Ne parlavano in chat, condannati per abusi sessuali

Tre cittadini britannici passeranno complessivamente 27 anni dietro le sbarre per aver rapito e violentato due giovani. La loro è associazione a delinquere e a dimostrarlo sono i log delle loro chattate
Tre cittadini britannici passeranno complessivamente 27 anni dietro le sbarre per aver rapito e violentato due giovani. La loro è associazione a delinquere e a dimostrarlo sono i log delle loro chattate

Ne avevano parlato in chat e in chat avevano messo in piedi il loro progetto, quello di rapire e abusare di due minorenni, due sorelline di 13 e 14 anni. Ora i tre britannici, accusati di associazione a delinquere finalizzata alla violenza sessuale contro minori, sono stati condannati ad un totale di 27 anni di carcere.

Nel darne notizia , BBC non omette di spiegare il particolare più innovativo dell’inchiesta: è la prima volta che nel Regno Unito viene provata l’aggravanti dell’associazione a delinquere grazie ai log delle chat, ossia alle registrazioni delle conversazioni avvenute tra i tre via Internet, recuperate dai cybercop locali nel corso dell’inchiesta.

Da quei log si è capito che due dei tre, che prima non si erano mai incontrati de visu , avevano pianificato la loro azione “reclutando” in un secondo momento il terzo. Nel corso delle chat, i tre hanno anche scambiato numerose fotografie pedopornografiche, ammettendo in tribunale di aver posseduto migliaia di immagini di pornografia infantile.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 02 2007
Link copiato negli appunti