Microsoft mette a dieta il kernel di Windows

Un ingegnere dell'azienda ha mostrato una versione ai minimi termini del successore di Vista, Windows 7, che Microsoft ha intenzione di impiegare su una più vasta gamma di device x86, incluse appliance di rete ed elettrodomestici
Un ingegnere dell'azienda ha mostrato una versione ai minimi termini del successore di Vista, Windows 7, che Microsoft ha intenzione di impiegare su una più vasta gamma di device x86, incluse appliance di rete ed elettrodomestici

Champaign-Urbana (USA) – Il cuore tecnologico della prossima major release di Windows sarà sufficientemente compatto da poter girare su di un PDA odierno. A dirlo è Eric Traut, un ingegnere di Microsoft che durante una presentazione tenuta all’ University of Illinois ha mostrato una versione ai minimi termini di Windows 7 capace di occupare circa 25 MB di spazio disco e girare in meno di 40 MB di memoria RAM.

Il progetto rivelato da Traut, e descritto in questo video , si chiama MinWin ed il suo obiettivo è “sviluppare il più efficiente kernel di Windows” a partire dalla base di codice del futuro successore di Vista, oggi noto con il nome in codice Windows 7 . Un kernel che Microsoft impiegherà nella sempre più vasta categoria di dispositivi embedded x86 , come set-top box, chioschi multimediali, console da gioco e home server. Dispositivi in cui l’implementazione di Windows CE risulterebbe poco conveniente, sia dal punto di vista economico che funzionale.

Va detto che oggi Microsoft possiede già una versione embedded di Windows XP, ma i suoi campi applicativi sono assai ristretti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 10 2007
Link copiato negli appunti