MS: et voilà, il Web è un telecomando

Previsto un update a WinXP Media Center Edition 2005 che permetterà di utilizzare il Web come una sorta di telecomando a lunghissima distanza per programmare la registrazione della TV


Redmond (USA) – Microsoft ha avviato il beta testing di una funzionalità, chiamata MSN Remote Record , che permetterà agli utenti di Windows XP Media Center Edition 2005 di programmare la registrazione dei programmi TV via Web.

Il servizio, che farà parte del portale MSN di Microsoft, gestirà le richieste degli utenti e invierà ai PC di questi ultimi i comandi necessari a programmare la registrazione delle trasmissioni televisive. Se un computer risultasse irraggiungibile, magari perché temporaneamente sconnesso da Internet, i server di MSN Remote Record ritenteranno la trasmissione dei comandi ad intervalli regolari.

Questa funzionalità, che permette di registrare il proprio programma TV preferito anche quando si è fuori casa, magari in ufficio, viene già offerta da alcuni servizi rivali, tra cui TiVo. Gli utenti più smaliziati possono fare la stessa cosa utilizzando uno dei tanti programmi, come l’open source RealVNC, che permettono di accedere da remoto al desktop di un PC: in tal caso, però, bisogna installare client e server e, possibilmente, disporre di una connessione piuttosto veloce.

Esiste poi un plug-in di terze parti, chiamato AllMiMedia, che permette agli utenti di TiVo e Windows XP Media Center di programmare la registrazione video attraverso un telefono cellulare o un PDA dotati di browser web: il servizio costa 12 dollari all’anno.

Al momento il beta testing di MSN Remote Record è limitato ai soli utenti di USA e Canada. Microsoft prevede di varare il proprio servizio all’inizio del prossimo anno: per usufruirne, gli utenti di Windows XP Media Center Edition 2005 dovranno scaricare un apposito aggiornamento gratuito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENTATO ALL'INTELLIGENZA!
    - Scritto da: Anonimo
    L'ho postato io l'articolo.
    E devo dire che quelli di securityworld sono
    proprio dei cazzoni....ehehe si sono anche svegliati presto, la notizia è di almeno un mese fa...
    ed hanno pure avuto la faccia tosta di scrivere:
    " arrivato il primo virus serio per
    piattaforma Mac OS X"di pregiudizi o ignoranza sul mondo della mela ne troverai a sbafo ovunque :-(
    Grazie per le delucidazioni.

    (win)(linux)(apple)è stato un piacere, scusa i toni ma credevo fossi il solito trollone anti-apple che gira su PI
    Anche perché dopo aver visto MacOS X
    mi sto decidendo a sfanculare sia Micrsoft
    che Linux.

    RiciaoLinux è un grande OS se lo devi usare come server, ma OSX è "best Unix desktop" e su questo non ha rivali.http://www.eweek.com/article2/0,1759,1675775,00.asphttp://www.xvsxp.com/se vuoi un consiglio aspetta che sia uscito Tiger (3 mesi)http://www.eweek.com/article2/0,1759,1619858,00.aspe non prendere fregature sull'HW:http://buyersguide.macrumors.com/ciao (apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: una tecnologia da server
    - Scritto da: Anonimo
    obblighiamo win a chiudere i 3 miliardi di
    porte che tiene aperte...
    fortuna che c'è il rutto....
    bruaaaaaaawGreat!!! Very professional!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTENTATO ALL'INTELLIGENZA!
    L'ho postato io l'articolo.E devo dire che quelli di securityworld sono proprio dei cazzoni....ed hanno pure avuto la faccia tosta di scrivere:" arrivato il primo virus serio per piattaforma Mac OS X"Grazie per le delucidazioni.(win)(linux)(apple)Anche perché dopo aver visto MacOS X mi sto decidendo a sfanculare sia Micrsoft che Linux.Riciao
    Is Opener a Mac virus?

    Opener, or the Renopo worm is a script that
    requires you to:
    1. download it (or open it if you get it in
    a mail).
    2. su root (log in as Root user supplying
    your root password).
    3. chmod the file so that it is owned by root
    4. run the file


    www.lindqvist.com/index.php?ID=1735

    si si bel virus, che per installarsi ti
    chiede la password! ma falla finita (troll)!

    (apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTACCO A MAC OS X
    - Scritto da: Anonimo
    Vecchia e ridicola notizia: il cosiddetto
    "virus" deve essere lanciato
    (volontariamente) da root, fornendo
    manualmente password e user id. Il solito
    virus albanese..... :D :D :Droot o amministratore? se si tratta dell'utente root, tenuto conto che nell'installazione non viene creato, direi che è praticamente impossibile contrarlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'inutilità degli antivirus
    - Scritto da: sh4d
    provenienza. L'antivirus altro non è
    che una patch per il cervello degli idioti,
    la mamma che perdona agli utenti stupidi i
    click di troppo. E ovviamente mister Norton
    tira su grana a palate grazie ai soggetti
    sopracitati.Non che tu abbia completamente torto in quello che dici, ma con questo tuo turpiloquio, Insomma, dividi il mondo in utenti idioti e intelligenti.Tu di grazia, appurato che non ti fai i dobloni a palate con il Norton, a quale categoria appartieni?
    1) che differenza c'è tra un
    antivirus e l'altroMa si dai, installiamo l'unico e il solo sistema operativo ( Linuc$ ? ), a cosa servono le differenze??!!??
    inutility grafiche, pensate per rendere
    impossibile l'installazione su vecchi
    sistemi. Se le signature vengono upgradateSi certo come no lo fanno apposta, è un complotto.
    Continuo a ripetere... secondo me sono soldi
    buttati, basterebbe un pizzico di attenzione
    in più, che è gratis.Lascia perdere.
  • Anonimo scrive:
    ATTENTATO ALL'INTELLIGENZA!
    - Scritto da: Anonimo
    tratto da: Securityworld del 2 dicembre 2004

    Nessun danno ma molto spavento: è
    arrivato il primo virus serio per
    piattaforma Mac OS X, dimostrando, se mai ce
    ne fosse stato bisogno, che le piattaforme
    non-windows non sono immuni dagli attacchi
    del codice virale. Is Opener a Mac virus?Opener, or the Renopo worm is a script that requires you to:1. download it (or open it if you get it in a mail).2. su root (log in as Root user supplying your root password).3. chmod the file so that it is owned by root4. run the filehttp://www.lindqvist.com/index.php?ID=1735si si bel virus, che per installarsi ti chiede la password! ma falla finita (troll)!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTACCO A MAC OS X
    - Scritto da: Anonimo
    tratto da: Securityworld del 2 dicembre 2004

    Nessun danno ma molto spavento: è
    arrivato il primo virus serio per
    piattaforma Mac OS X, dimostrando, se mai ce
    ne fosse stato bisogno, che le piattaforme
    non-windows non sono immuni dagli attacchi
    del codice virale. Il virus, Opener o
    Renopo, disattiva il firewall e altri
    strumenti di protezione di OsX, installa
    vari strumenti di sniffing e di cracking e
    una backdoor. Chiaramente una volta
    compromesso dal virus il computer ha
    un'altissima probabilità di essere
    'visitato' da qualche aggressore ignoto.
    Vecchia e ridicola notizia: il cosiddetto "virus" deve essere lanciato (volontariamente) da root, fornendo manualmente password e user id. Il solito virus albanese..... :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: ATTACCO A MAC OS X
    - Scritto da: Anonimo
    tratto da: Securityworld del 2 dicembre 2004un link?Opener è roba vecchia e non è un virus ma un tool per hacker.(apple)
  • Anonimo scrive:
    ATTACCO A MAC OS X
    tratto da: Securityworld del 2 dicembre 2004Nessun danno ma molto spavento: è arrivato il primo virus serio per piattaforma Mac OS X, dimostrando, se mai ce ne fosse stato bisogno, che le piattaforme non-windows non sono immuni dagli attacchi del codice virale. Il virus, Opener o Renopo, disattiva il firewall e altri strumenti di protezione di OsX, installa vari strumenti di sniffing e di cracking e una backdoor. Chiaramente una volta compromesso dal virus il computer ha un'altissima probabilità di essere 'visitato' da qualche aggressore ignoto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza significativa (forse?)
    Sob, andiamo bene. Beh io sono sicuro che passano dal browser, sfruttando qualche automatismo tipo i pop-up (non sono un esperto di html e compagnia).ciao- Scritto da: pippo75
    Mi trovo con virus scaricati in automatico e
    non so da che programma.
    • gerry scrive:
      Re: Esperienza significativa (forse?)
      - Scritto da: Anonimo
      Sob, andiamo bene. Beh io sono sicuro che
      passano dal browser, sfruttando qualche
      automatismo tipo i pop-up (non sono un
      esperto di html e compagnia).
      ciaoAttenzione, scaricare è diverso da eseguire.Per far scaricare un exe ad opera non ci vuole niente, basta mettere l'eseguibile dentro al tag di un'immagine.Opera lo scarica perchè lo mette in cache come ogni altra immagine o oggetto che deve tentare di renderizzare nella pagina (*).L'antivirus esegue la scansione in tempo reale dei file salvati, quindi trova anche quello, però non vuol dire che avete preso un virus.Il virus non lo prendete finche non eseguite il file, opera stessa tenterà al massimo di aprirlo (Ri-attenzione aprirlo è diverso da eseguirlo) ma non lo eseguirà.L'unico modo che avete di prendere un virus è andare nella cartella cache di opera e eseguire il file a mano, altrimenti verrà cancellato quando sarà diventato vecchio per la cache.(*) in effetti non è un comportamento troppo "sicuro"
  • pippo75 scrive:
    Re: Esperienza significativa (forse?)


    Quindi non sono convinto, come dice
    qualcuno, che basti un firewall e un
    pò di attenzione. Alcuni virus
    riescono ad entrare semplicemente navigando
    sul web. Che ne pensate?
    XP homele patch le ho quasi tutte, ultimamente ho problemi con l'aggiornamento automatico, firewall uso Sygate 5.6 (ho chiuso quasi tutto, dicendo al firewall che i programmi non hanno accesso alla rete, moltissimi).Firefox+Thunderbird.Sygate 5.6AvFreeMi trovo con virus scaricati in automatico e non so da che programma.ciao
  • Anonimo scrive:
    Esperienza significativa (forse?)
    Ero convinto che una situazione come la seguente mi tenesse al riparo dai virus:- Router adsl con NAT (= tutte le porte automaticamente chiuse);- Tutte le patch a posto (Win2000 SP4 + tutte le patch successive);- Browser alternativo (Opera, in questo caso);- NO Outlook assolutamente (uso Eudora);- E inoltre avendo iniziato con il vecchio DOS e lavorando con i pc da mattina a sera so benissimo che non devo eseguire programmi exe, com, pif, scr, eccetera eccetera e so benissimo distinguere una mail malevola da una normale.Ebbene nonostante ciò tutto questo non è sufficiente: infatti mi basta aprire alcune pagine web, con Opera ripeto, senza cliccare niente di sospetto, e l'antivirus salta su avvertendomi che un file exe è stato scaricato a mia insaputa nella cache del browser. L'antivirus mi segnala il tipo di virus, lo blocca prima che venga eseguito, e lo cancella. Nota: l'antivirus è il McAfee, che mi sembra molto ben fatto.Quindi non sono convinto, come dice qualcuno, che basti un firewall e un pò di attenzione. Alcuni virus riescono ad entrare semplicemente navigando sul web. Che ne pensate?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza significativa (forse?)
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non sono convinto, come dice
      qualcuno, che basti un firewall e un
      pò di attenzione. Alcuni virus
      riescono ad entrare semplicemente navigando
      sul web. Che ne pensate?Ciao, hai verificato la scaletta dell' "utente-id***a" prima di intervenire? cioè hai verificato che:1) non pretenderai mica che gli altri ti dicano una soluzione ai tuoi problemi?2) è un tuo problema, è colpa tua3) perché non lo hai detto prima? è colpa tua, dovevi dirlo prima4) non sei incompetente5) non sei stato sfortunatoSennò hai torto.Cmq hai torto perché non sei un duro e puro e perché hai CONFESSATO di essere stato infettato da un wirus.
    • HotEngine scrive:
      Re: Esperienza significativa (forse?)
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non sono convinto, come dice
      qualcuno, che basti un firewall e un
      pò di attenzione. Alcuni virus
      riescono ad entrare semplicemente navigando
      sul web. Che ne pensate?'semplicemente navigando' è un eufemismo. Non ti serve a nulla avere il firewall, il router bloccato in ingresso, etc... se poi la fonte di veicolazione sei tu con il browser... Giustamente il router con il firewall ti protegge da attacchi provenienti dall'esterno ma non può nulla se sei tu a richiedere espressamente un file dall'interno... Ed è quello che succede quando usi il browser. Navigare sul web è ormai diventato come essere in un mare sempre in tempesta...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'inutilità degli antivirus
    Mi intrometto,
    è tutta mondezza che attivi se
    clicchi sopra un .exe o un .com ma gli utonti nel mondo reale lo fanno, sempre che non ci pensi qualche feature del client di posta outsuck o simili a eseguire automaticamente aree del file dannose come su molti virus (e pochi mesi fa ha fatto strage un virus che invece dovevi proprio aprire a mano, quindi la gente lo fa!)! e danneggiano anche noi, perchè intasano la banda (facendola costare di più) e spesso le ns caselle di posta, quindi è giusto proteggere le macchine, per quanto possibile dalla loro incompetenza.
    A livello enterprise è un altro paio
    di maniche.esatto, a volte addirittura i nuovi motori di scansione non sono più lenti dei vecchi ;) questo per dire che nn è vero che basta aggiornare solo le definizioni dei virus, ormai la moda delle inutility pesanti e lente ad ogni nuova versione, almeno per gli av enterprise è calata, cmq non è neanche ragionevole costringere ad un aggiornamento serrato dei prodotti come vogliono le sw house, le definizioni sono di gran lunga più importanti, ma ognuno tira acqua al suo mulino, si sa.
  • sh4d scrive:
    Re: L'inutilità degli antivirus

    Mi sa che non hai ben chiaro il concetto di
    virus, worm e malware....è tutta mondezza che attivi se clicchi sopra un .exe o un .com che ti arriva da gente che non conosci, e in generale chi mi conosce non mi invia eseguibili.
    Magari fosse così, magari...negli ultimi anni non mi risulta aver mai "contratto" qualcosa :)
    Che differenza c'è tra FIAT, BMW e
    Audi??? Dov'è la differenza???paragone inappropriato in questo caso..bada, sto parlando di soluzioni per utenti consumer.A livello enterprise è un altro paio di maniche.
    Cambia che le definizioni te le fanno
    scaricare per un anno, poi devi rinnovare
    l'abbonamento, che guarda caso costa
    esattamente come una versione nuova del
    pacchetto...e infatti è proprio quello che non condivido. Son sempre le case produttrici che dettano legge. I prodotti in se non sono obsoleti, lo diventano al momento in cui le SH mettono di supportarli
  • sh4d scrive:
    Re: L'inutilità degli antivirus
    Il mio è un parere strettamente personale. In quanto datato utilizzatore di pc di buon senso credo (spero!) di averne acquisito abbastanza, e per questo motivo reputo ingiustificato l'utilizzo di un software del genere.Cio non toglie che il mondo degli utilizzatori di pc non è fatto di cervelloni, e mi da fastidio che gente senza scrupoli come il signor Norton (avrai forse evinto una grande antipatia da parte mia nei confronti di questo prodotto :)) faccia soldi alle spalle dell'ignoranza (nel senso che ignorano) delle persone.E' certamente più redditizio commercializzare un costoso antivirus piuttosto che sensibilizzare incessantemente all'uso ponderato dei computer, soprattutto ora che dilaga la moda di avere sempre e tutto online. I piratoni di vecchio stampo a dispetto della quantità di software di dubbia provenienza che utilizzano sanno di essere paradossalmente meno a rischio di contagio di un tranquillo professionista che a malapena sa usare un word processor. Non è un caso che tutti quelli che sento e che hanno avuto problemi di worm/virus/cancellazioni indesiderate hanno una conoscenza superficiale degli strumenti che utilizzano. La corretta informazione per quanto mi riguarda è il miglior antivirus che esista.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'inutilità degli antivirus
    I toni avrebbero potuto essere un po' meno acidi onde prevenire flames e mettere il lettore in migliori condizioni di recepimento, pero` ti capisco, e in sostanza la penso esattamente (ma esattamente al 100%) come te.Sono a favore di una patente per l'uso del computer che sia davvero un tentativo di tamponare l'ignoranza. Se non ci sara`, pazienza, non sara` la fine del mondo fisico, ma intanto per un infinita` di fattori connessi alla fondamentale tendenza a semplificare, solo apparentemente, quello che non dovrebbe essere semplificato, le cose vanno a rotoli nel mondo dei bit.Perche` chi usa il cervello degli altri, il suo se lo puo` friggere.E per gli antivirus, e` lo stesso...
  • sh4d scrive:
    L'inutilità degli antivirus
    IMHO un firewall configurato ad hoc e una buona dose di buon senso rendono inutile qualsiasi antivirus.Pensare di installare norton o mcafee mi fa venire i brividi. Vade retro! Ma per quale caxxo di motivo la disinformazione dilaga a questi livelli stratosferici? c'è gente che ancora mi dice "ma come! non hai l'antivirus? ma sei in pericolo allora".Ma pericolo di cosa? sono in pericolo se un imbecille di questo stampo si mette a usare i miei pc, ecco quando.I virus non te li prendi a cazzo di cane o per bontà divina.Un sistema ben patchato non si prende un bel niente fintantochè il lamer di turno non va a cliccare dove non deve, o se installa programmi di non sicura provenienza. L'antivirus altro non è che una patch per il cervello degli idioti, la mamma che perdona agli utenti stupidi i click di troppo. E ovviamente mister Norton tira su grana a palate grazie ai soggetti sopracitati.Altro mistero riguarda le versioni degli antivirus. Tuttora non comprendo:1) che differenza c'è tra un antivirus e l'altropanda, mcafee, avp, trend, norton.dov'è la differenza? tutti fanno pari pari le stesse cose. Hanno funzionalità secondarie differenti, e come tali utili a una minoranza di utenti.2) che differenza c'è tra una versione e l'altra?tra norton 2000/2003/2005 cosa cambia è ancora da comprendere...probabilmente la pesantezza dell'installazione e la quantità di inutility grafiche, pensate per rendere impossibile l'installazione su vecchi sistemi. Se le signature vengono upgradate regolarmente, anche un antivirus datato farà bene il suo lavoro.Continuo a ripetere... secondo me sono soldi buttati, basterebbe un pizzico di attenzione in più, che è gratis.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'inutilità degli antivirus

      IMHO un firewall configurato ad hoc e una
      buona dose di buon senso rendono inutile
      qualsiasi antivirus.Mi sa che non hai ben chiaro il concetto di virus, worm e malware....
      Un sistema ben patchato non si prende un bel
      niente fintantochè il lamer di turno
      non va a cliccare dove non deve, o se
      installa programmi di non sicura
      provenienza.Magari fosse così, magari...
      1) che differenza c'è tra un
      antivirus e l'altro
      panda, mcafee, avp, trend, norton.
      dov'è la differenza?Che differenza c'è tra FIAT, BMW e Audi??? Dov'è la differenza???
      2) che differenza c'è tra una
      versione e l'altra?
      tra norton 2000/2003/2005 cosa cambia
      è ancora da comprendere...Cambia che le definizioni te le fanno scaricare per un anno, poi devi rinnovare l'abbonamento, che guarda caso costa esattamente come una versione nuova del pacchetto...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'inutilità degli antivirus
      Ovviamente tu non metti le cinture e usi auto senza air-bag, tanto basta guidare bene e non fare mai incidentinon capisco il perchè di tanto astio: ci sono antivirus a prezzi ragionevolissimi o addirittura freee poi non tutti sono come te o me e hanno voglia di installarsi firewall, proxy, server mail etc sul pc di casa, usare bluebird e firefox (eccheè,??) mi arriva un virus sul solito mail di spam, non lo avrei mai aperto, ma intnato l'antivirus mi ha informato, in questi casi meglio un controllo in più che uno in meno
    • JackMauro scrive:
      Re: L'inutilità degli antivirus
      - Scritto da: sh4d
      IMHO un firewall configurato ad hoc e una
      buona dose di buon senso rendono inutile
      qualsiasi antivirus.Secondo me basta il buon senso...Infatti nessuno dotato di buon senso userebbe internet senza un firewall!!!Nella rete aziendale dove lavoro non attaccherei neanche il portatile senza il mio vecchio Kerio 2.14... c'è gente poco raccomandabile anche all'interno del firewall aziendale...(a proposito, altri firewall che come il vecchio kerio abbiano solo le regole avanzate e non tutte le minchiate di zonealarm&company ce ne sono? ...che magari girino su win2003... e non ditemi IPTABLES ;))--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
    • Anonimo scrive:
      Non sono d'accordo
      Devi considerare alcuni aspetti che vanno oltre la tua piccola realtà, evidentemente costituita dalla tua persona e dal PC della tua cameretta.In ambito aziendale i PC vengono usati da persone che, per quanti corsi possano fare, non diventeranno mai così esperte da rendere sicura una rete al 100%. E un'azienda non può assolutamente permettersi rischi di perdita dati o addirittura peggiori (diffusione dati). Così come non può permettersi di ricercare per ogni figura aziendale una persona espertissima del suo settore (contabilità, marketing, progettazione, etc. etc.) e contemporaneamente espertissima anche di PC. Tieni presente, inoltre, che non è vero che applicando tutte le patch il sistema è sicuro. Vedi ad esempio le attuali falle conosciute e pure molto pericolose ancora aperte su IE. I comportamenti dei virus sono sempre più furbi e potrebbero indurre persone pure esperte a cliccare non si deve. Sulla questione del firewall, questo dispositivo centra ben poco con la diffusione dei virus.In definitiva, non penso che un Antivirus sia la madre di tutte le soluzioni, però è uno degli elementi della sicurezza dai quali non si può prescindere, soprattutto in ambito aziendale.
Chiudi i commenti