Microsoft: disinstallate Netscape 8

L'azienda conferma che l'installazione dell'ultimo browser Netscape provoca non pochi problemi al motore di rendering di Internet Explorer


Redmond (USA) – Ha suscitato una notevole attenzione l’annuncio di un software manager di Microsoft secondo cui l’installazione di Netscape 8 provoca un problema importante nel rendering di Internet Explorer quando si trova a gestire funzionalità XML.

In un post pubblicato sul “Microsoft Internet Explorer Weblog”, Dave Massy spiega: “Confermiamo un problema che ha iniziato ad essere riportato su forum e newsgroup, che sorge subito dopo aver installato Netscape 8, quando le capacità di rendering XML di IE vengono disabilitate”.

“Questo – spiega Massy – significa che se si usa Internet Explorer per aprire un file XML, come ad esempio un feed RSS o un file XML con applicato XLST, anziché visualizzare i dati richiesti si visualizza una pagina bianca”.

Lo stesso Massy ha pubblicato un workaround per aggirare il problema sul quale comunque Microsoft ha sottolineato che sta lavorando con Netscape , alle prese con un nuovo problema del proprio giovane browser, già patchato a poche ore dal debutto:

1. Disinstallare Netscape 8
2. Avvio->Esegui
– inserire “run regedit”
– dare invio
– navigare nel registro alla chiave:
HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftInternet ExplorerPluginsExtension
– selezionare il nodo denominato “xml” e cancellare
– riavviare Internet Explorer

“Purtroppo – conclude Massy – se Netscape 8 rimane installato, la chiave di registro viene continuamente riscritta, quindi è un passaggio essenziale se si vogliono abilitare contenuti XML in IE”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La CPU non incide
    Ormai su un moderno portatile la CPU non e' molto importante sui consumi.Le stesse tecnologie costruttive devono essere utilizzate su tutto il chipset e anche la memoria. Perche' ormai tutto sta salendo di frequenza, e dopo la CPU il maggiore consumo spetta alle nuove GPU e quindi al bus della memoria e relativi moduli, specie le nuove DDR2 a 533Mhz.Poi non parliamo dei display sempre piu' grandi e con risoluzioni altissime, come i widescreen da oltre 1600 pixel orizzontali.Un processore del livello di un Pentium M a 1.3Ghz e' piu' che sufficiente per ogni compito d'ufficio e utilizzo non ludico del portatile.Anzi anche un PentiumIII a 1,2Ghz e' piu' che adeguato.Comunque se questa CPU consuemra' davvero solo 7w ed una potenza paragonabile almeno a quella di un Celeron M, sara' comunque una gran bella CPU.
    • avvelenato scrive:
      Re: La CPU non incide
      - Scritto da: Anonimo
      Ormai su un moderno portatile la CPU non e' molto
      importante sui consumi.

      Le stesse tecnologie costruttive devono essere
      utilizzate su tutto il chipset e anche la
      memoria. Perche' ormai tutto sta salendo di
      frequenza, e dopo la CPU il maggiore consumo
      spetta alle nuove GPU e quindi al bus della
      memoria e relativi moduli, specie le nuove DDR2 a
      533Mhz.
      veramente le ddr2 consumano meno delle ddr (il vantaggio più evidente, infatti sono state utilizzate subito nei portatili intel)
      Poi non parliamo dei display sempre piu' grandi e
      con risoluzioni altissime, come i widescreen da
      oltre 1600 pixel orizzontali.
      arriveranno gli OLED.
      Un processore del livello di un Pentium M a
      1.3Ghz e' piu' che sufficiente per ogni compito
      d'ufficio e utilizzo non ludico del portatile.
      Anzi anche un PentiumIII a 1,2Ghz e' piu' che
      adeguato.
      ma anche ludico, volendo... oh io giocavo a duke nukem 3d con un 486 dx :D e mi divertivo alla grandenon facciamoci marionettare dai vari CEO che ci vorrebbero far credere sia necessaria una spesa di milioni per giocare :)
      Comunque se questa CPU consuemra' davvero solo 7w
      ed una potenza paragonabile almeno a quella di un
      Celeron M, sara' comunque una gran bella CPU.
      se solo sarà disponibile a prezzi proporzionali alle prestazioni, e se sarà distribuita anche su schede mini e nano itx, sarò il primo ad acquistarne una. :)
  • Shu scrive:
    La cache...
    ... da 2 Mb e` l'unica cosa che rende veloce un Pentium M.Il VIA puo` anche essere veloce nei calcoli, ma il collo di bottiglia, oggi, e` nell'accesso alla memoria.L'Intel si e` inventata l'HyperThreading e la cache da 2 Mb per risolverlo. La VIA non usa nessuna delle due, quindi anche se il core e` piu` veloce nei benchmark, nelle applicazioni normali restera` parecchio indietro.Certo, se riescono a infilare almeno 2 Mb di cache nei notebook che commercializzeranno con questo processore, potrebbe veramente dare del filo da torcere a Intel, ma visto che costerebbe quasi uguale, se non di piu`, sono sicuro che praticamente nessun produttore si prendera` la briga di usare la versione piu` costosa.Tanto i benchmark direbbero che e` comunque allo stesso livello...Bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: La cache...

      L'Intel si e` inventata l'HyperThreading e la
      cache da 2 Mb per risolverlo. La VIA non usa
      nessuna delle due, quindi anche se il core e`
      piu` veloce nei benchmark, nelle applicazioni
      normali restera` parecchio indietro.Che io sappia l'HT è implementato solo sui P4, anche mobili, non sui P-M.La cache a prescindere dall'HT è utile per certi tipi di calcolo, dove devi avere accesso rapido ad un volume ridotto di informazioni che vengono appunto stoccate nella cache, più questa è grande, in più situazioni di calcolo il processore lavorerà in questa maniera senza dover prendere le informazioni dalla più lenta ram.In quelle operazioni una macchina con poca cache sarà sempre svantaggiata perchè parte delle informazioni non troverà posto nella cache e sarà da prelevare dalla ram.Per i benchmark, beh, è proprio così, l'unico benchmark attendibile per un dato sw cpu-hungry (inteso come sw di una certa complessità) è esclusivamente provarlo ;)
      • Shu scrive:
        Re: La cache...
        - Scritto da: Anonimo
        Che io sappia l'HT è implementato solo sui P4,
        anche mobili, non sui P-M.Lo so, ma e` una delle due tecnologie che la Intel si e` inventata per ridurre le rogne degli stati di attesa di accesso alla RAM, che e` la cosa che piu` rallenta un processore moderno (a parte la swap).HT viene infatti usato (solitamente) a livello server, dove la RAM non e` un problema, e la swap si usa poco/niente. Sulle stesse macchine mettono anche 2 o 4 Mb di cache.Su un portatile, HT e` meno utile, quindi nel P-M, anche per risparmiare, non l'hanno messo.
        La cache a prescindere dall'HT è utile per certi
        tipi di calcolo, dove devi avere accesso rapido
        ad un volume ridotto di informazioni che vengono
        appunto stoccate nella cache, più questa è
        grande, in più situazioni di calcolo il
        processore lavorerà in questa maniera senza dover
        prendere le informazioni dalla più lenta ram.So a cosa serve la cache. :)Quello che non consideri, probabilmente, e` che nei PC moderni non gira praticamente mai un singolo programma, ma solitamente ce ne sono almeno 4-5 in foreground, e almeno una ventina in background.Se ognuno di loro usa 20 Kb di cache (valore ipotetico medio), ti servono 500 Kb di cache per mantenere i loro dati velocemente accessibili alla CPU.Noti subito che per un uso normale 128 Kb di cache non bastano, e ti serve 1 Mb (guarda caso quello che usano i P-M di prima generazione).Vorrei solo ricordare, a margine, che l'accesso a un dato in cache L1, oggi, costa circa 1-2 cicli di clock, in cache L2 dai 2 ai 4 cicli di clock. In RAM siamo sui 6-10 cicli di clock.Bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: La cache...
      - Scritto da: Shu
      ... da 2 Mb e` l'unica cosa che rende veloce un
      Pentium M.

