Mozilla, da consumatore a produttore

La fondazione del panda rosso vuole incoraggiare a sviluppare il web, oltre che a fruirne. Previsti nuovi strumenti di sviluppo, eventi a tema e promozioni

Roma – Mozilla avvia una nuova iniziativa tesa a promuovere lo sviluppo di codice, siti e app web-centrici: grazie a Webmaker , le tecnologie e gli eventi connessi, la fondazione statunitense intende coinvolgere gli utenti tradizionali in maniera attiva.

Mozilla spiega che l’obiettivo principale di Webmaker è “aiutare milioni di persone a passare dall’usare il web al creare il web”, mettendo a disposizione dei succitati utenti strumenti vecchi e nuovi, aiutando lo “startupping” con progetti e creando una community in cui le diverse abilità possano collaborare per il vantaggio di tutti.

A dare man forte all’ambizioso obiettivo di Mozilla ci saranno partner di peso come Creative Commons, Tumblr e la biblioteca pubblica di San Francisco, con Webmaker a fare in sostanza da contenitore in cui organizzare eventi e mantenere strumenti di sviluppo con tutorial e competenze specialistiche incorporati.

Il primo evento tematico organizzato in seno al progetto Webmaker è “Summer Code Party”, reminiscenza di iniziative di coding comunitario già tenute annualmente da Google che aprirà il 23 giugno e terminerà a settembre.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LuciusFox scrive:
    Bel passo AMD!
    Beh se AMD arriva anche nel mercato embedded con soluzioni interessanti, sicuramente la gamma dei prodotti sarà ancora più ricca e completa.La nuova amministrazione sicuramente sta cercando di diversificare il business rispetto al passato trovando strade nuove,
Chiudi i commenti