Miliardini per formarsi nell'ICT

Sono 25 i miliardi di lire che il ministero del Lavoro sta mettendo sul piatto per consentire ai laureati italiani del Mezzogiorno di acquisire professionalità e competenze nel mondo della tecnologia, dell'informatica e della comunicazione
Sono 25 i miliardi di lire che il ministero del Lavoro sta mettendo sul piatto per consentire ai laureati italiani del Mezzogiorno di acquisire professionalità e competenze nel mondo della tecnologia, dell'informatica e della comunicazione


Roma – Una formazione specialistica nell’informatica, nella tecnologia e nella comunicazione per i laureati italiani del Mezzogiorno: con 25 miliardi il ministero del Lavoro intende dare una spinta all’acquisizione di nuove competenze che possano consentire l’ingresso di un alto numero di laureati in un settore in costante espansione.

I fondi, di cui all’avviso 3/2001 del Ministero, saranno messi a disposizione di chi si trova disoccupato da almeno un anno, risiede in Molise, Basilicata, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna e detiene una laurea o diploma universitario (con preferenza per titoli in indirizzi umanistici).

L’idea è quella di coinvolgere i disoccupati attraverso progetti – pensati per “organizzare” almeno 150 posti di lavoro – che potranno essere presentati da gruppi di imprese, istituti di formazione e università. Coloro che accederanno agli stanziamenti per la formazione saranno inseriti come stagisti presso le imprese associate ai progetti e inserite in un percorso di formazione specializzato e autorizzato.

I corsi non potranno durare meno di 800 ore e dovranno portare alla formazione di qualifiche specialistiche come: tecnico di rete, analista programmatore, esperto Erp, web project manager.

Stando a quanto richiesto dal Ministero, ogni progetto messo in piedi ed autorizzato non costerà più di 4 miliardi di lire (Iva compresa) mentre il finanziamento sarà erogato per un terzo all’inizio delle operazioni. Il resto sarà “dilazionato” a scadenze quadrimestrali dietro presentazione delle fatture.

La presentazione delle domande per il finanziamento del progetto, comprensive del piano e dell’analisi finanziaria del progetto stesso, potranno essere presentate al ministero del Lavoro entro il prossimo 16 luglio 2001.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 05 2001
Link copiato negli appunti