Microsoft spara topi e tastiere dal dente blu

Il big di Redmond presenta una tastiera e un mouse in grado di connettersi al PC via Bluetooth attraverso un ricevitore che può anche servire per creare piccole personal area network


Redmond (USA) – Com’era stato annunciato lo scorso marzo, Microsoft ha iniziato la commercializzazione di nuovi prodotti basati sulla tecnologia wireless Bluetooth, la stessa per cui il big di Redmond ha recentemente incluso il supporto in Windows XP .

Per 159$ Microsoft offre una soluzione wireless integrata chiamata Wireless Optical Desktop for Bluetooth che include tastiera, mouse e un cosiddetto “transponder”, un dispositivo che si connette ad un PC o ad un notebook e che è in grado di ricevere e inviare dati a uno o più device Bluetooth. Per 84.95$ si può invece portare a casa il solo IntelliMouse Explorer più il transponder. I prezzi in euro non sono ancora noti, ma non dovrebbero distaccarsi molto da quelli in dollari.

Microsoft ha spiegato che queste sue prime periferiche Bluetooth funzionano solo sotto Windows XP, hanno un raggio d’azione di oltre 9 metri e possono essere utilizzate in congiunzione con altre tecnologie wireless. Il nuovo mouse Bluetooth si avvale della tecnologia ottica già adottata da Microsoft negli attuali modelli di punta.

Il transponder si collega ad una porta USB del PC e può essere utilizzato, oltre che per connettere il mouse e la tastiera forniti in bundle, come un hub per personal area network al quale connettere fino a sette dispositivi Bluetooth, fra cui stampanti, telefoni cellulari, computer hand held e macchine fotografiche digitali.

L’azienda ha sottolineato come l’arrivo di Bluetooth non significhi la fine degli attuali dispositivi wireless con tecnologia tradizionale a 27 MHz: questi continueranno ad essere commercializzati come alternativa a basso costo dei prodotti basati su Bluetooth.

“Bluetooth è la tecnologia ideale per rimpiazzare i cavi”, ha affermato Darrell West, direttore al marketing della divisione Hardware di Microsoft. “Questa tecnologia consentirà ai consumatori di connettere automaticamente, senza fili, i loro dispositivi Bluetooth ai propri PC”.

Mike Foley, wireless architect presso Microsoft, ha affermato che nei prossimi mesi si assisterà ad un vero e proprio boom di dispositivi Bluetooth, e questo anche grazie al grande lavoro portato avanti nell’ultimo anno dall’industria per correggere tutti i principali problemi che affliggevano la prima versione dello standard.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti