New York contro i cellulari

In molte aree della Grande Mela l'uso dei telefonini sarà bandito. L'amministrazione comunale vota contro ma fallisce. Qualcuno parla di restrizione delle libertà wireless


New York City (USA) – I numerosi e sempre più digitali abitanti della celebre metropoli americana dovranno imparare a rinunciare all’uso del telefono cellulare, almeno quando si trovano in alcuni specifici luoghi da dove il telefonino sarà presto bandito. La novità si deve ad una normativa che ha ricevuto l’inattesa approvazione del Consiglio comunale, che ha deciso a larga maggioranza (40 voti a favore e 9 contro, 2 gli astenuti).

L’uso del cellulare sarà vietato nei teatri, nei cinema e in tutti i luoghi dedicati a performance teatrali e artistiche. Chi violasse questa norma rischierà una sanzione di 50 dollari.

“Nulla c’è di più antipatico e scortese – ha dichiarato il proponente della misura, il consigliere di Manhattan Philip Reed – di un telefonino che squilla nel bel mezzo di un concerto”. Parole destinate senz’altro ad incontrare il favore di molti ma, forse, non di tutti…

Non sarà molto semplice per Reed, comunque, riuscire a passare “indenne” sotto il fuoco di sbarramento dell’amministrazione comunale, che si è già espressa contro la normativa. Per reagire, il sindaco Micheal Bloomberg anziché agitare il rischio di reprimere la libertà di comunicazione dei cittadini, come qualcuno ha fatto prima del voto nel Consiglio, si accontenta di affermare che le sanzioni sono inapplicabili. Per questo Bloomberg metterà il suo veto sulla normativa e in questo senso già si è espresso il suo portavoce.

Una volta reso ufficiale il veto, però, Reed potrà tentare di ottenere nuovamente la maggioranza dei due terzi del Consiglio necessaria per superare anche questo ostacolo.

Curiosamente l’approvazione di questa normativa giunge nello stesso giorno in cui il Consiglio ha anche dato vita ad una delle più severe normative anti-fumo degli USA, che proibisce il tabacco in un numero impressionante di locali e occasioni.

La misura anticellulare, la prima di questo tipo per una grande metropoli americana, sarà efficace tra tre mesi, come prevedono le procedure legislative locali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti