Nel cellulare batte un hard disk

Samsung presenta quello che definisce il primo telefono cellulare al mondo ad integrare un hard disk. Quest'ultimo, della dimensione di un francobollo, fornisce la capienza necessaria per archiviare migliaia di foto e file MP3


Seoul (Corea del Sud) – Il ritmo con cui i telefoni cellulari si stanno evolvendo, trasformandosi in dispositivi mobili tuttofare, diviene ora frenetico con l’arrivo di quello che Samsung definisce il primo cellulare al mondo dotato di hard disk.

Svelato negli scorsi giorni in Giappone, l’SPH-V5400 è un telefono mobile che mette da parte le schede di memoria flash e affida la propria capacità di archiviazione ad un hard disk in miniatura da 1,5 GB. L’unico tipo di memory card che oggi può superare tale capienza è la CompactFlash, disponibile in tagli da 2 GB, ma tale formato è poco idoneo per l’impiego nei cellulari.

Il mini drive può essere utilizzato per archiviare ogni tipo di file, e in particolare foto, video e MP3. L’SPH-V5400 integra infatti una fotocamera da 1 megapixel e un player audio, oltre ad una radio FM. Tra le altre funzioni si trovano un’uscita TV, due speaker, supporto alle suonerie polifoniche a 64 toni e due display LCD. Lo schermo principale è TFT con risoluzione di 240 x 320 pixel, mentre quello secondario è OLED con risoluzione di 128 x 128 pixel.

Il telefono verrà introdotto sul mercato coreano prima della fine di settembre ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno agli 800 dollari, quasi un record in questo segmento del mercato. Fino a che il suo prezzo non scenderà, l’SPH-V5400 è destinato a rimanere un oggetto del desiderio: le cose si faranno davvero interessanti quando i produttori potranno lanciare sul mercato di massa cellulari con hard disk da 2 o più GB capaci di competere, in termini di costi, con i dispositivi digitali consumer.

Con il suo SPH-V5400 Samsung ha di fatto percorso una strada già seguita nel recente passato da diversi produttori di player MP3, primo fra tutti Apple, che con l’iPod è stato fra i primi a portare sul mercato consumer dispositivi con hard disk da 1,8 pollici e 1 pollice.

La mossa di Samsung non sembra per altro destinata a rimanere un caso isolato: almeno tre chipmaker, tra cui Agere Systems , hanno già annunciato lo sviluppo di chipset per telefoni cellulari integranti buona parte dell’elettronica, tra cui il controller, necessaria per gestire un hard disk ATA. La società sostiene che questo permetterà ai produttori di mini hard disk di semplificare ulteriormente i loro drive in modo da renderli più compatti ed economici.

Per il momento Samsung non ha svelato la marca dell’hard disk integrato nell’SPH-V5400: i produttori che attualmente producono dischi da 1 pollice sono Hitachi, Cornice e GS Magicstor. Seagate e Toshiba rilasceranno i propri modelli entro la fine dell’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: giovani a 38 anni
    - Scritto da: Anonimo
    Ma come? Giovani fino a 38 anni? E' proprio
    vero, non esiste piu' la mezza... etàPer fortuna! Tutte mi danno al massimo 28 anni!(e a 25 me ne davano 16-18)
  • Anonimo scrive:
    Un premio a loro...
    ... per rifare il sito!!Se provate a vederlo con un 15" o con 800x600 non si capisce un accidente.Complimenti anche per la scelta dei fantastici caratteri a visibilità pari a zero nei bandi in PDF che vanno visionati con zoom al 200%.Ma per favore!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
  • Anonimo scrive:
    Re: giovani a 38 anni
    - Scritto da: Anonimo
    Ma come? Giovani fino a 38 anni? E' proprio
    vero, non esiste piu' la mezza... etàConsiderando quello che è il sistema universitario italiano direi che è quasi basso quel limite.. :-(
  • Anonimo scrive:
    giovani a 38 anni
    Ma come? Giovani fino a 38 anni? E' proprio vero, non esiste piu' la mezza... età
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
    - Scritto da: Anonimo
    A dir la verità io ho partecipato
    qualche anno fa ad un concorso simile ed ho
    vinto (il premio era decisamente minore) ed
    ho scoperto con mia grande sorpresa che non
    era per niente "truccato" come all'inizio
    pensavo anch'io... a volte ci si imbatte
    anche in manifestazioni "oneste"! anche se
    siamo decisamente portati a pensar male
    dalle esperienze precedenti...Se non eri raccomandato sarai stato fra i pochi fortunati che servono come specchio per le allodole, per salvare la faccia. Ne devono per forza includere un pò non raccomandati per non attirare troppo l'attenzione e far parlar bene della cosa, altrimenti finiscono nel solito scandalo e dopo ci mettono mesi a riorganizzare 'ste truffe.
  • Anonimo scrive:
    Le solite truffe produci nulla....
    Questi soldi andranno ai soliti raccomandati amici di amici di amici di amici dei politici di turno... Che schifo !In Italia solo queste idiozie si sanno fare, poi però chi ha davvero voglia di lavorare neanche lontanamente riesce ad ottenere veri prestiti a tassi bassissimi per investire il proprio ingegno in attività veramente produttive e non in aria fritta.
  • Anonimo scrive:
    Il solito fumo
    Il solito bando per la raccolta del fumo... Multimedialintellettuale, vuoto nella realtà....
  • Anonimo scrive:
    Re: A quando un concorso per i vecchi?

