550 milioni di lettori al mese per Microsoft News

I numeri di Microsoft News: 550 milioni di lettori su base mensile, 180 paesi serviti, 31 lingue e un miliardo di dollari destinato all'editoria.
I numeri di Microsoft News: 550 milioni di lettori su base mensile, 180 paesi serviti, 31 lingue e un miliardo di dollari destinato all'editoria.

Annunciando nuove iniziative con l’obiettivo di sostenere il mondo dell’editoria, oggi Microsoft mette nero su bianco quelli che sono alcuni dei risultati raggiunti da News: 550 milioni di lettori attivi su base mensile distribuiti su un totale pari complessivamente a 180 paesi nel mondo e con supporto a 31 lingue attraverso servizi quali MSN, Bing News, il browser Edge, il Launcher per dispositivi mobile, le applicazione per Windows, Android e iOS.

Microsoft News: numeri e prospettive

Ancora, il gruppo di Redmond sottolinea come News sia attualmente il servizio dedicato alle notizie più diffuso al mondo su piattaforme desktop (fonte Comscore). Una piattaforma che raccoglie oltre 170.000 contenuti definiti “unici e di qualità professionale” su base quotidiana coprendo dozzine di argomenti e categorie, dalla cronaca nazionale a quella locale, dallo sport al meteo, dalla finanza all’ambito della salute, senza dimenticare scienza, tecnologia e molto altro. I progetti fin qui messi in campo hanno permesso di destinare alle redazioni un totale pari a un miliardo di dollari dal 2014 a oggi.

Le tante incarnazioni di Microsoft News

Come citato in apertura l’intervento odierno di Microsoft ha come obiettivo non solo quello di porre l’accento sui risultati fin qui ottenuti, ma di annunciare le prossime mosse. Un impegno che andrà a strutturarsi su tre principi base: supporto alle redazioni locali (fornendo loro tecnologie e fondi), integrità (facendo leva sugli automatismi per combattere ad esempio deepfake o disinformazione) e sicurezza (garantendo tutela da attacchi o minacce di natura informatica o legale). I progetti pilota messi in campo interesseranno in un primo momento il continente americano. Così si conclude il post firmato da Mary Snapp, Vice President del team Strategic Initiatives.

Democrazie sane necessitano di un giornalismo sano e speriamo che la nostra iniziativa possa giocare un ruolo nell’aiutare il supporto al giornalismo di qualità, quello locale e su base nazionale, così come nel promuovere la fiducia nei media.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti