Nasce il biochip molecolare italiano

La notizia arriva dal NEST, centro di ricerca della Normale di Pisa. Si tratta di un device che a detta dei ricercatori può portare al computer molecolare

Pisa – La proteina su cui è basato il biochip sviluppato dal centro NEST (National Entreprise for nanoScience and Nanotechnology), che fa parte dell’Istituto nazionale di Fisica della materia alla Normale di Pisa, è stato estratto da una medusa.

Già, perché i ricercatori italiani del NEST sono riusciti a mettere a punto un prototipo di “chip molecolare”, un device che avvicina gli scienziati all’agognata meta del potente “computer molecolare”. Il biochip realizzato troverebbe quasi da subito possibili applicazioni non solo nell’informatica in senso stretto ma anche nell’optoelettronica.

La Normale di Pisa “Il dispositivo a singola molecola – spiegano gli scienziati – è basato su una proteina ingegnerizzata al fine di immagazzinare e processare bit di informazione. Il risultato apre la strada a nuove applicazioni non solo nel campo della bioelettronica ma anche della nanofotonica, dimostrando che proteine opportunamente ottimizzate possono costituire gli elementi costitutivi fondamentali della nuova generazione di dispositivi optoelettronici”.

La ricerca di Riccardo Cinelli, Vittorio Pellegrini, Aldo Ferrari, Riccardo Nifosì, Mauro Giacca, Fabio Beltram e Mudit Tyagi (di origine indiana), è stata pubblicata su “Applied Physics Letters”, prestigiosa pubblicazione scientifica americana.

“I componenti del dispositivo – sottolineano i ricercatori – sono singole proteine della classe delle GFP (Proteine verdi fluorescenti), il cui gene viene estratto dalla medusa Aequora victoria. Il suo utilizzo come elemento logico è stato possibile grazie ad una modifica della struttura amminoacidica”. “La proteina – proseguono – chiamata E2GFP, è stata recentemente brevettata da NEST. Grazie alle modifiche introdotte, essa presenta due stati stabili, uno che emette luce verde e l’altro otticamente inattivo. Il passaggio da uno stato all’altro può essere controllato illuminando in modo particolare la proteina.”

Il procedimento, che ricorda quello di altri esperimenti di biochip avvenuti nel mondo, è stato completato immobilizzando le singole proteine in un gel e dimostrando “la funzionalità di tali molecole nei processi logici di scrittura, lettura e cancellazione del bit di informazione, illuminando la proteina con luce monocromatica blu e violetta”.

Le applicazioni della scoperta vedono in prima linea le memorie ottiche: “Queste proteine possono infatti autoassemblarsi in matrici tridimensionali ultradense e formare zone attive di memoria della geometria voluta”. Ma ci sono anche altre ricadute applicative: “La possibilità di controllare otticamente la fluorescenza permetterà infine di disegnare architetture logiche su scala nanometrica. Altre possibili ricadute sono nel campo della biologia cellulare e molecolare. Questa nuova proteina ingegnerizzata potrà infatti essere impiegata come un rivoluzionario marcatore ottico per visualizzare la dinamica di singole proteine non autofluorescenti in cellule viventi durante processi fisiopatologici”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma quale p4
    ma per favore.......p4? yak...sono 8 mesi che è in vendita e la cara intel ne ha già rilasciate 2 versioni con socket non compatibili così chi ha il primo 1,3ghz 423pin non può usare i nuovi 478!!!già vecchio dopo 3 mesi!amd socket a:duron,athlon,athlonxp......il p4 è fatto solo per stupire gli inesperti clock esagerate e poi all'atto pratico soccombe 7 volte su 10 contro un 1533 mhz!!!lunga vita ad amd e se scada un pò pazienza
  • Anonimo scrive:
    Non è mica male però
    Non mi sembra che il P4 sia proprio da buttare via. Con le ram normali a 133 non va un gran che ma con le ddr dovrebbe andare meglio no? E poi a differenza dei prodotti concorrenti scalda poco (e non ha bisogno di nessuna patch per funzionare con alcune schede).Solo risposte serie per favore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è mica male però
      Da quello che ho letto con la SDRAM soffre molto, ma purtroppo tante persone non conoscono bene la differenza quindi si comprano un P4 e poi l'amico gli dice che l'Athlon e' piu' veloce. In realta' e' vero ma non e' colpa del P4 ma del fatto che commercializzare P4 + RamBUS e' piu' difficile che non P4 + SDRAM.Io sono contentissimo di P4 e RamBUS e non credo possa veramente chiedere di piu' da un computer per quello che l'ho pagato.Certo, e' vero anche che molti si dimenticano della programmazione fatta da Intel: secondo loro l'uscita del P4 con RamBUS sarebbe avvenuta in un clima di boom economico etc, etc. Cio' e' successo ma subito dopo la crisi ha causato una forte inversione di tendenza e di botto AMD si e' trovata al centro di molte attenzioni per via dei prezzi molto piu' aggressivi e adatti a periodi di crisi? Riuscira' a sopravvivere con i volumi aumentati? Non lo so.Cio' che rimane e' che adesso il P4 supporto DDRam, SDRAM, RamBUS: praticamente e' possibile prendersi una mobo a basso prezzo con SDRAM super cheap e poi tra 8 mesi cambiare mobo e passare ad una con RamBUS mantenendo sempre lo stesso P4. Giuste per dirne una.Io con il P4 a 1.7Ghz, ma 478pin, so gia' che sulla stessa mobo potro' montarci anche un P4 a 2.4Ghz....Si puo' fare la stessa cosa con un AMD? Non lo so.Poi ripeto, io sono contento della velocita' che ho acquisito nel creare MPEG-2 rispetto a quando usavo il P3. Tutto il resto sono chiacchiere.Saluti- Scritto da: cdp
      Non mi sembra che il P4 sia proprio da
      buttare via. Con le ram normali a 133 non va
      un gran che ma con le ddr dovrebbe andare
      meglio no? E poi a differenza dei prodotti
      concorrenti scalda poco (e non ha bisogno
      di nessuna patch per funzionare con alcune
      schede).
      Solo risposte serie per favore.
  • Anonimo scrive:
    Il Pentium 4 "chippone"????
    Ma se è l'apoteosi della merda?? Ma intel per quanto tempo ha intenzione di sopravvivere visto che AMD ha già pronto Thoroughbred e gli -Hammer?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Pentium 4
      sei laureato in ?economia domestica ?proggetti gabbie per criceti ?ai mai visto un P4 convertire un AVI in formato Mpeg con driver che ne sfruttano le nuove istruzioni ?NO .......
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Pentium 4
        - Scritto da: Pino Pallino
        sei laureato in ?

        economia domestica ?
        proggetti gabbie per criceti ?


        ai mai visto un P4 convertire
        un AVI in formato Mpeg
        con driver che ne sfruttano le nuove
        istruzioni ?

        NO .......Contento tu di spendere quasi un milione per una CPU fai pure....io ne spendo meno della meta' ed ho le stesse prestazioni. Inoltre per quanto riguarda la compressione in Mpeg, prima di parlare, e' meglio che ti vai a vedere le prestazioni del nuovo Athlon Xp...poi ne riparliamo.



      • Anonimo scrive:
        Re: Il Pentium 4
        - Scritto da: Pino Pallino
        sei laureato in ?

        economia domestica ?
        proggetti gabbie per criceti ?Non tirare per il cul0 gli altri...dato che "PROGGETTI" è sbagliato , ci va solo 1 G
        ai mai visto un P4 convertire
        un AVI in formato Mpeg
        con driver che ne sfruttano le nuove
        istruzioni ?Hai si scrive con l'acca (H) :-(( .Si vede come sei un aquirente di un PIV deluso...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Pentium 4
          - Scritto da: tutor


          - Scritto da: Pino Pallino

          sei laureato in ?



          economia domestica ?

          proggetti gabbie per criceti ?

          Non tirare per il cul0 gli altri...dato che
          "PROGGETTI" è sbagliato , ci va solo 1 G


          ai mai visto un P4 convertire

          un AVI in formato Mpeg

          con driver che ne sfruttano le nuove

          istruzioni ?

          Hai si scrive con l'acca (H) :-(( .
          Si vede come sei un aquirente di un PIV
          deluso...
          Sicuramente preferisco un bel P4 a 2Ghz che una stufa a 1533Mhz e poi quello che si risparmia sul processore lo si paga in scheda madre fate i conti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            - Scritto da: type12a
            Sicuramente preferisco un bel P4 a 2Ghz che
            una stufa a 1533Mhz e poi quello che si
            risparmia sul processore lo si paga in
            scheda madre fate i conti... beh allora ecco i conti senza iva da una nota catena informatica :)INTEL Pentium 4 2GHz 1.177.000ABIT TH7-II Raid P4 i850 AGP4X Rimm 453.000COOLER MASTER Dissip. DI4-7H53D 27.000Modulo RIMM 256 MB Rambus (PC800) 226.000 --------- 1.883.000AMD Athlon XP 1800+ Fsb 266MHz 485.000ABIT KG7R RaidK7 AMD761 348.000COOLER MASTER Dissip. EP5-6i11A1 31.000Modulo DIMM 256 MB DDRAM (PC2100) 100.000 -------- 964.000
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            Neanche in Cina sono + tutti uguali,in settembreho comperato il Pentium 4 2000,e francamente me ne frego dei vostri "illuminati pareri".Il mondoè bello perchè è vario,c'è chi và in Panda,e chi in BMW o Ferrari(basta poterselo permettere;o NO??Cmq anche dopo 20 ore di funzionamento(dissy+Fanoriginali)non ho bisogno dei pompieri,o di megaventole e radiatori vari,tanto per precisare,ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            Ed avete mai visto lavorare seriamente il G4?Il pentium 4 se lo pappa a colazione (usato anche per Jurassik Park 3) ed e' stato anche girato un video interamente in digitale.Ciao a tutti da un ex utente win (felicissimo di averlo abbandonato)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            - Scritto da: Pensionato Libero
            Neanche in Cina sono + tutti uguali,in
            settembre
            ho comperato il Pentium 4 2000,e francamente
            me ne frego dei vostri "illuminati
            pareri".Il mondo
            è bello perchè è vario,c'è chi và in Panda,e
            chi
            in BMW o Ferrari(basta poterselo
            permettere;o NO??Cmq anche dopo 20 ore di
            funzionamento(dissy+Fan
            originali)non ho bisogno dei pompieri,o di
            mega
            ventole e radiatori vari,tanto per
            precisare,ciaoBeh ognuno si compra quello che vuole, tra due prodotti che se la giocano alla pari in prestazioni preferirei quello che costa la metà, se poi voglio spendere per forza con la differenza ci compro più memoria o una scheda video migliore... a me fa incazzare solo quando vedi i depliant dei negozi col p4 per fare colpo e poi il resto dei componenti fa pena per rientrare nel budget :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            Presupposto fondamentale: ognuno si compra il processore che vuole secondo le proprie esigenze e possibilita', senza sottovalutare anche il fatto che si sa benissimo quanto l'AMD sia cresciuta negli ultimi 4 anni e quanto l'Intel si sia imbarazzata da se con prodotti non all'altezza del nome conquistato con il tempo.I prezzi miei sono un po' diversi:P4 478pin 2.0Ghz (Boxed) $423256 MB ECC RamBus Kingston $100 cadaunoAsus P4T-E con i850 $171.25Totale: $694.25In lire: 1.527.350AMD Athlon XP 1900+ 1.6GHz (Boxed) $280256 MB DDR PC 2100 266Mhz ECC Samsung $76 cadaunoAsus A7V266-E con KT266A $190Totale: $546In lire: 1.201.200A casa mia fa solo un milione e mezzo, e circa 300mila lire di differenza. Ho tralasciato i dissipatori e ciccetti vari perche' sono tutti e due gia' provvisti. Quello del P4 e' sicuramente sufficiente. Quello dell'AMD non so perche' non ho avuto modo di provarlo.Per quel poco che possa contare io sono felice di quello che ho comprato. Non ho ancora avuto problemi di compatibilita' (ma e' presto per dirlo) e sono contento ogni volta che accendo il computer :-)Ad essere onesto avevo pensato di prendere un Athlon XP con scheda Asus ma chipset KT266A pero' non avendo trovato schede con KT266A disponibili, e sapendo che l'Athon "scotta" parecchio piu' del P4 ho deciso per Intel. Il fattore economico non era per niente determinante.A conti fatti io sono contento, spero lo siate anche voi e la smettiate con le guerre di religione.Ciao- Scritto da: pinco

