fa
        Microsoft dicendo che il suo sistema
        operativo è il più sicuro
        della galassia... E vorrei anche far notare
        che non tutti hanno l'ADSL (o per motivi di
        copertura o per motivi economici) per
        permettersi di scaricare tutti i MB di patch
        che Microsoft butta fuori...OK non vuoi mai fare tagliando e revisione e pretendi che la tua macchina vada in eterno...BRAVISSIMO
        • Anonimo scrive:
          Re: fanno bene
          Veramente il rientro di un'auto per problemi di costruzione non è l'equivalente di un tagliando... Il tagliando lo paghi...Cmq per un auto è logico un tagliando in quanto le parti meccaniche soffrono di degradazione ma un s.o. se è fallato lo è dalla nascita e quindi che colpa ne ha l'utente ? Gli si taglia la connessione a internet perchè ha acquistato un s.o. fallato ? Io farei un multone per ripagare i danni causati a chi ha prodotto un s.o. del genere !! Vedrai che poi coi s.o. futuri usciranno meno patch e ci staranno più attenti !! Come puoi notare nel mondo delle auto i problemi sono molto minori perchè c'è di mezzo la vita delle persone mentre qui che si tratta solo di un programma se ne fregano allegramente di produrre qualcosa che sia sicuro (tanto non muore mica nessuno).
        • Anonimo scrive:
          Re: fanno bene
          - Scritto da: Anonimo
          OK non vuoi mai fare tagliando e revisione e
          pretendi che la tua macchina vada in
          eterno...
          BRAVISSIMOBe', ma la casa automobilistica mica ti OBBLIGA ad andare dal concessionario usando l'autostrada. Se io mi voglio aggiornare con un 56K non lo posso fare. Una volta potevi farti scaricare i SP da un amico "veloce" e ti facevi masterizzare il CD o lo trovavi allegato alle riviste (ok, era vecchio, ma c'e' una bella differenza tra l'applicare le patch dell'ultimo mese o quelle dall'inizio dei secoli in caso di reinstallazione), adesso, se non sbaglio, non si puo' piu' (non uso molto M$...) e chi e' lento non riesce e rimane non patch-ato.BELLISSIMO!Saluti...................Enrico (linux)
  • Anonimo scrive:
    Sono un newbie....
    ma uso un Mac ;) :) Mai provato il filtro junk di Mail su OSX? No? Ahiahiahiahiahi....... :)Mai provato cosa significa fregarsene di antivirus e Firewall? No? Ahiahiahiahiahi....... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un newbie....
      - Scritto da: Anonimo
      ma uso un Mac ;) :)

      Mai provato il filtro junk di Mail su OSX?
      No? Ahiahiahiahiahi....... :)
      Mai provato cosa significa fregarsene di
      antivirus e Firewall? No?
      Ahiahiahiahiahi....... :)Mai usato una macchina con parecchio software ed hardware a disposizione che non sia proprietaria e costosa come quei cassoni della Apple? No? Ahiahaihahiaihahiaih.A proposito di firewall e antivirus: gli attacchi li subiscono per primi proprio quelli come te, che pensano di essere invulnerabili. Quanto ai virus: avendo il mac la stessa diffusione che hanno i diamanti da mezzo chilo, non vedo a chi possa interessare infettarlo. Mai provato ad usare il cervello prima di dire frescacce? Ahiahaiahahaiahiahi :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono un newbie....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma uso un Mac ;) :)



        Mai provato il filtro junk di Mail su
        OSX?

        No? Ahiahiahiahiahi....... :)

        Mai provato cosa significa fregarsene di

        antivirus e Firewall? No?

        Ahiahiahiahiahi....... :)


        Mai usato una macchina con parecchio
        software ed hardware a disposizione che non
        sia proprietaria e costosa come quei cassoni
        della Apple? No? Ahiahaihahiaihahiaih.

        A proposito di firewall e antivirus: gli
        attacchi li subiscono per primi proprio
        quelli come te, che pensano di essere
        invulnerabili. Quanto ai virus: avendo il
        mac la stessa diffusione che hanno i
        diamanti da mezzo chilo, non vedo a chi
        possa interessare infettarlo. Mai provato ad
        usare il cervello prima di dire frescacce?
        Ahiahaiahahaiahiahi :DAmmazza le frescacce che sei riuscito a infilare in un solo post, visto che devi soffrire, almeno soffri in silenzio!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un newbie....
      - Scritto da: Anonimo
      ma uso un Mac ;) :)

      Mai provato cosa significa fregarsene di
      antivirus e Firewall? No?
      Ahiahiahiahiahi....... :)si, la mia slackware che funziona da router, filtra tuttttti i pacchetti che non mi piacciono e l'antivirus m scansiona tutto quello che passa per la porta 110 :Deh si, sto scrivendo da un windows che non ha ne firewall ne antivirus.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono un newbie....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma uso un Mac ;) :)



        Mai provato cosa significa fregarsene di

        antivirus e Firewall? No?

        Ahiahiahiahiahi....... :)

        si, la mia slackware che funziona da router,
        filtra tuttttti i pacchetti che non mi
        piacciono e l'antivirus m scansiona tutto
        quello che passa per la porta 110 :D

        eh si, sto scrivendo da un windows che non
        ha ne firewall ne antivirus.

        ByeAHAHAHAHAHAHA....per usare UN computer devi averne accesi DUE!!!!!!!!!! Ah comicoooooooo!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono un newbie....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ma uso un Mac ;) :)





          Mai provato cosa significa
          fregarsene di


          antivirus e Firewall? No?


          Ahiahiahiahiahi....... :)



          si, la mia slackware che funziona da
          router,

          filtra tuttttti i pacchetti che non mi

          piacciono e l'antivirus m scansiona
          tutto

          quello che passa per la porta 110 :D



          eh si, sto scrivendo da un windows che
          non

          ha ne firewall ne antivirus.



          Bye



          AHAHAHAHAHAHA....per usare UN computer devi
          averne accesi DUE!!!!!!!!!! Ah
          comicoooooooo!!!!non non hai capito un cazzo :Dho una lan con quattro pc e uno funziona da router... sceglia!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Giusto!
    Hai aperto sul tuo pc la porta ftp di un qualsivoglia virus? Fuori!Hai sul tuo pc aperta la port 31337? O qualsiasi altra porta di un trojan? Fuori! ( se poi fai il cazzone aprendola solo per farci cascare i lamers, caxxi tuoi... ).A dire il vero bisognerebbe scollegare anche quei pc che hanno un WinXP/2k non patchato ( la porta 445 è comunque un rischio, ad esempio...), ma in questo caso non è possibile sapere se sono state installate le decine di patch di sicurezza di Windows...Certo, poi li voglio vedere ad implementare una situazione del genere...
    • shevathas scrive:
      Re: Giusto!
      - Scritto da: Anonimo
      gia e quando lo staccano quello si
      riconnette con un altro indirizzo IPPotrebbero bannare temporaneamente il numero di telefono, se gli ISP rilevano traffico anomalo, magari inciando un'avviso prima della disconnessione.resta però da stabilire se gli ISP possano monitorare il tuo traffico alla ricerca di traffico anomalo
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto!


      la vedo nera, il port scannig è
      illegale, Leggiti il codice penale. Non c'è alcun riferimento per il quale il portscanning risulti illegale. Ovvio che sul codice non c'è scritto "il portscanning è illegale", però intendo dire che non c'è nessun articolo in cui si dice che controllando i servizi che può offrire un determinato computer connesso ad internet si commette un illecito.Le pene ci sono per interruzione di servizio, detenzione e divulgazione di password, software o altre cose dedite ad interrompere o creare un ingiusto profitto con altrui danno.E basta.Comunque se trovi qualcosa fammi sapere, che è interessante.
      • shevathas scrive:
        Re: Giusto!
        Sulla questione è dibattuto a lungo, nelle liste e nei newsgroup legati al diritto dell'informatica se fare portscanning fosse lecito.Più o meno è in una zona grigia, ovvero il portscanning non è un'atto illegale di per se, ma diciamo che è un'azione fortemente sospetta, questo il semplice port scanning, cioè il vedere semplicemente quali porte siano aperte.Se poi per identificare le funzioni delle porte aperte sono trojan o altri programmi ti devi connettere alla porta rischi di cascare nel reato di violazione di domicilio informatico, e qui c'è un sacco di materiale per gli esperti di diritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto!
      Mah... io ho idea che tanti di voi dovrebbero connettere il cervello prima di scrivere certe cose... :@Certo spam, virus, dialer e company dan fastidio anche a me, ma disconnettere un utente perché non sa patchare un sistema operativo o chiudere le porte del proprio pc mi sembra una gran c.....Giorgio
  • Anonimo scrive:
    Niubbacci...
    speriamo la proposta passi. tremate niubbacci ah ah!
    • Anonimo scrive:
      Re: Niubbacci...
      tu non sei mai stato un niubbo?o sei uno nato gia' imparato? :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Niubbacci...
        Probabilmente lo sono ancora :D volevo solo creare scompiglio, ma non sono un troll professionista, ho molto da imparare nel campo
      • Mechano scrive:
        Re: Niubbacci...
        - Scritto da: Anonimo
        tu non sei mai stato un niubbo?

        o sei uno nato gia' imparato? :)C'e' differenza tra il significato di newbie oggi e una decina di anni fa.Soprattutto alcuni anni fa il newbie era consapevole della sua condizione e faceva 2 cose, studiava per uscire da tale condizione e non rompeva i maroni quasi a nessuno.Oggi i newbie non sanno di esserlo, e se glielo dici sono perfino infastiditi da cio'.Molto lo dobiamo a Winzozz che ha fatto credere a questi individui di essere dei perfetti informatici...--Ciao. Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Niubbacci...
          - Scritto da: Mechano

          Molto lo dobiamo a Winzozz che ha fatto
          credere a questi individui di essere dei
          perfetti informatici...Direi che la causa è di Linzozzz, vero trollone dei mei stivali? (troll)
Chiudi i commenti