Mozilla su iPad, il browser è Junior

La Foundation del Panda Rosso presenta un trittico di progetti per rilanciare le proprie fortune. Tra questi spicca un browser per tavolette Apple: approccio minimal ritagliato su misura delle dita

Roma – Mozilla pensa a un nuovo browser per iPad, un progetto “rivoluzionario” che dovrebbe rendere la navigazione sul gadget multi-touch di Apple molto più godibile e meglio adattata al form factor da 10 pollici popolarizzato da Cupertino.

Il nome in codice del progetto è Junior, Mozilla lo presenta come un browser “semplice” ma le sue ambizioni sono tutt’altro che piccole: impossibilitata a portare su iPad il proprio engine Gecko, la fondazione statunitense sta piuttosto pensando a offrire un’interfaccia completamente diversa da quella offerta da Safari: interfaccia che secondo Mozilla non funziona.

Come Safari, Junior usa il motore di rendering WebKit, ma diversamente dal browser Apple il nuovo progetto Mozilla ha una UI a pieno schermo che definire minimalista è dire poco: due soli pulsante (“indietro” e “più”), una cronologia dei siti visitati basata su miniature e funzionalità di navigazione basate su gesture piuttosto che su icone, URL e quant’altro.

Mozilla non fornisce alcuna data specifica circa l’arrivo di Junior sullo store di iTunes. Quel che è certo è l’obiettivo della Foundation, desiderosa di (ri)divenire competitiva nel mercato che la sta lentamente ma inesorabilmente abbandonando (i browser PC) e in quello consumer dei tablet gestito con piglio autoritario da Apple.

In tal senso sono da considerare anche gli altri due progetti presentati dalla fondazione assieme a Junior, vale a dire un nuovo modo di proporre i risultati delle ricerche Web agli utenti per mezzo di schede (Search Tabs) e un aggregatore di vari canali di comunicazione e social network accessibile direttamente dal browser (Presence).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    BAH
    se censurate i commenti seri (ancorche' un po velenosi.. ma non c'erano nomi)... poi vi rimangono solo le trollate.. contenti voi
  • Funz scrive:
    Presidenza del Donsiglio
    ... o Don Silvio? :p
  • cab aret scrive:
    1000 euro???
    Dovranno obbligatoriamente essere pubblicati su Internet dati e informazioni relativi alle somme di danaro superiori a 1.000 euro erogate a qualsiasi titolo (forniture, consulenze, sovvenzioni, contributi e incentivi) dalla pubblica amministrazione [...] a imprese e altri soggetti economici.La norma mira a garantire la trasparenza della gestione degli incentivi alle imprese e delle decisioni più importanti che comportano la spesa di denaro pubblico, anche al fine di ottimizzare le politiche pubbliche economiche e industriali per la crescita produttiva. trasparenza degli incentivi alle imprese...decisioni più importanti che comportano la spesa di denaro pubblico... per 1000 euro??? la ragioneria di un comune che blocca un pagamento di 1000 euro fino a che la spesa non è stata "pubblicata su Internet" ...("su Internet"... ma è uno scherzo??? sic!!!)questa sarebbe semplificazione??? riduzione della burocrazia???sembra un brutto copione da avanspettacolo
  • bubba scrive:
    vedremo... premesse incoraggianti...
    Ossia se l'ex tangentaro, berlusconiano,voluto da Brunetta a DigiPA, dice che stanno facendo tutto male... le premesse per una BUONA partenza allora ci sono.
Chiudi i commenti