Microsoft: in Italia più professionisti IT

Diminuisce lo skill shortage, aumentano le professionalità IT a disposizione delle aziende in Italia. Si lavora molto sulla formazione IT ma in modo ancora insufficiente. Al centro XML e web services. Microsoft e NetConsulting


Roma – In Italia è meno difficile di un tempo per le imprese trovare le professionalità che servono per i propri progetti informatici. Ad affermarlo è Microsoft Italia, che ha presentato i risultati dell’osservatorio sull’occupazione nell’IT realizzato da NetConsulting con il patrocinio del ministero del Welfare.

Secondo Microsoft, si evidenza una riduzione del numero di posizioni scoperte per i professionisti IT, unita a una domanda di competenze informatiche più complesse e indispensabili per supportare gli investimenti delle aziende in Information Technology. Come a dire che la domanda di lavoratori specializzati trova risposta più facilmente ma cresce anche il livello di specializzazione richiesta.

“Nonostante il generale rallentamento dell’economia e il ridimensionamento di una visione estremamente euforica della new economy – ha affermato Umberto Paolucci, vicepresidente di Microsoft Corporation – non ci sono stati come in passato drastici tagli alla spesa in Information Technology, piuttosto un rallentamento dei processi di investimento da parte delle aziende e un cambio nelle risorse IT richieste. Pertanto, come emerge dall’Osservatorio, la riduzione dei livelli dello skill shortage – legata alla congiuntura economica più che ai risultati delle iniziative in corso – non deve nascondere il problema ben più consistente del gap di competenze informatiche che caratterizza attualmente l’Italia e che incide profondamente sul nostro Sistema Paese. La possibilità di disporre di risorse umane qualificate rappresenta oggi lo strumento fondamentale per l’uso strategico della tecnologia e per la competitività delle imprese”.

Stando all’analisi degli esperti, dunque, le imprese dimostrano una maggiore consapevolezza dell’importanza delle nuove tecnologie per la propria produttività e competitività.

“Se nel 2000 – afferma una nota – gran parte degli investimenti era orientata alla realizzazione di siti Web e verso il front office, come mezzo privilegiato per aumentare market share e ricavi, nel 2001 la spesa IT si è focalizzata principalmente sul sistema informativo interno. L’obiettivo è di integrare le architetture e le applicazioni di back office e front office esistenti, creare Web Service, sviluppare soluzioni per il controllo, l’analisi e la salvaguardia dei dati e delle informazioni, proteggere l’azienda da attacchi di hacker o virus”.

Conseguenza di questa mutazione è dunque la richiesta da parte delle aziende di nuove figure professionali, con competenze diverse rispetto al passato. Secondo Microsoft, se due anni fa le risorse più richieste erano professionalità come “Web Designer” o “WebMaster”, oggi le imprese richiedono professionisti che si occupino di sicurezza informatica, analisti e programmatori di applicazioni Internet aggiornati a novità come l’XML, specialisti di infrastrutture di rete, esperti di Business Intelligence e Knowledge Management.

Secondo Microsoft, nel 2001 la mancanza di professionalità qualificate rispetto alla domanda si è attestato su 85mila unità e nel 2002 la previsione è di 32.500 figure mancanti. L’Osservatorio ritiene inoltre insufficiente la spesa in formazione IT, cresciuta del 9,8 per cento nel 2001 e di un altro 10,9 per cento nei primi mesi del 2002. “Il problema dello skill gap – sostiene il rapporto – continua a generare, secondo le aziende, un ritardo sia nell’adozione di tecnologie a supporto del business, sia nella realizzazione e nella consegna dei progetti, perdendo in questo modo competitività sul mercato”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la sun molto peggio della MS
    problema aggiornando a una delle ultime versioni il nostro server catorcione unix, e ricompilando i nostri programmi all'improvviso e apparso un worning prima non presente, cerca e ricerca niente, visto i soldi cacciati per l'orrendo accrochio mandiamo la mail al supporto tecnico, dopo giorni ci arriva una risposta in cui si da la colpa a noi del malfunzionamento e come soluzione un pezzo di codice da aggiungere a un file di sistema quindi da noi mai modificato.cosa dire di più SUN MS MAC dopo che hai cacciato i soldi che ce frega, meglio la ms a sto punto sul sito ti trovi la patch la lanci e ai fatto.
    • Anonimo scrive:
      Re: la sun molto peggio della MS
      Certo che se ricompili come scrivi, capisco perche' avete dei problemi. Meglio che sistemisti come te lavorino con il "punta e clicca".*nix Forever
    • Anonimo scrive:
      Re: la sun molto peggio della MS
      Condivido a 1000.Negli ultimi 3 anni.La Sun da 70 milioni che gestisce le e-mailci ha dato di media 4 giorni di downtime all'annoper crash, con una persona che la cura come un figlio.Win2000 per il Web 0 giorni di down.E il traffico è simile nei due casi.E poi quando succede qualcosa puoi andare sul sito della MS e quasi sempre trovi il perchè del tuo problema, se vai sul quello della SUN col cavolo che trovi un aiuto.Chi dice che SUN non si pianta è solo perchè non la ha mai usata.bye
      • Anonimo scrive:
        Re: la sun molto peggio della MS
        chi dice che la SUN si pianta evidentemente non la sa usare caro amico.Gestisco 6 piattaforme con sun di tutti i tipi, dalle ultra alle enterprise 250-280-450-480-3000-3500-4500... e non si bloccano mai! ogni tanto puo' capitare che salti una cpu o una ram o una gbic... ogni tanto... ma per il resto sono inaffondabili..solaris 2.6 2.7 o 2.8 che sia..i miei colleghi che si occupano del presidio sistemistico nt invece non se la passano troppo bene..lascia stare va...
        • Anonimo scrive:
          Re: la sun molto peggio della MS
          - Scritto da: sergio
          chi dice che la SUN si pianta evidentemente
          non la sa usare caro amico.
          Gestisco 6 piattaforme con sun di tutti i
          tipi, dalle ultra alle enterprise
          250-280-450-480-3000-3500-4500... e non si
          bloccano mai! ogni tanto puo' capitare che
          salti una cpu o una ram o una gbic... ogni
          tanto... ma per il resto sono
          inaffondabili..solaris 2.6 2.7 o 2.8 che
          sia..

          i miei colleghi che si occupano del presidio
          sistemistico nt invece non se la passano
          troppo bene..

          lascia stare va...
          e grazie prova a farci un vero lavoro (crearci programmi ecc) invece di farci girare le solite cose solide che avete da mille anni e poi son c**** amari.che bello gestire accrochioni con sw vecchio come il cucu ormai che bachi ci trovi.a sto punto perche non tornate all'MVS
      • Anonimo scrive:
        Re: la sun molto peggio della MS
        ...mi ero dimenticato caro amico...http://sunsolve.sun.comper uno che gestisce tutte queste sun non conoscere questo sito... mah... risulta molto strano..senza contare i cd di sunsolve che puntualmente sun spedisce con le sue jumbo patch...giusto per precisare!
    • Anonimo scrive:
      passate a linux
      passate a linux, downtime 0 e $$$ in tasca :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: passate a linux cosi sei del tutto rovinato
        - Scritto da: rhce
        passate a linux, downtime 0 e $$$ in tasca
        :-)infatti il downtime = 0 perche non riesci neanche ha farlo partire ehehehehehehehhehe
        • Anonimo scrive:
          Re: passate a linux cosi sei del tutto rovinato
          Cosa ci sarà da ridere per uno che non riesce ad installare Linux è un mistero.- Scritto da: eheheheh


          - Scritto da: rhce

          passate a linux, downtime 0 e $$$ in tasca

          :-)

          infatti il downtime = 0 perche non riesci
          neanche ha farlo partire ehehehehehehehhehe
  • Anonimo scrive:
    copie della JVM

    Dunque la strategia di Sun si avvicina a
    quella di Microsoft, che a partire da Windows
    XP ha integrato nel proprio sistema operativo
    le fondamenta della propria piattaforma MS.NETErrore :)))E' la microsoft che ha copiato le idee originali di SUN !Ne vedremo delle belle...
  • Anonimo scrive:
    Solite mistificazioni...

    Dunque la strategia di Sun si avvicina a
    quella di Microsoft, che a partire da Windows
    XP ha integrato nel proprio sistema operativo
    le fondamenta della propria piattaforma MS.NETE' sbagliato.Nativamente Windows XP non ha il .NET Framework.Occorre scaricarselo a parte ed installarselo.Zeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite mistificazioni...
      - Scritto da: Zeross

      Dunque la strategia di Sun si avvicina a

      quella di Microsoft, che a partire da
      Windows

      XP ha integrato nel proprio sistema
      operativo

      le fondamenta della propria piattaforma
      MS.NET


      E' sbagliato.
      Nativamente Windows XP non ha il .NET
      Framework.
      Occorre scaricarselo a parte ed
      installarselo.


      Zerossdi che parlate?ancora di microzoz?c'è ancora?mah!
      • Anonimo scrive:
        Re: Solite mistificazioni...
        Solo perché non ha fatto in tempo a mettercelo... Aspetta la prossima versione di Windows... ;-)- Scritto da: rincoX3


        - Scritto da: Zeross


        Dunque la strategia di Sun si avvicina a


        quella di Microsoft, che a partire da

        Windows


        XP ha integrato nel proprio sistema

        operativo


        le fondamenta della propria piattaforma

        MS.NET





        E' sbagliato.

        Nativamente Windows XP non ha il .NET

        Framework.

        Occorre scaricarselo a parte ed

        installarselo.





        Zeross

        di che parlate?
        ancora di microzoz?
        c'è ancora?
        mah!
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite mistificazioni...
      Invece è vero: tutte le versioni di xp rilasciate dopo il framework definitivo l'hanno già integrato di default.- Scritto da: Zeross

      Dunque la strategia di Sun si avvicina a

      quella di Microsoft, che a partire da
      Windows

      XP ha integrato nel proprio sistema
      operativo

      le fondamenta della propria piattaforma
      MS.NET


      E' sbagliato.
      Nativamente Windows XP non ha il .NET
      Framework.
      Occorre scaricarselo a parte ed
      installarselo.


      Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Solite mistificazioni...
        - Scritto da: Andrea
        Invece è vero: tutte le versioni di xp
        rilasciate dopo il framework definitivo
        l'hanno già integrato di default.Falso, non è stata rilasciata nessuna nuova versione di Windows XP. Quella che trovi in negozio o preinstallata è sempre la versione 5.01.2600.Per ora lo integrano solo le versioni beta di Windows.NET.Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Solite mistificazioni...
          Già peccato che Windows.NET è la versione server di Windows XP... senza contare che anche in WinXP Pro si trovano integrati alcuni elementi di .NET: basti vedere Windows Messenger.- Scritto da: Zeross
          - Scritto da: Andrea

          Invece è vero: tutte le versioni di xp

          rilasciate dopo il framework definitivo

          l'hanno già integrato di default.


          Falso, non è stata rilasciata nessuna nuova
          versione di Windows XP. Quella che trovi in
          negozio o preinstallata è sempre la versione
          5.01.2600.

          Per ora lo integrano solo le versioni beta
          di Windows.NET.


          Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Solite mistificazioni...
          Non cambia il numero di build:ho consegnato degli hp e-pc con winXppreinstallato e il framework già c'era
          • Anonimo scrive:
            Re: Solite mistificazioni...
            - Scritto da: Andrea
            Non cambia il numero di build:
            ho consegnato degli hp e-pc con winXp
            preinstallato e il framework già c'eraQualcuno l'avrà installato dopo il sistema operativo.Altra spiegazione non c'è.Zeross
Chiudi i commenti