MSN Messenger ha ancora il singhiozzo

Il software di messaggistica istantanea di Microsoft va a singhiozzo da ormai una settimana. Gli utenti protestano
Il software di messaggistica istantanea di Microsoft va a singhiozzo da ormai una settimana. Gli utenti protestano


Redmond (USA) – Con ieri sono sette i giorni in cui il servizio MSN Messenger ha mostrato diversi problemi che, a partire da martedì scorso, hanno lasciato fuori dai server di MSN milioni di utenti, talvolta causando la cancellazione delle rubriche personali.

Nonostante i vari interventi da parte di Microsoft per tentare di ripristinare la piena funzionalità del noto servizio di messaggistica, sui newsgroup moltissimi utenti di varie nazioni, nella giornata di ieri ancora lamentavano un accesso a singhiozzi o la rubrica ancora vuota.

Microsoft, che lo scorso venerdì aveva invece annunciato il pieno ripristino del servizio, aveva comunicato ai propri utenti che per risolvere il problema era stato necessario riavviare tutti i server e ripristinare i backup, un’operazione che a suo dire avrebbe richiesto “un breve periodo di tempo”.

Il big di Redmond ha poi successivamente ammesso che le procedure di ripristino non erano ancora complete e che lo scorso fine settimana circa un terzo dell’utenza avrebbe continuato ad avere problemi con l’accesso al servizio o con la rubrica, e questo finché tutti i backup non fossero stati ripristinati.

La critica più frequente che gli utenti hanno rivolto a Microsoft è stata quella di non aver pubblicato nessuna informazione sul sito di MSN in merito a questi problemi che, stando anche a quanto riportato dai media americani, avrebbe riguardato una fetta decisamente non trascurabile degli utenti di MSN Messenger.

Proprio recentemente Microsoft ha annunciato l’integrazione di un software di instant messaging all’interno di Windows XP, un servizio che farà parte integrante di HailStorm, la piattaforma che poggerà sull’infrastruttura.NET. Qualcuno si è chiesto, alla luce di questi problemi, se Microsoft sia davvero pronta ad un salto del genere; per altri, invece, la causa di tutto sarebbe proprio da imputare ad un presunto adeguamento dei sistemi in vista del debutto, con Windows XP, del nuovo software di IM che dovrebbe prendere il posto di MSN Messenger.

Vista l’aria che tira in questo periodo nel mondo di Internet, altri utenti hanno persino avuto il timore che anche MSN Messenger fosse vittima degli stessi problemi che hanno caratterizzato molti altri servizi gratuiti. Microsoft sostiene però che il servizio MSN Messenger non è stato affatto trascurato e che si è trattato solo di un raro problema tecnico.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 07 2001
Link copiato negli appunti