Minori su Instagram: una guida per i genitori

Il social network fotografico pubblica una risorsa dedicata ai genitori per affiancare i figli in un utilizzo responsabile del network.

Debutta oggi all’indirizzo parents.instagram.com una guida per i genitori messa online da Instagram per far sì che l’utilizzo della piattaforma da parte dei più piccoli possa essere sicuro, responsabile e consapevole. Una risorsa che, tra le altre cose, raccoglie un glossario per comprendere il significato dei termini più utilizzati sul network e per conoscere gli strumenti dedicati alla tutela della privacy e alla protezione dei minori.

Le statistiche indicano un fortissimo aumento di giovanissimi sul social network, che dalle parti di Mark Zuckerberg sta compensando la fuga delle nuove generazioni da Facebook. Instagram è però un territorio nuovo per molti genitori, i quali potrebbero arrivare in ritardo rispetto ai propri ragazzi (spesso iscritti anche al di sotto dell’età minima consentita) e senza la giusta cognizione di causa per poter monitorare ed aiutare i propri ragazzi nelle attività sul network.

Instagram: una guida per i genitori

La guida è strutturata in modo tale da poter risultare accessibile anche a coloro che hanno poca dimestichezza con Instagram, non avendone mai testato in prima persona le dinamiche di condivisione. Tre i punti chiave sui quali la piattaforma si è concentrata nella definizione di A Parent’s Guide: modalità di gestione della privacy per esercitare controllo su chi può o non può accedere ai contenuti pubblicati, modalità di interazione (compresi i filtri automatici da applicare ai commenti) e tempo speso in compagnia dell’applicazione. Quest’ultima feature è stata introdotta a partire da inizio agosto. La finalità dell’iniziativa è ben spiegata e riassunta dal comunicato diramato dall’azienda.

Sappiamo che molti genitori sono interessati all’attività dei loro figli e sentiamo una grande responsabilità per far sì che Instagram possa essere un luogo positivo a cui connettersi e attraverso il quale condividere. Per questo abbiamo creato A Parent’s Guide, una nuova risorsa indirizzata ai genitori con figli adolescenti che utilizzano Instagram.

Va ricordato che l’età minima richiesta da Instagram per la creazione di un account è di 13 anni e che nessuna funzionalità o linea guida può sostituire uno scambio aperto sul tema tra le parti, ovvero i genitori e i ragazzi. Solo instaurando una discussione costruttiva ed evitando di demonizzare lo strumento a prescindere è possibile trasmettere le nozioni e le indicazioni necessarie a un utilizzo responsabile delle piattaforme online, indipendente dalla loro natura.

Non più solo foto

Considerando le più recenti evoluzioni, l’etichetta di applicazione per il photo sharing inizia ad andare stretta per Instagram, che nel mese di giugno ha introdotto IGTV andando a scontrarsi direttamente con i player del mondo streaming e che presto potrebbe lanciare un’app separata per lo shopping.

Una precisazione: nel momento in cui viene scritto e pubblicato questo articolo la guida non risulta raggiungibile e l’URL restituisce un errore 404. Le informazioni qui riportate sono tratte dal comunicato ufficiale della società. L’indirizzo appare tuttavia confermato e presto i contenuti dovrebbero pertanto essere regolarmente raggiungibili.

Fonte: Instagram

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti