Nanotecnologie, il vagìto dell'Europa

Il Vecchio Continente deve rincorrere gli straordinari finanziamenti che spingono la ricerca americana. In ballo la nuova elettronica, i nuovi materiali e un mercato immenso. La nano vale come il petrolio


Bruxelles – L’Europa vuole scrollarsi di dosso l’aggettivo “vecchia” e dimostrare che la sua ricerca può competere ad armi pari con USA e Giappone nel settore forse più avanzato e promettente del momento, quello delle nanotecnologie. Per farlo ha tracciato una rotta all’interno di un Libro Bianco presentato ieri a Bruxelles.

“Vision 2020: Nano-electronics at the centre of change” è il rapporto che costituirà l’ossatura della riscossa europea nel settore. È una fotografia dell’attuale sviluppo della microelettronica, in cui l’Europa ha dato moltissimo sviluppando alcuni dei maggiori gruppi industriali, e delle applicazioni e opportunità legate allo sviluppo delle nanotecnologie, vera nota dolente del presente della ricerca europea.

Che il nano sia bollente non lo dicono soltanto affermati visionari ma anche l’industria che negli Stati Uniti, il paese dove più si è investito in nanotech, è riuscita ad ottenere importanti stanziamenti pubblici nel 2003 e a confermarli, aumentandoli, anche nel 2004. Da qui al 2008 negli USA si investiranno quasi cinque miliardi di dollari nella ricerca di settore.

L’Europa dunque non sembra intenzionata a perdere un treno della ricerca che è destinato ad impattare pesantemente su tutto quello che va dalla sicurezza ai trasporti, dalla sanità all’elettronica, alla biometria e via dicendo. E per dimostrarlo è in fase di lancio l’annunciato ENIAC , sigla che sta per European nanoelectronics initiative advisory council , un tavolo di consultazione attorno al quale siederanno dodici dei maggiori esperti dei comparti scientifici e finanziari interessati alla nanotecnologia. A presiedere ENIAC, il cui ruolo sarà dunque quello di suggerire le strade dello sviluppo, di far incontrare interessi industriali e finanziamenti pubblici e di consentire un’accelerazione europea nelle nanotecnologie, sarà il fondatore di STMicroeletronics Pasquale Pistorio .

Se sulle nanotecnologie si addensano le nubi delle perplessità dei ricercatori più critici, quelli che temono conseguenze impreviste e imprevedibili delle applicazioni della nanoscienza , attorno alle promesse di sviluppo industriale e scientifico sembra invece esserci unanimità tra coloro che siedono nella stanza dei bottoni. Gente poco incline ad ascoltare le cupe preveggenze di menti come Bill Joy , fondatore di Sun Microsystems.

Ad affermare che la direzione dell’Europa è segnata è stato ieri il commissario UE alla Società dell’informazione Erkki Liikanen , secondo cui “la nanoelettronica costituisce un settore strategico per l’Europa, perché offre la possibilità di creare un numero molto importante di figure professionali altamente specializzate e di dare un impulso alla crescita e alla competitività in molti altri settori industriali”. “L’iniziativa strategica messa in atto dall’Europa – ha dichiarato – è essenziale se le imprese europee vorranno restare all’avanguardia del progresso mondiale”.

Philippe Busquin , commissario europeo alla Ricerca che ieri ha presentato il Libro Bianco, ha concluso sottolineando quale sia l’importanza del comparto nanotecnologico: “L’Europa non può permettersi di non occuparsi della nuova generazione di applicazioni dell’elettronica, quelle che domani avranno la stessa importanza economica rivestita attualmente dal petrolio “.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Apache cresce
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alex¸tg

    Infatti mi chiedo se Punto Informatico

    passera` su Apache.

    Certo ormai hanno scritto tutto in
    ASP...

    peccato.

    Io credo che il deAndreis abbia amici
    impegnati (tra le tante cose) nella
    promozione del software libero che
    potrebbero anche fargli una donazione di
    questo tipo. Mi sbaglio?Beh... se è per questo una licenza Apache posso regalargliela anche io.... :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Apache cresce
    - Scritto da: Alex¸tg
    Infatti mi chiedo se Punto Informatico
    passera` su Apache.
    Certo ormai hanno scritto tutto in ASP...
    peccato.Io credo che il deAndreis abbia amici impegnati (tra le tante cose) nella promozione del software libero che potrebbero anche fargli una donazione di questo tipo. Mi sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Apache cresce
    - Scritto da: Anonimo

    Infatti mi chiedo se Punto Informatico

    passera` su Apache.

    Certo ormai hanno scritto tutto in
    ASP...

    peccato.

    Non conosco la parte di backOffice, ma
    l'intefaccia di pi che vedo sembra
    abbastanza banalozza anche da sviluppare in
    pseudolinguaggi come il php. Mah... a occhio e croce non e` neanche una cosa tanto banale. Probabilmente la gestione del database di notizie e` abbastanza complicata. E anche i forum hanno messaggeria privata e varie feature minori. Certo "a prima vista" io fossi in loro cambierei il layout... mi piacerebbe un po' di grafica nuova... senza tanto caricare la banda... pero` 'sto bianco coi linkini della navbar piccoli piccoli... e poi non mi piace il layout a larghezza fissa... e poi non mi piace il font, ci metterei un trebuchet come prima scelta... magari configurabile dal profilo... ma magari in fondo e` vero che squadra che vince non si cambia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Apache cresce

    Infatti mi chiedo se Punto Informatico
    passera` su Apache.
    Certo ormai hanno scritto tutto in ASP...
    peccato.Non conosco la parte di backOffice, ma l'intefaccia di pi che vedo sembra abbastanza banalozza anche da sviluppare in pseudolinguaggi come il php.
  • Anonimo scrive:
    Re: Utenti e Releaser
    - Scritto da: Kheru

    - Scritto da: Alex¸tg



    - Scritto da: Anonimo


    Guardatevi le statistiche
    aggiornate:








    news.netcraft.com/archives/2004/07/01/july_20





    il trend è chiaro: Apache
    cresce

    e


    IIS scende inesorabilmente.....



    Infatti mi chiedo se Punto Informatico

    passera` su Apache.

    Certo ormai hanno scritto tutto in
    ASP...

    peccato.

    beh .. c'e' sempre una bella Sun Chili!ASP
    che gira su unix :DTogli il bella
  • Kheru scrive:
    Re: Utenti e Releaser
    - Scritto da: Alex¸tg

    - Scritto da: Anonimo

    Guardatevi le statistiche aggiornate:




    news.netcraft.com/archives/2004/07/01/july_20



    il trend è chiaro: Apache cresce
    e

    IIS scende inesorabilmente.....

    Infatti mi chiedo se Punto Informatico
    passera` su Apache.
    Certo ormai hanno scritto tutto in ASP...
    peccato.beh .. c'e' sempre una bella Sun Chili!ASP che gira su unix :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Apache cresce
    - Scritto da: Anonimo
    Guardatevi le statistiche aggiornate:

    news.netcraft.com/archives/2004/07/01/july_20

    il trend è chiaro: Apache cresce e
    IIS scende inesorabilmente.....Infatti mi chiedo se Punto Informatico passera` su Apache.Certo ormai hanno scritto tutto in ASP... peccato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alex¸tg



    Il c e` un pessimo linguaggio, e le sue

    evoluzioni OOP sono considerate
    ridicole da

    alcuni fra gli analisti piu` esperti (e

    ripudiati). Il c, e specialmente il
    c++, e`

    formalmente incoerente, approssimativo,
    e

    puo` rendere un sorgente inutilmente

    tortuoso.

    E quale sarebbe un linguaggio migliore del C?

    spero non quello che sto pensando io.......Non so a cosa tu stessi pensando.Molti linguaggi di vecchia data erano piu` coerenti, il Pascal potrebbe essere un buon esempio. Ma non perfetti, solo piu` coerenti del c. Il linguaggio migliore, il migliore in definitiva, deve ancora essere inventato, e magari POTREBBE discendere dal c. Le mie critiche (e quelle di altri) alla famiglia c/c++ vogliono solo puntare il dito su svariati problemi che li affliggono. Vero che alla fine e` principalmente l'uomo a essere imperfetto, ma cavolo... possiamo cercare di rendere le imperfezioni piu` rare, progettando un linguaggio piu` razionalmente organizzato, in modo da limitare l'inquinamento del codice con bugs come il buffer overflow. Che diamine, in questo e` piu` sicuro addirittura il Basic, che esegue un controllo nel runtime per una "subscript out of range", anche se questo tipo di controlli e` deleterio per le performance, quindi quello si puo' vedere (o almeno io lo vedo) come un rimedio peggiore del male. Bisognerebbe rifletterci, insomma. Personalmente ho il mio linguaggio, una specie di assembly cross-platform, ma e` un linguaggio che non vuole rimpiazzare il c, scritto per usi diversi, e idealmente piacevole solo per me. L'idea del cross-platform assembly, un codice semplice ed universale, e` molto in voga oggi, specie nei dintorni della IBM, ove i Software Abstraction Layers del Java sono nati in primo luogo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alex¸tg



    decidedlyodd.com/cpp.html



    scaricare il PDF a cui un link rimanda.

    A parlare e` gente competente.

    "To cite others, C++ is clearly the work of
    the devil and it sucks too"

    Questi others sono dei falliti come lo
    è l'autore dell'articolo, tutto qua,
    l'unica sua rivalsa è quella
    squallida pagina.Be', magari loro ci sono andati giu` un po' troppo duri. Dire che qualcosa semplicemente "sucks" e` un po' troppo generico, non serve a nulla e in effetti e` probabilmente solo uno sfogo. Pero' hai letto quel PDF? Mette in chiaro molti, forse tutti, i reali problemi del c++, e anche del c tout-court. La discussione in quel file e` molto razionale, e non offende nessuno: si limita a evidenziare i fatti, ovvero le varie incoerenze del linguaggio.
  • Anonimo scrive:
    A che palle!!!
    Ho perso ben 10 min di lavoro oggi per aggiornare tutti i server ma non potrebbero fare piu' attenzione !!! :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio IIS6 ! Si come no....
    mi ero scordato una serie di cose che non sono documentate e che devi andare a scavare nel meta file, per non dire la totale assenza di debug affidabile , cosa che invece funzionava alla grande con iis5, in buona sostanza io con iis5 sono stato 2 anni mandando avanti la macchina buona buona... ora con iis6 mi devo controllare i siti ogni 2 ore per sapere se girano o se hanno deciso di fermarsi.certo qui non posso spiegare in dettaglio che difetti ha, ma ti posso dire che ho impiegato 4 mesi per ridare una parvenza di stabilita'..per non dire che il riciclo dei pool manda in palla le sessioni.con la diversificazione dei pool ovviamente e' stato una tragedia per tutti quelli che usavano un unico database per molti siti. non puoi aumentare il webgarden perche' non mantiene staticamente le sessioni, non puoi attivare il riciclo del pool perche' ti butta fuori dalla session. Rallenta le application perche' se condividi la stessa connessione al db con due pool diversi quello con un numero maggiore di richieste prende il sopravvento , blocca il db e causa il crash al secondo pool. ed ovviamente anche abilitando la scrittura degli errori asp sul registro delle applicazioni , non ti dice in quale dei 20 siti si trova, se non addirittura scrive un non meglio identificato errore 500 in non si sa quale, poi ovviamente ti incomincia a dire una serie di polpette su come asp.dll sia rovinato perche' ha scartato il 70% delle richieste e bla bla bla... peccato che se ricicli i pool tutto funziona perfettamente. certo ci sono anche dei lati positivi come i backup dei siti con relativo sistema di ripristino ed esportazione, mi hanno sicuramente facilitato la vita, anche se non si capisce come gestisce quel numero identificativo del sito... insomma forse da iis7 in poi se ne puo' parlare, fino ad allora credo che sia da considerare dietro ad apache .
  • Anonimo scrive:
    Apache cresce
    Guardatevi le statistiche aggiornate:http://news.netcraft.com/archives/2004/07/01/july_2004_web_server_survey.htmlil trend è chiaro: Apache cresce e IIS scende inesorabilmente.....
  • Kheru scrive:
    Re: Utenti e Releaser
    - Scritto da: Anonimo
    Con i sui bug si riesce a fare molto di piu'
    e' molto piu' "cracker friendly"vuoi mettere "faccio di più con meno" .. smando tanta merda(i keylogger .. per beccare le password e carte di credito) con meno (sminchio la pagina di un solo isp e i visitatori di quel sito sono molto contenti di collaborare alla causa :D ) vuoi mettere il risparmio di tempo ? altro che 5c a transazione :D
  • Kheru scrive:
    Re: Utenti e Releaser
    - Scritto da: Anonimo
    Di sicuro IIS6 è + stabile e potente
    di apache, ha pochissimi bug e non ci sono
    paragoni!
    Certo, apache è migliore di IIS5...
    devo ammettere che la versione 5 è
    troppo buggata e si impalla spesso.... nulla
    a che vedere con la versione 6 !:Dmi sto pisciando sotto dal ridere ... :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:De c'è pure gente che crede che stiano così le cose ... e ci spende milioni di euro per quella fetecchia che e' IIS* (alla prossima ..... falla di iis/ie ;) )
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Alex¸tg
    Naturalmente.
    Tutto e` bucabile, nella filosofia di
    programmazione odierna.Non è questione di filosofia. E' questione che le macchine non possono correggere in automatico ogni tipologia di bug (è una questione intrinseca) e le persone non sono perfette.
    D'altronde la luce della semplicita` e`
    stata smarrita anni e anni fa...Bah, invece sono proprio linguaggi molto semplici (anche se molto efficienti) quali il C che non aiutano certo a produrre programmi esenti da bug.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    E quale sarebbe un linguaggio migliore del C?

    spero non quello che sto pensando io.......Ce ne sono tanti, tutto dipende da cosa bisogna fare. Tanto per dire non capisco perché server web, tipo apache, continuino a svilupparli con linguaggi come il C o il C++, quando esisterebbero (sich! purtroppo solo a livello accademico) linguaggi intrinsecamente distribuiti e concorrenti che permetterebbero (IMHO) una maggiore scalabilità ed un codice maggiormente esente da bugs.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Alex¸tg

    decidedlyodd.com/cpp.html

    scaricare il PDF a cui un link rimanda.
    A parlare e` gente competente."To cite others, C++ is clearly the work of the devil and it sucks too"Questi others sono dei falliti come lo è l'autore dell'articolo, tutto qua, l'unica sua rivalsa è quella squallida pagina.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Alex¸tg

    Il c e` un pessimo linguaggio, e le sue
    evoluzioni OOP sono considerate ridicole da
    alcuni fra gli analisti piu` esperti (e
    ripudiati). Il c, e specialmente il c++, e`
    formalmente incoerente, approssimativo, e
    puo` rendere un sorgente inutilmente
    tortuoso.E quale sarebbe un linguaggio migliore del C?spero non quello che sto pensando io.......
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)Deve esserci qualche bug anche sul tuo driver della tastiera....
  • Anlan scrive:
    Re: Meglio IIS6 ! Si come no....
    - Scritto da: Anonimo
    evidentemente non ci lavori, io ci lavoro e mi trovo molto bene
    ha un camion di problemi,
    problemi con le sessioni che scadono prima
    del tempo impostato, Se lo shutdown del worker process è impostato ad un valore più basso del timeout di sessione mi sembra abbastanza logico.
    pool che si bloccano, gestione dei pool che consuma una
    valanga di memoria , Probabilmente hai timeout di sessione e/o recycling del worker process troppo alti.
    problemi con la nuova gestione dei
    pool di applicazioni che non riparte e fa
    bloccare tutto il sistema, Puoi darmi qualche dettaglio in piu? le pagine html statiche vengono comunque servite ?
    ms jet che non ti
    consente piu' di un certo numero di
    sessioni.Ms Jet non limita le sessioni, casomai le connessioni. Il connection-pooling è cosa diversa dall'application pooling.
    Lascia perdere... chi ci lavora sa che prima
    di passare a iis6 devi farti 10 segni della
    croce e metterti a riscrivere tutto il
    codice....Non tutto è male: IIS5 "passava sopra" a molte schifezze di codice. Qui bisogna solo stare un po' più attenti.
    Per non dire che se fai una segnalazione a
    microsoft, ti dicono che e' un problema di
    hardware prima.... ( ma se ho comprato il
    server con 2003 oem per evitare questo?) eIn genere faccio sempre prima con Google.
    poi incominciano una filippica su come il
    codice avra' dei problemi e bla bla bla....
    fatto sta che prima con iis 5 questi
    problemi non c'erano... e loro cosa ti
    rispondono. c'erano sicuramente solo che non
    si vedevano....Purtroppo è vero.
    a casa mia non vedere un problema che non si
    mostra equivale a non averne...A me si è spezzata la cinghia della distribuzione della macchina: danno abbastanza fastidioso. Il meccanico mi ha detto : "ma non si è accorto che faceva rumore ?". No, non mi si accendeva alcuna spia e io vado sempre con i vetri chiusi, l'aria condizionata e la radio a palla. Non avevo nessun problema e la macchina andava bene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio IIS6 !
    - Scritto da: Anonimo
    Di sicuro IIS6 è + stabile e potente
    di apache, ha pochissimi bug e non ci sono
    paragoni!
    Certo, apache è migliore di IIS5...
    devo ammettere che la versione 5 è
    troppo buggata e si impalla spesso.... nulla
    a che vedere con la versione 6 !sei simpatico
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Visto ke anke Apache è bukabile
    kome

    IIS

    anzi di più è una
    groviera di

    bugs.

    (win)

