Newisys moltiplica gli Opteron

La società americana ha svelato una soluzione hardware che le permetterà di costruire server con più di 8 processori Opteron, attuale limite della tecnologia di AMD
La società americana ha svelato una soluzione hardware che le permetterà di costruire server con più di 8 processori Opteron, attuale limite della tecnologia di AMD


Austin (USA) – Il produttore texano di server Newisys ha sviluppato un chip che, a suo dire, permetterà di abbattere il limite di 8 CPU che caratterizza il supporto multiprocessing integrato nei processori Opteron della serie 800, il top di gamma. Questo significa che presto Newisys sarà in grado di commercializzare server Opteron con 16 o 32 processori capaci di insidiare Itanium anche sulla fascia alta del mercato enterprise.

Il chippetto di Newisys potrebbe dare l’opportunità ad AMD di fare il proprio ingresso in un settore angusto ma di prestigio, tuttavia i vantaggi economici potrebbero essere assai ridotti: oggi, infatti, la stragrande maggioranza dei server Opteron venduti sono costituiti da modelli con 2 o 4 CPU. C’è poi da considerare che le aziende che necessitano di potenze di calcolo particolarmente elevate hanno oggi la possibilità di optare per cluster di server relativamente economici, in genere costituti da uno o due processori.

Newisys sostiene tuttavia che diversi suoi clienti si sono già mostrati interessati all’acquisto di sistemi Opteron a 16 vie e non esclude la possibilità di rilasciare i primi server con 32 Opteron già l’anno prossimo.

La società texana non ha specificato quale sistema operativo impiegherà sulle nuove macchine, tuttavia in passato si è già mostrata particolarmente vicina a Linux e ad altre soluzioni open source di livello enterprise.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 08 2004
Link copiato negli appunti