Miiquality, Nintendo promette uguaglianza

Permettere ai personaggi del gioco Tomodachi Life di stringere relazioni omosessuali, spiega ora l'azienda, richiederebbe un grande lavoro di sviluppo. Ma i prossimi giochi di simulazione abbatteranno le discriminazioni

Roma – Nulla a che vedere con le questioni di genere e le discriminazioni: se Nintendo non ha accolto la petizione dei gamer di Nintendo DS che rivendicavano per il titolo di simulazione Tomodachi Life la possibilità di formare coppie omosessuali è per un motivo meramente tecnico.

“Sfortunatamente non ci è possibile cambiare il design di questo gioco – ribadisce Nintendo, ammorbidendo però le posizioni su cui si era arroccata la scorsa settimana e offrendo delle spiegazioni – un tale significativo cambiamento nello sviluppo del gioco non può essere ottenuto con una patch”. Nintendo ora offre le proprie scuse per aver “deluso molte persone per non aver implementato la possibilità di stringere relazioni omosessuali in Tomodachi Life” e si impegna nel “portare avanti gli obiettivi del divertimento e dell’intrattenimento dedicato a tutti, valori che da tempo muovono l’azienda”. Se nel futuro si darà vita a un nuovo capitolo della serie Tomodachi Life, Nintendo promette di “progettare da zero una esperienza di gioco che sia più inclusiva, e che rappresenti meglio tutti i giocatori”.

Pace fatta, dunque, con i promotori della campagna Miiquality , che ora caldeggiano l’intrattenimento Nintendo per incoraggiare lo sviluppo di un nuovo titolo di simulazione che possa superare tutte le discriminazioni. Se non si è ottenuto un immediato riscontro per il titolo che ha acceso la mobilitazione, i sostenitori di Miiquality auspicano che la loro protesta possa “continuare ad influenzare l’intera industria dei videogame e a creare consapevolezza intorno ad altre questioni di uguaglianza”. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DR.House scrive:
    gli usa sempre avanti
    nel riuscire a rendere democratico e patriottico anche il più spregevole dei comportamenti. Avessimo metà della loro faccia da XXXX saremmo fuori da qualsiasi tipo di crisi.
  • Il Punto scrive:
    Il paradosso.
    "Mentre l'FBI chiede accessi agevolati ai computer dei sospetti, NSA mette in guardia i suoi dipendenti e - tramite il suo ex vertice - cerca di giustificare le proprie azioni".Paradossale oltre che ingiustificabile, non c'è altro da dire.
  • Nome e cognome scrive:
    infatti
    "non vi sarebbe nulla di male nella pratica di individuare vulnerabilità sfruttabili all'interno dei software più diffusi."Infatti il problema sono le intercettazioni di massa, le backdoor che mettono loro, lo spionaggio ai danni di leader alleati.Si insomma il problema è tutto tranne lo sfruttamento di bug...
  • tucumcari scrive:
    quello che Alexander non dice
    Il problema di Alexander consiste esattamente in questo:Non dimostra ne dice che il suo obiettivo sia "difendere i cittadini americani" e invece è esattamente quel che gli si chiede.Si chiama "accountability".Tutti (compresi i ladri) sono capaci di affermare che fanno qualcosa per un "nobile scopo" meno sono quelli che lo possono dimostrare.
    • tucumcari scrive:
      Re: quello che Alexander non dice
      - Scritto da: tucumcari
      Il problema di Alexander consiste esattamente in
      questo:
      Non dimostra ne dice che il suo obiettivo sia
      "difendere i cittadini americani" e invece è
      esattamente quel che gli si
      chiede.
      Si chiama "accountability".
      Tutti (compresi i ladri) sono capaci di affermare
      che fanno qualcosa per un "nobile scopo" meno
      sono quelli che lo possono
      dimostrare.I cocchi d'asini per fortuna possono dimostrarlo. E forse anche gli zampini.
      • che pena scrive:
        Re: quello che Alexander non dice
        - Scritto da: tucumcari
        I cocchi d'asini per fortuna possono dimostrarlo.Cosa?
        E forse anche gli
        zampini.Davvero?Alcune cose non hanno bisogno di altra dimostrazione sono "self evident"[yt]N-QfRTHFVWU[/yt]
  • ... scrive:
    ex spia?
    il temine corretto e' "coraggioso incisore di bubboni infetti"
Chiudi i commenti