Mini Mozilla accelera la marcia

Il progetto open source Minimo, che in seno a Mozilla.org sta sviluppando un browser per i dispositivi mobili, procede a tappe serrate. Entro l'anno previste numerose migliorie e funzionalità


Roma – Pur non essendo uno dei progetti di punta di Mozilla.org , lo sviluppo di Minimo (Mini Mozilla) sembra procedere a vele spiegate. Nella sintetica roadmap del progetto redatta da uno degli sviluppatori del microbrowser, Doug Turner, si apprende che da qui alla fine dell’anno verranno rilasciate quattro release del software, ognuna delle quali dovrebbe portare con sé novità piuttosto succose.

Le quattro release, chiamate rispettivamente con il nome in codice di Dancing , Leaping , Piping e Drumming , correggeranno numerosi bug e introdurranno novità come un’interfaccia unificata per Linux e Windows CE, un installer, il supporto agli smartphone Windows-based, la possibilità di utilizzare il browser anche in modalità landscape (orientamento orizzontale), la compatibilità con il sistema operativo Pocket PC 2002 (attualmente Minimo gira solo sui PDA dotati di Windows Mobile 2003).

L’ultima versione di Minimo, la 008 , è stata rilasciata lo scorso 24 agosto e ha introdotto il supporto al protocollo di sicurezza SSL (https), una modalità full screen , e la funzione Spatial Navigation , che consente di navigare tra le pagine web e i link anche senza l’ausilio dello stilo: quest’ultima caratteristica è stata studiata per permettere l’utilizzo del browser anche con una sola mano, avvalendosi unicamente del pad integrato in PDA e smartphone. Tale release ha inoltre migliorato la navigazione a schede (tabbed browsing) introdotta con la versione 007 e, stando a Turner, permette di utilizzare i servizi Gmail e Gmaps di Google.

Le prime versioni binarie di Minimo per Linux dovrebbero essere distribuite a partire dalla release 009, attesa per il 21 settembre: da qui in avanti lo sviluppo delle versioni Linux e Windows CE dovrebbe procedere appaiato. Al momento i programmatori non hanno in progetto altri porting, preferendo focalizzare gli sforzi sullo sviluppo del codice di base. Va tuttavia detto che i requisiti di sistema (32-64 MB di RAM e una CPU ARM di almeno 200 MHz) di Minimo rendono questo browser ancora inadatto a girare su molti smartphone e sui modelli di Palm meno recenti.

La rapidità con cui sta procedendo lo sviluppo di Minimo sembra rafforzare l’ipotesi che dietro al suo progetto si celi uno sponsor d’eccezione come Nokia. Secondo alcune voci, infatti, il gigante dei telefonini sarebbe interessato al piccolo browser di casa Mozilla per il suo Internet Tablet .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    meglio staccare la spina
    è come se mi entrassero i ladri in casa io fossi costretto a dare il benvenuto, una bella mancia, poi alla moglie ci pensano loro....
    • Anonimo scrive:
      Re: meglio staccare la spina
      - Scritto da:
      è come se mi entrassero i ladri in casa io fossi
      costretto a dare il benvenuto, una bella mancia,
      poi alla moglie ci pensano
      loro....10
  • Anonimo scrive:
    riflettete
    riflettendo su quello che ho letto riguardo a sto palladium mi sono venuti vari se:quindi:1) mi interessa un programma che non è freewareavrò due alternative che già sapete; una è quella di comperarlo l'altra quella nel dire: non mi interessa.esempio: una ditta crea siti e deve usare per forza photoshop e quindi comprarlo, oppure optare per gimp che è freeware (sperando sempre che il software gratuito funzionerà con sto coso).ma non vi sembra che sarà una sorta di guadagni a go-go ?chi è quella persona che usa photoshop per i cazzi suoi e non lo paga?ce ne sono molti, che lo fanno, per no-profitper i giochi invece credo che lo hanno inventato proprio per limitare la pirateria informatica.ma se manterranno i prezzi dei giochi come ora, prevederò poche vendite, per il semplice motivo che costeranno troppo; vale la stessa cosa anche per i dvd.allora la soluzione è questa: stanno creando una sorta di guardia di finanza che sarà implementata sia livello hardware e software e che ci controllerà su quello che faremo con il nostro computer etc in futuro. una sorta di vigile reincarnato nel nostro pc.diciamo avremo i pc maledetti.ci impediranno di fare quello che ci piace di + e soprattutto ci imporreranno i loro porci comodi !una sorta di DITTATURA che porterà solamente scontento !
  • Anonimo scrive:
    opz
    più semplicemente basta non comprarsi componenti palladium e non aggiornare windows
  • Anonimo scrive:
    Tu puoi ancora scegliere
    Relativamente al problema Palladium, si può anche scegliere di non usare più nessun computer o è così compenetrato nella genia umana che non c'è soluzione se non quella di dividersi tra servi del TCPA/Palladium o servi di Linux?A quel punto i produttori di chip, hardware e software dovranno divertirsi a scegliere il posto dove infilarsi le confezioni di tali gingilli.jbs
  • Anonimo scrive:
    follia pura
    Leggo con stupore...ma non sono poi cosi' meravigliato...di palladium avevo gia letto tempo fa...che dire magari i nuovi pc avranno pure lo scalda panino di mcDonalds, e potrai bombardare l'Iraq da casa quando ne hai voglia....pilotando un F117 Stealth con il tuo sidewinder microsoft...mentre da una ferritoia ti viene fuori la cocacola....e chissa' per ogni nemico ucciso...acquisteremo crediti per vedere le partite di calcio gratis...
  • Anonimo scrive:
    Altra campana
    Volevo segnalare anche un altro articolo, forse gia' solo perche', a mio parere (non me ne voglia l'autore di questo articolo), fornisce una visione piu' obiettiva.http://www.hwupgrade.it/news/sistemi/15339.htmlCredo che il TC sara' "un alternativa". Un'azienda potra' decidere di dotare i propri dipendenti di PC con funzionalita' TC abilitate, in modo da impedire la diffusione di virus e impedire l'uso di software copiato. Puo' dare fastidio, ma stiamo parlando di uno strumento aziendale. Ma nelle nostre case potremo disabilitare, almeno parzialmente le funzionalita' TC e continuare ad usare i nostri (sono davvero nostri?) MP3 cosi' come programmi "non segnati". Magari peggio (come suggerito anche dalla TC FAQ, vedi http://www.complessita.it/tcpa/) perche' all'interno di una "virtual machine", quindi piu' lentamente. Magari l'utente avra' degli strumenti per "segnare", quindi validare, il proprio codice e i propi dati non "segnati".Inoltre, credo che il "duopolio" Microsft vs. Linux/OpenSource mutera' magari i propri equilibri in futuro. Ma rimarra' sempre un duopolio.
  • Anonimo scrive:
    E allora?
    Che cazzo si può fare? Niente. Comprare il pc o il software solo se è strettamente necessario. Smettere di programmare se si è hobbisti.Ce lo hanno infilato nel buco del culo e basta.Purtroppo la classe politica odia il popolo e non vede l'ora di sottomettersi al potente di turno.
  • Anonimo scrive:
    PALLADIUM ... possibili alternative
    date un occhietto qui ......1 :http://punto-informatico.it/p.asp?i=54767&r=PI2 :http://www.amigapage.it/in particolare l'articolo " Situazione, sviluppi per AOS ed AmigaONE" e " Aggiornamento sulla situazione di MorphOS"3 :http://www.amiga.com/si si è vecchio apparentemente, ma vivace e in fase di rinnovamento e "aiuto"......Ciao a tuttiDG
  • Anonimo scrive:
    crack dat biatch
    C'è una vecchia legge dell natura tecnologica, per cui nonostante tutti gli sforzi di chi vuole spingere certe "innovazioni" deve scontrarsi con noi, il pubblico.Basta boicottare, ma seriamente.E poi mi semra anche un'eresia dire che non ci sarà nessun deTCPA o TCPA-Jon, perchè per fortuna, ci sono e ci saranno sempre. Anzi, certe menti geniali tendono ad attivarsi solo in casi gravi, come quello che ci aspetta.Gli romperemo il c***o al TC2PALLE, puoi scommetterci.Sarà la scusa per riprenderci il mondo.... ;)
  • Anonimo scrive:
    solaris
    Solaris è gratuito e ne è stato rilasciato il sorgente... dato che SUN fa parte del consorzio tcpa, come si conciliano le due cose ?
  • Anonimo scrive:
    Licenze a tempo
    Non sono ovviamente riuscito a leggere tutti i messaggi (sono troppi), ma non ho trovato nessuno che accennasse ai due VERI obiettivo di questa tecnologia:1 - Licenze a tempo. Il mercato e' saturo, e per guadagnare di piu' servono delle novita', ma per le novita' occorre il cervello. In piu' le novita' potrebbero venire a qualcun altro, quindi ci si troverebbe a dover spartire la torta. Questa nuova tecnologia permettera' quindi di venderti i programmi/contenuti (compresa musica, ...) A TEMPO: puoi usare questo programma fino all'anno prossimo, poi lo ricompri. Bellissimo, no? Puoi vendere all'infinito la stessa cosa... Ovviamente funziona anche con i CD musicali e non serve copiarli per allungarne la vita.Per referenze: "La strada che porta al domani", di Bill Gates, 1995;2 - Far collassare piu' mercati medio/piccoli in uno piu' grande. Le applicazioni bancarie, per esempio, sono scritte solitamente da piccole/medie aziende, la quali si vedranno tagliate fuori (non avranno la possibilita' di produrre software "certificato", prerogativa riservata ai soci del consorzio). Pertanto diventa appetibile alle GRANDI aziende la scrittura di un software bancario vendibile a tutti. Semplice, no?Lo stesso vale per le grandi applicazioni industriali: impianti chimici, raffinerie, acciaierie, automotive. Ho forse dimenticato qualcosa?Potrei esser definito pessimista, mi sento piuttosto realista....
  • Anonimo scrive:
    inutile sperare...
    ... ci dobbiamo preparare alla fine dell'informatica come la conosciamo. Tutti quelli che scrivono qui e che cercano di farci 'ingoiare la pillola' dicendo che comunque si potrà lavorare in modo 'non trusted' disabilitando da bios o che si potrà usare Linux o qualunque *nix free, mentono spudoratamente. Pensateci, un consorzio che comprende TUTTI i più grandi produttori hw si riunisce per 'ingabbiare' i pc per poi farsi 'gabbare' da una voce di impostazioni del bios ? da un SO gratuito ? nono... Tutta questa operazione costa un sacco di soldi e state tranquilli che non lasceranno scappatoie, sarebbe molto stupido da parte loro... e non sono affatto stupidi. Presumo che tutti quegli strani individui pro-tcpa che circolano qui siano gli stessi pro-brevetti che si sono letteralmente scatenati qualche mese fa in fase di approvazione della direttiva... salvo poi tornare nelle tane bastonati... non cercate di fregare chi se ne intende, potrete fregare l'utonto piccì ma non chi è un minimo scafato.
    • Anonimo scrive:
      Re: inutile sperare...
      Ti sbagli, linux ci gira già, perché i venditori di HW hanno il solo interesse di offrire ai detentori di DRM soluzioni gradite, non di consegnare il monopolio a MS e scontentare tutti gli altri.Quello che dobbiamo temere è la soluzione MS e forse anche quella intel, ci sono troppe collusioni fra i due.Ma pensare che Sony, IBM e Sun consegnino il monopolio a MS è follia pura, come lo è pensare che le major holliwoodiane consegnino a MS il monopolio della gestione dei loro diritti.
  • Anonimo scrive:
    W AMD e W Linux :)
    Come da topic :)
  • Anonimo scrive:
    Lista di prodotti non tcpa
    ...si,quello che manca è un bel database di periferiche non compatibili con tcpa... ovvio non oggi, ma nel prossimo futuro servirá un sito di riferimento dove poter cercare le periferiche da comprare e quelle no.potrebbe essere benissimo Punto informatico, ma ci sono anche altre possibilitáciaomax
    • Anonimo scrive:
      Re: Lista di prodotti non tcpa
      In compenso in giro trovi delle liste aggiornate ogni 2 ore di TUTTO l'hardware che implementa TCPA, in modo da boicottarlo ed evitarlo finchè possibile.google.
  • Max3D scrive:
    fatemi capire..
    Quindi rimarro' fermo al pentium 4 a 3ghz.finche' le cose non cambieranno...sperando che i giochi in prossima uscita non richiedano piu' di 3Ghz... uff... un bel problema:p
    • Anonimo scrive:
      Re: fatemi capire..
      ...e se anche potessero girare, non lo farebbero: niente TCPA, niente gioco.
      • Anonimo scrive:
        Re: fatemi capire..
        - Scritto da: Anonimo
        ...e se anche potessero girare, non lo farebbero:
        niente TCPA, niente gioco.POST SCRIPTUM: estremizzando, si intende.
        • Anonimo scrive:
          Re: fatemi capire..
          fra 10 anni non si troveranno più computer non TCPA nei negozie nessuno creerà più videogiochi che non siano TCPA compliant
  • Anonimo scrive:
    Cassandra Crossing
    poi com'è finito il film? si sono salvati o no?
  • Anonimo scrive:
    Fingerprints
    Ricordo brevemente solo un dettaglio.Tutti i cd audio prodotti negli ultimi 2 o 3 anni contengono dei fingerprints, ne consegue che in un sistema Tcpa futuro e' possibile che il software o la scheda audio o la stessa scheda madre/cpu decidano che il vostro archivio di mp3 non puo' essere riprodotto.Se c'e' l'hardware a rompere le scatole non c'e' player o sistema operativo che tenga, i dati verrebbero semplicemente bloccati durante l'invio verso l'hardware preposto.non e' un'allucinazione purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fingerprints
      Lo cracckeremo, anche questo.Prima dobbiamo vederli in azione, poi smotarli.Ci vuole solo pazienza. Non resisteranno al giro di boa.Se sono stati invetati dall'uomo, l'uomo potrà sconfiggerli.
  • Anonimo scrive:
    Ma benedetti figlioli ...
    Continuo a leggere post con prospettive catastrofiche dietro l'angolo e post di scettici che si rifiutano di vedere l'evidenza.Cerchiamo di essere più lucidi ed obiettivi.La tecnologia TCPA/Palladium è una innovazione (si fa per dire) ad ampio e lunghissimo respiro, nel senso che i suoi effetti si vedranno nel tempo.E' ridicolo parlare *ora* di certificazione coatta di tutti i contenuti sui generis, perché è ovvio che è irrealizzabile. Prima di arrivare alla totale blindatura passeranno 10-15-20 anni, chissà.Quello che vogliono mettere *ora* (e lo stanno già inserendo, pian pianino) è un "collare" digitale al PC.Questo è il punto principale. Togliere il PC dalla sfera del controllo potenzialmente totale dell'utente per farlo diventare qualcosa a metà strada tra un decoder e il contatore dell'enel che tutti abbiamo in casa: lo usiamo ma non è nostro e non abbiamo diritto di manometterlo.Ripeto, si parla di un collare, ma questo non vuol dire che metteranno subito il "guinzaglio" né ci dice quanto sara lungo questo guinzaglio e quanto sarà stretto, questo collare. Io dico: *no* a questo collare, indipendentemente dalle prospettive di guinzaglio ecc. e sono stolti quelli che dicono "Io non copio musica e film, che mi interessa?" perché non hanno capito nulla.Una volta stretto questo bel collare al collo dei nostri PC le possibili evoluzioni sono tutte pericolose e per me è inaccettabile la strategia dello "stiamo a vedere".Resta però profondamente sbagliata la strategia del terrorismo/FUD che leggo in tanti post. Il cappio TCPA/Palladium è una cosa orrenda e perniciosa quant'altre mai, ma è sbagliato paventare catastrofi dietro l'angolo. Farlo significa rendersi ridicoli e passare da paranoici o da buffoni.Opponiamoci ora al "collare digitale", poiché dopo non sarà più possibile opporsi concretamente e il PC, di fatto, comincerà ad considerarci come "nemici" da cui difendersi (cari scettici, le avete lette le informazioni sul funzionamento del TCPA? Anche un profano si accorgerebbe che sono improntate ad una strategia difensiva nei confronti dello stesso utente).Però, per carità, non scriviamo caz...te su Vista, sul quale, state certi, potrete ascoltare i vostri mp3, installare programmi di terze parti, ecc.I primi collari saranno come la pubblicità degli assorbenti :-) non si vedono e non si sentono!SalutiProspero
    • zerbit scrive:
      Re: Ma benedetti figlioli ...
      Non avrei potuto spiegarmi meglio! :)quoto al 100%
    • avvelenato scrive:
      Re: Ma benedetti figlioli ...
      - Scritto da: Anonimo (cari scettici, le
      avete lette le informazioni sul funzionamento del
      TCPA? Anche un profano si accorgerebbe che sono
      improntate ad una strategia difensiva nei
      confronti dello stesso utente).ed è bene che sia così, visto che il 90% dei problemi informatici sono da imputare allo stesso utente.... o utonto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma benedetti figlioli ...
        - Scritto da: avvelenato

        - Scritto da: Anonimo
        (cari scettici, le

        avete lette le informazioni sul funzionamento
        del

        TCPA? Anche un profano si accorgerebbe che sono

        improntate ad una strategia difensiva nei

        confronti dello stesso utente).

        ed è bene che sia così, visto che il 90% dei
        problemi informatici sono da imputare allo stesso
        utente.... o utonto...Non so se scherzi o è una risposta seria ... in ogni caso per blindare un pc dai danni degli utenti eccessivamente inconsapevoli (che il termine "utonti" è offensivo) esistono ben altri sistemi, come le policy o una attenta gestione dell'utenza.SalutiProspero
        • avvelenato scrive:
          Re: Ma benedetti figlioli ...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: avvelenato



          - Scritto da: Anonimo

          (cari scettici, le


          avete lette le informazioni sul funzionamento

          del


          TCPA? Anche un profano si accorgerebbe che
          sono


          improntate ad una strategia difensiva nei


          confronti dello stesso utente).



          ed è bene che sia così, visto che il 90% dei

          problemi informatici sono da imputare allo
          stesso

          utente.... o utonto...

          Non so se scherzi o è una risposta seria ... in
          ogni caso per blindare un pc dai danni degli
          utenti eccessivamente inconsapevoli (che il
          termine "utonti" è offensivo) esistono ben altri
          sistemi, come le policy o una attenta gestione
          dell'utenza.
          Saluti
          Prosperoera una mezza battuta :)comunque, non condivido la paranoia sul tcpa.anzi, penso proprio che saranno i piratoni i primi a poter beneficiare delle funzioni offerte: "Aprite, è la guardia di finanza!""prego, controllate pure!""ma è tutto crittografato! Mi dia il codice!""Non posso, non lo conosco nemmeno io! ha fatto tutto il mio pc con tcpa!"==================================Modificato dall'autore il 03/09/2005 20.38.47
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...
            - Scritto da: avvelenato
            comunque, non condivido la paranoia sul tcpa.Ci sono sempre quelli con gli occhi foderati di prosciutto, che dormono beati sonni da infante... :p
            anzi, penso proprio che saranno i piratoni i
            primi a poter beneficiare delle funzioni offerte:Direi che ti sfugge qualcosa...
            "Aprite, è la guardia di finanza!"
            "prego, controllate pure!"Probabilmente piu' verosimile il seguito:"Ah ah ah ah ... uhhhh ma guarda....""Prego?""Ah perdoni, l'appuntato ha _casualmente_ letto l'e-mail che ha mandato alla sua amichetta...""Ma era ... ehm ... crittografata...""Si ma sa con la nostra chiave noi leggiamo tutto..."Buon risveglio... :D
    • pippo75 scrive:
      Re: Ma benedetti figlioli ...
      il primo punto che ho trovato del TCPA e'creare una sorta di memoria nel PC dove si consevano informazioni riservate (come ad esempio password o documenti particolari).Per accedere a questo si passa attraverso la protezione del TCPA, viene richiesto che il sistema sia idoneo, se non lo e' l'accesso viene bloccato.Se questo e' vero, lo vedo in maniera positiva, i dati riservati ritengo che sia giusto che siano protetti.Come? gli aspetti pratici devo ancora vederli e se questo consorzio e' da anni che sta sviluppandoli vuol dire che proprio facili non sono.ciaopoi cosa c'entra il DRM con il TCPA, questo mi sfugge.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma benedetti figlioli ...
        - Scritto da: pippo75

        il primo punto che ho trovato del TCPA e'

        creare una sorta di memoria nel PC dove si
        consevano informazioni riservate (come ad esempio
        password o documenti particolari).

        Per accedere a questo si passa attraverso la
        protezione del TCPA, viene richiesto che il
        sistema sia idoneo, se non lo e' l'accesso viene
        bloccato.

        Se questo e' vero, lo vedo in maniera positiva, i
        dati riservati ritengo che sia giusto che siano
        protetti.Certo, ma potrei risponderti che sistemi di sicurezza in tal senso sono implementabili già ora via software. Adottare quell'ambaradan che prevede Palladium per la sicurezza delle password dell'utente è come uccidere uno scarafaggio con un lanciafiamme.
        Come? gli aspetti pratici devo ancora vederli e
        se questo consorzio e' da anni che sta
        sviluppandoli vuol dire che proprio facili non
        sono.Ma certo che non sono facili, si tratta di una serie di tecnologie hardware e software che devono interagire tra di loro, non è una cosa banale.Tieni conto poi che - per ovvi motivi - la cosa non può essere messa in pratica in maniera troppo brutale.Comunque non credete che si tratti di favolette: come ho già scritto Windows Media Player incorpora già la gestione del DRM, anche se non in maniera "esclusiva". Esistono già prodotti hardware e software che stanno sperimentando sia il DRM sia TCPA.

        poi cosa c'entra il DRM con il TCPA, questo mi
        sfugge.In effetti sono cose diverse, però sono convergenti. Ma qui si tende ad identificare sotto la parola "Palladium" un insieme di tecnologie talvolta complementari e talaltra concorrenti. Sia chiaro che, tecnicamente, il termine è scorretto. Dei distinguo tecnici sarebbero più pesanti che utili in questo contesto, anche se poi hanno la loro importanza.SalutiProspero
        • avvelenato scrive:
          Re: Ma benedetti figlioli ...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: pippo75



          il primo punto che ho trovato del TCPA e'



          creare una sorta di memoria nel PC dove si

          consevano informazioni riservate (come ad
          esempio

          password o documenti particolari).



          Per accedere a questo si passa attraverso la

          protezione del TCPA, viene richiesto che il

          sistema sia idoneo, se non lo e' l'accesso viene

          bloccato.



          Se questo e' vero, lo vedo in maniera positiva,
          i

          dati riservati ritengo che sia giusto che siano

          protetti.

          Certo, ma potrei risponderti che sistemi di
          sicurezza in tal senso sono implementabili già
          ora via software. Adottare quell'ambaradan che
          prevede Palladium per la sicurezza delle password
          dell'utente è come uccidere uno scarafaggio con
          un lanciafiamme.
          il problema delle chiavi è un problema tosto, mica uno scarafaggio. Hai mai usato pgp o gpg?e dove le metti le chiavi, in una chiavetta usb immagino! e stai tutte le volte a metterla quando serve, e sei pronto a distruggerla qualora dovesse rischiare di finire in mani sbagliate?

          Come? gli aspetti pratici devo ancora vederli e

          se questo consorzio e' da anni che sta

          sviluppandoli vuol dire che proprio facili non

          sono.

          Ma certo che non sono facili, si tratta di una
          serie di tecnologie hardware e software che
          devono interagire tra di loro, non è una cosa
          banale.
          Tieni conto poi che - per ovvi motivi - la cosa
          non può essere messa in pratica in maniera troppo
          brutale.
          Comunque non credete che si tratti di favolette:
          come ho già scritto Windows Media Player
          incorpora già la gestione del DRM, anche se non
          in maniera "esclusiva". Esistono già prodotti
          hardware e software che stanno sperimentando sia
          il DRM sia TCPA.




          poi cosa c'entra il DRM con il TCPA, questo mi

          sfugge.

          In effetti sono cose diverse, però sono
          convergenti. Ma qui si tende ad identificare
          sotto la parola "Palladium" un insieme di
          tecnologie talvolta complementari e talaltra
          concorrenti. Sia chiaro che, tecnicamente, il
          termine è scorretto. Dei distinguo tecnici
          sarebbero più pesanti che utili in questo
          contesto, anche se poi hanno la loro importanza.
          Saluti
          Prosperoanche l'aria condizionata e i cerchi in lega sono identificate sotto la parola "optionals". Pensa se un tuo amico si dovesse rifiutare ad entrare nella tua auto perché ha i cerchi in lega. Tu lo guardi storto e gli dici "cosa?". E lui ti risponderà che con questi optionals si prende il raffreddore, e che tutti sti sbalzi di temperatura fanno sicuramente male. Penseresti come minimo che è ritardato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...
            - Scritto da: avvelenato
            [cut]







            poi cosa c'entra il DRM con il TCPA, questo mi


            sfugge.



            In effetti sono cose diverse, però sono

            convergenti. Ma qui si tende ad identificare

            sotto la parola "Palladium" un insieme di

            tecnologie talvolta complementari e talaltra

            concorrenti. Sia chiaro che, tecnicamente, il

            termine è scorretto. Dei distinguo tecnici

            sarebbero più pesanti che utili in questo

            contesto, anche se poi hanno la loro importanza.

            Saluti

            Prospero


            anche l'aria condizionata e i cerchi in lega sono
            identificate sotto la parola "optionals". Pensa
            se un tuo amico si dovesse rifiutare ad entrare
            nella tua auto perché ha i cerchi in lega. Tu lo
            guardi storto e gli dici "cosa?". E lui ti
            risponderà che con questi optionals si prende il
            raffreddore, e che tutti sti sbalzi di
            temperatura fanno sicuramente male. Penseresti
            come minimo che è ritardato.No, il tuo esempio non è calzante. Primo perché qui non stiamo parlando di optionals ma di introdurre elementi che ledono o possono ledere la liberta dell'utente e quindi la diffidenza deve essere superiore, anche a costo di fare il "processo alle intenzioni".Secondo perché il DRM può esistere (ed esiste) anche senza il TCPA, ma è insieme a questo che raggiunge la sua massima pervasività, quindi le due cose sono legate. Tra l'altro il DRM può esistere a diversi livelli e può funzionare in diversi modi. La gestione DRM di Windows Media Player 9 è AFAIK piuttosto blanda, visto che agisce - per ora - a livello di *quel* software (WMP, appunto) e interviene solo per quesi file che richiedono un certificato DRM.E' chiaro che un DRM a livello di sistema operativo avrebbe tutta un'altra incisività, ma senza TCPA si presta ad essere più facilmente aggirato via software.Terzo punto e riepilogo; DRM e TCPA convergono (almeno potenzialmente) nel loro scopo ultimo: la limitazione della libertà d'azione dell'utente.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...

            No, il tuo esempio non è calzante. Primo perché
            qui non stiamo parlando di optionals ma di
            introdurre elementi che ledono o possono ledere
            la liberta dell'utente che liberta' toglie all'utente il TCPA (non mettere link a siti del tipo "Billi il cattivo")
            deve essere superiore, anche a costo di fare il
            "processo alle intenzioni".E' proprio vero le persone hanno sempre paura delle novita' (la storia e' piena di cose simili)
            Secondo perché il DRM può esistere (ed esiste)
            anche senza il TCPA,allora usa materiale tutto senza DRM.
            Terzo punto e riepilogo; DRM e TCPA convergono
            (almeno potenzialmente) nel loro scopo ultimo: la
            limitazione della libertà d'azione dell'utente.che liberta' toglie?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...
            - Scritto da: Anonimo


            No, il tuo esempio non è calzante. Primo perché

            qui non stiamo parlando di optionals ma di

            introdurre elementi che ledono o possono ledere

            la liberta dell'utente

            che liberta' toglie all'utente il TCPA (non
            mettere link a siti del tipo "Billi il cattivo")Ma ti pagano per fare simili affermazioni o non hai letto nulla degli altri thread?Se il PC è mio voglio che sia sotto il mio controllo.Uno dei corollari della "tenaglia" DRM/TCPA è l'aggiornamento automatico di determinati software che possono stabilire se un file può essere aperto o meno.Come i vecchi decoder satellitari goldbox che autoaggiornavano il firmware da remoto per bloccare le schedine pirata. No alla pirateria, d'accordo, ma il PC è mio.Queste non sono favole, ma quello che è previsto dalla*attuale* licenza di Windows Media Player e suffragato da una dichiarazione ufficiale della testa politica per le tecnologie del governo USA ad un congresso della BSA (esiste un .pdf ufficiale in rete).Le stesse specifiche di alcune tecnologie TCPA (linkate più volte) mostrano chiaramente lo scopo di sottrarre all'utente il controllo dei flussi di dati sul suo pc.Aggiungi che il sistema di certificazione dei contenuti prevede necessariamente la connessione in rete del PC per scaricare/trasmettere certificazioni e registrazioni, con implicazioni non da poco sulla privacy.Mi chiedo se scrivi per fare l'agente provocatore o proprio non conosci la materia: l'hai mai visto il funzionamento *attuale* del drm? Ora è innocuo, ma pensalo a livello di sistema operativo e obbligatorio per tutti i contenuti multimediali e poi chiediti se ti piace questa prospettiva.Per non parlare della registrazione dei software.Ti piace la registrazione di Windows XP? O quella del nuovo Norton Antivirus? Ma anche il sistema di installazione di Half Life 2? Sono solo piccole avvisaglie di quello che si potrebbe avere in futuro: software ad uso limitato.

            deve essere superiore, anche a costo di fare il

            "processo alle intenzioni".

            E' proprio vero le persone hanno sempre paura
            delle novita' (la storia e' piena di cose simili)Bella novità. Se tu chiami questa una "novità" vuol dire che la tua ignoranza storica è proprio totale. In realtà è una cosa vecchissima come il mondo: la gestione centralizzata del flusso delle informazioni. Si tratta invece di una restaurazione. La vera novità è la libera circolazione delle informazioni (e non sto facendo il peana alla pirateria).

            Secondo perché il DRM può esistere (ed esiste)

            anche senza il TCPA,

            allora usa materiale tutto senza DRM.Senz'altro. Ma se questi sistemi si affermano potrebbero essercene ben pochi di contenuti senza drm.

            Terzo punto e riepilogo; DRM e TCPA convergono

            (almeno potenzialmente) nel loro scopo ultimo:
            la

            limitazione della libertà d'azione dell'utente.

            che liberta' toglie?Vedi sopra.Se a te piace fare il criceto ammaestrato non proiettare le tue aspirazioni masochiste sugli altri.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...
            - Scritto da: avvelenato
            Hai mai usato pgp o gpg?
            e dove le metti le chiavi, in una chiavetta usb
            immagino! e stai tutte le volte a metterla quando
            serve, e sei pronto a distruggerla qualora
            dovesse rischiare di finire in mani sbagliate? E tu le metteresti in una cassaforte di cui non sai chi ha le chiavi? Che dire, complimenti per la pensata... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma benedetti figlioli ...
            - Scritto da: avvelenato[cut]
            il problema delle chiavi è un problema tosto,
            mica uno scarafaggio. Hai mai usato pgp o gpg?
            e dove le metti le chiavi, in una chiavetta usb
            immagino! e stai tutte le volte a metterla quando
            serve, e sei pronto a distruggerla qualora
            dovesse rischiare di finire in mani sbagliate?[cut]Anche il problema delle chiavi merita una risposta, non fosse altro per i lettori.Io ho usato PGP e uso tutt'ora GPG: la questione delle chiavi (che si pone in determinati casi cioè di cifratura asimmetrica) non si può certo risolvere affidandole a qualcun altro. Francamente - restando sul semplice - nel momento in cui si ha una partizione cifrata o un container cifrato (stile bestcrypt o truecrypt sotto windows o tramite loopback o lo stesso bestcrypt sotto Linux) credo che una sufficiente privacy venga garantita. Questo insieme ad un firewall ed evitando irragionevoli settaggi di sistema. Faccio presente che alcuni di questi software sono open source, quindi danno garanzia di non avere passapartout nascosti. Basta montare/smontare la partizione/container cifrata con dentro dati sensibili e/o chiavi generate con gpg e si gode di una buona sicurezza sotto il *proprio* controllo.Ah, e non si parli di difficoltà a fare quanto sopra, poiché si parla sempre di operazioni da 5 minuti 5.Poi intendiamoci, basta difendere questi dati da malintenzionati esterni, non c'è bisogno di essere pronti a distruggere il supporto: mica stiamo parlamdo di traffico di plutonio!Il motivo per cui così tanti sistemi sono un colabrodo risiede soprattutto:1) negli innumerevoli settaggi "a gambe larghe" preimpostati dai sistemi Microsoft soprattutto in passato (es. Outlook Express o gli activeX) e l'ossessione del massimo automatismo di questi sistemi;2) nel diritto - rivendicato a voce alta da troppi utenti - all'uso del pc senza avere la minima conoscenza del suo funzionamento e senza la minima volontà di voler imparare l'a-b-c *minimo*. Per un auto, un motoscafo od un aereo daremo del folle a chi chiede questo, ma per il PC (in rete) è lo standard.Dire che ora ci vuole un sistema di sicurezza implementato in hardware/software, per di più fuori dal controllo dell'utente mi sembra ipocrita oltre che assurdo. Sarebbe come dire che siccome uno si è battuto senza protezioni tutti i bordelli da truppa di mezzo mondo propone la castrazione come rimedio contro le malattie veneree :-)SalutiProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma benedetti figlioli ...
      io per fortuna non ho intenzione di installare nessun collare sui miei pc :) e non vedo come la scelta di mette rsi il collare degli utonti possa influenzare le mie scelte. Qualcuno mi può illuminare su questo punto?
  • zerbit scrive:
    forse qualcuno non sa..
    si ancora io,( e preferirei che chi vuole replare solo cavolate si astenga).Forse non sapete che TCPA, o meglio, l'idea che ci sta sotto, non è nuova, ma è stata proposta già altre volte e senza successo. Benissimo direte voi, questo prova che TC è una bufalata. Ed è qui che vi voglio... le altre volte in cui si è tentato di mettere sotto controllo i pc, o le macchine da scrivere prima (in russia!!) è stata la classe politica a spingere su questa strada e non ci è riuscita perchè non c'era la tecnologia adatta. Oggi le cose si sono rovesciate: ci stanno proponendo proprio quella tecnologia, facendoci credere che sia per avere un PC migliore. Ma quanto tempo passerà prima che il politico di turno ci riprovi ad imporre qualcosa?? 5 anni? 10 anni? 20 anni? non dico domani ma se ci saranno le possibilità tecniche e la volontà politica (e quella c'è sempre stata!) avranno loro il controllo del nostro PC! Linux?? Al diavolo, TC non è solo il desktop, cosa ve ne fate di installare il kernel 7.24.1000 sul vostro Pentium 8 se poi non potrete andare su internet?? Perchè guardate che avere il controllo di internet è un sogno che TCPA promette di realizzare, e se anche per anni potremo infischiarcene arriverà il punto che non potremmo più tornare in dietro.Non vi sto chiedendo di fare dei girotondi, ne catene di sant'Antonio, ma solo di pensare con la vostra testa. Finchè potete scegliere tra hardware tc compliant e non tc compliant, pensate e decidete. Quando arriverà il giorno che l'hardware sarà solo tc compliant vedremo bene.Altra nota negativa per chi argomenta linux... TC è nato anche per assicurare che l'hardware venga usato con i driver certificati.. no driver certificati, l'hw non funziona. Quanti driver certificati ci sono per linux?
    • pippo75 scrive:
      Re: forse qualcuno non sa..

      Ed è qui che vi voglio... le altre volte in cui
      si è tentato di mettere sotto controllo i pcmi spieghersti i meccanismi di funzionamento, sto leggendo alcuni files da https://www.trustedcomputinggroup.org, purtroppo sono in inglese :-( e non c'e' poco...
      Non vi sto chiedendo di fare dei girotondi, ne
      catene di sant'Antonio, ma solo di pensare con la
      vostra testa. Finchè potete scegliere tra
      hardware tc compliant e non tc compliant, pensate
      e decidete. Quando arriverà il giorno che
      l'hardware sarà solo tc compliant vedremo bene.cosa avra' di male questo HW TC?nel 2000 non doveva finire il mondo (mille e non piu' mille).
      Altra nota negativa per chi argomenta linux... TC
      è nato anche per assicurare che l'hardware venga
      usato con i driver certificati.. no driver
      certificati, l'hw non funziona. Quanti driver
      certificati ci sono per linux?e secondo te tutti quelli windows sono certificati?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: forse qualcuno non sa..
      Primo os TCPA enabled Linux ...... l'autenticazione dell'hardware non c'entra nulla con la certificazione dei driver.Se vorrai potrai usare a tuo rischio e pericolo drivers non certificati.Di certo prima che te li installi su win sarà un fiorire di pop up
      • zerbit scrive:
        Re: forse qualcuno non sa..
        un po di info in italiano le trovi qui http://www.againsttcpa.com/tcpa-faq-it.html- Scritto da: Anonimo
        Primo os TCPA enabled Linux ......
        l'autenticazione dell'hardware non c'entra nulla
        con la certificazione dei driver.Se vorrai potrai
        usare a tuo rischio e pericolo drivers non
        certificati.Quello che dici tu è un controllo che fa Windows. Ti avverte che il driver che sta per installare non è stato controllato nei lab MS.Quello che dico io è diverso. L'HW potrà verificare attraverso i canali messi a disposizione di TC se stai usando il driver ufficiale oppure no. In quel caso l'HW potrà scegliere di disabilitarsi o funzionare in modo ridotto. I motivi? il più immediato contrastare l'overclocking o in genere lo sfruttamento di feature che sono state disabiltate in fabbrica per creare una differenziazione tra prodotti che in realtà provengono dalla stessa linea di montaggio. La Playstation 2 di Sony utilizza un simile sistema per accertarsi che le schede di memoria sono di Sony anzichè di un concorrente che le fornisce a prezzi inferiori. HP ha intenzione di certificare le proprie cartucce e se proverai a ricaricarle o ad usare cartucce di 'sottomarca' la stampante se ne accorgerà e stamperà in bassissima qualità.
        • zerbit scrive:
          Re: forse qualcuno non sa..
          aggiungo anche che la volontà politica è reale e non frutto di paranoia collettiva...http://www.politechbot.com/docs/cbdtpa/hollings.s2048.032102.htmlQuella è una proposta di legge presentata al Senato degli stati Uniti nel marzo del 2002 in cui si chiede sia reso OBBLIGATORIO il tcpa. Vendere materiale elettronico non tcpa compliant sarà reato.. ma quale paranoia!!
      • Anonimo scrive:
        Re: forse qualcuno non sa..
        - Scritto da: Anonimo
        Primo os TCPA enabled Linux ......
        l'autenticazione dell'hardware non c'entra nulla
        con la certificazione dei driver.Se vorrai potrai
        usare a tuo rischio e pericolo drivers non
        certificati.Di certo prima che te li installi su
        win sarà un fiorire di pop upNon sara' cosi';prima quando installavi i driver su 98/nt non ottenevi alcun avviso, se un programma tentava un accesso diretto al disco o all'hardware (ad esempio) , nt4 chiedeva a te se prmetterglielo oppure no.oggi quando installi i drivers ti appaiono vari avvisi se i driver sono certificati, ogni programma su xp che tenti di accedere direttamente alla memoria o al disco viene terminato.Domani se i driver non saranno certificati il sistema operativo di domani semplicemente non li installeranno? capito il concetto?reverse engineering? Driver modificati? Non si puo', c'e' il DMCA e l'EUCD, con pene tutt'altro che lievi.
        • pippo75 scrive:
          Re: forse qualcuno non sa..


          oggi quando installi i drivers ti appaiono vari
          avvisi se i driver sono certificati, ogni
          programma su xp che tenti di accedere
          direttamente alla memoria o al disco viene
          terminato.in un sistema operativo multitask e/o multiutente e' una corretta bloccare l'accesso diretto alle periferiche.
          Domani se i driver non saranno certificati il
          sistema operativo di domani semplicemente non li
          installeranno? capito il concetto?la storia fatta con i "se" e con i "ma"....
          reverse engineering? Driver modificati? Non si
          puo', c'e' il DMCA e l'EUCD, con pene tutt'altro
          che lievi.al momento non mi risulta che in euroa ci sia il DMCA, pero' ripeto non sono sicurociao
          • Anonimo scrive:
            Re: forse qualcuno non sa..
            correzione grammaticale :-) in un sistema operativo multitask e/o multiutente e' una cosa corretta bloccare l'accesso diretto alle periferiche.
          • zerbit scrive:
            Re: forse qualcuno non sa..
            - Scritto da: Anonimo

            in un sistema operativo multitask e/o multiutente
            e' una cosa corretta bloccare l'accesso diretto
            alle
            periferiche.Non stiamo parlando di SO ma di HW. Se invece di usare un driver ufficiale voglio usare un driver modificato non potrò più farlo SE tcpa sarà obbligatorio.La storia dei SE e dei MA riguarda la STORIA, qui stiamo discutendo del futuro e i SE sono quelli che fanno la differenza.Il fatto che linux abbia già il suo bel modulo tpm.o non significa che TCPA non avrà conseguenze negative. Ad esempio i driver ATI sotto linux fanno schifo e quando TCPA sarà realtà non potrai usare altri driver aldifuori di quelli ATI, se li modifichi (cosa illegale cmq) o ne scrivi di nuovi da zero, la scheda smetterà di funzionare. Smetti di usare ATI? Daccordo, ma allora devi ammettere che questa tecnologia influenzerà le tue scelte.
          • Anonimo scrive:
            Re: forse qualcuno non sa..
            zerbit tu stai assumendo che tutti i produttori hardware supporteranno il TCPA o come lo vuoi chiamare.. il che è altamente improbabile (perché il primo che non supporta il TCPA guadagnera la simpatia di tutti quelli che ci capiscono qualcosa di computer, che pur non essendo tanti son comunque una fetta del mercato) (una fetta che è in grado di influenzare le scelte anche degli altri compratori)
          • Anonimo scrive:
            Re: forse qualcuno non sa..
            Inoltre il fatto che linux abbia un driver tpm non è niente di male.. se sei stato cosi scemo da comprarti hardware con tale chip.. è bello sapere che il tuo os preferito ti permette (opzionalmente) di usarlo no? :p
          • Anonimo scrive:
            Re: forse qualcuno non sa..
            - Scritto da: pippo75
            in un sistema operativo multitask e/o multiutente
            e' una corretta bloccare l'accesso diretto alle
            periferiche.Certo, però qui si parla di altro: di non permettere di abilitarlo in nessuno caso, a discrezione del produttore, cosa non buona per l'utente direi.

            Domani se i driver non saranno certificati il

            sistema operativo di domani semplicemente non li

            installeranno? capito il concetto?

            la storia fatta con i "se" e con i "ma"....Eh ma di questo parliamo: non è un futuro così remoto però. Ed è probabile che i produttori approfitteranno del controllo tolto all'utente per imporre limiti all'uso.
            al momento non mi risulta che in euroa ci sia il
            DMCA, pero' ripeto non sono sicuroMi spiace, ma noi l'abbiamo firmato.Non tutti però: la Danimarca e la Norvegia mi pare abbiano risposto picche.
    • Anonimo scrive:
      Re: forse qualcuno non sa..
      - Scritto da: zerbit
      si ancora io,
      ( e preferirei che chi vuole replare solo
      cavolate si astenga).ma basta co ste stronzate il DRM è cosa buona e giustapaghi e vedi quello che ti pare non paghi installati una cazzo di debian e stai a palla
      • Anonimo scrive:
        Re: forse qualcuno non sa..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: zerbit

        si ancora io,

        ( e preferirei che chi vuole replare solo

        cavolate si astenga).

        ma basta co ste stronzate il DRM è cosa buona e
        giusta
        paghi e vedi quello che ti pareNelle modalità imposte da altri.Bella roba, viva il DRM! :s
      • Anonimo scrive:
        Re: forse qualcuno non sa..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: zerbit

        si ancora io,

        ( e preferirei che chi vuole replare solo

        cavolate si astenga).

        ma basta co ste stronzate il DRM è cosa buona e
        giusta
        paghi e vedi quello che ti pare non paghi
        installati una cazzo di debian e stai a palla eh, giovane, prima cosa impara a usare le parole con moderazione. Secondo, lasciatelo dire, sei una pecora. Con te è inutile tentare qualsiasi discorso intelligente. Sei la prova vivente che la pubblicità in televisione funziona.
      • Anonimo scrive:
        Re: forse qualcuno non sa..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: zerbit

        si ancora io,

        ( e preferirei che chi vuole replare solo

        cavolate si astenga).

        ma basta co ste stronzate il DRM è cosa buona e
        giusta
        paghi e vedi quello che ti pare non paghi
        installati una cazzo di debian e stai a palla E' proprio per colpa di "quelli" ignoranti e presuntuosi come te, che il mondo è controllato da così poche persone che detengono un potere enorme.Spero sinceramente che, un giorno, tolgano ai pecoroni il diritto di voto!!Questa, ovviamente, è una provocazione, in quanto quelli come me, che preferiscono non sacrificare la libertà ad una sedicente sicurezza (anche riguardo al terrorismo), credono, stupidamente, che tutti abbiano il diritto di esprimere le proprie opinioni.
  • Anonimo scrive:
    Rubrica per indicare prodotti non TCPA
    A questo punto una rubrica per elencare i prodotti motherboard/processori non contaminati da palladium/tcpa e' una cosa necessaria!!! Un invito e un suggerimento
    • Anonimo scrive:
      Re: Rubrica per indicare prodotti non TC
      - Scritto da: Anonimo
      A questo punto una rubrica per elencare i
      prodotti motherboard/processori non contaminati
      da palladium/tcpa e' una cosa necessaria!!! Un
      invito e un suggerimentoIn futuro non ce ne saranno. Persino il kernel linux è tcpa...Il fatto è che NON E' UN PROBLEMA!C'è solo qualche strillone che vede l'apocalisse, ma in realtà è solo una persona ignorante
      • Anonimo scrive:
        Re: Rubrica per indicare prodotti non TC
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A questo punto una rubrica per elencare i

        prodotti motherboard/processori non contaminati

        da palladium/tcpa e' una cosa necessaria!!! Un

        invito e un suggerimento

        In futuro non ce ne saranno. Persino il kernel
        linux è tcpa...Il fatto è che NON E' UN PROBLEMA!Non dire cazzate, buffone, altrimenti posta il link.Inoltre, se tu fossi meno ingnorante, sapresti che nel kernl di linux puoi integrare o togliere i moduli che vuoi e così come *potrebbe* esserci messo il supporto tcpa nella stessa maniera l'utente lo può disabilitare.Tu puoi modificare il kernel di Windows? Mago, dimmi come fai!
        C'è solo qualche strillone che vede l'apocalisse,
        ma in realtà è solo una persona ignoranteQui di ingnorante ci sei principalmente te, tornatene da chi ti manda a fare controinformazione.Prospero
        • Anonimo scrive:
          Re: Rubrica per indicare prodotti non TC
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          A questo punto una rubrica per elencare i


          prodotti motherboard/processori non
          contaminati


          da palladium/tcpa e' una cosa necessaria!!! Un


          invito e un suggerimento



          In futuro non ce ne saranno. Persino il kernel

          linux è tcpa...Il fatto è che NON E' UN
          PROBLEMA!

          Non dire cazzate, buffone, altrimenti posta il
          link.Link a cosa?!?! www.kernel.org ? va bene?
          Inoltre, se tu fossi meno ingnorante, sapresti
          che nel kernl di linux puoi integrare o togliere
          i moduli che vuoi e così come *potrebbe* esserci
          messo il supporto tcpa nella stessa maniera
          l'utente lo può disabilitare.Si, e cosa c'entra?
          Tu puoi modificare il kernel di Windows? Mago,
          dimmi come fai!Questo c'entra ancora meno...


          C'è solo qualche strillone che vede
          l'apocalisse,

          ma in realtà è solo una persona ignorante

          Qui di ingnorante ci sei principalmente te,
          tornatene da chi ti manda a fare
          controinformazione.Controinformazione a me? Qualcuno che mi manda?!?! A ME?!?! Che uso SOLO linux (debian, tra l'altro) da 12 anni?!?!Quello che fa controinformazione sei tu, caro il mio bamboccio ignorantello...

          Prospero
  • Anonimo scrive:
    E' EMBLEMATICO...
    ,,,il fatto che siano in gran parte solo le persone "MS addicted" a precoccuparsi per questi scenari apocalittici.Leggo molti forum riguardanti il mondo linux, e la maggior parte delle persone (tra le quali chi conosce abbastanza bene la materia) non è nemmeno interessata all'argomento.E' singolare il fatto che invece chi è utente MS sia preso da attacchi di panico e da isterismo...Avranno mica paura di dover pagare quello che oggi rubano e che ieri hanno rubato....
  • Anonimo scrive:
    Saluti dalla Cina
    Nonostante sia cosi' lontano dall'Italia ormai da parecchio tempo, vi seguo sempre.Chissa', forse quando TCPA/Palladium cominceranno a prendere piede in Italia, potremmo organizzarci ed importare computer, periferiche e software da qui, no?Sarebbe divertente: la Cina diventerebbe la patria della liberta' e della democrazia informatica, il baluardo contro la nuova dittatura digitale..... in effetti chi controlla i computer puo' controllare tutto il mondo, visto che non esiste piu' nulla che ne possa fare a meno.Ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Saluti dalla Cina
      - Scritto da: Anonimo
      Nonostante sia cosi' lontano dall'Italia ormai da
      parecchio tempo, vi seguo sempre.

      Chissa', forse quando TCPA/Palladium cominceranno
      a prendere piede in Italia, potremmo organizzarci
      ed importare computer, periferiche e software da
      qui, no?Perchè, ora da dove vengono?
      Sarebbe divertente: la Cina diventerebbe la
      patria della liberta' e della democrazia
      informatica, il baluardo contro la nuova
      dittatura digitale..... in effetti chi controlla
      i computer puo' controllare tutto il mondo, visto
      che non esiste piu' nulla che ne possa fare a
      meno.La Cina la conosco bene, è e rimarrà il baluardo del dio soldo. (in questo senso sono peggio di noi)
      Ciao a tuttianche da me ;)
    • marcoweb scrive:
      Re: Saluti dalla Cina
      - Scritto da: Anonimo
      Nonostante sia cosi' lontano dall'Italia ormai da
      parecchio tempo, vi seguo sempre.

      Chissa', forse quando TCPA/Palladium cominceranno
      a prendere piede in Italia, potremmo organizzarci
      ed importare computer, periferiche e software da
      qui, no?

      Sarebbe divertente: la Cina diventerebbe la
      patria della liberta' e della democrazia
      informatica, il baluardo contro la nuova
      dittatura digitale..... in effetti chi controlla
      i computer puo' controllare tutto il mondo, visto
      che non esiste piu' nulla che ne possa fare a
      meno.

      Ciao a tuttiin Cina il dmr sarà accolto dal governo a braccia aperte...
      • Anonimo scrive:
        Re: Saluti dalla Cina
        Ciao,tutto puo' essere, beninteso. Ma dubito che il governo cinese possa accettare un controllo da multinazionali straniere sui propri computer.Si stanno attrezzando con hardware loro, comprensivi di processori loro. Direi che la direzione e' proprio quella contraria.
  • Anonimo scrive:
    la butto li
    solo per quanto riguarda l'informazione -se non sarà più libera e sarà invece davvero manipolata e controllata da queste cose-: non basterebbe tornare alla carta stampata? i giornali, le riviste, gli approfondimenti, i libri? ci controlleranno anche i libri?
    • Anonimo scrive:
      Re: la butto li
      e se mi tengo il mio computer di adesso che non ha queste schifezze dentro, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: la butto li
      Guardati un po' intorno.Quante edizioni libere trovi in giro?Chi ha gia' in mano l'80% dell'editoria?:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: la butto li
        Stanno per fare un decreto per vietare le intercettazioni se non di fronte a reato confermato, le pene previste per giornalisti e giudici sono fino a 3 anni di reclusione.Dimmi se non siamo sulla buona strada.
  • barbanera scrive:
    non ci resta altro che passare ad amiga
    non è una cattiva idea, un bel computer con un bell'os semplice e veloce :)vedere per crederehttp://os4depot.net/share/video/media/os4bt-march2005.avida poco hanno reimplementato l'intuition! http://uniweb.free.fr/os4videos/os4intuition.avi
    • Anonimo scrive:
      Re: non ci resta altro che passare ad am
      - Scritto da: barbanera
      non è una cattiva idea, un bel computer con un
      bell'os semplice e veloce :)A me basta che sia semplice, veloce, ma sprattutto alternativo a windows. Con il TCPA pian piano il vecchio bill vuol fare piazza pulita della concorrenza!Ma non era lui (a torto o a ragione) ad elogiare la competizione?O forse intendeva il competere con se stesso?Amiga, BeOs (se fosse più semplice anche Linux), io comincio a guardarmi intorno giusto per essere previdenti! ;)
      • barbanera scrive:
        Re: non ci resta altro che passare ad am
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: barbanera

        non è una cattiva idea, un bel computer con un

        bell'os semplice e veloce :)


        A me basta che sia semplice, veloce, ma
        sprattutto alternativo a windows. Con il TCPA
        pian piano il vecchio bill vuol fare piazza
        pulita della concorrenza!
        Ma non era lui (a torto o a ragione) ad elogiare
        la competizione?
        O forse intendeva il competere con se stesso?
        Amiga, BeOs (se fosse più semplice anche Linux),
        io comincio a guardarmi intorno giusto per essere
        previdenti!
        ;)anche io preferisco linux, piu che altro per la quantità di programmi che si possono reperire, però un bell'Amiga One fà la sua porca figura!
  • Anonimo scrive:
    per favore spiegate anche a noi
    poveri mortali in parole semplici senza tante sigle marziane che cosa succederà fra poco? io leggo gli articoli ma scrivete in gergo troppo tecnico. non tutti sono bravi come voi. grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: per favore spiegate anche a noi
      - Scritto da: Anonimo
      poveri mortali in parole semplici senza tante
      sigle marziane che cosa succederà fra poco? io
      leggo gli articoli ma scrivete in gergo troppo
      tecnico. non tutti sono bravi come voi. grazieSe sei un utente che è solito usare software/musica/film pirata, avrai vita mooolto più difficile.Se invece la robi la paghi, oppure usi software liberi, tutto come prima.
      • Anonimo scrive:
        Re: per favore spiegate anche a noi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        poveri mortali in parole semplici senza tante

        sigle marziane che cosa succederà fra poco? io

        leggo gli articoli ma scrivete in gergo troppo

        tecnico. non tutti sono bravi come voi. grazie

        Se sei un utente che è solito usare
        software/musica/film pirata, avrai vita mooolto
        più difficile.

        Se invece la robi la paghi, oppure usi software
        liberi, tutto come prima.E se uno usasse software freeware e craccato, rippasse film, montasse filmini dalla mia videocamera, ma non scaricasse nulla?
        • Anonimo scrive:
          Re: per favore spiegate anche a noi

          E se uno usasse software freeware tutto come prima
          e craccato,potrebbe non essere possibile
          rippasse filmnon si potrà fare
          montasse filmini dalla mia
          videocamera, questo si
          ma non scaricasse nulla?scaricare sarà possibile, mettere la roba un pò meno
  • Anonimo scrive:
    parole sante (film mitico)
    Nonstante avessi 5 anni quando vidi il film per la prima volta, rimasi molto colpito dall'assurdità e dalla drasticità della soluzione attuata. Allo stesso modo continuo a rimanere attonito di fronte al tentativo di M$ e affini di chiudere con un lucchetto un mondo che per continuare a vivere dovrebbe essere invece lasciato libero e in mano ai suoi utilizzatori.
  • pippo75 scrive:
    esiste documentazione sul funzionamento
    del tcpa, fino ad adesso ho visto commenti e niente altro.il commento che mi sembra piu' attendibile (visto su usenet) diceva ceh TCPA (stando alla documentazione tecnica che pero' non ho trovato ) si comportera in due modi- dati protetti secondo TCPA, richiedono che tutto sia conforme.- dati non protetti secondo TCPA, tutto funziona come prima.qualcuno sa qualche sito di dicumentazione vera, non di opinioni,grazie ciao
    • Quasar scrive:
      Re: esiste documentazione sul funzioname
      - Scritto da: pippo75
      il commento che mi sembra piu' attendibile (visto
      su usenet) diceva ceh TCPA (stando alla
      documentazione tecnica che pero' non ho trovato )
      si comportera in due modi

      - dati protetti secondo TCPA, richiedono che
      tutto sia conforme.

      - dati non protetti secondo TCPA, tutto funziona
      come prima.Come descrizione di utilizzo in ambito DRM è quasi corretta. Per essere più corretta, la prima affermazione sarebbe da cambiare in: dati protetti secondo TCPA, richiedono che tutti i componenti coinvolti siano conformi.
      qualcuno sa qualche sito di dicumentazione vera,
      non di opinioni,https://www.trustedcomputinggroup.org/downloads/
      • Anonimo scrive:
        Re: esiste documentazione sul funzioname
        - Scritto da: Quasar

        - Scritto da: pippo75

        il commento che mi sembra piu' attendibile
        (visto

        su usenet) diceva ceh TCPA (stando alla

        documentazione tecnica che pero' non ho trovato
        )

        si comportera in due modi



        - dati protetti secondo TCPA, richiedono che

        tutto sia conforme.



        - dati non protetti secondo TCPA, tutto funziona

        come prima.

        Come descrizione di utilizzo in ambito DRM è
        quasi corretta. Per essere più corretta, la prima
        affermazione sarebbe da cambiare in:

        dati protetti secondo TCPA, richiedono che
        tutti i componenti coinvolti siano
        conformi./Mi permetto di correggere l'affermazione in se l' applicazione lo richiede e/o come l'applicazione richiede dal momento che le specifiche TCG sono molto flessibili.
        • Quasar scrive:
          Re: esiste documentazione sul funzioname
          Ciao! Scusa, solo per chiacchierare :)

          dati protetti secondo TCPA, richiedono che

          tutti i componenti coinvolti siano

          conformi.
          /

          Mi permetto di correggere l'affermazione in se l'
          applicazione lo richiede e/o come l'applicazione
          richiede dal momento che le specifiche TCG sono
          molto flessibili.Per "applicazione" intendi un "software" tipo un player multimediale o intendi un "contesto di utilizzo"?
          • Anonimo scrive:
            Re: esiste documentazione sul funzioname
            Intendevo il software ma in realtà vale per entrambi si può scrivere un software "adattivo" che riconosca i contesti di utilizzo ad esempio bloccando la risoluzioni di un filmato su una periferica non trusted .
          • Anonimo scrive:
            Re: esiste documentazione sul funzioname
            Piccola precisazione ovviamente se il drm del video lo prevede.
          • Quasar scrive:
            Re: esiste documentazione sul funzioname
            - Scritto da: Anonimo
            Intendevo il software ma in realtà vale per entrambi si
            può scrivere un software "adattivo" che riconosca i
            contesti di utilizzo ad esempio bloccando la risoluzioni
            di un filmato su una periferica non trustedUhm... no, per "contesto di utilizzo" intendevo un concetto a più ampio raggio...
            Piccola precisazione ovviamente se il drm del
            video lo prevede.Ah, ecco! questa è ciò a cui avevo pensato anch'io dopo aver letto il tuo messaggio! questa direi che è sufficiente e rende superflua l'altra che avevi detto. Quindi la affermazione, per il contesto di utilizzo DRM diventa: dati protetti secondo TCPA, richiedono che tutti i componenti coinvolti siano conformi se il DRM lo prevede Vabbè solo a quest'ora potevo farmi queste seghine mentali!!! (geek)Boh, vò a letto! :-o 'notte! :)==================================Modificato dall'autore il 03/09/2005 2.28.28
          • Anonimo scrive:
            Re: esiste documentazione sul funzioname
            Notte :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Il ''male'' è qui.
    Ottimo intervento, come non se leggevano da tempo. Se si vuole parlare di TCPA va fatto così, cercando di affrontare i suoi punti a sfavore, il pericolo di una tecnologia così utile, e potente, in mano a pochi attori e tutti commercianti.
  • Anonimo scrive:
    I Vettoriali
    Il capitalismo è terminato, è iniziata l'epoca vettoriale. Chi riesce ad orientare (es:TCPA?) i vettori (direzione, qualità, entità, ecc.) dell' informazione (Intesa nel senso più amplio), è la nuova classe dominante. Per poter esercitare il suo dominio ha (ancora!) bisogno della classe "intelligente e creativa".E' questa la categoria di persone che deve prendere coscienza della situazione ed organizzarsi per poter cambiare la triste situazione che si sta prospettando. (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: I Vettoriali
      lo sai che è un bell'inizio per una serie di telefilm :Dcomunque dico:boccaloni (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: I Vettoriali
      I Vesuviani?I Vulcaniani?I buchi neri?
      • Asmodeo scrive:
        Re: I Vettoriali
        - Scritto da: Anonimo
        I Vesuviani?
        I Vulcaniani?
        I buchi neri?voto per i buchi neri...però ben tenuti e non troppo selvatici.
    • Anonimo scrive:
      Re: I Vettoriali
      La classe vettoriale si differenzia da quella capitalista in quanto non si oppone alla classe operaia bensì a quella creativa, non detiene la proprietà esclusivamente sui mezzi di produzione, ma cerca di espanderla (la proprietà) sull' informazione (intesa in senso amplio, es: copyright, brevetti (anche del software)diritto d'autore, palladium.Non ricava profitto dallo sfruttamento della produzione ma dal "margine"che riesce ad imporre ai flussi d'informazione (vettori appunto). Può entrare in conflitto con la classe capitalista che la precedeva come classe dominante... :)
      • znarf scrive:
        Re: I Vettoriali
        Per far cio' occorre rendere privato cio' che e' sempre stao un bene comune, ossia la conoscenza, il sapere, l'informazione, gli algoritmi ... Tramite sistemi tecnici che impediscono la copia, tramite una battaglia ideologica che vuole convincere che scambiarsi sapere e conoscenza e' reato, che per promuovere l'innovazione invece di scambiarsi conoscenza occorre "proteggerla", tramite modifiche al quadro legale...Alla fine i produttori di conoscenza potranno essere solo degli impiegati sfruttati dalle multinazionali; la conoscenza e l'educazione (in una eta' dove sarebbe tecnicamente possibile diffonderla) sara' un privilegio di pochi... a meno che non si prenda coscienza e si decida che non possiamo accettare un mondo dove l'educazione e la conoscenza e' un privilegio di pochi.In questo senso la battaglia contro la direttiva che voleva imporre la brevettabilita' del software e' stata una prima battaglia di classe (vinta da questa nuova classe)[suggesrisco di leggere "Un manifesto hacker"]
        • Anonimo scrive:
          Re: I Vettoriali
          ottima riflessione, perfettamente in sintonia con ciò che intendevo. Non è facile far prevalere una prospettiva che privilegia il "dono" su quella che privilegia il profitto ed il potere
  • Anonimo scrive:
    Matrix Sta arrivando
    Matrix Sta arrivandoGuardatevi il film!!!
  • Anonimo scrive:
    E che cavolo!!!!!!!!!!
    Ma questi non posso fare quello che li pare!Se io ho un computer con linux volgio continuare ad usarlo e non utilizzare per forsa quello schifo di sistema operativo presente in quasi tutti i pc!!Questo devono salvaguardarmelo senno farò tutto quello che è nel mie possibiltà per difendere questo mio diritto!!Libertà vuol dire libertàDemocrazia non vuol dire EgemoniaQuindi in paesi democratici questo diritto deve essere salvaguardato!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Consapevolezza
    come se non lo sapessero. sanno i casini che la cosa provocherebbe problemi e invece di aspettare di subire danni lo faranno in anticipo. Ma ti credi che quello che tu sai o credi di sapere loro non lo sanno?La tua propaganda da 4 soldi la risolvono con una campagna pubblicitaria, i disagi che la gente si trova no.Ingenui ragazzini :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Consapevolezza
      - Scritto da: Anonimo
      come se non lo sapessero. sanno i casini che la
      cosa provocherebbe problemi e invece di aspettare
      di subire danni lo faranno in anticipo.
      Ma ti credi che quello che tu sai o credi di
      sapere loro non lo sanno?
      La tua propaganda da 4 soldi la risolvono con una
      campagna pubblicitaria, i disagi che la gente si
      trova no.
      Ingenui ragazzini :DNo, non è "propaganda da 4 soldi".E' l'unico strumento di difesa a disposizione e può essere efficace.Il lancio di nuovi prodotti comporta grossi investimenti ed i margini di profitto si costruiscono sui grandi numeri: può bastare un delta negativo del 2% sui potenziali clienti per fare la differenza tra profitto e perdita.Il frettoloso dietro front di Intel sui Pentium D è sintomatico, anche se certamente è strategia.Io credo invece che "loro" contino soprattutto sui pareri come i tuoi per far affermare il TCPA.Ricordatevi che sono state anche le critiche e la forte indignazione a far sparire il famoso numero seriale dalle CPU intel Pentium III e - anni dopo - a far rallentare vistosamente l'adozione del TCPA nel 2002-2003.Io non saprei proporre la strategia certa per "vincere" questa "battaglia" (e scusate il tono pateticamente "guerrillero") ma di certo conosco il modo per perderla in partenza: la rassegnazione.SalutiProspero
      • Anonimo scrive:
        Re: Consapevolezza

        Io non saprei proporre la strategia certa per
        "vincere" questa "battaglia" (e scusate il tono
        pateticamente "guerrillero") ma di certo conosco
        il modo per perderla in partenza: la
        rassegnazione.
        Saluti
        ProsperoQuoto!!Non mi avrete bastardi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Consapevolezza
      - Scritto da: Anonimo
      come se non lo sapessero. sanno i casini che la
      cosa provocherebbe problemi e invece di aspettare
      di subire danni lo faranno in anticipo.
      Ma ti credi che quello che tu sai o credi di
      sapere loro non lo sanno?
      La tua propaganda da 4 soldi la risolvono con una
      campagna pubblicitaria, i disagi che la gente si
      trova no.
      Ingenui ragazzini :DE tu sei un qualunquista se credi che questa sia "propaganda". La propaganda la fanno loro, noi dobbiamo informare chi ci circonda in modo da far fare a TCPA la stessa fine che ha fatto il DRM del minidisc, il DRM del DAT (due supporti falliti) e il seriale del Pentium III. E sei anche un fatalista se ritieni che, solo perchè lo hanno deciso le major (nemmeno la Microsoft, che semplicemente ha accettato un diktat) non si possa fare niente.
  • Anonimo scrive:
    Siete fuori strada
    Cari signori, permettete un parere dopo la "parabola" della rana bollita di ieri.Secondo me qui si va fuori strada.1) sbagliano gli (scusate il termine) allocchi che si ostinano a negare la gravità del rischio Palladium/TCPA/DRM: vi sono chiari indizi in merito e decise denunce anche da parte di importanti esperti a livello mondiale. Infilare la testa nella sabbia scrivendo "Sono tutte str....te" è un atteggiamento che può essere definito solo stupido.2) Ma sbagliano anche quelli che paventano rischi a breve termine, prefigurando la prossima fine delle minime libertà informatiche e non.Come è già stato detto (e credo che lo si capisca bene dalla strategia tenuta finora) l'introduzione dei "lucchetti digitali" e la conseguente trasformazione del pc in un decoder multifunzione (che a questo è teso il TCPA in ultima istanza) sarà molto lenta e molto graduale.State tranquilli (si fa per dire): su Vista sarà possibile installare Winamp oppure Firefox, resterà possibile scrivere e leggere documenti non certificati, sarà ancora possibile rippare tracce audio e codificarle in mp3, ecc.Quello che voglio dire è che è giusto e necessario reagire subito e con la massima decisione, attraverso le due sole armi a disposizione:1) non comprare prodotto in odore di "Palladium"2) fare (sensata) opera di divulgazione di questo rischio presso gli altri utenti.Quello che *non* si deve fare è fare previsioni catastrofiche a breve termine, perché con questa strategia si perde credibilità e si rinforzano le ragioni di chi cerca di "venderci" Palladium.E' sciocco sbandierare il rischio Palladium affermando che con Vista non gireranno più i software freeware od open source, oppure sarà impossibile ascoltare i propri mp3 non certificati. Infatti il tipico utente resta in dubbio, prova Vista, verifica che le previsioni apocalittiche non ci sono (perchè i lucchetti sono "allentati" o quiescenti) e poi pensa: "Ecco, questi sono dei millantatori, non bisogna credere a quello che farneticano".Meglio dire di evitare Vista perché è un ulteriore passo sulla strada della castrazione dei pc, strada peraltro già imboccata: ve la siete mai letta la licenza di Windows Media Player? No? Allora io mi arrogo il diritto di dare del cogl...e a tutti quelli che non l'hano letta e si permettono di fare gli scettici qui.Lo sapete che installando WMPlayer 9 (se non è già preinstallato si accetta che tale software possa "autoaggiornarsi" in alcune sue componenti senza la nostra autorizzazione e si accetta che a causa di questi aggiornamenti alcuni file multimediali sul nostro pc potrebbero non essere più riproducibili? Fantasie? Leggete o tacete.Pure - finora - questo interruttore non è scattato, lo sappiamo bene tutti. Pure è lì, ben dentro il 99% dei pc di chi sta leggendo.Ribelliamoci a Palladium ora, subito, esercitando il nostro potere di (non) acquisto, ma non andiamo a dire in giro che "Se installi Vista ti muore il gatto e la ragazza ti tradisce" :-)SalutiProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete fuori strada
      e serve dirlo?quando la gente si accorgerà di non poter far funzionare nulla inizieranno i casini. Per questo non ci credo, lo sanno che la gente si lamenterà e quindi non possono permetterselo. Comunque io con mediaplayer 9 sento tutti i file che voglio se non hanno DRM.Non ci ho notato alcuna differenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Siete fuori strada
        - Scritto da: Anonimo
        e serve dirlo?
        quando la gente si accorgerà di non poter far
        funzionare nulla inizieranno i casini. Per questo
        non ci credo, lo sanno che la gente si lamenterà
        e quindi non possono permetterselo. Comunque io
        con mediaplayer 9 sento tutti i file che voglio
        se non hanno DRM.
        Non ci ho notato alcuna differenzaEcco, bravo, hai detto bene: "se non hanno drm".L'hai letta la licenza del programma che ti piace tanto o no? Se l'hai letta sai che quel software si riserva di bloccarti in futuro l'uso dei file multimediali che non riterrà corretto farti eseguire. Vedremo come la penserai quando ti si presenterà la finestrella di accettazione certificato drm (non è una favola, può capitare benissimo). Credi che stia facendo del terrorismo?Vorrei poter postare lo screenshot! E *non* sto parlando di roba illegale, ma di un filmato divulgativo promozionale di un prodotto informatico.Continuate pure a pensare "Per ora non succede niente, perché dovrebbe accadere qualcosa domani?" è esattamente conforme alla strategia del consorzio TCPA. E poi le "suppostine" verranno accompagnate da tanto, tanto lubrificante di "sicurezza" e "nuove features"!SalutiProspero
        • Anonimo scrive:
          Re: Siete fuori strada
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          e serve dirlo?

          quando la gente si accorgerà di non poter far

          funzionare nulla inizieranno i casini. Per
          questo

          non ci credo, lo sanno che la gente si lamenterà

          e quindi non possono permetterselo. Comunque io

          con mediaplayer 9 sento tutti i file che voglio

          se non hanno DRM.

          Non ci ho notato alcuna differenza

          Ecco, bravo, hai detto bene: "se non hanno drm".
          L'hai letta la licenza del programma che ti piace
          tanto o no? Se l'hai letta sai che quel software
          si riserva di bloccarti in futuro l'uso dei file
          multimediali che non riterrà corretto farti
          eseguire. Vedremo come la penserai quando ti si
          presenterà la finestrella di accettazione
          certificato drm (non è una favola, può capitare
          benissimo). Credi che stia facendo del
          terrorismo?
          Vorrei poter postare lo screenshot! E *non* sto
          parlando di roba illegale, ma di un filmato
          divulgativo promozionale di un prodotto
          informatico.
          Continuate pure a pensare "Per ora non succede
          niente, perché dovrebbe accadere qualcosa
          domani?" è esattamente conforme alla strategia
          del consorzio TCPA. E poi le "suppostine"
          verranno accompagnate da tanto, tanto
          lubrificante di "sicurezza" e "nuove features"!
          Saluti
          ProsperoGli unici files che verranno bloccati sono quelli che il drm del file prevede che vengano bloccati perchè vi è un accesso illegale al file, diciamocelo chiaro file pirata ed anche in questo caso il giochino ,purtroppo,funziona solo finchè il file si porta dietro il drm....
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete fuori strada
            - Scritto da: Anonimo[cut]

            Gli unici files che verranno bloccati sono quelli
            che il drm del file prevede che vengano bloccati
            perchè vi è un accesso illegale al file,
            diciamocelo chiaro file pirata ed anche in questo
            caso il giochino ,purtroppo,funziona solo finchè
            il file si porta dietro il drm....Mi sembra che tu non metta completamente a fuoco il problema: il discorso non è solo e tanto il materiale pirata (il cui uso sarebbe comunque illegale) ma il fatto che i nostri pc non sarebbero più sotto il nostro controllo. Tra l'altro per un software "di protezione" non esiste il concetto di "pirata" ma esistono i file autorizzati e non autorizzati. Tra questi ultimi in futuro potrebbero tranquillamente finire le copie di "fair use" di materiale legale ... o mi vuoi dire che mi dovrei sentire un ladro se mi ascolto gli mp3 del cd regolarmente acquistato ed in mio possesso?Ma il punto non è neanche questo: la tua affermazione è solo una ipotesi. Il meccanismo che sta dietro al TCPA/Palladium può bloccare qualunque cosa; in prima battuta la creazione e diffusione di file multimediali non autorizzati, ma non esiste nessun elemento per pensare che il secondo passo non sia di bloccare anche determinati software o determinati contenuti non graditi.Ricordati - ed è stato detto - che il meccanismo del drm prevede - a regime - che tutti i contenuti ed i software debbano essere autenticati.Ma qui non si tratta di musica/film scaricati a sbafo, ripeto, si tratta del fatto che il pc, che è un *nostro* (di ciascuno) strumento di comunicazione, elaborazione, stoccaggio dati ecc. ecc. non sarà più sotto il nostro controllo. Vedere il problema come quello dei ragazzini che si riempono l'hard disk di materiale scaricato dal p2p è riduttivo. Domani (ma in parte già oggi) il pc è o può essere (e sarà sempre di più) lo strumento con cui gestiamo i nostri affari, teniamo i nostri conti, comunichiamo con gli altri, elaboriamo i nostri progetti, conserviamo i nostri dati (dai nostri investimenti alle mail alla fidanzata, ai report riservati riguardanti il nostro lavoro o attività). Vogliamo veramente che questo strumento non sia più sotto il nostro controllo, ma sia parzialmente pilotabile da remoto? Da chi poi?Per me la questione è anche di principio.Io a casa mia non faccio niente di illegale, ma non vorrei certo che una qualunque azienda o ente mi mettesse delle telecamere in casa. Se la polizia vuol venire può farlo quando vuole, con un regolare mandato. Sono sicuro che anche te sei una persona onesta: quindi non hai niente da nascondere. Posso metterti tre o 4 telecamere in casa?SalutiProsperoP.S. il tuo intervento tecnicamente è vago:cosa vuol dire "accesso illegale al file" e"finché il file si porta dietro il drm"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete fuori strada
      Ottimo intervento Prospero. :)
  • Anonimo scrive:
    Controlleranno anche l'informazione web
    Molte pagine web contengono script, applet, plug-ins, etc. Questo significa che potranno tranquillamente giustificare anche la censura su "certi" siti web che LORO considerano "poco sicuri". Vai sul sito di indymedia ed appare scritto: "ERR404 Questo sito non ha ricevuto la certificazione TCPA, e potrebbe contenere virus trojian,etc. In conseguenza di ciò la pagina richiesta non può essere visualizzata." E' questo il loro vero obiettivo. Controllare l'informazione. D'altronde avrebbero tutta l'approvazione delle "mamme americane" sbadierandogli il pericolo che i loro figli finisca inavvertitamente su un forum Islamico e di terroristi. 1984... Orwell era un ottimista...
    • Anonimo scrive:
      Re: Controlleranno anche l'informazione
      Ma è ovvio che finirà così. D'altronde le corporazioni controllano l'economia e l'economia controlla la politica. Ergo, le leggi sul copyright arriveranno a vietarci anche di fischiettare in pubblico le canzoni. Il prossimo secolo sarà il secolo in cui l'informazione sarà messa sotto chiave. Se non ci sbrighiamo a passare a sistemi di governi non corruttibili, come la democrazia diretta, faremo tutti una brutta fine.http://www.internetcrazia.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Controlleranno anche l'informazione
        - Scritto da: Anonimo


        Ma è ovvio che finirà così. D'altronde le
        corporazioni controllano l'economia e l'economia
        controlla la politica. Ergo, le leggi sul
        copyright arriveranno a vietarci anche di
        fischiettare in pubblico le canzoni. Il prossimo
        secolo sarà il secolo in cui l'informazione sarà
        messa sotto chiave. Se non ci sbrighiamo a
        passare a sistemi di governi non corruttibili,
        come la democrazia diretta, faremo tutti una
        brutta fine.

        http://www.internetcrazia.comTutto vero!Inoltre pensa che ci saranno addirittura i cellulari tcpa, che ti avvertiranno se l'utente che stai chiamando ha provveduto a comprarne uno con palladium! Altrimenti nisba!Ovviamente lui sarà multato e arrestato.Inoltre non ci saranno più gateway delocalizzati, ma solo un megaserver nell'azienda del presidente della Terra che deciderà cosa va bene e cosa no, e controllerà cosa voi dovete vedere.Inoltre i nuovi server controlleranno i vostri monitor che saranno costruiti con una mini webcam e monitoreranno la vostra vita provata. In caso di violazione di qualche copyright, scatteranno mulrte e arresti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Controlleranno anche l'informazione
        - Scritto da: Anonimo


        Ma è ovvio che finirà così. D'altronde le
        corporazioni controllano l'economia e l'economia
        controlla la politica. Ergo, le leggi sul
        copyright arriveranno a vietarci anche di
        fischiettare in pubblico le canzoni. Il prossimo
        secolo sarà il secolo in cui l'informazione sarà
        messa sotto chiave. Se non ci sbrighiamo a
        passare a sistemi di governi non corruttibili,
        come la democrazia diretta, faremo tutti una
        brutta fine.

        http://www.internetcrazia.comCerto. Poi faranno i caricabetteria per le auto che capiranno se hai sincronizzato il tuo smartphone con un pc non palladium e si rifiuteranno di caricarti la batteria del cellulare!Idem per i cavi usb, che conterranno un sistema operativo per capire il tipo di processore monta la scheda madre alla quale vengono connessi, e se non sarà un Pentium D, invieranno i dati al contrario e ti faranno esplodere il device connesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Controlleranno anche l'informazione
      - Scritto da: Anonimo

      Molte pagine web contengono script, applet,
      plug-ins, etc. Questo significa che potranno
      tranquillamente giustificare anche la censura
      su "certi" siti web che LORO considerano
      "poco sicuri". Vai sul sito di indymedia ed
      appare scritto:

      "ERR404 Questo sito non ha ricevuto la
      certificazione
      TCPA, e potrebbe contenere virus trojian,etc.
      In conseguenza di ciò la pagina richiesta non
      può
      essere visualizzata."

      E' questo il loro vero obiettivo. Controllare
      l'informazione. D'altronde avrebbero tutta
      l'approvazione delle "mamme americane"
      sbadierandogli il pericolo che i loro figli
      finisca inavvertitamente su un forum Islamico
      e di terroristi.

      1984... Orwell era un ottimista...
      Si, è tutto vero!Poi si dice che verranno estratte connessioni a caso tra chi ha tentato di connettersi da un sistemna operativo non MS, e verrà accusato di terrorismo e frode informatica, nel migliore dei casi.Inoltre tutti i programmatori del mondo verranno lobotomizzati per far si che non programmino contro il presidente della Terra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Controlleranno anche l'informazione
      - Scritto da: Anonimo

      Molte pagine web contengono script, applet,
      plug-ins, etc. Questo significa che potranno
      tranquillamente giustificare anche la censura
      su "certi" siti web che LORO considerano
      "poco sicuri". Vai sul sito di indymedia ed
      appare scritto:

      "ERR404 Questo sito non ha ricevuto la
      certificazione
      TCPA, e potrebbe contenere virus trojian,etc.
      In conseguenza di ciò la pagina richiesta non
      può
      essere visualizzata."

      E' questo il loro vero obiettivo. Controllare
      l'informazione. D'altronde avrebbero tutta
      l'approvazione delle "mamme americane"
      sbadierandogli il pericolo che i loro figli
      finisca inavvertitamente su un forum Islamico
      e di terroristi.

      1984... Orwell era un ottimista...
      Oddio!!!!!!!!!Il mio forno è tcpa con palladium e si rifiuta di coucermi la pizza che mi sono preparato da solo!!!Noooooooooooo! Si sta connettendo via gprs da solo (ma facendo pagare me) al server sicuro del consorzio dei pizzaioli!!! Adesso mi arresteranno per aver violanto un digital right!!!NOOOOOOOOOOOOOOO!Ora sul display del microonde esce una domanda che mi rimanda ad antiche paure del 1995!!!Mi chiede: "Cosa vuoi mangiare oggi?"
      • Anonimo scrive:
        Re: Controlleranno anche l'informazione

        Il mio forno è tcpa con palladium e si rifiuta di
        coucermi la pizza che mi sono preparato da
        solo!!! "La ricetta che sta preparando richiede una autorizzazione TCPA. Lei ha 20 secondi per inserire il codice di autenticazione, al termine dei quali la sua salsa di pomodoro esploderà automaticamente... 19...18...17...."
        • Anonimo scrive:
          Re: Controlleranno anche l'informazione
          - Scritto da: Anonimo




          Il mio forno è tcpa con palladium e si rifiuta
          di

          coucermi la pizza che mi sono preparato da

          solo!!!


          "La ricetta che sta preparando richiede
          una autorizzazione TCPA. Lei ha 20 secondi
          per inserire il codice di autenticazione, al
          termine dei quali la sua salsa di pomodoro
          esploderà automaticamente... 19...18...17...."Non sai dove posso trovare questi codici?!?!Non ho voglia di mangiarmi la pizza cruda...
  • Anonimo scrive:
    Ci dovrebbero essere leggi contro il DRM
    Il DRM è un sopruso da tutti i punti di vista. Per gli autori, perchè li porta a guadagnare A VITA miliardi e a vivere di rendita, ed in questo modo indebolisce lo stimolo a creare cose nuove ed alla competizione. Per chi ne usufruisce, perchè non può utilizzare ciò che ha pagato come vuole, magari montando la musica del suo cd preferito sul filmino dell'estate. Io sono certo che se fosse indetto un referendum tra i cittadini, la gente voterebbe per abolire il copyright. In questo modo sarebbero i servizi, come iTunes o la TV via satellite, ad essere pagati, e LORO a pagare gli autori per creare le opere. Esattamente come succedeva nel rinascimento, in cui quadri, statue e chiese erano create su commissione, e gli artisti erano diffusissimi e soprattutto veramente bravi nel loro lavoro. SCRIVIAMO AI NOSTRI PARTITI! Anzi, no, tanto sono tutti pagati dalle Lobby e dalla SIAE. Votiamo partiti di democrazia diretta come dice Beppe Grillo, tipo www.internetcrazia.com, e aboliamo questa mostruosità di persona!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

      e ti credo. Gente, volete scaricare musica gratis
      senza temere la legge? SIIIIIIIIIIIIIIIIIII Si chiama democrazia. Se la maggioranza ritiene che il diritto di copia non ha senso, NON HA SENSO. Come lo si è inventato, lo si elimina.
      ma si, lo sai che facciamo? mettiamo anche una
      legge che ci permetta di rubare la benzina, così
      dimostriamo che contiamo di più delle lobby Nessuno parla di rubare. Ma solo di stabilire il modo legale di retribuire il lavoro. La benzina richiede lavoro fisico per essere estratta e raffinata, fare una copia di un file NO. Ti rendi conto della differenza o no? Stanno mettendo il prezzo ai BIT di informazione, di questo passo inevitabilmente si arriverà a far pagare perfino per i teoremi matematici. A quanto lo vendi il teorema di pitagora? Oppure faremo come in Farenheit, dove si imparavano a memoria romanzi e libri perchè era illegale possederli? L'unica cosa sui cui non riusciranno a mettere il DRM sarà perlomeno il nostro cervello... ...e non sarei tanto sicuro neanche di ciò. :( La soluzione è solo questa: www.internetcrazia.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

        Si chiama democrazia. Se la maggioranza ritiene
        che il diritto di copia non ha senso, NON HA
        SENSO.
        Come lo si è inventato, lo si elimina. quindi se la gente dice che uccidere e rubare è giusto allora è giusto. OK
        Nessuno parla di rubare. Ma solo di stabilire
        il modo legale di retribuire il lavoro. La
        benzina
        richiede lavoro fisico per essere estratta e
        raffinata, fare una copia di un file NO. tu quando lavori offri un servizio lo sai. Il capo non ti compra, ti noleggia, ti paga ma non può fare di te quello che vuole, rispetta il contratto. Io ti noleggio musica e decido come farlo. Se non rispetti il contratto che stipuli quando esci da un negozio col cd è colpa tua
        Ti rendi conto della differenza o no?
        Stanno mettendo il prezzo ai BIT di informazione,
        di questo passo inevitabilmente si arriverà
        a far pagare perfino per i teoremi matematici.
        A quanto lo vendi il teorema di pitagora?no, stanno mettendo un prezzo al lavoro che hanno fatto. Se fosse giusto quello che dici allora dovrebbero vendere un CD a 100000 euro perchè lo comprerebbe solo una persona per poi passarlo a tutti.
        Oppure faremo come in Farenheit, dove si
        imparavano a memoria romanzi e libri perchè
        era illegale possederli? L'unica cosa sui
        cui non riusciranno a mettere il DRM sarà
        perlomeno il nostro cervello...questa non la commento. si, vai, altra setta ruba soldi
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il


          Si chiama democrazia. Se la maggioranza ritiene

          che il diritto di copia non ha senso, NON HA

          SENSO.

          Come lo si è inventato, lo si elimina.
          quindi se la gente dice che uccidere e rubare è
          giusto allora è giusto. OK Infatti c'è la pena di morte in USA. Quale parte di "democrazia" non ti è chiara?
          Se non rispetti il contratto che stipuli
          quando esci da un negozio col cd è colpa tua Se avessi studiato un poco di legge sapresti che non tutti i tipi di contratto sono legali, e che anzi se tu fai un contratto in cui vengono imposte clausole contrarie alla legge quel contratto è considerato per la legge NULLO. Prova a fare un contratto con me in cui ci mettiamo d'accordo che io divento tuo schiavo, poi vediamo chi va in galera...

          A quanto lo vendi il teorema di pitagora?
          no, stanno mettendo un prezzo al lavoro che hanno
          fatto. Se fosse giusto quello che dici allora
          dovrebbero vendere un CD a 100000 euro perchè lo
          comprerebbe solo una persona per poi passarlo a
          tutti. Esattamente come succedeva fino al Rinascimento. Con la differenza che i 100.000 euro glieli davano in anticipo, per realizzare l'opera. Ha funzionato per secoli, funzionerà ancora.
          www.internetcrazia.com
          si, vai, altra setta ruba soldi Ma quale ruba soldi? Internetcrazia per suo statuto non accetta finanziamenti, e tutto avviene su lavoro volontario. Sveglia, prima di diventare uno degli zombie di queste plutocrazie..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

            Infatti c'è la pena di morte in USA.
            Quale parte di "democrazia" non ti è chiara?ti confondi con anarchia
            Se avessi studiato un poco di legge sapresti che
            non tutti i tipi di contratto sono legali, e che
            anzi se tu fai un contratto in cui vengono
            imposte
            clausole contrarie alla legge quel contratto è
            considerato per la legge NULLO.e cosa c'è di contrario? mi sembra invece che la legge sia dalla loro parte.
            Esattamente come succedeva fino al Rinascimento.
            Con la differenza che i 100.000 euro glieli
            davano in anticipo, per realizzare l'opera.
            Ha funzionato per secoli, funzionerà ancora.e chi glieli dà genio, ora voglio ridere, le altre non mi interessano, rispondi: se io faccio il cantante (o il distributore o chicchessia)come metto i soldi in tasca? Chi li tira fuori? La pietà di michelangelo non potevano copiarla, ecco perchè funzionava.
            Ma quale ruba soldi? Internetcrazia per suo
            statuto non accetta finanziamenti, e tutto
            avviene su lavoro volontario. e ti pareva, altro sfruttamento dei volontari
            Sveglia, prima di diventare uno degli zombie
            di queste plutocrazie..a figlio dei fiori, mi sa che lo zombie della cultura anni 60 sei te. Che ridere che sei. Non ti dico di credere alle cretinate che dicono politici, ma di ragionare. La verità la devi trovare te, non credere ne alle cretinate di una parte ne dall'altre.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

            altre non mi interessano, rispondi: se io faccio
            il cantante (o il distributore o chicchessia)come
            metto i soldi in tasca? Chi li tira fuori? La
            pietà di michelangelo non potevano copiarla, ecco
            perchè funzionava. Le produzioni sono finanziate anche oggi, informati. La rai, Sky e canali come Hallmark channel realizzano regolamente sceneggiati e film per la tv, e tutti quelli che li realizzano sono pagati in anticipo. A loro volta Sky e Hallmark prendono i soldi per vendere un servizio tv che offre prime visioni di questi lunghissimi e bellissimi sceneggiati. Certo, li trovi anche su internet dopo qualche giorno. Ma il servizio di Sky è 100 volte meglio. Ed è per questo che lo paghi.
            Non
            ti dico di credere alle cretinate che dicono
            politici, ma di ragionare. E dopo che hai ragionato che fai? Voti per il politico migliore secondo te? E quando dopo 20 minuti scopri che ti ha fregato e si è infilato la bustarella in tasca per votare una legge a favore della mafia o di una sua amica azienda, tu che fai? Ci rifletti ancora su, immagino... La democrazia rappresentativa è morta e sepolta. http://www.internetcrazia.com
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

            Le produzioni sono finanziate anche oggi,
            informati.
            La rai, Sky e canali come Hallmark channel
            realizzano regolamente sceneggiati e film per
            la tv, e tutti quelli che li realizzano sono
            pagati
            in anticipo. A loro volta Sky e Hallmark prendono
            i soldi per vendere un servizio tv che offre
            prime visioni di questi lunghissimi e bellissimi
            sceneggiati. Certo, li trovi anche su internet
            dopo qualche giorno. Ma il servizio di Sky
            è 100 volte meglio. Ed è per questo che lo paghi.non è la stessa cosa genio, io ho parlato di musica, MTV quanti ne può pagare?
            E dopo che hai ragionato che fai?
            Voti per il politico migliore secondo te?
            E quando dopo 20 minuti scopri che ti
            ha fregato e si è infilato la bustarella in
            tasca per votare una legge a favore della
            mafia o di una sua amica azienda, tu che
            fai? Ci rifletti ancora su, immagino...lo fai sapendo che accade, se no non voti e non è che stai meglio
            La democrazia rappresentativa è morta e
            sepolta.

            http://www.internetcrazia.comancora col sistema politico dei puffi?(documentati, non l'ho detto tanto per dire)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il
            - Scritto da: Anonimo

            Le produzioni sono finanziate anche oggi,

            informati.
            non è la stessa cosa genio, io ho parlato di
            musica, MTV quanti ne può pagare? C'è una cosa chiamata radio, mai sentita nominare? Tra un pezzo di musica e l'altra pubblicizzano macchine e dentifrici, ripagando di centinaia di volte il costo (quasi zero) che il cantante ci ha messo nel comporre il pezzo.
            lo fai sapendo che accade, se no non voti e non è
            che stai meglio A certo, quindi secondo te la democrazia diretta è un errore, mentre l'astensionismo è una mossa intelligente. Complimenti, continua così che i politici te li fai tutti amici...

            http://www.internetcrazia.com
            ancora col sistema politico dei
            puffi? Quello che chiami sistema dei puffi è la democrazia che c'è stata ad Atene per 200 anni, l'unica democrazia vera e diretta della storia. Si tratta solo di finire il lavoro iniziato dagli ateniesi. Ma tu probabilmente non sai neanche di cosa stiamo parlando...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il
            http://it.wikipedia.org/wiki/Puffi#Dicerie_di_comunismosei sicuro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il
            http://digilander.libero.it/falcemar/opere/puffi/puffi1.htmquesto spiega ancora meglio
          • francescone scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            Beata presunzione: si da per scontato che le proprie idee siano frutto delle propria esperienza e di una elaborazione autonoma, mentre gli altri sono eterodiretti. Convinto tu...PS: La tua prima considerazione sulle licenze del software dimostra che non conosci l'argomento che hai affrontato. Cito testualmente "Anche il software ha una licenza d'uso che ti impedisce di installarlo su più PC.". Non ti rendi nemmeno conto della banalizzazione che hai messo in atto.==================================Modificato dall'autore il 03/09/2005 10.53.17
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            - Scritto da: francescone
            Beata presunzione: si da per scontato che le
            proprie idee siano frutto delle propria
            esperienza e di una elaborazione autonoma, mentre
            gli altri sono eterodiretti. Convinto tu...altra frase detta e ridetta. Sei un tipo poco originale.
            PS: La tua prima considerazione sulle licenze del
            software dimostra che non conosci l'argomento che
            hai affrontato. Cito testualmente "Anche il
            software ha una licenza d'uso che ti impedisce di
            installarlo su più PC.". Non ti rendi nemmeno
            conto della banalizzazione che hai messo in atto.purtroppo è così, il software che ho avuto modo di provare ha questa licenza. Poi non capisco una cosa: il software lo fanno loro? Lo vendono come vogliono. Se il contratto di utilizzo non ti sta bene non acquistarlo invece di obbligare il mondo a fare come dici te. Tu sarai un cliente perso. Se tutti i clienti saranno come te saranno loro a dover cambiare mentre se tu sei la persona fuori dal gruppo dovrai trovare un'altra soluzione. Ti propongo un esercizio: quando vedi una persona, sforzati con tutte le tue forze di ragionare con la sua testa, prova ad immaginare il suo comportamento, come lui vede te, cosa farebbe. Cerca di trovare un lato positivo in ciò che fa e a giustificare le sue azioni, anche pessime, nei tuoi confronti. Se ci riesci vedrai come per ogni cosa ci sono tanti punti di vista diversi. Messi insieme vedrai che non esiste un giusto o sbagliato, in nessuna vicenda, ma solo un utile. Ad esempio non esiste generosità, neanche in chi mette la moneta nel piattino del mendicante. Chi ci guadagna da quella azione sei principalmente tu che non hai fatto altro che "acquistare" per pochi spicci un senso di appagamento per essere stato giusto. Il fatto che poi il mendicante mangi non è rilevante per te, ma serve solo a darti questa sensazione. E' un buon sistema per capire le persone e spesso funziona
          • francescone scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            Convinto tu...continuerò a ripeterlo. Perchè continuo a leggere banalità spacciate per grandi scoperte. Dove vuoi arrivare, a dire che è importante cercare di comprendere le ragioni altrui, anche quelle più distanti? Ma va? Spero tu non creda di avere l'esclusiva di tale "procedura". Per quanto riguarda il software, documentati. E' evidente che non hai un quadro completo di quelle che sono le diverse licenze ed i diversi modelli distributivi adottati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            Le regole sono queste, molto software lo vendono con questa licenza. Se non ti sta bene non comprarlo. Di più cosa ti posso dire?La licenza di limitare l'installazione serve per la legge. Consentire una installazione libera significa che una azienda con 1000pc spende quanto una con 5pc. Non è una lampada che è un bene. Il software è un servizio, il problema è che ancora si vede come il CD di plastica, non del lavoro che c'è dietro.Comunque fai come vuoi, continuo a rimanere della mia idea: il mercato è un equilibrio che si accomoda da solo, ciò che è meglio accadrà e se il meglio sarà la distruzione del mondo significa che questo è il naturale evolversi delle cose
          • francescone scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            Scusa, ma continui a scrivere delle grandi inesattezze circa la questione delle licenze software. Lavoro in questo campo da anni e conosco un contesto molto più variegato. Ma se vuoi continuare a pensarla così, senza approfondire un contesto che non conosci, io non posso farci nulla e sopravvivo ugualmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            ho capito, ma se per dire office te lo mettono così che fai? L'ha fatto microsoft e se lo vende come le pare. Se non ti piace passi ad open office. Perchè il mondo deve seguire le tue regole. Finchè gli conviene lo venderanno così.Se vendi software alle aziende (il gestionale per fare un esempio) è una cosa, ma se io faccio un programma destinato a finire nei negozi a 40 euro non posso dare la licenza di installarlo su tutti i pc che il cliente vuole perchè viene da se che lo darà all'amico e divideranno il prezzo facendomi ritrovare con il 50% massimo teorico in meno (teorico perchè non è detto che a 40 euro uno dei 2 l'avrebbe comprato ma comunque mi roderebbe a me e a chi lo paga a prezzo pieno).Negli uffici ancora peggio, se vendo una suite grafica che vantaggi ne ho se la compra una azienda con 10000 pc? Loro la usano 10000 volte di più del privato. Al massimo posso fare una licenza per uffici che non gliene faccia comprare 10000 ma non posso mettere che il direttore con 40 euro ha risolto tutti i problemi).Dici che sono banale ma tu non ti metti nei panni del padrone dell'azienda (lo sono stato per un periodo e vedere roba piratata in giro mi ha fatto rodere abbastanza)
          • francescone scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            Niente da fare, oltre che presuntuoso sei pure estremamente duro di comprendonio. Mi hai stancato. Non hai capito un cazzo del discorso sul software. Per tua norma, io non voglio nulla senza lavorare o senza fatica o "a sbafo" (si scrive con una "b" sola, ricordalo la prossima volta), è l'ennesima tua arbitaria supposizione. Al diavolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta, pietà per lo stomaco...
            - Scritto da: francescone
            Niente da fare, oltre che presuntuoso sei pure
            estremamente duro di comprendonio. Mi hai
            stancato. Non hai capito un cazzo del discorso
            sul software. Per tua norma, io non voglio nulla
            senza lavorare o senza fatica o "a sbafo" (si
            scrive con una "b" sola, ricordalo la prossima
            volta), è l'ennesima tua arbitaria supposizione.
            Al diavolo.a 31 anni dovresti riuscire a discutere senza arrabbiarti, figurati su un forum dove neanche ci si vede.Tu però un esempio di licenza che dici te non l'hai fatta. Urli che ho torto, ma non mi dici dove. Io faccio esempi su esempi invece.Sono duro a capire? Onestamente non conviceresti nessuno. Il fatto di farmi notare un errore di battitura dimostra che ormai è una cosa personale e credere di farmi passare per fesso per una b significa che non sai più a cosa attaccarti. Io finora sono stato educato, cosa che non si può dire di te. Mi spiace anche che sei di Roma come me. Se vuoi finire la discussione fai pure. Scrivo per passare il tempo tra una elaborazione e l'altra, non per convicerti (anche perchè da che mondo è mondo non capita mai che una persona cambi opinione durante una conversazione). Ora rileggiti questo testo, sicuramente troverai un errore grammatticcalle
          • francescone scrive:
            Giù la maschera
            Ti stai coprendo di ridicolo. Open Source, Free Software e "vendita" non sono affatto incompatibili. Ma tu ignori tutto ciò. Sei anche scorretto: la tua frase "voi installatori" è del tutto fuori luogo. E come se io dessi per scontato che tu, che non conosci il contesto del software free e/o open source, utilizzassi software craccato. Ma non l'ho fatto. Tu invece dimostri chi sei: piagnucoli per i toni altrui (forma), sei scorretto nella sostanza. Al diavolo, un'altra volta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giù la maschera
            Ridicolo? Ah si, come al liceo durante l'occupazione quando i miei amici distruggevano l'edificio per una scuola migliore e io glielo facevo notare.Sono 3 cose completamente diverse valide per settori diversi. Quando faccio un programma per un cliente gli dò il codice ed è libero di farci quello che vuole (open source). Se poi ho qualche libreria di funzione che non mi piace finisca nelle mani di altri programmatori allora no, quella non la do (se per esempio parliamo di grafica 3D dò il codice del software, non del motore perchè significa che potrebbero continuare il mio lavoro e fregarmi i clienti con il mio stesso codice). Per i prodotti da scaffale closed e basta. Se realizzi per dire un sistema di ombre particolarmente complesso da mettere nel motore quello non si dà, hai un vantaggio rispetto alla concorrenza che non lo ha. Se invece realizzi qualcosa che chiunque potrebbe fare ma che ti occupa solo tempo allora lo dai in giro. Tutti lo avrebbero comunque. L'unica cosa è che questo atto farà in modo che una azienda non faccia lavorare un dipendente per svilupparlo. Come padrone mi conviene, come dipendente no. Il free idem. Del resto nel campo degli engine poligonali i migliori sono ancora a pagamento e closed perchè sono tecnologie. Del resto io vedo che a favore dell'open sono prevalentemente: "installatori", cioè sviluppatori di servizi web, creatori di hardware, chi campa di personalizzazioni, professori che fanno ricerca e che non hanno tempo di sviluppare il codice (ho lavorato anche per questi). Chi sviluppa prodotti invece no a meno che il programma non diventi un fiasco e quindi per provare l'ultima carta si mette free open source (java ha aspettato la concorrenza del .net). Comunque ancora una volta mi dici di non conoscere ma non dai una spiegazione. Io poi ho giustificato, tu per niente. Difendere il codice closed invece è incompatibile con il concetto ti piace la robba crakkata. Non centra nulla. E del resto conoscere la giusta via non significa riuscire sempre ad imboccarla ma non per questo si deve perdere di vista la realtà. Per fortuna sono costretto a rispettare la legalità, se lavori e temi i controlli (o meglio se li teme il tuo capo) il software è originale. Potrebbe capitere di usare software piratato, so che è sbagliato, so che se lo facessi sarei un ladro e cercherò di farla franca ma non toglie il fatto che saprei di sbagliare e che sarebbe giusto fermarmi anche se io non vorrò.Comunque vedo che ti stai arrabbiando (anche se non capirò mai perchè visto che è un forum di discussione e non sto offendendo nessuno ma solo sostenendo le mie idee) se vuoi la finiamo qui. La prossima volta non dire solo la tesi, cerca di dimostrarla e di fornire esempi, quelli non ne ho letti, hai solo detto che è giusto come la pensi, non mi hai fatto capire il perchè (come non mi hai detto il tuo nesso software pirata mentre io ho spiegato perchè ritengo gli installatori sostenitori del software free).
          • Anonimo scrive:
            Re: Giù la maschera

            Non è vero. Non i tutti i casi. E soprattutto non
            dall'inizio. Ovvio che poi abbiano attirato
            attenzione.e posso sperare per 5 anni prima di vedere qualche soldo?
            Free software=gratis? No.
            Non è assolutamente vero. Free software non è
            assolutamente sinonimo di gratuito. Ci sono
            numerose aziende che vendono soluzioni basate su
            software free e/o open source. Sono obbligati a
            rispettare determinate licenze, ad esempio nel
            caso della GPL devono rilasciare a loro volta il
            prodotto sotto GPL, e devono pubblicare eventuali
            modifiche apportate al codice. Numerose aziende
            offrono servizi come customizzazione,
            aggiornamento, formazione. Customizzazione può
            voler dire anche apportare profonde modifiche ai
            codici, non solo installare ed aggiornare
            l'installazione stessa. E' un modello di offerta
            diverso dal 5 licenze=5 postazioni. Il cliente
            può essere avvantaggiato dal poter scegliere tra
            offerte diverse, in rapporto ovviamente alle
            proprie esigenze.comunque non valido per prodotti da scaffale, sono 2 modelli di business diverso. Io infatti ti parlavo di prodotti, non di servizi. Questo è un servizio, una customizzazione.
            Citare marche è sinonimo di argomentazioni
            valide? Non necessariamente. Scusa, ma per me è
            più importante, ma di molto, non usare termini a
            sproposito. Altrimenti si fa solo confusione.un mio amico chiamava il gergo degli avvocati come politichese. Io seguo massime del tipo: se una cosa l'hai capita puoi spiegarla anche a tuo nonno. L'uso di termini tecnici serve solo a distrarre dal vero funzionamento delle cose (mi è capitato di fare una docenza in una azienda, mi hanno premiato proprio per il fatto che veniva prima l'argomento e poi concludevo con il nome). Le sigle non piacciono mai (frase detta da un ingegnere con 2 oo così per cui ho lavorato).
            IBM e Google non sono certo santarellini. Ma non
            pensare che possano fare come gli pare. Torniamo
            al discorso sulle licenze. Questa dei
            programmatori che lavorano per la gloria è una
            falsa credenza. Hai letto i risultati di alcune
            ricerche, più orientate alle scienze sociali che
            non all'informatica in senso stretto, sui tempi e
            sulla posizione sociale/lavorativa dei
            protagonisti di alcuni gruppi di lavoro di
            successo che adottano modelli aperti? Io sì,
            anche per una tesi di laurea in passato, ed ho
            formato un'opinione diversa. Ovviamente ci
            saranno sempre gli speculatori od aspiranti tali,
            ma attenzione a non fare di tutta l'erba un
            fascio.lo so ma vedo più pericoli in questo sistema.
            Premetto che questa è un'opinione personale,
            anche se largamente condivisa. Non credo proprio
            che la Microsoft possa essere presa come esempio.
            Non solo per la qualità di alcuni prodotti, ma
            soprattutto per le pratiche scorrette che la
            hanno aiutata a raggiungere certe posizioni. luogo comune, tutte le aziende sono così. Microsoft ha creato un OS che all'epoca è risultato vincente ed ha iniziato a puntare con forza al settore con il capitale della piattaforma. Le stesse mosse le fanno tutte le aziende. In questo senso Microsoft ha giocato con le stesse carte dell'azienda. Non credere, Apple avrebbe fatto lo stesso ed ha cercato di fare lo stesso. Non guardiamo solo dove vogliamo guardare.
            Ma
            non invento nulla di nuovo, a meno di pensare che
            le numerose iniziative promosse da diverse
            commissioni antitrust le abbia intraprese io.il caso microsoft è unico perchè non esistono molti settori dove c'è una tale differenza. Il monopolio è in teoria l'evoluzione ultima di una azienda che riesce a rompere l'equilibrio e diventare unica fornitrice. Telecom per esempio non si è creata nulla da sola ma ha ereditato tutte le risorse di una telefonia statale. Eppure non ha impedito ad altre aziende di nascere. Non ci sono molti OS per PC se ci pensi. A parte gli OS professionali e linux cosa esiste? La venuta di OSX per pc potrebbe creare una vera concorrenza se sarà compatibile con la normale architettura. Alla fine la parola monopolio serve solo a giustificare il fatto di aiutare un pò le aziende più deboli. Linux è quasi pronto, ma non ancora (manca ancora il supporto commerciale e secondo me una standardizzazione delle distro in giro). Non puoi chiedere ai grafici di utilizzare gimp al posto di photoshop o di essere obbligati a maya quando esistono alternative come softimage, Zbrush o 3DStudio. La paura dei commerciali è un pò anche questa della filosofia che linux si porta dietro. Investire in un mercato così piccolo e dove c'è questa nomea di gratis (perchè parliamoci chiaro, linux conquista le folle proprio per questo). I professionisti si ritrovano quindi a usare windows perchè i virus ed i problemi di windows XP non spaventano i professionisti (da noi non ci prendiamo mai virus). Penso che gente come te non si fa fregare da un virus
          • francescone scrive:
            Re: Giù la maschera
            - Scritto da: Anonimo
            e posso sperare per 5 anni prima di vedere
            qualche soldo?Dipende, in qualche caso sì, in altri no. Dipende da un sacco di fattori.
            comunque non valido per prodotti da scaffale,
            sono 2 modelli di business diverso. Io infatti ti
            parlavo di prodotti, non di servizi. Questo è un
            servizio, una customizzazione.Non sono assolutamente d'accordo. Secondo me ci sono prospettive. Poi, è chiaro che prendo atto che per quelli che definisci prodotti da scaffale il cammino è ancora lungo. Chi vivrà vedrà.
            un mio amico chiamava il gergo degli avvocati
            come politichese. Io seguo massime del tipo: se
            una cosa l'hai capita puoi spiegarla anche a tuo
            nonno. L'uso di termini tecnici serve solo a
            distrarre dal vero funzionamento delle cose (mi è
            capitato di fare una docenza in una azienda, mi
            hanno premiato proprio per il fatto che veniva
            prima l'argomento e poi concludevo con il nome).
            Le sigle non piacciono mai (frase detta da un
            ingegnere con 2 oo così per cui ho lavorato). Il tuo amico ha ragione. Ma bisogna rispettare il senso di un termine, soprattutto nei confronti di chi lo ha promulgato. Anche io non sopporto il politichese. Ma dare definizioni rigorose è differente. Ho più volte detto che, almeno secondo me, è una questione di sostanza e non di forma. Sapere con esattezza cosa puoi fare e cosa no, accettando una certa licenza piuttosto che un'altra, è quanto di più sostanziale si possa immaginare.
            lo so ma vedo più pericoli in questo sistema. Non lo so. Penso di no. Spero sinceramente che tu ti sbagli. Io ho detto "non fare di tutta l'erba un fascio", se mi replichi (come penso) "non è tutto oro quel che luccica" (il senso mi sembra questo) non posso darti torto.
            luogo comune, tutte le aziende sono così.
            Microsoft ha creato un OS che all'epoca è
            risultato vincente ed ha iniziato a puntare con
            forza al settore con il capitale della
            piattaforma. Le stesse mosse le fanno tutte le
            aziende. Io non vedo in MS il male assoluto, tante altre aziende hanno cercato di essere al suo posto. Dico, non solo io, che ha giocato anche molto sporco. Non "tutte" le aziende sono così, sicuramente "molte".
            In questo senso Microsoft ha giocato con
            le stesse carte dell'azienda. Non credere, Apple
            avrebbe fatto lo stesso ed ha cercato di fare lo
            stesso. Non guardiamo solo dove vogliamo
            guardare. Idem come sopra.
            il caso microsoft è unico perchè non esistono
            molti settori dove c'è una tale differenza. Il
            monopolio è in teoria l'evoluzione ultima di una
            azienda che riesce a rompere l'equilibrio e
            diventare unica fornitrice. Telecom per esempio
            non si è creata nulla da sola ma ha ereditato
            tutte le risorse di una telefonia statale. Eppure
            non ha impedito ad altre aziende di nascere. Non
            ci sono molti OS per PC se ci pensi. A parte gli
            OS professionali e linux cosa esiste? La venuta
            di OSX per pc potrebbe creare una vera
            concorrenza se sarà compatibile con la normale
            architettura. Alla fine la parola monopolio serve
            solo a giustificare il fatto di aiutare un pò le
            aziende più deboli.
            Linux è quasi pronto, ma non ancora (manca ancora
            il supporto commerciale e secondo me una
            standardizzazione delle distro in giro). Non puoi
            chiedere ai grafici di utilizzare gimp al posto
            di photoshop o di essere obbligati a maya quando
            esistono alternative come softimage, Zbrush o
            3DStudio. La paura dei commerciali è un pò anche
            questa della filosofia che linux si porta dietro.Infatti c'è molta disinformazione. In questo sbaglia, certamente, anche chi sostiene una realtà come Linux concentrando l'attenzione solo sul "gratuito". Altri sono gli aspetti importanti: l'equilibrio tra formati aperti e proprietari, tutelare la possibilità di scelta (la mia come la tua), dare la possibilità ai soggetti pubblici di svincolarsi da soggetti privati, incentivare la ricerca e la concorrenza pulita.
            Investire in un mercato così piccolo e dove c'è
            questa nomea di gratis (perchè parliamoci chiaro,
            linux conquista le folle proprio per questo). I
            professionisti si ritrovano quindi a usare
            windows perchè i virus ed i problemi di windows
            XP non spaventano i professionisti (da noi non ci
            prendiamo mai virus). Penso che gente come te
            non si fa fregare da un virusSecondo me il monopolio è sempre una situazione non auspicabile. Nel caso di MS come di qualsiasi altra azienda. Per tornare al post originario, io ho paura che il principale obiettivo di iniziative come quelle legate al TCPA, od almeno uno dei principali, sia quello di fossilizzare lo status quo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giù la maschera
            - Scritto da: Anonimo
            unreal, hawak e novodex, photoshop contro ogre,
            ODE e gimp. Dio mio, ma sei il tipo che non ha ancora imparato a scrivere havoc?Comunque, stai confrontando mele e pere...Ogre e' solo un motore di rendering, a differenza di unreal. Photoshop e gimp non fanno riferimento allo stesso target (professionale vs. amatoriale).L'unica cosa che hai beccato e' che l'havoc (rileggilo, please, non vorrei piu' vederti fare la figura del pirla storpiandolo per l'ennesima volta: H A V O C) e l'ODE sono entrambi motori fisici...
            free: gratis
            open: codice apertoE la shared source di M$ dove la piazzeresti, nella tua pateticamente ingenua classificazione?
            pratica: io furbo dall'open mi prendo il codice e
            lo rendo free.Oh be', ma si puo' fare di peggio: prendere il codice open e lo renderlo closed...
            Suse è open ma non free ma si basa
            interamente su un prodotto open e free
            aggiungendo poche cose (esattamente quello che ti
            ho detto).Attualmente, ti informo che Suse e' open _e_ free.
            ancora non hai spiegato nulla, non hai fatto
            esempi neanche stai volta, hai solo detto fatti
            senza argomentazioni ne uno straccio di esempi.I tuoi non sono esempi. Giustifichi le cazzate che spari con altre stupidaggini, e quando ti sgammano fai finta di niente e continui a dire "ma io ho gia' fatto esempi, argomentato, ecc. ecc.".
            il ridicolo inizi ad essere te. Non puoi sperare
            di convincere la gente se spari dogmi. Io
            continuo a citare prodotti, fare esempi, tu nada.Casomai ti fosse sfuggito, i tuoi esempi sono stati cassati qualche riga piu' su... capisci il concetto?
          • Anonimo scrive:
            Ignoranza

            non si parlava di modelli per la vendita?
            che c'entra l'open source, che fai svicoli?
            sempre con la storia dell'open voi installatori, in
            barba al lavoro del programmatore.Che ignorante. Non sai di cosa parli. Non capisco quell'altro che perde tempo con tehttp://www.gnu.orghttp://www.opensource.orgStudia, poi ne rparliamo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ignoranza
            What the FSF provides to computer users, above all, is the chance to use a computer in freedom--using free software. la possibilità di usare il computer in libertà, usando il software free: libero. Io la vedo come la possibilità di evitare di dover acquistarre software e creare un movimento per realizzare in forma gratuita ciò che ora si trova in forma di pagamento. Bellissima, devo dire che questa frase è degna di essere messa su un monumento, non scherzo, è fantastica. Il problema però si riassume in un esempio:perchè google che usa software free e sostiene l'open non rilascia il motore. Dove si trova il sorgente del motore di ricerca? L'open è un sogno in mano a gente senza scrupoli. L'organizzazione di progetti complessi richiede la presenza di aziende dietro che possono trarre dei vantaggi economici e sfruttare quindi la buona fede degli open sourcisti. I principali sostenitori sono infatti chi non guadagna con il software. Google guadagna con il servizio di ricerca, IBM con l'hardware, nokia con i cellulari, i webmaster con i server. A parte microsoft altre grosse aziende come adobe, EA, descreet, alias non le vedo tanto favorevoli. L'open diventa quindi non ideologia, ma elemento di sfruttamento. Quando ci sarà vero open source vi sosterrò, ma trovo ipocrita per nokia sostenere l'open perchè così spende di meno in programmatori e far credere a chi passa il tempo su un progetto open che un giorno otterrà una retribuzione per quello che ha fatto. Non sono ignorante, mi sono solo svegliato
          • Anonimo scrive:
            Re: Ignoranza
            - Scritto da: Anonimo
            What the FSF provides to computer users, above
            all, is the chance to use a computer in
            freedom--using free software.

            la possibilità di usare il computer in libertà,
            usando il software free: libero. Io la vedo come
            la possibilità di evitare di dover acquistarre
            software e creare un movimento per realizzare in
            forma gratuita ciò che ora si trova in forma di
            pagamento. Bellissima, devo dire che questa frase
            è degna di essere messa su un monumento, non
            scherzo, è fantastica. Il problema però si
            riassume in un esempio:
            perchè google che usa software free e sostiene
            l'open non rilascia il motore. Dove si trova il
            sorgente del motore di ricerca? Open source ti lascia libero di rilasciare o meno il tuo SW, non ti obbliga.Ma nel momento in cui lo rilasci pubblicamente, diventa un regalo al resto dell'umanità, tutti possono usarlo, nessuno ha il diritto di appropriarsene in esclusiva e sottrarlo agli altri. Sulle versioni modificate, dipende da licenza a licenza, che l'autore originale è libero di scegliere a SUO piacimento.Se anche Google, IBM, Apple e Sun fanno carità pelosa, aiutano sempre più di un nemico monopolista che non si ferma davanti a niente, concorrenza sleale, abuso di posizione dominante, calunnia e diffamazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ignoranza
            peccato che chi ne paga le conseguenze è sempre il piccolo. Microsoft può perdere quota ma resterà sempre li. Chi sviluppa suite d'ufficio a basso costo no.ThinkFree Office questa soluzione per linux costa 50$, con open office in giro non guadagnerà granchè. Con quei 50 dollari la gente ha una spesa minima e un certo numero di persone porta a casa uno stipendio.Comunque continuo a ritenere molto ipocrita il comportamento di queste aziende. Non trovo molta differenza tra le scorrezze targate microsoft e quelle targate google. Almeno microsoft fa mangiare chi ci lavora
          • Anonimo scrive:
            Re: Ignoranza
            - Scritto da: Anonimo
            ThinkFree Office
            questa soluzione per linux costa 50$, con open
            office in giro non guadagnerà granchè.Curioso come ti sia sfuggito che e' scritto in Java e gira sotto Windows, Macintosh e Linux.Inoltre utilizza lo stesso formato di file di Office.In effetti il target sembra essere quello di piccole aziende a cui necessita' la compatibilita' con Office e non possono pagarne il costo stellare...
            Con quei
            50 dollari la gente ha una spesa minima e un
            certo numero di persone porta a casa uno
            stipendio.O be' allora aboliamo le macchine e torniamo a fare tutto a mano, cosi' ci sara' lavoro per tutti...Ma sei serio quando scrivi queste sciocchezze?
            Almeno microsoft fa
            mangiare chi ci lavoraSolo finche' gli fa comodo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il

        Si chiama democrazia. Se la maggioranza ritiene
        che il diritto di copia non ha senso, NON HA
        SENSO.
        Come lo si è inventato, lo si elimina.
        in un paese di razzisti il razzimo e' cosa bella e giusta.
    • Garson Poole scrive:
      Re: Ci dovrebbero essere leggi contro il
      Sono sostanzialmente d'accordo con tutto. Voglio aggiungere che la situazione che tu descrivi per il Rinascimento è in realtà la situazione ovunque e sempre diffusa prima dei tempi moderni. E' stata la nascita della borghesia moderna con l'industrializzazione che ha visto la nascita dei concetti odierni di "artista" , di arte e musica come misteriosi e quasi miracolosi frutti di una supposta "creatività" che deve sfuggire ad ogni regola. Anche a quelle più basilari del lavoro e della retribuzione- Scritto da: Anonimo

      Il DRM è un sopruso da tutti i punti di vista.

      Per gli autori, perchè li porta a guadagnare A
      VITA miliardi e a vivere di rendita, ed in questo
      modo indebolisce lo stimolo a creare cose nuove
      ed alla competizione.

      Per chi ne usufruisce, perchè non può utilizzare
      ciò che ha pagato come vuole, magari montando la
      musica del suo cd preferito sul filmino
      dell'estate.

      Io sono certo che se fosse indetto un referendum
      tra i cittadini, la gente voterebbe per abolire
      il copyright. In questo modo sarebbero i servizi,
      come iTunes o la TV via satellite, ad essere
      pagati, e LORO a pagare gli autori per creare le
      opere.

      Esattamente come succedeva nel rinascimento, in
      cui quadri, statue e chiese erano create su
      commissione, e gli artisti erano diffusissimi e
      soprattutto veramente bravi nel loro lavoro.

      SCRIVIAMO AI NOSTRI PARTITI! Anzi, no, tanto
      sono tutti pagati dalle Lobby e dalla SIAE.
      Votiamo partiti di democrazia diretta come dice
      Beppe Grillo, tipo www.internetcrazia.com, e
      aboliamo questa mostruosità di persona!
  • Anonimo scrive:
    TCPA Free
    Sarà il logo più in voga sui prodotti del futuro e maggiormente pompato dalle pubblicità!! ;) Asus (se è vero quello che ho letto in un intervento nel forum) pare non aderisca a TCPA.Noi ci faremo i Pc "TCPA Free" che diventeranno convenienti da produrre per alcuni produttori che vogliono posizionarsi sul mercato e ci installeremo sopra Linux o BeOs (che magari ci guadagnerà da questa storia)!!Ottimismo ragazzi!! Il nano almeno su questo ha ragione! Se si è pessimisti non si fa altro che consegnare il mondo in mano a bill gates e compari!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il ''male'' è qui.

    Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si
    ricreda, o si troverà presto a pagare conseguenze
    inimmaginate.
    Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e tutti programmi open. Anche sul lavoro.Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano, perchè non mi voglio ricredere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il ''male'' è qui.
      - Scritto da: Anonimo


      Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si

      ricreda, o si troverà presto a pagare
      conseguenze

      inimmaginate.




      Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e
      tutti programmi open. Anche sul lavoro.

      Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,
      perchè non mi voglio ricredere.La cosa strana è che il problema non affascina per niente gli utenti linux che peraltro ha per primo implementato la tecnologia... sarà un caso ? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: Anonimo
        La cosa strana è che il problema non affascina
        per niente gli utenti linux che peraltro ha per
        primo implementato la tecnologia... sarà un caso
        ? ;)Utilizzare linux non e' indice di acuta intelligenza, ne' di buone capacita' di ragionamento: insomma un qualunque coglione puo' farlo... :
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo




        Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si


        ricreda, o si troverà presto a pagare

        conseguenze


        inimmaginate.








        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e

        tutti programmi open. Anche sul lavoro.



        Dimmi quali sono le conseguenze che mi
        aspettano,

        perchè non mi voglio ricredere.

        La cosa strana è che il problema non affascina
        per niente gli utenti linux che peraltro ha per
        primo implementato la tecnologia... sarà un caso
        ? ;)Non lo è proprio! Anzi, non vedo l'ora esca Vista con tutti i suoi bei DRM, e spero proprio che gli utenti non linux siano costretti a pagare la loro bella copia di Office alla modica cifra di 1100 euro...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il ''male'' è qui.
          - Scritto da: Anonimo
          Non lo è proprio! Anzi, non vedo l'ora esca Vista
          con tutti i suoi bei DRM, e spero proprio che gli
          utenti non linux siano costretti a pagare la loro
          bella copia di Office alla modica cifra di 1100
          euro...DRM o non DRM Office è kaput in ogni caso. Ormai OpenOffice gli alita sul collo, i DRM non farebbero che accelerare la decadenza dell'esosa suit di Microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il ''male'' è qui.
      - Scritto da: Anonimo


      Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si

      ricreda, o si troverà presto a pagare
      conseguenze

      inimmaginate.



      Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni etutti programmi open. Anche sul lavoro.Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,perchè non mi voglio ricredere.Sono sempre qui in tessa delle conseguenze che mi aspettano........
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo




        Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si


        ricreda, o si troverà presto a pagare

        conseguenze


        inimmaginate.







        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e
        tutti programmi open. Anche sul lavoro.

        Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,
        perchè non mi voglio ricredere.

        Sono sempre qui in tessa delle conseguenze che mi
        aspettano........credo che si riferisse al fatto che l'introduzione di tcpa sull'hw x86 è il primo passo per permettere a tale piattaforma di far girare solo win...
      • cryptolinux scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo




        Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si


        ricreda, o si troverà presto a pagare

        conseguenze


        inimmaginate.


        una ne immagino.... se non sei allineato DRM sei fuori da internet




        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e
        tutti programmi open. Anche sul lavoro.anche io, e ne sono felice

        Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,
        perchè non mi voglio ricredere.senza internet linux e' gia' spacciato

        Sono sempre qui in tessa delle conseguenze che mi
        aspettano........saremmo come morti, esisteremo fisicamente, ma moralmente annientati.
    • zerbit scrive:
      Re: Il ''male'' è qui.

      Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e
      tutti programmi open. Anche sul lavoro.

      Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,
      perchè non mi voglio ricredere.BTW pure io uso Linux da anni e programmi open.. ma non è questo il punto. Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del matrimonio, vorrei mandarle per email agli amici, potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà richiesto dal provider, magari per legge, che le mail siano inviati da un programma conforme a TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. ) fantascienza? Potrò ancora mandarle le mie mail, ma non con un software open-source.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: zerbit

        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e

        tutti programmi open. Anche sul lavoro.



        Dimmi quali sono le conseguenze che mi
        aspettano,

        perchè non mi voglio ricredere.

        BTW pure io uso Linux da anni e programmi open..
        ma non è questo il punto.

        Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del
        matrimonio, vorrei mandarle per email agli amici,
        potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà
        richiesto dal provider, magari per legge, che le
        mail siano inviati da un programma conforme a
        TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )
        fantascienza? Si, fantascienza (la parte scenografica potevi tagliarla...).

        Potrò ancora mandarle le mie mail, ma non con un
        software open-source.Per favore...basta minchiate!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: zerbit

        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e

        tutti programmi open. Anche sul lavoro.



        Dimmi quali sono le conseguenze che mi
        aspettano,

        perchè non mi voglio ricredere.

        BTW pure io uso Linux da anni e programmi open..
        ma non è questo il punto.

        Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del
        matrimonio, vorrei mandarle per email agli amici,
        potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà
        richiesto dal provider, magari per legge, che le
        mail siano inviati da un programma conforme a
        TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )
        fantascienza?

        Potrò ancora mandarle le mie mail, ma non con un
        software open-source.Anzi....si sarà così, e tra poche settimane. Quindi adeguati, compra hw che permetta di fre ciò che avverrà già da daesso, così ci fai la mano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: zerbit

        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e

        tutti programmi open. Anche sul lavoro.



        Dimmi quali sono le conseguenze che mi
        aspettano,

        perchè non mi voglio ricredere.

        BTW pure io uso Linux da anni e programmi open..
        ma non è questo il punto.

        Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del
        matrimonio, vorrei mandarle per email agli amici,
        potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà
        richiesto dal provider, magari per legge, che le
        mail siano inviati da un programma conforme a
        TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )
        fantascienza? NO! Perchè in futuro le macchine fotografiche conterranno un sistema operativo vero e proprio che riconoscerà il processore del dispositivo al quale viene connessa, e anche il cavetto! Inoltre controllerà che le foto non contengano immagini protette da copyright (come cartelloni pubblicitari) e in caso contrario invieranno tramite il prorpio modem gprs e la proprio connessione internet (dato che su thunderbird non funzionano e hanno rilevato un client open source sul tuo pc) una denuncia alle autorità competenti, che ti arresteranno nel giro di poche ore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il ''male'' è qui.


          Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del

          matrimonio, vorrei mandarle per email agli
          amici,

          potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà

          richiesto dal provider, magari per legge, che le

          mail siano inviati da un programma conforme a

          TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )

          fantascienza?


          NO! Perchè in futuro le macchine fotografiche
          conterranno un sistema operativo vero e proprio
          che riconoscerà il processore del dispositivo al
          quale viene connessa, e anche il cavetto! Inoltre
          controllerà che le foto non contengano immagini
          protette da copyright (come cartelloni
          pubblicitari) e in caso contrario invieranno
          tramite il prorpio modem gprs e la proprio
          connessione internet (dato che su thunderbird non
          funzionano e hanno rilevato un client open source
          sul tuo pc) una denuncia alle autorità
          competenti, che ti arresteranno nel giro di poche
          ore.Sarà così davvero! Preparati! Inoltre ai neonati applicheranno un chip sottopelle che conterrà un microfono che registrerà tutte le ninnananna che la madre canterà loro e che a 18 anni sarà controllato. Se verranno riscontrate violazioni a qualche copyright, la madre sarà punita col carcere da 3 a 30 anni e 180 milioni di dollari di multa. Inotre il ragazzo diventerà proprietà degli Studios di Hollywood.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il ''male'' è qui.
            - Scritto da: Anonimo



            Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto
            del


            matrimonio, vorrei mandarle per email agli

            amici,


            potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà


            richiesto dal provider, magari per legge, che
            le


            mail siano inviati da un programma conforme a


            TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )


            fantascienza?





            NO! Perchè in futuro le macchine fotografiche

            conterranno un sistema operativo vero e proprio

            che riconoscerà il processore del dispositivo al

            quale viene connessa, e anche il cavetto!
            Inoltre

            controllerà che le foto non contengano immagini

            protette da copyright (come cartelloni

            pubblicitari) e in caso contrario invieranno

            tramite il prorpio modem gprs e la proprio

            connessione internet (dato che su thunderbird
            non

            funzionano e hanno rilevato un client open
            source

            sul tuo pc) una denuncia alle autorità

            competenti, che ti arresteranno nel giro di
            poche

            ore.


            Sarà così davvero! Preparati! Inoltre ai neonati
            applicheranno un chip sottopelle che conterrà un
            microfono che registrerà tutte le ninnananna che
            la madre canterà loro e che a 18 anni sarà
            controllato. Se verranno riscontrate violazioni a
            qualche copyright, la madre sarà punita col
            carcere da 3 a 30 anni e 180 milioni di dollari
            di multa. Inotre il ragazzo diventerà proprietà
            degli Studios di Hollywood.Inoltre verrà tassata la capacità menmonica delle persone perchè assimilabile a memoria di massa: i test verificheranno la tua capacità di ricordare "n" minuti di musica, che trasformati in megabyte verranno tassati come memoria di massa e aggiuta alle tasse annuali. Ovviamente ci arà il balzello SIAE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il ''male'' è qui.

            Inoltre verrà tassata la capacità menmonica delle
            persone perchè assimilabile a memoria di massa: i
            test verificheranno la tua capacità di ricordare
            "n" minuti di musica, che trasformati in megabyte
            verranno tassati come memoria di massa e aggiuta
            alle tasse annuali. Ovviamente ci arà il balzello
            SIAE.E voi ci scherzate sopra? Sarà così davvero, visto come ragionano alla siae!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il ''male'' è qui.
            - Scritto da: Anonimo
            carcere da 3 a 30 anni e 180 milioni di dollari
            di multa. Inotre il ragazzo diventerà proprietà
            degli Studios di Hollywood.... e sarà costretto a girare tutti quei film demenziali sui college americani che ci propinano ad ogni stagione, anche se è giapponese o indiano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il ''male'' è qui.
        - Scritto da: zerbit

        Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e

        tutti programmi open. Anche sul lavoro.



        Dimmi quali sono le conseguenze che mi
        aspettano,

        perchè non mi voglio ricredere.

        BTW pure io uso Linux da anni e programmi open..
        ma non è questo il punto.

        Vuoi un esempio? Mi sposo e mi fanno le foto del
        matrimonio, vorrei mandarle per email agli amici,
        potrò ancora farlo con thunderbird??? O sarà
        richiesto dal provider, magari per legge, che le
        mail siano inviati da un programma conforme a
        TCPA?? (in modo da contrastare lo spam.. )
        fantascienza?

        Potrò ancora mandarle le mie mail, ma non con un
        software open-source.la soluzione è cosi semplice.. non paghi chi ti ha fatto le foto se non te le salva nel formato che vuoi tu ;) e il tcpbuh non c'è più ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il ''male'' è qui.
      - Scritto da: Anonimo


      Chi pensa che sia una cavolata è meglio che si

      ricreda, o si troverà presto a pagare
      conseguenze

      inimmaginate.




      Ecco, io sono uno di quelli. Uso linux da anni e
      tutti programmi open. Anche sul lavoro.

      Dimmi quali sono le conseguenze che mi aspettano,
      perchè non mi voglio ricredere.hai perfettamente ragione :) inoltre zerbit ci deve spiegare come funzionano tutte queste fantomatiche tecnologie per impedire a chi usa internet di usare linux ahah :) e poi ci deve spiegare come mai gli ISP dovrebbero adottarle :) e come mai io dovrei adottare gli ISP che le adottano :) e comunque le major della roba multimediale saranno pure potenti ma non fino a questo punto :) (voi state dicendo.. major vs resto del mondo = major stravincono)
  • Anonimo scrive:
    Se non sono riusciti...
    ... a far passare i brevetti sul software, quando ormai pensavamo di essere fritti...:$Il discorso della rana bollita potrebbe anche reggere, forse vogliono solo tastare il terreno, forse la Cina ci salverà, forse sarà un'ulteriore spinta per l'open source, poi tutto è crackabile, se questa è una sfida noi siamo pronti.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non sono riusciti...
      Sinceramente penso che se fanno una cosa del genere si sparano da soli sui coglioni!!Probabilmente è come dici tu. Stanno tastando il terreno e non sanno bene neanche loro cosa fare (lo mettiamo, non lo mettiamo). :)
  • Anonimo scrive:
    Che massa di sfigati..andate a lavorare!
    Altro che palladium...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che massa di sfigati..andate a lavor
      - Scritto da: Anonimo
      Altro che palladium...Così disse il dittatore agli oppositori mandati ai lavori forzati nei lager/gulag (il colore politico non conta) :|
  • lele2 scrive:
    una domanda-ma a cosa serve palladium
    rivolta sopratutto a tutti i sostenitori di questa tecnologia che vantaggi vi porta!cosa ci guadagnate!i benefici che introduce "se ci sono"
    • Anonimo scrive:
      Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
      Per tutti : Connessioni sicure (e-commerce,e-banking,vpn aziendale etc...), crittografia a livello hardware, impossibilità di accedere alla macchina senza autorizzazione sia in locale che in remoto, certificazione sicura dei programmi,possibilità di sviluppare nuovi hardware di autenticazione biometrica, fine dello sniffing sulle comunicazioni wireless , fine di worm virus dialer etc. (salvo errore umano).Per le aziende : fine della pirateria software/multimediale
      • Anonimo scrive:
        Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
        per tutti: censuraper le aziende: possibilità di decidere cosa può essere visto e cosa no
        • Anonimo scrive:
          Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
          - Scritto da: Anonimo
          per tutti: censura

          per le aziende: possibilità di decidere cosa può
          essere visto e cosa noSe lo dici tu....
          • Anonimo scrive:
            Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            per tutti: censura



            per le aziende: possibilità di decidere cosa può

            essere visto e cosa no

            Se lo dici tu....Non è che lo dice lui.Si capisce benissimo se colleghi tutte le notizie in proposito.Ma forse questo è uno sforzo eccessivo per qualcuno...
        • Anonimo scrive:
          Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
          - Scritto da: Anonimo
          per tutti: censura

          per le aziende: possibilità di decidere cosa può
          essere visto e cosa noMamma mia....come siamo messi.....
      • Anonimo scrive:
        Re: una domanda-ma a cosa serve palladiu
        - Scritto da: Anonimo
        Per tutti :
        Connessioni sicure (e-commerce,e-banking,vpn aziendale etc...),Non serve il TCPA per questo.
        crittografia a livello hardware, Non serve il TCPA per questo.
        impossibilità di
        accedere alla macchina senza autorizzazione sia
        in locale che in remoto,Problema che l'intelligentone che scrive non si e' posto: autorizzazione di chi?
        certificazione sicura
        dei programmi,Dipende da cosa intendi con sicura... Nel senso corretto: sai da chi e' stato sviluppato il programma. Che questo sia sicuro, ovviamente, e' un altro paio di maniche.
        possibilità di sviluppare nuovi
        hardware di autenticazione biometrica,Non serve il TCPA per questo.
        fine dello
        sniffing sulle comunicazioni wirelessNon serve il TCPA per questo.
        , fine di
        worm virus dialer etc. (salvo errore umano).La parte tra parentesi nega l'affermazione che la precede...
        Per le aziende : fine della pirateria
        software/multimedialeMeglio: le aziende potrebbero controllare quello che succede sui PC che danno in uso ai dipendenti. E questo e' l'unico ambito dove il TCPA ha un senso...
  • Anonimo scrive:
    Come per le partite di calcio...
    Una volta in tv le trasmettevano gratis, ma visto l'alto numero di "appassionati" perche' non fare pagare anche la visione delle stesse in tv?Ve lo siete chiesto dove ve l'hanno infilato il "digitale terreste" :D ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come per le partite di calcio...
      - Scritto da: Anonimo
      Una volta in tv le trasmettevano gratis, ma visto
      l'alto numero di "appassionati" perche' non fare
      pagare anche la visione delle stesse in tv?

      Ve lo siete chiesto dove ve l'hanno infilato il
      "digitale terreste" :D ?
      Quando mai si sono viste gratis?
      • Anonimo scrive:
        Re: Come per le partite di calcio...


        Ve lo siete chiesto dove ve l'hanno infilato il

        "digitale terreste" :D ?



        Quando mai si sono viste gratis?Devi essere molto giovane, ma taaaanto tempo fa la rai e non solo la rai trasmetteva gratis le partite la domenica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Come per le partite di calcio...
          - Scritto da: Anonimo


          Ve lo siete chiesto dove ve l'hanno infilato
          il


          "digitale terreste" :D ?






          Quando mai si sono viste gratis?

