Nano-vascelli in viaggio verso Alfa Centauri

L'ennesima iniziativa spaziale di Yuri Milner prevede l'invio di minuscoli vascelli spaziali in direzione della stella più vicina al Sole: l'obiettivo è percorrere oltre 4,3 anni luce in meno di 20 anni
L'ennesima iniziativa spaziale di Yuri Milner prevede l'invio di minuscoli vascelli spaziali in direzione della stella più vicina al Sole: l'obiettivo è percorrere oltre 4,3 anni luce in meno di 20 anni

Il miliardario russo Yuri Milner ha investito una nuova tranche del suo patrimonio economico personale per finanziare Starshot , ennesimo progetto della serie “Breakthrough Initiatives” pensato per esplorare il sistema stellare più vicino al Sole.

I 100 milioni di dollari investiti sul progetto Starshot serviranno a sviluppare nano-vascelli spaziali dal peso di pochi grammi dotati di vele solari, da spedire poi nello spazio e da “spingere” verso Alfa Centauri con la propulsione laser di una stazione a terra.

Le minuscole dimensioni dei nano-vascelli e l’uso del laser permetterebbero di raggiungere velocità impensabili per le attuali tecnologie dei viaggio spaziali, e viaggiando a una frazione delle velocità della luce (pari a circa 300.000 km/s): l’obiettivo è raggiungere Alfa Centauri, distante 4,365 anni luce (40mila miliardi di chilometri), entro 20 anni dal lancio .

I nano-vascelli ipotizzati da Starshot sono minuscoli ma non inutili: che i 100 milioni di Milner dovranno finanziare la miniaturizzazione spinta dei componenti per permettere di scattare reportage fotografici, analizzare gli elementi dello spazio esterno e altro ancora.

Il progetto Starshot rappresenta il nuovo investimento “folle” di Milner dopo i 100 milioni annunciati l’anno scorso per provare a contattare gli alieni , e questa volta il miliardario russo è assistito dall’astrofisico Stephen Hawking e dal CEO e fondatore di Facebook Mark Zuckerberg.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 04 2016
Link copiato negli appunti