    E poi mettere un limite a 40 è
    ridicolo. Se vuoi incentivare i giovani il
    limite va messo a 25. Di questi tempi 25 anni e' l'eta' in cui si entra nel mondo del lavoro, se si e' fortunati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
    - Scritto da: Anonimo
    Scommettiamo che vincerà qualcuno che
    di quei soldi non ne avrebbe assolutamente
    bisogno?Quoto al quoto!
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
    A dir la verità io ho partecipato qualche anno fa ad un concorso simile ed ho vinto (il premio era decisamente minore) ed ho scoperto con mia grande sorpresa che non era per niente "truccato" come all'inizio pensavo anch'io... a volte ci si imbatte anche in manifestazioni "oneste"! anche se siamo decisamente portati a pensar male dalle esperienze precedenti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
    Devo ammettere che mentre leggevo il bando ho avuto la stessa sensazione... :(
  • Anonimo scrive:
    Re: A quando un concorso per i vecchi?
    - Scritto da: Anonimo
    Se continuano ad innalzare l'età
    pensionabile, mentre le aziende tendono a
    disfarsi di chi ha superato i 50, tra un po'
    dovranno fare dei concorsi per incentivare i
    "vecchi" che, se perdono il lavoro, non
    hanno più nessuna possibilità
    di ritrovarlo.
    non dirlo senno istituiranno i lavori forzati.
    E poi mettere un limite a 40 è
    ridicolo. Se vuoi incentivare i giovani il
    limite va messo a 25.
    o meno. A seconda che li vuoi diplomati o laureati.
    Se lo metti a 40 i casi sono 2:

    1) stai cercando personale qualificato non
    troppo vecchio, e usi il concorso come mezzo
    di scrematura. Come già detto, le
    aziende tendono ad evitare chi è
    già in età (anche qualunque la
    discriminazione in ambito lavorativo sarebbe
    vietata per legge).

    2) hai già un candidato a vincere il
    concorso, che è "amico di un amico" e
    casualmente ha 39 anni.
    oppure aggiungo vuoi solo/anche tastare il polso al mercato, vedendo cosa offre e come lo offre...
    Just my 2 cents.E anche i miei.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: A quando un concorso per i vecchi?
    concordo in pieno,continuano a ripeterci che la pensione non è più sicura come un tempo, che dovremo adattarci a cambiare lavoro etc etce poi si rimane ancorati alla cultura "per i giovani" con i limiti di età nei concorsi e non solo quelli a premiprendiamo un insegnante: vista la trafila che occorre fare solo un "giovane" può permettersela, ma cosi facendo si perde, soprattutto nel settore tecnico (non solo informatico) tutta una fascia di persone che magari hanno lavorato 10-20 anni in industrie e che vorrebbero cambiare e avrebbero una vera esperienza sul campoinvece voglio vedere quanti di quelli che insegano impianti elettrici ne ha mai realmente realizzati, o quanti insegnano ingegneria de sw hanno dovuto gestire progetti complessi indistriali con date di consegna che cambiano, requisiti mal posti, pressioni dei clienti per i bachi di release precedenti.etc etc
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarò prevenuto ma..
    - Scritto da: Anonimo
    Scommettiamo che vincerà qualcuno che
    di quei soldi non ne avrebbe assolutamente
    bisogno?Ne son convinto anche io, non sto quì ad elencare i motivi scriverei un libro.
  • Anonimo scrive:
    Sarò prevenuto ma..
    Scommettiamo che vincerà qualcuno che di quei soldi non ne avrebbe assolutamente bisogno?
  • Anonimo scrive:
    A quando un concorso per i vecchi?
    Se continuano ad innalzare l'età pensionabile, mentre le aziende tendono a disfarsi di chi ha superato i 50, tra un po' dovranno fare dei concorsi per incentivare i "vecchi" che, se perdono il lavoro, non hanno più nessuna possibilità di ritrovarlo.E poi mettere un limite a 40 è ridicolo. Se vuoi incentivare i giovani il limite va messo a 25. Se lo metti a 40 i casi sono 2:1) stai cercando personale qualificato non troppo vecchio, e usi il concorso come mezzo di scrematura. Come già detto, le aziende tendono ad evitare chi è già in età (anche qualunque la discriminazione in ambito lavorativo sarebbe vietata per legge).2) hai già un candidato a vincere il concorso, che è "amico di un amico" e casualmente ha 39 anni.Just my 2 cents.
Chiudi i commenti