NMEN svela un super DVD da 50 GB

Niente tecnologia a laser blu sui nuovi supporti ottici di NMEN. Il produttore britannico punta su un formato del tutto simile al DVD che sfrutta il tradizionale laser rosso per scrivere fino a 50 GB di dati
Niente tecnologia a laser blu sui nuovi supporti ottici di NMEN. Il produttore britannico punta su un formato del tutto simile al DVD che sfrutta il tradizionale laser rosso per scrivere fino a 50 GB di dati


Hannover – Nel settore dell’archiviazione ottica i DVD a laser blu sono una grande promessa, ma inizialmente saranno molto costosi. La britannica New Medium Enterprises (NMEN) spera di far leva su questo fattore per spingere sul mercato un nuovo formato ottico proprietario che, sfruttando la tradizionale e più economica tecnologia a laser rosso, sarà in grado di offrire capacità di archiviazione equivalenti a quelle di HD DVD e Blu-ray ad una frazione del loro costo.

Il nuovo disco ottico è stato battezzato Versatile Multilayer Disc (VMD) e, come dice il nome, sfrutta la tecnologia multilayer per stipare su di un solo supporto a singola faccia fino a 50 GB di dati . Purtroppo, benché basato sulla stessa tecnologia degli odierni DVD, i dischi VMD potranno essere letti e scritti solo con appositi drive. Il vantaggio, secondo NMEN, è che tali unità costeranno intorno ai 150 dollari , mentre i primi player Blu-ray e HD DVD dovrebbero costare intorno ai 500 euro.

NMEN sostiene di aver affinato la tecnologia multilayer già utilizzata oggi sui DVD±R DL in modo che su di un unico supporto sia possibile incidere fino a 10 layer sovrapposti .

L’azienda inglese ha mostrato un prototipo di drive VMD presso il CeBIT, annunciando che il lancio del nuovo formato avverrà durante il terzo trimestre dell’anno.

NMEN afferma di non ambire a scontrarsi direttamente con gli standard HD DVD e Blu-ray, appoggiati da alcuni tra i massimi colossi del settore hi-tech. Inizialmente la società lancerà i propri supporti sui mercati in via di sviluppo , come i paesi dell’Europa orientale, la Russia, l’India e la Cina. In questi paesi NMEN è già riuscita a stipulare alcune importanti partnership che potrebbero spianarle la strada verso il settore delle aziende e delle pubblica amministrazione. Se le cose dovessero andarle bene, la società potrebbe decidere di espandere il proprio business anche sui mercati più ricchi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 03 2006
Link copiato negli appunti