    io l'ho sempre detto.....il buffer overflow
    molto spesso è frutto di applicativi
    scritti male!!!!!Vero.
    di persone che il c lo hanno imparato
    così così ma non in maniera
    professionale..persone che non conoscono i
    terminatori di stringhe....a che belloUhm... non credo che a quei livelli esistano quelli che non conoscono i terminatori di stringhe, comunque si potrebbe opinare che in primo luogo e` il c ad essere un linguaggio approssimativo e impreciso. Non rende visibili i terminatori di stringhe, per esempio. In assembly:stringa db "mio messaggio", 0il terminatore (0) lo vedi.Invece in c:char *stringa = "mio messaggio";non c'e`. O meglio c'e`, per tacito intervento del compilatore.Il c e` un pessimo linguaggio, e le sue evoluzioni OOP sono considerate ridicole da alcuni fra gli analisti piu` esperti (e ripudiati). Il c, e specialmente il c++, e` formalmente incoerente, approssimativo, e puo` rendere un sorgente inutilmente tortuoso.http://decidedlyodd.com/cpp.htmlscaricare il PDF a cui un link rimanda.A parlare e` gente competente.
    quanto un appz lo fanno degli hobbysti (tra
    i quali ci saranno anche persone competenti,
    ma ci saranno anche i programmatori della
    domenica)
    :):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):Mah, in genere la tendenza dei "programmatori della domenica" e` fiondarsi sul VisualBasic per farsi le ossa ed approdare, magari, in futuro, sul c. Al termine del viaggio ci si rende conto che anche il c non e` quel granche`, anche se virtualmente "fa girare il mondo", ma appunto guarda quanti problemi ci sono, al mondo, in questo settore... certo non e` tutta colpa sua, ma probabilmente ha un ruolo.
  • Anonimo scrive:
    Molto meglio II6
    Con i sui bug si riesce a fare molto di piu' e' molto piu' "cracker friendly"
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    Naturalmente.Tutto e` bucabile, nella filosofia di programmazione odierna.D'altronde la luce della semplicita` e` stata smarrita anni e anni fa...Pero' almeno Apache e` gratis.E sinceramente, rispetto ad IIS5 mi sembra molto, ma molto piu` configurabile, piu` personalizzabile. In termini di sicurezza non ho esperienza seria, ma sono convinto che se fra tutti e due decidessero di semplificare prima il sistema operativo, e poi anche il web server, le cose andrebbero molto molto meglio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio IIS6 ! Si come no....
    - Scritto da: Anonimo
    evidentemente non ci lavori, e' meglio solo
    a parole.... ha un camion di problemi,
    problemi con le sessioni che scadono prima
    del tempo impostato, pool che si bloccano ,
    gestione dei pool che consuma una valanga di
    memoria , problemi con la nuova gestione dei
    pool di applicazioni che non riparte e fa
    bloccare tutto il sistema, ms jet che non ti
    consente piu' di un certo numero di
    sessioni.
    Lascia perdere... chi ci lavora sa che prima
    di passare a iis6 devi farti 10 segni della
    croce e metterti a riscrivere tutto il
    codice....
    Per non dire che se fai una segnalazione a
    microsoft, ti dicono che e' un problema di
    hardware prima.... ( ma se ho comprato il
    server con 2003 oem per evitare questo?) e
    poi incominciano una filippica su come il
    codice avra' dei problemi e bla bla bla....
    fatto sta che prima con iis 5 questi
    problemi non c'erano... e loro cosa ti
    rispondono. c'erano sicuramente solo che non
    si vedevano....
    a casa mia non vedere un problema che non si
    mostra equivale a non averne...Se hai la licenza oem non ti rispondono nemmeno... Non c'è alcuna assistenza con quel tipo di licenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio IIS6 ! Si come no....
    evidentemente non ci lavori, e' meglio solo a parole.... ha un camion di problemi, problemi con le sessioni che scadono prima del tempo impostato, pool che si bloccano , gestione dei pool che consuma una valanga di memoria , problemi con la nuova gestione dei pool di applicazioni che non riparte e fa bloccare tutto il sistema, ms jet che non ti consente piu' di un certo numero di sessioni.Lascia perdere... chi ci lavora sa che prima di passare a iis6 devi farti 10 segni della croce e metterti a riscrivere tutto il codice....Per non dire che se fai una segnalazione a microsoft, ti dicono che e' un problema di hardware prima.... ( ma se ho comprato il server con 2003 oem per evitare questo?) e poi incominciano una filippica su come il codice avra' dei problemi e bla bla bla.... fatto sta che prima con iis 5 questi problemi non c'erano... e loro cosa ti rispondono. c'erano sicuramente solo che non si vedevano....a casa mia non vedere un problema che non si mostra equivale a non averne...
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Terra2

    - Scritto da: Anonimo

    Visto ke anke Apache è bukabile
    kome IIS

    anzi di più è una
    groviera di bugs.

    (win)

    anche se non ti firmi più, sei sempre
    più patetico...me l'ero scordata la firma....xerò ke skifo di a_a_r:s
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IISanke se fosse, vincerebbe komunkue il konfronto, perké è gratuito.Ma per tuo sommo dispiacere le voragini di IISSSSS Sono perenni.un monopolio non è veramente interessato a fare l'interesse dei suoi clienti
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)Ma lo sa la tua mamma che usi il PC solo per giocare? Poverina... soldi buttati...(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    E perchè allora non lo bucavi/buchi visto che è una groviera??
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio IIS6 !
    Ma smettila, i security advisor che escono per IIS5 e le relative fix sono da applicare tutte (ripeto tutte) anche su IIS6, quindi non so che cosa abbia di più sicuro. Non ce la farete a renderlo sicuro neanche con IIS7, 8 e 9. E al 10 spero che M$ sia sparita.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)(1) Apache gira anche su Windows e non ha nessun legame con Linux quindi tirare in ballo gli utenti e' da incompetenti.(2) Almeno quelli di Apache i bug li correggono.
  • Terra2 scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome IIS
    anzi di più è una groviera di bugs.
    (win)anche se non ti firmi più, sei sempre più patetico...
  • Anonimo scrive:
    Meglio IIS6 !
    Di sicuro IIS6 è + stabile e potente di apache, ha pochissimi bug e non ci sono paragoni!Certo, apache è migliore di IIS5... devo ammettere che la versione 5 è troppo buggata e si impalla spesso.... nulla a che vedere con la versione 6 !
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)vai e vedere il web survey su netcraft e patiscici ignorante
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)Già peccato che il bug riguardi un modulo (guarda caso disattivato sui miei server) che viene usato solo per far fare ad apache da proxy, informati meglio prima di sparar cazzate grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)io l'ho sempre detto.....il buffer overflow molto spesso è frutto di applicativi scritti male!!!!!di persone che il c lo hanno imparato così così ma non in maniera professionale..persone che non conoscono i terminatori di stringhe....a che bello quanto un appz lo fanno degli hobbysti (tra i quali ci saranno anche persone competenti, ma ci saranno anche i programmatori della domenica) :):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):):)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linariiiiiiiiiiiiii
    - Scritto da: Anonimo
    Visto ke anke Apache è bukabile kome
    IIS
    anzi di più è una groviera di
    bugs.
    (win)ecco, appunto... non sono passati 7 minuti da quando avevo scritto il messaggio EHI!
  • Anonimo scrive:
    Linariiiiiiiiiiiiii
    Visto ke anke Apache è bukabile kome IISanzi di più è una groviera di bugs.(win)
  • Anonimo scrive:
    EHI!
    niente winari che scrivono per dire che anche linux ha le sue falle? e che succede? e' scoppiata la pace? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: EHI!
      - Scritto da: Anonimo
      niente winari che scrivono per dire che
      anche linux ha le sue falle? e che succede?
      e' scoppiata la pace? :)da tempo al tempo..almeno tu sei riuscito a postare un msg di guerra fredda che almeno non è proprio guerra...sulla notizia dei corsi ms a docenti non cìè stato tempo...flotte di linari inferociti accompagnati da pinguini assaltatori pronosticavano il ritorno della schiavitu, la fine del mondo, la corruzione del sacro mondo della cultura, il degrado sociale, la prostituzione, la pestilenza, la carestia....etccvi credete di essere meglio di chi????
      • Anonimo scrive:
        Re: EHI!

        vi credete di essere meglio di chi????Di te sicuro....
        • Anonimo scrive:
          Re: EHI!
          - Scritto da: Anonimo


          vi credete di essere meglio di chi????

          Di te sicuro....ne hai da fare di strada....non vale neanche la 1000000000000000000^ parte...vive nei tuoi sogni che solo quelli ti rimangonociao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: EHI!
      - Scritto da: Anonimo
      niente winari che scrivono per dire che
      anche linux ha le sue falle? e che succede?
      e' scoppiata la pace? :)Forse perche' Apache e Linux sono due cose diverse?Apache gira anche su Windows... pero' e' evidente che un bug di Apache non e' mica un bug di Windows... o sbaglio?
Chiudi i commenti