Microsoft: smartphone agli scontenti di Android

Cellulari Windows Phone gratis a cinque utenti vittime di malware. Così Redmond prova a sfruttare le debolezze altrui per promuovere il suo sistema operativo mobile
Cellulari Windows Phone gratis a cinque utenti vittime di malware. Così Redmond prova a sfruttare le debolezze altrui per promuovere il suo sistema operativo mobile

Chi la fa l’aspetti: dopo anni di ironia subita per la presunta mancanza di sicurezza di Windows, Microsoft cavalca i problemi di malware altrui per pubblicizzare la sua piattaforma mobile. Redmond ha infatti deciso di sfruttare le difficoltà e gli episodi che vedono Android finire vittima di virus e codice malevoli : così ha promesso dispositivi Windows Phone in regalo ai cinque utenti Android che hanno subito la storia di malware peggiore .

Le statistiche, e i commenti degli utenti, denotano una certa preferenza del codice malevole per il sistema operativo mobile di Google: ma, si sa, il primato nelle vendite complessive è quasi indissolubilmente legato alla preferenza accordata anche dal malware.

La situazione, peraltro, è destinata solo a peggiorare dal momento che secondo le stime nei prossimi sei mesi il numero di app malevoli raddoppierà, e il settore dei codici malevoli su dispositivi mobile si stima diventerà profittevole già nel 2012 e con forme (dato il collegamento con SMS, schede prepagate e carte di credito) ancor più pericolose di quelle viste finora su desktop PC.

La “gara” di cui Redmond intende approfittare è stata indetta dal Windows Phone evangelist Ben Rudolph attraverso Twitter, ed è stata rilanciata da Microsoft attraverso il suo account ufficiale : chi vuole partecipare alla gara dovrà raccontare la sua storia attraverso l’hashtag #droidrage .

Microsoft non è peraltro nuova a questo tipo di campagna pubblicitaria: già dopo l’annuncio da parte di HP dell’abbandono dei dispositivi webOS, aveva regalato agli sviluppatori altrui Windows Phone gratuiti.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti