Milano, caccia ai geni dell'hi-tech

Il Politecnico lombardo si offre di sostenere sul piano economico e strategico i migliori progetti in materia di innovazione ed alta tecnologia che saranno presentati nelle prossime settimane


Milano – “Sei uno studente con un’idea brillante? Un laureato che vorrebbe realizzare il suo prodotto hi-tech ideale? Un ricercatore che non sa come sfruttare il proprio genio? Oppure, più semplicemente, il manager di una giovane impresa con prospettiva di successo in settori ad alta tecnologia?”

Così il Politecnico di Milano descrive la sua nuova iniziativa per stimolare la ricerca nelle nuove tecnologie e l’innovazione associata ad una visione d’impresa che assicuri una buona pedana di lancio a nuove strutture frutto del lavoro di quelli che chiama “geni compresi”.

Alla nuova Start Cup dell’autorevole istituto milanese si può partecipare presentando il proprio progetto entro il 22 luglio, affinché sia valutato dall’Acceleratore d’Impresa del Politecnico.

I progetti presentati dovranno tutti comprendere la realizzazione di una start-up tecnologica in settori “che – si legge in una nota – spaziano dall’ingegneria meccanica e civile alle nanotecnologie, dall’architettura al design, dall’elettronica alle telecomunicazioni…” L’obiettivo dichiarato è quello di “sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzate allo sviluppo economico del territorio favorendo la nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza”.

La premiazione della Start Cup si svolgerà il 28 ottobre e i tre vincitori riceveranno 7, 5 e 3 mila euro. Perché un’idea diventi business, però, i soldi non bastano: per questo, l’Acceleratore d’Impresa offrirà ai finalisti anche assistenza all’avvio dell’attività imprenditoriale e l’incubazione in una delle sue sedi.

Inoltre, a dicembre i vincitori del premio regionale parteciperanno al Premio Nazionale per l’Innovazione , tra 15 università, dove ci sono in palio 60, 30 e 20 mila euro.

“Il Premio per l’innovazione tecnologica – Start Cup Milano Lombardia – conclude la nota – nasce dall’affermazione del premio Start Cup Milano. Dopo due edizioni svolte con successo sul territorio di Milano il premio cresce di importanza potendo garantire l’erogazioni dei servizi dell’Acceleratore d’Impresa su più province della Regione Lombardia (Milano, Como e Lecco)”.

Ulteriori info sul sito dedicato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    come bisognerebbe fare allora?
    ammetto, ormai è diventato normale rubacchiare qualche gioco. Tuttavia non hanno neanche tutti i torti. Non è rubare, perchè non si sottrae nulla, ma rimane un atto di giustizia verso chi paga. La privacy spesso viene usata come scusa per fare quello che si vuole. A questo punto cosa bisognerebbe fare? Le protezioni vengono aggirate e tormentano di più gli onesti, le registrazioni vengono viste come una seccatura. Che tocca fa?
  • Anonimo scrive:
    No alla costituzione Europea !?
    No alla costituzione Europea perchè non ascolta i cittadini : questo almeno sembrerebbe il parere delle urne in Francia ........ dal momento che in Francia c'è chi vuol tracciare i videogiocatori , proporrei ai francesi un referendum per uscire dalla Francia ! ;) Egualitè de chè aò! :D
  • Anonimo scrive:
    Le seghe mentali...
    Volevo segnalare a chi partorisce queste idee e stratagemmi "altamente tecnologici" antipirateria, di leggersi il libro di Giulio Cesare Giacobbe intitolato:"Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita". Ovvero, iniziate a fare qualcosa di utile per il popolo e non solo per le industrie. Avrete piu soddisfazioni e sarete amati dai vostri simili. Non vi è mai venuto il dubbio che state sul caxxo a tutti proprio perchè NON vi occupate di "tutti" ma solo di pochi???
    • Anonimo scrive:
      Re: Le seghe mentali...
      Le puttane sono sempre presenti e comunque tra i propri pari non ci si fa mai completamente schifo. Comunque ho l'impressione che a questi interessino più i soldi 8)- Scritto da: Anonimo
      Volevo segnalare a chi partorisce queste idee e
      stratagemmi "altamente tecnologici"
      antipirateria, di leggersi il libro di Giulio
      Cesare Giacobbe intitolato:
      "Come smettere di farsi le seghe mentali e
      godersi la vita". Ovvero, iniziate a fare
      qualcosa di utile per il popolo e non solo per le
      industrie. Avrete piu soddisfazioni e sarete
      amati dai vostri simili. Non vi è mai venuto il
      dubbio che state sul caxxo a tutti proprio perchè
      NON vi occupate di "tutti" ma solo di pochi???
      • Anonimo scrive:
        Re: Le seghe mentali...
        - Scritto da: Anonimo
        Le puttane sono sempre presenti e comunque tra i
        propri pari non ci si fa mai completamente
        schifo. Comunque ho l'impressione che a questi
        interessino più i soldi 8)
        Però in genere le puttane sono brave persone e anche simpatiche, i leccaculo né l'una né l'altra cosa.
  • Anonimo scrive:
    Forse ho capito male...
    ...in Francia giocano con seriali maffi sui server UFFICIALI?Ils sont bêtes ces Français
    • scorpioprise scrive:
      Re: Forse ho capito male...
      :| :| :| A quanto pare si, e pare ci riescano, visto che non ci sono problemi (altrimenti non sorgerebbe il problema di tracciarli, no?)... al che sorge il dubbio: ma 'sti server ufficiali, che caxxo controllano nel gioco? :o
  • Anonimo scrive:
    Non capisco...
    ... in che modo intendono tracciare i 'presunti' pirati?Voglio dire, il rischio e' che con la favoletta della pirateria si tracci 'tutto' il traffico di rete di qualsiasi utente...
    • sirbone72 scrive:
      Re: Non capisco...
      Temo proprio che tu abbia ragione.Oggi, è difficilissimo giocare on-line con giochi piratati. Anzi, in molti casi c'è un controllo che permette un solo accesso alla volta con un dato codice seriale. Quindi, a che cosa dovrebbe servire questo controllo?:(
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco...
      viene loggato il traffico di ogni utente, mentre viene tracciato solo il presunto pirata (cioè si va a cercare nome e cognome di chi era collegato con un certo ip).- Scritto da: Anonimo
      ... in che modo intendono tracciare i 'presunti'
      pirati?
      Voglio dire, il rischio e' che con la favoletta
      della pirateria si tracci 'tutto' il traffico di
      rete di qualsiasi utente...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: Anonimo

        viene loggato il traffico di ogni utente, mentre
        viene tracciato solo il presunto pirata (cioè si
        va a cercare nome e cognome di chi era collegato
        con un certo ip).Cioe' tutto quello che passa per la rete? Che poi deve essere tutto esaminato (altrimenti, come fai a sapere che e' un pirata)? Equivale a un controllo totale, per chi non ci fosse arrivato da solo... :|
  • Anonimo scrive:
    bukkiamoli le ruote!
    scendiamo in strada e strappiamo il potere farloco che pensano di avere conquistano con i nostri voti!
    • The_GEZ scrive:
      Re: bukkiamoli le ruote!
      Ciao Anonimo !
      scendiamo in strada e strappiamo il potere
      farloco che pensano di avere conquistano con i
      nostri voti!Eh, sarebbe da fare, ma poi ti danno tutti del comunista.
  • Anonimo scrive:
    fuori dall'europa
    liberte legalite pepperepe'mangiaformaggio a tradimento
    • Anonimo scrive:
      Re: fuori dall'europa
      - Scritto da: Anonimo
      liberte legalite pepperepe'

      mangiaformaggio a tradimentolibertè legalitè pepperepè ma ci manca anche quàquà ! :D :D Semplicemente assurdi ! :|
      • Anonimo scrive:
        Re: fuori dall'europa
        e perchè cosa crederete che ordineranno le multinazionali ai loro servi italiani che hanno messo ai posti di comando?
        • Anonimo scrive:
          Re: fuori dall'europa
          - Scritto da: Anonimo
          e perchè cosa crederete che ordineranno le
          multinazionali ai loro servi italiani che hanno
          messo ai posti di comando?Oh mio Dio è vero Rocco Buttiglione! :|
  • Anonimo scrive:
    che confusione....
    MA si parla di giochi on-line, di P2P di giochi o di entrambi?!?!?
  • The_GEZ scrive:
    Da grande...
    Ciao a Tutti !Adesso gico con i videogiochi, ma da grande ....Farò lo spacciatore di droga !Mi sembra una attività più redditizia e meno discriminata, ah, anche meno "rischiosa" ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Da grande...
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      Adesso gico con i videogiochi, ma da grande ....
      Farò lo spacciatore di droga !
      Mi sembra una attività più redditizia e meno
      discriminata, ah, anche meno "rischiosa" ...Esisterà una Virgin Coca?
      • Anonimo scrive:
        Re: Da grande...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: The_GEZ

        Ciao a Tutti !



        Adesso gico con i videogiochi, ma da grande ....

        Farò lo spacciatore di droga !

        Mi sembra una attività più redditizia e meno

        discriminata, ah, anche meno "rischiosa" ...

        Esisterà una Virgin Coca?Ça va sans dir. E, per i non allineati, Mecca Coca.
  • Anonimo scrive:
    forse non avete capito la gravità
    ... qui non si parla di tracciare chi condivide un videogame, ma di un programma spara-denunce (penali) che deciderà se siete o meno dei criminali in base ad un numeretto (il seriale).Secondo me dando il via libera a una mostruosità del genere non solo abdichiamo a qualsiasi pretesa di privacy ma ci prestiamo ad esperimenti di giustizia sommaria in perfetto stile regime totalitarista. Prima di tutto mi sembra che qui le software house si stiano sostituendo alla polizia. Il ragionamento mi pare che sia: i programmi sono nostri quindi ci pensiamo noi. Gia', peccato che se tutti ragionassimo cosi' ognuno dovrebbe crearsi uno Stato privato, con le sue forze di polizia, il suo governo etc. E il contratto sociale su cui si basa la società civile? Non sono un cittadino italiano per farmi indagare da una società per azioni.D'altraparte cosa ci aspettavamo? I governi nazionali hanno già iniziato a calare le braghe parecchio tempo fa quando hanno cominciato ad accettare supinamente qualsiasi corbelleria di legge le multinazionali dell'intrattenimento gli imponessero di emanare. Non so se è noto ma anche in Italia usare un seriale di provenienza illecita o una crack (anche se il programma è originale) è un reato, nientemeno. Da qui a soluzioni come quella di questo articolo ci passa poco. La legge viene piegata agli scopi di queste società, la pervasività della tecnologia fa il resto. Ora non mi aspetto altro che un provvedimento piu' repressivo dell'altro, fino a quando perfino il popolo bue non ne potrà piu' e ci saranno lotte clamorose, ma non pensiate che avvenga domani, ne' dopodomani.
    • Anonimo scrive:
      Re: forse non avete capito la gravità
      - Scritto da: Anonimo
      ... qui non si parla di tracciare chi condivide
      un videogame, ma di un programma spara-denunce
      (penali) che deciderà se siete o meno dei
      criminali in base ad un numeretto (il seriale).

      Secondo me dando il via libera a una mostruosità
      del genere non solo abdichiamo a qualsiasi
      pretesa di privacy ma ci prestiamo ad esperimenti
      di giustizia sommaria in perfetto stile regime
      totalitarista. Prima di tutto mi sembra che qui
      le software house si stiano sostituendo alla
      polizia.Scusa perchè secondo te tutte le denunce partono dalla polizia? Non so se hai capito bene ma questo sistema fa partire DENUNCE, non condanne. Se poi le denunce si riveleranno infondate magari perchè il sistema funziona male la software house se la vedrà male.
      • Anonimo scrive:
        Re: forse non avete capito la gravità
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa perchè secondo te tutte le denunce partono
        dalla polizia? Non so se hai capito bene ma
        questo sistema fa partire DENUNCE, non condanne.
        Se poi le denunce si riveleranno infondate magari
        perchè il sistema funziona male la software house
        se la vedrà male.E non so se tu hai capito che le software house qui non si limitano a sporgere delle denunce, stabiliscono anche i criteri di identificazione del reato (i seriali) e la polizia legittima questo metodo perchè ritengo che procederà a sequestri e perquisizioni senza ottenere prove piu' sostanziose del presunto reato, altrimenti la cosa non starebbe in piedi. Si sbaglieranno? Non si sbaglieranno? Nel frattempo tu avrai subito un'incursione della polizia postale e il sequestro dei tuoi beni con danni alla tua attività / studio perchè c'e' un programma che stabilisce se stai compiendo un reato o meno e la polizia lo legittima prendendo azione sulla base del medesimo. Se ti sembra uno schema degno di uno stato civile continua pure a proteggerlo, personalmente lo trovo nauseante e vergognoso.
        • Anonimo scrive:
          Re: forse non avete capito la gravità
          - Scritto da: Anonimo
          Si sbaglieranno? Non si sbaglieranno? Nel
          frattempo tu avrai subito un'incursione della
          polizia postale e il sequestro dei tuoi beni con
          danni alla tua attività / studio perchè c'e' un
          programma che stabilisce se stai compiendo
          unIn Italia hai 10 giorni per presentare domanda di dissequestro e presentarti a un giudice (non ricordo il nome) che immediatamente ti proscioglie da ogni cosa se non ci sono prove emerse durante la perquisizione.
          • rem scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Si sbaglieranno? Non si sbaglieranno? Nel

            frattempo tu avrai subito un'incursione della

            polizia postale e il sequestro dei tuoi beni con

            danni alla tua attività / studio perchè c'e' un

            programma che stabilisce se stai compiendo
            un

            In Italia hai 10 giorni per presentare domanda di
            dissequestro e presentarti a un giudice (non
            ricordo il nome) che immediatamente ti
            proscioglie da ogni cosa se non ci sono prove
            emerse durante la perquisizione.per cortesia non diciamo belinate,se ti illudi di poter avere la merce,prima di un paio d'anni dal sequestro,innocente o meno,beh levatelo dalla testa i tempi burocratici degli adempimenti giudiziari sono lunghissimi,mi sorprende che ci siano ancora personaggi che vivono nel mondo delle nuvole come te.ha ragione chi ha iniziato questo thread,e' un brutto precedente,che portera' sicuramente a sviluppi inibitori della liberta' personale,oltre a una chiara violazione della privacy individuale.nessuno discute il diritto di chi produce a difendersi dalla pirateria,ma le azioni devono essere civili non penali,su questo devono essere esercitate pressioni sul governo
          • Anonimo scrive:
            cosa sta succedendo?
            Ragazzi ma cosa succede? Negli stati uniti al via una legge per la schedatura di tutti gli americani con i dati biometrici.In svizzera la mappatura genetica dei cittadiniIn europa la formazione di un governo unico centralizzato che puo legiferare su tutto e con un parlmaneto molto debole.Chi compra un gioco non ne è padrone non puo nemmeno usare ilc rack per non portarsi il cd appresso ovunque va.Se compri un cd audio non puoi duplicarlo e darlo a chi vuoi.Fini che propone di prendere le impronte a tutti gli italiani.Progetti di schedatura di tutti isiti internet italiani che si arenano.....Industrie che possono rompere le balle e la privacy quando gli pare....devo continure?
          • Garson Poole scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            E' allucinante "la delega" in bianco che viene fatta sempre più spesso a "privati", privati che poi sono aziende, anzi corporation, con uno statuto tutto a loro favore e niente doveri. Senbrerà esagerato esprimersi in questo modo ma non è distante dal vero. A proposito di "giustizia sommaria": avrete sentito che in FInlandia è stato giudicato legittimo il proposito dei detentori di copyright di "avvelenare" file condivisi per rendere inutilizzabili contenuti protetti da copyright scambiati in rete. E' proprio vero: siamo ormai alla" giustizia sommaria" somministrata direttamente dalle corporation... il tutto ormai avallato da magistratura e sistema politico, ridotti ormai a "supporter" delle imprese
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            gli stati ormai non sono altro che delle mere entità formali.il mondo sarà diviso in imperi di coporations(il bello che l'avevo letto in un libro di fantascienza 20 anni fa)
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Garson Poole
            A proposito di "giustizia sommaria": avrete
            sentito che in FInlandia è stato giudicato
            legittimo il proposito dei detentori di copyright
            di "avvelenare" file condivisi per rendere
            inutilizzabili contenuti protetti da copyright
            scambiati in rete. In pratica e' come se mettessi un antifurto silenzioso collegato ad una barretta di tritolo nella mia auto, no ?Se me la fottono entro 10 secondi BUM !
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Garson Poole


            A proposito di "giustizia sommaria": avrete

            sentito che in FInlandia è stato giudicato

            legittimo il proposito dei detentori di
            copyright

            di "avvelenare" file condivisi per rendere

            inutilizzabili contenuti protetti da copyright

            scambiati in rete.

            In pratica e' come se mettessi un antifurto
            silenzioso collegato ad una barretta di tritolo
            nella mia auto, no ?
            Se me la fottono entro 10 secondi BUM !o come se una poliziotta in borghese si finge prostituta e poi zac ! scattano le manette .... nooooooooo... spero non lo facciano mai ! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?

            Negli stati uniti al via una legge per la
            schedatura di tutti gli americani con i dati
            biometrici.questo non mi piace
            In svizzera la mappatura genetica dei cittadiniquesto ancora meno
            In europa la formazione di un governo unico
            centralizzato che puo legiferare su tutto e con
            un parlmaneto molto debole.questo non è in se un male
            Chi compra un gioco non ne è padrone non puo
            nemmeno usare ilc rack per non portarsi il cd
            appresso ovunque va.il rack ma di che parli?
            Se compri un cd audio non puoi duplicarlo e darlo
            a chi vuoi.questo è illegale da sempre
            Fini che propone di prendere le impronte a tutti
            gli italiani.le hanno già di metà degli italiani dalla visita di naia, e in fondo le donne che commettono crimini sono molto poche
            Progetti di schedatura di tutti isiti internet
            italiani che si arenano.....si arenano? In che senso
            Industrie che possono rompere le balle e la
            privacy quando gli pare....devo continure?Le industrie tutelano i loro diirtti: vedi di avere solo software comprato/free sul pc e nessuno ti rompe le palle.
          • Vide scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo
            Le industrie tutelano i loro diirtti: vedi di
            avere solo software comprato/free sul pc e
            nessuno ti rompe le palle.No, vedi solo di avere software comprato e possibilmente dai soliti noti, perchè quello "free" coi brevetti va a quel paese
          • rem scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo
            avere solo software comprato/free sul pc e
            nessuno ti rompe le palle.
            cerca di avere quanto meno il coraggio di scrivere non da anonimo,che gia' ti qualifichi.il problema e' legislativo,pirla,per quanto chi produce puo' e deve avere delle tutele,l'esercizio di tali tutele non puo' e non deve sconfinare in azioni che di per se' ne infrangano altre,quel garante,francese,probabilmente ha ben poca cognizione del diritto
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: rem
            cerca di avere quanto meno il coraggio di
            scrivere non da anonimo,che gia' ti
            qualifichi.O GENTE ABBIAMO I REM QUI SU PUNTO INFORMATICO!! :o :o :o
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            - Scritto da: rem

            il problema e' legislativo,pirla,per quanto Spostate questo messaggio grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            Ma sta zitto, che era divertente.- Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: rem



            il problema e' legislativo,pirla,per quanto

            Spostate questo messaggio grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            - Scritto da: Anonimo
            Ma sta zitto, che era divertente.Il riso abbonda sulla bocca degli...
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            - Scritto da: Anonimo

            Ma sta zitto, che era divertente.

            Il riso abbonda sulla bocca degli...sposi?
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            bleah
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Ma sta zitto, che era divertente.



            Il riso abbonda sulla bocca degli...

            sposi?Non fai ridere, fattene una ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE
            - Scritto da: Anonimo


            Il riso abbonda sulla bocca degli...



            sposi?

            Non fai ridere, fattene una ragione.Me ne ero già accorto, purtroppo non posso cancellare.
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: rem
            cerca di avere quanto meno il coraggio di
            scrivere non da anonimo,che gia' ti
            qualifichi.Ah tu si che non sei anonimo!:--------------------Profilo di remProfilo non ancora compilatoMi chiamo:abito aLa mia professione èI miei hobby:--------------------------Mamma mia quante informazioni!
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            Un conto è che hanno le iiimpronte del pollice e dell'indice della mano destra, altro conto è che hanno tutte le impronte di entrambe le mani......L'europa unita è in se un male perche è stata progettata per togliere il potere al popolo.Tanto piu lo stato è grande e il potere centralizzato, quanto piu il popolo conta meno. Perche le grandi dittature erano grandi imperi, e le grandi democrazie le piccole città greche? La democrazia che delega il potere è una favoletta per continuare a schiacciare3 il popolino con tasse ingiuste, e leggi ancora piu ingiuste.
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?

            Chi compra un gioco non ne è padrone E non lo è MAI stato. il padrone del software è sempre e comunque la software house che lo produce... a meno che tu non abbia accordi del tutto particolari con la software house, che di sicuro non si ottengono pagando 25 euro al supermercato. Tu compri solo il diritto di utilizzare il software, cosiccome chi compra un libro compra il diritto di leggerlo ma non di distribuirne le fotocopie...
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo

            Chi compra un gioco non ne è padrone

            E non lo è MAI stato.Ma non dire stupidaggini!Capisco che tu sia un bamboccino, ma io ricordo le pubblicita' su riviste inglesi dove espressamente invitavano a comprare un videogioco dividendo la spesa tra piu' persone...All'epoca, probabilmente, tu non eri ancora stato concepito.
            il padrone del software è sempre e comunque la
            software house che lo produce... Il PADRONE??? Ma non ti hanno insegnato l'italiano?
            Tu compri solo il diritto di utilizzare il
            software, cosiccome chi compra un libro compra il
            diritto di leggerlo ma non di distribuirne le
            fotocopie...Cioe' secondo te non posso usarlo per appoggiarci i piedi?
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo


            Chi compra un gioco non ne è padrone



            E non lo è MAI stato.

            Ma non dire stupidaggini!
            Capisco che tu sia un bamboccino, ma io ricordo
            le pubblicita' su riviste inglesi dove
            espressamente invitavano a comprare un videogioco
            dividendo la spesa tra piu' persone...
            All'epoca, probabilmente, tu non eri ancora stato
            concepito.Non so in Inghilterra ma qui distribuire copie di un prodotto non è mai stato lecito, se tu deficiente non lo sapevi non ce ne frega un cazzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            Mi stai dicendo che il software ha diritti in piu di qualsiasi altro bene? Oppure non posso smontare il mio televisore o usarlo come sgabello?
          • Anonimo scrive:
            Re: cosa sta succedendo?
            - Scritto da: Anonimo
            Ragazzi ma cosa succede?
            Negli stati uniti al via una legge per la
            schedatura di tutti gli americani con i dati
            biometrici.
            In svizzera la mappatura genetica dei cittadini
            In europa la formazione di un governo unico
            centralizzato che puo legiferare su tutto e con
            un parlmaneto molto debole.
            Chi compra un gioco non ne è padrone non puo
            nemmeno usare ilc rack per non portarsi il cd
            appresso ovunque va.
            Se compri un cd audio non puoi duplicarlo e darlo
            a chi vuoi.
            Fini che propone di prendere le impronte a tutti
            gli italiani.
            Progetti di schedatura di tutti isiti internet
            italiani che si arenano..... E' semplice quello che sta succedendo. Che i poteri che controllavano il mondo tenendo in pugno un grappolo di media come cnn, fox, etc., ora si sono resi conto che per colpa di internet la gente inizierà ad essere informata della verità e delle loro sporche faccende. Quindi hanno poco tempo per stringere i controlli in modo da individuare immediatamente chi si oppone al loro potere tramite strumenti di sorveglianza e leggi che rendono legale ogni forma di spionaggio dei liberi cittadini (vedi Patriot Act in USA..). Insomma, ci stanno rendendo pan per focaccia. Noi grazie ad internet sappiamo di piu' cosa fanno loro, e loro faranno in modo da sapere meglio cosa facciamo noi. E' un 1984 di Orwell, ma dove grazie ad internet anche noi abbiamo il potere di diventare il grande fratello. Il problema è: saremo in grado di farlo? Quanti di voi hanno aperto un blog dove dare tutte le notizie di cui vengono a conoscenza che i media nascondono? Fatevi un esame di coscienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: rem
            per cortesia non diciamo belinate,se ti
            illudi di poter avere la merce,prima di un
            paio d'anni dal sequestro,innocente o
            meno,beh levatelo dalla testa i tempi
            burocratici degli adempimenti giudiziari sono
            lunghissimi,mi sorprende che ci siano ancora
            personaggi che vivono nel mondo delle
            nuvole come te.
            governoAh sì? non diciamo belinate? Vivo nel mondo delle nuvole eh? Accendi il cervello prima di parlare, perché IO HO AVUTO UN SEQUESTRO CARO MIO LO SAI?Ecco perché lo so che si può riavere la roba...ma senti questi..
          • castigo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: rem

            per cortesia non diciamo belinate,se ti

            illudi di poter avere la merce,prima di
            un

            paio d'anni dal sequestro,innocente o

            meno,beh levatelo dalla testa i tempi

            burocratici degli adempimenti giudiziari
            sono

            lunghissimi,mi sorprende che ci siano
            ancora

            personaggi che vivono nel mondo delle

            nuvole come te.

            governo

            Ah sì? non diciamo belinate? Vivo nel mondo delle
            nuvole eh?
            Accendi il cervello prima di parlare, perché IO
            HO AVUTO UN SEQUESTRO CARO MIO LO SAI?
            Ecco perché lo so che si può riavere la roba...ma
            senti questi..uh... accendi il cervello??mah, a leggere quel che scrivi a te averlo acceso non è servito poi a molto.....
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: castigo
            uh... accendi il cervello??
            mah, a leggere quel che scrivi a te averlo acceso
            non è servito poi a molto.....Si certo hai scritto la frasetta bravo bravo, però vedi anche di motivarla.Il tipo di prima mi diceva che dicevo belinate e che ero un ingenuo a pensare che si potesse riavere la roba. Perccato che io avuto un sequestro, non hanno trovato quello che cercavano e ho riavuto la mia roba in tempi brevi. Su coraggio ora dimmi dimmi sono curioso di sapere cosa ho detto di stupido... avanti dai...
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo
            Su
            coraggio ora dimmi dimmi sono curioso di sapere
            cosa ho detto di stupido... avanti dai...Perccato
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Su

            coraggio ora dimmi dimmi sono curioso di sapere

            cosa ho detto di stupido... avanti dai...

            PerccatoSì certo un errore di battitura... Vabbe' sentite ho capito che questo forum è pieno solo di troll. In futuro mi limiterò a leggere gli articoli. Qui dentro non ci entrerò più e buonanotte.Saluti e baci.
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo
            Vabbe' sentite ho capito che questo forum è pieno
            solo di troll. In futuro mi limiterò a leggere
            gli articoli.
            Qui dentro non ci entrerò più e buonanotte.

            Saluti e baci.Si stava solo scherzando dai, se vuoi stare serio basta che segui solo i thread seri.
          • Anonimo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo
            Qui dentro non ci entrerò più e buonanotte.Ma vai a dormire a quest'ora?
          • castigo scrive:
            Re: forse non avete capito la gravità
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: castigo

            uh... accendi il cervello??

            mah, a leggere quel che scrivi a te averlo
            acceso

            non è servito poi a molto.....

            Si certo hai scritto la frasetta bravo bravo,
            però vedi anche di motivarla.
            Il tipo di prima mi diceva che dicevo belinate e
            che ero un ingenuo a pensare che si potesse
            riavere la roba. Perccato che io avuto un
            sequestro, non hanno trovato quello che cercavano
            e ho riavuto la mia roba in tempi brevi. Su
            coraggio ora dimmi dimmi sono curioso di sapere
            cosa ho detto di stupido... avanti dai...già, e tutti noi ci crediamo....con tutti i casi, anche eclatanti, di lentezze burocratiche và a finire che il tuo è l'unico caso in Italia di dissequestro in tempi rapidi :D
    • Anonimo scrive:
      Re: forse non avete capito la gravità
      - Scritto da: Anonimo
      ... qui non si parla di tracciare chi condivide
      un videogame, ma di un programma spara-denunce
      (penali) che deciderà se siete o meno dei
      criminali in base ad un numeretto (il seriale).

      Secondo me dando il via libera a una mostruosità
      del genere non solo abdichiamo a qualsiasi
      pretesa di privacy ma ci prestiamo ad esperimenti
      di giustizia sommaria in perfetto stile regime
      totalitarista. Prima di tutto mi sembra che qui
      le software house si stiano sostituendo alla
      polizia. Il ragionamento mi pare che sia: i
      programmi sono nostri quindi ci pensiamo noi.
      Gia', peccato che se tutti ragionassimo cosi'
      ognuno dovrebbe crearsi uno Stato privato, con le
      sue forze di polizia, il suo governo etc. E il
      contratto sociale su cui si basa la società
      civile? Non sono un cittadino italiano per farmi
      indagare da una società per azioni.

      D'altraparte cosa ci aspettavamo? I governi
      nazionali hanno già iniziato a calare le braghe
      parecchio tempo fa quando hanno cominciato ad
      accettare supinamente qualsiasi corbelleria di
      legge le multinazionali dell'intrattenimento gli
      imponessero di emanare. Non so se è noto ma anche
      in Italia usare un seriale di provenienza
      illecita o una crack (anche se il programma è
      originale) è un reato, nientemeno. Da qui a
      soluzioni come quella di questo articolo ci passa
      poco. La legge viene piegata agli scopi di queste
      società, la pervasività della tecnologia fa il
      resto.

      Ora non mi aspetto altro che un provvedimento
      piu' repressivo dell'altro, fino a quando perfino
      il popolo bue non ne potrà piu' e ci saranno
      lotte clamorose, ma non pensiate che avvenga
      domani, ne' dopodomani.
      Hai ragione, facciamo come fanno i decelebrati americani, facciamoci anche noi la nostra giustizia e il nostro governo personale, imbracciamo fucile a canne mozze e andiamo a segare personalmente chi si presenta a romperci le scatole :D
  • Anonimo scrive:
    Pagare per opensource
    Semplice no ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagare per opensource
      - Scritto da: Anonimo
      Semplice no ?Spiega più in dettaglio
    • gattosiamese scrive:
      Re: Pagare per opensource
      - Scritto da: Anonimo
      Semplice no ?per te che hai soldi forse sìper me almeno no................più semplice di così si muore
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagare per opensource
        opensource != gratis
      • Mazinga@ scrive:
        Re: Pagare per opensource
        - Scritto da: gattosiamese

        - Scritto da: Anonimo

        Semplice no ?

        per te che hai soldi forse sì
        per me almeno no................

        più semplice di così si muoreIo non vedo cosa c'entra con quello che e' stato detto: semplicemente, se hai la possibilita' di ricompilarti il gioco basta che te lo modifichi e ci togli le protezioni... + fico di cosi'... ;)
        per te che hai soldi forse sì
        per me almeno no................Cioe'? Tu non puoi permetterti di giocare con l'ultimo dei giochi arrivati e allora te lo pirati???Perche' invece non punti su quelli da 12,90 o 9,90 (come faccio io) ?Xche' ce li hai gia' crakkati e marocchinati...? :DAnch'io mi lamento dei prezzi esagerati ma non sto' a piratarmi i giochi...Il problema principale 2do me e' il governo italiano vuole seguire il modello capitalista (all'americana) e non vuole nemmeno ammonire le grandi industrie (x questi rincari ingiustificati) xche' anche lui "ci marcia...".2do me un titolo appena uscito (tenendo conto di tutte le spese di produzione e gli ammortamenti necessari) non dovrebbe superare i 25 euro, mentre alcuni successi (neanche recenti) li trovi a 40-50 euro...
        • J.L.Picard scrive:
          Re: Pagare per opensource
          - Scritto da: Mazinga@

          - Scritto da: gattosiamese



          - Scritto da: Anonimo


          Semplice no ?



          per te che hai soldi forse sì

          per me almeno no................



          più semplice di così si muore

          Io non vedo cosa c'entra con quello che e' stato
          detto: semplicemente, se hai la possibilita' di
          ricompilarti il gioco basta che te lo modifichi e
          ci togli le protezioni... + fico di cosi'... ;)


          per te che hai soldi forse sì

          per me almeno no................

          Cioe'? Tu non puoi permetterti di giocare con
          l'ultimo dei giochi arrivati e allora te lo
          pirati???

          Perche' invece non punti su quelli da 12,90 o
          9,90 (come faccio io) ?
          Xche' ce li hai gia' crakkati e marocchinati...?
          :D

          Anch'io mi lamento dei prezzi esagerati ma non
          sto' a piratarmi i giochi...

          Il problema principale 2do me e' il governo
          italiano vuole seguire il modello capitalista
          (all'americana) e non vuole nemmeno ammonire le
          grandi industrie (x questi rincari
          ingiustificati) xche' anche lui "ci marcia...".

          2do me un titolo appena uscito (tenendo conto di
          tutte le spese di produzione e gli ammortamenti
          necessari) non dovrebbe superare i 25 euro,
          mentre alcuni successi (neanche recenti) li trovi
          a 40-50 euro...Sono d'accordo sul fatto che non si debbano piratare i giochi, alla fin fine sono una delle poche cose che secondo me valgono davvero a livello di qualitàse il problema è il prezzo allora basta aspettare che cali!Se volete piratate la Pausini, Nek e tutti gli altri spaventapasseri della musica italiana, ma quello che vi piace veramente compratelo! magari aspettate un po' in modo che si abbassi il prezzo, ma tirate fuori dei soldi..ci vorrebbe un tacito accordo software house-consumer per il quale: se l'utente si impegna a comprare il gioco la sh si impegna ad abbassare il prezzo.. in modo che il numero di pezzi originali venduto salga :)a mio parere se un gioco costa 80?, 1 lo compra e 4 lo scaricano, per un guadagno di 80? per la swhouse.. ma se il gioco costasse 40? su 5 almeno 3 lo prenderebbero :) e fanno 120?o mi illudo?
          • ERMAC scrive:
            Re: Pagare per opensource
            no nn ti inludi il prob che 40? x un gioco sono ancora davvero troppe o si scende dai 20 in giù o altrimenti nadaperchè se fai un po di contise io vendo 3 giochi a 40 faccio 120? ma nello stesso tempo me ne piratano 7 e ne perdo 280? il che significa che se io li facessi a 20? ma ne vendo 8 su 10 faccio 160? cioè ben 40? in + e combatto la pirateriaMA I SOLITI ***** NON LO VOGLIONO PROPRIO CAPIRE E ALLORA CHE NON ROMPANO- Scritto da: J.L.Picard

            - Scritto da: Mazinga@



            - Scritto da: gattosiamese





            - Scritto da: Anonimo



            Semplice no ?





            per te che hai soldi forse sì


            per me almeno no................





            più semplice di così si muore



            Io non vedo cosa c'entra con quello che e' stato

            detto: semplicemente, se hai la possibilita' di

            ricompilarti il gioco basta che te lo modifichi
            e

            ci togli le protezioni... + fico di cosi'... ;)




            per te che hai soldi forse sì


            per me almeno no................



            Cioe'? Tu non puoi permetterti di giocare con

            l'ultimo dei giochi arrivati e allora te lo

            pirati???



            Perche' invece non punti su quelli da 12,90 o

            9,90 (come faccio io) ?

            Xche' ce li hai gia' crakkati e marocchinati...?

            :D



            Anch'io mi lamento dei prezzi esagerati ma non

            sto' a piratarmi i giochi...



            Il problema principale 2do me e' il governo

            italiano vuole seguire il modello capitalista

            (all'americana) e non vuole nemmeno ammonire le

            grandi industrie (x questi rincari

            ingiustificati) xche' anche lui "ci marcia...".



            2do me un titolo appena uscito (tenendo conto di

            tutte le spese di produzione e gli ammortamenti

            necessari) non dovrebbe superare i 25 euro,

            mentre alcuni successi (neanche recenti) li
            trovi

            a 40-50 euro...

            Sono d'accordo sul fatto che non si debbano
            piratare i giochi, alla fin fine sono una delle
            poche cose che secondo me valgono davvero a
            livello di qualità

            se il problema è il prezzo allora basta aspettare
            che cali!

            Se volete piratate la Pausini, Nek e tutti gli
            altri spaventapasseri della musica italiana, ma
            quello che vi piace veramente compratelo! magari
            aspettate un po' in modo che si abbassi il
            prezzo, ma tirate fuori dei soldi..


            ci vorrebbe un tacito accordo software
            house-consumer per il quale: se l'utente si
            impegna a comprare il gioco la sh si impegna ad
            abbassare il prezzo.. in modo che il numero di
            pezzi originali venduto salga :)

            a mio parere se un gioco costa 80?, 1 lo compra e
            4 lo scaricano, per un guadagno di 80? per la
            swhouse.. ma se il gioco costasse 40? su 5 almeno
            3 lo prenderebbero :) e fanno 120?

            o mi illudo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagare per opensource
            - Scritto da: ERMAC
            no nn ti inludi il prob che 40? x un gioco sono
            ancora davvero troppe o si scende dai 20 in giù o
            altrimenti nada

            perchè se fai un po di conti

            se io vendo 3 giochi a 40 faccio 120? ma nello
            stesso tempo me ne piratano 7 e ne perdo 280? il
            che significa che se io li facessi a 20? ma ne
            vendo 8 su 10 faccio 160? cioè ben 40? in + e
            combatto la pirateria

            MA I SOLITI ***** NON LO VOGLIONO PROPRIO CAPIREMamma mia, ma come scrivi?
  • Anonimo scrive:
    "in modo univoco"
    "[...]l'indirizzo IP (il numero assegnato al nostro computer ogni volta che ci connettiamo ad Internet e che lo identifica in modo univoco), [...]"Mica è detto che sia univoco, potrebbe essere sotto NAT!
    • Anonimo scrive:
      Re: "in modo univoco"
      Ok, però il gestore del NAT dovrebbe tenere traccia dell'ip interno da cui provengono i dati. Altrimenti è responsabile lui perchè ha mancato ai suoi doveri di legge.Se la tua allusione è a Fastweb sappi che a quanto si sa tali log esistono.Non è per fare terrorismo, ma solo per restare alla realtà.
      • Anonimo scrive:
        Re: "in modo univoco"
        - Scritto da: Anonimo
        Ok, però il gestore del NAT dovrebbe tenere
        traccia dell'ip interno da cui provengono i dati.
        Altrimenti è responsabile lui perchè ha mancato
        ai suoi doveri di legge.

        Se la tua allusione è a Fastweb sappi che a
        quanto si sa tali log esistono.

        Non è per fare terrorismo, ma solo per restare
        alla realtà.Certo che esistono. Quando tu esci con l'ip pubblico di NAT la porta che usi viene scritta in una tabellina e associata al tuo ip privato.Così quando i pacchetti tornano indietro sanno a quale ip della nat mandarli. E questa cosa rimane nei log.Quindi se hanno il tuo ip di nat+la porta ti possono rintracciare. Comunque anche senza sapere questa cosa è abbastanza prevedibile che sia così. Un provider mica può fornire l'anonimato totale dei clienti, se c'è una denuncia deve essere in grado di rintracciarli.
        • Anonimo scrive:
          Re: "in modo univoco"
          molto più semplicemente, basta loggare il traffico in uscita dalla parte interna (nr ip privati), fregandosene altamente delle tavole di nat e dei numeri di porta.in questo caso serve solo sapere ora, data e ip di destinazione e ip sorgente (privato)- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ok, però il gestore del NAT dovrebbe tenere

          traccia dell'ip interno da cui provengono i
          dati.

          Altrimenti è responsabile lui perchè ha mancato

          ai suoi doveri di legge.



          Se la tua allusione è a Fastweb sappi che a

          quanto si sa tali log esistono.



          Non è per fare terrorismo, ma solo per restare

          alla realtà.

          Certo che esistono. Quando tu esci con l'ip
          pubblico di NAT la porta che usi viene scritta in
          una tabellina e associata al tuo ip privato.
          Così quando i pacchetti tornano indietro sanno a
          quale ip della nat mandarli. E questa cosa rimane
          nei log.
          Quindi se hanno il tuo ip di nat+la porta ti
          possono rintracciare.
          Comunque anche senza sapere questa cosa è
          abbastanza prevedibile che sia così. Un provider
          mica può fornire l'anonimato totale dei clienti,
          se c'è una denuncia deve essere in grado di
          rintracciarli.
          • Anonimo scrive:
            Re: "in modo univoco"
            - Scritto da: Anonimo

            molto più semplicemente, basta loggare il
            traffico in uscita dalla parte interna (nr ip
            privati), fregandosene altamente delle tavole di
            nat e dei numeri di porta.E se due clienti alla stessa ora sono sullo stesso sito mi dici come fa il denunciante a dare informazioni per distinguerli? Se dà la porta oltre all'ip si può sapere chi è quello giusto da rintrcciare.
      • Anonimo scrive:
        Re: "in modo univoco"
        Viene però un dubbio:Ogni giorno chi può permettersi una connessione flat naviga, naviga tanto. Apre pagine, scarica file, usa programmi di chat, gioca online ecc. ecc. giusto per avere un esempio basta buttare un occhio alla cronologia dopo un giorno di click furiosi per domandarsi come si è riusciti a vedere così tanta roba e sto parlando solo di quello che che si è fatto con il browser, manca tutto il resto ancora.Se pensiamo poi che non viene messo a disp. un server che logghi per ogni abbonato ma una sola macchina che dovrebbe in teoria gestirne tanti (forse migliaia o almeno centinaia) mi domando seriamente quanto rimarranno memorizzati questi log del resto è più conveniente tirare su un altro server per gestire nuovo abbonati che una macchina per controllarne di vecchi
        • Anonimo scrive:
          Re: "in modo univoco"
          - Scritto da: Anonimo
          Se pensiamo poi che non viene messo a disp. un
          server che logghi per ogni abbonato ma una sola
          macchina che dovrebbe in teoria gestirne tantiI log non sono un problema da gestire a meno che un giorno dovranno essere memorizzati oltre agli ip,la data ecc.. tutto quello che fa l'utente.
          • Anonimo scrive:
            Re: "in modo univoco"
            Infatti, quanti MB di log fa ogni utente internet al giorno e soprattutto visto che il server non è detto che distingua tutti i tipi di traffici realizzati deve obbligatoriamente utilizzare dei codici più complessi per identificare ogni operazione di input/output quindi quanto peseranno questi log a fine gionata ?
          • Anonimo scrive:
            Re: "in modo univoco"
            - Scritto da: Anonimo
            Infatti, quanti MB di log fa ogni utente internet
            al giorno e soprattutto visto che il server non è
            detto che distingua tutti i tipi di traffici
            realizzati deve obbligatoriamente utilizzare dei
            codici più complessi per identificare ogni
            operazione di input/output quindi quanto
            peseranno questi log a fine gionata Ci sono anche tanti utenti che non fanno molta attività. Comunque per avere la risposta basta che attivi i log sul tuo computer, magari con linux, e guardi dopo un giorno, ma meglio una settimana, quanto è grande il file dei log.
  • Anonimo scrive:
    Come distinguere ...
    ... i casi più gravi da quelli meno gravi ? Qualche idea ?'nottePiwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Come distinguere ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i casi più gravi da quelli meno gravi ?
      Qualche idea ?

      'notte
      PiwiMassimo della pena e via :@
    • TPK scrive:
      Re: Come distinguere ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i casi più gravi da quelli meno gravi ?
      Qualche idea ?

      'notte
      PiwiCondividere Pacman e Space Invaders non e' grave.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come distinguere ...

        Condividere Pacman e Space Invaders non e' grave.... e Tetris? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Come distinguere ...
          - Scritto da: Anonimo

          Condividere Pacman e Space Invaders non e'
          grave.
          ... e Tetris? :)Per quello c'è l'ergastolo immediato in cella d'isolamento :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Come distinguere ...
            si, ma non perchè lo condividi, ma perchè ci giochi ancora :-)- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Condividere Pacman e Space Invaders non e'

            grave.


            ... e Tetris? :)

            Per quello c'è l'ergastolo immediato in cella
            d'isolamento :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Come distinguere ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i casi più gravi da quelli meno gravi ?
      Qualche idea ?

      'notte
      PiwiFammi un esempio di caso più grave e di uno meno grave.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come distinguere ...
      "uccideteli tutti, dio riconoscerà i suoi"
    • avvelenato scrive:
      Re: Come distinguere ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i casi più gravi da quelli meno gravi ?
      Qualche idea ?

      'notte
      Piwise l'ip è divisibile per 7 si tratta di un caso grave.Se poi è divisibile anche per 11, è di rilevanza penale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come distinguere ...
        se per caso durante il tracciamento del traffico l'ip si sbizzarriva su siti porno... beh quello è un caso grave, se invece durante il tracciamento del traffico l'ip giungeva ad intervalli regolari sui siti di partiti politici di estrema destra quello non è un caso grave.
  • Anonimo scrive:
    E' giusto
    Se io pago per giocare lo devono fare anche gli altri. Altrimenti il costo del gioco pesa solo sui clienti legittimi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto
      - Scritto da: Anonimo
      Se io pago per giocare lo devono fare anche gli
      altri. Altrimenti il costo del gioco pesa solo
      sui clienti legittimi.Eh, questi poveri che non vogliono subire il loro triste destino e starsi zitti :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto
        - Scritto da: Anonimo
        Eh, questi poveri che non vogliono subire il loro
        triste destino e starsi zitti :D :DMica ho detto che devono andare in galera, basterebbe una multa.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' giusto
          non importa come ci riescono.giochi belli ci sono solo grazie a buone software house che esistono e continueranno ad esistere solamente se i videogiocatori comprano e quindi pagano i loro giochi.il p2p è la ghigliottina di molti sviluppatori. ricordatevelo quando giocate gratis.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Eh, questi poveri che non vogliono subire il
          loro

          triste destino e starsi zitti :D :D

          Mica ho detto che devono andare in galera,
          basterebbe una multa.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            Non sottovalutare il bisogno dell'homo modernus di spendere i propri soldi anche in fesserie come i gochi per pc.Lo shopping è un bisogno fisiologico causato da questo sistema economico malato, non credere che chi se lo puo veramente permettere non compra il gioco solo perche lo trova su internet......Se il mondo è diviso in straricchi e poveri, allora è giusto, che la redistribuzione dei redditti avvenga anche tramite il "tu paghi il gioco e io no".....semplicemente perche molti si possono si permettere l'adsl che non è troppo costosa, ma non si possono permettere troppi giochini (inutili secondo me).Se tutti avessimo lo stesso reddito si potrebbe dire che è ingiusto che io pago e tu no...ma se c'è gente che si arricchisce sopra la stupidita dei meno abbienti è giusto che questi ultimi attuino qualche forma di ribellione a questo sistema perverso.Non osate pensare nemmeno che siccome non possono permetterselo non hanno diritto a giocare anche loro.......è una forma di attuazione del principio di uguaglianza sostanziale....
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            - Scritto da: Anonimo....semplicemente perche molti si possono si
            permettere l'adsl che non è troppo costosa, ma
            non si possono permettere troppi giochini
            (inutili secondo me).se si scarica da P2P minimo devi avere una flat.......se hai una flat all'incirca spendi 35 Euro al mese .......ossia 420Euro all'anno.......se puoi spendere questi soldi ti fai un'adsl a ore per la navigazione classica per un totale di 120 euro circa.....te ne rimangono 300 con cui puoi comprarti ben 6 giochi originali da 50Euro l'uno, anche se molti costano sui 30.......oppure spendi tutto i giochi.....fino a 8-9 giochi nuovi all'anno
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            si, a patto che tutti i giochi non siano come Uefa Champions League 2005 oppure NHL 2005. In tal caso chi ha comperato tali fetecchie è autorizzato a scaricare dalla rete altri 2 giochi per recuperare i soldi buttati grazie anche ai grandi sviluppatori che, d'intesa con i loro capi, ogni anno migliorano un poco di qua e peggiorano un poco di là cosicchè ci troviamo sempre con dei giochi che non possono essere considerati completamente soddisfacenti. In compenso però il prezzo di acquisto è completmente alto...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            - Scritto da: Anonimo
            si, a patto che tutti i giochi non siano come
            Uefa Champions League 2005 oppure NHL 2005. In
            tal caso chi ha comperato tali fetecchie è
            autorizzato a scaricare dalla rete altri 2 giochi
            per recuperare i soldi buttati grazie anche ai
            grandi sviluppatori che, d'intesa con i loro
            capi, ogni anno migliorano un poco di qua e
            peggiorano un poco di là cosicchè ci troviamo
            sempre con dei giochi che non possono essere
            considerati completamente soddisfacenti. In
            compenso però il prezzo di acquisto è
            completmente alto... hai provato a non comprarli e no utilizzarli + ?domanda e offerta..........
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            Tutti i giochi escono in versione demo, proprio per poter essere valutati prima dell'acquisto. - Scritto da: Anonimo
            si, a patto che tutti i giochi non siano come
            Uefa Champions League 2005 oppure NHL 2005. In
            tal caso chi ha comperato tali fetecchie è
            autorizzato a scaricare dalla rete altri 2 giochi
            per recuperare i soldi buttati grazie anche ai
            grandi sviluppatori che, d'intesa con i loro
            capi, ogni anno migliorano un poco di qua e
            peggiorano un poco di là cosicchè ci troviamo
            sempre con dei giochi che non possono essere
            considerati completamente soddisfacenti. In
            compenso però il prezzo di acquisto è
            completmente alto...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            Sappiamo benissimo che in rete si possono acquistare bellissimi giochi a prezzo ridotto se non ridicoli.Un esempio è www.play.com. Se effettivamente non puoi spendere nemmeno 15euro per un gioco originale, allora non puoi spenderli nemmeno per l'adsl.- Scritto da: Anonimo
            Non sottovalutare il bisogno dell'homo modernus
            di spendere i propri soldi anche in fesserie come
            i gochi per pc.
            Lo shopping è un bisogno fisiologico causato da
            questo sistema economico malato, non credere che
            chi se lo puo veramente permettere non compra il
            gioco solo perche lo trova su internet......Se il
            mondo è diviso in straricchi e poveri, allora è
            giusto, che la redistribuzione dei redditti
            avvenga anche tramite il "tu paghi il gioco e io
            no".....semplicemente perche molti si possono si
            permettere l'adsl che non è troppo costosa, ma
            non si possono permettere troppi giochini
            (inutili secondo me).
            Se tutti avessimo lo stesso reddito si potrebbe
            dire che è ingiusto che io pago e tu no...ma se
            c'è gente che si arricchisce sopra la stupidita
            dei meno abbienti è giusto che questi ultimi
            attuino qualche forma di ribellione a questo
            sistema perverso.
            Non osate pensare nemmeno che siccome non possono
            permetterselo non hanno diritto a giocare anche
            loro.......è una forma di attuazione del
            principio di uguaglianza sostanziale....
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto
            - Scritto da: Anonimo
            Non osate pensare nemmeno che siccome non possono
            permetterselo non hanno diritto a giocare anche
            loro.......è una forma di attuazione del
            principio di uguaglianza sostanziale....E dove sarebbe scritto questo principio? Se tu sei uno scansafatiche forse non giocando avrai il tempo di tirare fuori un po' più soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto

            Non osate pensare nemmeno che siccome non
            possono permetterselo non hanno diritto a giocare
            anche loro.......è una forma di attuazione del principio
            di uguaglianza sostanziale....Beh.. io non posso permettermi la ferrari... me la paghi tu? Vorrei l'uguaglianza sociale con Briatore e Montezemolo...Ma da quando in qua esiste il "diritto a giocare"?
Chiudi i commenti