Motorola punta su cellulari da 30 dollari

L'azienda statunitense ha vinto il bando indetto dalla GSM Association per la fornitura di terminali mobili low cost ai provider dei paesi in via di sviluppo. Molti i progetti in campo


Amsterdam – Motorola ha deciso di concentrarsi sui mercati emergenti rilanciando con la commercializzazione di nuovi terminali mobili economici. Emerging Market Handset ( EMH ), l’iniziativa di GSM Association per ” connettere chi non è connesso “, dopo aver coinvolto 10 operatori in ben 17 paesi (India, Nigeria, Congo, Tunisia, Filippine etc) ha indetto un bando fra i produttori per la fornitura di cellulari. Ebbene, Motorola ha vinto, presentando quello che è stato considerato il miglior progetto sia sotto il profilo tecnico che commerciale.

Dall’inizio di gennaio 2006 venderà più di 6 milioni di cellulari ai provider nazionali coinvolti, con un prezzo di listino di 30 dollari per unità. I modelli selezionati sono stati i C113a e C113, caratterizzati da bassi consumi operativi: 330 ore in standby e 450 minuti di conversazione. Era evidente che, a parte la presenza delle funzionalità standard, le linee scelte avrebbero dovuto distinguersi soprattutto per i bassi costi di gestione.

“Credo che supereremo decisamente quota 6 milioni”, ha dichiarato Ben Soppitt, manager del programma RMH presso GSM Association.

Sebbene 2 miliardi di persone nel mondo dispongano di un cellulare, secondo gli analisti con una politica commerciale equilibrata si potrebbe incrementare vistosamente il parco utenti. Circa il 75/80% della popolazione mondiale vive in aree coperte dal segnale dei network mobili, ma solo il 25% possiede e usa un cellulare a causa dei costi onerosi.

Le vendite dei terminali low cost genereranno un profitto minimo, ma stimoleranno la crescita dello share di mercato di Motorola, permettendole di avvicinare le quote detenute da Nokia che attualmente domina con quasi il 50% delle vendite.

“Vendere, senza un grande introito, i cellulari low cost, permetterà a Motorola di fidelizzare i clienti, che magari in futuro opteranno per modelli più costosi”, ha dichiarano Ben Wood, analista presso Gartner. L’adesione dei produttori a EMH, ha aggiunto Soppitt “è stata praticamente volontaria. Il 50% delle proposte riguardavano modelli sotto i 30 dollari. La scelta a favore di Motorola è stata il frutto della valutazione della qualità complessiva, design, copertura logistica, rete post-vendita e servizio internazionale”, ha aggiunto Soppitt.

Questo tipo di strategia sembra allettare un po’ tutti i produttori, Philips in testa. Il Gruppo olandese è impegnato, infatti, nello sviluppo di nuovi prodotti super-economici, che nel 2008 potrebbe sfociare in una nuova linea con prezzi di listino vicini ai 15 dollari.

La disponibilità di cellulari low-cost e un’equilibrata politica fiscale potrebbero senza dubbio favorire un rallentamento del digital divide fra i paesi più industrializzati e quelli in via di sviluppo.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non è un 56"...
    ma c' era già da tempo l' IBMT221, un 16:10 di 22.2" con 9 milioni e passa di pixel (3840x2400).
    • avvelenato scrive:
      Re: non è un 56"...
      - Scritto da: Anonimo
      ma c' era già da tempo l' IBMT221, un 16:10 di
      22.2" con 9 milioni e passa di pixel (3840x2400).ahhh allora non ero il solo a ricordarlo!!! 8) .btw, il refresh time di questi gingilli non viene dichiarato? Dev'essere astronomico :( .
      • Anonimo scrive:
        Re: non è un 56"...
        capirai... questi servono a vedere immagini ultradefinite tipo roba medica o cad/cam.... credo che del response time gliene freghi il giusto
        • avvelenato scrive:
          Re: non è un 56"...
          - Scritto da: Anonimo
          capirai... questi servono a vedere immagini
          ultradefinite tipo roba medica o cad/cam....
          credo che del response time gliene freghi il
          giustoera proprio per questo che temevo per il refresh. Tuttavia immagino che qualche superricco avrebbe voglia di poter giocare a doom 3 a quelle risoluzioni. Insomma, come esistono i cellulari vertu e le penne montblanc, esisterà anche chi compra display medicali per giocare a doom3.... no? 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: non è un 56"...
        - Scritto da: avvelenato

        - Scritto da: Anonimo

        ma c' era già da tempo l' IBMT221, un 16:10 di

        22.2" con 9 milioni e passa di pixel
        (3840x2400).

        ahhh allora non ero il solo a ricordarlo!!! 8) .
        btw, il refresh time di questi gingilli non viene
        dichiarato? Dev'essere astronomico :( .Scusa guarda che non sono CRT, volendo tutti i pixel possono essere controllati contemporaneamente e istantaneamente
        • avvelenato scrive:
          Re: non è un 56"...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: avvelenato



          - Scritto da: Anonimo


          ma c' era già da tempo l' IBMT221, un 16:10 di


          22.2" con 9 milioni e passa di pixel

          (3840x2400).



          ahhh allora non ero il solo a ricordarlo!!! 8)
          .

          btw, il refresh time di questi gingilli non
          viene

          dichiarato? Dev'essere astronomico :( .

          Scusa guarda che non sono CRT, volendo tutti i
          pixel possono essere controllati
          contemporaneamente e istantaneamenteehm, mi sa che tu sulla tecnologia lcd hai parecchia confusione....edit: ho capito, tu pensavi che io ritenessi che il refresh time è proporzionale al numero dei pixel perché secondo te credevo che i pixels vengono attivati in sequenza.Btw, lo so che non funziona così, ma so anche che i pannelli a refresh veloce sono generalmente a 18bit (262mila colori circa), e immaginando il dettaglio e la precisione richiesta per i settori dove ambiscono display simili (ricerca, medicina, sale di controllo) pronosticavo improbabile che il refresh fosse quantomeno bastevole ad applicazioni multimediali...==================================Modificato dall'autore il 29/09/2005 7.12.41
  • Anonimo scrive:
    e' l'unica strada....
    720p e 1080p sono incompatibili.... a meno che non ci siano 2160 pixel in verticale!
    • Anonimo scrive:
      Re: e' l'unica strada....
      - Scritto da: Anonimo
      720p e 1080p sono incompatibili.... a meno che
      non ci siano 2160 pixel in verticale!Mica devi riempirlo tutto lo schermo, soprattutto quando ne hai uno di 52 pollici che ti sta a 2 metri da te. Si vede anche male se moltiplichi la risoluzione
      • Anonimo scrive:
        Re: e' l'unica strada....
        Non no. Concordo.Pago per un 52"... e poi non lo riempio nemmeno tutto?Si... ma chissa' quanto costa... e poi arrivano gli OLED e devi sbattere tutto nel cesso... che bello!
        • Anonimo scrive:
          Re: e' l'unica strada....
          - Scritto da: Anonimo
          Non no. Concordo.
          Pago per un 52"... e poi non lo riempio nemmeno tutto?Fai quello che vuoi, ma se rimanendo a 2 metri di distanza triplichi la dimensione dei pixel vedo meglio io sulla mia tv portatile da 4 pollici
          • avvelenato scrive:
            Re: e' l'unica strada....
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Non no. Concordo.

            Pago per un 52"... e poi non lo riempio nemmeno
            tutto?

            Fai quello che vuoi, ma se rimanendo a 2 metri di
            distanza triplichi la dimensione dei pixel vedo
            meglio io sulla mia tv portatile da 4 polliciuno che compra un 52" per stare a 2metri di distanza deve avere seri problemi, per lo meno alla vista
          • Anonimo scrive:
            Re: e' l'unica strada....

            uno che compra un 52" per stare a 2metri di
            distanza deve avere seri problemi, per lo meno
            alla vistaQuesta me la segno! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: e' l'unica strada....
            dici?ok, li triplichi, ma resta comunque 720p... anche se li triplichi, e senza interpolazioni varie... o mi sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: e' l'unica strada....
      Meglio un CRT
Chiudi i commenti