Mozilla: ecco come ti cucino le tab

Mozilla sta testando una nuova funzione di Firefox: per velocizzare l'accesso alle varie tab e semplificarne la gestione

Roma – Mozilla sta testando una nuova funzionalità dell’interfaccia di Firefox che promette di semplificare la vita a chi fa un uso massiccio delle tab.

La nuova funzione, chiamata Tab Candy , permette di visualizzare le anteprime di tutte le schede aperte e di organizzarle in gruppi. Per creare un nuovo gruppo di tab si trascinano le relative anteprime all’interno di una sotto-finestra, ridimensionabile a piacere. Un doppio clic su un gruppo apre automaticamente tutte le tab di quel gruppo all’interno di una nuova finestra del browser.

Il video riportato sotto è di gran lunga più efficace delle parole per illustrare il funzionamento di Tab Candy. Funzionamento che per molti aspetti ricorda quello delle feature Expose e Spaces di Mac OS X.

Vale la pena sottolineare come Tab Candy non sia un’estensione di Firefox bensì una funzione integrata: per provarla è possibile scaricarne una versione sperimentale da qui .

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ullala scrive:
    più che altro
    Più che DRM facciamoci il crack...Direi che sono i DRM supporters che si fanno di crack e pure bello pesante!Sono anni che rompono le scatole e ancora non ne hanno trovato uno che non sia stato bucato!
  • Momento di inerzia scrive:
    Sentenza inutile
    O quantomeno ritardataria.Il DMCA infatti viene sottoposto a verifica ogni tre anni e proprio qualche giorno fa James H. Billington, che opera questa revisione, ha aggiunto sei nuove esenzioni dal DMCA che rendono questa sentenza obsoleta(e' prevista dal caso 5 qua sotto)http://kotaku.com/5596568/new-dmca-rules-say-XXXXXXXXXing-your-iphone-is-okayNotare come le esenzioni 1, 2 e 4 esplicitino che il materiale deve essere ottenuto legalmente, mentre le altre no.(1) Motion pictures on DVDs that are lawfully made and acquired and that are protected by the Content Scrambling System when circumvention is accomplished solely in order to accomplish the incorporation of short portions of motion pictures into new works for the purpose of criticism or comment, and where the person engaging in circumvention believes and has reasonable grounds for believing that circumvention is necessary to fulfill the purpose of the use in the following instances:(i) Educational uses by college and university professors and by college and university film and media studies students;(ii) Documentary filmmaking;(iii) Noncommercial videos(2) Computer programs that enable wireless telephone handsets to execute software applications, where circumvention is accomplished for the sole purpose of enabling interoperability of such applications, when they have been lawfully obtained, with computer programs on the telephone handset.(3) Computer programs, in the form of firmware or software, that enable used wireless telephone handsets to connect to a wireless telecommunications network, when circumvention is initiated by the owner of the copy of the computer program solely in order to connect to a wireless telecommunications network and access to the network is authorized by the operator of the network.(4) Video games accessible on personal computers and protected by technological protection measures that control access to lawfully obtained works, when circumvention is accomplished solely for the purpose of good faith testing for, investigating, or correcting security flaws or vulnerabilities, if:(i) The information derived from the security testing is used primarily to promote the security of the owner or operator of a computer, computer system, or computer network; and(ii) The information derived from the security testing is used or maintained in a manner that does not facilitate copyright infringement or a violation of applicable law.(5) Computer programs protected by dongles that prevent access due to malfunction or damage and which are obsolete. A dongle shall be considered obsolete if it is no longer manufactured or if a replacement or repair is no longer reasonably available in the commercial marketplace;(6) Literary works distributed in ebook format when all existing ebook editions of the work (including digital text editions made available by authorized entities) contain access controls that prevent the enabling either of the book's read-aloud function or of screen readers that render the text into a specialized format.
  • HappyCactus scrive:
    Una precisazione
    Da come è posto l'articolo, sembrerebbe che il meccanismo di protezione sia legalmente efficace solo qualora protegga esclusivamente il diritto di copyright.In realtà il clou della sentenza è che il DMCA non può essere invocato al di fuori dell'ambito del Copyright, e quindi, dato che il fatto del dongle scaduto riguarda il diritto d'uso del software (time lease), il DMCA non è invocabile.E' una distinzione molto importante, in quanto la sentenza è meramente un chiarimento di giurisdizione.
    • panda rossa scrive:
      Re: Una precisazione
      - Scritto da: HappyCactus
      Da come è posto l'articolo, sembrerebbe che il
      meccanismo di protezione sia legalmente efficace
      solo qualora protegga esclusivamente il diritto
      di
      copyright.
      In realtà il clou della sentenza è che il DMCA
      non può essere invocato al di fuori dell'ambito
      del Copyright, e quindi, dato che il fatto del
      dongle scaduto riguarda il diritto d'uso del
      software (time lease), il DMCA non è
      invocabile.
      E' una distinzione molto importante, in quanto la
      sentenza è meramente un chiarimento di
      giurisdizione.La strada e' tracciata.Il passo successivo sara' che le protezioni saranno illegali in quanto impediscono all'acquirente di fruire del prodotto.Quello ancora dopo sancira' il diritto dell'acquirente di poter distribuire le proprie copie di backup a chiunque ne faccia richiesta, con la raccomandazione di custodirle con cura per conto dell'acquirente.Infine, al custode di questi backup sara' permesso di testare le copie che ha in custodia, di tanto in tanto, per verificare che siano ancora integre.
      • HappyCactus scrive:
        Re: Una precisazione
        - Scritto da: panda rossa
        La strada e' tracciata.
        Il passo successivo sara' che le protezioni
        saranno illegali in quanto impediscono
        all'acquirente di fruire del
        prodotto.Ma no.Il senso della sentenza è che il DMCA non può operare, tutto qui.E' come se ti rivolgessi al tribunale di Ascoli per una vertenza svoltasi a Torino. Non c'è giurisdizione.
        Quello ancora dopo sancira' il diritto
        dell'acquirente di poter distribuire le proprie
        copie di backup a chiunque ne faccia richiesta,
        con la raccomandazione di custodirle con cura per
        conto
        dell'acquirente.Eh, ti piacerebbe, di la verità! ;-)Non confondiamo i sogni con la realtà dei fatti, però...
Chiudi i commenti