Nel limbo delle ADSL fantasma

Nel limbo delle ADSL fantasma

Continuano ad arrivare molte segnalazioni di lettori che non riescono ad attivare l'ADSL per la presenza di un'altra richiesta ADSL sulla linea. Una situazione che non si risolve
Continuano ad arrivare molte segnalazioni di lettori che non riescono ad attivare l'ADSL per la presenza di un'altra richiesta ADSL sulla linea. Una situazione che non si risolve


Roma – Gent.le Punto Informatico, io sono una delle vittime della mancata attivazione ADSL causa “Il fantasma di Alice Free” o “Disdette dimenticate”, devo ancora capire. Tutto inizia nel gennaio 2005 quando disdico il contratto ADSL Flat di Libero (la disattivazione viene effettuata il 17 gennaio).

Il 31 gennaio, risolti i problemi della mia linea interna, procedo ad una nuova attivazione online dell’abbonamento ADSL Flat, sempre con Libero. A questo punto Libero , meglio Wind, mi comunica (17 febbraio) che a Telecom risulto già abbonato all’ADSL (non si sa a che provider) e che quindi non possono procedere con l’attivazione e di chiamare il 187 per risolvere il problema. Chiamo Telecom e loro non mi propongono nessuna soluzione se non di richiamare Wind “perchè è colpa loro” (?!)… e mentre loro giocano a scaricabarile io mi trovo in mezzo.

Passati un altro paio di mesi riprovo a riabbonarmi nuovamente a Libero (27 aprile), perché è più veloce ed economica di Alice, spiegandogli preventivamente il problema precedente e ricevendo assicurazioni che questa volta sarebbe andata liscia. Naturalmente sono ancora qui con le mani in mano, con una richiesta attivazione respinta da Telecom dopo 6 (!!!!!!!!!!!) mesi di tentativi.

Cosa devo fare? Devo affidarmi agli avvocati? Cosa deve fare un cittadino italiano per abbonarsi all’ADSL? Non avendo ricevuto più comunicazioni da Libero provo con un altro provider? E se provassi con Tiscali, cosa direbbe Telecom? E con Alice? Mi viene il dubbio che Telecom ce la farebbe questa volta. E perchè dovrei abbonarmi ad Alice che è nettamente la più cara di tutti? La situazione è a dir poco kafkiana.

Cordiali saluti
Enrico S.
(Treviso)

Caro Enrico
nella sua situazione si trovano moltissimi utenti. La questione delle ADSL fantasma è ormai palese ma nonostante questo l’ Autorità TLC non ha ancora trovato il tempo di intervenire. Ed è ovvio che debba farlo, vista la moltiplicazione di questi casi e la natura epidemica di questo problema, al punto che c’è persino chi afferma che faccia parte di una strategia.
In un caso di questo tipo non mi sento al momento in grado di darle alcun consiglio: forse il ricorso ad un avvocato capace di muoversi rapidamente potrebbe darle una mano.
In bocca al lupo, ci tenga informati.
Alberigo Massucci

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 06 2005
Link copiato negli appunti