      Il VIA puo` anche essere veloce nei calcoli, ma
      il collo di bottiglia, oggi, e` nell'accesso alla
      memoria.

      L'Intel si e` inventata l'HyperThreading e la
      cache da 2 Mb per risolverlo. La VIA non usa
      nessuna delle due, quindi anche se il core e`
      piu` veloce nei benchmark, nelle applicazioni
      normali restera` parecchio indietro.

      Certo, se riescono a infilare almeno 2 Mb di
      cache nei notebook che commercializzeranno con
      questo processore, potrebbe veramente dare del
      filo da torcere a Intel, ma visto che costerebbe
      quasi uguale, se non di piu`, sono sicuro che
      praticamente nessun produttore si prendera` la
      briga di usare la versione piu` costosa.

      Tanto i benchmark direbbero che e` comunque allo
      stesso livello...

      Bye.Prima di tutto chi ti ha detto che la cache è l'unica cosa che rende veloce il penitum M??? non ho mai sentito una castroneria piu grossa! i primi pentium M caso strano hanno solo 1mb di cache di secondo livello e non sono molto distaccati dai nuovi dothan con 2mb.Il vero collo di bottiglia dei processori VIA è il calcolo a virgola mobile infatti la sua unità è sempre stata piu lente e inefficace rispetto a INTEL AMD, infatti nei primi C3 addirittura viaggiava a metà velocità rispetto alla CPU.e poi per finire a parte che non esiste nessun bench se non quello di via e poi secondo me sarà strano che sia veloce quanto un pentium M.Informati prima di scrivere queste cose. non ne ha azzeccata una.
      • Anonimo scrive:
        Re: La cache...
        - Scritto da: Anonimo
        Il vero collo di bottiglia dei processori VIA è
        il calcolo a virgola mobile infatti la sua unità
        è sempre stata piu lente e inefficace rispetto a
        INTEL AMD, infatti nei primi C3 addirittura
        viaggiava a metà velocità rispetto alla CPU.
        e poi per finire a parte che non esiste nessun
        bench se non quello di via e poi secondo me sarà
        strano che sia veloce quanto un pentium M.Mi scusi buon uomo, ma quale applicazione oggi usa piu' l'FPU?
      • Shu scrive:
        Re: La cache...
        - Scritto da: Anonimo
        Prima di tutto chi ti ha detto che la cache è
        l'unica cosa che rende veloce il penitum M??? non
        ho mai sentito una castroneria piu grossa! Le cose che rendono veloce in P-M sono la cache di 1 o 2 Mb e la pipeline piu` corta del P4.E lo rendono veloce nei casi pratici piu` comuni, ma nei benchmark che misurano la potenza della CPU, rimane indietro, e rimane indietro anche nei calcoli con grosse basi di dati.Te lo dico per esperienza. Ho un Athlon 2.6 GHz come desktop e un Centrino 1.4 come notebook.Finche` uso il PC per usi normali (navigazione, lettura mail, playing e encoding di mp3) il P-M ha piu` o meno le stesse prestazioni dell'Athlon.Quando compilo il kernel (operazione che usa tabelle hash di qualche Mb di dimensione), il P-M ci mette quasi esattamente il doppio dell'Athlon, semplicemente perche` le tabelle non stanno nella cache, quindi rallenta esattamente come l'altro.Il vero vantaggio del P-M e` il bassissimo consumo. Vantaggio che stanno facendo di tutto per perdere coi nuovi modelli, IMO.
        i primi pentium M caso strano hanno solo 1mb di
        cache di secondo livello e non sono molto
        distaccati dai nuovi dothan con 2mb.Con cosa li hai provati? Programmi normali o i soliti benchmark? E i benchmark ti permettevano di abilitare/disabilitare la cache? O ti permettevano di scegliere l'insieme (e le sue dimensioni) dei dati su cui lavorare?Prova a fare un benchmark che utilizzi 1.5 Mb di dati e accesso casuale agli stessi, e i Dothan con 2 Mb di cache saranno enormemente piu` veloci dei processori con 1 Mb di cache.In questo caso, poi, stiamo parlando di una differenza tra 128 Kb e 1-2 Mb. E` enorme.Qualsiasi progettista hardware ti direbbe che una cosa del genere puo` segare le prestazioni anche dell'80%
        Il vero collo di bottiglia dei processori VIA è
        il calcolo a virgola mobile infatti la sua unità
        è sempre stata piu lente e inefficace rispetto a
        INTEL AMD, infatti nei primi C3 addirittura
        viaggiava a metà velocità rispetto alla CPU.Il calcolo in virgola mobile lo usi solo per alcune cose (vedi altre risposte). Quello che usi piu` spesso e` il calcolo intero. Infatti quando progettano CPU, guarda caso, mettono 2 o 3 unita` intere e 1 in FP (e poi 1 o 2 per MMX e SSE)
        e poi per finire a parte che non esiste nessun
        bench se non quello di via e poi secondo me sarà
        strano che sia veloce quanto un pentium M.
        Informati prima di scrivere queste cose. non ne
        ha azzeccata una.Metti uan cache di 2 Mb a un Athlon, e vedi come lascia indietro i P4. Solo che costerebbe di piu`, quindi economicamente non e` conveniente.Siccome regna il marketing, e` piu` importante dire "Processore 3000+" che dire "Processore a 1.8 GHz con 2 Mb di cache", anche se il secondo sarebbe piu` veloce del primo.
    • Anonimo scrive:
      Re: La cache...
      - Scritto da: Shu
      ... da 2 Mb e` l'unica cosa che rende veloce un
      Pentium M.

      Il VIA puo` anche essere veloce nei calcoli, ma
      il collo di bottiglia, oggi, e` nell'accesso alla
      memoria.

      L'Intel si e` inventata l'HyperThreading e la
      cache da 2 Mb per risolverlo. La VIA non usa
      nessuna delle due, quindi anche se il core e`
      piu` veloce nei benchmark, nelle applicazioni
      normali restera` parecchio indietro.

      Certo, se riescono a infilare almeno 2 Mb di
      cache nei notebook che commercializzeranno con
      questo processore, potrebbe veramente dare del
      filo da torcere a Intel, ma visto che costerebbe
      quasi uguale, se non di piu`, sono sicuro che
      praticamente nessun produttore si prendera` la
      briga di usare la versione piu` costosa.

      Tanto i benchmark direbbero che e` comunque allo
      stesso livello...

      Bye.Che castronerie. Sarebbe meglio studiarsi un pò meglio la lezione, prima di fare commenti abbastanza criticabili.Per dimostrarlo, basta vedere il caso del Duron: un ottimo processore con pochissima cache, ma che, funzionante al clock di 1800 Mhz con bus 133/266, dava la paga ai pentium4 con bus 100/400 di prima generazione senza alcuna difficoltà ....Se Via ha un bus a 200/800 Mhz e ha congegnato una buona struttura della CPU stessa, otterrà un buon processore. Speriamo solo lo distribuisca anche al pubblico .....
      • Anonimo scrive:
        Re: La cache...
        L'ideale sarebbe arrivare a mettere magari anche solo il modello a 1.5 GHz in un box sotto la TV senza ventole che non disturbi la buona visone in TV
      • Shu scrive:
        Re: La cache...
        - Scritto da: Anonimo
        Che castronerie. Sarebbe meglio studiarsi un pò
        meglio la lezione, prima di fare commenti
        abbastanza criticabili.Hai ragione. Bisogna studiare meglio.
        Per dimostrarlo, basta vedere il caso del Duron:
        un ottimo processore con pochissima cache, ma
        che, funzionante al clock di 1800 Mhz con bus
        133/266, dava la paga ai pentium4 con bus 100/400
        di prima generazione senza alcuna difficoltà ....Il Duron accedeva alla memoria con bus a 32 bit a 133 MHz, quindi spostava 500 Mb/sec (e rotti).Il P4 con RIMM accedeva a 400 Mhz, ma con bus a 8 bit, quindi 400 Mb/sec.Oltretutto, il Duron usava una pipeline a (vado a memoria) 5-6 stadi. Il P4 era innovativo perche` usava (sempre a memoria) 12 stadi.In un periodo in cui tutti i compilatori ottimizzavano per 5-6 stadi di pipeline, il P4 passava piu` tempo in pipeline-trashing che a elaborare.Ancora oggi i compilatori se ne fregano della pipeline del P4, a meno che non compili solo per P4.Quindi, oggi, gli unici che possono sfruttare al massimo un P4 sono gli utilizzatori di Linux e di software opensource in generale, che sanno come ottimizzare la compilazione del software e se lo ricompilano.Questo perche` un pincopallo qualsiasi che vuole distribuire il suo software closed lo compilera` per Pentium, in modo che funzioni anche su AMD e VIA, non distribuira` certo 4 versioni diverse del software per avere il 15% di prestazioni in piu` su una certa macchina...
        Se Via ha un bus a 200/800 Mhz e ha congegnato
        una buona struttura della CPU stessa, otterrà un
        buon processore. Speriamo solo lo distribuisca
        anche al pubblico .....VIA fa dei buoni processori dal punto di vista dei consumi e del riscaldamento. Spero che continuino cosi` e che riescano a far capire al mercato che nel 90% dei casi (giochi esclusi) e` piu` importante questo che non le prestazioni pure.Sembra che lo stiano facendo. E secondo me, con una buona cache, possono riuscire ad arrivare vicini alle prestazioni di AMD (per le CPU a basso consumo), se non addirittura dei P-M.
    • s0r4 scrive:
      Re: La cache...
      io ho avuto modo di provare per qualche giorno un portatile della ECS da circa 500euro con processore C3 a 1GHz 256Mb di ram etc...Insomma una cosa super economica, ma abbastanza performante per chi usa il computer per cose normali come navigare in internet, usare office, mandare email, ascoltare musica o vedere film etc...Siamo tutti daccordo sul fatto che per giocare ad un gioco da quake3 in su, o per comprimere un film in divx ci vuole altro.Mettiamoci daccordo però sul fatto che la maggior parte degli utenti pc se ne frega di certe cose o nemmeno sa che si possono fare.La versione ad 1GHz non è male, la nuova versione a 1,5Ghz sarà molto più performante, riscalderà di meno e non necessiterà di raffreddamento attivo (si dice).Vi rendete conto che questo significa un mediacenter buono silenziosissimo e compatto?
      • s0r4 scrive:
        Re: La cache...
        Ah! dimenticavo di dire che il modello ad 1Ghz ha molto meno cache del nuovo C7il concetto del mio post precedente è che non è necessario avere cache mastodontiche per avere buone prestazioni
        • Anonimo scrive:
          Re: La cache...
          - Scritto da: s0r4
          il concetto del mio post precedente è che non è
          necessario avere cache mastodontiche per avere
          buone prestazioniSe consideri le prestazioni del c3 buone prestazioni puoi solo stare zitto
          • Anonimo scrive:
            Re: La cache...
            - Scritto da: Anonimo
            Se consideri le prestazioni del c3 buone
            prestazioni puoi solo stare zittoLa miseria che pomposo cialtrone.
          • Anonimo scrive:
            Re: La cache...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: s0r4

            il concetto del mio post precedente è che non è

            necessario avere cache mastodontiche per avere

            buone prestazioni

            Se consideri le prestazioni del c3 buone
            prestazioni puoi solo stare zittoEcco un altro che viaggia con il cervello spento e la bocca accesa.......
  • Anonimo scrive:
    Mi ricordano qualcuno.....
    Ah ,si http://www.elma.it/cpu/6x86mx.htmil processore Cyrix della IBM ...................Ma voi che dite ce la farà la VIA ? 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricordano qualcuno.....
      - Scritto da: Anonimo
      il processore Cyrix della IBM ...................Non mi sembra fosse una belva proprio, e sono stati ridicolizzati per via del PR che oggi purtroppo è imposto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricordano qualcuno.....
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        il processore Cyrix della IBM
        ...................

        Non mi sembra fosse una belva proprio, e sono
        stati ridicolizzati per via del PR che oggi
        purtroppo è imposto...Forse, però, al pari di altri concorrenti di intel ormai scomparsi o assorbiti da altri, hanno innovato introducendo nelle CPU x86 innovazioni che in seguito ha adottato anche intel.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi ricordano qualcuno.....
          - Scritto da: Anonimo
          Forse, però, al pari di altri concorrenti di
          intel ormai scomparsi o assorbiti da altri, hanno
          innovato introducendo nelle CPU x86 innovazioni
          che in seguito ha adottato anche intel.Allora tutta la riconoscenza, ma io non ho soldi da buttare in beneficienza alle aziende, devo prendere solo il prodotto migliore come rapporto spesa che posso affrontare / prestazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricordano qualcuno.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Forse, però, al pari di altri concorrenti di

            intel ormai scomparsi o assorbiti da altri,
            hanno

            innovato introducendo nelle CPU x86 innovazioni

            che in seguito ha adottato anche intel.

            Allora tutta la riconoscenza, ma io non ho soldi
            da buttare in beneficienza alle aziende, devo
            prendere solo il prodotto migliore come rapporto
            spesa che posso affrontare / prestazioni.
            Basta che poi non ti lamenti quando le aziende fanno lo stesso ragionamento che fai tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricordano qualcuno.....
            - Scritto da: Anonimo

            Allora tutta la riconoscenza, ma io non ho soldi

            da buttare in beneficienza alle aziende, devo

            prendere solo il prodotto migliore come rapporto

            spesa che posso affrontare / prestazioni.


            Basta che poi non ti lamenti quando le aziende
            fanno lo stesso ragionamento che fai tu.A questo punto in teoria ci dovrebbe essere la concorrenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi ricordano qualcuno.....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Forse, però, al pari di altri concorrenti di

            intel ormai scomparsi o assorbiti da altri,
            hanno

            innovato introducendo nelle CPU x86 innovazioni

            che in seguito ha adottato anche intel.

            Allora tutta la riconoscenza, ma io non ho soldi
            da buttare in beneficienza alle aziende, devo
            prendere solo il prodotto migliore come rapporto
            spesa che posso affrontare / prestazioni.Sacrosanto, per fortuna AMD ha tenuto duro e abbiamo ancora un po' di scelta, comunque nei mercati meno ricchi VIA se la cava alla grande anche col C3 e se mi servisse una CPU economica non snobberei il C7, valuterei se offre quel che mi serve a un prezzo concorrenziale.Comunque era solo per dire che intel non mi impressiona quando se ne esce con la formula dell'acqua calda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricordano qualcuno.....
      A mio parere sì, VIA è un'azienda sana ed attualmente è leader nel mercato ITX....d'accordo, in italia vende poco, ma nel resto del mondo un pò vende.Io ho un mini-itx, lo usa mia moglie per accedere ad internet. Cdrto non può fare di più, ma se fosse possibile avere un pc così piccolo con la potenza di un Pentium M ci afrei un pensierino....
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricordano qualcuno.....

      il processore Cyrix della IBM ...................
      Evidentemente non conosci la storia.Anzitutto IBM non c'entra niente (ha solo venduto i Cyrix per un periodo). La Cyrix era l'unica che aveva tentato di competere con Intel ed AMD, però faceva processori troppo poco potenti e, prima che fallisse completamente, è stata acquisita da VIA (guarda caso).Il processore che citi 6x86MX è stato effettivamente il primo processore dai bassi consumi inventato per il mercato domestico e VIA (che a mio avviso non sta sbagliando strategia) sta puntando proprio su questa caratteristica, più che sulla potenza di calcolo.Marco Radossevich
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricordano qualcuno.....
        - Scritto da: Anonimo

        il processore Cyrix della IBM
        ...................


        Evidentemente non conosci la storia.

        Anzitutto IBM non c'entra niente (ha solo venduto
        i Cyrix per un periodo). La Cyrix era l'unica che
        aveva tentato di competere con Intel ed AMD, però
        faceva processori troppo poco potenti e, prima
        che fallisse completamente, è stata acquisita da
        VIA (guarda caso).
        Il processore che citi 6x86MX è stato
        effettivamente il primo processore dai bassi
        consumi inventato per il mercato domestico e VIA
        (che a mio avviso non sta sbagliando strategia)
        sta puntando proprio su questa caratteristica,
        più che sulla potenza di calcolo.

        Marco Radossevichbeata ignoranza. ma perchè non ti informi prima di sentenziare??? prima di tutto IBM non ha solo venduto i cyrix ma ne è stata sempre il costruttore fisico e lo è ancora attualmente. poi IBM ha creato e venduto i Cyrix infatti c'era il suo marchio bello grosso stampato sopra! poi vedendo che non era un processore che vendeva, ha venduto il suo reparto processori x86 Cyrix appunto.IBM attualmente produce un sacco di processori e altri chip per conto di altri. tra i sui clienti ci sono non solo VIA, ma anche apple, amd e altri ma secondo te i processori che ci sono nel mac chi li produce??? la tecnologia che permette agli athlon 64 di avere una resa cosi buona il SOI silicon on Insulator di chi è? IBM
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricordano qualcuno.....

        Anzitutto IBM non c'entra niente (ha solo venduto
        i Cyrix per un periodo). La Cyrix era l'unica che
        aveva tentato di competere con Intel ed AMD, però
        faceva processori troppo poco potenti e, prima
        che fallisse completamente, è stata acquisita da
        VIA (guarda caso).Sbagliato: esisteva anceh un quarto player ancora più di nicchia. Si chiamava IDT e produceva un chip chiamato WinChip C6 (C6 ti dice nulla?).Questa casa è stata fondata gurda un po' da un signore che aveva progettato un chip a basso consumo dovuto a un die molto piccolo e con un set x86 compatibile e relativamente "furbo".Solo che l'IBM non ne voleva sapere, e il tizio ha fatto la sua azienda, che poi è stata comprata da VIA come i progeti della Cyrix.
        Il processore che citi 6x86MX è stato
        effettivamente il primo processore dai bassi
        consumi inventato per il mercato domestico e VIA
        (che a mio avviso non sta sbagliando strategia)
        sta puntando proprio su questa caratteristica,
        più che sulla potenza di calcolo.A dire il vero il 6x86MX comunque era caldo e la tecnologia a basso consumo credo derivi proprio dal WinChip più che dal Cyrixhttp://www.findarticles.com/p/articles/mi_m0EKF/is_32_45/ai_55606080
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricordano qualcuno.....
      - Scritto da: Anonimo
      Ah ,si
      http://www.elma.it/cpu/6x86mx.htm
      il processore Cyrix della IBM ...................
      Ma voi che dite ce la farà la VIA ? 8)Ma il Via C3 e' proprio l'erede di quel 6x86MX.Purtroppo erano CPU poco potenti a confronto con Intel e anche AMD, ma costavano tanto poco e comunque erano stabili e funzionavano bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricordano qualcuno.....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ah ,si

        http://www.elma.it/cpu/6x86mx.htm

        il processore Cyrix della IBM
        ...................

        Ma voi che dite ce la farà la VIA ? 8)

        Ma il Via C3 e' proprio l'erede di quel 6x86MX.
        Purtroppo erano CPU poco potenti a confronto con
        Intel e anche AMD, ma costavano tanto poco e
        comunque erano stabili e funzionavano bene.Ne avevo uno a 133Mhz e un PR dichiarato di 166.Nelle applicazioni tipo office secondo me andava quasi quanto un Pentium1 a 200Mhz non MMX, ma in virgola mobile era una vera tragedia, ai livelli di un 486.
Chiudi i commenti