Nissan LEAF, l'auto che ricarica la casa

Un sistema di approvvigionamento energetico futuristico e futuribile in grado di alimentare un'abitazione con le batterie di una LEAF

Roma – I colossi giapponesi dell’automobile lavorano alacremente all’abbandono del medioevo dei combustibili di origine fossile, e in tal senso Nissan presenta un sistema di approvvigionamento energetico bidirezionale in grado di instaurare un collegamento energetico tra l’automobile modello LEAF e un edificio domestico.

L’ultima iniziativa “verde” di Nissan si chiama Leaf to Home , e lo storico colosso automobilistico nipponico l’ha presentata a poca distanza dal suo quartier generale nella città di Yokohama: grazie a un apposito connettore e a strutture di stoccaggio elettrico dedicate, una LEAF sarà presto in grado di interfacciarsi a un’abitazione fornendo energia sufficiente ad alimentarla per un periodo di tempo relativamente lungo.

Il link elettrico è bidirezionale , il che significa che l’automobilista sarà in grado di sfruttare l’energia delle batterie agli ioni di litio della LEAF per avere elettricità in casa in periodi di blackout – o in alternativa potrà ricaricare le suddette batterie a partire dall’impianto elettrico domestico.

Nissan stima che le batterie di una LEAF sono in grado di alimentare una “tipica” abitazione giapponese per ben due giorni, e dice di essere al lavoro con varie “parti interessate” per commercializzare la soluzione di interfacciamento auto-casa e favorire la sua diffusione – perlomeno sul mercato nazionale giapponese.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • benkj scrive:
    non necessariamente vincente..
    concordo che sia una scommessa, ma linkare un post di un signor nessuno a sostegno della tesi mi sembra decisamente poco professionale. Classiche trollaggini di PI, ora si linkano anche i commenti di altri troll
  • Ottopuz scrive:
    era il passo piu' naturale
    dopo aver cominciato a dominare i social media, avrebbero usato i social media result per integrarli nelle ricerche. http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/584-5-motivi-per-cui-google-plus-sta-dominando-i-social-media
  • peppe scrive:
    a me piaceva
    era comodissimo il real time search per verificare quanto una notizia stesse girando.
Chiudi i commenti