            - Scritto da: type12a

            Sicuramente preferisco un bel P4 a 2Ghz
            che

            una stufa a 1533Mhz e poi quello che si

            risparmia sul processore lo si paga in

            scheda madre fate i conti...

            beh allora ecco i conti senza iva da una
            nota catena informatica :)

            INTEL Pentium 4 2GHz 1.177.000
            ABIT TH7-II Raid P4 i850 AGP4X Rimm 453.000
            COOLER MASTER Dissip. DI4-7H53D 27.000
            Modulo RIMM 256 MB Rambus (PC800) 226.000
            ---------
            1.883.000

            AMD Athlon XP 1800+ Fsb 266MHz 485.000
            ABIT KG7R RaidK7 AMD761 348.000
            COOLER MASTER Dissip. EP5-6i11A1 31.000
            Modulo DIMM 256 MB DDRAM (PC2100) 100.000
            --------
            964.000
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Pentium 4
            - Scritto da: Emanuele Fabrizio
            Presupposto fondamentale: ognuno si compra
            il processore che vuole secondo le proprie
            esigenze e possibilita', senza sottovalutare
            anche il fatto che si sa benissimo quanto
            l'AMD sia cresciuta negli ultimi 4 anni e
            quanto l'Intel si sia imbarazzata da se con
            prodotti non all'altezza del nome
            conquistato con il tempo.Preambolo perfetto, non avrei saputo dirlo in modo migliore
            I prezzi miei sono un po' diversi:

            P4 478pin 2.0Ghz (Boxed) $423
            256 MB ECC RamBus Kingston $100 cadauno
            Asus P4T-E con i850 $171.25

            Totale: $694.25
            In lire: 1.527.350


            AMD Athlon XP 1900+ 1.6GHz (Boxed) $280
            256 MB DDR PC 2100 266Mhz ECC Samsung $76
            cadauno
            Asus A7V266-E con KT266A $190

            Totale: $546
            In lire: 1.201.200

            A casa mia fa solo un milione e mezzo, e
            circa 300mila lire di differenza. Ho
            tralasciato i dissipatori e ciccetti vari
            perche' sono tutti e due gia' provvisti.
            Quello del P4 e' sicuramente sufficiente.
            Quello dell'AMD non so perche' non ho avuto
            modo di provarlo.I prezzi sono quelli dell' essedi, ho preso questi perche' e' dove faccio qualche acquisto
            Per quel poco che possa contare io sono
            felice di quello che ho comprato. Non ho
            ancora avuto problemi di compatibilita' (ma
            e' presto per dirlo) e sono contento ogni
            volta che accendo il computer :-)

            Ad essere onesto avevo pensato di prendere
            un Athlon XP con scheda Asus ma chipset
            KT266A pero' non avendo trovato schede con
            KT266A disponibili, e sapendo che l'Athon
            "scotta" parecchio piu' del P4 ho deciso per
            Intel. Il fattore economico non era per
            niente determinante.

            A conti fatti io sono contento, spero lo
            siate anche voi e la smettiate con le guerre
            di religione.

            CiaoBeh io sono contento del mio duron ;)Le guerre di religione penso siano anche un po' inevitabili, ci sono sempre state e continueranno ad esserci (AmigaVsPc, NvidiaVsAti, WinVsLinux, ...) e in fondo qualche volta può anche essere divertente...per quanto mi riguarda se ho un pò da spendere la prossima volta tra AMD e INTEL scelgo invece un bel G4 della Apple :)
Chiudi i commenti