Microsoft: le nostre certificazioni rendono

Microsoft: le nostre certificazioni rendono

Lo afferma un rapporto che si riferisce ai risultati delle imprese italiane che impiegano personale certificato. Per loro il fatturato sale, e sale anche il PIL
Lo afferma un rapporto che si riferisce ai risultati delle imprese italiane che impiegano personale certificato. Per loro il fatturato sale, e sale anche il PIL


Roma – Con uno studio realizzato da NetConsulting, Microsoft spinge per dimostrare che le imprese italiane che abbiano assunto personale certificato ne hanno avuto un sostanziale beneficio in termini di produttività e fatturato.

Stando ai dati rilasciati dall’azienda, le imprese con almeno il 20% del personale certificato possono raggiungere punte d’incremento del 40% nel fatturato per addetto. Il ritorno sull’investimento del dipendente certificato sarebbe del 104% contro l’84% di uno “specialista non certificato”. Secondo Microsoft l’incremento di produttività registrato da una figura certificata va dal 20 al 31% (contro il 9% del personale non certificato).

“Questo studio – ha dichiarato il vicepresidente di Microsoft Corporation Umberto Paolucci – ci conferma che la certificazione tecnologica, oltre a creare valore sia per le imprese che la adottano sia per l’intero sistema economico, diventerà sempre più un valido strumento per l’ottimizzazione degli investimenti informatici complessivi delle aziende”. Secondo la ricerca, il valore generato da lavoratori certificati in Italia è pari a circa 1,2 miliardi di euro.

Stando a quanto dichiarato, NetConsulting ha condotto la ricerca su un campione di imprese IT italiane composto da produttori di software, distributori di hardware e software e fornitori di software e servizi.

Ma i dipendenti certificati non sono solo competenti, sono anche dei “fedelissimi” che fan bene al morale. Il 60% delle imprese intervistate ha infatti dichiarato che i dipendenti “certified” creano dinamiche aziendali positive e il 70% ha sostenuto di non temere che i certificati lascino l’azienda.

Ma non è tutto. L’impatto economico della produttività aggiuntiva dei certificati, secondo NetConsulting, è pari allo 0,115% del Prodotto Interno Lordo italiano, pari a 1.191,8 milioni di euro. E secondo Microsoft sono dati destinati a crescere, visto che entro il 2003 nel settore l’11,3 per cento dei professionisti sarà certificato. I soli certificati Microsoft avrebbero un impatto sul PIL dello 0,048% (vale a dire quasi 497 milioni di euro).

Secondo Paolucci “alla luce di questi risultati (…) è fondamentale che le istituzioni promuovano la certificazione tecnologica come standard nei processi formativi del sistema educativo nazionale, adottando le modalità di valutazione delle competenze predisposte dai vendor sulle loro specifiche tecnologie”. Microsoft c’è.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 12 2002
Link copiato negli appunti