MicroTorrent, client P2P col telecomando

E' uscita la nuova versione del client iperleggero per scaricare file via BitTorrent. Una nuova interfaccia web permette di ricorrere ai torrent attraverso qualsiasi postazione remota

Roma – L’ultima versione di µTorrent , da leggersi “MicroTorrent”, è finalmente disponibile come beta pubblica. Il client, compatibile con tutte le specifiche della tecnologia P2P di BitTorrent , è leggero, multilingua e soprattutto configurabile da postazione remota : questo significa che gli utenti di MicroTorrent possono controllare dal proprio ufficio i download effettuati sul computer di casa.

Basta infatti impostare MicroTorrent in modalità “daemon” ed il client, attraverso un qualsiasi browser, diventa accessibile da qualunque postazione Internet remota. L’interfaccia web di MicroTorrent, intuitiva e dall’aspetto accattivante, permette di eseguire la ricerca di file.torrent così come l’avvio di uno o più download.

Programmato interamente in Java, come il ben più noto client Azureus , MicroTorrent non occupa troppa RAM e risorse di calcolo. Anche durante il download di più file, MicroTorrent non consuma mai più di 10MB di RAM, mantenendo il consumo della CPU intorno allo zero.

Per il momento il software è disponibile soltanto per piattaforma Windows, tuttavia gli autori sperano di poter creare una versione Linux al più presto. Tradotto in 39 lingue, la versione italiana di MicroTorrent pesa appena 597 kilobyte.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Centro sociale
    Il forum di PI da qlc tempo fa veramente ma veramente vomitare... ma che hanno chiuso indymedia che vengono tutti qua??
  • EdGreen scrive:
    Operazione Iran Contra...
    http://en.wikipedia.org/wiki/Iran-Contra_Affairhttp://www.movisol.org/iran-contra.htmDa che pulpito.....
  • Anonimo scrive:
    la droga non esiste
    ma esistono forme di dipendenza da questo e quello che possono compromettere gravemente la salute.questo e quello comprendono anche il lavoro, il vino la cioccolata.volete procurarvi una sballo? acqua altamente diuretica, tanta mi raccomando e magari solo quella per 15 giorni. questo si chiama drogarsi.non esiste differenza tra alimento medicina e veleno, si tratta solo di dosaggio e opportunita'.la droga e' un'invenzione di chi specula su questo o quello per trarne profitto.ritengo assolutamente indispensabile spiegare bene ai giovani che drogarsi e' male pertanto questa iniziativa e' da sottoscrivere senza riserve.ritengo anche che il proibizionismo porti a risultati opposti alle intenzioni dichiarate.il proibizionismo arricchisce la criminalita' organizzata fornendo cosi i mezzi per danneggiare il lavoro onesto e da qui si genera spesso un disagio che facilmente porta a drogarsi e persino a uccidere.il proibizionismo e' sostanzialmente a vantaggio delle mafie. solo l'informazione corretta puo' mitigare il problema ma un qualunque messaggio sara' difficilmente recepito in un regime di polizia perennemente impegnato a far finta di lavorare, perseguendo le vittime e spesso foraggiato dai carnefici.
    • Anonimo scrive:
      Re: la droga non esiste
      Ecco gli effetti della droga..
      • Anonimo scrive:
        Re: la droga non esiste
        - Scritto da:
        Ecco gli effetti della droga..ecco gli effetti dell'ignoranza.ma almeno documentarsi prima di ripetere a pappagallo la propria programmazione...
        • Anonimo scrive:
          Re: la droga non esiste


          Ecco gli effetti della droga..

          ecco gli effetti dell'ignoranza.
          ma almeno documentarsi prima di ripetere a
          pappagallo la propria
          programmazione...poteva almeno fare il simpatico: "se non esiste, perchè il mio pusher mi chiede i soldi ?"
    • Anonimo scrive:
      Re: la droga non esiste
      Che marea di vaccate galleggianti su un mare di qualunquismo!1 - Mi rapporti la dipindenza da cioccolato a dipendenza da cocaina: i danni provati e le energie (private e pubbliche) per uscire dalla dipendenza sono le stesse? I danni provocati sono gli stessi?2 - "non esiste differenza tra alimento medicina e veleno, si tratta solo di dosaggio"; e non è una differenza? 100 Kg d'oro e 1 g d'oro, stessa sostanza, non sono forse due cose differenti? Se per te sono la stessa cosa prova a dirlo alla Finanza.3 - "la droga e' un'invenzione di chi specula su questo o quello per trarne profitto": e con questo pensi di aver risolto il problema?4 - "Spiegare ai giovani...": ci voleva il tuo post per rendersene conto? Forse qualche idea e proposta sull'impiego da dare a quelli "recuperati" è più costruttivo;5 - Un capolavoro di banalità:
      ritengo anche che il proibizionismo porti a
      risultati opposti alle intenzioni
      dichiarate. il proibizionismo arricchisce la criminalita'
      organizzata fornendo cosi i mezzi per danneggiare il lavoro onesto e da qui si genera spesso un disagio che facilmente porta a drogarsi e persino a uccidere.
      il proibizionismo e' sostanzialmente a vantaggio delle mafie.A parte i film hai qualche fonte o dato per dimostrare ciò che dici o hai scritto questo per sentito dire?6 - E per concludere:
      solo l'informazione corretta puo' mitigare il
      problema ma un qualunque messaggio sara'
      difficilmente recepito in un regime di polizia
      perennemente impegnato a far finta di lavorare,
      perseguendo le vittime e spesso foraggiato dai
      carnefici.Madonna mia! E secondo te tutta Italia (trascuriamo il mondo perchè se intendi tutto sei da curare) è sotto una cappa di oppressione e disinformazione continua, priva di qualsiasi libertà e vittima di un sistema che obbliga la polizia ad essere il braccio destro dei più potenti???Ah benon... allora mi spieghi come mai sei libero di scriverlo su un forum liberamente attivo su internet?Meglio che eviti di generalizzare e banalizzare perchè in un forum qualcuno ti risponde, in gruppo tra persone reali si prende e ti si lascia da solo!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: la droga non esiste
        premesso che sono un'altro:- Scritto da:
        Che marea di vaccate galleggianti su un mare di
        qualunquismo!...tachemo ben..
        1 - Mi rapporti la dipindenza da cioccolato a
        dipendenza da cocaina: i danni provati e le
        energie (private e pubbliche) per uscire dalla
        dipendenza sono le stesse? I danni provocati sono
        gli
        stessi?al posto del cioccolato, ti va se usiamo alcool? o nicotina? o psicofarmaci?
        2 - "non esiste differenza tra alimento medicina
        e veleno, si tratta solo di dosaggio"; e non è
        una differenza? 100 Kg d'oro e 1 g d'oro, stessa
        sostanza, non sono forse due cose differenti? Se
        per te sono la stessa cosa prova a dirlo alla
        Finanza.penso si riferisse al fatto che "sono droghe perchè qualcuno le chiama così" ...ad esempio, nicotina ed alcolici sono le droghe più pericolose al mondo...eppure non sono chiamate droghe, comunemente...
        3 - "la droga e' un'invenzione di chi specula su
        questo o quello per trarne profitto": e con
        questo pensi di aver risolto il
        problema?no, lo inquadri...
        4 - "Spiegare ai giovani...": ci voleva il tuo
        post per rendersene conto? Forse qualche idea e
        proposta sull'impiego da dare a quelli
        "recuperati" è più
        costruttivo;Olanda Docet ;)
        5 - Un capolavoro di banalità:

        ritengo anche che il proibizionismo porti a

        risultati opposti alle intenzioni

        dichiarate. il proibizionismo arricchisce la
        criminalita'

        organizzata fornendo cosi i mezzi per
        danneggiare il lavoro onesto e da qui si genera
        spesso un disagio che facilmente porta a drogarsi
        e persino a
        uccidere.

        il proibizionismo e' sostanzialmente a
        vantaggio delle
        mafie.

        A parte i film hai qualche fonte o dato per
        dimostrare ciò che dici o hai scritto questo per
        sentito
        dire?che fonte? ma madonnasanta, è risaputo!la mafia in America nasce negli abnni 20 grazie al proibizionismo!http://it.wikipedia.org/wiki/Proibizionismohttp://en.wikipedia.org/wiki/Prohibitionqueste cose le insegnano a scuola!
        6 - E per concludere:

        solo l'informazione corretta puo' mitigare il

        problema ma un qualunque messaggio sara'

        difficilmente recepito in un regime di polizia

        perennemente impegnato a far finta di lavorare,

        perseguendo le vittime e spesso foraggiato dai

        carnefici.

        Madonna mia! E secondo te tutta Italia
        (trascuriamo il mondo perchè se intendi tutto sei
        da curare) è sotto una cappa di oppressione e
        disinformazione continua, priva di qualsiasi
        libertà e vittima di un sistema che obbliga la
        polizia ad essere il braccio destro dei più
        potenti???si. se usi internet per informarti te ne accorgi quasi subito!la tv e i giornali non dicono MAI tutto quello che ci sarebbe da dire!e infatti siamo 77esimicome libertà di stampa, sotto "parzialmente liberi"!
        Ah benon... allora mi spieghi come mai sei libero
        di scriverlo su un forum liberamente attivo su
        internet?dai su, lo sai pure tu che questo è un discorso capzioso
        Meglio che eviti di generalizzare e banalizzare
        perchè in un forum qualcuno ti risponde, in
        gruppo tra persone reali si prende e ti si lascia
        da
        solo!!!!!però fatti la domanda chiave: perchè? forse perchè usi&costumi dicono così?e, di grazia, chi detta usi&costumi?e, seguendo la tua line di pensiero, perchè in Italia l'alcool è incoraggiato e visto con benevolenza, mentre in America tuttora se ti beccano da minorenne, hai caxxi acidi, mentre da maggiorenne se ti bevi di più di 2 birre ti vedono come un balordo?in sostanza, a chi giova chiamere talune cose "droga" mmentre altre, più pericolose a volte, no?e perchè?ciao(amiga)ps: vorrei chiarire che:io sono contro tutte le droghe pesanti, alcool compreso.fanno male e ti fanno crepare.altro discorso le leggere, tanto è vero chehttp://www.publications.parliament.uk/pa/cm200506/cmselect/cmsctech/1031/103102.htmtabelle: 1: Eroina (Classe A)NO. DI CONSUMATORI IN UK: 40,000NO. DI MORTI IN UK NEL 2004: 744PREZZO DI STRADA: £30-100 al grammoPERICOLOSITÀ: 2.75/32: Cocaine (Classe A)NO. DI CONSUMATORI IN UK: 800,000NO. DI MORTI IN UK NEL 2004: 147PREZZO DI STRADA: £30-55 al grammoPERICOLOSITÀ: 2.25/3 [...]5: Alcohol (Legal)NO. DI CONSUMATORI IN UK: La gran parte degli adultiNO. DI MORTI IN UK NEL 2004: 22,000 PREZZO DI STRADA: £2.25 una pinta di lagerPERICOLOSITÀ: 1.85/3 [...]9: Tabacco (Legale)NO. DI CONSUMATORI IN UK: 12.5mNO. DI MORTI IN UK NEL 2004: 114,000 PREZZO DI STRADA: £4.50 al pacchettoPERICOLOSITÀ: 1.65/3 [...]11: Cannabis (Classe C)NO. DI CONSUMATORI IN UK: 3mNO. DI MORTI IN UK NEL 2004: 16 (ma per cause non dirette, è impossibile fare overdose, di fatto non è mai morto nessuno)PREZZO DI STRADA: £40-100 all'onciaPERICOLOSITÀ: 1.40/3 bhe, i dati parlano da soli...
        • Anonimo scrive:
          Re: la droga non esiste
          eh scusa ma come vedi anche tu hai constatato che basta argomentare un pò, sparare a zero e generalizzare è una idiozia e, sinceramente, su un forum già se ne sparano tanto, un pò di specificità farebbe meglio!
      • Anonimo scrive:
        Re: la droga non esiste
        - Scritto da: soulista
        - Scritto da:

        Che marea di vaccate galleggianti su un mare di

        qualunquismo!

        Tipico atteggiamento da cattolico...
        Comunista dimmerda!
        • soulista scrive:
          Re: la droga non esiste
          - Scritto da:

          - Scritto da: soulista

          - Scritto da:


          Che marea di vaccate galleggianti su un mare
          di


          qualunquismo!



          Tipico atteggiamento da cattolico...


          Comunista dimmerda!si... continua ad odiare, che ti fa bene
      • Anonimo scrive:
        Re: la droga non esiste

        E comunque, anche se poco argomentate, non erano
        banalità.Le chiamiamo affermazioni scontate?
        • soulista scrive:
          Re: la droga non esiste
          - Scritto da:

          E comunque, anche se poco argomentate, non erano

          banalità.

