MS Smartphone, non c'è tre senza quattro

Gli smartphone di Microsoft conquistano il cuore del quarto operatore di telefonia mobile, la tedesca T-Mobile, che entro l'estate affiancherà Orange nella commercializzazione di telefoni cellulari basati su Windows


Cannes (Francia) – Microsoft ha annunciato che T-Mobile sarà con tutta probabilità il secondo operatore europeo a immettere sul mercato un telefono cellulare equipaggiato con Windows Powered Smartphone 2002 , la piattaforma di Microsoft dedicata ai telefoni mobili di nuova generazione con funzioni da PDA.

T-Mobile, un’unità di Deutsche Telekom, rivenderà sul mercato europeo i telefoni prodotti da High Tech Computer, la stessa azienda che lo scorso anno ha collaborato a stretto contatto con Microsoft per lo sviluppo del primo smartphone basato su Windows, lo stesso attualmente commercializzato dalla britannica Orange.

T-Mobile, uno dei più grandi operatori di telefonia mobile del Vecchio Continente, ha pianificato il rilascio del nuovo smartphone per l’estate: questo integrerà servizi forniti direttamente dall’azienda e sarà in grado di gestire e-mail con allegati, accedere al Web, fornire funzionalità di messaggistica istantanea, scattare e archiviare foto e fornire tutte le più comuni funzionalità di agenda, calendario e gestione dei dati personali.

T-Mobile sarà anche il primo operatore europeo ad integrare sui propri cellulari, verso la fine dell’anno, Pocket MSN, un client che consentirà agli utenti wireless di accedere ai servizi del portale di Microsoft.

Il colosso tedesco è il quarto operatore di telefonia mobile a licenziare la piattaforma per smartphone di riferimento sviluppata da Microsoft e Texas Instruments (leader nella costruzione di chip per i dispositivi mobili): gli altri tre sono la già citata Orange in Gran Bretagna, AT&T in USA e Smart nelle Filippine. Orange per il momento è però la sola ad aver già introdotto sul mercato il proprio smartphone: a farle compagnia avrebbe dovuto esserci la connazionale Sendo ma, com’è noto, quest’ultima lo scorso anno ha rotto la partnership con Microsoft ed è ora impegnata nello sviluppo di un nuovo smartphone basato sulla piattaforma di Nokia.

TI non è l’unico produttore con cui Microsoft ha lavorato per sviluppare un progetto di riferimento per smartphone: il big di Redmond lavora da tempo anche con Intel per lo sviluppo di una piattaforma basata sull’architettura hardware PCA (Personal Internet Client Architecture) di quest’ultima. Proprio a Cannes, dove in questi giorni si tiene il 3GSM World Congress 2003, i due partner hanno annunciato l’immediata disponibilità del progetto di riferimento che, entro la fine dell’anno, porterà sul mercato i primi dispositivi basati sul software Windows Smartphone e i chip XScale di Intel.

A Cannes Samsung ha poi svelato il suo primo computer handheld, l’SGH-i700, basato sulla piattaforma Windows Powered Pocket PC e integrante un telefono mobile compatibile con le reti GSM/GPRS.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti