Microsoft: le nostre certificazioni rendono

Lo afferma un rapporto che si riferisce ai risultati delle imprese italiane che impiegano personale certificato. Per loro il fatturato sale, e sale anche il PIL


Roma – Con uno studio realizzato da NetConsulting, Microsoft spinge per dimostrare che le imprese italiane che abbiano assunto personale certificato ne hanno avuto un sostanziale beneficio in termini di produttività e fatturato.

Stando ai dati rilasciati dall’azienda, le imprese con almeno il 20% del personale certificato possono raggiungere punte d’incremento del 40% nel fatturato per addetto. Il ritorno sull’investimento del dipendente certificato sarebbe del 104% contro l’84% di uno “specialista non certificato”. Secondo Microsoft l’incremento di produttività registrato da una figura certificata va dal 20 al 31% (contro il 9% del personale non certificato).

“Questo studio – ha dichiarato il vicepresidente di Microsoft Corporation Umberto Paolucci – ci conferma che la certificazione tecnologica, oltre a creare valore sia per le imprese che la adottano sia per l’intero sistema economico, diventerà sempre più un valido strumento per l’ottimizzazione degli investimenti informatici complessivi delle aziende”. Secondo la ricerca, il valore generato da lavoratori certificati in Italia è pari a circa 1,2 miliardi di euro.

Stando a quanto dichiarato, NetConsulting ha condotto la ricerca su un campione di imprese IT italiane composto da produttori di software, distributori di hardware e software e fornitori di software e servizi.

Ma i dipendenti certificati non sono solo competenti, sono anche dei “fedelissimi” che fan bene al morale. Il 60% delle imprese intervistate ha infatti dichiarato che i dipendenti “certified” creano dinamiche aziendali positive e il 70% ha sostenuto di non temere che i certificati lascino l’azienda.

Ma non è tutto. L’impatto economico della produttività aggiuntiva dei certificati, secondo NetConsulting, è pari allo 0,115% del Prodotto Interno Lordo italiano, pari a 1.191,8 milioni di euro. E secondo Microsoft sono dati destinati a crescere, visto che entro il 2003 nel settore l’11,3 per cento dei professionisti sarà certificato. I soli certificati Microsoft avrebbero un impatto sul PIL dello 0,048% (vale a dire quasi 497 milioni di euro).

Secondo Paolucci “alla luce di questi risultati (…) è fondamentale che le istituzioni promuovano la certificazione tecnologica come standard nei processi formativi del sistema educativo nazionale, adottando le modalità di valutazione delle competenze predisposte dai vendor sulle loro specifiche tecnologie”. Microsoft c’è.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma internet via pc ?
    Che senso ha internet in tv ? C'e' qualche speranza di sfruttare la cablatura per avere un servizio su fibra ottica come quello di fastweb? Tutto molto bello, ma mi sa tanto (per ora) di semplice propaganda.
  • Anonimo scrive:
    Ma sarebbe meglio la TV via Internet?
    Come da titolo... Cioè l'esatto opposto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sarebbe meglio la TV via Internet?
      Con fastweb c'è già: vedo rai sport satellite,rainews24 e coming soon television sul pcpoi con il tv-out la vedo sulla tv...
  • Anonimo scrive:
    a linari openari e questo non è un palla
    dium?e si forse ancora peggiore ma basta che non sia targato MS allora non ci sono problemi.a openari linari coerenza please.
    • TeX scrive:
      Re: a linari openari e questo non è un p
      - Scritto da: Anonimo
      dium?No. Non è un Palladium. Non è neppure un PC, visto che è un set top box. Ma forse non conosci neppure la differenza.....
    • Anonimo scrive:
      Re: a linari openari e questo non è un palla
      - Scritto da: Anonimo
      dium?

      e si forse ancora peggiore ma basta che non
      sia targato MS allora non ci sono problemi.

      a openari linari coerenza please.Ma chi t'ha insegnato a scrivere i post? Anzi, chi t'ha insegnato la grammatica e la sintassi?
  • Anonimo scrive:
    internet sulla TV ? un flop
    ma perche' ricominciano con sta' cagata di internet sulla TV, se me la regalassero non saprei che farmene.E' gia' stato un flop clamoroso anni fa' ...Sperimentassero qualcosa di piu' serio!
  • Anonimo scrive:
    E la maggior parte dei senesi niente...
    Invece di fare cose veramente utili come portare ADSL in tutta la provincia si preoccupano di fare queste cavolate nel solo centro storico di Siena che tra l'altro è molto piccolo come molti già sapranno...Ok, mi vanno bene le nuove tecnologie e compagnia bella, ma casa mia (se non è chiaro abito a Siena) vorrei avere almeno ADSL, non pretendo la fibra che tutti hanno in centro, mi basta qualsiasi cosa migliore (e soprattutto più economica) di questa linea ISDN...Ripeto, va bene sperimentare, ma facciamo uno scalino alla volta per tutta questa cavolo di Italia... si sperimenta la fibra quando nella maggior parte del territorio manco si ha ADSL...
    • Anonimo scrive:
      Re: E la maggior parte dei senesi niente...
      Scusa ma dove stai ?Io sto fuori le mura e l'ADSL ce l'ho...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: E la maggior parte dei senesi niente...
      Sono studente di ingegneria delle reti e dei sistemi informatici all'Universita' degli studi di Siena e so per certo che tutto il territorio comunale senese [poiche' appoggiato tutto sulla stessa centrale] e' coperto da xDSL, questo vale sia per il centro storico sia per la periferia. Ovviamente non per la provincia. In ogni caso il comune non puo' certo far nulla in questo campo, la copertura DSL e' gestita da Telecom Italia, compagnia privata, che decide ed opera in base alle proprie esigenze di mercato.Stefano
      • Anonimo scrive:
        Re: E la maggior parte dei senesi niente...
        Anche io studio ingegneria a Siena e posso dirti che la teoria è una cosa e la pratica è un' altra.Magari tu hai Adsl e a 50 metri da casa tua, un altro non può avere questo servizio.. strano eh? chiedi a Telecom..E poi, se era così semplice la cosa, invece di farti provare il numero di telefono per la copertura (no, non è una cosa ganza per vedere di dove sei), indicavano direttamente le città, tipo: Siena COPERTA, Benevento COPERTA.. ecc ecc....e cmq, che beati noi! La fibra è una gran cacchiata a Siena.. è utile solo per non vedere le antenne sui tetti.Poi sai perchè pensano ad internet in tv.. e non tv su internet? Cioè, usare la tv per navigare? Perchè qui la mentalità è vecchia, chiusa! Si cerca di invogliare la cittadinanza ad usare internet.. come si faceva una volta, usando servizi di dominio pubblico ormai.. come la tv a Siena.. e il computer in tutt'Italia..Siena, SVEGLIA!
Chiudi i commenti