Mouse e tastiera in vetro

Una soluzione stilosa ma da trattare con cura

Guardando allo stile, sembra un prodotto di alto design. È un’idea davvero interessante dell’ingegnere Jason Giddings, che ha pensato di cercare finanziatori per il suo dispositivo direttamente online, attraverso le pagine di KickStarter . Si tratta di una nuova tastiera e mouse in coordinato multitouch, costruiti entrambi completamente in vetro temperato, su una struttura di acciaio.

tastiera

I dispositivi di input sono così completamente trasparenti e si collegano al PC in modalità wireless. L’alimentazione ad entrambi i device è garantita da un pack di batterie al lito integrate e ricaricabili.

Oltre allo stile e al fascino, ciò che colpisce è la vera tecnologia racchiusa in queste lastre di vetro. Infatti, mancando i tasti fisici su entrambi i dispositivi, l’input viene rilevato attraverso la deviazione subita da un raggio luminoso emesso da un diodo. In pratica, un LED (inserito nel buco della vite con cui il vetro è collegato al supporto metallico) emette un certo fascio luminoso nello spessore della lastra. La geometria della lastra stessa e il piccolo angolo di impatto della luce permettono al fascio di muoversi nella lastra di vetro come se fosse obbligato a riflettersi all’interno di un tubo. Quando il vetro viene sfiorato da un dito, l’interazione interrompe la riflessione del raggio, che viene diffuso all’esterno del vetro verso il basso. Qui, c’è una telecamera che cattura questa diffusione e attraverso un software viene determinata l’esatta posizione del dito sul vetro e quindi la risposta all’input dell’utente. Questo fenomeno su cui si basa questa tastiera touch screen viene definita di Riflessione Interna Totale Attenuata (FTIR) .

tastiera

Il software a corredo è open, per cui potrà essere modificato e adattato alle proprie esigenze da tutta la comunità di programmatori del mondo, per ottenere ad esempio funzionalità avanzate di zooming con un tocco o per creare combinazioni di tasti o movimenti a cui far corrispondere determinate azioni nei programmi di video-editing o CAD.

Inoltre, la tastiera e il mouse offrono una retroilluminazione e un feedback sonoro, che però possono essere disattivati con un semplice tocco.

Il dispositivo sarà compatibile con PC, Mac e sistemi operativi Linux e l’autore sta già pensando anche ad un’eventuale supporto per iOS.

Il progetto, insomma, sembra davvero completo, elegante e di incredibile interesse anche sotto l’aspetto tecnologico. A tal punto da aver risvegliato la comunità di Kickstarter che ha già donato all’idea ben 100.794 dollari, a fronte dei soli 50mila dollari d’obiettivo posti dall’inventore. Ed ancora mancano 26 giorni per concludere le offerte.

(via CoolestGadgets )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti