Nella Silicon Valley senza connessione

E' bastato segare dei cavi per tagliare fuori da Internet e dal servizio telefonico un numero non quantificato di utenze nella baia di San Francisco. C'è una taglia sulle teste dei responsabili

Roma – Il network e le infrastrutture statunitensi saranno anche sotto la minaccia costante di cyberwarrior cinesi e russi , ma a quanto pare i danni maggiori sono quelli provocati da supposti insider , e soprattutto da chi si prende la briga di scoperchiare un tombino, scendere qualche metro sotto terra e tagliare di proprio pugno il cablaggio fisico dei servizi di telefonia e interconnessione telematica.

L’incidente, o per meglio dire il clamoroso sabotaggio, è avvenuto poco prima dell’inizio del weekend nell’area di San Jose, nella parte sudorientale della Bay Area di San Francisco. I rapporti, i messaggi sui blog e su Twitter distribuiti nel corso delle ore successive hanno evidenziato la presenza di due diverse azioni di vandalismo, a 48 chilometri di distanza l’una dall’altra, con il risultato comune di tagliare (letteralmente) fuori dal network migliaia di clienti privati, aziende e chi necessitasse di chiamare il 911 per le emergenze.

Comunicazioni cellulari e di terra, connessioni DSL e via fibra, richieste di ambulanze per situazioni di crisi, le seghe adoperate per tranciare i cavi hanno per un breve periodo interrotto parte delle comunicazioni essenziali di una società che si autodefinisce immateriale e telematica, ma che evidentemente dipende per le sue esigenze vitali dalle intricate budella sotterranee di fibre, rame e cavi coassiali come nella miglior cinematografia cyber-punk degli ultimi anni.

L’interruzione delle linee non ha provocato un blackout di dimensioni ciclopiche ma solo episodi sporadici di disservizi e disagi. In un caso, riporta Forbes , la start-up responsabile del sito 12seconds.tv si è trovata davanti alla spiacevole situazione di dover rimandare il debutto della propria creatura online, dopo mesi di lavoro e con una comunicazione altamente instabile seguita al rapido ripristino delle linee.

Chi è il responsabile della situazione? AT&T ha subito ipotizzato l’atto vandalico, perché “qualcuno ha deliberatamente e di proposito tranciato i cavi”, ha detto un portavoce del carrier . Le indiscrezioni sostengono che il sabotaggio sarebbe opera di lavoratori del gigante delle comunicazioni USA a cui è appena scaduto il contratto , ma la tesi viene accolta con scetticismo nella Valle.

Quel che è certo è il fatto che questa volta, come detto, la tranciatura dei cavi non ha provocato disservizi a largo raggio , segno del fatto che AT&T fosse ben preparata a una eventualità del genere. Al di là di questo la società ha intenzione di andare in fondo alla faccenda: ha promesso di pagare 250mila dollari (in origine erano 100mila) a chiunque possa fornire informazioni in merito.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Napolux scrive:
    Io lo comprerei!
    A 300$ io lo comprerei comunque.Ovviamente bisogna vedere software onboard e soprattutto la durata della batteria ;)
  • Novilunio scrive:
    Questo è l'aggeggio che cerco!
    Se alla fine costerà solo 300$ (270 virtuali, 299 reali), avranno fatto la furbata e ne venderanno come il pane!io ne piglio 2 (geek)
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
      :| 300 ??Io spenderei al massimo 200-250 euro per quell'oggettino lì.
      • bbbbb scrive:
        Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
        Per una XXXXXXX del genere preferisco spendermeli in XXXXXXX piuttosto
        • Bool scrive:
          Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
          Ognuno ha i suoi gusti.Comunque sia per alcuni lavori che per divertimento dover aprire un portatile e tenerlo sulle gambe è comunque scomodo rispetto ad un tablet leggero come questo. Tanto il 99% delle volte l'utente clicca, e allora può cliccare con il dito.Poi c'è chi crede che la cosa migliore è sempre e comunque avere un monolite da scrivania del peso di 800 tonnellate con tastiera di ghisa anche per fare 2+2, ma probabilmente è gente che guida un'automobile a carbonella.
      • Novilunio scrive:
        Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
        - Scritto da: Dti Revenge
        :| 300 ??

        Io spenderei al massimo 200-250 euro per
        quell'oggettino
        lì.è perchè sei un barbone,infatti tu non ti compereresti mai un Apple :)
    • erbeppe scrive:
      Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
      - Scritto da: Novilunio
      Se alla fine costerà solo 300$ (270 virtuali,
      299 reali), avranno fatto la furbata e ne
      venderanno come il
      pane!

      io ne piglio 2 (geek)Questo oggetto esiste da tempo, l'ha fatto compaq anni fa, una cagata terribile, ne carne ne pesce, montava windows xp, ho sempre pensato che fosse un giocatolo per bimbi viziati, provalo e dopo due ore ti utilizzo, lo potrai usare come una foto virtuale da scrivania!!!
      • Novilunio scrive:
        Re: Questo è l'aggeggio che cerco!
        - Scritto da: erbeppe
        - Scritto da: Novilunio

        Se alla fine costerà solo 300$ (270 virtuali,

        299 reali), avranno fatto la furbata e ne

        venderanno come il

        pane!



        io ne piglio 2 (geek)

        Questo oggetto esiste da tempo, l'ha fatto compaq
        anni fa, una cagata terribile, ne carne ne pesce,
        montava windows xp, ho sempre pensato che fosse
        un giocatolo per bimbi viziati, provalo e dopo
        due ore ti utilizzo, lo potrai usare come una
        foto virtuale da
        scrivania!!!$$$?
Chiudi i commenti