Multe per il Viagra virtuale

Ha prescritto il Viagra ed altre medicine via internet senza neppure vedere i suoi pazienti. Ora perde la professione, è in libertà vigilata e deve pagare 5mila dollari di multa


Portland (USA) – Sta suscitando un inusuale scalpore la vicenda di un medico dell’Oregon condannato per aver prescritto farmaci a pazienti senza averli mai visti, sfruttando il proprio sito internet. Tra le medicine prescritte anche il celebre Viagra che, a sentire i suoi colleghi, non deve essere utilizzato se non sotto controllo medico.

Steven Moss, di 30 anni, è stato condannato per le sue prescrizioni a dieci anni di libertà vigilata e ad una multa di 5mila dollari. Secondo la Medical Board del suo stato, Moss ha agito in modo “non professionale e disonorevole” e quanto ha fatto “rappresenta una negligenza ripetuta e grossolana rispetto alla pratica della medicina”.

L’interesse verso il caso, che non è l’unico né il primo, si deve probabilmente al momento “caldo” che la medicina online sta vivendo. Questo genere di pratiche, ma anche i siti che danno “consigli e suggerimenti” oppure le “farmacie virtuali”, sono finite sotto accusa da parte delle associazioni dei medici secondo cui, in molti casi, queste attività costituiscono un pericolo per la salute.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti