NASA e DARPA, sfida per palle spaziali

Lanciato un concorso per programmatori da tutto il mondo. Dovranno elaborare un codice che animi i nano-satelliti della missione SPHERES. Quattro settimane di tempo

Roma – Si intitola Zero Robotics Autonomous Space Capture Challenge ed è la nuova iniziativa promossa dai vertici di DARPA e NASA con la collaborazione dello Space Systems Laboratory del MIT. Uno speciale torneo per programmatori da tutto il mondo, alle prese con un algoritmo che avrà l’onore di salire in orbita per essere messo alla prova dentro la International Space Station (ISS) .

Quattro settimane per inviare il proprio codice alla giuria del concorso , che premierà la squadra migliore con un assegno da mille dollari per volare al MIT a guardare in azione l’algoritmo vincente. In sostanza, il codice dovrà permettere di governare satelliti dalla forma sferica , utili per manovre di aggancio e di recupero di oggetti nello spazio.

I nano-satelliti previsti del progetto SPHERES Synchronized Position, Hold, Engage, and Reorient Experimental Satellites – saranno messi alla prova a bordo della ISS. L’algoritmo richiesto dal concorso dovrà quindi permettere il pieno controllo delle sfere spaziali rotanti. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zizzo scrive:
    pagano?
    Pagano tutti i giochini o solo quelli degli amici loro?
  • Nome e cognome scrive:
    o anche il contrario
    proprio aziende locali di sviluppo rappresenterebbero il cavallo di XXXXX con cui la cina potrebbe controllare il sito in blu e i sui utenti.
    • ninjaverde scrive:
      Re: o anche il contrario
      FB è un ottimo sistema di spionaggio, ma non credo, se non eccezionalmente, che un soggetto terzo riesca ad usare FB per lo stesso scopo.
Chiudi i commenti