          Devi essere molto giovane, ma taaaanto tempo fa
          la rai e non solo la rai trasmetteva gratis le
          partite la domenica.Cosa?! Vedo il calcio dal 1983...e gratis non le ho mai viste.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            Qui ha ragione lui forse sei nato nell'83 :) per tutti gli anni 80 erano gratis la pay è roba di fine anni 80 primi 90, ancora ricordo l'allora sperimentale tele+ che trasmetteva in chiaro come fa ora Sisport.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            Qui ha ragione lui forse sei nato nell'83 :) per
            tutti gli anni 80 erano gratis la pay è roba di
            fine anni 80 primi 90, ancora ricordo l'allora
            sperimentale tele+ che trasmetteva in chiaro come
            fa ora Sisport.Sono del 77, e non c'è mai stata la possibilità di vedere le partite in tv. C'era solo 90esimo minuti con Paolo Valenti e la radiolina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Qui ha ragione lui forse sei nato nell'83 :) per

            tutti gli anni 80 erano gratis la pay è roba di

            fine anni 80 primi 90, ancora ricordo l'allora

            sperimentale tele+ che trasmetteva in chiaro
            come

            fa ora Sisport.
            Sono del 77, e non c'è mai stata la possibilitàdi vedere le partite in tv. C'era solo 90esimominuti con Paolo Valenti e la radiolina.Ovvimante le trasmissioni sperimentali di tele+ non contano...dato che erano sperimentali al fatto di essere rese a pagamento.C'era solo il mercoledì di coppa gratuito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            fino a fine anni 80 erano sulla TV in chiaro si guardava la partita la domenica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            la RAI per intenderci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            fino a fine anni 80 erano sulla TV in chiaro si
            guardava la partita la domenica...Ma voi siete pazzi...Questa te la sei sognata di notte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            No lo vista in TV ...
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            Infatti non erano in diretta ma in leggera differita due per domenica. In diretta davano la sintesi tra primo e secondo tempo con i gol all'interno di domenica in .
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            fino a fine anni 80 erano sulla TV in chiaro si
            guardava la partita la domenica...Si come no.....su rai1 il milan, su rai2 l'inter, su rai3 il napoli, etc etc...Oppure era multicasting?!?Fumate meno....
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            Il multicasting non c'era ma la partita in chiaro era un classico. Erano due in leggera differita per non far concorrenza agli stadi, prima di cena. E' andata avanti dal 60 al 93 quando con Lazio-Foggia è iniziata l'era tele+ . Era in concomitanza con i cartoni forse è per quello che non lo ricordi. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            Il multicasting non c'era ma la partita in chiaro
            era un classico. Erano due in leggera differita
            per non far concorrenza agli stadi, prima di
            cena. E' andata avanti dal 60 al 93 quando con
            Lazio-Foggia è iniziata l'era tele+ . Era in
            concomitanza con i cartoni forse è per quello che
            non lo ricordi. :-)E che cacchio!!!!C'è una bella differenza dal poter vedere TUTTE le partite in diretta e una in differita a risulatato acquisito!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            C'è una bella differenza tra vedersi la partita ed i risultati in chiaro domenica e non potersi vedere manco gli highlights.Comunque era di domenica ed in chiaro come diceva lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            C'è una bella differenza tra vedersi la partita
            ed i risultati in chiaro domenica e non potersi
            vedere manco gli highlights.Comunque era di
            domenica ed in chiaro come diceva lui.Quelli li puoi vedere anche oggi....Dai su non diciamo ca**ate...le partite in diretta e in chiaro alla domenica NON si sono mai viste...non girate la frittata che si sente anche il rumore delle unghie sugli specchi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            C'è una bella differenza tra vedersi la partita

            ed i risultati in chiaro domenica e non potersi

            vedere manco gli highlights.Comunque era di

            domenica ed in chiaro come diceva lui.

            Quelli li puoi vedere anche oggi....In chiaro ? dove ?

            Dai su non diciamo ca**ate...le partite in
            diretta e in chiaro alla domenica NON si sono mai
            viste...non girate la frittata che si sente anche
            il rumore delle unghie sugli specchi.Ma quale frittata non girarla tu le partite per intero in chiaro la domenica ora le vedi oppure no ? I gol i diretta dallo stadio li vedi oppure no ? Al max vedi gli highlights in differita. E non abbiamo parlato del satellite dove si trovava di tutto in diretta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            C'è una bella differenza tra vedersi la
            partita


            ed i risultati in chiaro domenica e non
            potersi


            vedere manco gli highlights.Comunque era di


            domenica ed in chiaro come diceva lui.



            Quelli li puoi vedere anche oggi....

            In chiaro ? dove ? Azzo...da bonolis!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...


            Ma quale frittata non girarla tu le partite per
            intero in chiaro la domenica ora le vedi oppure
            no ?Ma quando mai si sono viste IN DIRETTA! Cosa me ne frega della differita!
            I gol i diretta dallo stadio li vedi oppure
            no ? Al max vedi gli highlights in differita. Quando mai si sono visti in diretta?!?!?! Che tonino carino impazziva per emttere in piedi un montaggio decente in un'ora di tempo! E doveva anche conseganre la cassetta a mano!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            Il multicasting non c'era ma la partita in chiaro
            era un classico. Erano due in leggera differita
            per non far concorrenza agli stadi, prima di
            cena. E' andata avanti dal 60 al 93 quando con
            Lazio-Foggia è iniziata l'era tele+ . Era in
            concomitanza con i cartoni forse è per quello che
            non lo ricordi. :-)Quella la ricordo anche io! Ma era su rai2 DOPO 90esimo minuto!!! Quindi a gara ampiamente terminata e con i gol già visti!!!!!!Non diciamo str****te....
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            In chiaro di domenica che vuol dire ? Comunque l'orario è stato oggetto di vari spostamenti a un certo pu8nto ne facevano due,una dietro l'altra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come per le partite di calcio...
            - Scritto da: Anonimo
            In chiaro di domenica che vuol dire ? Comunque
            l'orario è stato oggetto di vari spostamenti a un
            certo pu8nto ne facevano due,una dietro l'altra.In chiaro= non criptata, quindi gratisDi domenica= di domenicaIn diretta= mentre viene giocataTutte le partite= tutte le partiteLo so che è difficile, ma provaci: le partite domenicali non si sono mai viste in diretta prima di tele+Nessuno compra il digitale per vedersi le partite in differita quando i gol sono già stati fatti vedere decine di volte...quindi l'autore del post faceva riferimento a partite IN DIRETTA CRIPTATE.
  • Anonimo scrive:
    Un popolo di boccaloni...
    Appena non ci saranno più schede madri che mi permetteranno l'installazione di linux richiamatemi e ditemi che avevate ragione.......per adesso state solo sparando stronzate colossali.Quello che dite ha la stessa fondatezza della storia del mostro di lockness, anzi forse meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un popolo di boccaloni...

      Quello che dite ha la stessa fondatezza della
      storia del mostro di lockness, anzi forse meno.No invece è vero!! Bill Gates ha già preso accordi anche con gli omini verdi che ridurranno in cenere chiunque non aderirà agli standard TCPA (che è una tecnologia aliena).
      • Anonimo scrive:
        Re: Un popolo di boccaloni...
        - Scritto da: Anonimo


        Quello che dite ha la stessa fondatezza della

        storia del mostro di lockness, anzi forse meno.

        No invece è vero!! Bill Gates ha già preso
        accordi anche con gli omini verdi che ridurranno
        in cenere chiunque non aderirà agli standard TCPA
        (che è una tecnologia aliena).E purtroppo l'ho appena sentito anche io in tv...meno male che non ho cambiato ancora il mio televisore con un modello tcpa, altrimenti mi avrebbe detto il contrario!
  • Anonimo scrive:
    Ma quante balle....
    E' più probabile che skynet prenda il controllo di tutti i pc del mondo e spedisca un T1000 indietro nel tempo piuttosto che si verifichi quello che c'è scritto in questo articolo....Al massimo qualche programma si rifiuterà di essere installato su Vista se non licenziato, o poco più. O qualche periferica di qualche azienda inglobata da MS rilascrà driver solo per sistemi operativi propri. Ma questo è pane quotidiano per chi usa linux (come me), ed è un problema del tutto marginale.
  • Anonimo scrive:
    palladium è un favoletta
    il palladium dovrebbe servire per mantenere il mercato. Peccato che anche gli asini sanno che invece lo perderebbero definitivamente. Tuttavia qualche furbo si inventa questa teoria del computer blindato per difendere i suoi interessi economici e milioni di ragazzini che già odiano microsoft ci credono e come prove danno post di altre persone. Ragionate con il cervello, se voi un pc così non lo volete non lo vorranno neanche altri e se tu non compri un pc loro perdono soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: palladium è un favoletta
      - Scritto da: Anonimo[CUT]
      Ragionate con il cervello, se voi un pc così non
      lo volete non lo vorranno neanche altri ...Io non voglio un telefonino ultima generazione con MMS e caxatine varie, mi basta il mio GSM spartano. In base al tuo ragionamento, ne deduco che nessuno vuole videofonini... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: palladium è un favoletta


        Ragionate con il cervello, se voi un pc così non

        lo volete non lo vorranno neanche altri ...

        Io non voglio un telefonino ultima generazione
        con MMS e caxatine varie, mi basta il mio GSM
        spartano. In base al tuo ragionamento, ne deduco
        che nessuno vuole videofonini... :|No, invece ha ragione!Il videofonino è un qualcosa in più (e poi che paragoni tiri fuori, scusa)! TCPA è una limitazione che molti non vorranno.Ma tutti quelli che producono software e non possono permettersi le licenze dove li mettete?No, a me sembra una cosa assurda, dubito fortemente che facciano sul serio. E se fanno sul serio bisogna boicottarli. Una cosa del genere significa "fuori i concorrenti" e tutti legati a vita alla spazzatura windows.
  • usseldridge scrive:
    Dedicato e chi non ci crede
    Non prestate fede a false promesse e rassicurazioni,la piu' grande beffa che il diavolo abbia mai fatto e' stata quella di far credere che lui non esiste...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dedicato e chi non ci crede
      - Scritto da: usseldridge
      Non prestate fede a false promesse e
      rassicurazioni,
      la piu' grande beffa che il diavolo abbia mai
      fatto e' stata quella di far credere che lui non
      esiste...Si bene...non ne hai altri di detti popolari?Appena non ci saranno più schede madri che mi permetteranno l'installazione di linux richiamami e dimmi che avevi ragione.......per adesso state solo sparando stronzate.
  • Anonimo scrive:
    Alternative
    ci sono dei produttori coraggiosi di PC che vendono PC con sopra Linux..ci saranno dei prodi produttori di motherboard senza TCPA no? e allora buttiamoci sopra quelli, installiamo Linux e alla malora winzozz!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative
      Non funziona....http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115407&tid=1115407&p=1&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternative
        - Scritto da: Anonimo
        Non funziona....

        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115Ma quante balle....dai su non diciamo stronzate.
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema? gli...
    ...utonti, come li definisce qualcuno.Il problema e' nato quando l'informatica , grazie a microsoft, non e' stata piu' a solo appannaggio degli informatici e degli appassionati, ma anche di casalinghe, pensionati ed idioti qualunque.E non mi riferisco ad i PC (elaboratore domestico), ma ad un concetto di sistema operativo che assolve l'utente dal gravoso compito di ragionare, imparare ed apprendere: windows. Intere mandrie di utenti finali gia' pronti in posa supina e ben lubrificati, il futuro e' nelle loro mani...
    • nrc scrive:
      Re: Il vero problema? gli...
      quoto quoto quoto!Ne possiamo discutere all'infinito, possiamo convincere migliaia di persone, ma saranno sempre lo 0,0001% rispetto alla enorme massa degli utonti che fanno il mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema? gli...
      C'è chi dice lo stesso per auto,radio,motorini,corrente elettrica,acqua....
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema? gli...
        Beh tu all'utonto glielo puoi spiegare: "TCPA, male, cattivo, tu no comprare computer"!Non siamo così scemi sai? Certe cose le capiamo!! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema? gli...
        Sicuramente vero per gli scooter plasticoni: permettono di guidare una due ruote a chi non è capace a guidare una moto (e sorvoliamo sul rispetto del codice, anche se qualcosa si può fare, ho letto di uno che quando ha dietro uno scooterone sborone che vuol fare la gara, in prossimità di curva bastarda rallenta scalando senza toccare i freni, spesso lo sborone col T-Max, abituato al cambio automatico, si regola con l'accensione degli stop di chi vuole superare per frenare anche lui e si spalma).
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema? gli...
        - Scritto da: Anonimo
        C'è chi dice lo stesso per
        auto,radio,motorini,corrente elettrica,acqua....Ehm... per l'auto infatti è richiesta una patente... invece per il motorino non è richiesta e i risultati si vedono...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema? gli...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          C'è chi dice lo stesso per

          auto,radio,motorini,corrente elettrica,acqua....

          Ehm... per l'auto infatti è richiesta una
          patente... invece per il motorino non è richiesta
          e i risultati si vedono...Ne deduco che gli autovelox sono del tutto inutili per gli automobilisti. Loro hanno la patente, quindi sanno usare il mezzo :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema? gli...
      - Scritto da: Anonimo
      ...utonti, come li definisce qualcuno.
      Il problema e' nato quando l'informatica , grazie
      a microsoft, non e' stata piu' a solo appannaggio
      degli informatici e degli appassionati, ma anche
      di casalinghe, pensionati ed idioti qualunque.
      Tanto per sfatare le leggende: *non* è stata Microsoft a inventare le interfacce grafiche. MS è stata l'azienda che prima di tutte e più di tutte ha capito che la chiave del personal computing era la facilità d'uso e la praticità, ed in questo bisogna darle atto di una notevole lucidità commerciale. Un confronto con la pietosa idiozia in cui in altri contesti si continua ad ignorare le elementari regole del marketing è illuminante (alas, parlo anche di Linux). Nonostante questo,una idea tipo "Oltre la MS il nulla" è errata. Apple ha sviluppato sofisticate interfacce grafiche con il "punta e clicca" precedenti e superiori a quelle di MS. Anche OS/2 è cresciuto parallelamente a Windows, fino ad un certo punto (ed infatti era una collaborazione IBM/MS) Se non fosse stato "strangolato in culla" sarebbe potuto tranquillamente diventare un OS di massa e questo vale a maggior ragione per il più tardo BeOS, dotato di facilità d'uso e versatilità veramente eccellenti (provato nel 1999, faceva impallidire sotto tutti i punti di vista Win9x. Quindi, sì, è vero, la grande diffusione dle pc nelle case l'ha guidata MS, ma non dobbiamo dire che se non ci fosse stata MS ciò non sarebbe potuto avvenire.Scusate l'OT, tanto per ricordare la cosa ai lettori più giovani.SalutiProspero
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema? gli...

        questo vale a maggior ragione per il più tardo
        BeOS, dotato di facilità d'uso e versatilità
        veramente eccellenti (provato nel 1999, faceva
        impallidire sotto tutti i punti di vista Win9x.
        Quindi, sì, è vero, la grande diffusione dle pc
        nelle case l'ha guidata MS, ma non dobbiamo dire
        che se non ci fosse stata MS ciò non sarebbe
        potuto avvenire.
        Scusate l'OT, tanto per ricordare la cosa ai
        lettori più giovani.
        Saluti
        ProsperoE quindi Prospero (ammesso che mai ripasserai di qui)? Visto che conosci la bestia (avendola provata) e saprai meglio di me che c'è ancora chi lo sviluppa credi non sia possibile in futuro che sistemi alternativi tipo Be riescano ad emergere al fianco di windows aiutati anche da questa storia del TCPA? Sulla carta (io non l'ho mai visto né provato) mi sembra un system con ancora molte cose da dire e ben più innovativo di altri in circolazione ora. Ma sottolineo sulla carta. Chiedo perciò opinioni e (perché no) previsioni a chi ci ha avuto a che fare.
  • Anonimo scrive:
    Un aiuto a Linux...
    A fine 2006 chi vorrà avere un pc che faccia solo quello che gli viene detto, e non obbedisca ad altri come la scimmietta di Indiana Jones, dovrà per forza usare Linux .....Grazie al cielo!Forse e' la volta buona!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un aiuto a Linux...
      non è detto.intanto potrebbero far si che solo il linux certificato tcpa giri su queste piattaforme.quindi solo il linux ibm e suse.niente debian gentoo ed altrima potrebbero anche decidere che linux ( e openoffice, e i file ogg.) non possoano essere eseguiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un aiuto a Linux...
        L'unica possibilità è che qualche produttore dei paesi emergenti approfitti del malcontento che molti avranno (e continueranno ad avere anche se TCPA prendesse piede stabilmente) e innondi il mercato di hardware libero da questi vincoli.
  • pippo75 scrive:
    fanno bene
    le ditte i PC li fanno come meglio credono, vogliono che funzioni in un certo modo, benissimo.vogliono bloccare tutto quello che non e' prodotto da loro, benissimo.a noi non va bene, basta non prendere i prodotti di queste ditte.Mettiamoci assieme, paghiamo una manciata di buoni elettroinici, informatici, sistemisti e facciamoci progettare un PC nuovo, se non sbaglio l'amiga e' nata grazie a 3 dentisti che finanziarono il progetto.Purtroppo l'italiano medio sa solo lamentarsi con le solite chicchiere da osteria ( in questo caso dal bar di P.I. )ciao
  • Anonimo scrive:
    inesattezze e ritardi
    non capisco perchè lo scrittore di questi articolo se ne venga fuori con una storia vecchia di almeno due mesi, piena di simpatiche inesattezze e castronerie quali:intel ha annunciato ma anche subito ritirato il proposito smentendo tutto;m$ (di cui non ce ne frega una beneamata cippa) lo sanno tutti che ci metteranno questa scatoliina nera del cavolo nel loro benemerito so (di cui vedi sopra);UN processore UNA scheda madre e UN sistema operativo non è il 98% dei pc esistenti sulla terrauna vera macchina palladium si rifiuterebeb di far girrare sistemi e programmio non palladium, il ch esignifica che linunx non funzionerebbe...
    • Anonimo scrive:
      Re: inesattezze e ritardi

      intel ha annunciato ma anche subito ritirato il
      proposito smentendo tutto;Con AMD e' ancora nella lista dei produttori TCPA (come tutti i grandi del resto)
      una vera macchina palladium si rifiuterebeb di
      far girrare sistemi e programmio non palladium,
      il ch esignifica che linunx non funzionerebbe...Io ho iniziato a valutare Amiga.
  • Anonimo scrive:
    DVD Jon hacks Media Player
    http://www.theregister.com/2005/09/02/dvd_jon_mediaplayer/DVD Jon hacks Media Player file encryptionRepeat performance ....raga .. TCPA lo ferma sto qua ? -.-
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD Jon hacks Media Player
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.theregister.com/2005/09/02/dvd_jon_medi

      DVD Jon hacks Media Player file encryption

      Repeat performance ....

      raga .. TCPA lo ferma sto qua ? -.-Guarda che tutti quelli che conoscono bene l'assembler possono farlo, non lo dico io ma l'ha detto DVD jon stesso.La sua fortuna è che vive in un paese con una legislazione più morbida, per il momento, che gli permette di fregarsene del DMCA e dell'EUCD e di sbandierare i suoi hack.Quindi casomai un giorno non possa più avere l'aiuto di DVD jon, studiamoci tutti l'assembler e siamo a posto.
      • Anonimo scrive:
        Re: DVD Jon hacks Media Player
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi casomai un giorno non possa più avere
        l'aiuto di DVD jon, studiamoci tutti l'assembler
        e siamo a posto.L'assembler (o ancora meglio assembly) ti serve a poco se non puoi guardare il codice
      • Anonimo scrive:
        Re: DVD Jon hacks Media Player
        Guarda che tutti quelli che conoscono bene l'assembler possono farlo, non lo dico io ma l'ha detto DVD jon stesso.Sisi non metto in dubbio .. xò lui ce ne sa ...
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD Jon hacks Media Player
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.theregister.com/2005/09/02/dvd_jon_medi

      DVD Jon hacks Media Player file encryption

      Repeat performance ....

      raga .. TCPA lo ferma sto qua ? -.-Ci sono tanti modi x fermarlo. Me ne vengono in mente 2:a) Lo comprano. Ognuno ha il suo prezzo, pure DVD Jon;b) gli piantano una sequela di denunce + o - giustificate in modo che o dilapida tutti i suoi averi in spese legali o torna al punto a).Ma non è questo il punto, quanto quello che Kudos ha scritto qui http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115215&tid=1115215&p=1&r=PI e che quoto in pieno, e cioè che voglio essere io a decidere se usare software piratato o open source, oppure un'altro software anche a pagamento ma che non è permesso dal S.O. o dall'hardware o da un'accidenti che gli pigli. In definitiva, voglio essere io a decidere se essere onesto oppure no.
      • Anonimo scrive:
        Re: DVD Jon hacks Media Player
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        http://www.theregister.com/2005/09/02/dvd_jon_medi



        DVD Jon hacks Media Player file encryption



        Repeat performance ....



        raga .. TCPA lo ferma sto qua ? -.-

        Ci sono tanti modi x fermarlo. Me ne vengono in
        mente 2:
        a) Lo comprano. Ognuno ha il suo prezzo, pure DVD
        Jon;Sinceramente non credo che tutti siano comprabili, forse tu lo sei e dai per scontato che lo siano anche gli altri.
        b) gli piantano una sequela di denunce + o -
        giustificate in modo che o dilapida tutti i suoi
        averi in spese legali o torna al punto a).Ci hanno già provato, senza successo.
        • Anonimo scrive:
          Re: DVD Jon hacks Media Player
          Non ho mai creduto alla frase tutti hanno un prezzo:"Un ideale per me e per molti altri al mondo vale più del denaro"
  • maurifan scrive:
    A quel punto Internet non mi servira'
    Dopo tutto questo, una piccola riflesione:Potremmo navigare solo sui siti 'autorizzati'Scaricare solo la roba 'autotizzata'Avere solom le informazioni 'autorizzate'Fare solo ricerche 'autorizzate'ecc. ecc. ecc.A queste condizioni Internet non mi servira' piu'.potro farne benissimo a meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: A quel punto Internet non mi servira

      A queste condizioni Internet non mi servira' piu'.
      potro farne benissimo a meno.Tu credi ? E quanto le banche non ti daranno la carta di credito se non hai una email, i supermercati non ti faranno fare la spesa ed i benzinai non ti faranno rifornire se non hai una carta di credito, non potrai prenotare un biglietto aereo senza una connessione ad internet, etc.Come farai a farne a meno ?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: A quel punto Internet non mi servira
        - Scritto da: Anonimo

        Tu credi ? E quanto le banche non ti daranno la
        carta di credito se non hai una email, i
        supermercati non ti faranno fare la spesa ed i
        benzinai non ti faranno rifornire se non hai una
        carta di credito, non potrai prenotare un
        biglietto aereo senza una connessione ad
        internet, etc.

        Come farai a farne a meno ?

        CiaoDi che anno stai parlando? Del 3024 d.C. ? :p
        • Anonimo scrive:
          Re: A quel punto Internet non mi servira
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Tu credi ? E quanto le banche non ti daranno la

          carta di credito se non hai una email, i

          supermercati non ti faranno fare la spesa ed i

          benzinai non ti faranno rifornire se non hai una

          carta di credito, non potrai prenotare un

          biglietto aereo senza una connessione ad

          internet, etc.



          Come farai a farne a meno ?



          Ciao

          Di che anno stai parlando? Del 3024 d.C. ? :pNo. Del 1984...
  • Anonimo scrive:
    qualche Unix
    girerà su queste ciofeche di macchine ? o devo rassegnarmi a usare win ?(qualunque versione di Unix va bene)
  • Anonimo scrive:
    carta e penna
    disabituatevi all'uso non necessario del pc tornando alla carta-penna-cervello... vi conviene finchè siete in tempo.
  • zuLunis scrive:
    E quindi, come possiamo combattererlo?
    Il problema è ke ci vuole qualcuno ke faccia qualcosa per smuovere le masse...
    • Anonimo scrive:
      Re: E quindi, come possiamo combattererl
      - Scritto da: zuLunis
      Il problema è ke ci vuole qualcuno ke faccia
      qualcosa per smuovere le masse...Della serie "hasta la victoria siempre"? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E quindi, come possiamo combattererl
        - Scritto da: Anonimo

        Della serie "hasta la victoria siempre"? :DNo, la proposta di un "uomo forte".N.B.Gli "uomini forti" del passato (coloro che hanno trsformato democrazie in dittature):Giulio CesareNapoleone BuonaparteStalinHitlerMussolinivado avanti o basta così?
        • Anonimo scrive:
          Re: E quindi, come possiamo combattererl
          - Scritto da: Anonimo

          No, la proposta di un "uomo forte".

          N.B.
          Gli "uomini forti" del passato (coloro che hanno
          trsformato democrazie in dittature):
          Giulio Cesare
          Napoleone Buonaparte
          Stalin
          Hitler
          Mussolini

          vado avanti o basta così?Insomma, dalla padella alla brace? :|
          • Anonimo scrive:
            Re: E quindi, come possiamo combattererl
            Non necessariamente dalla padella alla brace.Purtroppo, Mussolini ha fatto anche cose buone. I mezzi sono stati un pò illeciti, ma ne dico 2:Se non sbaglio, gli Asili Nido li ha introdotti lui in Italia.Il modello dell'Istruzione Scolastica è rimasto quello introdotto dal regime fascista finchè la Moratti non ha deciso di 'innovare' (peccato che non ci sia riuscita).Le cose più crutente e malvage del fascismo risalgono alla Seconda Guerra Mondiale, e in particolar modo alla Repubblica di Salò, quando Mussolini aveva le mani legate dall'alleanza con i Nazisti.Con questo non voglio difendere il Fascismo, foglio solo dire che 'brevi' periodi di dittatura possono anche far bene. Valutare bene prima (però) la persona che si vuol mettere al comando: se si trattasse di un berlusca...
        • Anonimo scrive:
          Re: E quindi, come possiamo combattererl
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          Della serie "hasta la victoria siempre"? :D

          No, la proposta di un "uomo forte".

          N.B.
          Gli "uomini forti" del passato (coloro che hanno
          trsformato democrazie in dittature):
          Giulio Cesare
          Napoleone Buonaparte
          Stalin
          Hitler
          Mussolini

          vado avanti o basta così?E Cattivaparte? Magari Bonaparte, che dici?
          • avvelenato scrive:
            Re: E quindi, come possiamo combattererl
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Della serie "hasta la victoria siempre"? :D



            No, la proposta di un "uomo forte".



            N.B.

            Gli "uomini forti" del passato (coloro che hanno

            trsformato democrazie in dittature):

            Giulio Cesare

            Napoleone Buonaparte

            Stalin

            Hitler

            Mussolini



            vado avanti o basta così?

            E Cattivaparte? Magari Bonaparte, che dici?Il nome originale era Buonaparte. Napoleone lo cambiò per non sembrare troppo italiano.
      • Anonimo scrive:
        Re: E quindi, come possiamo combattererl
        Le masse se lo faranno mettere nel culo, godendo. :
    • Anonimo scrive:
      Re: E quindi, come possiamo combattererl
      semplicemente non comprando piu' telefonini costosi, biglietti del cinema, dvd, cd audio, computer, ecc..ma questo non succedera' mai, l'italiano medio e' un lobotomizzato teledipendente che segue come una pecora i bisogni indotti che gli ficcano in testa i media.
      • Anonimo scrive:
        Re: E quindi, come possiamo combattererl
        - Scritto da: Anonimo
        semplicemente non comprando piu' telefonini
        costosi, biglietti del cinema, dvd, cd audio,
        computer, ecc..
        ma questo non succedera' mai, l'italiano medio e'
        un lobotomizzato teledipendente che segue come
        una pecora i bisogni indotti che gli ficcano in
        testa i media.Questo è valido finché ha soldi nel portafoglio, poi è garantito che si sveglia. Pezzente, ma si sveglia.
        • Anonimo scrive:
          Re: E quindi, come possiamo combattererl
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          semplicemente non comprando piu' telefonini

          costosi, biglietti del cinema, dvd, cd audio,

          computer, ecc..

          ma questo non succedera' mai, l'italiano medio
          e'

          un lobotomizzato teledipendente che segue come

          una pecora i bisogni indotti che gli ficcano in

          testa i media.
          Questo è valido finché ha soldi nel portafoglio,
          poi è garantito che si sveglia. Pezzente, ma si
          sveglia.E' vero, perché finché non si ritrova pezzente continua a fare il gioco delle multinazionali, a fare il figo addosso al suo "pari" invece di capire che si tratta di un suo alleato, a comportarsi insomma come chi desidererebbe essere: uno di quegli uomini potenti e arroganti che vengono criticati in pubblico, ma ammirati nel segreto della propria stanzetta!L'italiano medio ha bisogno di fare molta autocritica, perché questi furbachioni che governano il pianeta potrebbero fare veramente poco se la massa non fosse così pecorona.Ma è più facile svegliarsi al mattino e farsi dire come vivere la giornata dagli altri. Ci vuole la crisi ... "Puf" ... e come per magia si riaprono gli occhi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E quindi, come possiamo combattererl
      Cina, India e altri paesi emergenti si guarderanno bene dal farsi stringere dai lacci di Palladium.Basterà conformarsi ai loro standard, che tra l'altro saranno ben presto i più difusi del mondo e saremo più liberi e COMPATIBILI, buzzword usata e abusata per una certa fase dell'espansione MS, poi ci fu "multimediale", MSN (ooops, questa non ha funzionato :)), "internet", etc., che restando nel mondo Wintel.
    • Crazy scrive:
      Facendo Informazione e Boicottandolo
      - Scritto da: zuLunis
      Il problema è ke ci vuole qualcuno ke faccia
      qualcosa per smuovere le masse...La prima cosa da fare e` cercare di informare il piu` possibile la gente, anche gli utenti meno esperti, dell'esistenza di Palladium e cercare di far capire loro che cosa comportera` nelle loro vite.Poi, bisogna impegnarsi a Boicottarlo, quindi, non si compoerano piu` certi processori, prima di tutti il Pentium D, non si comperano certi Sistemi Operativi come Windows Vista o Mac OS e via cosi`, evitando tutto cio` che e` approvato TCPA.Non e` facile perche` per fare cio`, biosgnera` rinunciare a certe cose che ci piacciono molto come ad esempio i processori X86 visto che tutti i produttori di X86 (Intel, AMD, Citryx) hanno aderito al TCPA, e di conseguenza, e` automatico che si passera` poi ad un Sistema Operativo non TCPA.Non e` facile, ma noi dobbiamo fare il possibile
      • Anonimo scrive:
        Re: Facendo Informazione e Boicottandolo
        e` automatico
        che si passera` poi ad un Sistema Operativo non
        TCPA.
        Non e` facile, ma noi dobbiamo fare il possibileSì ma windows vista è TCPA, MacOs lo diventerà, Linux pare che integreerà TCPA, cosa rimane?BeOs!! Dai, giriamoci tutti su Be, così, tanto per provare qualcosa di nuovo! Poi pare che sia veramente un sistema coi controca**i!http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=1112728&tid=1112728&p=1&r=PI
  • Anonimo scrive:
    consiglio link
    se volete approfondire leggetehttp://www.silvero.net/listing/poul/zanero_gld5.pdfsono delle slide fatte dall'ingegner zanero del politecnico di milano. io le ho trovate molto interessanticiao e buona lettura
    • Anonimo scrive:
      Re: consiglio link
      - Scritto da: Anonimo

      se volete approfondire leggete
      http://www.silvero.net/listing/poul/zanero_gld5.pd

      sono delle slide fatte dall'ingegner zanero del
      politecnico di milano. io le ho trovate molto
      interessanti

      ciao e buona letturaEcco, questo è un documento pacato e lucido, in italiano e di rapida visione.Ne consiglio la lettura a chi si ostina a restare scettico nei confronti del rischio "Palladium".SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    FUD FUD FUD
    ... la legalità, questa sconosciuta
    • Anonimo scrive:
      Re: FUD FUD FUD
      - Scritto da: Anonimo
      ... la legalità, questa sconosciutaTi sfugge un particolare. La legge la fa chi sta al governo e quest'ultimo - fino a prova contraria - viene eletto dal popolo. Pertanto, se un governo promuove leggi anti-popolari... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: FUD FUD FUD
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... la legalità, questa sconosciuta

        Ti sfugge un particolare. La legge la fa chi sta
        al governo e quest'ultimo - fino a prova
        contraria - viene eletto dal popolo. Pertanto, se
        un governo promuove leggi anti-popolari... :Dla maggiorparte delle persone vorrebbe avere soldi senza lavorare: aboliamo il lavoro! :s
        • Anonimo scrive:
          Re: FUD FUD FUD
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ... la legalità, questa sconosciuta



          Ti sfugge un particolare. La legge la fa chi sta

          al governo e quest'ultimo - fino a prova

          contraria - viene eletto dal popolo. Pertanto,
          se

          un governo promuove leggi anti-popolari... :D

          la maggiorparte delle persone vorrebbe avere
          soldi senza lavorare: aboliamo il lavoro! :smica quello di tutti!che gli artisti lavorino gratis così io posso fruire delle loro opere....per il sw c'è già chi lo fa gratis...anzi ci sono: mettiamo in galera chi vuole essere pagato per sw, film e musichette :D
          • Anonimo scrive:
            Re: FUD FUD FUD
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            ... la legalità, questa sconosciuta





            Ti sfugge un particolare. La legge la fa chi
            sta


            al governo e quest'ultimo - fino a prova


            contraria - viene eletto dal popolo. Pertanto,

            se


            un governo promuove leggi anti-popolari... :D



            la maggiorparte delle persone vorrebbe avere

            soldi senza lavorare: aboliamo il lavoro! :s

            mica quello di tutti!
            che gli artisti lavorino gratis così io posso
            fruire delle loro opere....per il sw c'è già chi
            lo fa gratis...anzi ci sono: mettiamo in galera
            chi vuole essere pagato per sw, film e musichette
            :Dfa una cosa cambia pianeta, così vivrai meglio e noi anche.
        • lele2 scrive:
          Re: FUD FUD FUD
          -
          la maggiorparte delle persone vorrebbe avere
          soldi senza lavorare: aboliamo il lavoro! :sla maggior parte delle persone vuole usufruire liberamente della cose che compranaturalmente nel rispetto della legge
    • Anonimo scrive:
      Re: FUD FUD FUD
      - Scritto da: Anonimo
      ... la legalità, questa sconosciutala privacy, questa sconosciuta...
  • Anonimo scrive:
    Non si vede il problema
    o almeno la gente non lo vede fino a quando non cisbatte il naso contro!Quando l'utente medio si accorgera che con il suo PCnon puo' piu' installare, scaricare, copiare, produrrequello che normalmente adesso fa, beh allora vedraiche la gente si destera' dal suo torpore e non ci sarannocpu, sched madri, bios, schede video, player, software,ecc. che tengano! La gente andra' naturalmente versol'hardware/software aperto e libero, magari pagandoloanche di piu', ma quado si deve mettere mano alportafogli le coscenze si destano e i comportamenticambiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si vede il problema
      e poi....http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115407&tid=1115407&p=1&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si vede il problema
        - Scritto da: Anonimo
        e poi....

        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115Non vedo il nesso tra i due post ? Ma Tu li hai lettialmeno ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Non si vede il problema
          Il link che hai quotato nella risposta è sbagliato, il link giusto è:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1115407&tid=1115407&p=1&r=PIa me nel post originale lo visualizza giusto!!!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Gli idioti protestano...
    L'ultima moda sociale, la protesta preventiva...Che bella società quella in cui, vittime del capitalismo imperante, i consumatori gridano allo scandalo quando le multinazionali mostrano di poter far quello che vogliono.E iniziano a protestare, ma forse a ben guardare bisognerebbe chiamarle preghiere, prostrazioni, in cui il piccolo consumatore implora il grande dio multinazionale di esaudire i suoi desideri.Intanto però continuano a godersi il loro bel computerino preconfezionato Microsoft che fa tutto lui, continuano ad affollare i megastore nei finesettimana, e sono sempre pronti a dare un po' di soldi per l'ultimo prodotto della multinazionale, che fa sempre trendy (vedi iPod).Quand'è che le parole avranno una pur minima corrispondenza con il comportamento personale?Quando ci sarà Palladium lo si userà per quello che può fare, e per quello che non si può più fare si cercheranno soluzioni alternative.Perchè infastidirmi con questa preventiva caccia alle streghe, quando tanto pregare non serve a nulla?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli idioti protestano...
      mi ricorda una frase di "Il futuro secondo Dilbert", diceva qualcosa tipo:"in futuro saremo tutti controllati, schedati e sorvegliati.Non ci piacerà ma ci faremo l'abitudine"sic! :::
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli idioti protestano...
      - Scritto da: Anonimo
      L'ultima moda sociale, la protesta preventiva...Non è preventiva, perchè l'hardware palladium lo stanno già producendo.
      Che bella società quella in cui, vittime del
      capitalismo imperante, i consumatori gridano allo
      scandalo quando le multinazionali mostrano di
      poter far quello che vogliono.Non ci capiamo: per me la Intel può fare anche una CPU che ti manda la polizia a casa se ti trova una virgola fuori posto. Basta che io sia libero di non comprarla, di trovare alternative.Però, non è pensabile che questo venga deciso "per legge": una proposta del tristemente famoso senatore Fritz è che TUTTO l'hw debba essere così, a norma.E non è neanche giusto che venga costituito un "cartello" tra i produttori, è scorretto. Inoltre io uso Linux, e NON mi sta bene che il produttore decida che non posso farcelo girare.Se a te invece sta bene, fammi il favore, pensa per te e non guardare in casa d'altri.
      E iniziano a protestare, ma forse a ben guardare
      bisognerebbe chiamarle preghiere, prostrazioni,
      in cui il piccolo consumatore implora il grande
      dio multinazionale di esaudire i suoi desideri.Io non prego proprio nulla. Io non compro, al massimo.
      Intanto però continuano a godersi il loro bel
      computerino preconfezionato Microsoft che fa
      tutto luiQuesto lo dici tu, MS ciucciatelo te., continuano ad affollare i megastore
      nei finesettimanaIl mio hw non lo compro al megastore, salvo casi di piccole cose.
      Quand'è che le parole avranno una pur minima
      corrispondenza con il comportamento personale?
      Quando ci sarà Palladium lo si userà per quello
      che può fare, e per quello che non si può più
      fare si cercheranno soluzioni alternative.Nossignore, quando ci sarà Palladium lo avrà chi lo vuole, io non lo avrò, a costo di comprare hw cinese.
      Perchè infastidirmi con questa preventiva caccia
      alle streghe, quando tanto pregare non serve a
      nulla?InfastidirTI? Ahahaha, perchè chi saresti? Bill Gates?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli idioti protestano...

        E non è neanche giusto che venga costituito un
        "cartello" tra i produttori, è scorretto. Inoltre
        io uso Linux, e NON mi sta bene che il produttore
        decida che non posso farcelo girare.
        E continuearai ad usarlo, con meno problemi di adesso. Non credere a tutto quello che questi "veggenti" raccontano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli idioti protestano...
          - Scritto da: Anonimo
          E continuearai ad usarlo, Uno.
          con meno problemi di adesso.Due, e la seconda stende un velo pietoso sulla credibilita di questa risposta...
      • avvelenato scrive:
        ot: Re: Gli idioti protestano...
        - Scritto da: Anonimo

        Non ci capiamo: per me la Intel può fare anche
        una CPU che ti manda la polizia a casa se ti
        trova una virgola fuori posto. eh, visti i problemi di calcolo con le FPU dei pentium 3, sarebbe stata una soluzione geniale, peccato che ci hanno pensato in ritardo (rotfl)==================================Modificato dall'autore il 03/09/2005 12.37.34
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli idioti protestano...
      questi cattivacci che protestano perchè non vogliono trovarsi incaprettati ad angolo retto a brache calate...aspettino di essere sodomizzati, poi potranno protestare !
  • Anonimo scrive:
    Sarà venuto..
    Sarà venuto il momento di attrezzarci con workstation sun?! ;)
  • Anonimo scrive:
    paranoici
    leggetevi le specifichee poi ditemi una cosa, LEGALE, che adesso potete fare e che non potrete più fare. certo se uno vuole continuare a scambiarsi in maniera illecita contenuti protetti da diritti d'autore... avrà più problemi a farlo (potrà comunque farlo comunque, leggetevi le specifiche e capirete il perchè)comunque questo forum non fa altro che terrorismo psicologico raccontando pura fantascienza( non potrai fare i backup, non potrai passare i files su chiavette usb, non potrai più scaricarti le foto dalla tua macchina fotografica o dalla tua videocamera ecc ecc)
    • Anonimo scrive:
      Re: paranoici
      c'è gente che ci guadagna sulle cavolate sparate nei forum :)
      • sorte scrive:
        Re: paranoici
        Immagino che la paura (non tanto infondata...) e' che tutto il sistema finisca innanzitutto con lo strozzare i distributori di software indipendenti, e che visto i tempi che corrono possa anche venir utilizzata per limitare la distribuzione a materiale "autorizzato" (e non sto pensando semplicemente a diritti di copyright....). La Cina non e' tanto lontana... comunque ne riparliamo tra qualche anno==================================Modificato dall'autore il 02/09/2005 10.38.19
      • Anonimo scrive:
        Re: paranoici
        - Scritto da: Anonimo
        c'è gente che ci guadagna sulle cavolate sparate
        nei forum :)Ti dirò di più, c'è gente che viene pagata per fare controinformazione su forum.Un tipico esempio potrebbero essere quelli che scrivono che con Palladium potrai fare tutto quello che facevi prima.SalutiProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: paranoici
      - Scritto da: Anonimo
      leggetevi le specificheOk.
      e poi ditemi una cosa, LEGALE, che adesso potete
      fare e che non potrete più fare.Fare il boot?
      • Anonimo scrive:
        Re: paranoici
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        leggetevi le specifiche

        Ok.


        e poi ditemi una cosa, LEGALE, che adesso potete

        fare e che non potrete più fare.

        Fare il boot?Il kernel linux è da molto temnpo che supporta in pieno il TCPA...com'è che posso fare il boot ugualmente?
        • Anonimo scrive:
          Re: paranoici
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          leggetevi le specifiche



          Ok.




          e poi ditemi una cosa, LEGALE, che adesso
          potete


          fare e che non potrete più fare.



          Fare il boot?

          Il kernel linux è da molto temnpo che supporta in
          pieno il TCPA...com'è che posso fare il boot
          ugualmente?quale è il file del sorgente del kernel 2.6 che lo implementa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: paranoici
      Io farei prima un'alta domanda: è il TCPA stesso LEGALE? o si vuol dare veste legale ad un accordo fra aziende ?Sei poi così ingenuo da credere che legale significa giusto?
  • Anonimo scrive:
    Perché non serve mantenere HW "vecchio"
    Trovo tremendamente ingenua la soluzione prospettata dal 90% delle persone che sono preoccupate del futuro dell'informatica,non ha senso dire basta tenersi hw vecchio (non TCPA compliant) ed installarci linux (o qualunque altro SO non TCPA) semplicemente per il fatto che con un computer del genere si potrà solo giocare al solitario, sviluppare software per uso personale, utilizzare la suite di office per creare documenti personali e poco altro.Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:LA NUOVA INTERNET TCPAgli ISP saranno "costretti", se vorranno lavorare con i clienti che hanno un computer TCPA, a dotarsi di router, bridge, switch, modem etc. TCPA perché altrimenti le schede di rete, i modem e i router dei loro clienti non potranno collegarsi.(pensate forse che una scheda di rete TCPA possa collegarsi ad un router non TCPA ?)Di conseguenza il nostro PC (non TCPA con Linux) non potrà dialogare se non in rete locale con un altro PC non TCPA.... ma non potrà mai avere accesso ad internet neanche attraverso un bridge perché i suoi pacchetti non saranno più compatibili con quelli digitalmente firmati generati dalle schede di rete TCPA.Con il nostro PC non TCPA:non potremo ricevere ne inviare mail;non potremo navigare sul web;non potremo utilizzare il p2p (in effetti il p2p cesserà di esistere);non potremo scambiare file (su qualunque supporto) con un computer TCPAinsomma non potremo fare molto di più di quello che ho scritto sopra.Buon TCPA a tutti... :Massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      Vorra` dire che la maggior parte delle persone non si colleghera` piu` ad INTERNET TCPAdopututto l'umanita` e` vissuta bene lo stesso anche quando non c'era internet ;)
      • Banana Joe scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
        allora torneremo tutti al buon vecchio 56k, che ci facciamo con l'adsl? :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Banana Joe
          allora torneremo tutti al buon vecchio 56k, che
          ci facciamo con l'adsl? :PForse non mi sono spiegato, ripeto:il tuo bel modem 56k (o qualunque altra infrastruttura di rete) non potrà dialogare con il corrispettivo TCPA presso l'ISP!!!Quindi no TCPA no Internet!!!Ciao e buon Palladium a tutti!Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Banana Joe

            allora torneremo tutti al buon vecchio 56k, che

            ci facciamo con l'adsl? :P

            Forse non mi sono spiegato, ripeto:

            il tuo bel modem 56k (o qualunque altra
            infrastruttura di rete) non potrà dialogare con
            il corrispettivo TCPA presso l'ISP!!!

            Quindi no TCPA no Internet!!!

            Ciao e buon Palladium a tutti!
            Massimoqualunque SO può essere tcpa compliant... il problema è se l'ISP sceglierà palladium come 'estensione' di tcpa... in quel caso non c'è più nulla da fare, o win o niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Trovo tremendamente ingenua la soluzione
      prospettata dal 90% delle persone che sono
      preoccupate del futuro dell'informatica,

      non ha senso dire basta tenersi hw vecchio (non
      TCPA compliant) ed installarci linux (o qualunque
      altro SO non TCPA) semplicemente per il fatto che
      con un computer del genere si potrà solo giocare
      al solitario, sviluppare software per uso
      personale, utilizzare la suite di office per
      creare documenti personali e poco altro.

      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:

      LA NUOVA INTERNET TCPAInquietante, il controllo totale dell'informazione su Internet... :o
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

        Inquietante, il controllo totale
        dell'informazione su Internet... :oLo trovo il passo logico successivo..... sai con tutti quei terroristi e pedofili che ci sono in giro, per non parlare della vera piaga di internet coloro che non pagano i diritti per i prodotti multimediali.......Ciao e buon Palladium a tutti!Massimo
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
        ancora non vi siete resi conto vero che sono una marea di cavolate? provate ad accendere il cervello e a pensare all'assurdità di una cosa simile
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo
          ancora non vi siete resi conto vero che sono una
          marea di cavolate? provate ad accendere il
          cervello e a pensare all'assurdità di una cosa
          similePerché sono cavolate ? E facile dire sono cavolate!!!Per me è chiaro come la luce del sole.... è quello che vogliono, che hanno sempre voluto e che vorranno sempre il CONTROLLO.I governi, le multinazionali, le major vogliono decidere (e in gran parte già lo fanno) cosa ti piace e cosa no, come passi il tuo tempo libero, che musica ascolti, che film guardi, come spendi i tuoi soldi, cosa pensi e come vivi......Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo
          ancora non vi siete resi conto vero che sono una
          marea di cavolate? provate ad accendere il
          cervello e a pensare all'assurdità di una cosa
          simileGiuda, quante monete d'oro? :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Trovo tremendamente ingenua la soluzione
      prospettata dal 90% delle persone che sono
      preoccupate del futuro dell'informatica,

      non ha senso dire basta tenersi hw vecchio (non
      TCPA compliant) ed installarci linux (o qualunque
      altro SO non TCPA) semplicemente per il fatto che
      con un computer del genere si potrà solo giocare
      al solitario, sviluppare software per uso
      personale, utilizzare la suite di office per
      creare documenti personali e poco altro.

      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:

      LA NUOVA INTERNET TCPA

      gli ISP saranno "costretti", se vorranno lavorare
      con i clienti che hanno un computer TCPA, a
      dotarsi di router, bridge, switch, modem etc.
      TCPA perché altrimenti le schede di rete, i modem
      e i router dei loro clienti non potranno
      collegarsi.

      (pensate forse che una scheda di rete TCPA possa
      collegarsi ad un router non TCPA ?)

      Di conseguenza il nostro PC (non TCPA con Linux)
      non potrà dialogare se non in rete locale con un
      altro PC non TCPA.... ma non potrà mai avere
      accesso ad internet neanche attraverso un bridge
      perché i suoi pacchetti non saranno più
      compatibili con quelli digitalmente firmati
      generati dalle schede di rete TCPA.

      Con il nostro PC non TCPA:

      non potremo ricevere ne inviare mail;

      non potremo navigare sul web;

      non potremo utilizzare il p2p (in effetti il p2p
      cesserà di esistere);

      non potremo scambiare file (su qualunque
      supporto) con un computer TCPA

      insomma non potremo fare molto di più di quello
      che ho scritto sopra.

      Buon TCPA a tutti... :
      MassimoAllora telecozz & co. chiuderanno con l'adsl e con il pc vecchio non TCPA ci faremo i caxxi nostri senza alcun CONTROLLO!!!Così caleranno a precipizio le vendite di pc ed abbonamenti adsl!!! POI VOGLIO VEDERE SE NON TORNANO INDIETRO!!!!!! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch


        Allora telecozz & co. chiuderanno con l'adsl e
        con il pc vecchio non TCPA ci faremo i caxxi
        nostri senza alcun CONTROLLO!!!
        Così caleranno a precipizio le vendite di pc ed
        abbonamenti adsl!!! POI VOGLIO VEDERE SE NON
        TORNANO INDIETRO!!!!!!
        :@Tu pensi..... magari quello che perdono è solo il traffico del p2p... avranno più banda per venderci la musica col DRM e le partite di calcio!!!Continueranno ad avere tutti i clienti business (per loro il TCPA ha solo vantaggi) e continueranno ad avere tutti i clienti che oggi non sanno neanche cosa vuol dire TCPA, la sparuta minoranza che resta.... ritornerà quando si accorgerà che non ha alternative!!!Tu oggi potresti vivere senza il telefono ? E fra cinque anni potrai vivere senza una connessione internet ?Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo



          Allora telecozz & co. chiuderanno con l'adsl e

          con il pc vecchio non TCPA ci faremo i caxxi

          nostri senza alcun CONTROLLO!!!

          Così caleranno a precipizio le vendite di pc ed

          abbonamenti adsl!!! POI VOGLIO VEDERE SE NON

          TORNANO INDIETRO!!!!!!

          :@

          Tu pensi..... magari quello che perdono è solo il
          traffico del p2p... avranno più banda per
          venderci la musica col DRM e le partite di
          calcio!!!

          Continueranno ad avere tutti i clienti business
          (per loro il TCPA ha solo vantaggi) e
          continueranno ad avere tutti i clienti che oggi
          non sanno neanche cosa vuol dire TCPA, la sparuta
          minoranza che resta.... ritornerà quando si
          accorgerà che non ha alternative!!!

          Tu oggi potresti vivere senza il telefono ? E fra
          cinque anni potrai vivere senza una connessione
          internet ?

          Ciaosiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    • marcoweb scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Trovo tremendamente ingenua la soluzione
      prospettata dal 90% delle persone che sono
      preoccupate del futuro dell'informatica,

      non ha senso dire basta tenersi hw vecchio (non
      TCPA compliant) ed installarci linux (o qualunque
      altro SO non TCPA) semplicemente per il fatto che
      con un computer del genere si potrà solo giocare
      al solitario, sviluppare software per uso
      personale, utilizzare la suite di office per
      creare documenti personali e poco altro.

      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:

      LA NUOVA INTERNET TCPA

      gli ISP saranno "costretti", se vorranno lavorare
      con i clienti che hanno un computer TCPA, a
      dotarsi di router, bridge, switch, modem etc.
      TCPA perché altrimenti le schede di rete, i modem
      e i router dei loro clienti non potranno
      collegarsi.

      (pensate forse che una scheda di rete TCPA possa
      collegarsi ad un router non TCPA ?)

      Di conseguenza il nostro PC (non TCPA con Linux)
      non potrà dialogare se non in rete locale con un
      altro PC non TCPA.... ma non potrà mai avere
      accesso ad internet neanche attraverso un bridge
      perché i suoi pacchetti non saranno più
      compatibili con quelli digitalmente firmati
      generati dalle schede di rete TCPA.

      Con il nostro PC non TCPA:

      non potremo ricevere ne inviare mail;

      non potremo navigare sul web;

      non potremo utilizzare il p2p (in effetti il p2p
      cesserà di esistere);

      non potremo scambiare file (su qualunque
      supporto) con un computer TCPA

      insomma non potremo fare molto di più di quello
      che ho scritto sopra.

      Buon TCPA a tutti... :
      MassimoSoluzione:Creare una nuova internet ( FREENET),Creare società OpenSource di prodotti hardware,o comprare processori cell (non hanno dmr vero?)Anchio sono piuttosto incredulo di fronte a queste cosema la maggioranza di persone che si compra un pc nuovo non sa nemmeno cos'è intel o amd. E il commesso non gli verrà a dire certamente che dentro a qual pc c'è un componente che controlla l'operato dell'utilizzatore.Spero che le società si accorgano dello sbaglio che stanno facendo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
        - Scritto da: marcoweb

        Soluzione:
        Creare una nuova internet ( FREENET),FREENET ovviamente funzionerà sulla internet TCPA ma solo fra computer TCPAuna nuova internet mi sembra più dura, si dovrebbe creare un nuovo strato fisico con le sue dorsali ed i suoi ISP su cui si potranno utilizzare protocolli non TCPA, la rete esistente non consentirà questo tipo di traffico!!!
        Creare società OpenSource di prodotti hardware,
        o comprare processori cell (non hanno dmr vero?)
        per questo basterebbe anche l'hw esistente oggi e sue evoluzioni non TCPA ma torniamo al punto precedente senza una infrastruttura di rete ci sarebbero solo computer isolati o reti locali.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo
          una nuova internet mi sembra più dura, si
          dovrebbe creare un nuovo strato fisico con le sue
          dorsali ed i suoi ISP su cui si potranno
          utilizzare protocolli non TCPA, la rete esistente
          non consentirà questo tipo di traffico!!!Piano, piccole reti locali non TCPA basate su wireless si potrebbero fare pure con l'HW attuale... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            una nuova internet mi sembra più dura, si

            dovrebbe creare un nuovo strato fisico con le
            sue

            dorsali ed i suoi ISP su cui si potranno

            utilizzare protocolli non TCPA, la rete
            esistente

            non consentirà questo tipo di traffico!!!

            Piano, piccole reti locali non TCPA basate su
            wireless si potrebbero fare pure con l'HW
            attuale... ;)Ritorneremo alle BBS degli anni '80 ?Ciao
        • marcoweb scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: marcoweb



          Soluzione:

          Creare una nuova internet ( FREENET),

          FREENET ovviamente funzionerà sulla internet TCPA
          ma solo fra computer TCPA

          una nuova internet mi sembra più dura, si
          dovrebbe creare un nuovo strato fisico con le sue
          dorsali ed i suoi ISP su cui si potranno
          utilizzare protocolli non TCPA, la rete esistente
          non consentirà questo tipo di traffico!!!


          Creare società OpenSource di prodotti hardware,

          o comprare processori cell (non hanno dmr
          vero?)



          per questo basterebbe anche l'hw esistente oggi e
          sue evoluzioni non TCPA ma torniamo al punto
          precedente senza una infrastruttura di rete ci
          sarebbero solo computer isolati o reti locali.

          Ciaoun'internet basata sul p2p...senza isp o server centrali. Magari wireless. immagina di unire le tecnologie di grid e il p2p. Ogni volta che accedo alla rete, una porzione del mio hd viene usata come deposito per le pagine web contenute nei pc che stanno disconnetendosi. e il sito risulta sempre online sebbene non ci sia un server centrale. bello no? non penso che sia fattibile però. E cmq verrebbe perseguitata dalle major--
          e dalle autorità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

            un'internet basata sul p2p...senza isp o server
            centrali. Magari wireless. immagina di unire le
            tecnologie di grid e il p2p. Ogni volta che
            accedo alla rete, una porzione del mio hd viene
            usata come deposito per le pagine web contenute
            nei pc che stanno disconnetendosi. e il sito
            risulta sempre online sebbene non ci sia un
            server centrale.
            bello no? non penso che sia fattibile però. E cmq
            verrebbe perseguitata dalle major--
            e dalle
            autorità.non sarebbe internet come la conosciamo, a me ricorda più le bbs degli anni '80.....Comunque penso che il futuro dell'informatica sarà molto simile a questo :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Trovo tremendamente ingenua la soluzione
      prospettata dal 90% delle persone che sono
      preoccupate del futuro dell'informatica,

      non ha senso dire basta tenersi hw vecchio (non
      TCPA compliant) ed installarci linux (o qualunque
      altro SO non TCPA) semplicemente per il fatto che
      con un computer del genere si potrà solo giocare
      al solitario, sviluppare software per uso
      personale, utilizzare la suite di office per
      creare documenti personali e poco altro.

      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:

      LA NUOVA INTERNET TCPA

      gli ISP saranno "costretti", se vorranno lavorare
      con i clienti che hanno un computer TCPA, a
      dotarsi di router, bridge, switch, modem etc.
      TCPA perché altrimenti le schede di rete, i modem
      e i router dei loro clienti non potranno
      collegarsi.

      (pensate forse che una scheda di rete TCPA possa
      collegarsi ad un router non TCPA ?)

      Di conseguenza il nostro PC (non TCPA con Linux)
      non potrà dialogare se non in rete locale con un
      altro PC non TCPA.... ma non potrà mai avere
      accesso ad internet neanche attraverso un bridge
      perché i suoi pacchetti non saranno più
      compatibili con quelli digitalmente firmati
      generati dalle schede di rete TCPA.

      Con il nostro PC non TCPA:

      non potremo ricevere ne inviare mail;

      non potremo navigare sul web;

      non potremo utilizzare il p2p (in effetti il p2p
      cesserà di esistere);

      non potremo scambiare file (su qualunque
      supporto) con un computer TCPA

      insomma non potremo fare molto di più di quello
      che ho scritto sopra.

      Buon TCPA a tutti... :
      MassimoMa io uso un router.....che ne sanno loro di cosa c'è dall'altra parte?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

        Ma io uso un router.....che ne sanno loro di cosa
        c'è dall'altra parte?il router che usi tu non lo sa..... il router TCPA lo sa!!!E' proprio questo il concetto.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo


          Ma io uso un router.....che ne sanno loro di
          cosa

          c'è dall'altra parte?

          il router che usi tu non lo sa..... il router
          TCPA lo sa!!!

          E' proprio questo il concetto.

          CiaoChissene frega...il kernel linux supporta già il tcpa.Io linux l'ho sempre pagato, lo pagherò ancora...non vedo il problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo
            Io linux l'ho sempre pagato, lo pagherò
            ancora...non vedo il problema.Senti abbi pieta': perche' devo leggermi le tue idiozie continuamente? Registrati con un nome significativo, che so', M$Slave, TheFacts, ecc.Cosi' salto in blocco le tue sciocchezze...Grazie! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Io linux l'ho sempre pagato, lo pagherò

            ancora...non vedo il problema.

            Senti abbi pieta': perche' devo leggermi le tue
            idiozie continuamente? Registrati con un nome
            significativo, che so', M$Slave, TheFacts, ecc.
            Cosi' salto in blocco le tue sciocchezze...
            Grazie! 8)Le tue invece mi piacciono...sembri uno di quei predicatori : "LA FINE E' VICINA!!!"
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

      insomma non potremo fare molto di più di quello
      che ho scritto sopra.

      Buon TCPA a tutti... :
      MassimoMa che stai a di........Le vedo già tutte le aziende (banche comprese) a cambiare tutti i pc e i terminali in un botto solo...Senti...non dire caxxate e lascia perdere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
        - Scritto da: Anonimo


        insomma non potremo fare molto di più di quello

        che ho scritto sopra.



        Buon TCPA a tutti... :

        Massimo

        Ma che stai a di........

        Le vedo già tutte le aziende (banche comprese) a
        cambiare tutti i pc e i terminali in un bottoE dov'e' scritto tutto d'un botto ? All'inizio ovviamente potrà funzionare tutto tranquillamente ed il router non TCPA continuare a dialogare con il router non TCPA.Questo fino a quando la maggior parte dei router saranno TCPA, a quel punto zac.... no connection
        solo...

        Senti...non dire caxxate e lascia perdere.
        Interessante argomentazione, complimenti.Ciao
        • paomi scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW
          penso che tutto questo gran daffare sulle protezioni digitali sia come blindare la porta davanti e lasciare spalancata quella posteriore.Basta prendere l' uscita (analogica) in cuffia del riproduttore, passarla con un programma banale di converione, e addio DRM, qualunque voi siate.Certo, la prima volta ci si mette un pò più tempo, ma poi si possono fere tutte le copie che si vogliono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW
            - Scritto da: paomi
            penso che tutto questo gran daffare sulle
            protezioni digitali sia come blindare la porta
            davanti e lasciare spalancata quella posteriore.
            Basta prendere l' uscita (analogica) in cuffia
            del riproduttore, passarla con un programma
            banale di converione, e addio DRM, qualunque voi
            siate.E chi ti dice che ci sarà una uscita analogica ? Le casse TCPA compliant riceveranno un segnale digitale criptato e dialogheranno con il computer in modo tale che se vengono manomesse il computer non invierà più il segnale.Certo alla fine ci sarà sempre un altoparlante che riceve in ingresso un segnale analogico ma non sarà facile come è oggi raggiungerlo e prelevare da li il segnale a parte che probabilmente sarà tutto immerso in quella roba bianca o nera che già adesso mettono d'appertutto.....Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: paomi

            penso che tutto questo gran daffare sulle

            protezioni digitali sia come blindare la porta

            davanti e lasciare spalancata quella posteriore.

            Basta prendere l' uscita (analogica) in cuffia

            del riproduttore, passarla con un programma

            banale di converione, e addio DRM, qualunque voi

            siate.

            E chi ti dice che ci sarà una uscita analogica ?
            Le casse TCPA compliant riceveranno un segnale
            digitale criptato e dialogheranno con il computer
            in modo tale che se vengono manomesse il computer
            non invierà più il segnale.

            Certo alla fine ci sarà sempre un altoparlante
            che riceve in ingresso un segnale analogico ma
            non sarà facile come è oggi raggiungerlo e
            prelevare da li il segnale a parte che
            probabilmente sarà tutto immerso in quella roba
            bianca o nera che già adesso mettono
            d'appertutto.....

            CiaoSenti...se la metti sul "chi ti dice" allora sei messo male.Sei tu che mi devi dimostrare che saraà così...non noi il contrario.Allo stato attuale delle cose, tu spari caxxate perchè non puoi dimostrarle, sei come quelli che si mettono un cartello addosso gridando che la fine è vicina.O dimostri, o taci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW
            - Scritto da: Anonimo
            O dimostri, o taci.Cosiderando che parli di HW che non si e' ancora visto, dimostrare e' difficile...Ma non impossibile: basta che leggi le specifiche, ci ha ragione lui...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            O dimostri, o taci.

            Cosiderando che parli di HW che non si e' ancora
            visto, dimostrare e' difficile...
            Ma non impossibile: basta che leggi le
            specifiche, ci ha ragione lui...Si si...come no.Infatti anche linux che è stato uno dei primi ad implemetare il TCPA girerà solo su determinato hw....Per favore...scendete dal pero e non parlate di cose che non esistono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW

            Senti...se la metti sul "chi ti dice" allora sei
            messo male.

            Sei tu che mi devi dimostrare che saraà
            così...non noi il contrario.
            Tu hai detto che tagli il filo e prelevi il segnale analogico... io ti dico che è semplicissimo impedirtelo (o comunque rendertelo molto difficile)....per il resto nessuno di noi due ha il potere di vedere quello che sarà il futuro.... cmq non avrebbe senso proteggere (spendendo soldi) tutto il percorso dal CD fino al connettore dell'altoparlante (passando per Controller, CPU, BUS, RAM) per poi lasciarti prendere il segnale analogico tagliando un filo non credi ?
            Allo stato attuale delle cose, tu spari caxxate
            perchè non puoi dimostrarle, sei come quelli che
            si mettono un cartello addosso gridando che la
            fine è vicina.

            O dimostri, o taci.Io non devo dimostrare niente a nessuno.... sto solo commentando su un forum pubblico una notizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW
            - Scritto da: Anonimo


            Senti...se la metti sul "chi ti dice" allora sei

            messo male.



            Sei tu che mi devi dimostrare che saraà

            così...non noi il contrario.



            Tu hai detto che tagli il filo e prelevi il
            segnale analogico... io ti dico che è
            semplicissimo impedirtelo (o comunque rendertelo
            molto difficile)....

            per il resto nessuno di noi due ha il potere di
            vedere quello che sarà il futuro.... cmq non
            avrebbe senso proteggere (spendendo soldi) tutto
            il percorso dal CD fino al connettore
            dell'altoparlante (passando per Controller, CPU,
            BUS, RAM) per poi lasciarti prendere il segnale
            analogico tagliando un filo non credi ?


            Allo stato attuale delle cose, tu spari caxxate

            perchè non puoi dimostrarle, sei come quelli che

            si mettono un cartello addosso gridando che la

            fine è vicina.



            O dimostri, o taci.

            Io non devo dimostrare niente a nessuno.... sto
            solo commentando su un forum pubblico una
            notizia.
            No...stai dicendo a tutti che sarà la fine, basandoti su tue congetture e ipotesi strampalate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW

            No...stai dicendo a tutti che sarà la fine,
            basandoti su tue congetture e ipotesi
            strampalate.Non esistono "ipotesi strampalate" o ipotesi giuste o ipotesi sbagliate...... ma soltanto ipotesi---------------------------------------------De Mauro:1a AU TS filos., scient., ciò che è assunto a fondamento di una qualsiasi costruzione di pensiero; nelle scienze deduttive, l?enunciazione dei dati da cui si parte per dimostrare un teorema; nelle scienze operanti o che si ritengono operanti con metodo ipotetico?deduttivo: una proposizione assunta a titolo di principio, senza che sia direttamente dimostrabile vera o falsa, ma tale che se ne deducano proposizioni che siano verificabili o falsificabili ---------------------------------------------ora io ho fatto la mia ipotesi (e non a caso o perché mi sono svegliato male stamattina) sta a te confutarla visto che ritieni che sia strampalata!!!Io mi sono basato su quello che ho capito delle specifiche TCPA, posso sicuramente non aver capito bene, o sbagliarmi, ma se tu dici che è un'ipotesi strampalata saresti pregato anche di dirmi il perché non credi ? Altrimenti la tua risposta è solo uno spreco di banda.....Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo




          insomma non potremo fare molto di più di
          quello


          che ho scritto sopra.





          Buon TCPA a tutti... :


          Massimo



          Ma che stai a di........



          Le vedo già tutte le aziende (banche comprese) a

          cambiare tutti i pc e i terminali in un botto

          E dov'e' scritto tutto d'un botto ? All'inizio
          ovviamente potrà funzionare tutto tranquillamente
          ed il router non TCPA continuare a dialogare con
          il router non TCPA.E quello che dici tu dove sta scritto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            Non so perché, ma non riesco ad essere troppo preoccupato per quelli che sono gli scenari possibili che ci si stanno aprendo davanti. Sono scenari fatti di anticipazioni, specifiche tecniche, congetture, rivelazioni, falsi ed ansietà. Più o meno come sempre, quando ci trova davanti ad una possibile frattura. E' molto probabile che il mondo delle interconnessioni sia in via di cambiamento, e francamente non avevamo bisogno di aspettare il TCPA per renderci conto che le forze, dall'alto, stavano cercano di imporre un ordine globale ai dati che liberamente, oggi, corrono tra le reti. Non bisognava aspettare il Palladium, bastavano le perquisizioni, le sanzioni amministrative, i siti chiusi, le banche dati cancellate.Insomma, già direi che questa internet non è più quella internet che siamo stati abituati a vivere. Vogliono fare sistemi hardware bloccati? Vogliono rendere questa già snaturata internet un luogo perfettamente chiuso e controllabile, in cui basta un click per chiudere interi domini? Va bene, non è un problema. Internet è stato lo sfogo più grande di uno degli istinti più primordiali più importanti dell'uomo. Comunicare. Se il TCPA denaturalizza questo istinto, se il TCPA rappresenta una minaccia per questa nostra libertà (e libertà di comunicare signifca anche scegliere i propri strumenti per farlo, scegliere cosa dire, scegliere cosa condividere), semplicemente nascerà già vecchio. Andiamo, Internet è cresciuta come esperienza condivisa, come impegno generalizzato, si è basata sul concetto di comunità. Siete davvero convinti che il TCPA sia in grado di distruggere tutto questo? O comunque, siete davvero convinti che questa comunità non sia in grado di trovare le sue strade?Un salutoLucio
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo
            Non so perché, ma non riesco ad essere troppo
            preoccupato per quelli che sono gli scenari
            possibili che ci si stanno aprendo davanti. Sono
            scenari fatti di anticipazioni, specifiche
            tecniche, congetture, rivelazioni, falsi ed
            ansietà. Più o meno come sempre, quando ci trova
            davanti ad una possibile frattura.
            E' molto probabile che il mondo delle
            interconnessioni sia in via di cambiamento, e
            francamente non avevamo bisogno di aspettare il
            TCPA per renderci conto che le forze, dall'alto,
            stavano cercano di imporre un ordine globale ai
            dati che liberamente, oggi, corrono tra le reti.
            Non bisognava aspettare il Palladium, bastavano
            le perquisizioni, le sanzioni amministrative, i
            siti chiusi, le banche dati cancellate.
            Insomma, già direi che questa internet non è più
            quella internet che siamo stati abituati a
            vivere.
            Vogliono fare sistemi hardware bloccati? Vogliono
            rendere questa già snaturata internet un luogo
            perfettamente chiuso e controllabile, in cui
            basta un click per chiudere interi domini? Va
            bene, non è un problema. Internet è stato lo
            sfogo più grande di uno degli istinti più
            primordiali più importanti dell'uomo. Comunicare.
            Se il TCPA denaturalizza questo istinto, se il
            TCPA rappresenta una minaccia per questa nostra
            libertà (e libertà di comunicare signifca anche
            scegliere i propri strumenti per farlo, scegliere
            cosa dire, scegliere cosa condividere),
            semplicemente nascerà già vecchio. Andiamo,
            Internet è cresciuta come esperienza condivisa,
            come impegno generalizzato, si è basata sul
            concetto di comunità. Siete davvero convinti che
            il TCPA sia in grado di distruggere tutto questo?
            O comunque, siete davvero convinti che questa
            comunità non sia in grado di trovare le sue
            strade?

            Un saluto
            LucioE' una sensazione che condivido.Una possibile strada potrebbe essere, come già indicato, una tecnologia mista grid/p2pO chissà cos'altro! D'altronde, senza vedere hw/sw è difficile dirlo
          • crono_l scrive:
            Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
            - Scritto da: Anonimo
            Non so perché, ma non riesco ad essere troppo
            preoccupato per quelli che sono gli scenari
            possibili che ci si stanno aprendo davanti. Sono
            scenari fatti di anticipazioni, specifiche
            tecniche, congetture, rivelazioni, falsi ed
            ansietà. Più o meno come sempre, quando ci trova
            davanti ad una possibile frattura.
            E' molto probabile che il mondo delle
            interconnessioni sia in via di cambiamento, e
            francamente non avevamo bisogno di aspettare il
            TCPA per renderci conto che le forze, dall'alto,
            stavano cercano di imporre un ordine globale ai
            dati che liberamente, oggi, corrono tra le reti.
            Non bisognava aspettare il Palladium, bastavano
            le perquisizioni, le sanzioni amministrative, i
            siti chiusi, le banche dati cancellate.
            Insomma, già direi che questa internet non è più
            quella internet che siamo stati abituati a
            vivere.
            Vogliono fare sistemi hardware bloccati? Vogliono
            rendere questa già snaturata internet un luogo
            perfettamente chiuso e controllabile, in cui
            basta un click per chiudere interi domini? Va
            bene, non è un problema. Internet è stato lo
            sfogo più grande di uno degli istinti più
            primordiali più importanti dell'uomo. Comunicare.
            Se il TCPA denaturalizza questo istinto, se il
            TCPA rappresenta una minaccia per questa nostra
            libertà (e libertà di comunicare signifca anche
            scegliere i propri strumenti per farlo, scegliere
            cosa dire, scegliere cosa condividere),
            semplicemente nascerà già vecchio. Andiamo,
            Internet è cresciuta come esperienza condivisa,
            come impegno generalizzato, si è basata sul
            concetto di comunità. Siete davvero convinti che
            il TCPA sia in grado di distruggere tutto questo?
            O comunque, siete davvero convinti che questa
            comunità non sia in grado di trovare le sue
            strade?

            Un saluto
            LucioVedi, se però tutto quello che stanno profetizzando si avvererà si giungerà (IMHO) ad un "internet parallelo", uno TCPA che sarà ufficiale, per tutti gli utenti Win e Mac TCPA (e saranno in tanti, non dimenticare che sono relativamente poche le persone che sanno o hanno accanto uno che sa cosa sia il TCPA), ed un internet paragonabile alle "stradine secondarie" di una città (ma questo non significa che in una città le strade secondarie debbano essere meno di quelle principali ;) ), creato forse con un misto di grid/p2p, anche se personalmente la tesi non regge perché dovrebbero comunque esistere provider non TCPA o bisognerebbe creare la più grande rete locale wireless mai esistita....In conclusione... a parere mio, C'E' da preoccuparsi, ma forse non così tanto come fanno alcuni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

        Ma che stai a di........

        Le vedo già tutte le aziende (banche comprese) a
        cambiare tutti i pc e i terminali in un botto
        solo...

        Senti...non dire caxxate e lascia perdere.guarda che e' tutto vero me lo a detto mio cugggino e lui di palladio ce ne capisce, verra obbligato per legge.per chi si oppone c'e' anche la castrazione, detto sempre da mio cuggginomio cuggggino si chiama billi cancelli
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:
      Scusa ma questa storia di Internet TCPA compliant è una boiata e ti spiego perchè: non si puo' immaginare che la rete delle reti, da cui ormai dipende l'e-commerce e una miriade di servizi aziendali e governativi di tutto il mondo, possa essere conformata ad uno standard che taglierebbe fuori una buona parte del parco macchine mondiale anche ad anni di distanza dall'introduzione di TCPA. Ergo, una internet TCPA potrebbe solo essere una conseguenza, e mai la causa, dell'adozione del TCPA.Cmq piuttosto che comprare un PC TCPA mi tengo il mio Pentium 4 3,4Ghz (comprato due mesi fa) per sempre. C'e' gente che fa ancora tutto con Amiga 3000 superpompati che hanno ormai 15 anni, significa che col mio PC posso andarci avanti tranquillamente per un lustro. Quanto poi a Windows VISTA non c'è nemmeno da sprecarci il fiato, quel sistema operativo per me nasce morto, nel caso avessi avuto bisogno di una ragione ulteriore per non aggiornare o passare a Linux il così detto TCPA me ne ha fornito una piu' che valida.E cosa potrebbero fare le sconsiderate major per costringermi ad aggiornare? Non farmi vedere piu' i loro film su HDVD? Che paura! Facessero pure come vogliono e HDVD diventerà l'omologo di SACD in campo video: tutti sanno che è meglio del CD ma nessuno se lo fila. Nessuna protezione potrà essere assoluta senza trasformare il suo ospite in un prodotto di nicchia. E no, non sono un saputello, queste cose non le dico io ma alcuni pregiati analisti che affermano che i produttori fanno solo finta di fare il gioco di Hollywood, perchè li vogliono adescare e spingerli a concedere i loro contenuti via Internet, ma in realtà sono i primi a sapere che la protezione assoluta non solo non è possibile, ma nemmeno auspicabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

      Di conseguenza il nostro PC (non TCPA con Linux)
      non potrà dialogare se non in rete locale con un
      altro PC non TCPA.... ma non potrà mai avere
      accesso ad internet neanche attraverso un bridge
      perché i suoi pacchetti non saranno più
      compatibili con quelli digitalmente firmati
      generati dalle schede di rete TCPA.

      Con il nostro PC non TCPA:

      non potremo ricevere ne inviare mail;

      non potremo navigare sul web;
      Ma che stai scrivendo?Ma cosa stai scrivendo?Stai a vedere che tutti gli isp del mondo vanno a perdere milioni di utenti che usano ancora pc non tcpa.A zappare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

        Stai a vedere che tutti gli isp del mondo vanno a
        perdere milioni di utenti che usano ancora pc non
        tcpa.Quanti isp del mondo stanno usando router di 10 anni fa?Fra 20 anni quanti router ci saranno senza TCPA ?Quando tu fra 20 anni ne avrai 40, tuo figlio ti chiedera' dov'eri quando hanno tarpato le ali ad internet
        A zappare.Mi presti la tua zappa?
    • Tetsuo scrive:
      Re: Perché non serve mantenere HW "vecch
      - Scritto da: Anonimo
      Perché ? Semplicemente per il fatto che, quando
      il 90% dei computer saranno TCPA compliant ed
      installeranno un SO TCP inizierà la fase 2:Ecco. E' propio qua che si puo' intervenire.E se le percentuali fossero ribaltate?Anche grazie aquelle persone che hanno tenuto HW vecchio con sopra un SO non TCPA.Se il 90% delle persone non accetta questa tecologia, sarà quel 10% TCPA a doversi adattare.Certo non e' una cosa semplice.ma perchè pensi che si continui a discutere dell'argomento a livello mondiale?Per preparare il funerale della liberta su internet?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché non serve mantenere HW "vecch

        purtroppo, l'hw si rompe come qualsiasi altra cosa, e come la mettiamo coi pezzi di ricambio? andiamo tutti a gambettola a cercare in mezzo ai rottami?
        impossibile! ci penseranno le istituzioni a far si che non succeda, e poi avremo TUTTI il nostro bel codice PIN da inserire ad ogni sessione in rete, cosi sapranno sempre dove siamo e cosa facciamo.
  • Anonimo scrive:
    piu' si stringe il pugno....
    ....piu' e' la sabbia che scappa tra le dita.questa gente non ha mai imparato nulla.
  • Anonimo scrive:
    film
    il film era troppo bello, anche a me era rimasta impressa quella scena!! cmq, c'e` da starne certi che faranno di tutto x impedirci di vedere film scaricati e quantaltrociao
    • Banana Joe scrive:
      Re: film
      se faccio ancora in tempo lo scarico subito :D:D:D
      • Anonimo scrive:
        Re: film
        - Scritto da: Banana Joe
        se faccio ancora in tempo lo scarico subito :D:D:DRagazzi questo è un braccio di ferro arrogante che non porta da nessuna parte! Ma avete provato a scaricare film dal P2P? La qualità è pessima! Se si mettessero in testa di vendere a dei prezzi onesti non ci sarebbe bisogno di tutte queste cavolate del TCPA.Ti compreresti direttamente il DVD che ti rompi molto meno!Ma non credo che facciano tutto questo per colpa del P2P.Questi hanno fiutato un mercato che sta nascendo e si preparano con le mani avanti!Spero solo che la gente si stanchi di consumare, considerato che alle condizioni imposte dal TCPA dovranno pagare ogni singolo spillo! Spero che il mercato della musica crolli anche se scompare il P2P! Chi troppo vuole nulla ottiene!!
  • Anonimo scrive:
    Alla fine vincera` il mercato
    Dal 2006 tutti i pc saranno TCPA compatibili?dal 2007 ci sara` un crollo del mercatodal 2008 inizieranno ad esserci dubbi sulla legittimita` della TCPA (saranno le aziende sull'orlo del fallimento ad averli...)dal 2009 tornera` tutto come prima (o magari no, magari i prezzi scenderanno drasticamente e si potra` scaricare il software utile, i film e la musica preferiti senza accendere un mutuo)Magari anche piu` velocementeSecondo me (opinione personale e opinabilissima) nel momento in cui TUTTO quello che si mette su un pc, un dvd, un lettore mp3, ecc. dovra` essere pagato ai prezzi attuali, non avra` senso avere un pc a casa, un dvd, ecc. ecc. a meno di non essere ricchi, ma visto l'andazzo dell'economia di questi ultimi anni la vedo dura....
    • Banana Joe scrive:
      Re: Alla fine vincera` il mercato
      è anche probabile che l'utonto che compra il suo bel pc nuovo e si accorge di non poter sentire il cd copiato dall'amico o il film masterizzato sclera di brutto e lo riporta subito dove l'ha comprato
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla fine vincera` il mercato
        - Scritto da: Banana Joe
        è anche probabile che l'utonto che compra il suo
        bel pc nuovo e si accorge di non poter sentire il
        cd copiato dall'amico o il film masterizzato
        sclera di brutto e lo riporta subito dove l'ha
        compratoil mercato non lo fa "l'utonto che compra il suo bel pc nuovo", ma il manager dell'azienda (che non capisce niente di Informatica, ma capisce, se glielo spiegano, che con TCPA non dovrà più preoccuparsi di virus, worm, trojan, furti di documenti, etc.) che compra 200 pc nuovi ogni 2 o 3 anni.....Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla fine vincera` il mercato
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Banana Joe

          è anche probabile che l'utonto che compra il suo

          bel pc nuovo e si accorge di non poter sentire
          il

          cd copiato dall'amico o il film masterizzato

          sclera di brutto e lo riporta subito dove l'ha

          comprato

          il mercato non lo fa "l'utonto che compra il suo
          bel pc nuovo", ma il manager dell'azienda (che
          non capisce niente di Informatica, ma capisce, se
          glielo spiegano, che con TCPA non dovrà più
          preoccuparsi di virus, worm, trojan, furti di
          documenti, etc.) che compra 200 pc nuovi ogni 2 o
          3 anni.....
          Il mercato lo fanno tutti e due, ma le esigenze sono diverse.Comunque se l'azienda adotta TCPA (e non Palladium, perché si suppone che il responsabile IT di un'azienda sia in grado di capire che Palladium è una trappola MS che al cliente offre meno vantaggi, libertà di scelta e sicurezza di TCPA e gli nega, prima di tutto, la possibilità di autocertificarsi il SW prodotto all'interno dell'azienda senza costi aggiuntivi e gabelle da pagare a MS) per il mercato fruitore dell'intrattenimento non cambia nulla, i PC da ufficio non hanno peso su quel settore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Banana Joe


            è anche probabile che l'utonto che compra il
            suo


            bel pc nuovo e si accorge di non poter sentire

            il


            cd copiato dall'amico o il film masterizzato


            sclera di brutto e lo riporta subito dove l'ha


            comprato



            il mercato non lo fa "l'utonto che compra il suo

            bel pc nuovo", ma il manager dell'azienda (che

            non capisce niente di Informatica, ma capisce,
            se

            glielo spiegano, che con TCPA non dovrà più

            preoccuparsi di virus, worm, trojan, furti di

            documenti, etc.) che compra 200 pc nuovi ogni 2
            o

            3 anni.....


            Il mercato lo fanno tutti e due, ma le esigenze
            sono diverse.
            Comunque se l'azienda adotta TCPA (e non
            Palladium, perché si suppone che il responsabile
            IT di un'azienda sia in grado di capire che
            Palladium è una trappola MS che al cliente offre
            meno vantaggi, libertà di scelta e sicurezza diDove leggi Palladium nel mio post ?
            TCPA e gli nega, prima di tutto, la possibilità
            di autocertificarsi il SW prodotto all'interno
            dell'azienda senza costi aggiuntivi e gabelle daQuesta è una palla (e guarda che sono lo stesso di prima che pensa che il TCPA sia un pericolo) perchéil software autoprodotto sarà alla stregua del filmato amatoriale fatto con la telecamera non protetto da DRM e quindi utilizzabile ovunque e senza nessuna chiave oltre a quella utilizzata dal computer su cui è sviluppato il programma (almeno nella fase iniziale del TCPA) e sarà utilizzabile su qualunque computer TCPA.Per quanto riguarda il mercato: la differenza fra un pc da ufficio e un pc multimediale da casa sta solo nel sw che ci metti dentro.... ed alle ditte produttrici di hw non interessa molto il sw che installi sul pc che hai acquistato.... il cuneo per penetrare nel mercato non sarà certamente la vendita di computer multimediali ma quella di computer da ufficio.Considera anche che tutti i nuovi prodotti (anche multimediali) saranno fruibili solo su pc e dispositivi in generale TCPA compliant e quindi non vedo grossi problemi di penetrazione neanche nel settore home/multimediale...... CiaoCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo






            Il mercato lo fanno tutti e due, ma le esigenze

            sono diverse.

            Comunque se l'azienda adotta TCPA (e non

            Palladium, perché si suppone che il responsabile

            IT di un'azienda sia in grado di capire che

            Palladium è una trappola MS che al cliente offre

            meno vantaggi, libertà di scelta e sicurezza di

            Dove leggi Palladium nel mio post ?Da nessuna parte, ma i pericoli maggiori non vengono da TCPA, ma da Palladium che ne è una variante chiusa e proprietaria.


            TCPA e gli nega, prima di tutto, la possibilità

            di autocertificarsi il SW prodotto all'interno

            dell'azienda senza costi aggiuntivi e gabelle da

            Questa è una palla (e guarda che sono lo stesso
            di prima che pensa che il TCPA sia un pericolo)
            perché
            il software autoprodotto sarà alla stregua del
            filmato amatoriale fatto con la telecamera non
            protetto da DRM e quindi utilizzabile ovunque e
            senza nessuna chiave oltre a quella utilizzata
            dal computer su cui è sviluppato il programma
            (almeno nella fase iniziale del TCPA) e sarà
            utilizzabile su qualunque computer TCPA.E allora che se ne fa il manager di TCPA?Il beneficio del TCPA senza varianti proprietarie è che, volendo, un'azienda potrebbe tenere una macchina non collegata in rete e accessibile solo ai suoi tecnici più capaci dove compilare e autocertificare il SW autoprodotto, da installare poi sui PC della rete aziendale e avere così una sicurezza in più contro i virus (i dipendenti con bassa preparazione non avrebbero il permesso di far girare eseguibili non firmati, ma al più potrebbero solo aprire file di dati senza firma).Questo beneficio è dovuto al fatto che col TCPA "liscio" nessuno ha il monopolio sulla certificazione, è chi detiene i diritti su SW e/o contenuti che sceglie la Certification Authority e ovviamente se hai a disposizione file non protetti hai pieni poteri su di essi, anche di fartene una copia certificata.Con Palladium no, dovresti pagare MS.

            Per quanto riguarda il mercato: la differenza fra
            un pc da ufficio e un pc multimediale da casa
            sta solo nel sw che ci metti dentro.... ed alle
            ditte produttrici di hw non interessa molto il sw
            che installi sul pc che hai acquistato.... il
            cuneo per penetrare nel mercato non sarà
            certamente la vendita di computer multimediali ma
            quella di computer da ufficio.Forse sovrastimi la percentuale del mercato office rispetto a quello soho. (continuo più sotto)

            Considera anche che tutti i nuovi prodotti (anche
            multimediali) saranno fruibili solo su pc e
            dispositivi in generale TCPA compliant e quindi
            non vedo grossi problemi di penetrazione neanche
            nel settore home/multimediale......
            Anche tu forse non mi hai letto bene.Attualmente l'unica differenza fra PC home e office è che il primo ha la sezione audio e grafica più performante e spesso CPU più potente, ma se diventano macchine architetturalmente diverse i prodotti multimediali non potranno fare a meno di essere compatibili con i PC home.Nel caso i PC home seguano quelli da ufficio nella loro evoluzione, il fattore "utonto" non influenzerà il tipo di TCPA adottato, quindi il rischio di appiattimento sulla soluzione proprietaria MS si riduce, perché nessuno fa favori gratis a MS e Palladium, rispetto a TCPA, offre solo vantaggi a MS e dà più svantaggi e spese all'utente.Ammettiamo che si diffonda TCPA, non potrai craccare un CD o DVD protetto su una macchina TCPA, ma potrai eseguire su di essa SW libero e pure proteggerne con autenticazione la copia che usi.Ovviamente i contenuti protetti saranno accessibili e fruibili solo nelle modalità previste dal detentore dei diritti, a meno di non craccare i file su una macchina non TCPA, ma in grado di accedere senza restrizioni ai contenuti.Quello che è a rischio per l'utente non pirata è il diritto alla copia di sicurezza, che legalmente è già a rischio ora grazie alle leggi demenziali di USA e UE in materia di diritto d'autore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato


            Questa è una palla (e guarda che sono lo stesso

            di prima che pensa che il TCPA sia un pericolo)

            perché

            il software autoprodotto sarà alla stregua del

            filmato amatoriale fatto con la telecamera non

            protetto da DRM e quindi utilizzabile ovunque e

            senza nessuna chiave oltre a quella utilizzata

            dal computer su cui è sviluppato il programma

            (almeno nella fase iniziale del TCPA) e sarà

            utilizzabile su qualunque computer TCPA.
            E allora che se ne fa il manager di TCPA?il TCPA continua a protegge contro virus, trojan, worm etc. che non avendo la chiave del computer che vorrebbero infettare non hanno accesso alle sue risorse, inoltre per quanto riguarda il sw e i documenti autoprodotti hanno la garanzia che questi non possano essere utilizzati al di fuori dei computer autorizzati (quelli della rete aziendale)
            Forse sovrastimi la percentuale del mercato
            office rispetto a quello soho. (continuo più
            sotto)
            i computer ormai sono gli stessi (al limite può la scheda grafica/audio per i gamer più incalliti)
            Anche tu forse non mi hai letto bene.
            Attualmente l'unica differenza fra PC home e
            office è che il primo ha la sezione audio e
            grafica più performante e spesso CPU più potente,
            ma se diventano macchine architetturalmente
            diverse i prodotti multimediali non potranno fareE qui la fregatura all'inizio le macchine correnti potranno fruire dei nuovi contenuti (ma non avranno i benefici di un'architettura protetta), solo quando ci saranno in circolazione un numero sufficiente di computer incominceranno a spuntare le limitazioni:dvd e cd solo per computer e dispositivi TCPAsoftware solo per computer TCPAetc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato
            - Scritto da: Anonimo
            [...]

            Anche tu forse non mi hai letto bene.

            Attualmente l'unica differenza fra PC home e

            office è che il primo ha la sezione audio e

            grafica più performante e spesso CPU più
            potente,

            ma se diventano macchine architetturalmente

            diverse i prodotti multimediali non potranno
            fare

            E qui la fregatura all'inizio le macchine
            correnti potranno fruire dei nuovi contenuti (ma
            non avranno i benefici di un'architettura
            protetta), solo quando ci saranno in circolazione
            un numero sufficiente di computer incominceranno
            a spuntare le limitazioni:

            dvd e cd solo per computer e dispositivi TCPA
            software solo per computer TCPA
            etc.
            Questo forse significherà, che, pur potendo certificare il tuo SO, dovrai magari installare un player proprietario, forse addirittura un modulo o un driver proprietario per accedere ai contenuti protetti, ma mi sembra che TCPA, al contrario di Palladium, sia più HW-centrico, con i singoli componenti che riconoscono i contenuti protetti e li rendono disponibili solo nelle modalità permesse dal detentore dei diritti.Linux è già in grado di girare su macchine TCPA e sfruttarne le caratteristiche.Il rischio maggiore è ancora una volta MS, perché le mire dei vari protagonisti sono diverse:i venditori di HW vogliono produrlo e venderlo, per far ciò devono renderlo appetibile sia ai detentori dei diritti, sia agli utenti, i detentori dei diritti vogliono un sistema che li protegga, ma sanno che tale sistema deve infastidire il cliente il meno possibile, MS, ancora una volta, sta cercando di modificare il sistema in maniera tale da renderlo compatibile solo con Windows e diventarne monopolista, ma per fortuna fra i membri fondatori del consorzio TCPA ci sono IBM, Sony e Sun.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alla fine vincera` il mercato

          il mercato non lo fa "l'utonto che compra il suo
          bel pc nuovo", ma il manager dell'azienda (che
          non capisce niente di Informatica, ma capisce, se
          glielo spiegano, che con TCPA non dovrà più
          preoccuparsi di virus, worm, trojan, furti di
          documenti, etc.) che compra 200 pc nuovi ogni 2 o
          3 anni.....L'azienda potra` comprare 200 pc nuovi ogni 2 o 3 anni, ma non compra dvd, cd, giochi, ecc ecc., e soprattutto spunta dei prezzi che non fanno guadagnare molto ai produttori.I grossi guadagni si fanno su quelli che tu chiami "utonti" e che sono solo utenti che usano il pc come un elettrodomestico
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato

            L'azienda potra` comprare 200 pc nuovi ogni 2 o 3
            anni, ma non compra dvd, cd, giochi, ecc ecc., e
            soprattutto spunta dei prezzi che non fanno
            guadagnare molto ai produttori.
            I grossi guadagni si fanno su quelli che tu
            chiami "utonti" e che sono solo utenti che usano
            il pc come un elettrodomesticoPrima una precisazione: io non chiamo utonto nessuno, era fra virgolette perché citavo l'autore del primo post.Secondo hai ragione (in parte) non parlavo di utile o ricavo da parte della casa produttrice ma di base installata di macchine quello che interessa imho al TCPA consortium è raggiungere subito una discreta percentuale di macchine installate, tutto il resto segue automaticamente!!!Considera anche poi che i nuovi prodotti DVD, CD Audio, Giochi, etc. non saranno utilizzabili senza un computer TCPA e viene tutto il resto.....Il passo successivo sarà internet che non sarà più utilizzabile senza un computer TCPA ed il cerchi si chiude perché alla fine è questo i "loro" obiettivo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Alla fine vincera` il mercato
            Non siate allarmisti!! Aspettiamo di vedere i primi test di queste macchine. Se dovessero risultare così blindate come si dice la vedo veramente dura che riescano ad imporsi sul mercato.L'utente domestico conta eccome e non ha tutti i soldi per mantenere una "trappola" del genere.Andrà a finire che venderanno il computer solo alle aziende e per tutti gli altri sarà un bene di lusso.
  • Anonimo scrive:
    Re: tutta paranoia...
    ...perchè a me l'itagliano me lo hanno imparato a squola...:|
  • Baruch scrive:
    Grazie per l'articolo
    Complimenti per l'articolo molto interessante. Purtroppo la forza di queste lobby commerciali/politiche e' molto grande, e in effetti l'informazione e l'esplicitazione delle loro intenzioni e' un'arma a nostro favore. Lessig nel suo Free Culture ci insegna qualcosa. Il paragone con il film Cassandra Crossing potrebbe essere lo spunto per un sequel, centrato sul DRM :) Il Grande Fratello e' da tempo tra noi...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie per l'articolo
      Sarà sufficente la forza delle comunità su Internet per opporsi al volere del consorsio TCPA?Basterà il passa parola tra amici e conoscenti, circa il non acquisto di certo hardware TCPA ready?Quando non avremo più la possibilità di scelta tra una scheda tcpa ed una tcpa free, saranno cavoli amari...molto amari!
  • Anonimo scrive:
    TCPA su LINUX
    IBM ha inserito i moduli TCPA nel Kernel di LINUX:http://www.kernel.org/git/?p=linux/kernel/git/torvalds/linux-2.6.git;a=blob;h=049d128ae7f07de2605cd5cd2e3d4c4efdba26ac;hb=02459eaab98a6a57717bc0cacede148fc76af881;f=drivers/char/tpm/tpm.cMore info su http://www.research.ibm.com/gsal/tcpa
    • Anonimo scrive:
      Re: TCPA su LINUX
      questo dimostra che IBM ora vuole riprendersi la creatura che ha fatto creare agli opensourciariora ce la ridiamo
      • Anonimo scrive:
        Re: TCPA su LINUX
        - Scritto da: Anonimo
        questo dimostra che IBM ora vuole riprendersi la
        creatura che ha fatto creare agli opensourciari
        ora ce la ridiamoQuesto dimostra che TCPA è compatibile con l'opensorcio, come deve essere, perché è una soluzione nettamente HW-centrica e OS-agnostica.Certo, ai pirati TCPA non piace, ma il vero opensorcio è nettamente contrario allla pirateria e altamente favorevole a che chi vuole qualsiasi cosa non open non possa fare a meno di pagarla fino all'ultimo cent.
        • Anonimo scrive:
          Re: TCPA su LINUX
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          questo dimostra che IBM ora vuole riprendersi la

          creatura che ha fatto creare agli opensourciari

          ora ce la ridiamo
          Questo dimostra che TCPA è compatibile con
          l'opensorcio, come deve essere, perché è una
          soluzione nettamente HW-centrica e OS-agnostica.
          Certo, ai pirati TCPA non piace, ma il vero
          opensorcio è nettamente contrario allla pirateria
          e altamente favorevole a che chi vuole qualsiasi
          cosa non open non possa fare a meno di pagarla
          fino all'ultimo cent.GIustamente, aggiungerei io.Vuoi la roba made in MS? Perfetto, apri il portafoglio e sgrana.Anzi...mi piacerebbe proprio una sorta di palladium al contrario: "su questo HW va solo roba open"
          • Anonimo scrive:
            Re: TCPA su LINUX

            Anzi...mi piacerebbe proprio una sorta di
            palladium al contrario: "su questo HW va solo
            roba open"Non male!! Spiazzerebbe la microsoft: "ma come, noi che ce la tiravamo tanto e questi adesso ci snobbano!" :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: TCPA su LINUX
            - Scritto da: Anonimo


            Anzi...mi piacerebbe proprio una sorta di

            palladium al contrario: "su questo HW va solo

            roba open"

            Non male!! Spiazzerebbe la microsoft: "ma come,
            noi che ce la tiravamo tanto e questi adesso ci
            snobbano!"
            :D :DSi può fare, con un TCPA liscio non Palladium, per esempio puoi stabilire che alcune cose non devono girare in kernel mode, magari quelle che MS ci fa girare anche se sconsigliabile, come trucchetto di bassa lega per aumentare le prestazioni.
  • Anonimo scrive:
    Non sono d'accordo
    C'è una questione di fondo. Tutte le tecniche di crittografia servono a far comunicare A e B - Alice e Bob - senza che una terza persona estranea C possa capire il messaggio. Per fare questo ci sono sistemi sofisticatissimi e che però presuppongono sempre l'accordo tra A e B per bloccare C. Ma nell'ottica del DRM uno dei due termini della comunicazione, l'utente, coincide con la terza persona che vuole craccare il sistema, e non c'è affatto collaborazione tra A e B. Per questo motivo l'idea del DRM è bucata in se stessa. Potrà diventare più complicato, ma TPCA Jon verrà fuori prima o poi.
  • Anonimo scrive:
    Re: tutta paranoia...
    Ecco un passeggero del treno..... :(
  • Anonimo scrive:
    ....Però non capisco una cosa......
    Nell' articolo...Marco Calamari accenna al fatto che anche la Sony aderisca a questo progetto...allora perchè qualche giorno fa ha rilasciato, insieme a IBM e Toshiba, le specifiche del processore Cell....( rendendo quindi possibile l' implementazione di Linux )http://punto-informatico.it/p.asp?i=54611&r=PIO forse anche Cell sarà omologato TCPA ??...
    • Anonimo scrive:
      Re: ....Però non capisco una cosa......
      La questione non è nelle specifiche, se è per questo la SUN a fatto partire il progetto OpenDRM.
  • Anonimo scrive:
    leggetevi questo... ma tutto il thread!
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1101790&tid=1101790&p=1&r=PI
    • Anonimo scrive:
      Re: leggetevi questo... ma tutto il thre
      Non puoi creare problemi alla
      gente, la scoraggeresti all'acquisto e termine di
      pochi anni la vendità di pc calerebbe
      drasticamente. Credo anch'io! Se pensano di trasformare il Pc in una console hanno finito di vendere. Se rompono troppo i coglioni ci sarà senz'altro qualcuno sul mercato che ne approfitterà per vendere computer e sistemi alternativi al loro posto. Devono stare molto attenti a quel che fanno.
  • Anonimo scrive:
    Passeremo alla cpu cinese Gordon
    c.d.o.
  • TomSawyer scrive:
    b-movie
    cassandra crossing un b-movie?!!?!?ma dove siamo finiti?!?!??!?!qui tha ficscion e realiti e grandi produzioni ammericane (le uniche che passano in italia) siamo veramente alla frutta....ciaoè un po' stupido discreditare un articolo per una cosa così, ma vi giuro che mi vien voglia....
  • Kudos scrive:
    Riflessione
    Vedo gia thread kilometrici di gente che passa dal Tcpa alla dittatura stile Orwell. voglio dire la mia.sinceramente so di essere un pò complicato da questo punto di vista, ma io VOGLIO avere la possibilità di commettere un reato. voglio poter scaricare un mp3 o un film, voglio poter spaccare una vetrina e rubare un videoregistratore, e CHE SIA CHIARO, prendermi le eventuali responsabilità che ne verrebbero. cioè voglio che tutto resti com'è, voglio poter dire che, se non sono un'assassino, è perchè IO ho deciso di non esserlo, non perchè hanno abolito le armi e mi hanno fatto un lavaggio del cervello. e allo stesso modo voglio poter dire di non essere un virus writer perchè ho scelto di non esserlo, non perchè mi hanno blindato il pc. se ci tolgono la possibilità di fare il male scompare il libero arbitrio, la coscienza, e il buon senso, tutte cose che rendono un Uomo degno di questo nome. il discorso è un pò estremo, ma è il ragionamento che ho fatto quando ho letto libri come 1984 di Orwell e quando mi sono caduti gli occhi su quei capolavori di post (....) che ci sono in questo forum, e credo si applichi bene per spiegare la mia posizione verso eventuali Palladium et Affini.dico eventuali perche sono quasi certo che non possa funzionare, perchè costringerebbe a cambiare tutto il parco software. questo costringerebbe l'utente ad una scelta: 1) prendere Palladium, cambiare tutto Hw e Sw 2) mantenere Hw e passare a Os e Sw alternativi non M$ col tempo per l'esigenza di avere Sw al passo coi tempi, visto che M$ continuerà nella linea di palladiaum, ritrovandosi in piattaforme sconosciute, poco supportate e con problemi di driver. 3) passare a Mac, cambiare Hw e Sw e continuare (forse) a poter scaricare e copiare. 4) mantenere Hw e Sw antichi a tempo indeterminato. 5) ricorrere a Crack & mod a tutto spiano per tirare avantiin 4 casi su 5, M$ va in perdita. non credo di essere il primo a fare questo ragionamento, e ci avranno pensato pure alla M$...
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione
      quoto
    • TomSawyer scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Kudos
      sinceramente so di essere un pò complicato da
      questo punto di vista, ma io VOGLIO avere la
      possibilità di commettere un reato.grazieaddio.... ah.. che sospirone!!!!in tutti gli stati di libertà è così e il reato si controlla con la cultura. con l'insegnamento...come si fa nei paesi fondamentalisti islamici a conntrollare che la moglie non ti tradisca?!?!a) la chiudi in casab) visto che a) non basta, le piazzi n bel lenzuolo addosso.ovviamente viene da pensare che in un paese come il nostro in cui la cultura e' sempre piu' soffocata e in cui il piu' furbo (leggasi ladro) ha sempre ragione....chissà "dove andremo a finire" se non si instaura un regime di polizia.... beh pensateci ma è proprio per questa insicurezza che da sempre ci siamo scelti dei dittatori...ciao
    • citrullo scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Kudoscut

      4) mantenere Hw e Sw antichi a tempo
      indeterminato.

      5) ricorrere a Crack & mod a tutto spiano
      per tirare avanti

      in 4 casi su 5, M$ va in perdita. non credo di
      essere il primo a fare questo ragionamento, e ci
      avranno pensato pure alla M$...Il mercato ti da ragione per il punto 4 visto che molte aziende sono fermamente ancorate a Win 2000 ed alcune anche a NT 4.Devo anche dire che al lavoro sono passato dal 2000 a Xp e sento la mancanza del 2000. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione

      prendere Palladium, cambiare tutto Hw e
      Sw Quello che succedera'... considerando che computer e rete non sono piu' un isola, sono in via di integrazione con tutto il resto, con i sistemi embedded e con tutto cio' che e' multimedia. Il TCPA non e' limitato al computer di casa, ed il computer di casa non e' un oggetto a se stante su un tavolo! Tutto si integra, computer, rete, cellulari, televisore e player multimediali, stereo, elettrodmestici ... si sara' costretti a comprare un nuovo televisore, una nuova lavatrice, un cellulare, un lettore dvd o blu ray ... cambiano gli standard e si e' costretti ad adeguarsi per poter continuare a fare quello che si faceva prima.
      mantenere Hw e passare a Os e Sw
      alternativi non M$ col tempo per l'esigenza di
      avere Sw al passo coi tempi, visto che M$
      continuerà nella linea di palladiaum,
      ritrovandosi in piattaforme sconosciute, poco
      supportate e con problemi di driver.
      mantenere Hw e Sw antichi a tempo
      indeterminato. Hw invecchia rapidamente, anche ammesso che si possa tirare avanti 5 anni, al primo guasto, hd, cd/dvd, motherboard, RAM, alimentatore ... (non dico cpu xche' non capita mai) sara' difficile trovare il ricambio per la molteplicita' dei vecchi standard e generazioni, il nuovo HW richiedera' cmq un mobo TCPA compliant. Sw invecchia molto piu' lentamente e si puo' continuare a lavorare con i programmi a cui si e' abituati per molti e molti anni, ma il problema rimane l'HW, e qando si sara' costretti a cambiare HW, e' certo che non girera' piu' il SW presente. OS alternativi se adesriscono a TCPA dovranno ricaricare sull'utente le royalties, se non lo fanno avranno poco spazio di manovra, niente driver, niente compatibilita' con gli standard etc.
      passare a Mac, cambiare Hw e Sw e
      continuare (forse) a poter scaricare e copiare. Mac sara' TCPA compliant!
      ricorrere a Crack & mod a tutto spiano
      per tirare avanti Molto difficile dato che qui si parla di cifratura sofisticata e soprattutto integrata ad ogni livello, non si tratta piu' di applicare un crack ad un videogame, si dovrebeb cambiare il firmware di piastra madre, di ogni hd, cd, dvd, e le RAM, avranno un firmware, no, chiaro, si dovranno trovare delle ram pirata senza controllo tcpa, e chi le produrrebbe, non e' cosa che si puo' produrre in casa(!). E poi il BIOS, e poi OS, incluso ogn iaggiornamento, e poi in fine e solo in fine il SW ... aggiungere che tutto questo andrebbe fatto per ogni variante di HW ... mission impossible ... anche perche' come detto poi rimarrebbero tutti gli altri elettrodomestici della casa ch non interagirebbero piu' con il computer ... o solo per lo stress di ricordarsi di non far interagire niente con il computer modificato ... la prima volta che per errore il cellulare in blue tooth aggancia il segnale del computer, potrebbe inviare una notifica di violazione TCPA via UMTS alla centrale!:-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Kudos
      voglio poter dire che, se non sono un'assassino,
      è perchè IO ho deciso di non esserlo,La tua ipotetica vittima sarà felicissima di sapere che non è stata fatta a pezzi da te perchè TU hai deciso di non essere un assassino.Sarà un po' meno felice quando sarà sciolta nell'acido perchè QUALCUN ALTRO ha deciso di essere un assassino e nessuno ha fatto nulla per evitarlo.Ma sì, tu dici, l'assassino si prenderà le sue responsabilità.Non che alla vittima importi molto in fondo.
      • Zaphkiel scrive:
        Re: Riflessione
        - Scritto da: Anonimo
        Ma sì, tu dici, l'assassino si prenderà le sue
        responsabilità.
        Non che alla vittima importi molto in fondo.aspetta aspetta, non ho capito...e quale sarebbe la tua proposta per evitare questo omicidio?- vietare l'utilizzo pubblico/privato di immagini, parole e pensieri che possano avere un legame con "omicidio"?- tutti in galera preventivamente?- lobotomia per tutti?- istituzione della "precrimine" di Minority Report?no, spiegami quale sarebbe la tua illuminata soluzione...giusto per capirci, un semplice esempio:quando eri un bambino i tuoi probabilmente nascondevano la varechina e le sostanze potenzialmente pericolose per evitare che tu, nella tua beata ignoranza, ti uccidessi senza neppure capirlo.pero' immagino che quando sei cresciuto abbiano preferito spiegarti che "non e' buona educazione respirare/ingerire il cloro" invece che continuare a tenerti sotto una campana di vetro. o no?riesci a capire?
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione
          - Scritto da: Zaphkiel
          - Scritto da: Anonimo

          Ma sì, tu dici, l'assassino si prenderà le sue

          responsabilità.

          Non che alla vittima importi molto in fondo.

          aspetta aspetta, non ho capito...
          e quale sarebbe la tua proposta per evitare
          questo omicidio?
          - vietare l'utilizzo pubblico/privato di
          immagini, parole e pensieri che possano avere un
          legame con "omicidio"?
          - tutti in galera preventivamente?
          - lobotomia per tutti?
          - istituzione della "precrimine" di Minority
          Report?

          no, spiegami quale sarebbe la tua illuminata
          soluzione...

          giusto per capirci, un semplice esempio:
          quando eri un bambino i tuoi probabilmente
          nascondevano la varechina e le sostanze
          potenzialmente pericolose per evitare che tu,
          nella tua beata ignoranza, ti uccidessi senza
          neppure capirlo.
          pero' immagino che quando sei cresciuto abbiano
          preferito spiegarti che "non e' buona educazione
          respirare/ingerire il cloro" invece che
          continuare a tenerti sotto una campana di vetro.
          o no?

          riesci a capire?lascialo perdere... è il classico neocon(servatore) all'americana... probabilmente aderisce ad una setta ultra-religiosa e dona migliaia di euro a qualche santone...
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione

            lascialo perdere... è il classico
            neocon(servatore) all'americana... probabilmente
            aderisce ad una setta ultra-religiosa e dona
            migliaia di euro a qualche santone...1) impara a quotare.2) esibisci le prove di quanto dici o taci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: Anonimo


            lascialo perdere... è il classico

            neocon(servatore) all'americana... probabilmente

            aderisce ad una setta ultra-religiosa e dona

            migliaia di euro a qualche santone...

            1) impara a quotare.
            2) esibisci le prove di quanto dici o taci.le prove ? intendi quelle cose che si possono fabbricare ad arte per inguaiare qualcuno ? no, non sono così farlocco...
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: Anonimo
            le prove ? intendi quelle cose che si possono
            fabbricare ad arte per inguaiare qualcuno ? no,
            non sono così farlocco...Voglio le prove di quanto hai scritto: "[...] setta ultra-religiosa e dona migliaia di euro a qualche santone".Hai fatto un'accusa molto ben precisa e nella direzione di una persona molto ben precisa.O ritratti o esibisci le prove.
          • Anonimo scrive:
            9 --
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione
          - Scritto da: Zaphkiel
          - Scritto da: Anonimo

          Ma sì, tu dici, l'assassino si prenderà le sue

          responsabilità.

          Non che alla vittima importi molto in fondo.

          aspetta aspetta, non ho capito...che strano...
          e quale sarebbe la tua proposta per evitare
          questo omicidio?Dove avrei scritto di avere una proposta?
          - vietare l'utilizzo pubblico/privato di
          immagini, parole e pensieri che possano avere un
          legame con "omicidio"?No, cosa te lo fa pensare?
          - tutti in galera preventivamente?No, cosa te lo fa pensare?
          - lobotomia per tutti?No, cosa te lo fa pensare?
          - istituzione della "precrimine" di Minority
          Report?No, cosa te lo fa pensare?
          no, spiegami quale sarebbe la tua illuminata
          soluzione...Il cervello non è PC.Il PC è cotrollabile, il cervello no.Ciò dimostra che il paragone fatto non c'entrava un caz@o.Non era difficile capirlo.Ti ribalto comunque la situazione:Supponiamo che esista un programma che ad ogni click faccia morire una persona.Accetteresti una patch dell'OS che intercetta e chiude quel programma?Tu dirai "NO! Io non sono un assassino quindi non ho bisogno di quella patch."Lo direbbe anche l'assassino.
          • Zaphkiel scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Zaphkiel

            aspetta aspetta, non ho capito...
            che strano...mh... vabbe' passiamo oltre...anche se questo porta la validita' della tua risposta ad uno zero kelvin, piu' o meno.

            e quale sarebbe la tua proposta per evitare

            questo omicidio?
            Dove avrei scritto di avere una proposta?siamo a meno infinito.hai preso quest'anno la licenza elementare?
            Ti ribalto comunque la situazione:
            Supponiamo che esista un programma che ad ogni
            click faccia morire una persona.
            Accetteresti una patch dell'OS che intercetta e
            chiude quel programma?
            Tu dirai "NO! Io non sono un assassino quindi non
            ho bisogno di quella patch."

            Lo direbbe anche l'assassino.l'esempio e' fuori luogo. e intendo proprio completamente. si parlava d'altro.ti riporto in sintesi il discorso visto che sembra tu non ci abbia capito molto (mi chiedo se hai letto integralmente il post iniziale):- l'autore del thread dice in sostanza che non e' d'accordo ad una "castrazione preventiva collettiva" cosi', tanto per togliersi il pensiero.capisci cosa si intende? se tu attualmente decidi di non ammazzare qualcuno fai il bene. altrimenti fai il male. se tu non avessi proprio possibilita' di scelta, che ca**o saresti? di certo non un essere umano.questo almeno lo capisci?passo e chiudo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione



            e quale sarebbe la tua proposta per evitare


            questo omicidio?

            Dove avrei scritto di avere una proposta?

            siamo a meno infinito.
            hai preso quest'anno la licenza elementare?Mi fermo qui.Sei solo un altro che mette in bocca parole agli altri per poi offenderli.Spero che la vita ti riserbi dalle altre persone le reazioni che meriteresti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione
        Ma COSA stai dicendo?Mi sa che ti riesce un po' difficile astrarre se la tua risposta al post iniziale si riduce a queste osservazioni.Hai bisogno di una società dove devono dirti cosa è giusto e cosa è sbagliato?Troppa fatica e troppa responsabilità agire da solo eh?Meglio delegare a una qualche autorità statale o religiosa, giusto?bah...
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione
          - Scritto da: Anonimo
          Ma COSA stai dicendo?
          Mi sa che ti riesce un po' difficile astrarre se
          la tua risposta al post iniziale si riduce a
          queste osservazioni.
          Hai bisogno di una società dove devono dirti cosa
          è giusto e cosa è sbagliato?
          Troppa fatica e troppa responsabilità agire da
          solo eh?
          Meglio delegare a una qualche autorità statale o
          religiosa, giusto?Mai detto tutto ciò di cui mi accusi.Continui a mettermi in bocca cose non dette.Ho solo fatto notare che il paragone con l'assassino era una cazzata.Tu non lo capisci ancora vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione
            Non sono quello di prima (che tu ci creda o no).A quanto pare tutti ti mettono le parole in bocca e nessuno ti capisce.Il paragone con l'assassino per me non è una cazzata, un Uomo diventa tale non certo per le leggi e le regole che trova in una società, ma quando prende coscienza di alcuni valori.Non tutti vogliono farlo e per questi infatti esistono leggi che possono limitare le libertà.Ma queste non potranno mai essere il principio guida.Io preferisco una società di Uomini col rischio che uno mi ammazzi, piuttosto che una di criceti ammaestrati dal riflesso condizionato.Almeno ho vissuto nel reale senso della parola.
          • Zaphkiel scrive:
            Re: Riflessione
            - Scritto da: Anonimo
            Mai detto tutto ciò di cui mi accusi.
            Continui a mettermi in bocca cose non dette.intervengo ulteriormente solo per farti notare che l'anonimo a cui ti rivolgi come se stessi parlando con me NON sono io.per il resto non so se ti accorgi che continui a piagnucolare che "io non ho detto questo", "io non ho detto l'altro".Il problema e' che non hai ancora detto nulla. Sicuramente non qual e' la tua posizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione

            Il problema e' che non hai ancora detto nulla.
            Sicuramente non qual e' la tua posizione.Il problema è che io contesto i paragoni del ca**o.E per farlo non ho bisogno di dire quale sia la mia posizione.Invece vedo spesso che qui prima ti etichettano poi ti rispondono.Prendo atto di questa immaturità e vi saluto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione
            Ti sei etichettato da solo.Non sei stato in grado di comprendere il post iniziale.Non hai proposto nulla che fosse, anche lontamente, un'idea.Hai solo frignato e ora te ne vai offeso.Complimenti, sei una persona di spessore...
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione

            per il resto non so se ti accorgi che continui a
            piagnucolare che "io non ho detto questo", "io
            non ho detto l'altro".Dovresti smetterla di dire che i francesi sono inferiori.Qeusto sono affermazioni razzieste.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione

        Ma sì, tu dici, l'assassino si prenderà le sue
        responsabilità.
        Non che alla vittima importi molto in fondo.In effetti questo libero arbitrio è un pò di parte!Forse sarebbe meglio un mondo dove uno si dica:"ma che ca**o faccio l'assassino a fare, stiamo tutti bene che idee mi vengono in mente!!"Trallallaaa, lo so è una cazzata da favoletta utopistica e comunque per tornare a TCPA è inutile che si facciano illusioni. Il futuro non sarà come lo vogliono loro.Del resto si è mai visto qualcuno dell'Enterprise tirare fuori la carta di credito per ascoltare un brano dal computer? O fare un pagamento su iTMS? :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
    • GrOg scrive:
      Re: Riflessione
      StraQuoto!!! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione
      Quindi il prossimo passo sarà fare le pallottole che fanno male solo ai cattivi, e non ai buoni.Stabilire chi sono i buoni poi è un'altra storia.....
    • Mechano scrive:
      Re: Riflessione
      - Scritto da: Kudos
      dico eventuali perche sono quasi certo che non
      possa funzionare, perchè costringerebbe a
      cambiare tutto il parco software. questo
      costringerebbe l'utente ad una scelta:Ma queste possibilità per chi?Quale tipoligia di utenti può aver paura di TCPA e quale non fregargliene nulla?Se paragoni tutto il mondo dell'informatica al solo tuo modo di vedere il computing, sei molto riduttivo...Io da parte mia mi sto preparando boicottare il boicottabile e muovermi per non avere a che fare con questa porcheria.L'idea è di dotarsi di hardware pulito potente e capiente adesso, per non avere necessità di comprarne TCPA dopo per un lungo periodo.Fare proseliti e spiegare il perchè evitare questo sistema. Anche se sarà difficile distinguere hardware che lo supporta e software che lo utilizza, a parte winzozz.E Micro$oft sta agendo "bene" ricattando come suo solito i produttori di hardware perchè supportino questa porcheria.Altrimenti essa può fare in modo che quell'hardware non sia supportato da Vista e quindi non vendere più o essere relegato ai mercati di nicchia.Dai produttori di PC completi Micro$oft si sta spostando a quelli di hardware perchè abbraccino questo progetto.__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione
      Tu vuoi essere libero di decidere se rompere una vetrina o meno, beh il commerciante è libero di blindare o meno la propria vetrina. Se non ci fossero ladri nessuno avrebbe bisogno di lucchetti, non credi? Per difendere i nostri "diritti" e "libertà" bisogna iniziare ad essere meno ipocriti e cominciare a rispettare i "diritti" e "libertà" degli altri.
  • Crazy scrive:
    BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLADIUM
    CIAO A TUTTIfinalmente, dopo tanto temo, ecco che finalmente viene resa pubblica e ufficiale l'esistenza di Palladium.Cme dico da tempo, il vero problema di Palladium non e` che impedisce di fare cose illegali come copiare CD o scaricare Mp3, perche` capirete che in se questo e` giusto, ma quando ci impediscono di installare determinati programmi perche` non sono approvati dal TCPA... allora li` non va piu` bene.Toh, facciamo un esempio, ho un Computer ilcui tutto l'Hardware e` Palladium e come Sistema Operativo ho Windows Vista... ora mi collego ad Internet e mi vado a scaricare dal sito della NullSoft il WinAmp... pensate che potrete installarlo? "Il programma che si sta cercando di installare non ha passato il Windows logo test, non puo` quindi essere installato perche` potrebbe causare problemi al funzionamento del Computer"Voglio installarmi Open Office perche` non ho soldi per comperarmi Microsoft Office ed ho assoluto bisogno di installarmi un Software di scrittura... pensate forse che Open Office sia autorizzato dal TCPA?No per dire, ma per ottenere l'autorizzazione all'installazione di un Software bisogna pagare TCPA, quindi i Programmi gratuiti non esisteranno piu`.Real Player... tutta la guerra che ha fatto per togliere il Media Player da Windows e` stata inutile,pensate di poterlo installare in Vista? Sognate, forse la Real ha fatto pure richiesta di entrare nel TCPA, ma non e` stata accettata... chi ci puo` garantire che questo non sia gia` avvenuto?Vi sentite forse insicuri a navigare con Internet Explorer e volete installarVi un Browser diverso come Mozzilla o Firefox?Impossibile, non sono programmi approvati dal TCPA quindi non potrete installarli.Lo stesso vale per gli Hardware, non temete, pensate di poter ancora comperare una Scheda Madre ASUS e metterci su un processore Pentium o AMD?Scordatevelo, la ASUS non ha aderito al TCPA, quindi, non potra` funzionare con processori Palladium... mi spiace, ma e` cosi`.Non solo, se avete un Computer composto da Hardware Palladium, non sognateVi nemmeno di poterci installare Linux, sara` impossibile, Linux non riuscira` a funzionare su Hardware Palladium perche`i processore si rifiutera` di farlo girare e la Scheda Video non fara` apparire nulla sullo schermo, e` terribile, ma il futuro parla chiaro: o hai Hardware e Software Palladium al 100% oppure ti impegni e sacrifichi a non comperare certi prodotti e comperi tutto l'Hardware ed il Software NON Palladium.L'unica cosa che possiamo fare, e che dobbiamo fare, e` boicottare Palladium... come?Semplice, possiamo decidere di comperare Hardware & Software non approvato dal TCPA, oppure, tenerci i Computer che abbiamo adesso con Windows Xp per qualche anno.Questa e` la lista delle promotrici di Palladium, noi dobbiamo impegnarci a BOICOTTARE assolutamente i loro prodotti:" AMD " " Hewlett-Packard "" IBM "" Intel Corporation " " Microsoft "" Sony Corporation " " Sun Microsystems, Inc. "Comunque sia, la lista e` ancora lunga, se clikkate su questo Link torverete tutte le marche delle aziende da BOICOTTARE per stare lontani da Palladium: " https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/members "Non dimentichiamoci che non esistonosolo i Processori X86 come Intel, AMD e Citrix, esistono anche i PowerPC, i MIPS, i RISC, gli Alpha e tanti tanti altri, non dobbiamo fare altro che scegliere, poi, su di essi, non potremi installare Windows ovviamente, e tanto meno non potremo installarci Mac OS, ma abbiamo la carta magica di Linux, questo potra` essere il nostro futuro libero.Secondome, l'abbinamento migliore e` Power PC & Linux e possibilmente trovando una scheda madre ASUS che lo supporti... l'importante e` che non arrivino soldi a queste aziende che fanno parte del TCPA cosi` non potranno piu` finanziare questo progetto disintegratore di liberta`DISTINTI SALUTIALTRI LINK IN CUI SI PARLA DI PALLADIUM:" http://www.complessita.it/tcpa / "" http://www.againsttcpa.com/tcpa-faq-it.html "" http://www.pcimprover.it/articoli/vedi.php/id=64 "" http://www.softwarelibero.it/GNU/nemici/palladium.shtml "" http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=73 "==================================Modificato dall'autore il 02/09/2005 2.17.50
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD

      Vi sentite forse insicuri a navigare con Internet
      Explorer e volete installarVi un Browser diverso
      come Mozzilla o Firefox?
      Impossibile, non sono programmi approvati dal
      TCPA quindi non potrete installarli.Se non erro, è il OneCare di M$, ed in particolare l'AntiSpyware che identifica questi browser come pericolosi per la sicurezza del PC. Sempre tralasciando il fatto che la maggior parte degli exploit è per Internet Explorer e che, quest'ultimo, può essere una mina vagante, vedi il famoso Invisibile Browser Window via oggetto OLE, totalmente inutile, se non per questioni di sicurezza ed exploiting.
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      hai scritto molto per nulla. La tua è pura illusione.
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTIciao..
      Cme dico da tempo, il vero problema di Palladiumsi ma lo dici troppo, e' controproducente la tua campagnaspero che arrivi palladium e ti cancelli l hard disk, chissa che ci trova :D
      non e` che impedisce di fare cose illegali come
      copiare CD o scaricare Mp3, perche` capirete che
      in se questo e` giusto, ma quando ci impediscono
      di installare determinati programmi perche` non
      sono approvati dal TCPA... allora li` non va piu`
      bene.ma chi l ha detto.. ma tu sottovaluti IL MONDO, ripijateee , con simpatia eh :)e TI PREGObasta, sei logorroico, ed i logorroici non li ascolta nessunopensi davvero che i lettori di PI, che piu o meno sono quelli eh.. tutte le volte si leggano tutti per intero i tuoi chilometrici, noiosi, identici, messaggi pieni fra l altro di ipotesi che si reggono quasi esclusivamente sulla TUA paranoia?!?!?!!? :D :Dabbiamo capito, boicottiamo io te e altri 3gli altri purtroppo devono usare computer e quindi comprano quel che c'e', mon amourmi spiace che hai completamente ignorato il mio messaggio giorni fa (richiesta per Crazy) amenDon Palladium
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Crazy

        CIAO A TUTTI

        ciao..


        Cme dico da tempo, il vero problema di Palladium

        si ma lo dici troppo, e' controproducente la tua
        campagna

        spero che arrivi palladium e ti cancelli l hard
        disk, chissa che ci trova :D


        non e` che impedisce di fare cose illegali come

        copiare CD o scaricare Mp3, perche` capirete che

        in se questo e` giusto, ma quando ci impediscono

        di installare determinati programmi perche` non

        sono approvati dal TCPA... allora li` non va
        piu`

        bene.

        ma chi l ha detto..
        ma tu sottovaluti IL MONDO, ripijateee , con
        simpatia eh :)

        e TI PREGO

        basta, sei logorroico, ed i logorroici non li
        ascolta nessuno

        pensi davvero che i lettori di PI, che piu o meno
        sono quelli eh.. tutte le volte si leggano tutti
        per intero i tuoi chilometrici, noiosi, identici,
        messaggi pieni fra l altro di ipotesi che si
        reggono quasi esclusivamente sulla TUA
        paranoia?!?!?!!? :D :D

        abbiamo capito, boicottiamo io te e altri 3

        gli altri purtroppo devono usare computer e
        quindi comprano quel che c'e', mon amour

        mi spiace che hai completamente ignorato il mio
        messaggio giorni fa (richiesta per Crazy)

        amen
        Don Palladium
        Non ci sono solo quelli che leggono PI: c'è anche il passaparola ed il volantinaggio! PERCIO' FATE INFORMAZIONE IN TUTTE LE FORME POSSIBILI COSI' QUESTE AZIENDE TRADITRICI LO CAPIRANNO CHE LA GENTE NON VUOLE "CONTROLLI"!!!!! :@ :@ :@
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD

          Non ci sono solo quelli che leggono PI: c'è anche
          il passaparola ed il volantinaggio! E funziona daddìo (rotfl)
          PERCIO' FATE INFORMAZIONE IN TUTTE LE FORME
          POSSIBILI COSI' QUESTE AZIENDE TRADITRICI LO
          CAPIRANNO CHE LA GENTE NON VUOLE
          CONTROLLI"!!!!!Anche loro sono "la gente" (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        Non sarai mica un dipendente di queste ditte:" AMD " " Hewlett-Packard "" IBM "" Intel Corporation " " Microsoft "" Sony Corporation " " Sun Microsystems, Inc. "che cerchi di fare controinformazione, affinché credano in te e non nella verità?Chi ti paga? Papà Billl, forse?
    • matcion scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD

      noi dobbiamo impegnarci a BOICOTTARE
      assolutamente i loro prodotti:
      " AMD "
      " Hewlett-Packard "
      " IBM "
      " Intel Corporation "
      " Microsoft "
      " Sony Corporation "
      " Sun Microsystems, Inc. "
      Comunque sia, la lista e` ancora lunga, se
      clikkate su questo Link torverete tutte le marche
      delle aziende da BOICOTTARE per stare lontani da
      Palladium:
      "
      https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
      Non dimentichiamoci che non esistonosolo i
      Processori X86 come Intel, AMD e Citrix, esistono
      anche i PowerPC, i MIPS, i RISC, gli Alpha e
      tanti tanti altri, non dobbiamo fare altro che
      scegliere,PowerPC è IBM, non va bene, boicotta.Alpha è SUN, non va bene, boicotta.Gli altri non so, ma probabilmente uno è di HP.Ne avanzano pochi.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        - Scritto da: matcion

        Non dimentichiamoci che non esistonosolo i

        Processori X86 come Intel, AMD e Citrix,
        esistono

        anche i PowerPC, i MIPS, i RISC, gli Alpha e

        tanti tanti altri, non dobbiamo fare altro che

        scegliere,

        PowerPC è IBM, non va bene, boicotta.
        Alpha è SUN, non va bene, boicotta.
        Gli altri non so, ma probabilmente uno è di HP.

        Ne avanzano pochi.Anche se la sostanza del tuo tread non cambia Alpha NON è SUN. Sparc = Sun.Prima di parlare informati.Alpha era Digital poi diventata Compaq ed ora è HP.http://h18002.www1.hp.com/alphaserver/index.htmlCordialmente
        • matcion scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: matcion


          Non dimentichiamoci che non esistonosolo i


          Processori X86 come Intel, AMD e Citrix,

          esistono


          anche i PowerPC, i MIPS, i RISC, gli Alpha e


          tanti tanti altri, non dobbiamo fare altro che


          scegliere,



          PowerPC è IBM, non va bene, boicotta.

          Alpha è SUN, non va bene, boicotta.

          Gli altri non so, ma probabilmente uno è di HP.



          Ne avanzano pochi.
          Anche se la sostanza del tuo tread non cambia
          Alpha NON è SUN. Sparc = Sun.
          Prima di parlare informati.
          Alpha era Digital poi diventata Compaq ed ora è
          HP.

          http://h18002.www1.hp.com/alphaserver/index.html

          CordialmenteBeato te che non ti sbagli mai.Comunque la sostanza non cambia, anche HP è nella lista.
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      CRAZY, ti offro una pagina sul mio sito se ti interessa avere tutto il tuo trattato in una sola "dispensa".... scrivi a marioATpippo.it
    • Baruch scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      Mi sembrano ottime intenzioni, ma difficili da realizzare. Questo perche' oltre ad agire sul piano tecnologico e commerciale, questi consorzi sono anche lobby politiche e influenzano anche il sistema legislativo. Si e' visto ad esempio lo sforzo atroce per scongiurare una legge europea sui brevetti ammazza-software-free (e non e' finita).Buona fortuna
    • pikappa scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      Senti, mi pare che su PI i tuoi post martellanti qualche effetto lo abbiano avuto, lo dico a te, e lo dico a tutti, perchè non preparare un bel post (tipo quello di ieri che poi assomiglia all'articolo di oggi) e iniziare ad inviarlo a tutti i siti che parlano di hardware (tipo tom's hardware o hwupgrade) e anche alle testate giornalistiche (tipo repubblica anche se non ci capiscono una mazza) magari un martello continuo gli può far capire che la cosa è interessante e può diventare una notizia, che ne pensate?ciao
      • Anonimo scrive:
        [OT] Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e`
        - Scritto da: pikappa
        Senti, mi pare che su PI i tuoi post martellanti
        qualche effetto lo abbiano avuto, lo dico a te, e
        lo dico a tutti, perchè non preparare un bel post
        (tipo quello di ieri che poi assomiglia
        all'articolo di oggi) e iniziare ad inviarlo a
        tutti i siti che parlano di hardware (tipo tom's
        hardware o hwupgrade) e anche alle testate
        giornalistiche (tipo repubblica anche se non ci
        capiscono una mazza) magari un martello continuo
        gli può far capire che la cosa è interessante e
        può diventare una notizia, che ne pensate?
        ciaoche rischi di passare per uno spammer :))forse funzionerebbe meglio se ognuno di noi attraverso un semplicissimo passaparola via email informasse i propri amici in modo da "diffondere il verbo" ciao
        • pikappa scrive:
          Re: [OT] Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: pikappa

          Senti, mi pare che su PI i tuoi post martellanti

          qualche effetto lo abbiano avuto, lo dico a te,
          e

          lo dico a tutti, perchè non preparare un bel
          post

          (tipo quello di ieri che poi assomiglia

          all'articolo di oggi) e iniziare ad inviarlo a

          tutti i siti che parlano di hardware (tipo tom's

          hardware o hwupgrade) e anche alle testate

          giornalistiche (tipo repubblica anche se non ci

          capiscono una mazza) magari un martello continuo

          gli può far capire che la cosa è interessante e

          può diventare una notizia, che ne pensate?

          ciao

          che rischi di passare per uno spammer :))
          forse funzionerebbe meglio se ognuno di noi
          attraverso un semplicissimo passaparola via email
          informasse i propri amici in modo da "diffondere
          il verbo"
          ciaoBeh quello è chiaro, tuttavia credo che non si passi per spammer informando (in maniera corretta ovviamente) e coinvolgendo altri siti
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        Potrebbe essere un'idea tanto per far capire a chi scrive certa roba che vanno lette le specifiche prima di parlare di una tecnologia. Almeno la finiamo con la storiella del non potremo usare il web o farci i filmini con la telecamera. Questa polemica è ridicola.
      • Crazy scrive:
        Biosgna far Girare queste Notizie
        - Scritto da: pikappa
        Senti, mi pare che su PI i tuoi post martellanti
        qualche effetto lo abbiano avuto, lo dico a te, e
        lo dico a tutti, perchè non preparare un bel post
        (tipo quello di ieri che poi assomiglia
        all'articolo di oggi) e iniziare ad inviarlo a
        tutti i siti che parlano di hardware (tipo tom's
        hardware o hwupgrade) e anche alle testate
        giornalistiche (tipo repubblica anche se non ci
        capiscono una mazza) magari un martello continuo
        gli può far capire che la cosa è interessante e
        può diventare una notizia, che ne pensate?
        ciaoEbbene, la cosa che hai detto e` ben Saggia, infatti, il motivo per cui scrivo sempre e` proprio quello di far girare il piu` possibile la notizia dell'esistenza di Palladium, non solo, ma io ed i miei colleghi, quando scriviamo quei papiri, li facciamo pure girere nelle nostre Mailing List cercando di creare catene che informano la gente.L'idea migliore, pero`, a questo punto, e` proprio quella di iniziare a mandare tale notizia alle testate giornalistiche e vedere di iniziare a far girare un po' di informazione su carta, quindi, se qualcuno vuole aiutare ed iniziare a mandare Email a vari giornali... ben venga, e seriamo che la notizia giunga anche a chi non ne capisce nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      esempio, ho un Computer ilcui
      tutto l'Hardware e` Palladium e come Sistema
      Operativo ho Windows Vista... ora mi collego ad
      Internet e mi vado a scaricare dal sito della
      NullSoft il WinAmp... pensate che potrete
      installarlo? "Il programma che si sta cercando
      di installare non ha passato il Windows logo
      test, non puo` quindi essere installato perche`
      potrebbe causare problemi al funzionamento del
      Computer"
      Voglio installarmi Open Office perche` non ho
      soldi per comperarmi Microsoft Office ed ho
      assoluto bisogno di installarmi un Software di
      scrittura... pensate forse che Open Office sia
      autorizzato dal TCPA?
      No per dire, ma per ottenere l'autorizzazione
      all'installazione di un Software bisogna pagare
      TCPA, quindi i Programmi gratuiti non esisteranno
      piu`.che stai dicendo?hai letto le specifiche tcpa?leggile che forse è meglio, che forse scopri che su un pc potrai installare sempre tutto ciò che vuoi, rimane tua scelta se installare solo oggetti (sw e hw) tcpa compliant, mantenendo il pc "trusted" o altri oggetti non certificati tcpa, perdendo in quel caso i vantaggi di avere un pc tcpa compliant.
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        - Scritto da: Anonimo
        perdendo in quel caso i vantaggi di avere
        un pc tcpa compliant.Il che significhera' presto niente piu' DVD, ne' CD, ne' file multimediali e in futuro, magari, la stessa connessione a internet...
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          perdendo in quel caso i vantaggi di avere

          un pc tcpa compliant.

          Il che significhera' presto niente piu' DVD, ne'
          CD, ne' file multimediali e in futuro, magari, la
          stessa connessione a internet...Ma quando mai ?! Se vuoi ascoltare musica da apple-store devi comprare un i-pod se vorrai comprare un file drm comèpatibile comprerai il relativo dispositivo altrimenti non cambia nulla di nulla.Vuol dire che lòa gente la finirà di piratarsi software ed utilizzerà soluzioni open. Tante storie ma alla fin fine chi viene danneggiato è il pirata di turno per tutti gli altri non cambia assolutamente nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
            - Scritto da: Anonimo

            Il che significhera' presto niente piu' DVD, ne'

            CD, ne' file multimediali e in futuro, magari,
            la

            stessa connessione a internet...

            Ma quando mai ?! Se vuoi ascoltare musica da
            apple-store devi comprare un i-pod se vorrai
            comprare un file drm comèpatibile comprerai il
            relativo dispositivo altrimenti non cambia nulla
            di nulla.Non hai capito cosa ho scritto: per cortesia rileggi con attenzione DUE volte prima di rispondere...
          • Anonimo scrive:
            Sapere di che si parla no ?!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Il che significhera' presto niente piu' DVD,
            ne'


            CD, ne' file multimediali e in futuro, magari,

            la


            stessa connessione a internet...



            Ma quando mai ?! Se vuoi ascoltare musica da

            apple-store devi comprare un i-pod se vorrai

            comprare un file drm comèpatibile comprerai il

            relativo dispositivo altrimenti non cambia nulla

            di nulla.

            Non hai capito cosa ho scritto: per cortesia
            rileggi con attenzione DUE volte prima di
            rispondere...Ho capito benissimo è che avresti dovuto pensarci bene prima di scriverlo... per l'utente normale il tcg porta solo un progresso tecnologico che aumenta la sicurezza del pc. Forse è il caso che tu ti legga le specifiche. :-) Comunque miglioriamo iniziano a parlare di tcpa anzichè di Palladium tra un po' scoprono che si deve parlare di TCG....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sapere di che si parla no ?!
            scopriranno
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          perdendo in quel caso i vantaggi di avere

          un pc tcpa compliant.

          Il che significhera' presto niente piu' DVD, ne'
          CD, ne' file multimediali e in futuro, magari, la
          stessa connessione a internet...no vuol dire che se vuoi essere tranquillo sul tuo pc utilizzi prodotti copliant, che certificano anche tecnicamente la conformità a precisi requisiti di sicurezza, gestione dei diritti d'uso eccaltrimenti sei liberissimo di usare gli altri (o quelli tcpa non in modalità tcpa) a tuo rischio e pericolo, come stai facendo fino ad oggi, che quando installi un sw nessuno ti garantisce che non faccia danni, quando scarichi un filmato non sai chi ne detiene i diritti d'autore ecc ecctutto qui
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
            Perchè usare un dvd quando puoi usare un "comodo" floppy :-D o andare al cinema ;-) ? 8) Acc.. ultima ipotesi scartata il biglietto va pagato e questo ci toglie le nostre libertà fondamentali. :D:D:D:D
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            perdendo in quel caso i vantaggi di avere


            un pc tcpa compliant.



            Il che significhera' presto niente piu' DVD, ne'

            CD, ne' file multimediali e in futuro, magari,
            la

            stessa connessione a internet...


            no
            vuol dire che se vuoi essere tranquillo sul tuo
            pc utilizzi prodotti copliant, che certificano
            anche tecnicamente la conformità a precisi
            requisiti di sicurezza, gestione dei diritti
            d'uso ecc
            altrimenti sei liberissimo di usare gli altri (o
            quelli tcpa non in modalità tcpa) a tuo rischio e
            pericolo, come stai facendo fino ad oggi, che
            quando installi un sw nessuno ti garantisce che
            non faccia danni, quando scarichi un filmato non
            sai chi ne detiene i diritti d'autore ecc ecc

            tutto quiQuindi vuoi dire che posso usare anche software libero su macchine TCPA ?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
            Ma quando mai linux implementa le specifiche TCG è stato il primo Os a farlo ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Mondo gira` cosi`
            - Scritto da: Crazy
            Scusa, ed io che non sono un Utonto, ma sono un
            Tecnico, ci vivo sugli Utonti.
            Sono un tecnico autorizzato SonicWall... sai che
            con Vista SonicWall non potra` funzionare?
            Cosa me ne faccio io di un corso intensivo di un
            mese sulla sicurezza e configurazione di Firewall
            se tanto da Gennaio non potro` piu` installarli?Una persona che si vanta di "vivere sugli utonti" merita di rimanere disoccupata.
          • Anonimo scrive:
            Finalmente veniamo al punto :-)
            Guarda che non è che non girerà,il problema è che sempre che non adottino le specifiche TSG (molto probabile data la tipologia di prodotti) non offrirà le stesse garanzie di un prodotto trusted e trattandosi proprio della tipologia di prodotti a cui il TCG si orienta non utilizzare le potenzialità di queste tecnologie è commercialmente un suicidio. Del resto in quanti oggi comprerebbero un'auto senza alcun meccanismo di sicurezza potendono acquistare una full optional all'avanguardia.PS.Occhio che a 50 Km/h in autostrada si è dei pericoli ambulanti e si rischia sanzioni.
          • Crazy scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che non è che non girerà,il problema è che
            sempre che non adottino le specifiche TSG (molto
            probabile data la tipologia di prodotti) non
            offrirà le stesse garanzie di un prodotto trusted
            e trattandosi proprio della tipologia di prodotti
            a cui il TCG si orienta non utilizzare le
            potenzialità di queste tecnologie è
            commercialmente un suicidio. Del resto in quanti
            oggi comprerebbero un'auto senza alcun meccanismo
            di sicurezza potendono acquistare una full
            optional all'avanguardia.
            A me piacciono i sistemi di sicurezza, ma fino ad un certo punto, quando questi vogliono impedirmi determinate manovre o magari sterzare loro al posto mio... non ci sto.Se non lo avessi capito, io con sistemi tipo ESP non ci vado proprio daccordo.ABS mi va bene, il TCS mi va bene a patto che possa disinserirlo, ma l'ESP mi e` costato un po' di fatiche, ma sono riuscito a toglierlo dalla mia bella Alfa 147.Lo stesso vale sui Computer, a me va bene il sistema di sicurezza anti-virus, ma se io sono masochista e voglio infettarmi il computer... lasciamelo fare.Il fatto della mia antipatia verso certi sistemi e` pure giustificato visto che a mio Zio e` capitato un fatto simpatico con l'ESP, ma a me non era mai piaciuto quel sistema fin dal principio... comnque sia, per la cronaca, era su una strada sterrate, il sensore e` impazzito, ha rilevato una sbandata e gli ha rigirato la macchina dentro un fosso... non c'e` stata controsterzata che abbia tenuto.Ecco, io l'ESP sulla macchina non lo voglio, ma ABS si, quello si attiva solo in una condizione critica, e cioe` quando inchiodi, l'ESP, se io ho voglia di intraversare la macchina per divertirmi a controsterzare... non posso.Detto cio`, l'altro ieri, nell'articolo di PI hanno detto che Microsoft ha spiegato che determinati Player non potranno essere installati, te li ammazza, blocca il processo... questo a me non va bene, voglio poter utilizzare il player che voglio, punto e basta.
            PS.Occhio che a 50 Km/h in autostrada si è dei
            pericoli ambulanti e si rischia sanzioni.50Km/h in Autostrada... si` che si e` dei pericoli visto che li` di norma si viaggia a velocita` ben superiori ai 100Km/h, allo stesso modo, ci sono strade dove 50Km/h e` veramente troppo e sarebbe meglio lasciar perdere il limite che dice 60Km/h e ne stai ben sotto filando a 30... quello che conta non e` il cartello, ma il tuo cervello!
          • pippo75 scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)

            ABS mi va bene, il TCS mi va bene a patto che
            possa disinserirlo, ma l'ESP mi e` costato un po'
            di fatiche, ma sono riuscito a toglierlo dalla
            mia bella Alfa 147.perfettamente daccordo con te, pero' potevi prendere un auto senza ESP, non ha senso prima prenderlo poi toglierlo, visto sopratutto che l'hai pagato.
            Lo stesso vale sui Computer, a me va bene il
            sistema di sicurezza anti-virus, ma se io sono
            masochista e voglio infettarmi il computer...
            lasciamelo fare.pero' e' diritto - delle masse avere prodotti maggiormene sicuri, non sarebbe bello che per uso commerciale e simili anche internet fosse sicura, come e' oggi non lo e'.Potresti dirmi che la sicurezza si puo' avere usando meglio le capacita' intellettuali, sono sicuro che sia io che te potremmo fare in questo modo, ma la massa di pecorono che pascolano in internet no (vedi la storia di unicredit e simili)- I pc li fanno loro, avranno diritto di farli come gli pare, magari se li bloccano in tutto e per tutto qualcuno potrebbe approfittarne per creare una nuova piattaforma (magari migliore).
            Il fatto della mia antipatia verso certi sistemi
            e` pure giustificato visto che a mio Zio e`
            capitato un fatto simpatico con l'ESP, secondo me questi problemi sono dovuti all'elettronica che e' ancora inaffidabile rispetto alla meccanica.
            principio... comnque sia, per la cronaca, era su
            una strada sterrate, il sensore e` impazzito, ha
            rilevato una sbandata e gli ha rigirato la
            macchina dentro un fosso... non c'e` stata
            controsterzata che abbia tenuto.non avevo ancora letto queste righe ma credo che prima avevo indovinato, elettronica a put....
            Ecco, io l'ESP sulla macchina non lo voglio, ma
            ABS si, quello si attiva solo in una condizione
            critica, e cioe` quando inchiodi, l'ESP, se io ho
            voglia di intraversare la macchina per divertirmi
            a controsterzare... non posso.menomale, sopratutto considerando la gente che circola nelle strade, poi nel tuo cortile......
            Detto cio`, l'altro ieri, nell'articolo di PI
            hanno detto che Microsoft ha spiegato che
            determinati Player non potranno essere
            installati, te li ammazza, blocca il processo...
            questo a me non va bene, voglio poter utilizzare
            il player che voglio, punto e basta.ne hanno dette di cose su MS, compreso che Billy e' il diavolo.......Quando dovevano nascere i computer Plug&Play c'e' stata la stessa storia che si vede ora- le schede vecchie non adranno piu'- addio vecchi programmi- tutto dovra' essere come vogliono loroquando si diffusero i primi cloni dei PC (che si chiamavano anche taiwanesi) si diceva che con i PC ms-dos- addio giochi- addio programmi piratati- addio grafica- niente suono (l'amiga era il computer per fare quelle cose)- difficili da usare...............si raccontava qualche anno fa di un virus che componeva poesie (non ricordo il nome del virus)Se credi a tutto quello che leggi su internet/giornali......di tutti i giornali per computer ne ho tenuto uno del 1998 proprio per le immensce cavolate che hanno scritto (troppo divertente).... modo, ci sono strade dove 50Km/h e` veramente
            troppo e sarebbe meglio lasciar perdere il limite
            che dice 60Km/h e ne stai ben sotto filando a
            30... quello che conta non e` il cartello, ma il
            tuo cervello!il cervello in genere si disattiva quando una persona prende in mano il volante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)
            - Scritto da: pippo75


            ABS mi va bene, il TCS mi va bene a patto che

            possa disinserirlo, ma l'ESP mi e` costato un
            po'

            di fatiche, ma sono riuscito a toglierlo dalla

            mia bella Alfa 147.

            perfettamente daccordo con te, pero' potevi
            prendere un auto senza ESP, non ha senso prima
            prenderlo poi toglierlo, visto sopratutto che
            l'hai pagato.


            Lo stesso vale sui Computer, a me va bene il

            sistema di sicurezza anti-virus, ma se io sono

            masochista e voglio infettarmi il computer...

            lasciamelo fare.

            pero' e' diritto

            - delle masse avere prodotti maggiormene sicuri,
            non sarebbe bello che per uso commerciale e
            simili anche internet fosse sicura, come e' oggi
            non lo e'.
            Potresti dirmi che la sicurezza si puo' avere
            usando meglio le capacita' intellettuali, sono
            sicuro che sia io che te potremmo fare in questo
            modo, ma la massa di pecorono che pascolano in
            internet no (vedi la storia di unicredit e
            simili)

            - I pc li fanno loro, avranno diritto di farli
            come gli pare, magari se li bloccano in tutto e
            per tutto qualcuno potrebbe approfittarne per
            creare una nuova piattaforma (magari migliore).
            come lo esprimi tu pare + un obbligo


            Il fatto della mia antipatia verso certi sistemi

            e` pure giustificato visto che a mio Zio e`

            capitato un fatto simpatico con l'ESP,

            secondo me questi problemi sono dovuti
            all'elettronica che e' ancora inaffidabile
            rispetto alla meccanica.


            principio... comnque sia, per la cronaca, era su

            una strada sterrate, il sensore e` impazzito, ha

            rilevato una sbandata e gli ha rigirato la

            macchina dentro un fosso... non c'e` stata

            controsterzata che abbia tenuto.

            non avevo ancora letto queste righe ma credo che
            prima avevo indovinato, elettronica a put....


            Ecco, io l'ESP sulla macchina non lo voglio, ma

            ABS si, quello si attiva solo in una condizione

            critica, e cioe` quando inchiodi, l'ESP, se io
            ho

            voglia di intraversare la macchina per
            divertirmi

            a controsterzare... non posso.

            menomale, sopratutto considerando la gente che
            circola nelle strade, poi nel tuo cortile......


            Detto cio`, l'altro ieri, nell'articolo di PI

            hanno detto che Microsoft ha spiegato che

            determinati Player non potranno essere

            installati, te li ammazza, blocca il processo...

            questo a me non va bene, voglio poter utilizzare

            il player che voglio, punto e basta.

            ne hanno dette di cose su MS, compreso che Billy
            e' il diavolo.......

            Quando dovevano nascere i computer Plug&Play c'e'
            stata la stessa storia che si vede ora

            - le schede vecchie non adranno piu'
            - addio vecchi programmi
            - tutto dovra' essere come vogliono loro

            quando si diffusero i primi cloni dei PC (che si
            chiamavano anche taiwanesi) si diceva che con i
            PC ms-dos

            - addio giochi
            - addio programmi piratati
            - addio grafica
            - niente suono (l'amiga era il computer per fare
            quelle cose)
            - difficili da usare
            ...............

            si raccontava qualche anno fa di un virus che
            componeva poesie (non ricordo il nome del virus)

            Se credi a tutto quello che leggi su
            internet/giornali......

            di tutti i giornali per computer ne ho tenuto uno
            del 1998 proprio per le immensce cavolate che
            hanno scritto (troppo divertente)....


            modo, ci sono strade dove 50Km/h e` veramente

            troppo e sarebbe meglio lasciar perdere il
            limite

            che dice 60Km/h e ne stai ben sotto filando a

            30... quello che conta non e` il cartello, ma il

            tuo cervello!

            il cervello in genere si disattiva quando una
            persona prende in mano il volante. a quanto leggo anche quando personaggi come te mettono mano ad una tastiera.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)
            - Scritto da: Anonimo

            il cervello in genere si disattiva quando una

            persona prende in mano il volante.

            a quanto leggo anche quando personaggi come te
            mettono mano ad una tastiera.....Per non parlare del mouse, stupendo 119 righe di messaggio di cui 117 di quoting...
          • Crazy scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)

            perfettamente daccordo con te, pero' potevi
            prendere un auto senza ESP, non ha senso prima
            prenderlo poi toglierlo, visto sopratutto che
            l'hai pagato.
            Era quella in esposizione in un concessionario che veniva utilizzata come Auto Prova, quinci, cosi` era, ma dato che ho ottenuto un buon affare... aveva appena 9000Km di prova fatti nel giro di un anno, la ho presa come usata, la ho fatta pulire bene dentro e fuori, ma era praticamente nuova.
            secondo me questi problemi sono dovuti
            all'elettronica che e' ancora inaffidabile
            rispetto alla meccanica.
            La Meccanica non sbaglia mai, ma ricordati che la Meccanica ad un certo punto si rompe, ed e` finita, l'Elettronica ha un difetto base: e` programmata da umani, e gli umani sbagliano, non c'e` nulla da fare... a me non piace l'idea di dare la mia macchina in mano ad altri, e lo dimostra il fatto stesso che purtroppo, qualche anno fa un pilota di Moto e` morto a causa di un errore di elettronica... Daijiro Katoh per la cronaca... la moto ha accellerato da sola mentre lui premeva disperatamente il freno... vai a capire perche` la centralina ha deciso di dare Gas...
            non avevo ancora letto queste righe ma credo che
            prima avevo indovinato, elettronica a put....
            Infatti in quasi tutte le macchine nuove che hanno l'ESP c'e` anche un pulsante per disinserirlo... l;unica rottura e` che tendenzialmente, ad oggni riavvio della macchina si riattiva.
            menomale, sopratutto considerando la gente che
            circola nelle strade, poi nel tuo cortile......
            Di solito cerco di andare in stradine disperse per i campi, con visuale totale lungo la curva e solo campi a destra e sinistra cosi` alla peggio, vado in mezzo alle pannocchie, ovvio che se c'e` qualcuno che sta percorrendo la strada, lascio perdere
            modo, ci sono strade dove 50Km/h e` veramente

            troppo e sarebbe meglio lasciar perdere il
            limite

            che dice 60Km/h e ne stai ben sotto filando a

            30... quello che conta non e` il cartello, ma il

            tuo cervello!

            il cervello in genere si disattiva quando una
            persona prende in mano il volante. E chi mi garantisce altresi` che colui che ha programmato la centralina avesse il cervello ben attivo al momento della programmazione?E poi, chi mi garantisce che il tizio in questione non abbia pensato di tarare in modo estremamente sensibile la centralina cosi` da evitare ogni minimo insignificante sbandamento rendendo il sistema sensibile anche alle buche?No, io preferisco sempre avere il controllo su cio` che faccio.Ho fatto il meccanico per piu` di qualche anno in una officina, e ne ho viste di tutti i colori, infatti, nell'arco di questi anni ho capito che i motori migliori sono proprio quelli Italiani, proprio perche`, per lo piu`, i problemi che si presentano sono sempre problemi derivati dall'elettronica, ma sono problemi marginali, come cambiare un sensore o cavolate del genere.Puo` capitare come a me che salti il sensore della temperatura e ti biscotti la guarnizione di testa, ma messa a posto quella, la macchina andava ancora meglio, quando invece si parla di auto Tedesche ho visto macchine rompersi dopo molte decine di migliaia di Km e non essere piu` riparabili per gravi problemi meccanici, allo stesso modo ho visto auto Japan che avevano problemi inspiegabili derivati solo dall'elettronica che solo loro sanno capire.Alla fine di tutti, ci sara` un motivo se molte case automobilistiche straniere utilizzano i motori ed i cambi FIAT... te lo giuro, ne sono rimasto stupito, ma quando ci lavori in mezzo, scopri queste cose e finalmente ti rendi conto che certe credenze del passato sono veramente passate e basta.Lo stesso su Palladium, molti non ci credono, la maggior parte della gente che non ne capisce utilizza Windows perche` e` come dire il Japan nelle Auto, ma chi ne capisce, sa cosa c'e` dietro quel sistema, specialmente ora che si parla di Palladium, e se una volta anche era il miglior sistema, ormai non lo e` piu`
          • Anonimo scrive:
            [OT] Auto Italiane

            E chi mi garantisce altresi` che colui che ha
            programmato la centralina avesse il cervello ben
            attivo al momento della programmazione?
            E poi, chi mi garantisce che il tizio in
            questione non abbia pensato di tarare in modo
            estremamente sensibile la centralina cosi` da
            evitare ogni minimo insignificante sbandamento
            rendendo il sistema sensibile anche alle buche?
            No, io preferisco sempre avere il controllo su
            cio` che faccio.
            Ho fatto il meccanico per piu` di qualche anno in
            una officina, e ne ho viste di tutti i colori,
            infatti, nell'arco di questi anni ho capito che i
            motori migliori sono proprio quelli Italiani,
            proprio perche`, per lo piu`, i problemi che si
            presentano sono sempre problemi derivati
            dall'elettronica, ma sono problemi marginali,
            come cambiare un sensore o cavolate del genere.
            Puo` capitare come a me che salti il sensore
            della temperatura e ti biscotti la guarnizione di
            testa, ma messa a posto quella, la macchina
            andava ancora meglio, quando invece si parla di
            auto Tedesche ho visto macchine rompersi dopo
            molte decine di migliaia di Km e non essere piu`
            riparabili per gravi problemi meccanici, allo
            stesso modo ho visto auto Japan che avevano
            problemi inspiegabili derivati solo
            dall'elettronica che solo loro sanno capire.
            Alla fine di tutti, ci sara` un motivo se molte
            case automobilistiche straniere utilizzano i
            motori ed i cambi FIAT... te lo giuro, ne sono
            rimasto stupito, ma quando ci lavori in mezzo,
            scopri queste cose e finalmente ti rendi conto
            che certe credenze del passato sono veramente
            passate e basta.
            Lo stesso su Palladium, molti non ci credono, la
            maggior parte della gente che non ne capisce
            utilizza Windows perche` e` come dire il Japan
            nelle Auto, ma chi ne capisce, sa cosa c'e`
            dietro quel sistema, specialmente ora che si
            parla di Palladium, e se una volta anche era il
            miglior sistema, ormai non lo e` piu`
            Quello che dici e` vero solo in parte.Sono anche io un meccanico e posso confermare quello che hai detto qui sopra riguardo la qualità dei motori Fiat rispetto ai motori stranieri, quelle che volevo precisare é che le case straniere a cui ti riferisci che utilizzano motori Fiat utilizzano quasi tutti i motori diesel italiani, in questo possiamo dire che abbiamo una sorta di monopolio dei motori diesel visto che molte case utilizzano i nostri common rail e multy jet come la Ford, Opel, Saab, Suzuki, Crysler, Citroen, Peugeot, Toyota ed altre ancora, ma non é che tutti i modelli di queste case hanno motori Fiat e per la precisione, utilizzano motori diesel Fiat di cilindrata dai 2mila in giu e vengono venduti a tali case con il nome powertrain attraverso la catena di distribuzione della GM, per i motori benzina, vengono presi solo i piccoli.Una cosa che hanno veramente in comune tutte é il cambio che é Fiat .Comunque i problemi dei motori Italiani sono, come hai detto tu, puramente legati all'elettronica, ma se la gente facesse la dovuta manutenzione di cui le Italiane ne hanno tanto bisogno, non ci sarebbero assolutamente problemi.per tua informazione anche io ho una 147 io ho una diesel multyjet da 150cv tu cosa hai?
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Wow,pensavo di essere l'unico Meccanico a girare per questo sito.Beh, come dici tu, nei Diesel abbiamo quasi il monopolio, e su questo visto che i Motori Diesel attuali o sono Common Rail, brevetto Fiat o sono Iniettore Pompa.Comunque, se vogliamo fare una precisazione,nelle Auto straniere, siccome e` richiesta una miglior durata delle vetture, i Motori Fiat vengono depotenziati ed in certi casi, incrementati di cilindrata.Il caso lampante e` la Ford Fiesta 1200cc 16v, in se, e` identica spiaccicata alla Fiat Punto per quel che riguarda la meccanica, non cambia quasi nulla, se non che la centralina e` riprogrammata in modo da togliere un po' di Cavalli di potenza ed abbassare il limitatore di giri, infatti, la Punto arriva a 7100 giri/min effettivi quando attacca il limitatore, la Fiesta si blocca a 6500, la Punto ha 80cv e la Fiesta ne ha 74, il bello e` che in realta`, entrambi i Motori, se gli venissero riprorgammate le centraline, arriverebbero a 95cv.L'altro esempio lampante e` la Opel Astra 1900cc Diesel 150cv, e` la fotocopia della tua, il Motore e` il Diesel MultyJet Fiat, lo stesso della 147, il cambio e` il medesimo, in questo caso, pero`, la Opel non ha richiesto abbassamenti di prestazioni del Motore in quanto e` gia` sufficientemente affidabile, la vera differenza tra le due, dal punto di vista meccanico, sono le sopsensioni, la Opel ha i Triangoli Mc Pherson mentre l'Alfa, e sololei, utilizza i Quadrilateri derivati Ferrari e cavolo, sappiamo entrambi che stabilita` di tanno quelle sospensioni, con l'unico difetto che sono delicate fuori dalle maniere... mai beccato un tombino in inchiodata?Beh, te lo sconsiglio... il tombino in questione era compreso di buca, ma cio` non toglie che mi sono trovato il volante storto di 45 gradi... sistemata in garanzia.Sempre stando sui Motori Italiani, io sono felice possessore di un'altra puro sangue Italiana, soloche a 2 ruote... una Ducati Monster... che ne pensi del Desmo?Beh, detto questo, ti faccio i complimenti per la tua Alfa 147, mi sarebbe piaciuta la Multy Jet, ma comunque sia, la mia, ha sempre 135cv... sai com'e`, originale ne aveva 116, ho fatto rimappare la centralina e come magina ho guadagnato 24cv, in ralta` potevo guadagranre un'altra decina, ma non volevo compormettere l'affidabilita` di Fiona, che e` il nome dellamia 147 con cui percorro piu` di 25mila Km all'anno.Complimenti ancora per la tua, penso sia una delle migliori auto in circolazione e spero che presto arrivino pure qui in America... pensa che qui credono che le migliori macchine sia le BMW :s CIAOP.S.: SEI SOCIO DELL'ALFA CLUB?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane

            qui credono che le migliori macchine sia le BMWBeh, non posso proprio biasimarli, la bmw non fa cattive macchine, ma non valgono certo i soldi che se le fanno pagare, e sopratutto, ce ne sono di nettamente migliori.Le macchine tedesche hanno il pregio di durare in eterno, ma hanno una tecnologia che é al quanto antiquata, utilizzano le stesse componenti da cinquanta anni, fanno piccolissime evoluzioni di anno in anno ed é logico che funzionino, quando una cosa é supercollaudata vuoi che ancora si rompa?Noi italiani abbiamo le vetture che dal punto di vista meccanico sono piu avanzate, noi azzardiamo a mettere in commercio nuove tecnologie anche se sappiamo che non hanno vita lunga e quando sono state sviluppate in maniera sufficeinte da farle durare per un kilometraggio maggiore ai 150mila km, arriva una nuova tecnologia ed abbandoniamo la vecchia.Comunque gli americani, viste le macchinacce che hanno, non hanno molta scelta, dato che non hanno italiane, gli tocca scegliere tra i catorcioni americani e le tedesche... anzi no, hanno anche le giapponesi.Beh, tra tedesche e giapponesi non so quale sia meglio, le giap sono troppo piene di elettronica, funzionano, ma non hanno certo la durata di vita delle tedescone, sono indubbiamente maggiormente avanzate tecnologicamente delle tedesche.Comunque sai, considerare le tedesche le migliori macchine é una mezza verità (sempre considerando che non hanno italiane), comunque se proprio dovessi scegliere una macchina crucca, prenderei una mercedes, le bmw vogliono a tutti i costi ostentare i motori e non sanno pomparli senza rovinarne l'affidabilità, almeno, le altre tedesche hanno i motori che dormono, che girano piano piano, ma durano in eterno e poi le bmw non valgono i soldi che si fanno pagare... cosa vuoi, se la bmw vuole battere l'Alfa devono pompare un po' i loro motori non possono certo tenerli come i VW, comunque sia, tra una giap ed una tedesca, preferisco certo la giap.Ma poveretti, che cosa ne capiscono là che considerano la Corvette una Ferrari, comunque sta tranquillo, ancora pochi anni ed anche in America arriveranno le macchine italiane, ed allora, dovranno rivedere la loro scala di qualità
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Ma tu in che anno vivi? O da quanto tempo non ti aggiorni sul mercato automobilistico? :|
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Anonimo
            Ma tu in che anno vivi? O da quanto tempo non ti
            aggiorni sul mercato automobilistico? :|Nel 2005Cosa intendi con l'aggiornarsi?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Crazy

            Ma tu in che anno vivi? O da quanto tempo non ti

            aggiorni sul mercato automobilistico? :|

            Nel 2005
            Cosa intendi con l'aggiornarsi?Scusa ma le affermazioni fatte nel post a cui ho risposto sembrano riferirsi a 30 anni fa, dire che le macchine tedesche siano-affidabilissime-perchè hanno poca tecnologiae che le macchine italiane siano invece innovative mi pare un po' fuori dal mondo in questo momento.
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane

            Scusa ma le affermazioni fatte nel post a cui ho
            risposto sembrano riferirsi a 30 anni fa, dire
            che le macchine tedesche siano
            -affidabilissime
            -perchè hanno poca tecnologia
            e che le macchine italiane siano invece
            innovative mi pare un po' fuori dal mondo in
            questo momento.Parlando di VW non sono cambiate molto, il Motore e` sempre quello con minime innovazioni, sono motori molto tranquilli, anche se prendi la Golf GTI arriva con il limitatore a meno di 6000 Giri, ed in teoria dovrebbe pompare come un maledetto quel motore, ma questa e` la filosofia dei tedeschi, meglio stare tranquilli e falre durare tanto.Noi, sulle Italiane, tendiamo a pompare fuori da ogni modo i motori, non serve un GT per superare i 6000 giri, anzi, di Default arriviamo ad almeno 7000, ma la durata non e` certo a livello delle tedeshe.Cosa vuoi, per me la guida e` un piacere, e mi piace che la macchina mi dia emozioni, mi piace strattonare i motori al limite, mi piace sentirli urlare ad alti regimi, poi, so che devo fare piu` manutenzione, cambio olio ogni 10mila Km e via dicendo, ma suvvia, e` un po' come dire Windows e Linux, Linux te lo devo coccolare e tenere sempre sotto occhio, Windows si arrangia e poi ad un certo punto di da il Kernel Panik
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Se proprio vogliamo allora, siamo in 3 meccanici su questo forum.Non concordo con le vostre affermazioni, da quello che vedo io nella mia officina, l'unica cosa che posso veramente conferamre é che i motori italiani sono i migliori, su questo non metto alcun dubbio, ma nelle macchine italiane tutto il resto é penoso, specialmente parlando di assemblaggio.Voi dite che dopo il primo tamponamento, il cruscotto inizia a scricchiolare, beh, questo é vero se parliamo di auto italiane di un certo livello, come Alfa e Lancia, ma se prendiamo una Fiat, basta prendere una bella buca profonda ed iniziano a scricchiolare lo stesso.Nelle macchine straniere i motori italiani vengono abbinati ad assemblaggi di qualità migliore, ammetto che questi miglior assemblaggi vanno a discapito della bellezza degli interni, ma dobbiamo pensare che c'é gente che non riesce a permettersi di andare dal meccanico a far risistemare i vari incastri del cruscotto ogni volta che si becca una buca.Io comunque sono possessore di una Lancia Musa con motore 1.3 Multy Jet, se devo proprio dire, questo é il miglio motore in assoluto che circola in Italia: consuma poco e corre bene per essere di cilindraca piccola, le Alfa mi piacciono, ma io preferisco la comodità alla guida sportiva.
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Hey, non hai risposto alla mia domanda:Sei socio dell'Alfa Club?Comunque confesso una cosa: io una volta ero un vero patito della VW, anzi, il mio sogno era la Golf, poi, per fortuna, tra il fatto che alle superiori ho studiato Meccanica, ed il fatto che ho lavorato in un'officina, per pura passione, per qualche estate, ho capito che le tedesche non facevano per me.E` vero, hanno una tecnologia che e` arretrata in modo pazzesco rispetto alle italiane, pero` c'e` gente a cui piace l'idea di poter percorrere tranquillamente 200-300mila Km senza doversi preoccupare troppo di dover fare manutenzione straordinaria alla macchina anche a patto di avere un motore relativamente tranquillo sotto il sedere.Comunque sia, io sono piu` della filosofia "Pochi ma buoni", della serie, preferisco un Motore italiano che ti fa 100-150mila Km al massimo con un po' piu` di manutenzione, ma te lo diverti molto di piu`.Insomma, le macchine Italiane sono con motori tendenzialmente piccoli, girano come dannati e arrivano a regimi di rotazione splendidi che le tedescone si sognano, l'unica rogna e` che devi fare un po' di piu` cambi olio e verso i 100mila Km ti tocca rifare la testa, ma detto questo, vanno avanti sempre.Per la cronaca, io ho corso 3 mesi, percorrendo ben 3000Km, con una Punto con la guarnizione di testa bruciata al punto che dovevo mettere almeno 1 litro di acqua al giorno... ed e` andata avanti, poi la ho sistemata, ed ho continuato a correrci fiuno a che non mi sono piatntato su di un albero per lo scoppio di una gomma in curva.Ora ho la 147, Diesel, Benzina non ne voglio piu` perche` bevono troppo, specialmente quando si parla di Motori Benzina Italiani, e devo dire che i nostri Diesel sono veramente eccezionali, mi spiace solo non avere come te il MultyJet perche` la curva di coppia che eroga quel motore e` veramente da sogno, quando hai una curva di coppia cosi`, non te ne frega niente di avere tanti cavalli, tanto ce li hai tutti e sempre, non come l'iniettore pompa VW che ti da una bella botta da 200cv a 2000 giri e poi a 3000 te ne restano 60...Comunque sia, qui in America, purtroppo non ho molta scelta, mi tocca comperarmi una macchina non italiana, ma devo dire che ce n'e` almeno una verso cui non ho nulla da ridire: la Mazda RX-8... ha una tecnologia tutta sua, un motore da aereo che va su di giri fuori da ogni canone... insomma, conto di prendermi quella.Tu che cosa ne pensi?Si, lo so che un'Alfa GT sarebbe 10 volte meglio, ma importare qui una Macchina e` un'utopia, quindi, per ora prendo questa, poi al limite la rivendo e mi porendero` la GT perche` qui 147 mi sa che non ne arriveranno...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Crazy
            Comunque sia, qui in America, purtroppo non ho
            molta scelta, mi tocca comperarmi una macchina
            non italiana, ma devo dire che ce n'e` almeno una
            verso cui non ho nulla da ridire: la Mazda
            RX-8... ha una tecnologia tutta sua, un motore da
            aereo che va su di giri fuori da ogni canone...
            insomma, conto di prendermi quella.Beh se ti preoccupi dei consumi e poi prendi una RX-8 mi pare un po' incoerente... ;)
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Benzina
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Crazy

            Comunque sia, qui in America, purtroppo non ho

            molta scelta, mi tocca comperarmi una macchina

            non italiana, ma devo dire che ce n'e` almeno
            una

            verso cui non ho nulla da ridire: la Mazda

            RX-8... ha una tecnologia tutta sua, un motore
            da

            aereo che va su di giri fuori da ogni canone...

            insomma, conto di prendermi quella.

            Beh se ti preoccupi dei consumi e poi prendi una
            RX-8 mi pare un po' incoerente... ;)In Italia non me la comprerei mai, qui in America non ho problemi, anche se devo dire che Katrina ci ha fatto un bello scherzetto l'altro giorno... ci ha buttato giu` una piattaforma petrolifera e reso inutilizzabile uno stabilimento di raffinazione... ora la Benzina costa 99 cent al litro quando prima di Katrina costava 47 cent al litro e per gli USA era gia` tanto
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Benzina
            - Scritto da: Crazy

            Beh se ti preoccupi dei consumi e poi prendi una

            RX-8 mi pare un po' incoerente... ;)

            In Italia non me la comprerei mai, qui in America
            non ho problemi, anche se devo dire che Katrina
            ci ha fatto un bello scherzetto l'altro giorno...
            ci ha buttato giu` una piattaforma petrolifera e
            reso inutilizzabile uno stabilimento di
            raffinazione... ora la Benzina costa 99 cent al
            litro quando prima di Katrina costava 47 cent al
            litro e per gli USA era gia` tantoIn pochi giorni è raddoppiata? Hai scritto giusto?Comunque devi prevedere anche il prezzo dell'olio per la RX-8, ma immagino che anche quello sia più economico lì
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Benzina


            In pochi giorni è raddoppiata? Hai scritto giusto?
            Comunque devi prevedere anche il prezzo dell'olio
            per la RX-8, ma immagino che anche quello sia più
            economico lìPer la precisione, quel giorno sono uscito con un gruppo di Italiani per andare a afare un giro in Moto, la mattina il pieno mi e` costato 7 Dollari, poi abbiamo beccato pioggia quindi siamo andati piano e siamo stati molto fermi, quindi non ho consumato nulla, la sera il pieno mi e` costato 18... si e` piu` che raddoppiata, ma fortunatamente e` gia` riscesa un pochino e spero che cali ancora.Il giorno stesso, la Benzina da un Benzinaio la hop pagata 1,50 dollari litro, ecco perche` ho speso 18 dollari, ma gia` il 1 Settembre, era tronata giu` a 1 dollaro litro, penso sia questione di tempo, anche se vedo difficile tornare giu` a 50 cent litro come era una decina di giorni fa
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Crazy
            Complimenti ancora per la tua, penso sia una
            delle migliori auto in circolazione e spero che
            presto arrivino pure qui in America... pensa che
            qui credono che le migliori macchine sia le BMW
            :s Beh che la 147 arrivi in America lo ritengo "un pochino" improbabile, già le macchine di quella classe se le filano poco, una macchina con quella linea poi, a prescindere dalle qualità meccaniche... :(
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane


            Beh che la 147 arrivi in America lo ritengo "un
            pochino" improbabile, già le macchine di quella
            classe se le filano poco, una macchina con quella
            linea poi, a prescindere dalle qualità
            meccaniche... :(Si beh, questo e` vero, macchine come la Golf qui proprio non si vendono, fino ad ora ne ho viste 2 in quasi 4 mesi che sto qui, comunque una bella Alfa GT non penso ci siano problemi a portarla, ed anche la 159 ci sta benissimo in questo mercato, per lo meno, contribuira` a dimostrare che le BMW non sono proprio le migliori auto del Mondo
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Crazy
            Si beh, questo e` vero, macchine come la Golf qui
            proprio non si vendono, fino ad ora ne ho viste 2
            in quasi 4 mesi che sto qui, comunque una bella
            Alfa GT non penso ci siano problemi a portarla,A portarla no ma già è un cesso in Italia, in America la dovrai coprire, temo. Poi i costi sono gusti, ma il posteriore della GT non so come possa piacere a qualcuno
            ed anche la 159 ci sta benissimo in questo
            mercato, per lo meno, contribuira` a dimostrare
            che le BMW non sono proprio le migliori auto del
            MondoL'Alfa dovrebbe tornare in America dal 2007-2008, se puoi aspettare e hai i dindini personalmente mi prenderei una 8c spider, poi vedi tu... :)
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane

            L'Alfa dovrebbe tornare in America dal 2007-2008,
            se puoi aspettare e hai i dindini personalmente
            mi prenderei una 8c spider, poi vedi tu... :)La 8c Competizione... wow, e` splendida, e` l'apoteosi dell'Alfa ma cavolo costa, si parla di quasi 100mila Dollarozzi e sinceramente sono un po' fuori dalla mia portata.Diciamo che sono disposto a salire fino a 30mila, e la RX-8 costa sui 27 mila ed ha un buon mercato, quindi, la posso rivendere per buoni 20mila dopi un paio d'anni e se c'e`, mi becco un'Alfa GT.Se fossi in Italia, mi terrei la mia Alfa 147, va troppo bene, mi piace troppo, specialmente negli interni e poi e` Full optional, insomma... cosa vuoi in piu` dalla vita?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Crazy
            Se fossi in Italia, mi terrei la mia Alfa 147, va
            troppo bene, mi piace troppo, specialmente negli
            interni e poi e` Full optional, insomma... cosa
            vuoi in piu` dalla vita?Una carrozzeria più bella, ma poi sono gusti :)
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Crazy

            Se fossi in Italia, mi terrei la mia Alfa 147,
            va

            troppo bene, mi piace troppo, specialmente negli

            interni e poi e` Full optional, insomma... cosa

            vuoi in piu` dalla vita?

            Una carrozzeria più bella, ma poi sono gusti :)Per l'appunto, quelli sono i gusti, e lo stesso vale per gli interni... non so a te, ma a me gli interni delle Alfa fanno proprio impazzire.Quelli della Golf, o della Serie 1, mi sembrano tanto freddi, piatti, senza curve, lisci e spigolosi, e cio` non mi piace... sono vuoti fondamentalmente, mentre le Alfa fanno tutto corvoso, bell pieno, evitando spazi vuoti e piatti, ma sono delicati... scricchiolano al primo tamponamento... insomma, la filosofia delle tedesche e` "Quello che non c'e`, non si rompe" le italiane e` solo "Disign, Look, Dettagli etc" ma puo` piacere e non piacere, dipende dai gusti
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane


            Una carrozzeria più bella, ma poi sono gusti :)Io tra una carrozzeria e la stabilità preferisco la stabilità offerta dalle sospensioni Alfa che derivano da quele della Ferrari, poi, é quesione di gusti, se preferisci una Bmw che ha una stabilità che non si puo certo chiamare tale... poi, sono sempre gusti, io preferisco la delicatezza delle sospensioni Alfa e mi becco gli svincoli a 130Km/h
          • Crazy scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            - Scritto da: Anonimo




            Una carrozzeria più bella, ma poi sono gusti :)

            Io tra una carrozzeria e la stabilità preferisco
            la stabilità offerta dalle sospensioni Alfa che
            derivano da quele della Ferrari, poi, é quesione
            di gusti, se preferisci una Bmw che ha una
            stabilità che non si puo certo chiamare tale...
            poi, sono sempre gusti, io preferisco la
            delicatezza delle sospensioni Alfa e mi becco gli
            svincoli a 130Km/hSi, e` vero, ma tali sospensioni si fanno anche pagare bene, se uno si prende un'altra Italiana, ha le sospensioni classiche a Triangolo e morta la`, resta comunque il vantaggio di avere un buon Motore.Comunque, e` vero, la stabilita` offerta dalle Alfa e` incredibile, ho fatto bell espereinze su svariate curve, sempre senza controllo di stabilita`, e non sono mai stato tradito, e posso confermare di per certo che la serie 1 non fa di meglio perche` qualcuno di mia conoscenza che se la cava molto bene nella guida, lamenta proprio che tale macchina non ha niente a che vedere con la stabilita` della mia Alfa.Comunque sia, ora dovro` prendere la RX-8, purtroppo non c'e` di meglio, non ne parlano male in termini di stabilita` specialmente perche` ha la distribuzione del peso 50/50 tra ateriore e posteriore... Vi faro` sapere come me la cavo sulle stradine qui della zona
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Sono sempre io, quello che ha scritto qualche post prima, il meccanico con la Lancia musa.Ebbene, concordo con voi che la Alfa hanno una stabilità nettamente migliore alle BMW, ma perdonatemi, non ci vuole tanto per ottenerlo.Comunque sia Crazy ha ragione, le sospensioni derivate Ferrari delle Alfa sono delicate, quello che é capitato a lui é una eccezione, comunque sia, tendenzialmente bisogna stare attenti ad essere delicati con le buche e sopratutto con i rallentatori ;) Resta il fatto che si si vuole una macchina stabile che abbia tenuta in curva ed un buon motore, le Alfa vanno bene, ma come ho detto sopra, io preferisco il comfort che mio ffre una Lancia.Rimango daccordo con voi sul fatto che i motori italiani sono i migliori, ma tutti sappiamo che in Italia per principio odiamo le cose italiane, anche se sono migliori
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Auto Italiane
            Non tutti, io odio le Fiat per i troppi bidoni presi in famiglia, ma nonostante i difetti amo le Alfa (i peggiori, la ruggine e la carburazione incubo da regolare, sono ormai un ricordo lontano), e non ho molto da ridire sulle Lancia, la Thema turbodiesel era ottima (una volta regolata meglio la convergenza posteriore), ce l'ha fatta vendere non un qualche difetto grave, ma il superbollo (e ce l'ha comprata un calabrese che i bolli di pagarli non se lo sognava nemmeno).Ma le FIAT!Diesel: ottimi motori, schifo tutto il restoBenzina: ottime prestazioni, schifo tutto il resto e a parità di consumi della Punto 90 e della Marea 100 penso sia meglio una Porsche.La 126 fatta in Polonia, poi, ci è costata in riparazioni più del doppio del suo prezzo d'acquisto.(comunque anche la Renault faceva pietà, una volta: sulla R5 GLS si rompeva spesso e volentieri il bulbo del termostato e al contrario che in auto meglio progettate, in tal caso l'acqua non andava al radiatore e se non ci si fermava subito si bruciava la guarnizione della testa;e lasciamo perdere la Peugeot 205, un'utilitaria coi ricambi a peso d'oro e un immondo carburatore Solex che nessuno riusciva a carburare decentemente, fra questo e la coppia in alto e le marce troppo lunghe per poter usare quelle alte in città a Genova consumava uno sproposito)La Fiesta TDDI che ho ora a suo tempo costava un po' meno della Punto equivalente a parità di dotazione ed è più affidabile, inoltre, pur avendo un motore piuttosto antiquato (il 1.8 in ghisa della Focus prima del common rail, depotenziato), è più potente e consuma meno della Corsa 1.7 DI di mia madre (quest'estate, nelle settimane di tempo grigio, non dovendo usare il condizionatore, ho fatto più di 20 km/l e non ho il piede leggero) e i tagliandi costano mediamente 30 euro in meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente veniamo al punto :-)
            - Scritto da: Crazy
            Detto cio`, l'altro ieri, nell'articolo di PI
            hanno detto che Microsoft ha spiegato che
            determinati Player non potranno essere
            installati, te li ammazza, blocca il processo...microsofot ha detto che? dov'e' il comunicato di microsoft che dice quella cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        Senti,non si puo' essere cosi' ingenui, e' un delitto. Il fatto che cosi' tante energie ed investimenti vengano impiegati per la standardizzazione di Palladium puo' significare una cosa sola, se ci pensi... vogliono avere il controllo. Come tutti del resto, tutte le multinazionali, tutte le corporation vogliono avere il controllo del mercato per decidere cosa deve essere, come e quando.Tu suggerisci di leggere le spicifiche, ma quelle stesse specifiche non impediscono il controllo sul software o sull'hardware, se lo volessero. E se dicono di non volerlo --- tu capirai --- non significa che non lo faranno...cordialmente
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD

          Palladium puo' significare una cosa sola, se ci
          pensi... vogliono avere il controllo. scusa ma chi è questa entita che "vuole avere il controllo" se è un consorzio aperto? un consorzio dove chiunque può entrare a far parte seguendone le specifiche?
        • Anonimo scrive:
          Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
          Ma è vero che sono tra di noi ? 8)8)8)
      • Crazy scrive:
        Leggi Ieri


        che stai dicendo?
        hai letto le specifiche tcpa?
        leggile che forse è meglio, che forse scopri che
        su un pc potrai installare sempre tutto ciò che
        vuoi, rimane tua scelta se installare solo
        oggetti (sw e hw) tcpa compliant, mantenendo il
        pc "trusted" o altri oggetti non certificati
        tcpa, perdendo in quel caso i vantaggi di avere
        un pc tcpa compliant.
        Allora fai cosi`, vai all'articolo di Ieri su Vista, anzi ti do io il lInk, e se leggi bene, vedrai che in Vista e` stati implementato un Sistema che blocca in principio l'avvio di programmi non TCPA.In particolare nell'articolo si fa riferimenti ai Player non approvati... approvati da chi?Chiaramente da chi ne ha i maggiori vantaggi in termini di ammazzare la concorrenza: leggi qua:" http://punto-informatico.it/p.asp?i=54685&r=PI "
        • Anonimo scrive:
          CVD non hai letto le specifiche....
          - Scritto da: Crazy




          che stai dicendo?

          hai letto le specifiche tcpa?

          leggile che forse è meglio, che forse scopri che

          su un pc potrai installare sempre tutto ciò che

          vuoi, rimane tua scelta se installare solo

          oggetti (sw e hw) tcpa compliant, mantenendo il

          pc "trusted" o altri oggetti non certificati

          tcpa, perdendo in quel caso i vantaggi di avere

          un pc tcpa compliant.



          Allora fai cosi`, vai all'articolo di Ieri su
          Vista, anzi ti do io il lInk, e se leggi bene,
          vedrai che in Vista e` stati implementato un
          Sistema che blocca in principio l'avvio di
          programmi non TCPA.
          In particolare nell'articolo si fa riferimenti ai
          Player non approvati... approvati da chi?
          Chiaramente da chi ne ha i maggiori vantaggi in
          termini di ammazzare la concorrenza: leggi qua:
          " http://punto-informatico.it/p.asp?i=54685&r=PI "Ha ragione lui non hai letto le specifiche, a parte il fatto che HDCP e le specifiche TCG son cose diverse, ora che hai scoperto che Palladium è morto ti comunico che anche il termine TCPA è passato a miglior vita....I programmi TCG compliant si bloccano solo se sono programmati per farlo non è l'OS che blocca autonomamente i programmi che è una cosa ben diversa. E' il motivo per cui continuerà a girare tutto il software che vuoi. Cosa accadra con i sistemi che rompono di più ? Ti comparirà il cagnolino, graffetta, albero di turno ad avvisarti che stai installando un programma non sicuro e a quel punto sarai tu a decidere che fare.Cosa succederà con le macchine linux ? Se arriveranno con TCG (per semplicità abbrevio) attivato vedi sopra anche se sicuramente ci sarà una gestione per smanettoni più facile da gestire, altrimenti nulla di nulla .Chi lo userà ? Chiunque abbia bisogno di usare programmi sicuri. Chi non lo userà ? Chi usa divx ed mp3 non certificati, perchè li blocca ? No, più semplicemente perchè è una funzione che non serve.
          • Quasar scrive:
            Re: CVD non hai letto le specifiche....

            [...]
            chi lo usera? Chiunque abbia bisogno di usare
            programmi
            sicuri. Chi non lo userà ? Chi usa divx ed mp3
            non certificati, perchè li blocca ? No, più
            semplicemente perchè è una funzione che non
            serve.Si, beh, è vero, ma non esageriamo nella eccessiva tranquillità perchè in TCG ci sono implicazioni potenzialmente pericolose ed è doveroso porre molta, molta attenzione
          • Anonimo scrive:
            Re: CVD non hai letto le specifiche....
            citando Torvalds a proposito di TCPA la tecnologia in se è neutrale e potenzialmente interessante :)
          • Quasar scrive:
            Re: CVD non hai letto le specifiche....
            - Scritto da: Anonimo
            citando Torvalds a proposito di TCPA la
            tecnologia in se è neutrale e potenzialmente
            interessante :)SONO PERFETTAMENTE D'ACCORDO! (ahhh mi sento meno solo!! :D) comunque sono dell'idea che ci siano margini di manovra, sia nelle specifiche tecniche che nelle best practices, per abbandonare un pò di neutralità a favore del famoso "bias toward Owner's control over TPM-enabled functionalities" e vista l'oggettiva controversia dell'argomento credo che sarebbe appropriato ed opportuno andare verso quella direzione.... Comunque c'è da dire che dalle specifiche 1.1b alle 1.2 e col documento best practices si sono fatti significativi passi avanti (anche se alcune nuove proposte mi lasciano perplesso...)==================================Modificato dall'autore il 03/09/2005 2.37.21
        • Quasar scrive:
          Re: Leggi Ieri
          - Scritto da: Crazy




          che stai dicendo?

          hai letto le specifiche tcpa?

          leggile che forse è meglio, che forse scopri che

          su un pc potrai installare sempre tutto ciò che

          vuoi, rimane tua scelta se installare solo

          oggetti (sw e hw) tcpa compliant, mantenendo il

          pc "trusted" o altri oggetti non certificati

          tcpa, perdendo in quel caso i vantaggi di avere

          un pc tcpa compliant.



          Allora fai cosi`, vai all'articolo di Ieri su
          Vista, anzi ti do io il lInk, e se leggi bene,
          vedrai che in Vista e` stati implementato un
          Sistema che blocca in principio l'avvio di
          programmi non TCPA.
          In particolare nell'articolo si fa riferimenti ai
          Player non approvati... approvati da chi?
          Chiaramente da chi ne ha i maggiori vantaggi in
          termini di ammazzare la concorrenza: leggi qua:
          " http://punto-informatico.it/p.asp?i=54685&r=PI "Allora fai così, vai a questa pagina di News.comhttp://news.com.com/Hollywood%2C+Microsoft+align+on+new+Windows/2100-1025_3-5844393.html?tag=nefd.ledeche è la notizia che PI ha rilanciato, e se leggi bene vedrai che anche Tommaso Lombardi, il redattore di PI della notizia di ieri, si è inventato di sana pianta il riferimento a player non approvati.Bene attento, eh, lo notizia di PI di ieri ricalca fedelmente i concetti espressi dall'articolo di News.com eccetto che per quella frase che non solo non è in nessuna parte dell'articolo di News.com ma anzi in quell'articolo si evince chiaramente che in Windows Vista non ci sarà affatto bisogno di impedire il lancio di player multimediali non conformi, e sai perchè? te lo dico io: perchè sarà un componente interno di Windows Vista ad occuparsi di tutto lo streaming dei contenuti qualora questi siano protetti da DRM ed i player multimediali, per essere "conformi", non dovranno essere altro che una banalissima interfaccia utente ed impartire comandi ben precisi al componente interno di Windows Vista. Altri player multimediali che invece continueranno a processare da soli lo streaming semplicemente non potranno riprodurre file protetti da DRM, esattamente come ora Leggi, leggi, che ti fa bene. Tieni, ti riporto anche l'estratto :D At the most basic level, some audio and video --at least when it is in Microsoft's Windows Media format --will be handled in a new "protected environment" that will keep applications such as media players or plug-ins separate from the actual media data.Essentially, this means that much of the actual heavy lifting of decoding, unlocking and playing the audio will happen in what some engineers refer to as a separate "sandbox." Media player applications will send remote control commands such as play, fast-forward or stop into this protected space, without directly handling the data as they do today. Ad essere impedito da Windows Vista sarà solo ed esclusivamente l'output sulla periferica, e NON l'installazione o l'esecuzione di programmi non conformi.Leggi, leggi, che ti fa bene: Part of Vista's job will be to check to see what kind of devices are linked to the computer, and through what kind of connection, and decide whether the content can be encrypted or otherwise protected over that link.If the answer is "no," in the case of high-resolution Video Graphics Array (VGA) connections, or some early Digital Video Interface connections, the computer could shut down output of video altogether through those plugs, if the content owners require that. A questo punto la domanda sorge spontanea: ma Tommaso Lombardi nell' inventarsi quella frase era in buona o in mala fede? :| ai posteri l'ardua sentenza! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggi Ieri
            - Scritto da: Quasar
            Allora fai così, vai a questa pagina di News.com
            http://news.com.com/Hollywood%2C+Microsoft+align+o
            che è la notizia che PI ha rilanciato, e se leggi
            bene vedrai che anche Tommaso Lombardi, il
            redattore di PI della notizia di ieri, si è
            inventato di sana pianta il riferimento a
            player non approvati.
            [...]
            A questo punto la domanda sorge spontanea: ma
            Tommaso Lombardi nell' inventarsi quella frase
            era in buona o in mala fede? :| ai posteri
            l'ardua sentenza! 8)Scusa, ma chi ti ha detto che la fonte era quella e non altre non quella ed altre :oIl tuo discorso fila ma le premesse potrebbero essere del tutto errate e soprattutto non si capisce dove vuoi arrivare. :
          • Quasar scrive:
            Re: Leggi Ieri
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa, ma chi ti ha detto che la fonte era quella
            e non altre non quella ed altrePerchè nella notizia di PI di giovedi, quella indicata da Crazy come fonte, c'è scritto che stanno rilanciando una notizia (cito testualmente) "trapelata dalle colonne di News.com". Lombardi non propone il link all'articolo esatto di News.com, magari non ha potuto farlo per motivi di copyright, ma tra tutti gli articoli di News.com relativi a Vista, in quello che ho indicato io sono espressi gli stessi concetti riportati da PI, comprese le parole di Matthias. La deduzione logica è che sia proprio quella la notizia di News.com rilanciata da PI. Due indizi non fanno una prova, ma qui ce ne sono anche 4 o 5 di indizi: la citazione di Matthias, la corrispondenza dell'argomento trattato, i concetti espressi, le date delle notizie, e persino il _titolo_ delle due notizie sostanzialmente equivalente
            Il tuo discorso fila ma le premesse potrebbero
            essere del tutto errateE' verissimo, potrebbe essere che la notizia di PI sia un mix di più notizie prese da più fonti, o addirittura un mix di più notizie di più fonti più un aggiunta personale di Lombardi, niente di male, ma soprattutto nel caso in cui ci sia stata l'aggiunta personale di Lombardi, il punto è sempre il solito che esprimo da due anni: distinguere chiaramente quando si parla di fatti oggettivi da quando si parla di congetture Inoltre, io non m'intendo di giornalismo, ma come utente di giornale trovo poco professionale fare riferimento ad una fonte e non riportare correttamente quanto ha espresso, oppure fare riferimento a più fonti ma fare un collage delle informazioni come fa più comodo, per di più citando solo una delle fonti: se Lombardi ha preso da più fonti allora ha preso da fonti in aperto contrasto tra loro ed ha mischiato a piacimento perchè News.com non dice che verranno terminati software non conformi, anzi lascia intendere chiaramente l'esatto contrario, come ho spiegato. Poi può darsi pure che Vista davvero terminerà programmi non conformi e News.com semplicemente abbia tralasciato (ma ti pare che tralascierebbe un simile.... "dettaglio"??? ;)), non è questo il punto adesso, il punto è che giornalisticamente parlando secondo me Lombardi stavolta ha toppato perchè o ha interpretato male News.com, o ha storpiato deliberatamente News.com, oppure ha fatto un collage di informazioni da più fonti _in contrasto tra loro_ ma citando solo una delle fonti
            e soprattutto non si
            capisce dove vuoi arrivare. :Voglio arrivare a far capire alla gente come stanno realmente le cose. Perchè? perchè così si potrà affrontare in maniera molto più costruttiva il "problema" TCPA, opporre le giuste critiche, proporre le migliorie appropriate e, non ultimo, magari portare pure avanti eventuali battaglie filosofiche personali che ciascuno può avere. Ma per fare tutte queste cose bisogna prima capire che cos'è e come funziona realmente TCPA.Vuoi un esempio _mio personale_ di "battaglia filosofica"? io sono un accanito fautore dell'opensource e i princìpi che stanno alla base di TCPA potrebbero e dovrebbero essere usati come cavallo di battaglia a favore dell'opensource, poichè tali sono.Ecco, questo è ad esempio la mia battaglia filosofica personale, altri potrebbero averne altre ed è giusto che abbiano la possibilità di combatterle, ma non possono combatterle se non conoscono la verità. Finchè qualcun altro continuerà a riempirli di cazzate essi combatteranno inconsapevolmente le battaglie di quell'altro. Può anche darsi che le battaglie di un altro corrispondano alle proprie ma la cosa deve essere consapevole altrimenti non si è compagni dell'altro ma solo schiavi. Nessuno deve arrogarsi il diritto di ingannare altri per combattere le proprie battaglie.Quindi, in effetti, io sto combattendo due battaglie: una personale per il TCPA da usare come ariete a favore dell'opensource laddove l'opensource non abbia ancora fatto molta breccia (es. i BIOS), l'altra più generale di liberare la gente dalla massa di bugie propinate sin qui.....'azz, come mi sento braveheart in questo momento! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
        :) :D :p :| ;) :o :@ :s :( :$ 8) :'( : O:) (anonimo) @^ (ghost) (geek) (idea) (newbie) :-o p) (cylon) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      5 --
      SADFASDASDFSADF
    • Anonimo scrive:
      Dopo aver lodato i suoi prodotti
      - Scritto da: Crazy
      Toh, facciamo un esempio, ho un Computer ilcui
      tutto l'Hardware e` Palladium e come Sistema
      Operativo ho Windows Vista... ora mi collego ad
      Internet e mi vado a scaricare dal sito della
      NullSoft il WinAmp... pensate che potrete
      installarlo? "Il programma che si sta cercando
      di installare non ha passato il Windows logo
      test, non puo` quindi essere installato perche`
      potrebbe causare problemi al funzionamento del
      Computer"Ccome ci si sente ad avere tanto osannato Micro$oft e i suoi meravigliosi prodotti. Averli scelti per l'ufficio, averci affidato tutto il proprio business. Ed ora accorgersi che l'azienda che abbiamo fatto tanto arricchire ora ci sta per inc%%are senza vaselina?
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      Senti ma... visto che hai citato tutte le più grosse compagnie di hardware tra cui Intel e AMD e vorresti boicottarle.. come intenderesti agire? ci facciamo su noi il processore a casa???! :P
      • Crazy scrive:
        La scelta c'e`
        - Scritto da: Anonimo
        Senti ma... visto che hai citato tutte le più
        grosse compagnie di hardware tra cui Intel e AMD
        e vorresti boicottarle.. come intenderesti agire?
        ci facciamo su noi il processore a casa???! :PEsistono altri processori oltre agli Intel ed agli AMD, e ce ne sono veramente tanti altri, ne hai l'imbarazzo della scelta, devo solo decidere con quale lavorare e sei a posto, tenendopresente che non ci potrai installare ne Windows ne Mac, in ogni caso, cio` dimostra che il modo di stare fuori da Palladium Boicottandolo, esiste
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO tutto cio` che e` PALLAD
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      finalmente, dopo tanto temo, ecco che finalmente
      viene resa pubblica e ufficiale l'esistenza di
      Palladium.ale' oho, ale' oho, facciamo festa.
      in se questo e` giusto, ma quando ci impediscono
      di installare determinati programmi perche` non
      sono approvati dal TCPA... allora li` non va piu`
      bene.va piu' che bene, speriamo arrivi presto, sto gia molando il plettro.
      Toh, facciamo un esempio, ho un Computer ilcui
      tutto l'Hardware e` Palladium e come Sistemadecidi, palladio o tcpa.
      Operativo ho Windows Vista... ora mi collego ad
      Internet e mi vado a scaricare dal sito della
      NullSoft il WinAmp... pensate che potrete
      installarlo? load "winamp",8,1ReadyrunData owerflow in palladio
      "Il programma che si sta cercando
      di installare non ha passato il Windows logo
      test, non puo` quindi essere installato perche`
      potrebbe causare problemi al funzionamento del
      Computer"finalmente una buona notizia, ho la scusa per buttare via gli ultimi cd.
      Voglio installarmi Open Office perche` non ho
      soldi per comperarmi Microsoft Office ed ho
      assoluto bisogno di installarmi un Software di
      scrittura... pensate forse che Open Office sia
      autorizzato dal TCPA?load "open office"press play on tapeloandig....load error on tcpa autorizzation
      No per dire, ma per ottenere l'autorizzazione
      all'installazione di un Software bisogna pagare
      TCPA, quindi i Programmi gratuiti non esisteranno
      piu`.la fine di un mito
      Real Player... tutta la guerra che ha fatto per
      togliere il Media Player da Windows e` stata
      inutile,pensate di poterlo installare in Vista? Real Player contro i mulini a vento
      Sognate, forse la Real ha fatto pure richiesta di
      entrare nel TCPA, ma non e` stata accettata...
      chi ci puo` garantire che questo non sia gia`
      avvenuto?hanno fatto i cattivi ed ora stanno in castigo.
      Vi sentite forse insicuri a navigare con Internet
      Explorer e volete installarVi un Browser diverso
      come Mozzilla o Firefox?
      Impossibile, non sono programmi approvati dal
      TCPA quindi non potrete installarli.ma sto TCPA a parte prodotti MS cosa approva, fai prima dire questo che a fare mille esempi.
      Lo stesso vale per gli Hardware, non temete,
      pensate di poter ancora comperare una Scheda
      Madre ASUS e metterci su un processore Pentium o
      AMD?
      Scordatevelo, la ASUS non ha aderito al TCPA,
      quindi, non potra` funzionare con processori
      Palladium... mi spiace, ma e` cosi`.bastava cambiare lo zoccolo, senza disturbare TCPA e Palladio.
      Non solo, se avete un Computer composto da
      Hardware Palladium, ma e' TCPA e Palladio, dovresti deciderti.
      non sognateVi nemmeno di
      poterci installare Linux, sara` impossibile,Amen, comunque bonanotte.
      Linux non riuscira` a funzionare su Hardware
      Palladium perche`i processore si rifiutera` di
      farlo girare e la Scheda Video non fara` apparire
      nulla sullo schermo, provato ad accendere il monitor
      e` terribile, ma il futuromi ha tolto anche l'appetito.
      al 100% oppure ti impegni e sacrifichi a non
      comperare certi prodotti e comperi tutto
      l'Hardware ed il Software NON Palladium.ma allora siamo salvi, grazie Paperbat.
      Semplice, possiamo decidere di comperare Hardware
      & Software non approvato dal TCPA, oppure,
      tenerci i Computer che abbiamo adesso con Windows
      Xp per qualche anno.Allora siamo salvi, una nuova alba grazie al non palladio (o TCPA, non so di preciso quale)
      Comunque sia, la lista e` ancora lunga, se
      clikkate su questo Link torverete tutte le marche
      delle aziende da BOICOTTARE per stare lontani da
      Palladium:ci sono dentro tutti, magari con un bel processore 6502 della MOS.
      anche i PowerPCnon li fa quella cattiva di IBM che e' dentro nel palladio, i MIPS, i RISC, gli Alpha ealpha non e' di HP (cattivi anche loro)/
      tanti tanti altri, non dobbiamo fare altro che
      scegliere, poi, su di essi, non potremima una volta che hai un processore, gli attacchi un filo e fai la collanina, sai ci vuole anche il resto, periferiche, monitor, programmi..
      potremo installarci Mac OS, ma abbiamo la carta
      magica di Linux, questo potra` essere il nostro
      futuro libero.fai il primo....
      Secondome, l'abbinamento migliore e` Power PC &
      Linux PowerPC e' di IBM (fa parte del lato oscuro anche lei)
  • Anonimo scrive:
    Shumpeter una volta disse...
    OH TU,che sei il monopolista dei Calessi....PREOCCUPATI DEI TRENI....intelligenti pauca ( e con questo ho eliminato l'80% dei frenquentatori trolloni m$zozzari...)eh eh eh....
    • Kudos scrive:
      Re: Shumpeter una volta disse...
      Mi duole dire che, nonostante sia d'accordo con la tua citazione, in questo caso calza poco. In accordo con quello che vuole la gente, M$ monopolizza e non c'è al momento alcun treno di cui si debba preoccupare. sì linux cresce, ma resterà una nicchia finchè non potra abbracciare un mercato più largo. la stragrande maggioranza la detiene m$....
      • Anonimo scrive:
        Re: Shumpeter una volta disse...
        Egregio Collega,la prego di scusarmi se mi permetto di contraddirla, ma fossi in lei cambierei punto di vista...Il burbero gigante di Redmond, sta seriamente correndo il rischio di avere dei piedi d'argilla...Potrà blindare il mondo dell' ICT così come noi lo conosciamo, ma se riuscirà nel suo intendo, farà si che si creeranno dei bisogni che altri potrebbero soddisfare...Lo Stesso WWW non è mai stato sempre lo stesso.L'unica possibilità di successo è una tale cospirazione di poteri forti e disomogenei, portatori di interessi contrastanti, da essere difficilmente realizzabile...Certo gli americani ci stanno mettendo del loro ( Strategia del Terrorismo, ovviamente.. oppure pensate che Bin Laden sia un cattivone emerso dal Nulla?.. eh eh eh....)ma io non ci credo....Ci Stanno provando, se poi gli europei e gli asiatici saranno così pecoroni da farsi aumentare la tassa microsoft a fondo perduto per la pensione dei vari BallMERD o Gugliemo Cancelli....
    • Anonimo scrive:
      Re: Shumpeter una volta disse...
      - Scritto da: Anonimo
      OH TU,

      che sei il monopolista dei Calessi....
      PREOCCUPATI DEI TRENI....

      intelligenti pauca ( e con questo ho eliminato
      l'80% dei frenquentatori trolloni m$zozzari...)

      eh eh eh....mi posti l'informazione bibliografica?perchè shumpeter non sciveva in italiano come lingua madre
  • Anonimo scrive:
    Mi ricorda....
    Non è che attualmente lo scenario sia uguale, ma io non riesco a cavarmi dalla testa di pensare a "1984"...Ma state tranquilli, che prima o poi arriveremo a qualcosa di molto simile e, scusate il pessimismo, ma dubito che potremmo farci qualcosa :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi ricorda....
      Ripeto...noi lavoriamo in TLC, da tempo i gestori potrebbero sapere vita morte e miracoli degli utenti, potrbbero fare delle pubblicità spot terribili, basate su location, gusti dell'utente e altro.Lo sapete perchè non lo fanno?(Detto dalla dirigenza di un grande gestore)Perchè hanno una paura fottuta che la gente per casini sulla privacy li molli con le braghe in mano.Ragazzi....Io sono fiducioso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi ricorda....
        PS anche io lavoro nelle TLC (geek) faccio servizi a valore aggiunto (browsing, mms, blackberry, ecc.)e se non facciamo tutto quanto hai detto non e` per la privacy ma solo perche non c'e` un mercato ed il rapporto investimenti/ricavi e` ancora troppo alto :( mai avere fiducia nella legge sulla privacy @^
  • Anonimo scrive:
    ma ragionate un attimo
    davvero credete che il tcpa vi impedirà tutte le cavolate che leggo qui?"non potrà girare il mio programmino in VB", "la musica la sento sul pc ma non sullo stereo o viceversa", "il mio computer invierà il mio numero di scarpe alla RIAA che verrà qui e controllerà che non siano quelle di mio fratello".ma ragionate un momento: cosa vogliono le aziende? I soldi. Siete sicuri che i soldi che guadagnerebbero da questa mossa non verranno persi per tutte quelle persone che smetteranno di comprare? Davvero credete che questa tecnologia metterà queste regole? Non sono loro a decidere cosa comprare. Loro lo mettono sul mercato e chi lo trova troppo limitato non lo compra. Questa cosa farebbe danni stratosferici, il settore player CD, DVD e mp3 perderebbe almeno 1/3 del suo interesse. Questa cosa serve solo per limitare il rippaggio (limitare, esisterà sempre ma questo darà una limata). Non sono scemi, non dimenticatelo, sanno dei danni e calcolano tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ragionate un attimo
      - Scritto da: Anonimo
      davvero credete che il tcpa vi impedirà tutte le
      cavolate che leggo qui?
      "non potrà girare il mio programmino in VB", "la
      musica la sento sul pc ma non sullo stereo o
      viceversa", "il mio computer invierà il mio
      numero di scarpe alla RIAA che verrà qui e
      controllerà che non siano quelle di mio
      fratello".Concordo, noi lavoriamo in TLC, da tempo i gestori potrebbero sapere vita morte e miracoli degli utenti, potrbbero fare delle pubblicità spot terribili, basate su location, gusti dell'utente e altro.Lo sapete perchè non lo fanno?(Detto dalla dirigenza di un grande gestore)Perchè hanno una paura fottuta che la gente per casini sulla privacy li molli con le braghe in mano.Ragazzi....Io sono fiducioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ragionate un attimo
      - Scritto da: Anonimo
      davvero credete che il tcpa vi impedirà tutte le
      cavolate che leggo qui?Ma a te ti pagano o cosa?Perche' se ti pagano, be' con la crisi che c'e' nessuno ti dice niente, ma altrimenti cosa li difendi a fare? Che ci guadagni TU? Tutto il sistema che vogliono mettere in piedi all'utente medio non serve a nulla...
  • Anonimo scrive:
    Non si diceva la stessa cosa di iTunes??
    drm di qua drm di la...e intanto quelli vendono migliaia di aac al giorno....a chi???? forse agli onesti....forse agli stupidi....tutto questo per un solo motivo: perchè pagare quello che si può avere gratis??? e potete pure fare i moralisti con frasi fatte sui diritti di fruizione, "ho comprato il pc e ho diritto di studiare il mio BIOS", "il dvd è mio e ci faccio tutto il reverse engineering che voglio" etc.etc.....poi il fatto che l'articolo parli della volontà di ostacolare linux mi sembra proprio messa li per mettere benzina sul fuoco....ricordate gente....è la domanda che crea il mercato, non sono loro a decidere come qualcuno vuol farvi credere....io il loro pc con il procio con TCPA, il loro Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON LI COMPRO....e così faranno in molti, non comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il problema...metterò linux, anzi già ce l'ho....bhè magari non giocherò alle ultime novità con il coreano di turno....ma prima o poi o quelli desistono con il loro tcpa oppure il mercato si sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
      meno male uno che l'ha capitoqua è pieno di pazzi
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
        - Scritto da: Anonimo
        meno male uno che l'ha capito
        qua è pieno di pazziBeh somarello, mi duole informarti che AMD ha in sviluppo un tecnologia chiamata "Presidio" che è da tempo sulle roadmap del prossimo anno.E cos'è Presidio?Nulla di particolare, solo l'equivalente di La Grande di Intel. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)AKA palladium on die, ma tu continua pure a credere che AMD sia buona ed Intel cattiva, di cretini il mondo è sempre stato pieno.
        • Kudos scrive:
          Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun

          Beh somarello, mi duole informarti che AMD ha in
          sviluppo un tecnologia chiamata "Presidio" che è
          da tempo sulle roadmap del prossimo anno.

          E cos'è Presidio?
          Nulla di particolare, solo l'equivalente di La
          Grande di Intel.
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)


          AKA palladium on die, ma tu continua pure a
          credere che AMD sia buona ed Intel cattiva, di
          cretini il mondo è sempre stato pieno.ha detto AMD per indicare "un'altra casa di produzione", non permetterti di dare del cretino o del somaro qualcuno che ha detto la sua opinione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
            - Scritto da: Kudos

            Beh somarello, mi duole informarti che AMD ha in

            sviluppo un tecnologia chiamata "Presidio" che è

            da tempo sulle roadmap del prossimo anno.



            E cos'è Presidio?

            Nulla di particolare, solo l'equivalente di La

            Grande di Intel.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)





            AKA palladium on die, ma tu continua pure a

            credere che AMD sia buona ed Intel cattiva, di

            cretini il mondo è sempre stato pieno.

            ha detto AMD per indicare "un'altra casa di
            produzione", non permetterti di dare del cretino
            o del somaro qualcuno che ha detto la sua
            opinione.che è sbagliata visto la sua indicazione e quindi è libero di scrivere quello che gli pare...perchè tu vuoi impedirglielo?che poi sia poco educato è una cosa...ma che non sia libero di scriverlo è un altra.finita la censura buontempone?
          • Kudos scrive:
            Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Kudos


            Beh somarello, mi duole informarti che AMD ha
            in


            sviluppo un tecnologia chiamata "Presidio"
            che è


            da tempo sulle roadmap del prossimo anno.





            E cos'è Presidio?


            Nulla di particolare, solo l'equivalente di La


            Grande di Intel.


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)








            AKA palladium on die, ma tu continua pure a


            credere che AMD sia buona ed Intel cattiva, di


            cretini il mondo è sempre stato pieno.



            ha detto AMD per indicare "un'altra casa di

            produzione", non permetterti di dare del cretino

            o del somaro qualcuno che ha detto la sua

            opinione.


            che è sbagliata visto la sua indicazione e quindi
            è libero di scrivere quello che gli pare...perchè
            tu vuoi impedirglielo?
            che poi sia poco educato è una cosa...ma che non
            sia libero di scriverlo è un altra.

            finita la censura buontempone?è liberissimo di fargli notare che Amd è sbagliata, ma non deve dagli del cretino/somaro
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun

      domanda che crea il mercato, non sono loro a
      decidere come qualcuno vuol farvi credere....io
      il loro pc con il procio con TCPA, il loro
      Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON
      LI COMPRO....e così faranno in molti, non
      comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il
      problema...metterò linux, anzi già ce l'ho....bhè
      magari non giocherò alle ultime novità con il
      coreano di turno....ma prima o poi o quelli
      desistono con il loro tcpa oppure il mercato si
      sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!quando non potrai più comprarti un pc che non sia tcpa...quando i siti non ti lasceranno vedere le loro pagine con un pc che non sia tcpa...quando il tuo provider non ti lascerà connettere ad internet se non con un pc tcpa...sarà troppo tardi.auguri, mr fiducioso.... :
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
        - Scritto da: Anonimo

        domanda che crea il mercato, non sono loro a

        decidere come qualcuno vuol farvi credere....io

        il loro pc con il procio con TCPA, il loro

        Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON

        LI COMPRO....e così faranno in molti, non

        comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il

        problema...metterò linux, anzi già ce
        l'ho....bhè

        magari non giocherò alle ultime novità con il

        coreano di turno....ma prima o poi o quelli

        desistono con il loro tcpa oppure il mercato si

        sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!

        quando non potrai più comprarti un pc che non sia
        tcpa...
        quando i siti non ti lasceranno vedere le loro
        pagine con un pc che non sia tcpa...
        quando il tuo provider non ti lascerà connettere
        ad internet se non con un pc tcpa...

        sarà troppo tardi.
        auguri, mr fiducioso.... :ci sarà sempre qualcuno che produrrà un alternativa..e quando le vendite puntano verso il basso....sfido ad insistere con un prodotto che non vende.
    • vannaraptus scrive:
      Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
      - Scritto da: Anonimo
      è la
      domanda che crea il mercato, non sono loro a
      decidere come qualcuno vuol farvi credere....io
      il loro pc con il procio con TCPA, il loro
      Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON
      LI COMPRO....e così faranno in molti, Percentualmente parlando questi molti di cui parli non sono che una esigua minoranza. La maggior parte degli utenti pc sono aziende (alle quali il tcpa non dovrebbe creare alcun fastidio) e privati che acquistano il pc al supermercato o nella grande catena di elettronica (la cui cultura informatica è + o - a livello di "clicco sulla E di internet"). E quando gli dicono che eventuali limitazioni sono per la sua sicurezza allora è d'accordo oltre tutto così è tranquillo che suo figlio non gli combina dei casini o non vede certe cose navigando su internet (ne parlavo ieri con una mia collega che ha subito detto "allora non funzioneranno neppure i virus, così mi risparmio di pagare il norton tutti gli anni").
      prima o poi o quelli
      desistono con il loro tcpa oppure il mercato si
      sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!Forse sarà come dici tu, ma non la vedo così semplice. Un es. forse stupido ma è il primo che mi viene in mente x "forzare" il mercato è che basta stringere accordi con le banche perché accettino pagamenti on-line solo da che usa browser certificati, o con le P.A. xché rilascino servizi on-line solo a chi dispone di un determinato programma (guardate ad es. l'accordo MS-Poste italiane x la raccomandata on-line).
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
        - Scritto da: vannaraptus

        (guardate ad es. l'accordo
        MS-Poste italiane x la raccomandata on-line). quello non è un accordo, è solo una deficienza (mancanza) delle poste
        • Anonimo scrive:
          Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
          - Scritto da: Anonimo

          quello non è un accordo, è solo una deficienza
          (mancanza) delle posteAnche se fosse è stato fatto xché Office di fatto è lo standard.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
      - Scritto da: Anonimo
      drm di qua drm di la...e intanto quelli vendono
      migliaia di aac al giorno....a chi???? forse agli
      onesti....forse agli stupidi....ai ricchi macachi utonti.....
      tutto questo per
      un solo motivo: perchè pagare quello che si può
      avere gratis??? e potete pure fare i moralisti
      con frasi fatte sui diritti di fruizione, "ho
      comprato il pc e ho diritto di studiare il mio
      BIOS", "il dvd è mio e ci faccio tutto il reverse
      engineering che voglio" etc.etc.....poi il fatto
      che l'articolo parli della volontà di ostacolare
      linux mi sembra proprio messa li per mettere
      benzina sul fuoco....ricordate gente....è la
      domanda che crea il mercato, non sono loro a
      decidere come qualcuno vuol farvi credere....io
      il loro pc con il procio con TCPA, il loro
      Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON
      LI COMPRO....e così faranno in molti, non
      comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il
      problema...metterò linux, anzi già ce l'ho....bhè
      magari non giocherò alle ultime novità con il
      coreano di turno....ma prima o poi o quelli
      desistono con il loro tcpa oppure il mercato si
      sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        drm di qua drm di la...e intanto quelli vendono

        migliaia di aac al giorno....a chi???? forse
        agli

        onesti....forse agli stupidi....

        ai ricchi macachi utonti.....
        il solito stupidotto....pensa prima di scrivere stupidate.iPod e ITMS è usato anche da tantissimi utenti che hanno un PC con win.

        tutto questo per

        un solo motivo: perchè pagare quello che si può

        avere gratis??? e potete pure fare i moralisti

        con frasi fatte sui diritti di fruizione, "ho

        comprato il pc e ho diritto di studiare il mio

        BIOS", "il dvd è mio e ci faccio tutto il
        reverse

        engineering che voglio" etc.etc.....poi il fatto

        che l'articolo parli della volontà di ostacolare

        linux mi sembra proprio messa li per mettere

        benzina sul fuoco....ricordate gente....è la

        domanda che crea il mercato, non sono loro a

        decidere come qualcuno vuol farvi credere....io

        il loro pc con il procio con TCPA, il loro

        Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON

        LI COMPRO....e così faranno in molti, non

        comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il

        problema...metterò linux, anzi già ce
        l'ho....bhè

        magari non giocherò alle ultime novità con il

        coreano di turno....ma prima o poi o quelli

        desistono con il loro tcpa oppure il mercato si

        sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva la stessa cosa di iTun
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        drm di qua drm di la...e intanto quelli vendono

        migliaia di aac al giorno....a chi???? forse
        agli

        onesti....forse agli stupidi....

        ai ricchi macachi utonti.....


        tutto questo per

        un solo motivo: perchè pagare quello che si può

        avere gratis??? e potete pure fare i moralisti

        con frasi fatte sui diritti di fruizione, "ho

        comprato il pc e ho diritto di studiare il mio

        BIOS", "il dvd è mio e ci faccio tutto il
        reverse

        engineering che voglio" etc.etc.....poi il fatto

        che l'articolo parli della volontà di ostacolare

        linux mi sembra proprio messa li per mettere

        benzina sul fuoco....ricordate gente....è la

        domanda che crea il mercato, non sono loro a

        decidere come qualcuno vuol farvi credere....io

        il loro pc con il procio con TCPA, il loro

        Windows con TCPA, il loro hardware con TCPA, NON

        LI COMPRO....e così faranno in molti, non

        comprerò intel, passerò ad AMD, qual è il

        problema...metterò linux, anzi già ce
        l'ho....bhè

        magari non giocherò alle ultime novità con il

        coreano di turno....ma prima o poi o quelli

        desistono con il loro tcpa oppure il mercato si

        sviluppa dall'altra parte della barricata!!!!l'importante è criticare.Quando si parla di mac, si parla del diavolo fautore di tutti i mali dell'informatica.Quando si parla di mercato, gli utenti mac devono stare zitti inquanto sono il 3% degli utenti informatici.Quando la apple vende milioni di brani su itunes, è colpa dei macachi che sono ricchi e antipatici e fanno crescere le multinazionali.Quando la microsoft non fece office 2001 in italiano, è colpa dei machachi che masterizzano il sw è non comprano quello originale.Quando parlate di linux ( che in questo forum usate tutti) si parla del bene del mondo e lo elogiate, salvo poi scoprire che avete tutti la doppia partizione con win e office originale comprato con il computer.chi usa linux non sta qui a perdere tempo con queste cazzate e se ne fotte su usi win mac o amiga.andate ad overcloccare il vostro amd scaricatevi gli ultimi driver e giocate a San AndreasIl problema palladium e che qui non si vuole comprare il sw e ci agrappiamo alle solite cazzate....PS. i drm di itunes li masterizzi quante volte vuoi e per 7 volte nella stessa playlist, li disattivi riacquisendo il cd che hai masterizzato e li importi in 3 computer.per i wma se formatto il computer devo perdere tempo con la microsoft, se cambio os li posso benissimo buttare.
  • Anonimo scrive:
    Mi sorge un dubbio atroce
    Dunque se non ho capito male il TCPA drm funziona in modo che un contenuto protetto con drm funzioni solo su HW certificato TCPA con quelle specifiche in modo che tale drm sia inviolabile.Quindi (correggetemi se sbaglio)1) tutti i nuovi contenuti saranno inutilizzabili su qualsiasi apparecchiatura pre-TCPA (ergo cambia pc, lettori, ecc)2) le nuove piattaforme TCPA in teoria si dovrebbero rifiutare di riprodurre tutto ciò che non risulta drm-compliant (ergo sbatti via tutti i vecchi contenuti)oppure le cose stanno diversamente?Perchè specie nel caso 2 tutti i contenuti autoprodotti andrebbero a farsi benedire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sorge un dubbio atroce
      ma dai, tu credi davvero a questi pazzi?avranno tutti 16 anni, o qualche 30enne che ha comprato da un anno il primo pc e si sente già un genio che capisce come gira il mondo. Ragiona con la tua testa: se tu non potessi sentirti la musica del tuo gruppo musicale saresti già un 1 per 1000 di gente che non compra il pc (ogni difetto influisce in percentuale, magari minima, sul numero di pezzi venduti). Significa che i difetti che dici scoraggeranno una percentuale di acquirenti. Se la percentuale scende di un 1% significa che sony non guadagna miliardi di dollari. Questo per cosa? Credi che non sappiano come funziona realmente il p2p? Pensi che quando piangono che dicono che il p2p gli ruba i soldi non sanno effettivamente quanto ammonta il danno? Ma ti pensi che i dirigenti stanno davvero in ufficio con la mazza da golf e la segretaria scema a non fare nulla? Magari vi farebbe bene vedere meno film e più realtà
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sorge un dubbio atroce
      - Scritto da: Anonimo
      Dunque se non ho capito male il TCPA drm funziona
      in modo che un contenuto protetto con drm
      funzioni solo su HW certificato TCPA con quelle
      specifiche in modo che tale drm sia inviolabile.

      Quindi (correggetemi se sbaglio)
      1) tutti i nuovi contenuti saranno inutilizzabili
      su qualsiasi apparecchiatura pre-TCPA (ergo
      cambia pc, lettori, ecc)

      2) le nuove piattaforme TCPA in teoria si
      dovrebbero rifiutare di riprodurre tutto ciò che
      non risulta drm-compliant (ergo sbatti via tutti
      i vecchi contenuti)

      oppure le cose stanno diversamente?

      Perchè specie nel caso 2 tutti i contenuti
      autoprodotti andrebbero a farsi benedire.Sì, andrebbe tutto a puttane. Ora, se io compro un PC non TCPA, il giorno prima e il giorno dopo mi esce tutto sto popò di roba, chi me lo dirà di ricomprare tutto da 0?Ovviamente, andrò a cercare cose che abbiano non solo una backward compatibility, ma anche una forward o no? Percui, ti ho già risposto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sorge un dubbio atroce
      - Scritto da: Anonimo
      1) tutti i nuovi contenuti saranno inutilizzabili
      su qualsiasi apparecchiatura pre-TCPA (ergo
      cambia pc, lettori, ecc)Esatto.
      2) le nuove piattaforme TCPA in teoria si
      dovrebbero rifiutare di riprodurre tutto ciò che
      non risulta drm-compliant (ergo sbatti via tutti
      i vecchi contenuti)Esatto.
      Perchè specie nel caso 2 tutti i contenuti
      autoprodotti andrebbero a farsi benedire.Esatto. E' anche questo il motivo per cui si pensa che la prima versione del TCPA sara' molto permissiva... detta anche la teoria della rana bollita.
    • Guybrush scrive:
      Re: Mi sorge un dubbio atroce
      - Scritto da: Anonimo
      Dunque se non ho capito male il TCPA drm funziona
      in modo che un contenuto protetto con drm
      funzioni solo su HW certificato TCPA con quelle
      specifiche in modo che tale drm sia inviolabile.

      Quindi (correggetemi se sbaglio)
      1) tutti i nuovi contenuti saranno inutilizzabili
      su qualsiasi apparecchiatura pre-TCPA (ergo
      cambia pc, lettori, ecc)Esatto.Cambia pure monitor.
      2) le nuove piattaforme TCPA in teoria si
      dovrebbero rifiutare di riprodurre tutto ciò che
      non risulta drm-compliant (ergo sbatti via tutti
      i vecchi contenuti)No.Un file protetto da DRM e' cifrato, la "licenza" e' la chiave di decodifica. La decodifica viene fatta "al volo" in fase di caricamento da hardware dedicato.In base al tipo di protezione utilizzata i dati possono viaggiare in forma piu' o meno cifrata all'interno del PC, come ad esempio tra CPU e (rotfl) scheda video (ma sai che rallentamenti?) e/o tra scheda video e monitor.Se il file, ilprogramma, i dati non sono DRM compliant verranno trattati come al solito. In sostanza sara' come avere una chiave hardware perennemente infilata nel pc. Se ti "autoproduci" il filmino delle vacanze e non paghi una licenza DRM chiunque potra' copiarselo e diffonderlo.Quindi se "grabbo" in analogico il segnale audio che arriva sulle bobine degli amplificatori e successivamente lo ripasso in digitale previo filtro della merda che ci mettono dentro per impedire il campionamento (un passa-basso a 16hz e un passa-alto a 44khz... due resistenze e due condensatori per un totale di 40 cent di materiale) ecco che la copia e' di nuovo disponibile e sara' una copia che per il PC TCPA Compliant sara' assolutamente buona e copiabile nonche' redistribuibile.
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sorge un dubbio atroce


        Quindi se "grabbo" in analogico il segnale audio
        che arriva sulle bobine degli amplificatori e
        successivamente lo ripasso in digitale previo
        filtro della merda che ci mettono dentro per
        impedire il campionamento (un passa-basso a 16hz
        e un passa-alto a 44khz... due resistenze e due
        condensatori per un totale di 40 cent di
        materiale) ecco che la copia e' di nuovo
        disponibile e sara' una copia che per il PC TCPA
        Compliant sara' assolutamente buona e copiabile
        nonche' redistribuibile.
        non sarà tanto facile.... come adesso! sul cavetto delle casse TCPA non passerà più il segnale analogico come adesso ma un segnale digitale criptato, e se le casse si accorgono di essere state aperte e/o manomesse si rifiuteranno di decriptare il segnale ed il tutto sarà condito con quella robaccia bianca o nera che già adesso metton d'appertutto.....Ciao
  • francescone scrive:
    Niente da nascondere, le multinazio...
    ...nali sono brave e competenti (dunque degne della nostra fiducia), da sempre il software è protetto (assurdo storico), solo se vuoi copiare avrai problemi, ecc. ecc. Se ne sono già sentite di tutti i colori. Forse alcuni di noi sono un po' paranoici, od almeno molto sospettosi, ma è sorprendente vedere quante persone sono disposte a seguire determinate imposizioni senza un minimo di ragionevole dubbio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente da nascondere, le multinazio.
      - Scritto da: francescone, ma è
      sorprendente vedere quante persone sono disposte
      a seguire determinate imposizioni senza un minimo
      di ragionevole dubbio.tipici atteggiamenti del popolo bue.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente da nascondere, le multinazio.
      - Scritto da: francescone
      Forse alcuni di noi sono un
      po' paranoici, od almeno molto sospettosi, Più che alcuni di VOI direi quasi tutto il popolo di PI e soci.
      ma è
      sorprendente vedere quante persone sono disposte
      a seguire determinate imposizioni senza un minimo
      di ragionevole dubbio.Forse perché molte di queste persone usano la testa e sanno distinguere tra informazione e disinformazione meglio di quanto tu pensi.
  • Anonimo scrive:
    MA LASCIATELI FARE PALLADIUM
    A qiei porelli.Saranno così finalmente spazzati via da quei produttori Cinesi, Indiani, Russi, Coreani che del PALLADIUM se ne sbattono.E saranno spazzati via ache da chi finalmente deciderà di non comprare più una mazza da quei beduini.Per le "clausole" contrattuali cui fa rifrimento l' articolo, ci sono anche le clausole vessatorie che non valgono una mazza anche se scritte.omunque, per respingere PALLADIUM basta e avanza l' Open Source galoppante e la Cina.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA LASCIATELI FARE PALLADIUM
      Parli della Cina come la salvezza del mondo...li se solo ti azzardi a parlar male del governo finisci in cella....prova a pensare quanti anni dovresti scontare se fossi stato là.....e sei qua a piangere per TCPA....
      • Anonimo scrive:
        Re: MA LASCIATELI FARE PALLADIUM
        - Scritto da: Anonimo
        Parli della Cina come la salvezza del mondo...li
        se solo ti azzardi a parlar male del governo
        finisci in cella....prova a pensare quanti anni
        dovresti scontare se fossi stato là.....e sei qua
        a piangere per TCPA....Che cazzo c' entra il discorso che fai della Cina con palladium e TCPA?Continua a difendere sti gonzi che ti ritroverai con un palo in culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA LASCIATELI FARE PALLADIUM
        - Scritto da: Anonimo
        Parli della Cina come la salvezza del mondo...li
        se solo ti azzardi a parlar male del governo
        finisci in cella....prova a pensare quanti anni
        dovresti scontare se fossi stato là.....e sei qua
        a piangere per TCPA....E' vero; tuttavia -per noi- che siamo fuori dai confini cinesi, i prodotti made in China sono la salvezza da questa specie di dittatura che si sta instaurando qua.E' paradossale, ma è così.
        • Anonimo scrive:
          Re: MA LASCIATELI FARE PALLADIUM
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Parli della Cina come la salvezza del mondo...li

          se solo ti azzardi a parlar male del governo

          finisci in cella....prova a pensare quanti anni

          dovresti scontare se fossi stato là.....e sei
          qua

          a piangere per TCPA....

          E' vero; tuttavia -per noi- che siamo fuori dai
          confini cinesi, i prodotti made in China sono la
          salvezza da questa specie di dittatura che si sta
          instaurando qua.
          E' paradossale, ma è così.Infatti i lettori dvd cinesi se ne fottono del region code e della macrovision, mentre quelli di marche famose no! (cylon)