Nascono i domini Internet non-ICANN

L'idea è molto semplice e supportata, pare, da molti dei maggiori provider: costruire un sistema di domini alternativo a quello gestito dall'ICANN. Un sistema che parte con venti nuove estensioni. Si possono già registrare
L'idea è molto semplice e supportata, pare, da molti dei maggiori provider: costruire un sistema di domini alternativo a quello gestito dall'ICANN. Un sistema che parte con venti nuove estensioni. Si possono già registrare


Los Angeles (USA) – I nuovi domini Internet si fanno attendere e dunque Idealab , attraverso la sua New.net, lancia una nuova specie di domini, i domini privati.

Si tratta di venti estensioni che New.net intende gestire da sé al di fuori dell’ICANN e di qualsiasi accordo già realizzato a livello internazionale dalla corporation “ufficiale” che gestisce il sistema tradizionale dei domini.

Da poche ore sono già attivi i domini.mp3, .game, .sport, .kids, .chat, .xxx, .med, .soc, .free, .hola, .inc, .shop, .family, .video, .tech, .ltd, .gmbh, .law, .travel, .club.

L’ostacolo maggiore, che pare già parzialmente superato, sta nel fatto che per garantire la funzionalità delle nuove estensioni di dominio, Idealab deve assicurarsi l’appoggio dei provider Internet. Sta a loro, infatti, aggiornare i propri sistemi per includere anche gli indirizzi di questo nuovo Domain Name System (DNS) alternativo al DNS “originale”.

Idealab ha spiegato che sono dalla sua parte già alcuni dei maggiori provider e ha anche sottolineato come sia possibile distribuire un piccolo plug-in per i browser più utilizzati che consentirebbe al singolo utente di arrivare sui domini creati con le nuove estensioni “private”.

Sulla home page di New.net , un contatore spiega che sono già più di 16 milioni gli utenti Internet “abilitati” all’approdo sui siti costruiti attorno ai nuovi domini Idealab.


La scelta delle nuove estensioni appare tutt’altro che casuale. Alcune, come.xxx, erano state proposte all’ICANN da diversi soggetti internazionali ma sono state bocciate nel corso della selezione delle nuove estensioni “ufficiali”. Altre, come.med (dedicata ai siti di medicina), sembrano pensate apposta per coprire clamorosi “buchi” nell’attuale disponibilità di estensioni di dominio.

Acquistare un dominio Internet tramite Idealab è molto semplice e costa 25 dollari per un anno di validità di registrazione. Per registrarlo è necessario creare il proprio “account utente” e fornire i dati della propria carta di credito. Per chi ha un account, è anche possibile partecipare alla “votazione” per la creazione di nuove estensioni di new-domini.

Le reazioni al lancio di New.net sono molteplici. Se da una parte alcune aziende del business della registrazione dei domini tradizionali sembrano opporsi all’iniziativa di Idealab, dall’altra il malumore per l’attuale gestione dei domini e per i ritardi nella partenza delle nuove estensioni ha raggiunto in queste settimane livelli record. Ed è forse proprio questo il “motore” che Idealab intende sfruttare per il lancio dei nuovi domini Internet privati.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 03 2001
Link copiato negli appunti