Microsoft, sconti per le scuole italiane

Annuncio

Milano – Microsoft ha lanciato l’iniziativa Con Microsoft prendi 10 in pagella! : fino al 15 aprile tutti gli istituti scolastici pubblici e privati potranno acquistare Windows Vista, Office System 2007 e Windows Server 2003 R2 fruendo di sconti e bonus.

in particolare, all’acquisto di 7 licenze “a volume” per Windows Vista o Office System 2007 ne verranno offerte altre 3, mentre è previsto uno sconto del 30 per cento per Windows Server 2003 R2.

Tutte le info sulla nota diffusa da Microsoft Italia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Anche in Olanda...
    Anche in Europa l'idea ha preso piede, ne è un esempio il serviziohttp://www.ephorus.nl/nei Paesi Bassi.Qualche università da quelle parti ha già adottato tale sistema di certificazione per i compiti trasmessi tramite un sistema di formazione a distanza.Furio Petrossi
  • Anonimo scrive:
    fanno bene
    vista la marea di demenza inutile che sono i compiti a casa almeno servissero a qualcosa
    • Anonimo scrive:
      Re: fanno bene
      - Scritto da:
      vista la marea di demenza inutile che sono i
      compiti a casa almeno servissero a
      qualcosaGià, almeno tu staresti ancora a scuola.
  • Anonimo scrive:
    Copiare è bene
    Copiare è un atto dell'apprendere: quello che fa la differenza è "dove" si copia. Perché se oltre che sul foglio, una copia rimane stabilmente nel cervello dell'alunno e l'alunno ha appreso e fatto proprio quel testo, dov'é il problema? Una volta non si faceva ricopiare 20 volte la stessa frase ad un alunno che la sbagliava (e ancora si fa, vedi la Shenker)?Scopo di un docente è verificare la preparazione del discente, non di sancire l'autenticità di un testo per darne il giusto riconoscimento morale.Cinque minuti di interrogazione sul testo copiato e un buon docente capisce subito chi ha scritto quel testo. E se non lo capisce, vuol dire che chi lo ha copiato lo ha compreso e studiato talmente bene che avrebbe anche potuto scriverlo lui: significherebbe che domina la materia. Cosa si vuole di più dall'apprendimento?Certo che se invece di onerose interrogazioni ci si affida solo a scritti o peggio, a test "multiple choices"...Nella "bacata" università italiana, quando la frequentavo io, era vietato per norma l'esame "solo scritto", mentre era consentito quello "solo orale": chissà se quella regola c'è ancora...
    • Anonimo scrive:
      Re: Copiare è bene


      Nella "bacata" università italiana, quando la
      frequentavo io, era vietato per norma l'esame
      "solo scritto", mentre era consentito quello
      "solo orale": chissà se quella regola c'è
      ancora... Update 2007 Per gli esami universitari: scomparsi gli esami orali, troppo lavoro per i professori, restano test multiple choice analizzati con lettore ottico. Per gli esami di Stato (vedi ad ex. Medicina): test single choice analizzato con lettore ottico, domande e risposte (5000) fornite in anticipo da studiare a memoria perche' fa fede solo la tabella delle risposte, anche se in alcuni casi errate! Risultato: e' un test di memoria, punto.
      • SiN scrive:
        Re: Copiare è bene
        - Scritto da:




        Nella "bacata" università italiana, quando la

        frequentavo io, era vietato per norma l'esame

        "solo scritto", mentre era consentito quello

        "solo orale": chissà se quella regola c'è

        ancora...

        Update 2007

        Per gli esami universitari: scomparsi gli esami
        orali, troppo lavoro per i professori, restano
        test multiple choice analizzati con lettore
        ottico.

        Per gli esami di Stato (vedi ad ex. Medicina):
        test single choice analizzato con lettore ottico,
        domande e risposte (5000) fornite in anticipo da
        studiare a memoria perche' fa fede solo la
        tabella delle risposte, anche se in alcuni casi
        errate! Risultato: e' un test di memoria,
        punto.

        R.I.P. per la cultura, dunque
  • lord_casco scrive:
    Eccessivo.
    Capisco la necessita' di evitare che lo studente copi ma questo mi sembra eccessivo.Mi sembra strano che un'insegnante non capisca se il lavoro presentato e' farina del sacco dell'alunno o no.Credo che un controllo troppo stringente non sia salutare.Ciao.
Chiudi i commenti