          Le chiamiamo affermazioni scontate?Per molti non lo sono ed é giusto che vadano sempre ripetute, perchè abbiamo una classe politica troppo mafiosa e/o ignorante e/o ipocrita...
    • Anonimo scrive:
      Re: la droga non esiste
      - Scritto da:
      volete procurarvi una sballo? acqua altamente
      diuretica, mi fai un esempio di acqua *non* diuretica?
    • Anonimo scrive:
      Re: la droga non esiste
      mmm vediamo se riesco ad inquadrarti...hai votato sinistra alle ultime elezioni...in quell'ala un po particolare compresa tra capezzone, pannella e bertinotti, ci ho preso??Mi dispiace solo per i tuoi genitori che hanno buttato soldi per farti studiare...
  • Anonimo scrive:
    forse
    avrebbe aiutato di più NON finanziare la campagna iran-contra favorendo l'importazione illegale di coca in combutta con la mafia
    • Anonimo scrive:
      Re: forse
      - Scritto da:
      avrebbe aiutato di più NON finanziare la campagna
      iran-contra favorendo l'importazione illegale di
      coca in combutta con la
      mafia QUOTO!
      • Anonimo scrive:
        Re: forse
        e dai ora mettici dentro bin laden e berlusconi! ma siete capaci di analizzare le cose con obiettiva criticità??
        • Anonimo scrive:
          Re: forse
          - Scritto da:
          e dai ora mettici dentro bin laden e berlusconi!
          ma siete capaci di analizzare le cose con
          obiettiva
          criticità??tu sembra di no, visto che fai finta di non sapere certe cose...e berluskao, il binladen e compagnia li hai nominati tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: forse

            tu sembra di no, visto che fai finta di non
            sapere certe
            cose...

            e berluskao, il binladen e compagnia li hai
            nominati
            tu.Rippo :)
  • Anonimo scrive:
    La droga.
    Chissà perche' tutti cercano questa droga, sarà perche' i loro genitori non glielo hanno spiegato che può anche far male, soprattutto quando degli emeriti ti fanno pagare l'uso con il carcere.La verità e' che la droga fa male solo se e' fuorilegge.In Svizzera hanno fatto un esperimento, un parco con infermieri e controllo medico per le droghe pesanti, quelle leggere disponibili in appositi negozi. Tutta l'europa ha gridato allo scandalo, salvo tacere quando l'esperimento ha drasticamente ridotto i consumatori di droghe e tagliato i soldi alla mafia.Indovinate quanto ci guadagnerebbe la mafia con un esperimento del genere in Italia e in altri paesi più grandi della Svizzera. Forse e' per questo che preferiscono rovinare il futuro di un ragazzo per uno spinello, e se non ve ne siete mai fatto uno fatevi ...
    • Anonimo scrive:
      Re: La droga.
      Io sono del parere che un tossico andrebbe messo a lavorare in campagna 16 ore al giorno. Gli spacciatori bruciati vivi. Chi invece giustifica l'uso delle droghe (dalla sigaretta alla droga più pesante) andrebbe messo in una communità di recupero ad accudire gli ex-tossicodipendenti, quelli che hanno visto la morte in faccia e che hanno vissuto nelle fogne per anni e anni grazie alla droga. E che oggi ringraziano di essere vivi, anche se quasi tutti hanno grossi problemi di salute.
      • Anonimo scrive:
        Re: La droga.

        Io sono del parere che un tossico andrebbe messo
        a lavorare in campagna 16 ore al giorno.io lo metterei a leggere post come questo, mi sembra una punizione peggiore, anche se forse ricomincerebbe
        Gli spacciatori bruciati vivi. e i troll no ?
        Chi invece giustifica l'uso delle droghe (dalla
        sigaretta alla droga più pesante) andrebbe messo
        in una communità di recupero ad accudire gli
        ex-tossicodipendenti, quelli che hanno visto la
        morte in faccia e che hanno vissuto nelle fogne
        per anni e anni grazie alla droga. certo, grazie alle canne e alle sigarette si vede la morte in faccia, ma se viene il cancro al polmonetra l'altro se ti viene lavorando con l'eternit chi te lo somministra la fa franca
        E che oggi
        ringraziano di essere vivi, anche se quasi tutti
        hanno grossi problemi di
        salute.tranne quelli pestati a morte e incatenati dai riabilitatori intolleranti, intransigenti e qualunquisti come certi troll
        • Anonimo scrive:
          Re: La droga.
          - Scritto da:



          Io sono del parere che un tossico andrebbe messo

          a lavorare in campagna 16 ore al giorno.

          io lo metterei a leggere post come questo, mi
          sembra una punizione peggiore, anche se forse
          ricomincerebbe


          Gli spacciatori bruciati vivi.

          e i troll no ?


          Chi invece giustifica l'uso delle droghe (dalla

          sigaretta alla droga più pesante) andrebbe messo

          in una communità di recupero ad accudire gli

          ex-tossicodipendenti, quelli che hanno visto la

          morte in faccia e che hanno vissuto nelle fogne

          per anni e anni grazie alla droga.

          certo, grazie alle canne e alle sigarette si
          vede la morte in faccia, ma se viene il cancro al
          polmone

          tra l'altro se ti viene lavorando con l'eternit
          chi te lo somministra la fa
          franca


          E che oggi

          ringraziano di essere vivi, anche se quasi tutti

          hanno grossi problemi di

          salute.

          tranne quelli pestati a morte e incatenati dai
          riabilitatori intolleranti, intransigenti e
          qualunquisti come certi
          trollTi hanno fatto la bua perchè ti fai troppe canne e non riesci a smettere ? Ehhh!
        • Anonimo scrive:
          Re: La droga.
          tu sei un tossico di merdaandresti gonfiato di botte 24h su 24 sino a quando no ti passa la voglia di fartibrutta tossina infame spero che tu muoia ti overdose o schiacciato da un tir mentre barcolli per la strada sotto l'effetto dell'ecstasi
      • Anonimo scrive:
        Re: La droga.
        - Scritto da:
        Io sono del parere che un tossico andrebbe messo
        a lavorare in campagna 16 ore al giorno.16 forse no, ma 8 tutti i giorni in fabbrica si
        Gli spacciatori bruciati vivi.Bruciati vivi forse no ma 9 ore in miniera a cercare carbone forse si.
        Chi invece giustifica l'uso delle droghe (dalla
        sigaretta alla droga più pesante) andrebbe messo
        in una communità di recupero ad accudire gli
        ex-tossicodipendenti, quelli che hanno visto la
        morte in faccia e che hanno vissuto nelle fogne
        per anni e anni grazie alla droga. E che oggi
        ringraziano di essere vivi, anche se quasi tutti
        hanno grossi problemi di
        salute.Esatto: prima di fare una legge fare un breve TRAINING nei centri e vedere quali sono i risultati.Lo stesso andava fatto per l'indulto: far soggiornare i politici nei quartieri dove i rilasciati hanno fatto le loro opere, a contatto con chi ha subito le violenze...sarebbe stato molto costruttivo!
      • psychedelicsys scrive:
        Re: La droga.
        - Scritto da:
        Io sono del parere che un tossico andrebbe messo
        a lavorare in campagna 16 ore al giorno.soppratutti gli affetti da calcio e TV
        Gli spacciatori bruciati vivi. e si in primis gli psichiatri, farmacisti e quelli che producono psycofarmaci
        Chi invece giustifica l'uso delle droghe (dalla
        sigaretta alla droga più pesante) andrebbe messo
        in una communità di recupero ad accudire gli
        ex-tossicodipendenti, quelli che hanno visto la
        morte in faccia e che hanno vissuto nelle fogne
        per anni e anni grazie alla droga. E che oggi
        ringraziano di essere vivi, anche se quasi tutti
        hanno grossi problemi di
        salute.mmmh conosco molti ex tossici e quelli che hanno problemi di salute (aids a parte) sono gli alcolisti e quelli che prendono psycofarmaci, molti ex eroinomani inverce stanno alla grandecmq sia ne uccide piu l'inquinamento (quindi smetti per favore di usare la macchina) che tutte le droghe messe assieme
    • Anonimo scrive:
      Re: La droga.
      Dalle mie parti ti tiri su una canna o una riga di coca tranquillamente per strada (certo non ti metti in mezzo alla strada), quindi non vedo come legalizzarla potrebbe favorire a diminuirne l'uso! tutte ca**ate sparate da chi vuole essere libero di rollarsi la canna davanti ai carabinieri solo per il gusto che "ora non è + vietato" (qualcuno si ricorda il casco in motorino per i maggiorenni?)
      • Anonimo scrive:
        Re: La droga.
        - Scritto da:
        Dalle mie parti ti tiri su una canna o una riga
        di coca tranquillamente per strada (certo non ti
        metti in mezzo alla strada), quindi non vedo come
        legalizzarla potrebbe favorire a diminuirne
        l'uso! tutte ca**ate sparate da chi vuole essere
        libero di rollarsi la canna davanti ai
        carabinieri solo per il gusto che "ora non è +
        vietato" (qualcuno si ricorda il casco in
        motorino per i
        maggiorenni?)Pero'e' innegabile che legalizzandolo tagli una grossa fetta di denaro che altrimenti andrebbe alle organizzazioni criminali, su questo credo sia inutile discutere, cosi' come legalizzando la prostituzione si toglierebbero in un sol colpo di mezzo i papponi , pero' lo stato piu' piccolo del mondo ci "vieta" di fare cio' perche' secondo lui e' immorale, be' meglio per strada no? Tornando alla droga, perche' uno comincia a drogarsi? io me lo sono chiesto ma non ho mai avuto l'occasione di chiedrlo a chi si droga o drogava, di solito per quel che ho visto si inizia per spavalderia,incoscenza, oppure per fare i fighi, mi sono sempre domandato come mai l'alcool e' permesso ma le droghe no, se mi scolo 2 litri di rhum va' bene se mi faccio una canna, o tiro una striscia no, poi che si fa? prevenzione? zero! a parte uno spot in cui 4 idioti vanno a pigliarsi un cornetto ale 5 di mattina , ma fate evdere cosa succede sul serio a bere o a drogarsi, spiattellare la verita' nuda e cruda adosso alla gente questo credo possa ottenere qualche risultato, ci aveva provato una nota agenzia funebre, peccato che li hanno costretti a togliere i cartelli.Fate vedere in che abisso si cade se ci si droga a manetta, a, film come trainspotting, cristiana F e amore tossico sono una goccia nel mare.
        • Anonimo scrive:
          Re: La droga.


          Dalle mie parti ti tiri su una canna o una riga

          di coca tranquillamente per strada (certo non ti

          metti in mezzo alla strada), quindi non vedo
          come

          legalizzarla potrebbe favorire a diminuirne

          l'uso! tutte ca**ate sparate da chi vuole essere

          libero di rollarsi la canna davanti ai

          carabinieri solo per il gusto che "ora non è +

          vietato" (qualcuno si ricorda il casco in

          motorino per i

          maggiorenni?)se tagliano male la coca o l'eroina tu muori, se sei in uno spazio controllato da personale sanitario questo non succede, in piu' prima di andarci ci pensi due volte, inoltre, visto che la maggior parte va lì, tu non trovi più eroina per strada e la mafia perde soldi e potere politico.
          Pero'e' innegabile che legalizzandolo tagli una
          grossa fetta di denaro che altrimenti andrebbe
          alle organizzazioni criminali, su questo credo
          sia inutile discutere, e' utile ricordarlo, sono daccordo anch'io.
          Tornando alla droga, perche' uno comincia a
          drogarsi? io me lo sono chiesto ma non ho mai
          avuto l'occasione di chiedrlo a chi si droga o
          drogava, di solito per quel che ho visto si
          inizia per spavalderia,incoscenza, oppure per
          fare i fighi, mi sono sempre domandato come Personalmente non ritengo la droga un problema, il problema e' la dipendenza, ci sono persone che si ubriacano, fumano canne, sniffano coca ed eroina saltuariamente e non diventano dipendenti. Certo che avere un bicchiere di grappa o uno spinello a portata di mano in una serata particolare può far comodo.Ma perche' si comincia? a me e' venuta voglia leggendo tra i 13 e i 14 anni Baudelaire, Rimbaud, Bukowski, Wilde etcc senza contare i film.
          idioti vanno a pigliarsi un cornetto ale 5 di
          mattina , ma fate evdere cosa succede sul serio a
          bere o a drogarsi, spiattellare la verita' nuda e
          cruda adosso alla gente questo credo possala verità e' relativa, a volte la realtà nuda e cruda e' quella quotidiana e per sfuggirle qualcuno preferisce degradarsi in qualsiasi modo.
          Fate vedere in che abisso si cade se ci si droga
          a manetta, a, film come trainspotting, cristiana
          F e amore tossico sono una goccia nel
          mare.Per un adolescente questi film indicano stili di vita da imitare non da rifiutare, aggiungi jim morrison e vedrai che tutti vorranno morire prima dei trenta anni. all'epoca dei dolori del giovane werter c'era la moda dei suicidi ...Secondo me, le sostanze psicotrope possono anche essere utili, basterebbe darle sotto controllo medico e predisporre delle precauzioni per chi e' incline a diventarne dipendente psicologicamente troppo presto.La qualità della vita non dipende dallo stato di salute che il vostro medico di famiglia vorrebbe imporvi, ma dal compromesso tra rinunce e concessioni che vi fate.
Chiudi i commenti