Microsoft: ecco quanto costa .NET

Il colosso di Redmond svela i prezzi alle aziende dei Web service di .NET e presenta la versione Compact di .NET per WinCE
Il colosso di Redmond svela i prezzi alle aziende dei Web service di .NET e presenta la versione Compact di .NET per WinCE


Redmond (USA) – Microsoft ha svelato quanto intende far pagare a quelle aziende che prossimamente vorranno avvalersi delle applicazioni Internet legate all’offerta .NET My Services, quella piattaforma (formalmente conosciuta come HailStorm ), che mira a divenire, per gli utenti, una via d’accesso privilegiata verso il mondo dei servizi personali e dell’e-commerce.

.NET My Services, di cui Microsoft ha presentato, in anteprima tecnologica, un primo componente proprio questo mese, .NET Alerts Service , sarà proposto alle dot.com in tre diverse offerte.

“Easy”, che si rivolgerà alle applicazioni di “piccola scala” e costerà 1.000$ all’anno e 250$ per applicazione; “Standard”, quella con cui Microsoft si aspetta di raccogliere la maggioranza dei clienti, e che costerà invece 10.000$ all’anno e 1.500$ per applicazione; “Commercial” si baserà invece sulle necessità personali di ogni azienda e includerà applicazioni mission critical. Proprio per la natura di questo contratto, Microsoft non è in grado di fornire prezzi predefiniti: questi varieranno infatti in base alle esigenze proprie di ogni azienda.

I prezzi al consumatore devono invece ancora essere stabiliti e probabilmente si conosceranno soltanto il prossimo anno: per il momento il big di Redmond si è limitato a far sapere che alcuni di essi, come Passport e Notify, saranno gratuiti.

Bob Muglia, vice presidente del personal services group di Microsoft, sostiene che a partire dal prossimo anno verranno introdotti diversi servizi sia in Office che in MSN che potranno essere utilizzati solo dietro il pagamento di un abbonamento. “Questo è il settore in cui prossimamente contiamo davvero di generare introiti” ha spiegato Muglia.

Pochi giorni fa Microsoft ha poi annunciato che nella prossima versione di Windows CE, conosciuta con il nome di Talisker, integrerà una versione “pocket” di .NET: questo significa, secondo Microsoft, che gli sviluppatori potranno scrivere applicazioni per .NET ed estenderle con facilità verso i dispositivi mobili.

Microsoft ha poi spiegato come gli sviluppatori di applicazioni per la piattaforma PocketPC 2002 potranno utilizzare Visual Studio .NET, previo aggiornamento di quest’ultimo alla versione Compact di .NET, per creare applicazioni per la piattaforma Web di Microsoft.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 10 2001
Link copiato negli appunti